LOCRI – Domani l’iniziativa “Usque ad sidera”

Domani sera, alle 21.00, a Locri, al Tempio di Marasà, l’iniziativa Usque ad sidera.

L’evento, che rientra nell’ambito del Festival dell’Astronomiaindetto dai Musei e Parco Archeologico Nazionale di Locri e dall’ArcheoClub di Locri, vedrà coinvolto il Planetario Provinciale Pythagoras Società Astronomica Italiana – Sez. Calabria diretto dalla prof.ssa Angela Misiano.

Il Planetario, in questa occasione, sarà rappresentato dagli esperti Marco Romeo e Nicola Sgambelluri che accompagneranno i visitatori ad una Osservazione astronomica con i telescopi resa ancora più accattivante dal trovarsi tra i resti della colonia magno-greca di Locri, ricordando al pubblico l’importanza che per i Greci ebbe la scienza astronomica.

Interverranno, inoltre, Rossella Agostino, Nicola Monteleone e Tiziana Romeo. (rrc)

 

 

 

LAZZARO (RC) – La seconda edizione del FolkFestival

Al via questa sera, a Lazzaro,  la seconda edizione del FolkFestival, organizzato dal Gruppo Fokloristico Lazzaro e dal Centro Studi Arti e Tradizioni Popolari “Paolo Capua”.

Si parte alle 21.00, a PIazza delle Medaglie d’Oro, con la sfilata dei gruppi folkloristici per le vie del paese, a cui seguirà l’esibizione del Gruppo Fokloristico “I Sinistrari di Calabria” e dell’Associazione Culturale “Vecchia Jonia Città di Giarre e Riposto”.

Inoltre, nel corso della serata sarà allestito lo stand gastronomico dove si potranno degustare le frittole e il panino con la salsiccia. (rrc)

REGGIO – Caffè Letterari, domani incontro con Aldo Mantineo

Domani sera, a Reggio, alle 21.15, al Circolo del Tennis “Rocco Polimeni”, incontro con Aldo Mantineo, giornalista e autore del libro Dire fare comunic@are. Gestire l’ufficio stampa al tempo dei social (ed. Media&Books).

L’evento rientra nell’ambito dei Caffè Letterari organizzati dal Circolo Culturale Rhegium Julii.

L’ospite sarà presentato dal giornalista Eduardo Lamberti Castronuovo che, per l’occasione sarà accompagnato dai giornalisti Cristina Cortese, Santo Strati  e Andrea Iacona

Aldo Mantineo, Giornalista professionista, già caposervizio della redazione di Reggio Calabria di Gazzetta del Sud e corrispondente dell’Agenzia ANSA di Siracusa. Ha pubblicato: Le eccellenze del gusto. Storie, sapori e valori (coautore – 2011); L’oltraggio e l’angoscia (2014); Zagara e cemento (2018); Il mio mare (2018). Nel 2019 ha dato alle stampe Dire fare comunic@are. Gestire l’ufficio stampa al tempo dei social. Ha avuto riconoscimenti al Premio Saint Vincent (1994) e ha vinto il premio di addetto stampa dell’anno (2005). (rrc)

PALMI (RC) – Il libro “L’opera degli ulivi”

Questa sera, a Palmi, alle 22.00, a Villa Mazzini, la presentazione del libro L’opera degli ulivi di Santo Gioffrè.

L’evento rientra nell’ambito delle iniziative culturali organizzate in occasione della Varia di Palmi.

Dialoga con l’autore Arcangelo Badolati. Le letture dei brani è a cura dell’attore Giuseppe Zeno.

Il libro è edito da Castelvecchi Editore.

L’opera degli ulivi è il nuovo romanzo storico-sociale di Santo Gioffrè. La narrazione parte dalle scene dei fermenti politici studenteschi che animavano le università negli anni Settanta. Manifestazioni, proteste, perquisizioni, detenzioni di armi, arresti. L’opera degli ulivi è anche amicizia, complicità, amore. il protagonista, Enzo Capoferro, è un giovane studente di Medicina, militante politico di sinistra. giulia si innamora di lui e lo sostiene nelle sue lotte, gli è compagna silenziosa e attenta. Non cerca di deviare il corso degli accadimenti nemmeno quando si accorge che Enzo è compromesso da una condanna ben lontana dalle ritorsioni per le lotte studentesche. La mala vivenza di Enzo è frutto di quella compromissione ancestrale, avuta per diritto di nascita, o obbligo di discendenza. È dunque in seno alla sua famiglia, e nel cuore del suo paese d’origine, che si scatenano le dure dinamiche sociali che trovano sfogo nella cruenta legge della vendetta. L’opera degli ulivi è metafora di un bivio, uno dei tanti davanti ai quali tutti gli uomini presto o tardi si ritrovano. Continuare o cambiare? (rrc)

REGGIO – Autore in Vetrina, il libro “Sospesi tra due infiniti”

Questa sera, a Reggio, alle 19.00, alla Libreria Nuova Ave, la presentazione del libro Sospesi tra due infiniti. Una nuova astronomia per conoscere l’universo di Gianfranco Bertone.

L’evento rientra nell’ambito della rassegna letteraria Autore in Vetrina, organizzata dalla Libreria Nuova Ave.

L’autore sarà presentato e intervistato da Angela Misiano, responsabile scientifico del Planetario di Reggio Calabria.

Il libro è edito da Longanesi. (rrc)

BOVA – Novelle e fiabe della Calabria greca

Ogni venerdì e sabato, dalle 18 alle 21, con repliche ogni ora, nel borgo antico di Bova a Palazzo Mesiani, via San Costantino 8 Tikandì Akomì (Qualcosa ancora) ovvero fiabe e della Calabria greche, a cura di TeatroProskenion.

Con l’occasione si può visitare il museo etnografico e la mostra dei Maja, collocati all’interno del palazzo Mesiani.

Soddisfatto il sindaco di Bova Santo Casile  per il pienone di Ferragosto anche nel Borgo greco di Bova dove sono giunti numerosi turisti per visitare il Museo della Lingua greco calabra intitove lato al famoso glottologo “Gerhard Rohlfs”, e le altre attrattive culturali di Bova: il Museo di Paleontologia e scienze naturali dell’Aspromonte, il sentiero della Civiltà contadina, l’area della Giudecca, la chiesa bizantina, il Santuario di San Leo, la cattedrale Madonna dell’isodia,  il Castello normanno, la torre normanna il borgo dei mestieri, la residenza dell’artista, la locomotiva a vapore.

REGGIO: L’avventura dei Bronzi oggi alle 18 al Museo

Oggi pomeriggio a Reggio, alle 18.00, in Piazza Paolo Orsi, dentro il Museo Archeologico nazionale, appuntamento da non mancare con l’incontro I Bronzi di Riace. Capolavori dell’arte greca. Insieme col direttore Carmelo Malacrino il prof. Daniele Castrizio, membro del Comitato Scientifico del Museo ed grande studioso dei Bronzi di Riace. Partecipa il sub Stefano Mariottini, che ha rinvenuto i bronzi nel mare di Riace 47 anni fa e che stamattina è stato accolto dal direttore Malacrino. (rrc)

TAURIANOVA (RC) – Al via lo Street Food Village

Al via oggi, a Taurianova, a Largo Bizzurro, la terza edizione dello Street Food Village.

Organizzata dall’Associazione Culturale “Lzero 63, con la direzione artistica di Rocco Iannì, la manifestazione si prefigge l’obiettivo di sfamare la voglia di svago e degustazione di prelibatezze.

Si parte alle 19.00, dopo l’apertura del Villaggio e dei saluti istituzionali, con Nutrilandia, il laboratorio di educazione alimentare a cura del dott. Antonio Grimaldi e della dott.ssa Francesca Micale. Sempre alle 19.00, il laboratorio per bambini Decora per un amico, a sostegno della Fondazione Lene Thun Onlus, il laboratorio creativo di cucina per bambini Oggi pasticcio io a cura di Maria Teresa Neri, e il laboratorio Un cibo da favola a cura della psicologa Natascia Viola.

Alle 20.00, la presentazione del progetto Calici di Stelle, con degustazione di vini in collaborazione con l’Associazione Città del Vino Movimento Turismo del Vino, lo spettacolo di burattini in pineta per bambini, e la street art Writing in pineta. Alle 20.30, alla pineta, Sogno di una notte di mezza estate – Artisti di strada Buskers. A seguire, la sfida di cucina Masterfood Taurianova tra le attività commerciali di Taurianova.

Alle 22.00, lo show cooking di Rocco Iannì. La prima giornata si chiuderà con il concerto dei Garage 21.

Domani, alle 20.00, Sits – Style in the square, la battaglia di breakdance 1 vs 1. In giuria MowgliOmedAmaro. Alle 22.00, lo show cooking a cura di Kosuke Toyao, chef del ristorante “Koma” di Reggio Calabria. Chiude la seconda serata il concerto dei Country Bluegrass Honry Brothers.

Domenica 18 agosto, ultimo giorno di manifestazione, alle 20.30 lo Slamshow a cura degli slammals – Branco Poetico – Puglia Slam. Si tratta di una gara tra poeti con giuria popolare. Special guest dell’evento, Simone Savogin, finalista dell’Italia’s Got Talent 2019.

Alle 22.00, lo show cooking a cura di Andy Luotto, attore e cuoco. Chiude la terza edizione dello Street Food Villlage lo spettacolo musicale di Maz Gazzaruso and Swing Fratis. (rrc)

MONTEBELLO JONICO (RC) – Il Palio storico “Città di Montebello Jonico”

Questo pomeriggio, a Montebello Jonico, alle 18.00, la seconda edizione del Palio storico “Città di Montebello Jonico”.

Questo grande evento, una iniziativa fortemente voluta dall’Arciprete don Giovanni Gattuso e dal professore Vincenzo Malacrinò, presidente dell’Istituto Comunicazione e Cultura nonchè autore del progetto, dei testi e della regia, per dare a Montebello Jonico la possibilità di conoscersi e conoscere la storia che tutti unisce. Un progetto che vede la collaborazione sinergica anche della Camera Regionale della Moda Calabria, dell’Accademia Fidia e dell’Istituto d’Istruzione Superiore “A. Righi” diretto dall’avv. Maria Daniela Musarella, il quale ha dato un valido contributo per la realizzazione dell’importante evento attraverso ricerche che porteranno a realizzare in 3D l’antico palazzo baronale sulla base dei ruderi oggi presenti.

Il Palio, infatti, è dedicato all’attore Giacomo Battaglia e vuole, ancora una volta, rievocare la storia dell’antico borgo risalente all’anno 1000 e che si unisce all’importante storia della disfida di Barletta attraverso Lodovico. Proprio quest’ultimo e la sua nobile discendenza diedero lustro a Montebello fino a Bernardino. Lodovico, tacciato dalla storia come sanguinario viene rivalutato dai testi scritti dal prof. Vincenzo Malacrinò che, sulla base di deduzioni logiche, evidenzia come Bernardino non poteva essere un assassino ma solo un uomo che ha perdutamente amato Antonia, fino al punto di concordare con la stessa la “fuga d’amore”.

I testi che leggerà Costantino Comito, in piazza Mazzacuva, con i dati storici del prof. Luigi Sclapari, segneranno l’inizio della seconda edizione del Palio.

Per l’occasione il gruppo storico di Sbandieratori “Città di Catanzaro” munito anche di chiarine, tamburini, draghi del fuoco e molti altri daranno maggiore enfasi all’evento che vedrà tutto il territorio di Montebello unito, dalla marina alla montagna.

Embrisi, Trunca, Fossato, Montebello Jonico, Masella, Caracciolono-Tigani e Saline con i propri rappresentanti si “sfideranno” per conquistare il “Palio” realizzato dall’artista Rosario La Seta.

Tutti i partecipanti sfileranno per le vie del borgo in abito d’epoca grazie alla sinergia e allo slancio di Stile d’Epoca di Pino Bruzzese. La costumista Renè Bruzzese, come per l’edizione precedente, riporterà il tempo alla fine del 1600.

L’arciprete don Giovanni Gattuso, ha affermato che questa iniziativa storica merita la giusta attenzione al fine di regalare ai presenti le tracce del passato. Un evento che molto impegna ma che darà la possibilità a tutti di vivere il passato, di entrare nella trama della storia e di comprendere meglio il presente. Dello stesso avviso è il prof. Vincenzo Malacrinò il quale ha ribadito la necessità di «conoscere oggi per non dimenticare domani le origini poiché queste permetteranno di vivere in modo adeguato il presente e al contempo progettare saggiamente il futuro sulla base della conoscenza della propria identità».

«Un progetto – ha continuato Malacrinò – che si realizza grazie alla straordinaria collaborazione di don Gattuso, molto innamorato di Montebello e desideroso di realizzare una grande unità su tutto il territorio, il quale senza pensarci due volte ha deciso di sostenere integralmente il progetto».

 

BOVA (RC) – Paleariza, “Grecia ce Calavrìa”

Questa sera, a Bova, alle 21.45, l’evento Grecia ce Calavrìa.

L’evento rientra nell’ambito di Paleariza, il Festival della musica e delle tradizioni popolari della Calabria greca, giunto alla 22esima edizione.

Si parte con il Ballo dei Giganti, per poi proseguire con i Suonatori dell’area ellenofona e i loro strumenti della tradizione dell’area ellenofona della Calabria.

La serata si concluderà con i Ballu du camiddu, un rito liberatorio dove luce, ritmo e fuoco si uniscono in una simbologia ancestrale e ripetono una danza antica e magica che sembra seguire “Il movimento circolare degli astri”. (rrc)