RENDE (CS) – Il reading “Caro compagno”

Questo pomeriggio, a Rende, alle 17.30, al Cinema Santa Chiara, il reading del libro Caro compagno. Lettere dal Sud di resistenza e ribellione tratto da “L’epistolario di Fausto Gullo” a cura di Oscar Greco.

L’evento chiude il ciclo Storia e Storie organizzato dall’Istituto per gli Studi Storici in collaborazione con il Comune di Rende e il Museo del Fumetto con il patrocinio dell’Ordine degli Avvocati e della Camera Penale di Cosenza.

Si parte con i saluti di Marcello Manna, sindaco di Cosenza, e di Marta Petrusewicz, assessore alla Cultura. Introduce il reading Paolo Graceffa, dell’Istituto per gli Studi Storici e la giornalista Simona De Maria. Interviene Oscar Greco.

A leggere i brani tratti dal libro, l’attore Silvio Stellato, accompagnato dalle musiche originali di Luca Garro. Il fisico Franco Piperno, invece, leggerà la lettera che Gullo scrisse nell’agosto del 1968.

Penalista, costituente, dirigente, ministro: Fausto Gullo è stato uno dei politici di maggior rilievo dell’Italia postbellica, il primo ad aver portato all’attenzione del suo partito la questione Meridionale facendola diventare centrale nel dibattito all’interno del PCI.

«Abbiamo da subito sposato l’idea di concludere il ciclo di reading con il volume di Greco – ha dichiarato il sindaco di Rende, Marcello Manna -. Gullo è stato tra le figure più di spicco della nostra politica e appare ancora attualissimo il suo operato sempre volto al bene comune e degli ultimi. Nella storia delle classi meno abbienti Gullo irrompe inserendosi a pieno titolo e, interrompendo la questione del latifondo, ha inciso per sempre sulla causa della crisi agraria. É stato un percorso che ha assicurato l’inalienabile diritto di ognuno alla dignità».

«Attraverso le lettere – ha dichiarato Marta Petrusewicz, assessore alla Cultura – la figura di un uomo che ha legato il suo destino all’essere sempre in trincea. Il quadro storico che si delinea ci da l’idea chiara e precisa, dell’Italia postbellica e ci restituisce, altresì, compiutezza della storia del partito comunista italiano». (rcs)

COSENZA – Il libro “Alda Merini l’eroina del caos”

Domani mattina, a Cosenza, alle 11.00, alla Mondadori Store, la presentazione del libro Alda Merini l’eroina del caos di Annarita Briganti.

Dialogano con l’autrice il prof. Pino Sassano e il giornalista Carlo Minervini.

Il libro, edito da Cairo Editore, è un omaggio alla poetessa dei Navigli, pubblicato in occasione del decennale della sua scomparsa.

Si tratta di un saggio scritto con rigore giornalistico, in cui sono stati ricostruiti aneddoti inediti, i personaggi, le idee e l’anima personale e poetica della Merini. (rcs)

RENDE (CS) – La presentazione del programma delle mostre di arte contemporanea e videoarte

Lunedì 17 febbraio, alle 12.00, alla “Sala Tokyo” del Museo del Presente di Rende, la presentazione delle mostre di arte contemporanea e di video arte che saranno ospitate al Museo.

«Partendo proprio da quello che in prima analisi sembrerebbe un ossimoro – ha affermato il sindaco Marcello Manna – ovvero museo/presente, si è scelto di ampliare l’offerta culturale proprio per superare l’idea di museo quale luogo statico. Il museo del Presente è spazio di riflessione identitaria, conoscenza del sé, narrazione del tempo e della realtà storica attraverso le arti».

L’assessore alla Cultura, Marta Petrusewicz, ha poi sottolineato come «il museo è nato come luogo in cui il presente si mette in mostra e spinge a una riflessione critica. Vivere i problemi della post-modernità, vuol dire dare ospitalità all’innovazione e al contemporaneo attraverso happening, eventi, incontri, in armonia con le attività meno spettacolari che in questo luogo vengono quotidianamente svolte».

«La programmazione 2020 delle mostre – ha dichiarato Roberto Sottile critico d’arte e curatore – nasce con l’obiettivo di dare spazio alla ricerca, alla produzione inedita di percorsi d’arte contemporanea e alla sperimentazione di nuovi linguaggi. Il museo diviene così spazio in cui creare idee e sviluppare contenuti artistici unici, sempre più luogo dinamico dove contaminarsi grazie alla presenza di artisti provenienti da diverse realtà che per la prima volta arrivano in Calabria e al Sud e artisti che rappresentano in pieno l’identità del territorio. Un museo, dunque, in evoluzione che osserva, si interroga e produce». (rcs)

 

MIRTO CROSIA (CS) – La parrucchiera Natascia Callegaro a Sanremo pettina vari cantanti

È di Mirto Crosia Natascia Callegaro, la parrucchiera e stilista che, nel corso della 70esima edizione del Festival della Canzone Italiana di Sanremo, ha curato lo styiling di vari cantanti.

Fra le vip acconciate dalla  parrucchiera e stilista calabrese ci sono Rita Pavone,  Elettra Lamborghini, Giordana e Renee Sylvie Lubamba Nella Città dei fiori la signora Callegaro non è salita da sola, ma è stata sistematicamente affiancata dalla giovane figlia Federica Prantera, alla quale è stato affidato un ulteriore delicato compito: la cura del make-up di vari artisti partecipanti al Festival.

Inoltre, nel corso della manifestazione, Natascia Callegaro è stata indicata da Radio lattemiele come la migliore esperta di hairstylist.

Rientrando dalla Ligura, la stilista e parrucchiera crosiota ha evidenziato di essere stata orgogliosa di aver rappresentato la Calabria, ovviamente nell’ambito del suo campo lavorativo. Giudizi positivi sull’operato delle due esperte calabresi, Natascia Callegaro e Federica Prantera sono stati espressi dai vari artisti di cui esse si sono presi cura. (rcs)

COSENZA – Il trekking urbano “La città di Telesio con il cantastorie”

Domani mattina, a Cosenza, alle 10.15, a Piazza XV Marzo, parte il trekking urbano dal titolo La città di Telesio con il cantastorie.

L’evento rientra nell’ambito dell’iniziativa 5 Sensi di Marcia, organizzato dall’Assessorato al Turismo e Marketing Territoriale guidato da Rosaria Succurro.

«Riprendiamo i nostri itinerari – ha dichiarato l’assessore Succurro – che tanto stanno affascinando sia i visitatori e i turisti di passaggio nella nostra città quanto i cosentini che scoprono angoli sempre nuovi della nostra città e si lasciano catturare dal fascino del racconto oltre che dalla suggestione dei luoghi. Anche per questa edizione auspico la partecipazione ed il gradimento registrati fino ad oggi».

Il primo appuntamento dell’anno, una visita guidata teatralizzata, in collaborazione con il Parco Tommaso Campanella, si snoderà lungo il cuore del centro storico, arricchito dal cantastorie William Gatto.

Si percorrerà, dunque, Corso Telesio fino ad arrivare a Piazza Piccola, detta anche Piazza dei Pesci perché un tempo quest’area ospitava il mercato ittico della città. Da lì si proseguirà verso il Ponte San Francesco (Ponte dei Pignatari) sul fiume Crati, uno dei tanti ponti antichi della città dei Bruzi.

La passeggiata continuerà su Corso Plebiscito dal quale è possibile ammirare un bellissimo panorama del centro storico e della confluenza dei fiumi Crati e Busento, per poi raggiungere il Ponte San Francesco da Paola (Ponte di Calatrava). (rcs)

CASTROVILLARI (CS) – Il libro “Cronotassi dei Vescovi di Cassano”

Oggi pomeriggio, a Castrovillari, alle 18.00, nella Sala Rossa della Parrocchia di San Girolamo, la presentazione del libro Cronotassi dei Vescovi di Cassano, Diocesi Calabro Lucana dei Due Mari XVII secolo di Leonardo Alario.

Intervengono il sindaco di Cassano allo Ionio, Giovanni PapassoDomenico Pappaterra, presidente dell’Ente Parco del Pollino, l’editore Walter Pellegrini e l’autore. Relaziona don Giovanni Maurello, docente di Teologia Patristica all’istituto Teologico Calabro “San Pio X” di Cataro, mons. Francesco Savino, vescovo della Diocesi. Modera Pasquale Pandolfi, vicepresidente dell’Accademia Pollineana.

Le letture sono a cura della docente Maria Galizia.

Il libro è edito da Pellegrini, ed è un lavoro imperniato sull’identità e fede di Uomini che, a partire dal loro ministero di presuli e dalla preoccupazione di far comprendere il Significato che dà consistenza all’istante che ci raccorda agli altri ed alle cose, hanno contribuito alla crescita delle comunità del Territorio di cui erano – tra le alterne vicende della realtà e i contraccolpi, anche vertiginosi, a fattori presenti, dolorosi, evolutivi ed oggettivi che segnavano l’hinterland – guida spirituale ma anche riferimento per il riscatto della dignità quanto per le attese e crescita integrata delle capacità. (rcs)

RENDE (CS) – Attività gratuite per bambini e ragazzi con il progetto “Sport di tutti”

A Rende, i bambini e ragazzi dai 5 ai 18 anni potranno svolgere attività sportive gratuite grazie al progetto nazionale Sport per tutti, promosso dal Ministero per le Politiche Giovanili e realizzato dalla società Sport e Salute in collaborazione con gli organismi sportivi.

«Con questo intervento – ha dichiarato il sindaco di Rende, Marcello Manna – volto ad abbattere le barriere economiche d’accesso allo sport, il Comune è riuscito a garantire, attraverso la collaborazione con alcune società sportive presenti sul territorio, la possibilità di praticare attività non agonistica per cento bambini appartenenti al distretto».

Soddisfatta l’assessore alle Politiche Sociali, Annamaria Artese, che ha dichiarato: «Il progetto è di assoluta rilevanza sociale poiché salvaguarda e promuove il diritto allo sport per tutti sostenendo sia quelle famiglie che, in situazione di disagio economico, non riescono a sostenere le spese per attività sportive extrascolastiche, sia le Associazioni e le società sportive che già svolgono attività di carattere sociale sul territorio».

«È importante, poi, sottolineare – ha proseguito l’assessore Artese – come si sia riusciti a includere anche i bambini stranieri i cui genitori non hanno il permesso di soggiorno a lungo termine, requisito fondamentale per accedere alla maggior parte dei fondi per l’inclusione e l’integrazione di cui dispongono i comuni».

I beneficiari del progetto potranno così praticare gratuitamente tennis, calcio, nuoto, arti marziali, atletica e attività motorie presso le strutture convenzionate.

«Il nostro distretto – ha concluso l’assessore Artese – è modello virtuoso di buone pratiche sociali. Il lavoro sinergico tra enti ha sinora dato buoni frutti avviando un processo condiviso di costruzione collettiva del welfare». (rcs)

 

AMANTEA (CS) – Dal 22 febbraio il “Carnevale di Amantea 2020”

Dopo una pausa di due anni torna il Carnevale di Amantea 2020, in programma il 23, il 25 febbraio e domenica 1° marzo.

Il programma è stato illustrato da Salvatore Colla, presidente del Comitato “Brusco”, organizzatore della manifestazione, che ha spiegato che il Carnevale di Amantea «ritorna mantenendo la formula che è stata di successo nel passato, con qualche novità».

Ad anticipare il Carnevale, La Notte delle Stelle Filanti, organizzata dall’Associazione Commercianti “ViviAmantea”, in programma per sabato 22 febbraio. Dal pomeriggio fino alla notte, le vie del centro saranno animate da gruppi musicali e varie attrazioni «per ricreare il clima di festa e sano divertimento, principale ingrediente di Carnevale».

Il 24 febbraio, sarà, invece, dedicato ai bambini con Il Carnevale dei Piccoli, che prevede una sfilata di mascherine per le vie del centro, per poi concludersi con la Sagra della frittata di Carnevale.

«I quattro gruppi che stanno realizzando i carri che parteciperanno alle sfilate del Carnevale di Amantea – Allegria di Calabria – ha spiegato il presidente Colla – sono nel pieno dell’attività. I carristi, infatti, devono cercare di recuperare il ritardo accumulato a causa della partenza “ritardata”».

Il presidente Colla, infine, ha auspicato che il coinvolgimento di tutto il territorio «possa portare a fruttuosi risultati di promozione della città e del suo comprensorio». (rcs)