REGGIO – Il Don Giovanni in replica domenica al Cilea

24 novembre 2018 – Si replica, domani alle 17, al Teatro Cilea di Reggio Opera Musica Festival il Don Giovanni di Mozart. Con l’Orchestra del Teatro Francesco Cilea diretta dal m° Gianna Fratta e il Coro del Cilea diretto da Bruno Tirotta. La regia è di Franco Marzocchi e Sofia Lavinia Amisich. In scena Roberto Scandiuzzi, Orlin Anastassov, Paoletta Marrocu, Liliana Marzano, Alexandra Zabala, Salvatore Grigoli, Didier Pieri, Vedat Dalgiran. 

La direzione artistica è di Domenico Gatto: «È un onore – ha detto – per me aver contribuito a rendere possibile nella mia città natale, Reggio Calabria, un evento di tale spessore. Poter godere dell’arte di Roberto Scandiuzzi e di Orlin Anastassov, insieme, è un privilegio che finalmente anche i calabresi e i siciliani potranno permettersi senza dover fare tanti chilometri di strada. Questi mostri sacri, che hanno sposato in pieno il nostro progetto arricchendolo con la loro presenza, saranno affiancati da due donne superlative, Paoletta Marrocu e Liliana Marzano, che porteranno la loro luce in questo allestimento di “Don Giovanni”. Stiamo cercando di restituire al Teatro Cilea la sua dignità, facendo onore ai passati fasti che hanno visto Pavoratti e Callas, agli inizi delle loro carriera, calcare le sue scene. Siamo sicuri che il pubblico non perderà quest’occasione di farsi nutrire da tanta qualità».

“Don Giovanni” è una produzione originale dell’Associazione Culturale Traiectoriae in collaborazione con Orlin Anastassov Foundation e New Bridge Artists, una sinergia internazionale tra Italia e Bulgaria.

Don Giovanni è Roberto Scandiuzzi, Leporello Orlin Anastassov, due fra i “bassi” più importanti della scena mondiale. Quest’ultimo, noto per i suoi ruoli verdiani e come interprete del grande repertorio russo, debutterà a Reggio nel suo primo ruolo mozartiano. Paoletta Marrocu, soprano di grande esperienza, è Donna Elvira mentre Liliana Marzano è Donna Anna. Didier Pieri veste il ruolo di Don Ottavio e Vedat Algiran quello del Commendatore. Alexandra Zabala e il baritorno Savatore Grigoli sono, invece, Zerlina e Masetto.

Firma i costumi Alessandro Lai, il disegno luci Gianni Melis, Scene di Angelo Ciano. Emiliano Pascucci con Pierpaolo Ceccarini al video mapping. (rs)

 

.