Tre calabresi (Morra, Santelli e Ferro) guideranno la Commissione Antimafia

15 novembre 2018 – La guida della Commissione Antimafia è affidata a tre calabresi: Nicola Morra (M5S) è il nuovo presidente (succede a Rosy Bindi), vicepresidente è la cosentina Jole Santelli (FI) che divide la responsabilità con Christian Solinas (Lega-Psd’Az), segretario la catanzarese Wanda Ferro (FdI).

La nuova Commissione della XVIII legislatura, formata da 50 parlamentari (25 deputati e 25 senatori) si è riunita ieri e ha rinnovato i vertici. Il sen. Nicola Morra – eletto a Cosenza, ma originario di Genova, ormai cosentino d’adozione – ha postato su Facebook un messaggio di Paolo Borsellino: «Dobbiamo sconfiggere la mafia. Dovrà essere combattuta ogni illegalità, ogni silenzio, in quanto ciò è terreno fertile per quella pianta schifosa che vogliamo estirpare con tutte le nostre forze. Dobbiamo far trionfare definitivamente quel “fresco profumo di libertà che fa rifiutare il puzzo del compromesso morale, dell’indifferenza, della contiguità e quindi della complicità».

In Commissione – come Calabria Live ha riportato nelle scorse settimane – ci sono sette calabresi: i deputati Vittoria Baldino (M5S) – originaria di Rosarno, eletta nella Circoscrizione Lazio – Wanda Ferro, Dalila Nesci (M5S) e Jole Santelli come deputati, Margherita Corrado (M5S), Giuseppe Mangialavori (FI) e Nicola Morra.

A Wanda Ferro Giorgia Meloni – che guida Fratelli d’Italia – ha fatto pervenire un messaggio di auguri. Si rafforza la presenza di Fratelli d’Italia nelle istituzioni – ha scritto la Meloni su FB – congratulazioni a Wanda Ferro, neo segretario della Commissione Antimafia. Passione, capacità, competenza al servizio di uno dei capisaldi dell’impegno politico della destra: la lotta alla criminalità organizzata». (rp)