D’IPPOLITO (M5S): Soveria Mannelli, al Pronto Soccorso mancano medici

9 ottobre – «L’Asp di Catanzaro deve risolvere subito il gravissimo problema della carenza di personale medico nel Pronto soccorso dell’ospedale di Soveria Mannelli». Lo afferma, in una nota, il deputato M5s Giuseppe d’Ippolito, che in proposito ha inviato una nota urgente alla direzione generale dell’Asp di Catanzaro, trasmessa per conoscenza al ministro della Salute, Giulia Grillo, al prefetto di Catanzaro, Francesca Ferrandino, al commissario alla Sanità calabrese, Massimo Scura, al governatore della Calabria, Mario Oliverio, al presidente della commissione Sanità del Consiglio regionale calabrese, Michele Mirabello, e al sindaco di Soveria Mannelli (Cz), Leonardo Sirianni.
«Sulla base – ha scritto il deputato 5stelle – degli elementi acquisiti, l’Asp di Catanzaro avrebbe in via formale prospettato delle soluzioni, la cui attuazione parrebbe non avere tempi brevi. In ogni caso, allo stato non risulta risolto il problema delle unità di personale medico mancanti alla pianta organica prevista intanto con provvedimento commissariale, benché sia ben nota l’indicata carenza nella suddetta unità operativa, la quale si protrae da settimane e che avrebbe dato luogo a massacranti turni di lavoro, in violazione delle vigenti norme, di derivazione europea, poste a sicurezza dei pazienti e del personale sanitario». «Ciò premesso, riservandomi – ha concluso D’Ippolito – ulteriori iniziative, non solo nelle sedi parlamentari e ministeriali di competenza, volte all’individuazione di responsabilità circa eventuali comportamenti omissivi o provvedimenti non in linea con gli obblighi tassativi di cui alla Legge numero 161/2014, con la presente chiedo quali iniziative urgenti il direttore generale facente funzioni dell’Asp di Catanzaro intenda assumere in proposito e come, nell’ambito delle sue precise funzioni, voglia intervenire il commissario per l’attuazione del piano di rientro dal disavanzo sanitario della Calabria». (rp)