REGGIO – Un successo la “traversata notturna dello Stretto”

Nei giorni scorsi, a Reggio, presso la sede della Lega Navale – Sezione Reggio Calabria, si è svolta la conferenza Una traversata notturna dello Stretto, a cura del prof. Filippo Arilotta, docente del Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”.

Introdotto dal Presidente della LNI, arch. Sandro Dattilo, e col saluto del Presidente del Comitato Organizzatore della 55ma traversata dello Stretto, comandante Mimmo Pellegrino, il relatore, davanti ad un numeroso ed attento pubblico, ha illustrato  il singolare evento verificatosi nella notte del 10 Agosto 1677 nello Stretto: durante la Rivolta che vide Messina in mano alla Francia di Luigi XIV per quattro anni, un marinaio francese, per scampare ai rigori della galera, decise di tuffarsi dalla nave su cui era consegnato al porto di Messina e raggiungere la riva opposta a nuoto. Effettivamente, dopo circa tre ore, riuscì a giungere a Catona, dove rese testimonianza dell’accaduto al Governatore.

L’eccezionalità dell’evento ebbe grande rilievo e fu pubblicato sulla Gazzetta di Madrid. La scoperta dell’articolo suddetto ,da parte del professore Arillotta, ha dato la possibilità di conoscere una pagina, finora sconosciuta, della storia delle due città dello Stretto.

Le conclusioni sono state affidate al prof. Francesco Arillotta, Presidente della Associazione Amici del Museo che ha pure voluto partecipare all’iniziativa, e che ha ricordato come, nel 1902, erano stati trovati dei canoni francesi sui fondali antistanti la spiaggia di Punta Pezzo.

Alcuni interventi, in particolare del comandante Pellegrino, hanno poi ulteriormente consentito di approfondire il tema della serata, in particolare in merito alle difficoltà dell’attraversamento dello Stretto. (rrc)

 

 

 

LOCRI – La conferenza sugli impianti di energia alternativa

Questa mattina, a Locri, alle 11.30, presso la sede del GAL Terre Locridee, la conferenza sul tema Accordo di collaborazione per la realizzazione di impianti di energia alternativa per le aziende associate.

«Questa conferenza – si legge in un comunicato stampa – ha come obiettivo l’illustrazione dell’accordo che questo GAL ha realizzato con la Banca di Credito cooperativo di Cittanova e con la società Mavin per l’installazione dei nuovi sistemi di produzione di energia alternativa, del suo utilizzo e delle particolari condizioni economiche con cui si possono o realizzare».

Interverranno il Presidente del GAL Terre Locridee, Francesco Macrì, il titolare della Mavin sas, Giovanni Cucuzza e il vice direttore della BBC di Cittanova, Claudio Dinallo.

Nella stessa giornata è previsto, inoltre, alle 17.30, un workshop per illustrare lo stesso progetto e anche le attività del GAL a Riace, presso la sala della Mediateca comunale

Questo workshop sarà aperto dai saluti del presidente del GAL terre Locridee, Francesco Macrì e del neo sindaco di Riace, Antonio Trifoli. A seguire, introdurrà i lavori Claudio Falchi, Consigliere comunale delegato del comune di Riace. Toccherà, infine, a Giudo Mignolli responsabile del PAL del GAL terre Locridee e a Giovanni Cucuzza responsabile della Mavin sas sviluppare le presentazioni delle attività. (rrc)

REGGIO – Il focus “Femminili Plurali Irregolari”

Questo pomeriggio, a Reggio, alle 18.30, presso il Circolo Reggio Sud, il focus group di decostruzione Femminili Plurali Irregolari.

L’evento è stato organizzato dal Circolo Reggio Sud di Articolo Uno, che «aderisce convintamente al Gay Pride del 27 luglio a Reggio Calabria. Il circolo politico/culturale proprio in vista di questo importante appuntamento ha messo a disposizione i propri locali per iniziative propedeutiche alla manifestazione di sabato».

Femminili Plurali Irregolari è un progetto volto alla prevenzione e contrasto alla violenza alle donne anche in attuazione della convezione di Istanbul, con l’obiettivo di sensibilizzare l’opinione pubblica sul tema della violenza subita dalle donne lesbiche, bisex, con disabilità e sulle persone trans. Inoltre, il Circolo promuoverà da settembre in poi la visione di film e documentari inerenti le tematiche gay, lgbt etc.

Il Circolo, inoltre, «invita tutti gli iscritti ed i simpatizzanti di “Articolo Uno” a partecipare al corteo del Pride di sabato 27 Luglio». (rrc)

 

REGGIO – Presentati i dati economici della Città Metropolitana

Sono stati presenati, a Reggio, da Antonino Tramontana, presidente della Camera di Commercio di Reggio, i dati economici che fotografano lo stato dell’economia nella Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Il Rapporto economico 2019,  che raccoglie e sintetizza le informazioni statistiche relative al 2018 (anticipando alcuni indicatori di proiezione al 2019), tratta i principali temi dell’economia territoriale: dalla produzione di ricchezza alle evoluzioni del tessuto imprenditoriale; dal credito all’incontro tra domanda e offerta di lavoro; dalle relazioni commerciali all’andamento dei flussi turistici, fino ad arrivare ai dati sulle filiere di interesse del sistema camerale, relative alla cultura e alla green economy. 

Nella sua dettagliata relazione, il Presidente Tramontana ha evidenziato come, in un contesto comunitario poco favorevole e in un quadro nazionale complicato, rispetto ad un valore della ricchezza prodotta dalla Calabria che resta al di sotto della media nazionale, la Città metropolitana di Reggio Calabria mostra una variazione pari al +1,8%, più alta di quella registrata dalle altre provincie calabresi e superiore di un decimo di punto a quella media nazionale.

Un risultato che infonde un cauto ottimismo ma che deve essere analizzato anche alla luce del posizionamento del nostro territorio in termini assoluti. Quella reggina, infatti, appare un’economia ancora incapace di produrre un livello sufficiente di ricchezza, stante un valore aggiunto pro capite pari ad appena 16mila e seicento euro annui, quasi 10mila euro in meno della media nazionale e comunque al di sotto del dato medio del Mezzogiorno. 

La crescita del 2018 è in gran parte attribuibile alla vitalità del sistema imprenditoriale reggino. Durante i dodici mesi dell’anno, le imprese locali registrate sono cresciute dell’1,06%. Un risultato superiore a quello già soddisfacente registrato nel 2017 (+0,89%), meglio di quanto osservato mediamente in Calabria (+0,75%) e oltre il doppio della variazione media nazionale (+0,52%).

Le 554 imprese in più hanno permesso al sistema produttivo reggino di sfiorare quota 53mila. Una dinamica che sembra proseguire anche per i primi mesi del 2019, pur in un contesto leggermente rallentato. A maggio 2019, il numero di imprese registrate appare in crescita del +0,42% rispetto allo stesso mese dell’anno precedente, in controtendenza con il -0,02% nazionale e ben oltre la media calabrese (+0,23%).

A guidare la voglia di fare imprese sono soprattutto i più giovani, stante un +9,3% delle imprese a guida under 35; anche le imprese straniere crescono a ritmo sostenuto (+2,9%), in controtendenza con la dinamica registrata l’anno precedente.

Incoraggianti anche i dati relativi al mercato del lavoro; gli occupati sono cresciuti di circa 7mila unità (erano 139.000 nel 2017), con un numero complessivo che ha raggiunto quota 146.000, il valore più alto da sei anni a questa parte. Certo ancora rimane un tasso di disoccupazione elevato (19,8%), sebbene in contrazione, pari a circa il doppio della media Italia.

Anche il livello di internazionalizzazione dell’economia segue un trend positivo, con un +11,3% nel 2018 ed un + 8,2% nei primi mesi del 2019. In valore assoluto le esportazioni reggine, pari 250 milioni di euro, rappresentano il 46% dell’export regionale, ma solo lo 0,05% dell’export italiano.

Presentati anche i dati sul turismo nell’anno 2018; gli arrivi sono stati poco meno di 222mila, con una permanenza media di 3 giorni. Cresce la presenza di turisti stranieri rispetto a quelli italiani (+30,1% contro +11,0% negli ultimi 5 anni), ma per numerosità di arrivi e presenze la Città metropolitana rimane in coda, anche nel contesto regionale (penultimo posto per arrivi, dopo Cosenza 721.000 arrivi, Vibo V. 397.000 arrivi, Catanzaro 340.000 arrivi. Ultima in termini di presenze). 

Rimane forte la criticità nei rapporti banche-imprese: nonostante le sofferenze siano passate da 399 milioni a 301 milioni di euro, l’indice sintetico di rischiosità (dato dal rapporto tra l’ammontare degli impieghi in sofferenza e il totale dei prestiti concessi dalle banche) risulta pari al 30%. Ciò vuol dire che comunque circa 1/3 dei prestiti fatti alle imprese va in sofferenza. Le banche continuano a contrarre gli affidamenti alle imprese reggine, che sono diminuiti all’interno di tutti i settori produttivi: del -1,2% nel settore dei servizi, del -4,1% nell’industria e del -5,3% nelle costruzioni.

 

«A fronte – ha dichiarato il Presidente Tramontana – di segnali positivi che certificano la crescita in atto da parte delle nostre imprese, nonostante le difficoltà di accesso al credito, il ruolo della Camera di commercio diventa sempre più determinante per garantire le condizioni migliori affinché le imprese possano attuare processi innovativi nei modelli gestionali, di produzione, di commercializzazione, diventando più dinamiche e pronte a rispondere alle sfide lanciate dal mercato nazionale ed internazionale»

«In generale – ha concluso il Presidente Tramontana – i dati che emergono dal Rapporto sono importanti perché, evidenziando punti di forza e punti di debolezza del nostro sistema economico, rappresentano la base sui cui le Istituzioni possono costruire ed implementare in maniera sinergica e condivisa politiche di sviluppo locale».

All’incontro sono intervenuti il Sindaco della Città Metropolitana di Reggio Calabria Giuseppe Falcomatà, e il Rettore dell’Università Mediterranea Marcello Zimbone. (rrc)

 

SEMINARA (RC) – Dal 31 luglio i festeggiamenti in onore della Madonna dei Poveri

In occasione dei festeggiamenti in onore della Madonna dei Poveri, a Seminara, dal 31 luglio prendono il via una serie di appuntamenti organizzati dall’Associazione Madre dei Poveri.

I festeggiamenti inizieranno la sera del 31 luglio, alle 20.30, al sagrato della Basilica della Madonna dei Poveri, con l’inaugurazione della nuova scenografia di luce esterna della Basilica a cura della ditta Raso Domenico di Polistena.

A seguire, il concerto dell’Orchestra di Fiati “G. Scerra” di Delianuova, diretta dal Maestro Gaetano Pisano e del Coro Lirico “Francesco Cilea” di Reggio Calabria, diretto dal Maestro Bruno Tirotta.

Dal 1° al 15 agosto, invece, è in programma la Quindicina, dove i fedeli, provenienti da tutta la piana, assistono alla Santa Messa in onore della Madonna.

Ancora, in programma attrazioni folkloristiche, il ballo dei Giganti Mata e Grifone, il giro del palio di gonfalone ed esibizioni dei tamburinari.

Il 14 agosto, invece, la processione per le vie cittadine, dove sedici uomini, per voto, portano su spalla il pesante simulacro della Madonna.

Inoltre, è previsto un programma musicale vastissimo, con artisti di grande calibro: si parte l’8 agosto con il concerto di Noemi; il 10 agosto Michele Zarrillo; l’11 agosto i Vasco Rock Show; il 12 agosto Giusy Ferreri; il 13 agosto gli Stadio Mobile, e il 15 le Vibrazioni. (rrc)

REGGIO – L’apertura straordinaria delle aree archeologiche urbane

Dopo il successo delle iniziative sperimentate nel 2017 e 2018, la Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e Provincia di Vibo Valentia e l’Amministrazione comunale – Assessorato alla Valorizzazione del patrimonio culturale ripropongono, nuovamente, l’invito a visitare le aree archeologiche dei dintorni,  approfittando della stagione estiva e degli orari prolungati.

L’iniziativa rientra nell’ambito delle attività culturali della stagione estiva 2019, proponendo, dal mese di luglio a settembre, orari prolungati fino a sera per tutta l’estate e aperture straordinarie in occasione delle festività mariane e per le giornate europee del patrimonio.

«Le pregevoli testimonianze – hanno dichiarato Fabrizio Sudano, delegato per la Soprintendenza e Irene Calabrò, Assessore Comunale –  della storia più antica di questo territorio, a volte sconosciute agli stessi residenti, possono offrire nuove occasioni di conoscenza dei luoghi e dei paesaggi, nuovi modi di riappropriarsi della memoria e delle radici di queste comunità ancora in gran parte disperse». (rrc)

Il calendario delle aperture a cura del personale della Soprintendenza archeologica e del Servizio Valorizzazione del Patrimonio culturale del Comune di Reggio Calabria:
Domenica 21 Luglio ore 19:00/22:00 – Ipogeo Piazza Italia e Mura greche
Sabato 3 e 17 Agosto ore 19:00/22:00 – Ipogeo Piazza Italia e Odeon
Sabato 31 Agosto ore 19:00/22:00 – Ipogeo Piazza Italia e Mura greche
Sabato 14 Settembre ore 19:00/22:00 – Ipogeo Piazza Italia, Mura greche e Odeon
Sabato 21 Settembre ore 9:00/13:00 – Ipogeo Piazza Italia e Odeon
Sabato 21 Settembre ore 19:00/22:00 – Ipogeo Piazza Italia e Mura greche
Domenica 22 Settembre ore 9:00/13:00 – Ipogeo Piazza Italia e Odeon

VILLA SAN GIOVANNI – Al via la Festa dei Rioni

Al via oggi, fino a domenica 28 luglio, a Villa San Giovanni, torna la Festa dei Rioni.

Si tratta di una tradizione della città, che è tornata “a vivere” dopo oltre vent’anni, che vede protagonisti i quartieri, che si sfideranno in diverse competizioni, dal torneo di briscola per i più adulti fino ai tornei di beach volley e calcetto, o tiro alla fune.

A presentare il calendario di attività che animeranno e interesseranno tutti i rioni della città, il sindaco Giovanni Siclari e l’Assessore delegato alla Consulta dei quartieri, Giovanni Imbesi insieme ai rappresentanti dei quartieri.

«Una settimana ricca di divertimento e tradizione – conferma l’Assessore Imbesi – lunedì 22 apriremo i giochi a Villa con il torneo di calcetto, martedì 23 a Cannitello con l’antenna a mare, le gare di braccio di ferro e quella di angurie, mercoledì 24 a Villa caccia a tesoro e torneo di dama e a Pezzo torneo di beach volley, giovedì 25 ad Acciarello torneo di briscola e tressette e la gara della gincana mentre a Villa ci sarà la finale del torneo di calcetto, venerdì 26 a Ferrito la gara dei sacchi, il tiro alla fune con giochi di piazza e la gara della pasta asciutta, sanato 27 a Case Alte la gara delle botti e a Pezzo la finale di beach Volley e domenica si chiude alla grande con la tradizionale gara delle barche a Porticello. Voglio ringraziare tutti i delegati di quartiere per aver permesso che potesse rivivere una tradizione dimenticata da tempo che ci consentirà di creare momenti di aggregazione e sana condivisione». (rrc)

 

STILO (RC) – Al via la Scuola estiva di Astronomia

Al via, a Stilo, la 24esima edizione della Scuola estiva di Astronomia.

Questa Scuola è organizzata dalla Società Astronomica Italiana, che ha il privilegio di collaborare, attraverso vari protocolli di intesa, con la Città Metropolitana di Reggio Calabria fin dal 1994 e che, attraverso un’articolata convezione, dal 2004 ha la responsabilità scientifica del Planetarium Pythagoras, assieme all’Ente Città Metropolitana, alla Direzione Generale per gli Ordinamenti Scolastici e la Valutazione del Sistema Nazionale di Istruzione del Ministero dell’Istruzione, dell’Università e della Ricerca, all’Istituto Nazionale di Astrofisica ed al Comune di Stilo.

Il tema generale della scuola è Astronomia e Astrofisica nella progettazione di percorsi formativi e, questa edizione, si concentrerà sul tema Uno sguardo verso l’infinito. Scienza, poesia, arte.

Il tema proposto da un lato vuole rendere omaggio, a duecento anni della sua composizione, ad una delle liriche più intense e significative di tutta la letteratura italiana: l’Infinito di Giacomi Leopardi e dall’altro intende favorire l’acquisizione delle conoscenze e dei metodi propri della discipline scientifiche e consentire ai docenti di guidare gli studenti ad approfondire le interazioni tra le diverse forme del sapere, assicurando la padronanza dei linguaggi, delle tecniche e delle metodologie relative.

Quanto programmato all’interno della scuola è in linea con il profilo culturale educativo previsto dalle Indicazioni Nazionali che sollecitano i docenti a sviluppare negli allievi le conoscenze necessarie per cogliere la complessità e la specificità dei processi formativi all’interno di un quadro culturale che, riservando attenzione, anche, alle discipline umanistiche, consente di cogliere le intersezioni tra i vari saperi e di elaborare una visione critica della realtà che permetta ai giovani affrontare i problemi e le tematiche complesse associate al ruolo della scienza nella nostra società.

La Scuola, a carattere residenziale, riservata a trenta docenti provenienti da tutta Italia, si svolgerà presso la gradevole struttura dell’Hotel Città del Sole di Stilo.

La cerimonia inaugurale, alla presenza delle Autorità, si terrà lunedì 22 Luglio ore 17.00 con la conferenza di apertura del prof Roberto Buonanno sul tema: I Pericoli dall’infinito.

Le Istituzioni che organizzano la scuola, nel loro Statuto non hanno solo la didattica ma, anche, quello di promuovere e diffondere gli studi e la conoscenza dell’Astronomia, pertanto, le scuole estive rappresentano, anche una modalità di divulgare la scienza e in questa ottica sono previste delle conferenze aperte alla cittadinanza.

Contestualmente alla Scuola, si svolgerà lo Stage nazionale di preparazione alle Olimpiadi Internazionali di Astronomia, in programma a Piatra Neamt (Romania), dal 19 al 27 Ottobre 2019.

Della squadra italiana, costituita da cinque elementi, fanno parte Altomonte Vittoria (Liceo Scientifico “Euclide”, Bova Marina), Cama Andrea e Carbone Marco (Liceo Scientifico “Leonardo da Vinci”, Reggio Calabria). (rrc)