VIBO – Prosegue il programma di igienizzazione del territorio comunale

A Vibo Valentia, continua il programma di igienizzazione delle strade dell’intero territorio comunale, iniziato nell’immediatezza dell’emergenza, che vede la ditta Dusty effettuare un servizio su strada ad inizio del turno quotidiano di lavoro dalle ore 06.00. 

Il programma, che vede questa settimana lo svolgimento del secondo ciclo, si sviluppa su più giorni, esclusa la domenica, da ripetere ciclicamente fino alla fine dell’emergenza e non verrà effettuato nelle giornate di pioggia; quando il ciclo programmato si interrompe per problemi tecnici o climatici ricomincia nel primo giorno utile e comunque dall’ultimo giorno da calendario non effettuato.

Il servizio viene svolto secondo le prescrizioni dell’ISPRA e del SNPA che hanno recepito in apposito documento tecnico le indicazioni dell’ISS a garanzia della tutela ambientale. 

1° GIORNO

Piscopio:

S.p. 14 (via Varelli – Via Mesima)

Contrada Tazza 

Via Cimitero 

Contrada Contura 

Via Regina Margherita 

Via Emilia

Via San Nicola

Via San Francesco

Piazza San Michele

Via Comunale Gianpiero

2° GIORNO

Vibo Valentia:

Bitonto

Via Madre Teresa di Calcutta

Via Pablo Neruda

Via Rodari 

Via Quasimodo 

Via Cesare Pavere

Via Leonardo Sciascia 

Via Fortunato Seminara

Via Carlo Levi 

Viale Papa Giovanni Paolo II 

3° GIORNO

Vibo Valentia:

Moderata Durant 

Viale Giuseppe Saragat (Parco Urbano)

Via Giovanni Gronchi 

Via Ferruccio Parri 

Via Bitonto

Viale Sandro Pertini 

Via Enrico De Nicola

Via Nilde Iotti 

Via Giovanni Spadolini 

Via Luigi Einaudi

4° GIORNO

Vena Superiore:

Via Roma e via Campania (da ingresso due bivi fino al piazzale della Chiesa)

Via Lazio

C.da Vaccaro 

Via Levrisi

Via Malacuruna 

Via Scannapieco (o Via Cimitero)

Via Guarascio

5° GIORNO

Vibo Valentia:

Quartiere Affaccio 

Via Dante Alighieri (da incrocio via Manzoni fino al sottopasso di via Feudotto)

6° GIORNO

Vibo Valentia:

Via Lacquari

Viale Feudotto

Quartiere Feudotto

7° GIORNO

Vibo Valentia:

Via Santa Maria dell’Imperio

Via Proto (traversa scuola Don Bosco)

Via Jan Palach

Via Gobetti

Via Popilia 

8° GIORNO

Vibo Valentia:

Viale Kennedy 

Via Dante Alighieri ( da incrocio Via Manzoni fino ad incrocio via Popilia)

Isola pedonale 

Corso Umberto I

Via Enrico Gagliardi

Viale Matteotti 

Via Filanda 

Via Salvemini Piazza  

Piazza I° Maggio e traverse

9° GIORNO

Vibo Valentia:

Viale della Pace

Viale della pace II^ traversa II (zona laboratorio analisi ospedale)

Via Angelo Leone (traversa obitorio) 

Via S. Aloe 

Via Piazza d’Armi (zona stadio)

Via Paparo e traverse (zona stadio)

via Omero 

Via XXV Aprile

10° GIORNO

Vibo Valentia:

Piazza San Leoluca 

Viale Alcide de Gasperi 

Via Giosuè Macrì 

Via Monsignor O. Brindisi

Viale Accademie Vibonesi

Via Grazia Deledda 

Viale Accademie Vibonesi II^ traversa 

Via Natalia Ginsburg 

Viale Accademie Vibonesi III^ traversa 

Via Pier Paolo Pasolini

11° GIORNO

Vibo Valentia:

Via Protettì 

Via De Luca

Via Don Mellano

Via Don Bosco 

Via Monsignor Sorbilli 

Via San Domenico Savio 

Via Cavour 

Via Pio XII

Via Cancello Rrosso (da incrocio via Pio XII fino a via dei Basiliani)

Via dei Basiliani 

Viale Affaccio (da via Dante Alighieri fino al cavalcavia) 

12° GIORNO

Longobardi:

Stazione Vibo Pizzo

Via Roma (da bivio a bivio)

Via Brasca (strada che collega via Roma a Strada Provinciale)

Vibo Marina:

Via Longobardi (ingresso Vibo Marina)

via Leoluca Fedele

Via Pizzo

Via Sant’Andrea

Via Parodi

Via Santa Venere 

Via Stazione 

Via Sant’Anna trav. posta (raccordo con via Parodi)

Via delle Cooperative

13° GIORNO

Vibo Marina:

Via Cavalcavia (da SP per Briatico ad inizio Viale delle Industrie)

Viale delle Industrie

Via Roma

Via Michele Bianchi

Via Emilia

Via Cristoforo Colombo

Via Amerigo Vespucci

14° GIORNO

Bivona:

Via delle Barche

Piazza Bivona

Via del Pescatore 

Via Provinciale per Briatico 

Via Sant’Anna 

Via Roma 

Via Tomarchiello

Traverse Sant’Anna 

Traverse delle Calabrie

Triparni:

Via Provinciale strada principale

Portosalvo:

Via Roma (e traverse ove possibile come da nota su scritta contrassegnata con asterisco). (rvv)

SERRA SAN BRUNO (VV) – Stanziato fondi per aiuti alimentari per chi ne ha bisogno

A Serra San Bruno, il Capo Dipartimento della Protezione Civile ha stanziato fondi ai Comuni per la distribuzione di aiuti alimentari ai soggetti che, in questa fase di emergenza, si trovano in stato di bisogno.

Il Comune di Serra San Bruno, a tal fine, ha prontamente avviato, mediante la pubblicazione di appositi avvisi, da un lato, la procedura per l’individuazione dei soggetti beneficiari cui assegnare i buoni spesa, dall’altro, la procedura per la sottoscrizione di convenzioni volte a disciplinare i rapporti con gli esercenti aderenti.

L’assegnazione dei buoni sarà effettuata dall’Ufficio Servizi Sociali a partire dalla giornata di domani 9 aprile 2020, mediante convocazione individuale dei beneficiari. Tale modalità consentirà di prevenire spostamenti non consentiti ed evitare il rischio di potenziali assembramenti. 

Questo Ente, inoltre, al precipuo fine di potenziare le suddette misure di sostegno alle famiglie in condizione di indigenza e aderendo a richieste pervenute dal territorio, ha aperto un conto corrente dedicato presso la Tesoreria. Le donazioni possono essere effettuate tramite bonifico, usando le seguenti coordinate bancarie:

Intestazione: COMUNE DI SERRA S.BRUNO – EMERGENZA COVID 19 IBAN: IT78V0311142740000000002895 

In collaborazione con alcune Associazioni presenti sul territorio (AVAL, Pro Loco, UALSI, AGESCI e Radio Serra), è stata altresì avviata la raccolta di generi alimentari presso i supermercati Conad, Coop e Punto Spesa di Serra San Bruno. I suddetti generi alimentari saranno prontamente distribuiti dalle Associazioni con il coordinamento del Settore Servizi Sociali di questo Ente.

È stata, infine, formulata la richiesta di assegnazione beni di prima necessità all’Associazione Banco Alimentare della Calabria Onlus che ha già assegnato e consegnato beni di prima necessità che saranno distribuiti dal giorno 10/04/2020. (rvv)

VIBO – L’Associazione Valentia dona 5 ventilatori all’Ospedale Jazzolino

L’Associazione Valentia, grazie a una raccolta fondi, ha donato cinque ventilatori polmonari all’Ospedale Jazzolino di Vibo Valentia per contrastare l’emergenza Coronavirus.

La raccolta fondi, avviata in collaborazione con CalabriafoodWelcome to Favelas Vibo, ha visto la partecipazione di decine di imprese del territorio e centinaia di donatori di Vibo e non.

Tale donazione è stata effettuata direttamente nelle mani dei direttore Sanitario dott. Michelangelo Miceli, che dall’inizio dell’emergenza si è dimostrato disponibile e vicino ai ragazzi dell’Associazione, per le varie donazioni effettuate, quasi a cadenza quotidiana.

«Si tratta – si legge in una nota – di strumenti all’avanguardia che potrebbero risultare cruciali al fine di fronteggiare un eventuale picco nella nostra provincia. Ci teniamo a ringraziare nuovamente i vari donatori, imprese ed istituzioni aderenti all’iniziativa; al termine dell’emergenza informeremo in modo dettagliato la popolazione sui grandi aiuti ricevuti da alcuni imprenditori: senza il loro aiuto e supporto, tutto questo non sarebbe stato possibile».

«Il nostro pensiero – prosegue la nota – va principalmente a Pippo Callipo, re del tonno, che insieme alla sua famiglia ha aderito a tale nostra raccolta fondi, per il bene del territorio, dimostrando notevole vicinanza e attaccamento alle sorti della nostra provincia». (rvv)

VIBO – Attivato il Fondo di Solidarietà Alimentare

A Vibo Valentia, il Comune ha attivato il Fondo di Solidarietà Alimentare.

Alla data odierna sono state già acquisite quasi 600 istanze che sono ora al vaglio degli uffici dei servizi sociali a cui compete l’istruttoria, così come disposto dall’Ordinanza della protezione civile nazionale. Si è proceduto anche alla stampa dei buoni d’acquisto che saranno consegnati, nelle prossime ore , agli aventi diritto la cui posizione è stata verificata.

Tale cifra verrà distribuita con buoni spesa utilizzabili per l’acquisto di generi alimentari o di prodotti di prima necessità presso gli esercizi commerciali contenuti nell’elenco pubblicato da ciascun comune nel proprio sito istituzionale.

Per il Comune di Vibo Valentia è in fase di pubblicazione sul sito comunale l’elenco degli esercenti che hanno sede operativa sul territorio comunale e che si renderanno disponibili a sostenere il progetto. Al momento sono pervenute 10 istanze ed una è stata già definita e sottoscritta la relativa convenzione. Tutta la documentazione (domanda, bando e criteri) per accedere al fondo, è disponibile sui social e sul sito istituzionale del Comune.

«L’Ufficio Servizi Sociali – ha spiegato Franca Falduto, assessore ai Servizi Sociali – procederà a raccogliere le domande dei cittadini e procederà ad erogare il contributo nei prossimi giorni. Al momento sono a lavoro ben   15 unità che si stanno occupando di raccogliere le istanze, fornire informazioni e supporto nella compilazione del modello di domanda, registrazione ed istruttoria».

Sotto la guida della dirigente Adriana Teti, il team predisposto dal Comune di Vibo Valentia sta alacremente lavorando per assicurare un’immediata verifica della sussistenza dei requisiti richiesti al fine di  ridurre i tempi di rilascio dei voucher di acquisto.

«Sono già circa 600  – ha dichiarato il sindaco Maria Limardo -le famiglie che nelle ultime 48 ore hanno chiesto di accedere al sistema di assistenza alimentare che il Comune sta approntando .Immediatamente, mentre proseguirà la possibilità di richiedere di accedere a questa forma di assistenza, sono iniziate le verifiche per accertarsi che gli stessi nuclei familiari non siano già fruitori di assistenza o che la domanda non sia stata presentata più volte. Tutta l’Italia sta affrontando una prova durissima ma come sempre a pagare di più sono quelle persone e famiglie più fragili e più esposte».

«Oggi – ha proseguito il sindaco Limardo – è evidente che la crisi sanitaria si sta velocemente tramutando in crisi sociale ed economica e così come si è risposto con provvedimenti eccezionali all’emergenza sanitaria si deve rispondere con provvedimenti eccezionali all’emergenza sociale ed economica che oggi colpisce centinaia di famiglie ma presto potrebbe colpirne migliaia. Per questo oggi sonno stata a fianco con chi sta lavorando affinché in tempi brevi siano assicurati strumenti e risorse per garantire un contributo a tutte le famiglie che devono poter affrontare l’emergenza con maggiore serenità e dignità». (rvv)

VIBO – La raccolta fondi “Vibo unita contro il Covid-19”

«Ho creato una campagna raccolta fondi su GoFundMe per l’Ospedale di Vibo per l’emergenza Coronavirus» scrive su Facebook Alda Bongiovanni, promotrice della raccolta fondi dal titolo Vibo unita contro il Covid-19.

«Vi chiedo – ha proseguito Alda Bongiovanni – di fare una piccola donazione e aiutarmi a condividere questo link il più possibile. Tra le foto della campagna ho inserito un video tutorial che spiega come fare una donazione».

«In questa fase davvero delicata – si legge sul sito della raccolta fondi lanciata da Alda insieme a Vanessa Camodeca, al fratello Giuseppe BongiovanniFrancesca Savio e Anna Malgeri – dal punto di vista sociale e sanitario, possiamo anche noi fare qualcosa. Medici e scienziati stanno facendo un lavoro importantissimo e vorremmo supportarli concretamente. Anche una piccola donazione può fare la differenza».

«In seguito ai numerosi rientri dal Nord – proseguono i promotori – si è verificato un aumento esponenziale dei contagi in Calabria, dove la diffusione del virus potrebbe, più che altrove, avere ripercussioni disastrose su un sistema sanitario già collassato. Al problema strutturale si sovrappone quello della carenza di personale».

«Per questo motivo – hanno proseguito i promotori – è fondamentale aiutare l’attivazione di una nuova terapia intensiva presso l’Ospedale “G. Jazzolino” di Vibo Valentia».

«In questo momento – hanno proseguito i promotori – le attrezzature necessarie per triplicare i posti letto in terapia intensiva e subintensiva sono: ventilatori, dispositivi di ventilazione non invasivi, monitoraggio emodinamico, monitor, guanti, tute e mascherine». (rvv)

SERRA SAN BRUNO (VV) – Attivato il Centro Operativo Sanitario

A Serra San Bruno, è stato attivato il Centro Operativo Comunale, con l’obiettivo di supportare la popolazione.

Inoltre – fa sapere il Commissario Straordinario di Vibo Valentia, Salvatore Guerra – è già operativo da qualche giorno il servizio di consegna a domicilio dei generi alimentari e dei farmaci per le persone vulnerabili e/o non autosufficienti, espletato l’ausilio delle associazioni del territorio che hanno manifestato la propria disponibilità.

«Si coglie l’occasione – si legge in una nota del Commissario Straordinario Guerra – per fare appello al senso di responsabilità collettivo e per sollecitare, ulteriormente, i cittadini affinché rispettino le misure previste dalla normativa vigente, con particolare riferimento alle nuove disposizioni del D.P.C.M. del 22 marzo 2020 con il quale è stato previsto il divieto per chiunque di trasferirsi o spostarsi, con qualsiasi mezzo di trasporto, in un comune diverso rispetto a quello in cui attualmente si trovi, salvo che per comprovate esigenze lavorative, di assoluta urgenza o per motivi di salute».

«Le Forze dell’Ordine e la Polizia Locale – prosegue la nota del Commissario Straordinario Guerra – continueranno a verificare la pedissequa applicazione delle suddette prescrizioni, sanzionando i trasgressori. La situazione continua ad essere monitorata e saranno adottate tutte le ulteriori e più stringenti iniziative, consentite dal quadro normativo vigente, che si renderanno necessarie». (rvv)

VIBO – Il sindaco Limardo in visita all’Ospedale Jazzolino

Il sindaco di Vibo Valentia e presidente della Conferenza dei Sindaci in materia di Sanità, Maria Limardo, insieme a Rino Putrino, presidente del Consiglio Comunale, si è recata all’Ospedale Civile “Jazzolino” per una visita di solidarietà a quanti operano in quell’ambiente e per rendersi conto dell’organizzazione messa in atto dall’A.S.P.  per fronteggiare a livello locale l’emergenza COVID-19. 

Sul posto, il sindaco Limardo è stato ricevuto dal Commissario Giuseppe Giuliano che ha illustrato il percorso organizzativo messo in atto dall’azienda ospedaliera per far fronte all’emergenza COVID-19. Quindi dall’area  triage, all’area di osservazione in attesa dei risultati del tampone fino al ricovero nel reparto di malattie infettive.

Il sindaco, nel complimentarsi con tutto il personale sanitario per il loro spirito di abnegazione,  ha dichiarato che, considerata la generale capacità di risposta del sistema, dagli uomini e mezzi a disposizione dell’A.S.P. , si tratta certamente di un lavoro soddisfacente, che ha consentito la messa in funzione di una macchina organizzativa idonea a garantire da potenziali contagi l’intero presidio ospedaliero, nonché  quanti hanno avuto e quanti avranno bisogno di specifiche cure mediche. 

Su specifica richiesta del Sindaco, il dott. Giuliano ha assicurato che tutto il personale è dotato dei necessari presidi di protezione. Dunque, l’accorato ringraziamento del Sindaco a tutto il personale medico e paramedico e a tutti gli operatori sanitari di ogni ordine e grado, a tutto il personale addetto ai servizi amministrativi e tecnici, per il gravoso lavoro che stanno portando avanti, con spirito di sacrificio e abnegazione.

Un ringraziamento anche al personale del Dipartimento di Prevenzione per la scrupolosa attività di ricostruzione della rete epidemiologica di ogni singolo caso, anche sospetto, di infezione da  coronavirus COVID-19. (rvv)

VIBO – Con la Biblioteca Comunale un progetto per i più piccoli

La Biblioteca Comunale di Vibo Valentia ha lanciato una iniziativa di sensibilizzazione all’ascolto e alla lettura, con l’obiettivo di contrastare la solitudine e permettere ai fruitori del servizio online di tenersi virtualmente per mano.

Per i più piccoli e ai loro genitori, in particolare, è stato organizzato un appuntamento fissato per ogni martedì, con le Favole della Buonanotte, pensate per evitare l’interruzione totale del laboratorio di lettura che, prima, animava le giornate dei bambini che prendevano parte all’attività.

Il progetto è stato realizzato dall’Associazione Culturale Agrodolce, che ha ricevuto il via libera dall’assessore alla Cultura, Daniela Rotino.

«Si tratta – ha spiegato l’assessore Rotino – di una iniziativa portata avanti per fare in modo che, anche in un momento drammatico come quello che stiamo vivendo, i bambini non rinunciano alle favole della buonanotte».

«Doveroso – ha proseguito l’assessore Rotino – rivolgere un grazie di cuore tanto alle responsabili dell’Associazione Agrodolce, Caterina BacciAnnalisa Macrì quanto alla dipendente comunale Mimma Tascone per la loro dedizione e abnegazione e perché il lavoro sinergico che stanno svolgendo ha consentito di non mancare e di rendere virtuale l’atteso appuntamento».

Inoltre, parallelamente alle pagine social di Palazzo Luigi Razza, è nata quella dell’Assessorato alla Cultura, con l’obiettivo di «dare l’opportunità, a chiunque lo desideri, di fare il pieno di notizie culturali e di partecipare attivamente fornendo il proprio contributo».

Nella pagina, poi, vengono pubblicati i lavoretti che sono stati realizzati dagli studenti vibonesi durante la permanenza forzata a casa e una rubrica di scrittura creativa dal titolo Lettere e cannella, offerta dall’Associazione Agrodolce.

«Con questa nuova attività – si legge nella pagina – se ne avrete voglia, possiamo sconfiggere la noia di questi giorni. Come?. Grazie all’aiuto di mirati esercizi di scrittura creativa, potremmo, così, intraprendere un viaggio intimo dando voce alla nostra anima servendoci di lettere e parole. Detto ciò, siete pronti a partire? Come prima cosa trovate un angolo di casa vostra intimo e accogliente, accanto a voi non può mancare tisana e biscotti con la compagnia della fiamma di una candela con l’aroma che preferite. Ultimo consiglio, scrivete con il cuore». (rvv)

 

TROPEA – La Santa Messa trasmessa in streaming

Oggi, a Tropea, si festeggia la Festa della Madonna di Romania e, date le circostanze, la Santa Messa di oggi sarà trasmessa in streaming.

Per seguirla, basta andare alle 11.00, sulla pagina Facebook del Comune di Tropea e di Tropeaedintorni. Durante la diretta, poi, Mons. Luigi Renzo, vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, con un video messaggio affiderà la Diocesi alla Madonna, chiedendole di vegliare su di essa e di proteggerla da ogni male e, in particolare, dal contagio del Coronavirus.

A celebrare la Messa, il parroco don Ignazio Toraldo di Francia, che invita tutti, alle 18.00, ad unirsi alla preghiera del Papa accendendo un lume sui balconi e cantando l’inno alla Madre e regina Maria Santissima di Romania, per chiedere la grazia di scansarci dal Covid-19. (rvv)

VIBO – La prima riunione del Comitato ristretto dei sindaci sulla Sanità

Il Comitato ristretto dei sindaci sulla Sanità, presieduto da Maria Limardo, sindaco di Vibo Valentia, si è riunito in teleconferenza per fare il punto della situazione sull’emergenza sanitaria.

Alla conferenza, convocata dal presidente Limardo, hanno partecipato i sindaci Raffaele Scaturchio (Dasà), Giulia Russo (Ricadi), Giuseppe Condello (San Nicola da Crissa) e Antonio Giacomo Lampasi (Monterosso Calabro), e sono state poste delle domande al Commissario Straordinario dell’Asp di Vibo, Giuseppe Giuliano.

È stato garantito il potenziamento della continuità assistenziale per i Comuni disagiat,i e a parziale ristoro delle difficoltà verificatasi in questo periodo tra i medici di base e le guardie mediche. Naturalmente, si è discusso dell’emergenza COVID-19 e della catena di prevenzione legata alle ordinanza di quarantena, mentre è stato chiesto di migliorare le procedure dei flussi informativi ai Comuni. 

Particolare attenzione è stata posta alla procedura dei tamponi, che fa capo al Pugliese di Catanzaro, ma sono stati acquistati 500 kit di diagnosi monouso per velocizzare i tempi. Al momento vengono sottoposti alla procedura dei tamponi coloro che accusano i sintomi tipici quali contatti sospetti, febbre alta, difficoltà respiratorie. E’ tuttavia in programma l’estensione del tampone anche tra gli asintomatici.  

Con particolare riferimento al numero di posti di terapia intensiva disponibili, al momento sono 5 di cui due già occupati ma che, in caso di emergenza, possono essere ampliati di altre 16 unità. 

Il Commissario ha, poi, rassicurato i sindaci circa la dotazione del materiale protettivo al personale medico e paramedico operante presso l’Ospedale, infine è stato al momento escluso il coinvolgimento di altri presidi ospedalieri oltre lo Jazzolino. 

«È stata – ha dichiarato la presidente Limardo – una prima occasione di incontro programmata per fare il punto della situazione, che sarà monitorata passo passo insieme con gli altri sindaci facenti parte del Comitato ristretto della Conferenza, mentre esprimo soddisfazione per la disponibilità manifestata dal Commissario a partecipare, in videoconferenza, alle successive periodiche riunioni». (rvv)