Fino al 16 agosto la residenza artistica “Aspromondo”

Fino al 16 agosto, nell’ex Vivaio Forestale Cucullaro, tra i boschi di Gambari di Santo Stefano in Aspromonte, è in programma Aspromondo, la residenza artistica diretta da Paolo Genoese e nato in sinergia tra Comune di Santo Stefano in Aspromonte, Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria e Face Festival.

Giunto alla seconda edizione, il progetto ha l’obiettivo di produrre 10 opere artistiche per accrescere in modo esponenziale ogni attività proposta, raccontandola attraverso semplici ed utili strumenti, tra stupore ed immaginazione; strumenti che possano attivare immediatamente molta curiosità ed interazione da parte del pubblico oltre che l’opportunità di godere di un piccolo museo nel bosco, scoprendolo giorno dopo giorno. 

L’idea generatrice del progetto è quella di ospitare, come di consueto, 10 ospiti provenienti dalle Accademie di Belle Arti italiane nonché artisti uniti da un comune obiettivo: realizzare in Aspromonte un museo a cielo aperto facilmente condivisibile, ed adatto alle esigenze di chi ama trascorrere il tempo in montagna: il bosco degli artisti.

A partecipare a questa edizione dono Luigi Citarrella, Francesco Scialò, Michele Giangrande, Marco Labate, Alice Di Nanna, Francesca Ruggieri, Marco Mose Ranieri, Tonino Denami, Mariateresa Oliva, Davide Scialò.

Il prossimo 13 agosto, inoltre, alle 16.30, sarà inaugurato il bosco degli artisti, con la presentazione delle opere realizzate durante la residenza. A seguire, alle 19.30, il concerto di Davide Ambrogio. (rrc)