REGGIO – Il giornalista Paolo Bolano presidente CNA Pensionati

 

È il dott. Paolo Bolano il nuovo Presidente di CNA Pensionati di Reggio Calabria. Una personalità della cultura reggina e un personaggio televisivo nazionale. Giornalista, impegnato nelle più importanti rubriche televisive della Rai, a cominciare da A come Agricoltura, Linea Verde, Di Tasca Nostra, AZ un fatto come e perché, ecc.

Sempre in primo piano nel sostenere la crescita della città di Reggio Calabria e dell’area metropolitana, Bolano, in questo suo nuovo impegno intende portare avanti le istanze delle categorie più fragili con progetti tali da sostenere la qualità della vita della terza età.

La parole d’ordini di questo nuovo impegno sono: la formazione che possono dare gli anziani ai giovani, la prevenzione della salute, la conoscenza e i saperi per i pensionati.

Questa categoria è interessata a conoscere da vicino il digitale e le nuove tecnologie della comunicazione. Per gli anziani deve essere un’occasione di crescita dei loro saperi.

La cura è la prevenzione degli anziani è determinante per una vita sana e tranquilla di chi si è impegnato tutta la vita a produrre ricchezza per questa società. Infine, gli anziani pensionati della CNA devono partecipare a tutti gli eventi culturali, per arricchire le loro conoscenze e per conoscere da vicino il teatro. Siamo figli della Magna Grecia, dove 3000 anni fa, è nato il teatro e il bello che poi valicando i monti di questa regione ha raggiunto il mondo intero allora conosciuto.

Il giornalista Paolo Bolano con i Pensionati della CNA intende fare conoscere questi progetti alle Istituzioni e agli Enti che dovranno sostenerli per dare un contributo alla crescita culturale dei pensionati artigiani.

Non mancheranno naturalmente le occasioni per portare gli anziani nei musei e per fare conoscere meglio la nostra regione e le regioni limitrofe.

Dall’assemblea è venuto fuori che i pensionati sono interessati a visitare Matera, in Basilicata, Siracusa e il teatro greco e le isole Eolie.

L’assemblea elettiva oltre al Presidente ha eletto la Vice Presidente Francesca Sgro e i componenti la presidenza avv. Michele Priolo e Giovanni Pastetti.  (rrc) 

 

 

REGGIO – Otto carsharing a disposizione dell’Asp per somministrare dosi a domicilio

Otto car sharing a disposizione dell’Asp di Reggio Calabria per sostenere le operazioni di vaccinazione a domicilio operate dalla stessa Azienda Sanitaria Provinciale, con particolare attenzione ai soggetti fragili e agli anziani del territorio reggino. È l’obiettivo dell’iniziativa promossa dalla Città Metropolitana e dal Comune di Reggio Calabria, in collaborazione con Atam Spa, e presentata a Piazza Italia.

Presenti il sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà, i consiglieri metropolitani delegati Carmelo Versace e Nino Zimbalatti, il Commissario Straordinario dell’Asp, Gianluigi Scaffidi, il Direttore del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp, Sandro Giuffrida, del funzionario del Dipartimento di Prevenzione dell’Asp, Antonio Diano, gli assessori comunali Rocco Albanese e Giuggi Palmenta, il consigliere comunale delegato, Francesco Gangemi, la dottoressa Maria Angela Romeo, responsabile dei servizi per la mobilità di Atam e del dirigente del Settore Mobilità della Metrocity, Lorenzo Benestare.

«Le vaccinazioni nel complesso stanno procedendo bene – ha detto il sindaco Falcomatà al termine della presentazione – anche se si registrano delle difficoltà, purtroppo, rispetto alle fasce più fragili della popolazione, parliamo di soggetti allettati o che hanno difficoltà a deambulare e quindi a raggiungere i centri vaccinali della città. Da qui nasce questo bellissimo progetto, in sinergia con Asp e Atam e che ha spinto Comune e Città metropolitana a mettere a disposizione otto autovetture del servizio di car sharing, per consentire all’Asp di effettuare le vaccinazioni a domicilio, naturalmente per quei soggetti che necessitano di questo tipo di intervento».

«Un servizio importante – ha aggiunto il primo cittadino – che sicuramente consentirà di aumentare il numero delle vaccinazioni in città e di dare nuovo impulso a quella che possiamo considerare in questo delicato momento, la madre di tutte le battaglie, ovvero il percorso che ci deve condurre fuori dalla pandemia. Ma si tratta anche di una bella pagina di sinergia istituzionale fra diversi enti che dimostra, ancora una volta, che solo attraverso dialogo e confronto si riescono a raggiungere risultati importanti per la collettività in poco tempo e nel modo migliore».

«La città torna a muoversi, – ha poi concluso Falcomatà – promuovendo tutte quelle azioni necessarie per superare gli effetti nefasti di questo periodo terribile”.

Di iniziativa di grande rilievo e utilità ha poi parlato Scaffidi, evidenziando l’importanza di questi mezzi «per svolgere un servizio di prossimità nei confronti di coloro che per vari motivi, non possono recarsi presso i centri vaccinali. Una tutela ulteriore verso i soggetti più deboli e anche la prova concreta di un impegno condiviso fra gli enti coinvolti».

«È importante ribadire, ancora una volta – ha aggiunto – il messaggio ai cittadini che come Asp stiamo ripetendo, ovvero che è sempre fondamentale rispettare quelle regole che tutti ormai abbiamo imparato rispetto al distanziamento e all’utilizzo delle mascherine. Di questo virus e degli stessi vaccini ancora non sappiamo tutto e dobbiamo cautelarci per evitare che, come lo scorso anno, la stagione estiva rappresenti una sorta di “tana libera tutti” per poi ritrovarci con nuovi problemi in autunno». (rrc)

REGGIO – Al Cinema Lumière in anteprima il film “Shocking Marriage” di Demetrio Casile

Domani sera, al Cinema Lumière di Reggio Calabria, sarà proiettato, in anteprima, Shocking Marriage, il pluripremiato film del reggino Demetrio Casile.

A presentare il film, il sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà. Un omaggio, poi, dai cittadini, dagli attori, e da tutti coloro che sono stati presenti sul set sarà reso al compianto Giacomo Battaglia, scomparso prematuramente mentre la pellicola era in fase di montaggio.

Potrebbe essere un'immagine raffigurante attività all'aperto e il seguente testo "ATTENZIONE GIOVEDI 24 GIUGNO ORE 21 CINEMA LUMIERE Sala De Curtis La più grande REGGIO CALABRIA ANTEPRIMA PER LA CALABRIA "SHOCKING MARRIA REGGIO Di ALLA CASSA IL GRANDE Demor EVENTO PER DEL CINEMA TUTTE LE SERE Prenotazioni Informazioni Tel. 393.8131781 ××™×¡× DEMETRIO CASLECABLE CASLE SHOCKING S SUONVOLLENTE MARRIAGE lapellicola Demetrio Ecco Reggio set di un film come non l'avete mai vista... Û"

Il matrimonio più sconvolgente della storia, dunque, dopo la presentazione all’Arena dello Stretto lo scorso agosto, e dopo aver raccolto tantissimi premi, torna a Reggio Calabria per offrire ai reggini la visione, in anteprima, di un film «divertente, ma non  è un film comico, almeno non per come ci hanno abituato alcune inguardabili pellicole degli ultimi tempi, sguaiate e povere di contenuti. Demetrio Casile percorre la difficile via del paradosso per proporre, riuscendoci, un film che fa della satira la sua mission, per sbeffeggiare il potere (o quello presunto tale) dei mafiosi di provincia usi a dettare legge e, ovviamente, anche a superarla».

LEGGI ANCHE: LA RECENSIONE DI CALABRIA.LIVE SU SHOCKING MARRIAGE

REGGIO – La Giunta comunale approva Il Piano di Zona Sociale

La Giunta comunale di Reggio, guidata dal sindaco Giuseppe Falcomatà, ha approvato il Piano di Zona Sociale, «un documento che cambierà, per sempre, le Politiche sociali cittadine» ha detto, con soddisfazione, Carmelo Romeo, presidente della Commissione Politiche sociali.

«Con l’ok ai Piani di zona – ha spiegato – anche da parte della Commissione Welfare, incomincia un percorso che, formalizzato il passaggio in Consiglio, farà fare un grosso salto di qualità ad un settore delicatissimo sul quale, in questi anni, il sindaco Giuseppe Falcomatà ha concentrato gran parte dell’azione politica della propria amministrazione».

«Il voto favorevole di 11 consiglieri, a fronte di sole 3 astensioni da parte degli unici rappresentanti della minoranza presenti – ha detto Romeo – non scalfisce affatto la bontà di un’attività che segna un momento storico per la Città di Reggio Calabria».

Romeo ha, poi, sottolineato il modus operandi scelto per «la stesura di un documento ampiamento condiviso dagli attori principali del comparto che, quotidianamente, lavorano fianco a fianco con le difficoltà del territorio».

«I Piani di zona – ha spiegato – nascono dalla concertazione serrata che il settore ha avuto con le associazioni del terzo settore, la Commissione Politiche sociali, la Consulta, l’Asp, i sindacati, le cooperative, le famiglie e tutte le realtà che ruotano intorno alle variegate sfaccettature del complesso sistema di welfare. Quello approvato, dunque, è un programma creato tenendo in considerazione esperienze e raccogliendo suggerimenti e proposte dalla viva voce dei protagonisti del settore. Un Piano che ha durata triennale ma che, comunque, resta aperto ad ulteriori contributi e miglioramenti».

Secondo il presidente Romeo, quindi, «il Comune, una volta concluso l’ultimo step in consiglio, si doterà di uno strumento indispensabile per individuare ed aggredire le emergenze presenti nei diversi quartieri. Una mappatura delle criticità da risolvere e della potenzialità da sfruttare fondamentale per elevare al massimo gli standard di qualità di servizi importantissimi per fasce corpose della popolazione».

«Quella arrivata in Commissione – ha concluso – è una fotografia reale e concreta della situazione sul territorio. D’ora in avanti, grazie ai Piani di zona e ad investimenti quantificati in 30 milioni di euro, Reggio potrà davvero fare grossi passi in avanti adeguando i propri Servizi sociali alle esperienze più qualificate presenti nell’intero Paese».

Si tratta di «un risultato che eleva gli standard dei servizi in Città e conferma il grandissimo lavoro portato avanti, in silenzio e rimboccandosi le maniche, dall’assessore al Welfare, Demetrio Delfino e dal dirigente del settore, Francesco Barreca» si legge in una nota del PD reggino.

Il gruppo del Pd a Palazzo San Giorgio torna a parlare del riassetto delle Politiche sociali che «rappresenta il fiore all’occhiello della squadra di Governo cittadino che, adesso, raccoglie i frutti di sei anni di dura, estenuante ed evidentemente proficua programmazione portata avanti dal sindaco Giuseppe Falcomatà».

«È in assoluto, una vittoria per Reggio – hanno affermano i Democratici – che premia gli sforzi di un intero comparto impegnato a gestire una crisi amplificata dagli ultimi due anni di pandemia. Il settore Politiche sociali del Comune, infatti, ha fronteggiato e gestito alla perfezione diverse emergenze. Detto del Covid, si sono dovute arginare le difficoltà legate alla crisi economica, all’emergenza sbarchi, al piano di riequilibrio che, se non gestititi nella maniera dovuta, avrebbero sicuramente determinato la chiusura di molti servizi».

«Invece, oggi – hanno aggiunto – ci troviamo a commentare l’approvazione dei Piani di zona che non solo rafforzano, consolidano ed implementano le attività già esistenti, ma permettono l’attivazione e l’avvio di nuovi percorsi strategici per aggredire e risolvere alcuni dei problemi più delicati e complessi dal territorio. Siamo davanti ad investimenti per 30 milioni di euro che cambieranno, per sempre, il volto del welfare cittadino che, d’ora in poi, nulla avrà da invidiare ai sistemi più evoluti e moderni del Paese».

«Noi – aggiungono dai banchi del Pd – grazie alla nostra forte azione politica, accompagnata dal supporto di funzionarie straordinarie, abbiamo resistito e adesso possiamo rilanciare. Perché, se è vero che il settore sta compiendo un’autentica impresa considerata l’esiguità del personale a disposizione, è altrettanto vero che resterà per sempre encomiabile l’operato degli Assessori Giuseppe Marino e Lucia Nucera, già in passato titolari della delega alle Politiche Sociali, e di figure straordinarie come le dottoresse Modafferi, Iovine, Costarella e Pellicano, dipendenti, oggi in pensione, che hanno iniziato a programmare e pianificare i servizi nella città di Reggio Calabria».

«Adesso, però – hanno concluso – dobbiamo guardare al futuro. E lo potremo fare con un animo più sereno potendo contare presto su Piani di zona d’eccellenza e all’avanguardia, indispensabili per potenziare l’intero sistema delle Politiche sociali. La speranza, a questo punto, è che la Regione Calabria applichi la legge 328 per riformare, complessivamente, il welfare calabrese». (rrc)

 

REGGIO – Sabato il firmacopie del libro “Ossigeno” di Pino Bova

Sabato 26 giugno, a Reggio, alle 19, alla Libreria Nuova Ave, è in programma il firmacopie del libro Ossigeno di Pino Bova, edito da Rubbettino.

All’evento saranno testimoni il poeta Dante Maffia, il critico letterario Marco Onofrio, lo scrittore Mimmo Gangemi. Lo scrittore e poeta Francesco Tassone leggerà qualche componimento, la giornalista Anna Foti coordinerà il breve incontro.

«Tengo a precisare – ha detto Bova – che non si tratta di una presentazione del testo che avrebbe richiesto un luogo più ampio e un diverso attimo di attenzione. È solo un momento d’incontro che consentirà un primo approccio a questo lavoro che consentirà, successivamente di vivere la presentazione vera e propria con maggiore consapevolezza». (rrc)

 

REGGIO – Al Castello Aragonese il Reghium Comics

Al Castello Aragonese di Reggio Calabria, dal 25 al 25 giugno, è in programma il Rhegium/Comics, nell’ambito del progetto Mediterranean Wellness – Tra Storia e Leggenda, promosso dalla TxT Società Cooperativa Sociale, afferente al Sistema Acu- “Azione Cristiana Umanitaria”, fondata dal missionario cristiano Gilberto Perri.

L’evento rappresenterà il connubio tra Storia, Fumetti, Cartoons e molto altro ancora, in un susseguirsi di attività ludico-sportivo-ricreative e mostre, che consentiranno ai visitatori di affrontare un fantastico viaggio in questo mondo, che da sempre ci affascina sin da bambini, nonché, ricco di riferimenti storico-culturali per avvicinare i più giovani alla realtà calabrese.

Tante le attività in programma: Mostra d’arte e scenografiche di Abiti d’Epoca; Pirati del Mediterraneo, la Foresta dei Giganti (tratta dall’anime giapponese Attack on Titan), e tanto altro; Area Disegnatori e fumettisti; Area Games, videogames; Area Softair; Escape Room; Area medievale: rievocazioni storiche, lezioni di scherma medievale e tiro con l’arco;

Ad arricchire la manifestazione, la mostra Emozioni a colori di Alberta Dito, nell’ambito della rassegna Rhegium/Comics.

Maria Daniela Maisano, direttore della storica istituzione di Alta Formazione Artistica, presieduta da Francesca Maria Morabito, ha affermato che «L’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria si fregia di essere presente nella rassegna con una delle sue migliori allieve».

Lo storico e critico d’arte Pasquale Lettieri descrive la traiettoria espressiva dell’artista con tali parole: «Quando si entra nel mondo di Alberta, si entra sicuri della propria soggettività, della propria immagine e si esce rapiti da una metafisica indicibile e misteriosa. Insomma, il gioco illusionistico della pittura ci colpisce come anacronistica vitalità che nasce dal luogo dell’evento e si dissemina nell’arditezza delle creazioni, che è fatta da una pluralità di linguaggi e per questo ci appartiene in tutta la sua freschezza fenomenica, ma anche in tutta la sua evocazione mnemonica…». (rrc)

REGGIO – “Scopri Reggio”, il blog realizzato dagli studenti del Piria

Promuovere le eccellenze del territorio. È questo l’obiettivo di Scopri Reggio, il blog realizzato dagli studenti dell’Ite Piria, che è stato presentato al Museo Diocesano di Reggio Calabria.

Un prodotto, realizzato dalla comunità studentesca e patrocinato dalla Città Metropolitana e risultato di uno dei Percorsi per le Competenze Trasversali e per l’Orientamento (PCTO), che propone  itinerari di visita, sul territorio cittadino, attraverso materiale fotografico, video e testi, mettendo in evidenza le bellezze ed i luoghi di interesse della città, i poli museali, i siti archeologici, gli edifici di pregio, con curiosità, proverbi e leggende su Reggio e sulla sua comunità.

L’iniziativa è stata presentata dalla Dirigente dell’Ite Piria, Anna Rita Galletta, con i saluti della direttrice del Museo Diocesano Lucia Lojacono. Presenti, insieme ai refenti del progetto, Grazia Condello, Anna Benedetto e Alfredo Pudano, anche i rappresentanti delle Amministrazioni comunale e metropolitana, Rosanna Scopelliti, assessore all’Istruzione e alla Cultura del Comune di Reggio Calabria e Carmelo Versace, consigliere metropolitano delegato all’Istruzione, Università e ricerca e marketing territoriale.

«Abbiamo accolto con grande gioia ed entusiasmo questa iniziativa promossa dagli studenti dell’Istituto Piria – ha detto l’assessore Rosanna Scopelliti a margine della presentazione – un’iniziativa che nasce con l’idea di promuovere e sponsorizzare le bellezze della nostra città, viste e raccontate con gli occhi dei ragazzi. Un percorso molto bello, un’eccellenza del nostro territorio che abbiamo il piacere di ritrovare, all’insegna della riscoperta dell’identità cittadina e dei luoghi più belli ed attrattivi, in un percorso che parte proprio dall’entusiasmo dei ragazzi, dalla loro voglia di fare e che sarà un fiore all’occhiello della nostra comunità». 

Di iniziativa «di grande valore» ha parlato il consigliere delegato all’istruzione della Città Metropolitana Carmelo Versace.

«Abbiamo sposato piacevolmente questo progetto – ha spiegato Versace – rivolgendo un sentito ringraziamento al corpo docente e a tutti gli studenti, che hanno sfruttato questo anno di crisi pandemica attraverso questa bellissima iniziativa. Siamo convinti che quella di oggi non sarà la conclusione di un progetto, ma un punto di partenza affinché possa essere esteso a tutto il territorio metropolitano». (rrc)

ANTONIMINA (RC) – L’evento “Arte e linguaggi in movimento a Sud”

Il 1° luglio, alla Casa delle Erbe di Antonimina, è in programma la serie di eventi dal titolo Arte e linguaggi in movimento a Sud: dalla pizzica pizzica al flamenco a cura di Marò D’Agostino.

Giovedì 1° luglio, dalle 17.00 alle 19.30, viaggio nelle danze popolari pugliesi: dalla pizzica pizzica alla tarantella del Gargano, al ballo del tamburo (tammuriata), con Sonia Totaro, danzatrice, cantante e attrice, da anni collaboratrice di Eugenio Bennato.

Venerdì 2 luglio, dalle 17.00 alle 19.00, il flamenco, fuego della Spagna, tecniche e coreografie di base: i passi del taconear; coordinamento delle braccia e del corpo con Daniel Navarro, ballerino e coreografo di flamenco, che giunge nella Locride per una serie di eventi promossi da “Casa Ilenia”.

«Si tratta di due Maestri d’eccezione, il massimo di competenza e grazia – ha spiegato Marò d’Agostino – con loro c’è la straordinaria possibilità di apprendere le tecniche di base della pizzica salentina, degli altri balli pugliesi e del flamenco».

Continua così il programma alla scoperta della bellezza, cifra distintiva della Casa delle Erbe della Locride, che quest’anno ha celebrato la quarta edizione della “Festa delle rose”: «Quando Dostoevskij scrisse “la bellezza salverà il mondo” – si legge in una nota – probabilmente non alludeva a quella meramente estetica, o non solo a quella, poiché una salvezza per potersi attuare necessita delle azioni consapevoli di persone e di scelte individuali a volte non comode. Azioni che possono diventare anche lunghi percorsi che si sviluppano con la revisione delle abitudini e con la cura dedicata a sé stessi e al mondo. È anche su questi percorsi, oltre che su quelli naturalistici, che ci si muove alla Casa delle Erbe della Locride “Casa delle erbe e delle AgriCulture”, presidio per la salvaguardia della biodiversità del territorio e luogo di condivisione di ricerche e di senso, di linguaggi formali e non».

«Il mese scorso, in questo posto ameno – continua la nota – situato ai piedi del monte Tri Pizzi sul bordo rigoglioso della fiumara che guarda Antonimina, ai confini col Parco dell’Aspromonte, si è svolta la riuscitissima quarta edizione della Festa delle Rose. L’appuntamento, unico in Calabria, è stato un bel modo di riaffacciarsi alla possibilità di rivedere e rincontrare gli altri in presenza e di riprendere confidenza con la fisicità e i sorrisi».

La “Festa delle Rose”, quest’anno sul tema “Bellezza di rose”, è nata per la passione che la curatrice, Marò d’Agostino, ha per questi fiori che coltiva personalmente. Le rose, di fatto, rappresentano un’apertura sperimentale dentro una dimensione operativa prevalentemente impegnata nella conservazione delle specie naturali autoctone; la concessione diagonale ma coesa che lei, architetto e paesaggista, fa alla visione di quello che è, da parecchio tempo, il tema della sua ricerca e, da qualche tempo, anche l’argomento di un saggio in preparazione: il giardino calabrese.

Nel corso della giornata sono stati declinati gli aspetti rilevanti che riguardano l’utilizzazione della regina dei fiori nel mondo seducente della bellezza e della cura del corpo. La naturopata Caterina Modafferi e la d’Agostino hanno guidato i partecipanti in una preziosa incursione nel mondo dell’autoproduzione cosmetica, fornendo loro nozioni basilari per conoscere e impiegare i prodotti naturali, in questo caso le rose antiche a coltivazione rigorosamente bio.

Si continua, ora, con la danza, mentre altri eventi sono già in programma. Per prenotarsi ai laboratori outdoor con Sonia Totaro e Manuel Navarro, nel rispetto delle normative anti-Covid, contattare il 339 4018497. (rrc)

REGGIO – Il terzo incontro per il Piano Spiaggia Comunale

Questo pomeriggio, a Reggio, alle 18, alla Pineta Zerbi, è in programma il terzo incontro per il Piano Spiaggia Comunale.

All’incontro, come di consueto, prenderanno parte, fra gli altri, il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, l’assessora comunale all’Urbanistica, Mariangela Cama e il progettista, arch. Paolo Malara

Dopo le due iniziative pubbliche che hanno interessato le estremità nord e sud del litorale cittadino (i “Borghi marinari” a Catona e le “Spiagge del vento” a Pellaro) , con incontri che hanno fatto registrare grande interesse e partecipazione da parte di cittadini, associazioni e imprenditori, il terzo degli incontri in programma accenderà i riflettori sul segmento centrale del Masterplan del mare, ovvero il “Waterfront urbano” che proprio di recente è stato inaugurato e consegnato alla città. 

All’incontro prenderanno parte inoltre il dirigente di settore, ing. Domenico Richichi, il rup, arch. Alberto Di Mare, il supporto rup, Erminio Bruno, il geologo, dott.ssa Laura Russo, i consulenti, arch. Caterina Gironda e arch. Giovanni Malara, il responsabile rilievi topografici, geom. Giovanni Merolillo, il prof. Felice Arena dell’Università “Mediterranea” e l’ing. Carlo Ruzzo, Spin Off Accademico Asism Srl. (rrc)

REGGIO – Presentata l’Estate Reggina 2021

È stato presentato, a Reggio, il calendario dell’Estate Reggina 2021, il cartellone di eventi che animeranno Reggio Calabria organizzato dal Comune di Reggio.

In conferenza stampa, il sindaco Giuseppe Falcomatà, ha parlato di «Estate dei reggini» sottolineando «la grande risposta da parte di associazioni, imprenditori e operatori dello spettacolo all’avviso pubblicato dagli Uffici di Palazzo di Città». L’iniziativa è stata coordinata dal consigliere comunale ai Grandi Eventi Mario Cardia, alla presenza dell’assessora al Turismo ed alla Cultura, Rosanna Scopelliti.

«È il modo migliore per ripartire», ha detto il sindaco Falcomatà rimarcando come «l’evento sia stato volutamente convocato per il 21 giugno, inizio della stagione estiva». Ha, quindi, illustrato le location che ospiteranno le diverse iniziative, presentando le novità rappresentate dal Waterfront e da Opera di Tresoldi, «luoghi deputati ad eventi di carattere musicale, artistico e culturale che si aggiungono ai palcoscenici più tradizionali del Castello, del Lungomare, della Villa Comunale o dell’Arena dello Stretto ed alle piazze di ogni quartiere della nostra città». «Insomma – ha aggiunto – sarà un’Estate reggina a tutti gli effetti viste le numerosissime richieste pervenute dal territorio». «Ringrazio il consigliere Cardia per il lavoro straordinario portato avanti insieme alla dirigente Loredana Pace – ha continuato il sindaco – naturalmente in coordinamento con l’assessora Rosanna Scopelliti. Un lavoro di quadra che si conferma vincente e che non finisce qui. Quella che presentiamo, è soltanto una prima parte di eventi. Infatti, è in corso il bando della Città Metropolitana, seguito dai consiglieri delegati Carmelo Versace, Filippo Quartuccio e Giuseppe Ranuccio, che darà un contributo ulteriore a tutte quelle associazioni che proporranno l’organizzazione di momenti dedicati alla cultura per allietare le serate dei prossimi mesi».

L’inquilino di Palazzo San Giorgio si è, poi, concentrato sulle Feste Mariane: «Avranno un palinsesto a parte sperando che, quest’anno, la normalità possa restituirci un momento di gioia anche da un punto di vista culturale oltre che religioso per un settembre da passare nella devozione e nella spensieratezza». Dunque, l’Estate reggina darà «spazio a tutti i gusti e ad ogni età grazie a concerti, sfilate di moda, saggi danza, musica classica, rappresentazione teatrali più impegnate fino alle commedie ed alle rappresentazioni in vernacolo, oltre allo spazio alle associazioni di promozione sportiva e sociali che, da sempre, sono il cuore pulsante delle attività reggine». Secondo il sindaco Giuseppe Falcomatà, dunque, si tratta di «una risposta al pessimismo» e a quello che ha definito «il “non c’è nentismo” che rappresenta il coro insopportabile di chi lotta contro il progresso e la crescita della nostra Città».

L’assessora Rosanna Scopelliti, poi, ha posto l’accento sull’importanza di un calendario che «premia il lavoro delle associazioni e delle realtà del territorio che, nonostante le difficoltà della pandemia, hanno lavorato ugualmente e non si sono arrese, continuando a dare lustro ad iniziative che possono servire a riscattare culturalmente l’intera città».

«La novità – ha ricordato la delegata di giunta – è l’apertura del palinsesto al settore dello Sport per rafforzare la sinergia con il Turismo e la Cultura per la promozione del territorio, dei valori, delle nostre specificità attraverso uno dei veicoli più semplici e immediati di partecipazione. L’Estate reggina è un lavoro che guarda al futuro ed all’identità di Reggio con speranza ed impegno».

Il dettaglio del cartellone è stato affrontato dal consigliere delegato all’Estate Reggine ed ai Grandi Eventi, Mario Cardia: «È una giornata importante, caratterizzata dalla grandissima partecipazione che conta oltre 100 richieste, pervenute al settore, per l’organizzazione di iniziative sul territorio. Una gradita sorpresa, insomma, che indica bene la voglia di tornare a vivere un’estate normale».

Il cartellone, così, si presenta ricco di eventi con una novità importante: «Da quest’anno avremo un’attrattiva nuova che i reggini hanno già cominciato a vivere e che sarà luogo di numerosi spettacoli. Il Waterfront, inaugurato qualche settimana fa, adesso diventa un nuovo spazio per sviluppare progetti a carattere culturale di fondamentale importanza».

E fra i progetti menzionati da Cardia rientrano i “Cantieri culturali” di Officina dell’arte e Film Fest con «spettacoli di cinema e teatro all’aperto nell’incantevole scenario dell’Arena dello Stretto».

Innovazione e tradizione, insomma, che si ritrovano anche ne “I Tesori Mediterraneo” e nel premio letterario Apollo o nei “Fatti di musica” che, al Castello Aragonese, «tornano con due big della musica nazionale: Aiello e Francesca Michelin».

«Ci saranno la Fiera nazionale del libro all’aperto – ha aggiunto Cardia – la selezione di Miss Italia, lo Street Food festival, lo spettacolo pirotecnico “Fontane danzanti” di Tipico eventi e tantissime saranno le iniziative nelle periferie, come gli eventi dedicati agli anziani e all’animazioni per i bambini. C’è tutto in questa Estate reggina e non vediamo l’ora di iniziare. Ringrazio le associazioni e gli operatori dello spettacolo che, forse più di tutti, hanno subito le restrizioni imposte dal Covid e la costrizione di non poter dare seguito alle loro doti artistiche ed al loro grandissimo bagaglio culturale. Siamo molto soddisfatti e siamo certi che questo cartellone possa servire da stimolo ad un’economia legata al turismo che è segmento decisivo per lo sviluppo della città». (rrc)