REGGIO – Le Muse, un successo l’incontro “I Nuovissimi”

Le Muse "I Nuovissimi"

14 gennaio 2019 – Successo per I Nuovissimi: i giovani del riscatto… secondo anno, l’evento organizzato, per il secondo anno consecutivo, dal Laboratorio delle Arti e delle Lettere “Le Muse”.

«Un evento – si legge in una nota de Le Muse – che, ancora una volta, ha dimostrato come la terra di Calabria riunisce imprenditori e non solo, magari formati in altri contesti, ma che ritorno nel Meridione d’Italia per costruire qualcosa».

«Ma cosa fanno le Amministrazioni, le Istituzioni – prosegue la note de Le Muse – per rianimare il settore dell’imprenditoria in crisi? I giovani, a volte, sono soli e, dunque, scoraggiati. Alle Muse, così, un ennesimo esempio di promozione di coloro i quali hanno fatto, della creatività, dell’arte, del design e della natura la loro esperienza di vita, ognuno con una storia, ma anche con tanta rabbia e sana voglia di restare, sì, perché il verbo restare dovrebbe essere un must, a volte poco ricordato».

L’incontro è stato aperto e chiuso dal dott. Guido De Caro, medico e specializzato in psicoterapia, che ha ricordato come «occorre trovare l’equilibrio tra cuore e mente. I giovani sono stati, da sempre, sia nella filosofia che nella politica. I protagonisti di commenti, a volte anche negativi, ma la loro vita e formazione deve avvenire presso la Famiglia e la Scuola, deputate, entrambe, ad affermare la costruzione di un futuro migliore».

Sasha Sorgonà, presidente Giovani Imprenditori Confcommercio, nel corso dell’incontro, ha ribadito che «oggi il riscatto deve avvenire presso noi stessi, dai giovani, migliorando il futuro: il mio compito è cercare di aiutarli all’interno di Confcommercio e, in particolare, nel settore dei locali della movida; ecco il perché della nascita di uno sportello che può aiutare a dare consigli e a supportare le varie pratiche ma, occorre, sempre, come diceva Pertini, dare sempre un “esempio”: senza esempi positivi non vi può essere crescita».

Preziosa, la testimonianza della stilista di moda Enrica BV, che ha studiato e lavorato fuori Reggio per 10 anni.

«È difficile fare filiera qui – ha raccontato la stilista Enrica BV – il settore della moda è quasi assente e, dopo avere registrato il mio logo, avere ideato delle mie collezioni,  si ha sempre a che fare con burocrazia e varie problematiche».

«Io mi occupo di taglio, cucito sartoria, disegno – ha proseguito la stilista – faccio tutto questo, il lavoro di almeno 10 persone, promuovo il made in Italy, ma da noi al Sud tutto è difficile, nessun investimento per questo settore che dovrebbe essere protetto e promosso».

Presente anche Agostino Azzarà, di Azeta Artigiani e design del legno, che ha ricordato l’azienda di famiglia, e ha parlato del progetto a cui lavorano le due sorelle, Lucia e Maria Cristina, che contribuisce ad animare, commercialmente, la zona del Valanidi.

Nel corso dell’evento, inoltre, i due artisti e fumettisti, Marianovella Sinicropi e Maniel Giuffrè, hanno presentato una loro creazione, resa possibile grazie a Dentiblù Comics.

Le conclusioni sono state affidate al dott. Guido De Caro, che si è soffermato sul ruolo degli adulti, «che devono infondere, al mondo giovanile, coraggio, poiché i ragazzi devono trovare la loro identificazione e desiderio, poiché, ognuno di loro, ha il suo progetto di vita». (rrc)