Città Italia, riconoscimenti per la Calabria e i reggini

19 ottobre 2018 –  È partita da Reggio la Città Itinerante – Viaggio delle Identità Territoriali, la rassegna itinerante – di cadenza semestrale -, promossa dall’Accademia delle Imprese Europea, che viaggerà in diverse regioni del Paese.

«Città Italia – si legge in una nota degli organizzatori – è l’occasione per riscoprire e rivalutare i territori, le attività produttive e le risorse che ogni città possiede».

Tantissimi gli eventi di questa due giorni, caratterizzati da conferenze, show cooking, spettacoli ed intrattenimento, dove decine di produttori locali e non hanno avuto la possibilità di esporre le migliori eccellenze del territorio, confrontandosi con distributori e buyers per promuovere la crescita dell’economia cittadina.

«La promozione delle eccellenze territoriali – ha dichiarato il sindaco di Reggio Giuseppe Falcomatà – è un fattore strategico per il programma di sviluppo socioeconomico del territorio. In questi anni siamo stati impegnati in un’opera meticolosa di ricostruzione del tessuto produttivo sano della Città. Un percorso che abbiamo voluto condividere con le imprese e con i cittadini. Sono convinto che Reggio e la Calabria abbiano tanto da dare, soprattutto in un settore strategico ed in forte espansione come è quello dell’enogastronomia d’eccellenza. Iniziative come questa hanno il merito di valorizzare questi percorsi, mettendo in vetrina le nostre migliori eccellenze, mettendole in rete e promuovendole nel panorama nazionale ed internazionale».

Importanti, i riconoscimenti conferiti nel corso della seconda giornata di manifestazione: al Comune di Amatrice, rappresentato dal Consigliere Luca Poli, è stato consegnato il Premio Nazionale Città Italia per le De.Co dall’Assessore alle Attività Produttive Saverio Anghelone, «per aver saputo rappresentare nel mondo la territorialità».

Anche l’Associazione dei Comuni Area Grecanica è stata premiata, «per essere stati i primi Comuni ad aver condiviso il progetto e la creazione del Marchio d’Area». A ritirare il Premio, il presidente dell’Associazione, Santo Monorchio, sindaco di Bagaladi, consegnatogli da Pietro Putame, sindaco di San Pietro a Maida, in rappresentanza dell’Unione dei Comuni di Monte Contessa. L’incontro è stato fortemente voluto dall’Accademia delle Imprese Europea, per agevolare la strada a un gemellaggio tra i Comuni.

Premiata da Marco Mauro, anche, la Gelateria Cesare, con il Premio Speziale Città Italia, «per i 100 anni di storia dell’Azienda, per la professionalità, l’innovazione, la qualità e le emozioni di gusto del gelato artigianale».

Il video della Premiazione

«Il progetto Città Italia – ha spiegato Giuseppe Ariobazzani, presidente dell’Accademia delle Imprese Europea – riparte, e riparte con azioni concrete per lo sviluppo del territorio, per la promozione dei nostri prodotti ma, sopratutto, per continuare quella rete del sistema tra Istituzioni, Imprese e imprenditori. L’Accademia si confronta, tutti i giorni, nelle varie realtà italiane, creando questa azione di marketing territoriale che ci consente di conoscere produzioni, di conoscere persone, ma di conoscere anche quelle realtà che spesso vengono dimenticate o vengono assorbite in quel che diciamo i canali di comunicazioni non riescono a raggiungere alcune caratteristiche e tradizioni delle piccole realtà».

«La nostra mission – ha proseguito il presidente Ariobazzani – è quella di far conoscere al consumatore il vero Made in Italy, il prodotto che nasce dal territorio, è un prodotto naturale, viene realizzato nei territori italiani, viene confezionato in Italia e, quindi, è l’unico prodotto che, per quanto ci riguarda, parla l’italiano».

«Questa è la mission dell’Accademia – ha concluso il presidente Ariobazzani – questo è quanto ci hanno chiesto gli imprenditori, e questo, secondo me, è quello che vogliono i consumatori: sapere di che cosa si sta cibando, qual è il gusto, qual è il cibo, qual è quel prodotto che si mette sulla tavola e che, al fine, oltre ad una sana alimentazione, possa essere un aiuto dal punto di vista della salute». (rrc)