CATANZARO – Successo per l’ottavo Premio Città Solidale

Grande successo, a Catanzaro, per l’ottava edizione del Premio Città Solidale, organizzata dalla Fondazione Città Solidale in collaborazione con Radio Ciak, sodalizio iniziato proprio con la pandemia, permettendo così a Città Solidale di prendere una nuova forza e viaggiare con un linguaggio ancora più fruibile alle giovani generazioni.

Un tema importante quello trattato quest’anno, che rappresenta un focus di un percorso che l’ente guidato da Padre Piero Puglisi porta avanti ormai da tempo: la disabilità intesa come opportunità.

Il progetto ha previsto il coinvolgimento, non solo di persone ed esperienze che rappresentano una buona prassi in questa direzione, ma anche la partecipazione di alcune scuole di ordine superiore della Provincia di Catanzaro: l’IIS Ferrari di Chiaravalle guidato dal prof. Candelieri, l’IIS Petrucci Ferraris Maresca diretto dalla prof.ssa Zaccone, l’IIS De Nobili con a capo il prof. Gagliardi, IIS Montalcini di Sersale della prof.ssa Lupia e il CPIA con la sede di Santa Caterina diretto dal dott. Caroleo. Gli alunni si sono cimentanti nella realizzazione di podcast, spot radiofonici o cover sul tema della disabilità, intesa come diversità ed unicità da apprezzare e valorizzare.

Tutti lavori di eccellenza, valutati da una giuria di esperti, tutti personaggi del mondo dello spettacolo e della comunicazione che hanno prestato la propria esperienza per questa occasione: Ivan Colacino, Raffaella Capria, Mimmo Macario, Domenico Gareri e Romina Mazza. Tre i lavori arrivati in finale, un podio costituito da un terzo posto per l’IPSIA Ferraris e il suo podcast La storia di Francesco; secondo posto per lo spot radiofonico del Maresca, indirizzo odontotecnico, e il primo posto per il Liceo Artistico dell’IIS De Nobile e per il suo podcast, realizzato per raccontare l’autismo visto da chi lo vive in prima persona. Tutti i lavori saranno valorizzati e resi pubblici sui canali di Fondazione Città Solidale e su Radio Ciak perché non c’è modo migliore per arrivare ai giovani se non attraverso loro stessi.

Il Premio Città Solidale è, inoltre, da sempre anche momento per assegnare tale riconoscimento a persone che si sono impegnate per dare una risposta ed un’immagine diversa della disabilità. Tante le personalità che si sono susseguite ai microfoni di Radio Ciak e i racconti ascoltati rispetto ad attività o testimonianze di vita.

L’Edizione 2022 del Premio istituito da Padre Piero Puglisi ha  avuto l’onore di ospitare e di assegnare questo riconoscimento a Iacopo Melio, giornalista e attivista politico per i diritti civili, che ha parlato dell’importanza della comunicazione per un cambiamento culturale nell’ottica della disabilità; a Luca Trapanese e sua figlia Alba, premiati per aver donato un immagine diversa di famiglia e aver fatto della loro esperienza di amore un punto di forza per se stessi e per gli altri; alla Locanda dei Girasoli, realtà romana che si occupa di inserimento lavorativo di persone con disabilità.

Tanti anche i riconoscimenti rimasti in regione: il giovane Manuel Sirianni, premiato per aver regalato nel suo libro un’immagine  nuova e reale della persona con autismo; Luca Viapiana, artista catanzarese, per aver trovato la forza di ricominciare con creatività ed ingegno dopo un brutto incidente; Enza Petrilli, campionessa olimpica di Tiro con l’Arco alla paralimpiadi, per aver dimostrato come attraverso lo sport si possa “volare anche in carrozzina”; Radio Ciak e al suo direttore Nino Mirante Marini per aver sposato e ospitato nella sua creatura una social radio condotta da ragazzi con disabilità. Una giornata ricca di emozioni, quanto sottolineato anche da Romina Mazza e Raffaella Capria, membri di giuria intervenuti in diretta, come tante emozioni hanno regalato gli elaborati realizzati dagli studenti, tutti meritavano il podio per la bellezza e per la sensibilità e la delicatezza con cui hanno affrontato l’argomento.

Un evento, sottolinea Padre Piero, che per il secondo anno consecutivo ha utilizzato uno strumento molto affine alle giovani generazioni e che sa superare qualsiasi confine e barriera. Il Presidente di Città Solidale, nel ringraziare gli ospiti, la Radio e gli Istituti scolastici, ha sottolineato come queste iniziative sono un pilastro della mission di Città Solidale e di come trovino poi concretezza in servizi e attività che la Fondazione ha attivi o sta cercando di avviare sul territorio; «la solidarietà cambia il mondo, la diversità lo colora e noi questo lo sappiamo bene, perché accogliamo la diversità e ne amiamo la bellezza, ogni singolo giorno, dal 1999». (rcz) 

CATANZARO – Benedetta Villani coordinatrice cittadina di Fratelli d’Italia

Importante incarico per Benedetta Villani, che è stata nominata coordinatrice cittadina di Catanzaro di Fratelli d’Italia.

Grande soddisfazione è stata espressa dal consigliere regionale Antonio Montuoro, sottolineando come la nomina «rappresenta il giusto riconoscimento al valore della militanza, al merito, alla passione oltre che alla coerenza. Qualità che la neo coordinatrice cittadina, alla quale auguro buon lavoro, incarna da sempre con autenticità e determinazione».

«Benedetta è cresciuta nel Partito che senza mai perdere di aderenza con i propri ideali e la propria storia è diventato Fratelli d’Italia – ha proseguito –. Lo ha fatto sempre con grande generosità mettendo l’impegno e la coerenza davanti a scelte di carattere personali, l’ho ha fatto facendo passi indietro per consentire a FdI di andare avanti, contribuendo a far crescere un gruppo che ha portato risultati importanti, e che dimostra la propria compattezza anche in questo difficile momento della vita politica cittadina. Benedetta, oltre ad essere preparata, portando con sé il ricco bagaglio di un’importante esperienza politica, ha le qualità – prima tra tutte la capacità di ascolto – che la sosterranno nel garantire la sintesi e il raccordo territoriale di cui FdI ha bisogno per crescere ancora e guardare al futuro con rinnovato ottimismo». (rcz)

BADOLATO (CZ) – Successo per il Friday for Future con le scuole

Grande successo, a Badolato, per la giornata ecologica che ha visto protagoniste le classi delle scuole medie dell’Istituto Comprensivo “T. Campanella” di Badolato – Santa Caterina dello Jonio, in occasione del Friday for Future.

L’iniziativa è stata organizzata nel contesto del progetto nazionale di Legambiente (grazie al patrocinio di Legambiente Calabria), con la collaborazione sinergica dell’ASD Mondo Parallelo, dell’Associazione di Promozione Sociale “MaMa”, della Pro Loco Badolato APS/Unpli Calabria, col patrocinio istituzionale ed il supporto tecnico del Comune di Badolato.

Le studentesse e gli studenti partecipanti, grazie all’organizzazione di due gruppi di volontari e con l’ausilio di docenti ed accompagnatori delle varie Associazioni ed Istituzioni presenti, hanno raccolto decine e decine di sacchi di spazzatura pulendo un lungo tratto di arenile della cittadina ionica.

A chiusura della “passeggiata ecologica”, presso la sede sociale dell’ASD Mondo Parallelo (centro diving e pesca sportiva), si è tenuta una breve lezione informale di ecologia e di biologia marina con “Plastic Free” curata dal responsabile dell’omonima associazione.

«Abbiamo bisogno di un cambiamento radicale, una vera rivoluzione ecologica, culturale, sociale, economica e politica. Un cambiamento di sistema per ottenere soluzioni efficaci per salvare il nostro caro Pianeta». (rcz)

 

CATANZARO – Esplorando lo Spazio Celeste, incontro con Zuffi e Savaglio

Domani pomeriggio, a Catanzaro, alle 17, al Complesso Monumentale del San Giovanni, è in programma l’incontro con la Professoressa Sandra Savaglio e il Professor Stefano Zuffi, accompagnati da alcune classi dell’I.C. Materdomini di Catanzaro.

L’evento rientra nell’ambito della rassegna Esplorando lo Spazio Celeste – La Natura dello Spazio, progetto sostenuto dalla Regione Calabria, per il Sila Science Park & FATA Museum.

Il prof. Zuffi parlerà di Arte e Stelle, mentre la prof.ssa Savaglio di Dante nel Cielo.

Nell’occasione sarà visibile la bella e gradita donazione di un’opera dell’artista Giorgia Catapano al museo FATA. (rcz)

LAMEZIA – Il libro “Antipolitica” di Vittorio Mete

Domani pomeriggio, alle 18, al Chiostro Caffè Letterario di Lamezia Terme, la presentazione del libro Antipolitica di Vittorio Mete.

L’evento, promosso dall’Assessorato alla Cultura in collaborazione con il Sistema Bibliotecario Lametino, vedrà l’autore dialogare con il sindaco di Lamezia, Paolo Mascaro, che da anni rivendica una personale direzione politica controcorrente, e Mario De Grazia. Introduce Giorgia Gargano. Coordina la giornalista Tiziana Bagnato.

Vittorio Mete, originario di Lamezia, è attualmente professore associato di Sociologia Politica all’Università di Firenze, dove insegna “Sociologia della leadership”, “Società e democrazia” e “Reti criminali tra locale e globale”; nel 2009 ha pubblicato un volume sullo scioglimento dei Comuni per infiltrazioni mafiose, che contiene i risultati di una ricerca sul secondo scioglimento dell’amministrazione locale di Lamezia Terme (Fuori dal Comune. Lo scioglimento delle amministrazioni locali per infiltrazioni mafiose – Bonanno).

«La riflessione sviluppata in questo volume serve a illuminare la situazione paradossale e rischiosa in cui ci troviamo: proprio nel momento in cui ne avremmo più bisogno, per governare fenomeni sociali complessi e di portata globale, l’azione della politica democratica è indebolita dagli attacchi che è costretta a subire dai cittadini, da politici spregiudicati, dai media, dal mercato e dai portatori di saperi esperti. Dal momento che non esiste un vuoto di potere, far arretrare la politica democratica significa lasciare campo libero ad altre forze regolatrici della vita sociale, come la politica autoritaria, il mercato, la tecnocrazia o la teocrazia. Tutto considerato, malgrado le sue evidenti e fisiologiche imperfezioni, conviene allora trattar meglio la politica democratica e tenersela ben stretta».

Saranno questi i temi principali della discussione, che intende aprire e lasciare spazio al dibattito in sala, persuasi che incontrarsi nel rispetto delle reciproche posizioni sia il solo modo di perpetuare una logica democratica che tanto più necessita di conferme quanto più critica si manifesta la condizione nazionale e mondiale intorno a noi. (rcz)

BADOLATO (CZ) – Successo per “Dialoghi Diversi”, il dibattito informativo sull’autismo

Nei giorni scorsi, a Badolato, si è svolto un importante dibattito formativo sull’autismo, promosso dall’assessore Russo e tenuto dalla prof.ssa Marianna Monterosso, persona adulta autistica e attivista Autism-Awareness.

All’evento, svoltosi nella Scuola Secondaria dell’Istituto Tommaso Campanella, alla presenza degli studenti e che ha registrato grande partecipazione, l’assessore Russo ha sostenuto che aver conosciuto la prof.ssa Monterosso ha impreziosito la sua vita, e che l’obiettivo è quello di «dare la giusta informazione, nutrire la mente e iniziare dai più piccoli».

La prof.ssa Monterosso ha evidenziato come «la scuola è il luogo dove i ragazzi trascorrono la maggior parte del tempo e per questo è fondamentale farli crescere consapevoli che la diversità appartiene a tutti, e che bisogna imparare a convivere nel rispetto reciproco».

«È importante – ha proseguito – conoscersi e conoscere, è fondamentale che questa realtà come lo spettro autistico sia veicolata dalle persone dirette interessate. È sempre meglio che di autismo ne parlino le persone autistiche. Ascoltiamoli per capirne di più e per abbattere stereotipi e discriminazioni».

Un ringraziamento, poi, è stato fatto al dirigente scolastico, Michele Marzana, che ha voluto fortemente l’incontro, al sindaco Giuseppe Nicola Parretta, che sostiene «questi progetti sociali importantissimi», gli insegnanti e, ovviamente, gli studenti. (rcz)

 

CATANZARO – L’Istituto Ferraris-Petrucci” ha aderito al progetto “Fai la scelta giusta”

L’istituto “Ferraris – Petrucci – Maresca’ di Catanzaro, diretto dalla dirigente Elisabetta Zaccone, ha aderito al progetto culturale Fai la scelta giusta: scegli i prodotti calabresi, ideato dalla Planet Multimedia e realizzato grazie alla compartecipazione dell’azienda speciale Promo Catanzaro della Camera di Commercio di Cz, Industria Agricoltura, Artigianato.

Il progetto è finalizzato a fornire servizi nel campo dell’alternanza Scuola-lavoro e nell’acquisizione delle competenze trasversali, oltre che nel promuovere le risorse del territorio calabrese e l’importanza del “km 0”, oltre che quello di promuovere tra gli studenti la cultura di una sana alimentazione, basata sul consumo quotidiano di prodotti ottenuti nel proprio territorio, diffondendo uno stile di vita che dia preferenza ai prodotti di qualità e a chilometro zero.

Gli effetti di tale azione si esplicheranno sulla salute, sulla tutela dell’ambiente e sull’economia locale, coinvolgendo i settori: agricolo, enogastronomico, commerciale, ristorazione e turistico. Il progetto è articolato su incontri formativi teorici a favore di gruppi di 50 alunni, aventi ad oggetto la valorizzazione dei prodotti locali e del territorio, e su visite guidate in aziende per conoscere il sistema produttivo, i modelli organizzativi alla base di ogni scelta imprenditoriale ed i prodotti realizzati.

Il percorso formativo comprenderà anche nozioni di fotografia e di giornalismo, su cui si cimenteranno gli studenti, in una vera e propria competizione, avente ad oggetto la descrizione, la rappresentazione fotografica e il commento della loro esperienza.

I migliori lavori, selezionati dall’insegnante di lettere, saranno pubblicati online dall’ente camerale. La scuola che presenterà l’articolo più interessante sarà premiata dagli sponsor del progetto. Le attività didattiche saranno coordinate e organizzate in collaborazione con imprenditori catanzaresi che hanno già aderito al progetto.
È previsto, per il 24 maggio una visita guidata presso l’ azienda “Statti”  dove gli studenti potranno venire a contatto con l’attività di produzione primaria, di trasformazione e commercializzazione.

Il percorso formativo prevede:
– passeggiate tra centinaia di ettari di silenziosi oliveti e fronzuti vigneti, tra scoiattoli, tassi e uccelli palustri, un intero ecosistema raccolto in cinquecento ettari; visita al frantoio, in funzione quattro mesi all’anno; visita alla Cantina, moderna ed efficiente, e alla suggestiva Barricaia sotterranea dove le botti e le barrique ospitano le selezioni vendemmiali scelte da sapienti enologi, affinandole fino a quando non saranno spedite in giro per il mondo; visita alle stalle che ospitano mucche da latte e i loro vitelli, dove quotidianamente, si assiste con l’intervento del veterinario a due o tre parti al giorno e alla mungitura; degustazione presso l’Emporium, oppure la deliziosa Degusteria dei frutti di tanto lavoro ed energia: olio, latte, vino, insieme ad altre prelibatezze semplici della nostra terra.

Gli studenti saranno accompagnati da addetti ai lavori esperti nella produzione olearia.

Il commissario della Camera di Commercio, Daniele Rossi, e il direttore della Camera di Commercio, Bruno Calvetta si sono soffermati sul ruolo istituzionale che «la legge attribuisce alla Camere di Commercio anche per il tramite delle Aziende Speciali un ruolo attivo nell’orientamento al lavoro e alle professioni oltre che nella valorizzazione del territorio e delle sue imprese».

«Le iniziative camerali – hanno spiegato – comprendono interventi a favore dell’autoimpiego e della creazione d’impresa, mediante l’organizzazione di tirocini formativi, percorsi di alternanza scuola lavoro, progetti professionali e qualificati di orientamento, formazione e assistenza, finalizzati all’acquisizione delle competenze tecniche necessarie per l’inserimento nel mondo del lavoro».

«Il progetto si inserisce in tali funzioni della Camera di Commercio e dell’azienda speciale coinvolgendo le imprese del territorio, il patrimonio economico, sociale culturale e gli Istituti scolastici, soddisfacendo le necessità di formazione, orientamento e crescita professionale degli studenti. Costituisce uno strumento – hanno concluso Rossi e Calvetta – per indirizzare in modo efficace le esperienze scolastiche degli studenti ai fabbisogni del mercato». (rcz)

CONFLENTI (CZ) – Gulìa Urbana, inaugurata l’opera dell’artista spagnolo Slim Safont

A Conflenti è stata inaugurata l’opera dell’artista spagnolo Slim Safont, dal titolo Educazione guidata, ispirata a uno scatto dell’artista  che ritrae un bambino concentrato nell’atto di disegnare, mentre le mani della madre cercano di porgergli un libro, quasi a volerlo fare desistere dall’atto creativo.

Con l’inaugurazione del murale, si è chiusa infatti la tappa di Gulìa Urbana a Conflenti, organizzata insieme all’Associazione Libramenti, la rassegna itinerante dedicata alla street art che coinvolge tutto il territorio della Calabria. Ideata e sviluppata dal collettivo RublanumGulìa Urbana ha portato nel corso degli anni numerosi artisti italiani e internazionali a lavorare su opere murali che hanno arricchito il paesaggio e ampliato gli orizzonti di linguaggio di piccoli centri e borghi della provincia calabrese.

Recuperare aree poco valorizzate, offrire nuovi spunti di riflessione, squarciare il velo verso immaginari altri, anche geograficamente distanti dai luoghi in cui si opera, e promuovere le arti contemporanee, questi i principali obiettivi del progetto Gulìa Urbana, che arrivato al decimo anno di attività continua la sua opera di rifunzionalizzazione e rigenerazione all’interno del tessuto vivo della provincia calabrese.  Per i suoi dieci anni di attività il progetto ha stilato una programmazione importante che sarà svelata nelle prossime settimane.

L’artista, con il suo murale, ha voluto rappresentare sul muro questa scena è quella di comunicare quanto, a volte, i mestieri artistici siano considerati minoritari rispetto ad altri, a lasciare intendere che l’arte debba essere solo un hobby e mai un lavoro. Slim Safont sottolinea quanto questa sia una scena molto familiare per lui e per tutti gli artisti che hanno sempre lottato per affermarsi come tali. La riflessione che ci regala lo spagnolo si sposa con un’idea spesso molto radicata nei paesi del meridione riguardo ai lavori considerati meno “sicuri”.

I giorni del progetto hanno visto nascere una nuova collaborazione tra le associazioni Rublanum e Libramenti, realtà che ha già iniziato un percorso di attivismo culturale importantissimo per la crescita del territorio. Con questa tappa è partito, anche, il nuovo laboratorio Rublanum Lab 2022 intitolato “Le mattonelle della creatività”, che ha coinvolto i più piccoli abitanti di Conflenti. Il progetto ha donato grande entusiasmo a Conflenti e l’iniziativa sarà certamente riproposta il prossimo anno. (rcz)

CATANZARO – Torna Neshimu

Giovedì 19maggio, a Catanzaro, torna Neshimu, la manifestazione organizzata dall’Associazione Food Centro Storico, in collaborazione con il Comune di Catanzaro, la Camera di Commercio di Catanzaro e Promo Catanzaro.

Tutte le attività aderenti alla straordinaria rete creata non vedono l’ora di stupire con le loro stuzzicanti proposte di food e beverage ma anche con le iniziative pensate ad hoc.
Proposte per tutti i gusti, all’insegna di un vero e proprio tour enogastronomico durante il quale si potranno incontrare le simpatiche mascotte della manifestazione, Jamu e Ninda.
Senza dimenticare la raccolta bollini da apporre sulla fidelity card – che può essere ancora ritirata richiedendola ad una delle realtà associate a Food Centro Storico – e che dà la possibilità di ricevere tanti cadeaux nonché di partecipare all’estrazione del super premio finale.
Fondamentali i partner che hanno creduto sin dall’inizio al progetto: Caffé Guglielmo, Autosala, Rental Service, Rotundo & C, Maddaloni, Fiorucci, Fresco Sorriso.
C’è voglia di rivedere le vie del centro, ultimamente troppo vuote, pullulare di gente e, allora, #Neshimu! (rcz)

Elezioni a Catanzaro, Neri (FDI): Quella di Wanda Ferro è una candidatura forte

Il capogruppo di Fratelli d’Italia in Consiglio regionale, Giuseppe Neri, ha spiegato come «nella città capoluogo la candidatura della coordinatrice regionale Wanda Ferro rappresenta certamente la scelta più forte, identitaria e rassicurante per Fratelli d’Italia».

«Un’ occasione – ha aggiunto – per ribadire la centralità del progetto politico di Giorgia Meloni che non arretra rispetto a percorsi chiari e non fraintendibili, da sottoporre al giudizio dei cittadini. Tra tutte le proposte in campo, quella di Fratelli d’Italia è quella che ha una soluzione politica definita, tale da renderla più credibile rispetto alle altre. Le elezioni amministrative di Catanzaro, offriranno lo spunto per comprendere la misura del percorso sui territori di Fratelli d’Italia. Perché anche in Calabria, l’offerta politica del nostro partito è la più attendibile e la più responsiva rispetto ai grandi temi che interessano la vita e la quotidianità dei calabresi».

«La conferenza programmatica di Milano – ha concluso – ha certificato la solidità di una classe dirigente pronta a guidare il Paese per offrire un orizzonte di crescita, con competenza, coerenza e coraggio. Valori indiscutibilmente aderenti alla storia di Wanda Ferro, e attraverso i quali, sono certo, saprà trasferire a Catanzaro la capacità attrattiva che Fratelli d’Italia riesce a conseguire nei confronti di elettori che chiedono contenuti e pragmatismo perché sia garantita loro un’azione incisiva per il buon governo della città». (rcz)