TROPEA – La mostra “Sali” di Alex Pinna

Questa sera, a Tropea, alle 19.00, al Porto di Tropea, la mostra Sali di Alex Pinna a cura di Emanuele Bertucci.

La mostra, organizzata dal Comune di Tropea in collaborazione con la Fondazione Rocco Guglielmo e il Porto di Tropea Spa, è composta dalle opere dell’artista ligure esposte sui pontili del Porto di Tropea con un’appendice nel Centro Storico e si potrà visitare fino al 20 settembre.

All’inaugurazione saranno presenti l’artista Alex Pinna, il sindaco di Tropea Giovanni Macrì, l’Ad della Porto di Tropea S.p.A. Vincenzo Aristide Di Salvo, il presidente della Fondazione Rocco Guglielmo, il curatore della mostra Emanuele Bertucci, il direttore regionale di Trenitalia Domenico Scida, il presidente di Confcommercio Calabria Centrale, Pietro Falbo e il direttore di Palazzo Reale di Milano, Domenico Piraina(rvv)

VIBO – Il convegno “Mari calabresi – Biodiversità e conservazione”

Domani pomeriggio, a Vibo Valentia, alle 18.00, all’Auditorium Spirito Santo, il convegno Mari calabresi – Biodiversità e conservazione, organizzato dall’Associazione Mare Pulito.

Si tratta di un evento di interesse scientifico-culturale, che, attraverso interventi eccellenti, vuole informare e sensibilizzare alla tutela del mare, con particolare attenzione ai mari Calabresi.

Si parte con i saluti di Salvatore Solano, presidente della Provincia di Vibo Valentia, e del sindaco di Vibo, Maria Limardo. Introduce Francesca Mirabelli, fondatrice dell’Associazione Mare Pulito “Bruno Giordano”.

A seguire, la lectio magistralis di Silvio Greco, direttore della sede romana e calabrese della Stazione Zoologica “Anton Dohrn” e direttore del Laboratorio di Sostenibilità Unisg di Pollenzo.

Conclude l’assessore regionale all’Agricolura, Gianluca Gallo(rvv)

VIBO – Il Museo Archeologico riparte a pieno regime

Da domani, il Museo Archeologico Nazionale “Vito Capialbi” di Vibo Valentia torna a operare in pieno regime. Infatti, con il supporto dei tirocinanti della Regione Calabria, le porte del Museo saranno aperte anche tutti gli altri giorni della settimana, e non solo per due.

L’apertura al pubblico è prevista dalle 10.00 alle 20.00, con ultimo ingresso alle 19.00 (massimo 5 persone per volta compresa eventuale guida). (rvv)

VIBO – Antonio Furchì segretario provinciale del Meda

È Antonio Furchì il nuovo segretario provinciale di Vibo Valentia del Movimento Europeo Diversamente Abili.

Scelto dal segretario generale, Giuseppe Emilio Bruzzese, Furchì oltre a vantare una carriera lavorativa eccellente in ambito legale a dir poco eccellente vista la sua giovane età, l’avvocato Antonio Furchí è anche presidente della Pro Loco di Drapia e dimostra impegno e grande interesse per le problematiche trattate dal movimento.

L’avvocato Furchí si definisce onorato per aver ricevuto questo incarico ed è pronto a porsi in prima linea insieme ai suoi colleghi provinciali. 

Bruzzese, inoltre, ha annunciato che presto saranno aperte le sedi in tutte le province calabresi. (rvv)

LIMBADI (VV) – L’incontro per salvaguardare gli ulivi secolari

Questo pomeriggio, a Limbadi, alle 18.00, tra gli ulivi secolari  in località Piano Contura, Fondo Margherita, un evento per parlare del valore e dell’importanza degli ulivi secolari.

L’evento è stato organizzato dalla collaborazione tra la Parrocchia di San Nicola de Legistis, guidata da don Francesco Pontoriero, l’Associazione culturale Alighistos e Italia Nostra, sezione di Vibo Valentia.

Dopo la cerimonia religiosa (ore 18.00) e la messa a dimora di un ulivo bianco, una Tavola Rotonda sul tema La salvaguardia della millenaria e sacra resilienza dei nostri maestosi Ulivi.

Partecipano il prefetto Antonio Reppucci (Commissario straordinario Comune di Limbadi), don Francesco Pontoriero (Parrocchia San Nicola de Legistis-Calimera), Anna Rotella (Archeologa collaboratrice Sovrintendenza Catanzaro e Cosenza); Saverio Di Bella (Storico ed ex Senatore della Repubblica); Antonio Pugliese (professore dell’Università di Messina e autore del libro La civiltà contadina in Calabria), monsignor Giuseppe Fiorillo (parroco emerito Duomo San Leoluca di Vibo Valentia). A presentare e coordinare gli interventi Vincenzo Varone (giornalista) mentre Nicola Rombolà (presidente Italia Nostra, sezione di Vibo Valentia) introdurrà il tema.

Nel corso della manifestazione sono previste letture tratte dall’enciclica Laudato sì e dal libro Nostra Madre Terra di Papa Francesco con la partecipazione del duo “Tury e Yaya” e del loro Teatro-Canzone e Arte.

Gli ulivi secolari rappresentano un patrimonio di inestimabile valore per il territorio del Vibonese e per tutta la Calabria. La loro millenaria e sacra resilienza è simbolo di una nuova forma di resistenza fisica e spirituale in un tempo in cui l’umanità ha fatto i conti con la propria fragilità e si è scoperta vulnerabile di fronte ad un invisibile microrganismo. (rvv)

In copertina, foto de Il Frantoio Oleario.

VIBO MARINA – Ritrovata un’ancora dell’Ottocento

Quella che è stata ritrovata a Vibo Marina, nella Capitaneria di porto, sembrerebbe essere un’ancora risalente alla seconda metà dell’Ottocento.

L’ancora, di ferro e alta circa due metri, è stata valutata sulla banchina Corte del Porto dal funzionario archeologo subacqueo della Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la Città metropolitana di Reggio Calabria e la Provincia di Vibo Valentia, Alessandra Ghelli, di intesa con il Segretariato Regionale Mibact per la Calabria, e con il supporto del personale della Capitaneria di porto di Vibo Valentia Marina, del Nucleo Tutela Patrimonio Culturale dei Carabinieri di Cosenza e del Nucleo Carabinieri Subacquei di Messina e, probabilmente, veniva utilizzata per assicurare al fondo le reti utilizzate per le attività di cattura del tonno, un tempo praticata a Vibo Marina.

Il reperto era stato trovato alcune settimane fa dal personale del Nucleo Sommozzatori della Guardia Costiera di Messina, mentre svolgeva degli interventi di altra natura su richiesta della locale Capitaneria di porto. (rrv)

VIBO – Tiziana De Nardo (Idm): La Costa degli Dei è cultura, non spazzatura

Tiziana De Nardo, commissario di Italia del Meridione di Vibo Valentia, in merito alla grave situazione igienico sanitaria che sta interessando l’area del vibonese, ha dichiarato che «come commissario IdM dell’area non posso rimanere sorda all’ennesima denuncia e richiesta di aiuto per una situazione che ha messo in ginocchio la Calabria intera e che ha bisogno di una risoluzione immediata», sollecitando una «risposta e intervento repentino da parte della Regione e della presidente. Jole Santelli».

«Una terra dalle grandi potenzialità e patrimoni – ha dichiarato De Nardo – che trova proprio in quell’area una delle espressioni più alte e conosciute in tutto mondo, che sta affrontando con grande dignità e compostezza offrendo ai turisti una vacanza tranquilla e piacevole nonostante le limitazioni dettate dai protocolli Covid-19, una città come Tropea candidata a capitale italiana della cultura 2021, strutture ricettive che riescono a richiamare un mercato medio alto, meritano senza dubbio molto di più».

«La bellezza della Costa degli Dei – ha aggiunto – non può essere compromessa e oltraggiata dai “demoni” di una gestione approssimativa di un servizio fondamentale che ne implica l’immagine ma anche la vivibilità».

«Se “Il futuro è Calabria” – ha concluso Tiziana De Nardo – partiamo dai servizi primari ed essenziali, solo così quelle immagini mozzafiato faranno il giro del mondo». (rvv)

SERRA SAN BRUNO (VV) – La Pro Loco a lavoro per la settima “Festa del Fungo”

La Pro Loco di Serra San Bruno, presieduta da Franco Giancotti, ha annunciato che è «in moto per poter svolgere la settima edizione della nostra Festa del Fungo, la prima con marchio registrato, improntata alla sicurezza e con uno sguardo al futuro».

«Sarà un’edizione più contenuta visto il momento – si legge in una nota della Pro Loco – ma innovativa, organizzata in modo tale da evitare assembramenti, ma sarà comunque un’edizione che, ne siamo sicuri, porterà benefici economici al territorio. È obbligo della nostra Associazione di operare nel solo interesse del nostro territorio e crediamo di averlo fatto in questi anni e continueremo a farlo nonostante l’ostilità di chi, fino ad oggi, ci ha visto come nemico prima da sfruttare e poi da sconfiggere, prima da esaltare e poi da infangare, ma abbiamo spalle grosse e idee da vendere grazie alle quali cercheremo, con i nostri limiti, di portare Serra San Bruno avanti con l’aiuto di chiunque voglia porgerci una mano». (rrv)

In copertina, una immagine dell’edizione 2020 della Festa del Fungo

TROPEA – Sabato arriva Andrea Bianconi con il progetto “Sit Down to have an idea”

Si chiama Sit down to have an idea il viaggio artistico di Andrea Bianconi che, sabato 1° agosto, farà tappa a Tropea.

L’evento – quarta tappa del progetto – è organizzato in collaborazione con Casa Testori e Fondazione Coppola, con il patrocinio di Regione Calabria, Comune di Tropea, Istituto Superiore Tropea Consulta Associazioni del Territorio, Pro Loco di Tropea, As.Al.t (Associazioni Albergatori di Tropea) e AssCom Tropea (Associazione commercianti e operatori turistici di Tropea).

L’annuncio arriva direttamente dai social di Bianconi: l’evento prenderà il via all’alba, dove un gruppo di studenti neo diplomati, dal Liceo Scientifico “F.lli Vianeo”, partiranno in processione con la “Poltrona delle idee” fino a Piazza Cannone, dove sarà installata.

«Ho deciso di portare la “poltrona delle idee” a Tropea per adagiarla di fronte al mare – ha dichiarato l’artista –. Dopo Cima Carega a 2259 metri di altezza sulle Piccole Dolomiti, andrò in Calabria, nella punta dello stivale. Chi si siederà su questa poltrona dominerà il mare, vedrà solo lo scintillio meraviglioso di queste acque, avrà la pace e questa sensazione di infinito che può far desiderare, pensare, far nascere nuove idee».

«In questo luogo meraviglioso e magico – ha aggiunto – i nostri sogni continuano e la mia opera d’arte ha assunto un significato profondo, quello di indurre le persone a fermarsi, sedersi, riflettere, immaginare e… avere un’idea. Mai come in questo periodo pensare al nostro futuro ci lega a momenti di benessere con la natura e con tutto quello che ci sta intorno».

«Sono convinto della funzione terapeutica dell’arte – ha dichiarato l’artista –. Portare l’arte in spazi sconfinati per contaminarli con i luoghi e i visitatori significa per me regalare emozioni forti e idee che sono l’ossigeno della nostra esistenza».

Soddisfatto, il sindaco di Tropea, Giovanni Macrì, che si è dichiarato «felicissimo che Andrea Bianconi abbia voluto fare di Tropea il palcoscenico per la sua nuova performance, un bel segnale di attenzione da parte del mondo della cultura e di un artista contemporaneo che ho avuto modo di apprezzare già da prima».

« È un bellissimo regalo a questa città – ha aggiunto il primo cittadino – che si inserisce nella promozione della candidatura di Tropea a Capitale italiana della Cultura per il 2022. Tropea sta ricevendo tantissimi riconoscimenti internazionali per l’ottimo lavoro sin qui svolto. L’attenzione e il gesto di Andrea Bianconi è un ulteriore segnale del ruolo che questo luogo vuole avere in Italia e nel mondo, come meta turistica che unisce arte, cultura, storia e natura».

Inoltre, nel corso della giornata, saranno messe in vendita le bandane d’autore realizzate da Bianconi con la scritta “Sit down to have an idea”, il cui ricavato sarà interamente devoluto alla Fondazione Ricerca Fibrosi Cistica (FFC), presieduta da Matteo Marzotto, da oltre vent’anni la prima realtà italiana per la ricerca sulla fibrosi cistica, la malattia genetica grave più diffusa nel nostro Paese. (rrv)

FILADELFIA (VV) – Il progetto “De.Co” per valorizzare i prodotti tipici locali

L’Amministrazione comunale di Filadelfia, guidato dal sindaco Maurizio De Nisi, in collaborazione con l’Assessorato alla Promozione Turistica, guidato dall’assessore Bruno Caruso, ha varato il progetto De.Co, denominazione comunale di origine, per valorizzare i prodotti tipici locali.

Il progetto, approvato all’unanimità nell’ultimo consiglio comunale, rappresenta il punto di partenza per contribuire alla nascita e al consolidamento di aziende, che operano a Filadelfia e che producono prodotti tipici con l’obiettivo di renderli sempre più conosciuti e apprezzati e favorire, così, lo sviluppo economico del territorio nel campo agroalimentare incentivando i giovani a puntare su nuove opportunità di lavoro.

Nello specifico, si vogliono valorizzare la suppressata cu a lacrima e la Ncensarola, da cui si può ricavare un particolare tipo di farina. (rvv)