CATANZARO – Giovedì s’inaugura il Joint Meeting

Giovedì 2 dicembre, a Catanzaro, nella Sala Convegni del Seminario San Pio X, s’inaugura l’11esima edizione del Joint Meeting, il congresso scientifico sui delicati temi della pediatria e della medicina dell’adolescenza in programma fino a sabato 4 dicembre.

Il congresso è promosso ed organizzato dall’associazione ACSA&STE Onlus, presieduta dal dottor Giuseppe Raiola (Direttore di Unità Operativa U.O.C. Pediatria, dell’Azienda Ospedaliera Pugliese Ciaccio di Catanzaro) di concerto con le società scientifiche MAGAM (Mediterranean and Middle East Action Group of Adolescent Medicine), SEMA (Sociedad Espanola de Medicina de la Adolescencia), CIPE (Confederazione italiana pediatri), SIEDP (Società italiana endocrinologia e diabetologia pediatrica)  AMA (Associazione medici endocrinologi), e con il patrocinio dell’Ordine dei Medici, Chirurghi ed Odontoiatri della Provincia di Catanzaro e del SS Regione Calabria Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”.

L’obiettivo dell’evento scientifico è quello di permettere la divulgazione di diversi aspetti della pratica pediatrica e adolescentologica,  grazie anche alla presenza di noti studiosi sia a livello nazionale che internazionale, per rafforzare o acquisire nuove competenze tecnico-professionali sempre più ampie e dettate dalle più recenti evidenze della letteratura.

L’inaugurazione, prevista per giovedì 2 dicembre alle 14, verrà impreziosita dalla presenza della presidente nazionale dell’Unicef, la professoressa Carmela Pace, e dal maestro orafo Michele Affidato che ha realizzato, e donato, le opere che saranno consegnate ai vincitori della settima edizione del premio “Il Vento del Rinnovamento e della Solidarietà”, in programma sempre giovedì pomeriggio. In apertura del congresso, giovedì mattina, si terrà il workshop “La Pediatria pratica”; verranno affrontate tematiche comuni ai pediatri, con l’obiettivo di chiarire punti di forza e dubbi nella gestione del piccolo paziente.

Il convegno sarà arricchito da alcune letture magistrali di particolare interesse “socio-sanitario” e relazioni che saranno validi strumenti di supporto nella pratica clinica quotidiana nei vari campi (Endocrinologia, Diabetologia, Oncoematologia, Neurologia, Gastroenterologia e Nutrizione,Reumatologia, Allergologia e Chirurgia pediatrica). Tra gli argomenti trattati nella prima giornata di lavori: la gestione delle ipoglicemie severe;  l’obesità e sindrome metabolica in età pediátrica; l’ipogonadismo maschile: quadri clinici e complicanze; le osteoporosi in età pediatrica; l’ipotiroidismo subclinico in età pediatrica; la terapia ormonale sostitutiva con L-tiroxina: scelta attenta e motivata terapia.

Dopo la relazione del presidente del congresso Raiola, è previsto un focus sull’attività scientifica del Dipartimento Materno-Infantile (affidata al Coordinatore Scientifico del Dipartimento Materno-Infantile A. O. Pugliese – Ciaccio, dottor Miniero) e sull’attività scientifica del Dipartimento Emato-Oncoematologico (affidata al dottor Stefano Molica, Coordinatore Scientifico Dipartimento Emato-Oncologico A. O. Pugliese – Ciaccio).

Ricordiamo inoltre che, domani, si terrà un convegno che anticipa l’avvio della XI edizione del “Joint meeting”, sul tema “Dal disagio alla violenza: l’involuzione sociale nell’era dell’esistenza virtuale” – alle ore 16 nella sala convegni del Seminario San Pio X di Catanzaro – per discutere di profili sociologici e risvolti giuridici di temi molto attuali che vanno dal Cyberbullismo, Cyberstalking, Revenge Porn, Sextortion e Challenge mortali.

Dopo gli indirizzi di saluto del dottor Giuseppe Raiola (presidente del congresso, direttore SOC di Pediatria dell’Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”), della professoressa Concetta Carrozza (assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Catanzaro), del dottor Antonio Scarpino (presidente Lions Club Catanzaro Host), del prof. Avvocato Giuseppe Iannello (Past Governatore Lions Distretto 108 Ya), interverranno il dottor Antonio Marziale (Fondatore e presidente dell’Osservatorio sui diritti dei minori), la dottoressa Teresa Chioso (presidente Tribunale per i minorenni di Catanzaro) e l’avvocato Silvia Raiola (Avvocato del Foro di Catanzaro). I lavori sono moderati e conclusi dall’avvocato Danilo Iannello. (rcz)

CATANZARO – L’iniziativa “Dal disagio alla violenza”

Domani pomeriggio, a Catanzaro, alle 16, nella Sala convegni  del Seminario San Pio X, è in programma l’iniziativa sul tema Dal disagio alla violenza: l’involuzione sociale nell’era dell’esistenza virtuale.

L’evento anticipa l’avvio della XI edizione del Joint meeting, congresso in pediatria e medicina dell’adolescenza organizzato dall’Associazione ACSA&STE presieduta dal dottore Giuseppe Raiola, e dal Lions Club Catanzaro Host, che sarà inaugurato giovedì 2 dicembre per concludersi sabato 4.

«Questa iniziativa – spiegano gli organizzatori – elaborata e fortemente voluta dall’Associazione ACSA&STE presieduta dal dottor Raiola, trae spunto dalle emergenze sociali che caratterizzano questo determinato momento storico e che riguardano, in particolar modo gli adolescenti».

«L’evento si rivolge, quindi – proseguono – agli addetti ai lavori, avvocati e operatori della giustizia, ma non solo, in quanto l’iniziativa ha una duplice valenza: sociologica da un lato e giuridica dall’altro. Proprio per questo abbiamo esteso l’invito alla partecipazione, ad esempio, alle scuole. Per perseguire entrambi questi aspetti abbiamo, infatti, coinvolto i Dirigenti Scolastici della città, e per il loro tramite delegazioni di studenti, che riteniamo essere gli interlocutori naturali dei temi in discussione. Cyberbullismo,  Sextortion e revenge porn ad esempio – rappresentano alcune delle emergenze di questo periodo storico; problematiche e fenomeni probabilmente amplificati dal lockdown, che ha portato (in alcuni casi costretto) tutti ad un uso massivo dei social network e, più in generale degli strumenti digitali, aumentando in maniera esponenziale determinati fenomeni, rendendo il mezzo digitale un’arma a doppio taglio».

«Ecco perché l’intento dell’incontro – si legge ancora nella nota degli organizzatori – è quello di far comprendere che determinate condotte, in alcuni casi poste in essere con disancantata naturalezza e irresponsabilità, possono creare danni esistenziali, a volte irreversibili, a chi le subisce. Pensiamo a quello che può succedere – ed è purtroppo successo – nel caso dello scambio, nell’ambito di una relazione, di foto sessualmente esplicite, le quali vengono poi veicolate a soggetti terzi, rendendo incontrollabile e virale la loro diffusione. Generalmente sono le donne che subiscono maggiormente gli effetti nefasti di tali condotte; al tempo stesso, però, chi le pone in essere, rimane attinto dagli effetti giudiziari dovuti al disvalore penale del suo agire, che si un accompagna a quello morale».

«Il nostro obiettivo – conclude la nota – è quindi quello di creare un momento di riflessione importante, che possa risultare formativo per gli addetti ai lavori, e da monito per i più giovani, affinché si possano comprendere le conseguenze di determinate condotte e, così, prevenirle».

Dopo gli indirizzi di saluto del dottor Giuseppe Raiola (presidente del congresso, direttore SOC di Pediatria dell’Azienda ospedaliera “Pugliese-Ciaccio”), della professoressa Concetta Carrozza (assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Catanzaro), del dottor Antonio Scarpino (presidente Lions Club Catanzaro Host), del prof. avvocato Giuseppe Iannello (Past Governatore Lions Distretto 108 Ya), interverranno il dottor Antonio Marziale (Fondatore e presidente dell’Osservatorio sui diritti dei minori), la dottoressa Teresa Chioso (presidente Tribunale per i minorenni di Catanzaro) e l’avvocato Silvia Raiola (Avvocato del Foro di Catanzaro). (rcz)

CATANZARO – Il 2 dicembre Città Solidale inaugura nuove strutture d’accoglienza

Il 2 dicembre, alle 11, la Fondazione Città Solidale Onlus inaugura, a Catanzaro, le nuove strutture d’accoglienza Dopo di noi Simona, Centro Diurno DanielaCasa di riposo Maria Natalina.

Nel corso dell’evento, che prevede la proiezione di un video, la visita delle strutture, un momento artistico a cura dei Centri Diurni “Minozzi” e “Cassiodoro”, sarà impartita la benedizione di mons. Angelo Raffaele Panzetta, amministratore apostolico dell’Arcidiocesi di Catanzaro-Squillace. (rcz)

 

LAMEZIA – La città ha aderito alla campagna “Illumina Novembre”

Anche quest’anno, la città di Lamezia Terme ha aderito alla campagna di sensibilizzazione Illumina Novembre di Alcasea Italia Odv, per la prevenzione del tumore al polmone.

Per l’occasione, bianco Alcasea ha illuminato la statua della Sirena Ligea (la melodiosa), rappresentante la personificazione della città di Terina sita su corso Numistrano a Nicastro – Lamezia Terme. Un faro che nella suggestività della piazzetta S. Domenico, accende dritto quella statua metà donna e metà uccello, con il solo fine di arrivare dritto alle coscienze ed ai cuori di coloro, la cui vista è rapita dal riflesso che nel buio della malattia seve a dare nutrimento alla luce della speranza. 

Dall’ultima conferenza annuale dell’American Society of Clinical Oncology (ASCO), tenutasi nella primavera scorsa, alla quale hanno partecipato migliaia di oncologi medici, chirurghi toracici, radioterapisti, ricercatori puri ed esperti in biotecnologie, delegati delle multinazionali del farmaco, da tutto il mondo, si è sollevata la precisa volontà di continuare il viaggio verso un mondo in cui nessuno muore di cancro ai polmoni.

Sono stati inoltre, comunicati aggiornamenti sull’immunoterapia e sulle terapie mirate alle molteplici mutazioni del cancro del polmone non a piccole cellule, mentre sono stati illustrati, per il cancro a piccole cellule, studi e sperimentazioni cliniche che potrebbero essere in grado di identificare nuovi “driver” oncogeni da colpire in un prossimo futuro.  

Una ricerca scientifica che però deve essere supportata anche da una efficace campagna mediatica e sensibilizzazione sul tema. È in pratica un mondo intero che lavora per estirpare questa neoplasia tanto aggressiva, di cui però si parla molto poco nel nostro Paese, sia tra i mass media che tra la gente comune, come se, non parlandone, si volesse negare l’esistenza stessa del problema. Invece il problema esiste ed è in aumento tra non fumatori.

L’iniziativa di Alcase di illuminare di bianco, di rivestire con fiocchi/palloncini/nastri bianchi alcuni spazi del territorio italiano, sia esso pubblico che privato, nasce dalla volontà di far rumore e far parlare di cancro al polmone per accrescere la consapevolezza su tutto ciò che la malattia comporta, a livello individuale e sociale, e per sostenere i malati e le loro famiglie che stanno lottando contro un cancro del polmone. La luce bianca accesa vuol far luce però, anche ed in maniera incisiva sull’arma dello screening quale strumento per salvare migliaia di vite, educando sull’idea che la diagnosi non è una sentenza di morte e che l’attenzione mediatica si deve spogliare da miti e vecchie credenze, fornendo alla comunità degli ammalati solide motivazioni per un atteggiamento positivo e fiducioso.

Con l’impegno di tutti, la neoplasia polmonare potrà diventare una malattia che non fa più paura.  Con l’impegno di tutti, impareremo ad avere una comunicazione empatica coi i malati ed i loro familiari.  Soprattutto, non ci adageremo sui risultati ottenuti, ma continueremo a stimolare politici, pubblici amministratori, imprenditori, liberi professionisti e comuni cittadini perché più fondi vadano alla ricerca medica sul cancro del polmone. (rcz)

SERRASTRETTA (CZ) – Successo per il terzo incontro dell’Autunno Letterario

Successo, a Serrastretta, nella Biblioteca della frazione di Cancello, il terzo appuntamento dell’Autunno Letterario, rassegna ideata dall’Associazione Itaca, presieduta da Federica Ricitano e la direzione artistica della giornalista Daniela Rabia.

Ospiti graditissime dell’incontro sono state Rosalba Baldino, caporedattrice di Ten, con Il sigillo di Francesco (Falco editore) che chiude la sua trilogia dedicata al Santo paolano, Anna Laura Cittadino, Presidente GueCi con Fiabe appese all’albero del mondo (La Caravella editrice) e la poetessa al suo esordio Lovely Silipo con Le pedine della scacchiera (Fondazione Mario Luzi editore).

Tre generi letterari vari, tre diverse età delle scrittrici, tre mondi complementari ed eterogenei che si sono incontrati dinnanzi a un pubblico attento e volitivo per divulgare l’amore per l’arte narrativa e per gli altri. Dopo i saluti istituzionali  della presidentessa di Itaca e del sindaco, la Baldino ha richiamato la sua ispirazione modulata sulla leggerezza calviniana e introdotto con brillantezza espositiva il suo protagonista Amir. La Cittadino ha fatto riferimento alla nascita di GueCi, ai suoi testi, ai premi letterari, alle fiabe e alle favole e all’importanza di parlare di Calabria, concordando con le altre scrittrici sulla necessità di leggere autori e autrici calabresi.

Lovely Silipo, le cui poesie sono state lette da Martina, una ragazza dell’associazione, ha fatto sognare i giovani sul concetto di poesia e di paura il cui contrario, ha chiuso la moderatrice, non è solo il coraggio ma  il superamento di essa stessa, camminando a piccoli passi verso le mete prefissate.

Il partecipatissimo momento letterario è stato gradito da tutti e prelude alla chiusura con un’ultima autrice il cui nome a breve sarà svelato sui canali social unitamente alla data e orario. Se come scrive Garcia Lorca,  “La poesia è follia”, “La scrittura è magia” certamente è emerso in biblioteca. Una magia di cui abbiamo bisogno soprattutto approssimandoci elle feste natalizie di anni pandemici difficili. (rcz)

CATANZARO – Il 18 dicembre al Pugliese-Ciaccio il progetto Prevenzione per i bambini

Il 18 dicembre, all’Ospedale Pugliese-Ciaccio di Catanzaro è in programma il progetto Prevenzione, nato e sostenuto grazie alla collaborazione tra ACSA&STE ONLUS, Cisom (Corpo Italiano di Soccorso Ordine di Malta) e Club Lions Catanzaro Host e che prevede visite gratuite per i bambini.

L’iniziativa, inaugurata nel 2018, ha visto importanti risultati in termini di prestazioni erogate a favore delle fasce più fragili della popolazione riuscendo a realizzare un marcato intento di solidarietà a favore dei bambini.

Le visite saranno effettuate presso gli ambulatori della Azienda Ospedaliera Pugliese-Ciaccio, grazie alla collaborazione ed alla sensibilità della Direzione Aziendale guidata dal Commissario Straordinario, avv. Francesco Procopio.

L’offerta, quest’anno sarà più articolata, con maggiore disponibilità di personale specialistico.

Gli ambulatori disponibili saranno, nello specifico: Oculistica; Pediatria; Diabetologia ; Allergologia; Reumatologia; Auxologia; Chirurgia Pediatrica; Otorinolaringoiatria; Psicologia; Ginecologia.

Le visite saranno effettuate dalle 09.00 alle 14.00 di sabato 18 dicembre e potranno essere prenotate al numero dedicato 351.8237102, dal lunedì al venerdì, nella fascia oraria 09.00-13.00. (rcz)

CATANZARO – Tanti gli appuntamenti con “Orange the world”

Catanzaro si è colorata di arancione con l’iniziativa Orange the world, la campagna di sensibilizzazione promossa dal Women’s Leadership Institute e dal Soroptmist International con l’obiettivo di prevenire ed eliminare ogni forma di violenza contro donne e ragazze di tutto il mondo.

In città si è creata una straordinaria rete grazie al forte input dato dalla past president del Soroptimist di Catanzaro, Adele Manno, e dall’attuale presidente Elisabetta Vigliante.
Sino al 10 novembre – giornata internazionale dei diritti umani – saranno illuminati d’arancione il monumento del Cavatore, il palazzo della Camera di Commercio e della Banca d’Italia, il Comando dei Carabinieri di Catanzaro e la fontana del Parco della Biodiversità.
Tantissime le istituzioni, le associazioni e i club service che vi hanno partecipato: l’amministrazione Comunale con il sindaco Sergio Abramo e l’assessore alle Pari Opportunità, Nuccia Carrozza; la Camera di Commercio di Catanzaro con il presidente Daniele Rossi; la Commissione Pari Opportunità della Provincia di Catanzaro con la presidente Donatella Soluri; la Consigliera di Parità della Provincia di Catanzaro, Elena Morano Cinque; la Banca d’Italia-filiale di Catanzaro con il direttore Sergio Magarelli; il Comando della Compagnia dei Carabinieri di Catanzarese guidato dal Comandante Ferdinando Angeletti; Ande e Fism (presidente Marisa Fagà); Ammi Catanzaro (presidente Silvana Aiello); Federfarma Catanzaro, presieduta da Vincenzo De Filippo, Lions Club Catanzaro Host (presidente Antonio Scarpino), Lions Club Catanzaro Mediterraneo (presidente Vincenza Matacera), Lions Club Catanzaro Rupe Ventosa (presidente Carlo Talarico), Lions Club Catanzaro Temesa (presidente Vincenzo Arnò), Leo Club Catanzaro Host (presidente Alessio Russo), Rotary Club Catanzaro (presidente Vito Verrastro), Rotary Catanzaro Tre Colli (presidente Michele Zoccali), Rotaract Catanzaro(presidente Donato Reina).
Tutte le realtà aderenti finanzieranno una borsa di studio per Operatore Socio Sanitario destinata ad una donna in condizione di fragilità, grazie alla collaborazione con la Fondazione Città Solidale di padre Piero Puglisi.
Grazie alla presenza di Federfarma, il messaggio di sensibilizzazione verrà diffuso anche in circa 30 farmacie territoriali ricordando, altresì, il numero di servizio pubblico e gratuito 1522 che accoglie le richieste di aiuto e sostegno delle vittime di violenza e stalking.
Tutti gli arbitri della sezione di Catanzaro dell’Associazione Italiana Arbitri, nelle prossime partite, sino al 10 dicembre, indosseranno una fascia arancione per divulgare il servizio 1522.
Il 2 dicembre, alle ore 21, al Nuovo Supercinema si terrà lo spettacolo che tratta il tema della violenza sulle donne L’ultimo appuntamento, de La Compagnia di Irene-Nuova Scena Acli Catanzaro di Salvatore Conforto, con la regia di Romina Mazza, e il 5 dicembre, al Parco della Biodiversità si svolgerà un corso di autodifesa e protezione con il maestro Carmelo Alessandro Perlongo dell’Asd Long Dao Kung Fu Academy.

ROCCELLETTA DI BORGIA (CZ) – Tutto pronto per l’inaugurazione del Presepe di Sabbia

S’inaugura domani, a Roccelletta di Borgia, la terza edizione del Presepe di Sabbia, allestito a Piazza Federico, promosso dall’Associazione Cala-3, guidato da Giuseppe Calabretta, e che si potrà visitare fino al 9 gennaio.

Il suggestivo Presepe, composto da 300 tonnellate di sabbia, è stato reso possibile grazie alla sinergia del Comune, guidato da Elisabet Sacco e da cinque artisti internazionali, provenienti da Spagna, Ucraina e Francia.

All’inaugurazione di domani, saranno presente Calabretta, il sindaco Sacco, il parroco di Roccelletta di Borgia, don Raffaele Zaffino. Prevista, anche, la partecipazione del presidente del Consiglio regionale, Filippo Mancuso.

Contemporaneamente verrà inaugurata anche l’area esterna del Villaggio natalizio con gli stand artigianali, l’area ristoro e la Casa di Babbo Natale. (rcz)

CONFLENTI (CZ) – Il Palazzo Comunale si è colorato di rosso per dire no alla violenza sulle donne

In occasione della Giornata Mondiale contro la violenza sulle donne, l’Amministrazione comunale di Conflenti ha promosso una serie di iniziative, in collaborazione con le Associazioni culturali locali.

Domenica 21 novembre, è stata inaugurata una panchina rossa, realizzata dalla sezione locale dell’Avis e ubicata nella frazione di San Mazze Sciosci, mentre nella notte tra il 25 e 26 novembre  il palazzo municipale viene, invece, illuminato simbolicamente di rosso, grazie alla collaborazione con l’Associazione “La via dei magi” e con la ditta “Alma Service”.

Anche il pomeriggio di domenica 28 novembre sarà ricco di eventi: prima  verrà inaugurata un’altra “Panchina rossa” a Conflenti centro, nell’aria sottostante il municipio, realizzata dai  volontari del Servizio Civile, operanti con l’Associazione “Futura” e a seguire, nella sala consiliare, l’Associazione culturale “Libramenti”, presenterà il libro di Arcangelo Badolati, Io d’amore non muoio.

All’incontro, oltre all’autore e alle autorità civili, militari e religiose, sarà presente Maria Antonietta Sacco, componente della Commissione Pari Opportunità della Provincia di Catanzaro.

Il variegato programma della giornata propone inoltre la presentazione del progetto #25novembre, curato sempre dalla sezione Avis Conflenti. I volontari  presenteranno per l’occasione due gigantografie dedicate a personaggi femminili distintesi per le loro gesta.

Con queste iniziative, il sindaco Emilio Francesco D’Assisi e l’Amministrazione Comunale vogliono sensibilizzare la comunità e promuovere il rispetto e la parità di genere. Convinti che un cambiamento della società possa esserci solo attraverso un’opera seria e profonda di sensibilizzazione, l’amministrazione comunale esprime solidarietà alle donne vittime di abusi e violenza e alle famiglie di tutte le donne vittime di femminicidio. (rcs)

LAMEZIA – A dicembre l’edizione 2021 del Premio Nazionale Astrea

L’11 dicembre, al Teatro Grandinetti di Lamezia Terme è in programma l’edizione 2021 del Premio nazionale Atrea, che viene conferito a pionieri della giustizia italiana, giornalisti, artisti, scrittori, atleti e premi alla memoria che hanno portato alla netta riflessione che il malaffare va combattuto con tutti i mezzi possibili.

«I vari personaggi di rilievo – ha dichiarato Massimo Mercuri, direttore artistico – che si sono succeduti, sono riusciti a portare questa manifestazione ad essere diffusa da prestigiosi media nazionali, oltre, che dalle tante testate regionali e locali, ai quali va il nostro pieno ringraziamento anche per il l’importante compito che svolgono nella nostra società, l’evento, oltre che dal vivo, potrà essere seguito in diretta attraverso alcuni canali tv della piattaforma Sky e del digitale terrestre».

«Il Premio Nazionale Astrea è riconosciuto dal ministero di Grazia e Giustizia – ha dichiarato la presidente del Premio Astrea, Piera Dastoli –. Inoltre, vanta i patrocini di: Regione Calabria, Consiglio Regionale della Calabria, Provincia di Catanzaro, Camera di Commercio di Catanzaro, Comune di Lamezia Terme, Epli Nazionale (ente proloco italiane). Oltre a numerosi partner  privati ed associazioni. L’iniziativa è un vero e proprio progetto culturale che persegue principi e finalità ben precise quali la giustizia e la legalità».

«Ciò – ha concluso – senza dimenticare realtà e personaggi che costituiscono delle vere eccellenze in ambiti vitali della società italiana come la cultura, lo sport, il giornalismo, l’imprenditoria, l’impegno sociale. Intendiamo testimoniare ammirazione, gratitudine ed affetto a quelle personalità italiane che hanno offerto una testimonianza d’impegno, di coerenza e di coraggio particolarmente significativa nella propria azione sociale e politica contro la violenza e l’ingiustizia. Il nostro plauso andrà in modo particolare a quanti hanno profuso il loro impegno in difesa e per la promozione dei valori della libertà, della democrazia e della legalità». (rcz)