Crotone ha aderito al Distretto Turistico Magna Graecia

Il Comune di Crotone ha aderito al Distretto Turistico Magna Graecia, uno strumento per valorizzare l’identità del territorio del crotonese, rafforzare la cultura dell’accoglienza turistica e promuovere un piano strategico unitario pur valorizzando le tipicità di ciascun Comune.

Gli obiettivi principali del distretto sono tesi alla realizzazione di azioni tese alla destagionalizzazione turistica, la riqualificazione delle strutture sulla costa, il potenziamento del porto. Grandi vantaggi sono previsti per le imprese produttive e ricettive che si insedieranno, in quanto le aree del distretto sono “zone a burocrazia zero” e destinatarie di risorse per progetti pilota; inoltre, il regolamento del Fondo di Coesione della nuova Programmazione UE 2021-2027 finanzierà, fino al 50% a fondo perduto, le iniziative imprenditoriali di partenariato pubblico-privato sviluppato nei Comuni dei vari distretti, per favorire investimenti e conseguire finanziamenti nazionali europei.
La Provincia di Crotone, in qualità di ente capofila, in virtù della legge vigente, attiverà uno sportello unico delle attività delle Agenzie fiscali e dell’INPS, proprio al fine di agevolare le imprese; sarà più agevole per quest’ultime, aprire e gestire un’attività produttiva e ricettiva, pianificando e progettando investimenti sul territorio del crotonese. (rkr)

CROTONE – Si presenta il libro di Gianni Speranza

Domani pomeriggio, alle 16, a Crotone, alla Fabbrica, la Funzione Pubblica Cgil Area Vasta di Catanzaro-Crotone-Vibo incontra Gianni Speranza, autore del libro Una storia fuori dal comune. Lamezia-Italia, con Salvatore D’Elia, con la prefazione di Antonio Padellaro e l’intervista di Gianfranco Manfredi.

Il titolo è un chiaro gioco di parole che dà l’idea di una narrazione nata dentro le stanze del Municipio ma soprattutto fuori. L’autore, Gianni Speranza, sindaco per 10 anni di Lamezia Terme racconta la sua città e le sue esperienze. Il libro ha suscitato tanta curiosità nella Regione, in Italia e addirittura su «Le Monde» e sul «New York Times».

Introduce Giovanna Folino Gallo, segretaria organizzativa Fp Cgil Area Vasta; modera Rossella Napolano, segretaria Cgil Area Vasta. Partecipano: Angelo Sposato, segretario generale Cgil Area Vasta; prof. Walter Nocito, docente diritto pubblico Unical; Franco Grillo, segretario generale Fp Cgil Area Vasta; Alessandra Baldari, segretaria generale Fp Cgil Calabria; Enzo Scalese, segretario generale Cgil Area Vasta; Franco Lavigna, coordinatore Camera del Lavoro di Crotone; Enzo Voce, sindaco di Crotone. (rkr)

CROTONE – Mercoledì si presenta il libro “Un sentiero tra gli stemmi”

Mercoledì 18 maggio, alle 18.30, nella Biblioteca Pier Giorgio Frassati, si presenta il libro Un sentiero tra gli stemmi. Storia dei vescovi di Crotone dall’Unità ai giorni nostri di Pietro Pontieri.

Relaziona mons. Alessandro Saraco, docente di Storia della Chiesa presso l’Istituto Teologico Calabro. Saranno presenti l’autore e l’editore.

Il libro è edito da D’Ettoris Editore(rkr)

CIRÒ (KR) – Alle Tenute Santoro il “Sabato del Vignaiolo”

Sabato 14 maggio, a Cirò, alla Tenuta Santoro, è in programma il Sabato del Vignaiolo, la prima edizione dell’evento organizzato dalla Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti per incontrare operatori e winelovers.

Protagonisti 27 produttori locali che, dalle 10 alle 19, ai banchi d’assaggio della manifestazione presenteranno i loro vini e racconteranno la passione che si mostra in ogni calice, simbolo dell’attenzione dei Vignaioli FIVI per una viticoltura rispettosa del territorio. Sarà inoltre possibile partecipare a tour guidati della cantina e dei vigneti che la circondano. Dalle 15 sarà attivo un servizio navetta per Cirò, che darà la possibilità di visitare il Palazzo dei Musei, per il Museo Archeologico di Cirò Marina.

«Abbiamo immaginato Il Sabato del Vignaiolo come un momento di festa nei territori che amiamo e in cui viviamo – ha dichiarato Francesco de Franco, consigliere nazionale della Federazione Italiana Vignaioli Indipendenti –. Una giornata di condivisione nel classico spirito FIVI, per divulgare il senso del nostro lavoro e i valori in cui crediamo».

Non mancherà laproposta gastronomica: grazie alla Masseria De Tursi di Strongoli sarà possibile assaggiare il Pecorino Crotonese Bio. Inoltre la delegazione di San Giovanni in Fiore dell’Associazione Cuochi Italiani proporrà prodotti tipici e piatti tradizionali calabrese.

Acquistando il biglietto di ingresso, al costo di 15 euro a persona, i winelovers avranno diritto alla degustazione libera di tutti i vini e a un piatto di assaggio dei prodotti tipici del territorio. La quota comprenderà inoltre un calice FIVI e la tasca porta bicchiere, La prenotazione per l’evento è obbligatoria all’indirizzo fivi.calabria@gmail.com. Per informazioni 329 0732473 – 329 3418219. (rkr)

CROTONE – Successo l’iniziativa per contribuire alla ricerca delle malattie genetiche

Successo, a Crotone, per l’iniziativa di Telethon per raccogliere fondi per la ricerca per le malattie genetiche, che ha avuto come partner l’Associazione Libere DonneInner Wheel.

«Un connubio importante – si legge in una nota – che nasce dove si vuole raggiungere il prossimo per sostenerlo,  e in battaglie importanti come quella che sostiene la ricerca che è il pilastro del futuro, la speranza. Portavoce dell’Inner Wheel in questo frangente, Simona Ferraina che da sempre si batte al fianco delle politiche sociali e femminili che martorizzano il territorio Crotonese».
«Sono state vendute – continua la nota – le scatole dei biscotti a forma di cuore in diversi gusti in una bellissima confezione di latta. Perché Telethon ci mette, oltre all’ impegno che da decenni lo contraddistingue, tutto il cuore e la sua passione per raggiungere i suoi obiettivi che sono si’ la ricerca, ma il bene dell’umanità. Un onore per noi diventare  portavoce e collaborare con Telethon per la ricerca, squarciando il velo del tabù e grande disinformazione verso le malattie rare». (rkr)

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – Al via il “Le castella Music Fest”

A Isola Capo Rizzuto, per la stagione estiva, è in programma il Le Castella Music Festival, organizzato dall’Amministrazione comunale in collaborazione con Ticket Service Calabria, con l’obiettivo di far tornare Isola Capo Rizzuto «località di punta del turismo calabrese».

Durante la kermesse, infatti, si esibiranno una serie di artisti di fama internazionale.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Maria Grazia Vittimberga, che ha sottolineato come si tratti di una manifestazione «importante, che porterà benefici a tutto il territorio e non solo a Le Castella,  l’obiettivo è quello di promuovere le nostre coste e le nostre bellezze anche questi grandi personaggi».

«Il Le Castella Music Fest – ha continuato – è destinato a crescere nel tempo e, anche se ancora in fase embrionale, sono certa che già da quest’estate vedremo i risultati, la strada intrapresa è quella giusta per riportare in alto Isola di Capo Rizzuto”. “Questo – sottolinea il Primo Cittadino – non è certamente l’unico evento in programma, stiamo allestendo un calendario che tenga in considerazione tutte le frazioni con animazioni, serate di musica e caberet e altri grandi eventi».

«A breve presenteremo il tutto – ha concluso – per ora vi invito a seguire i canali social del Le Castella Music Fest per conoscere gli artisti che ne prenderanno parte».(rkr)

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – Inaugurato il Parco Giochi

A Isola Capo Rizzuto è stata riaperta la Villa Comunale e inaugurato il Parco Giochi.

«Oggi riapriamo questo spazio per voi bambini, per le vostre famiglie, noi ci abbiamo messo tanto impegno per donarvi un luogo dove potervi svagare, voi da oggi avrete il compito di proteggerlo e di prendervene cura», ha dichiarato il sindaco Maria Grazia Vittimberga, all’inaugurazione, che ha visto la presenza di oltre 1000 persone tra alunni, associazioni, forze dell’ordine e quant’altro.

L’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Maria Grazia Vittimberga, ha voluto rendere nuovamente fruibile quello che un tempo era il giardino della famiglia Barracco, ceduto poi negli anni dagli eredi della famiglia al Comune di Isola insieme al Palazzo che oggi ospita la sede centrale del Municipio. 

Proprio per questo il Sindaco ha desiderato la presenza, all’evento di riapertura, della famiglia Barracco, presente con la Baronessa Chiara Barracco: «Sono felice di essere qui e vedere che ancora oggi questi luoghi sono ancora vivi e sono amati come li ha amati la mia famiglia per secoli. Ringrazio il Sindaco  per l’invito e faccio i complimenti a tutti voi».

Successivamente hanno preso parola anche Don Francesco che ha chiesto ai bambini di avere rispetto di questo luogo, l’Assessore al verde Pubblico Gaetano Muto che ha ringraziato le associazioni che si sono spese per la pulizia del parco; poi l’artista Vincenzo Leto della “Guitti senza Carrozzone” e il Cavaliere  Adriano Ferraiolo, maestro burattinaio. Quest’ultimo ha poi dato vita ad uno spettacolo teatrale con i suoi burattini. 

Tutta la mattinata è stata animata con musica e balli eseguiti dalle mascotte di Minnie  e Topolino a cura di Antonio Greco. Dopodiché tutte le scuole si sono spostate nell’area giochi per provare il nuovo parco, almeno fino all’arrivo della pioggia. Dopo il centro sociale culturale Ceramidà, dunque, la nuova amministrazione consegna ai cittadini un altro spazio importante munito di area relax con la possibilità di fare lunghe passeggiate, anfiteatro, grande fontana e, appunto, parco giochi. 

Il luogo è stato poi consegnato all’associazione Corpo Forestale che da oggi avrà la gestione dell’intera area e avrà il compito di tutelare il bene. (rkr)

 

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – La prima Fiera Mariana “Madonna Greca”

Anche Isola Capo Rizzuto avrà la sua Fiera Mariana, in occasione della festa patronale dedicata alla Madonna Greca, e che sarà in programma dal 6 all’8 maggio, tra Via Le Castella e Villa Illice, con la presenza di oltre 30 stand. L’evento è stato voluto fortemente dall’Amministrazione comunale, guidata dal sindaco Maria Grazie Vittimberga, e dall’assessore al Commercio Carlo Cassano, che ha lavorato a stretto contatto con Associazione Nazionale Ambulanti.

Ci sarà spazio soprattutto per i prodotti tipici e l’artigiano locale, oltre alle classiche “bancarelle”, aree ristoro e quant’altro. Il Primo cittadino, nel suo commento, afferma che «lentamente stiamo tornando ad una graduale normalità, e la fiera rientra in questo contesto. Ringrazio l’Assessore Carlo Cassano per l’impegno e la classe ambulanti per la disponibilità a presenziare a questo importante primo appuntamento, che spero diventi un’occasione si ripeterà negli anni».

Pienamente soddisfatto anche lo stesso Cassano: «Siamo felici di aver stretto questo accordo con i vertici provinciali e regionali dell’ANA – UGL, che ci da l’opportunità di avviare un evento che verrà istituzionalizzato e dunque riproposto anche per gli anni successivi. Il nostro obiettivo  è quello di creare un appuntamento fisso che anno dopo anno prenda sempre più importanza e coinvolga sempre più commercianti».

«La fiera – ha concluso l’assessore – rientrata nell’ampio lavoro di ritorno alla normalità che abbiamo messo in campo dopo questi due anni di Covid e ha anche l’obiettivo di arricchire il valore della nostra festa patronale in modo che coinvolga i cittadini dei comuni limitrofi». (rkr)

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – Inaugurato il Centro Socio-Culturale Ceramidà

Nei giorni scorsi, a Isola Capo Rizzuto, è stato inaugurato il Centro socio-culturale Ceramidà, nato ad inizio anni ’90 sotto la guida dell’allora sindaco Damiano Milone, che era chiuso da ormai sette anni per gravi problemi strutturali.

Lo scorso mese di settembre la Giunta guidata dal sindaco Maria Grazia Vittimberga, aveva approvato il progetto definitivo per un importo complessivo di € 94.884,61, accumulati grazie all’individuazione di due finanziamenti del Ministero. Due tranche da € 48.374,50 (anni 2020-2021), recepiti nell’ambito di un fondo nazionale mirato allo sviluppo delle Regioni del Sud, per ridare lustro all’intero territorio con una serie di lavori di ammodernamento e ristrutturazione di edifici pubblici.

Oggi il Ceramidà si presenta completamente rinnovato, i lavori più cospicui hanno interessato soprattutto il tetto e altri lavori edili, oltre all’acquisto di nuove attrezzature, il ripristino della Biblioteca comunale e la sistemazione di altre stanze, tra cui la sede provinciale dell’AID, Associazione Italiana Dislessia. I lavori esterni di pulizia, sfalcio erba e in alcune parti anche di tinteggiatura, sono stati eseguiti grazie all’intervento dell’ufficio tecnico manutentivo attraverso percettori di Reddito di Cittadinanza con la pulizia straordinaria sulla strada principale eseguita dalla ditta Marchese. 

La giornata di inaugurazione è stata aperta dalla preghiera e dalla benedizione ad opera di Don Francesco Loprete, parroco della Chiesa di Le Castella; Successivamente c’è stato il consueto taglio del nastro ad opera del Sindaco Maria Grazia Vittimberga e della Madrina della giornata Dora Romano. Una volta dentro si sono alternati sul palco una serie di artisti locali, presentati dall’avv. Franco Sacco, rappresentate dell’Associazione teatrale “Il Sorriso”. L’intero evento si è svolto nel segno della Giornata della Liberazione e della Guerra in Ucraina alla presenza di una nutrita delegazione dello stato guidato dal presidente Zelensky.

Un’emozionata Maria Grazia Vittimberga ha ringraziato i presenti, e rivolgendosi alle associazioni ha chiesto loro di far diventare il “Ceramidà” punto centrale di ogni iniziativa del territorio, che si essa culturale, associativa, convegni professionali ma anche manifestazioni politiche. La madrina Dora Romano, nota attrice protagonista di molti grandi successi della televisione italiana, si è detta felice che ancora oggi, nonostante tutto, si aprano centri culturali, sottolineando l’importanza della stessa per la crescita di un territorio. Poi si sono susseguiti i monologhi di Vincenzo Leto e Nicodemo Bilotta, allietati dalla musica Dorotea Li Causi, con quest’ultima che ha anche cantato un suo noto pezzo. Poi è salito sul palco anche Filippo Scalzi, pluripremiato in ambito nazionale per le sue stupende e coinvolgenti poesie in vernacolo.

Emozionante è stato anche l’intervento di una rappresentante della comunità ucraina che ha ringraziato Isola Capo Rizzuto per la grande solidarietà dimostrata. Sempre per l’Ucraina c’è stato poi un canto tradizionale eseguito da una bambina ospitata sul territorio e l’intervento di un prete ucraino. La serata è stata chiusa da un monologo sul teatro del presentatore Franco Sacco, per poi cantare tutti insieme “Bella Ciao”, inno alla resistenza per ricordare il 25 aprile. Presenti all’evento anche l’ex aindaco Damiano Milone, il consigliere provinciale Raffaele Gareri, l’intera giunta comunale, alcuni consiglieri e diverse associazioni locali.