ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – Attivato lo sportello telematico per il cittadino

Il Comune di Isola Capo Rizzuto ha attivato lo sportello per il cittadino. Adesso, infatti, è possibile richiedere, online, qualsiasi tipo di certificato o avviare pratiche sul sito istituzionale dell’Ente.

Un importante passo avanti che è stato reso possibile grazie all’impegno dell’amministrazione Vittimberga, ha deciso di dare una svolta e fare, finalmente, un passo in avanti. Pensato, soprattutto, per chi è domiciliato fuori regione e ha necessità di reperire in maniera urgente uno specifico documento, ma anche per tutti quei cittadini che per vari impegni non hanno la possibilità di recarsi personalmente nelle sede comunale: da oggi basta un click per farlo.

Da diversi giorni, infatti, sul sito www.comune.isoladicaporizzuto.kr.it, è possibile accedere ad una serie di documentazione, come ad esempio certificati di residenza, nascita, matrimonio etc, o anche effettuare pagamenti ed accedere a tanti altri servizi del Sue e del Suap. Per farlo basta cliccare la sezione “Servizi Online” e quindi “Sportello telematico per il cittadino”, dopodiché si potrà accedere all’interno del portale attraverso il proprio Sistema Pubblico d’Identità Digitale (Spid).

Lo Spid è uno strumento ormai fondamentale per accedere ai servizi on line della pubblica amministrazione e dei privati aderenti, per chi ne fosse ancora sprovvisto attivarlo è semplice, basta scegliere uno dei tanti portali d’identità abilitati e seguire le istruzioni presenti.

Con lo sportello telematico polifunzionale è possibile presentare online tutte le pratiche a qualunque ora del giorno, senza il bisogno di recarsi personalmente presso il Comune. La pratica presentata attraverso lo sportello telematico, infatti, sostituisce completamente quella in formato cartaceo, perché rispetta i dettami del Codice dell’Amministrazione Digitale. Lo sportello telematico polifunzionale ti permette di: consultare tutte le informazioni e le norme necessarie per presentare la pratica; compilare e firmare in modo guidato i moduli digitali; effettuare eventuali pagamenti online; controllare ogni fase dello stato di avanzamento del procedimento.

Lo sportello telematico polifunzionale è lo strumento che attua il Piano di informatizzazione, introdotto dal Decreto Legge del 24/06/2014, n. 90 e obbligatorio per tutte le pubbliche amministrazioni. (rkr)

CROTONE – Raccolti 60 mila euro per aiutare la città dopo l’alluvione

Sono 60 mila euro la somma che, fino ad oggi, è stata raccolta nella campagna lanciata dall’Amministrazione comunale di Crotone in collaborazione con Il Crotonese, per dare immediato ristoro a chi ha più bisogno.

Come verranno distribuiti i contributi, lo spiega l’assessore alle Attività Produttive Luca Bossi: «abbiamo aspettato questo periodo natalizio (la raccolta fondi si concluderà con l’Epifania), anche perché abbiamo pensato che in questi giorni il sentimento di solidarietà, che si è fortemente avvertito nelle scorse settimane, fosse ancor di più sentito.
Le somme saranno destinate alle realtà produttive che operano nella zona della città più coinvolte dall’alluvione e ciascun operatore riceverà un contributo proporzionato a quanto dovuto per la Tari per l’anno di imposta 2020».
«Abbiamo condiviso – ha aggiunto – la destinazione del contributo con le associazioni di categoria, e la stessa Camera di Commercio ci aiuterà a redigere opportuno elenco. Nei prossimi giorni, dopo l’Epifania pubblicheremo l’avviso con i moduli di richiesta».
«Ringrazio di cuore – ha dichiarato il sindaco Vincenzo Voce – quanti hanno aderito a questa campagna. Abbiamo avuto gesti di solidarietà che ci hanno commosso pervenute da tutta Italia. Anche un piccolissimo contributo è stato offerto con il cuore. Questo è l’aspetto più rilevante. E ringrazio “Il Crotonese” che ha affiancato l’iniziativa». (rkr)

CROTONE – Il sindaco Voce ha incontrato il Prefetto Ippolito

Il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, ha incontrato, nella Casa Comunale, il nuovo prefetto di Crotone, Maria Carolina Ippolito.

Il prefetto era accompagnato dal vicario, dott. Sergio Mazzia, e dal capo di Gabinetto, dott.ssa Manuela Currà.
A ricevere il neo prefetto oltre al primo cittadino, la vicesindaco Rossella Parise.

Nell’occasione, il sindaco ha dato il benvenuto, anche a nome della comunità crotonese, nella sua nuova veste di prefetto ma anche un bentornata avendo la dott.ssa Ippolito già lavorato in passato, con grande apprezzamento, in città.

Nel corso del cordiale incontro, sono stati toccati svariati temi e problematiche che afferiscono la città. Il sindaco, nel formulare gli auguri di buon lavoro al neo prefetto, ha assicurato la massima collaborazione istituzionale.

Al termine dell’incontro il prefetto Ippolito ha dedicato, nel registro d’onore, un caloroso messaggio alla città di Crotone. (rkr)

CROTONE – Maria Carolina Ippolito è il nuovo prefetto

È Maria Carolina Ippolito il nuovo prefetto di Crotone, che subentra alla dottoressa Tiziana Tombesi.

La nomina è arrivata nel corso del Consiglio dei ministri del 23 dicembre.

Maria Carolina Ippolito, 58 anni, attualmente era viceprefetto con funzioni di dirigente vicario presso la Prefettura di Messina. Dal 2013 al 2015 è stata vice prefetto Vicario a Crotone, ed è stata commissario straordinario al Comune di Isola Capo Rizzuto, e in altri comuni delle province di Catanzaro, Cosenza, Vibo e Crotone. È stata, inoltre presidente dellai Commissione d’accesso ed accertamento nei confronti del Comune di Cirò e commissario straordinario al Comune di Cutro. (rkr)

CROTONE – Ordine Costantiniano e Stagionello Food Factory insieme per la Mensa dei Poveri

Nel giorno della Vigilia di Natale, la Delegazione del Sacro Militare Ordine Costantiniano di San Giorgio di Crotone, con il fattivo apporto dell’azienda crotonese Stagionello Food Factory e con il contributo dell’Associazione Cuochi San Giovanni in Fiore, ha donato alla Mensa dei Poveri di Crotone un pentolone professionale da utilizzare nelle cucine della struttura.

Grazie a questo dono, che è stato consegnato alla presenza di don Ezio Limina, dei Cavalieri dell’Ordine Costantiniano, Alessandro CuomoAntonio Oliverio e Nicola Oliverio, degli chef della Federazione Italiana CuochiPatrizia CosentiniGaetano MellinoAlessandro Antolini, e del delegato aziendale della Stagionello, Antonio Cuomo, si potranno soddisfare le aumentate esigenze di preparazione del cibo, e 120 pasti ai poveri della città a base di pregiatissima carne maturata, con hamburger di ottima qualità e dall’alto valore nutraceutico, accompagnati da una vellutata di zucca in panini prodotti con farine locali.

 

«Quello a cui oggi abbiamo assistito – ha dichiarato il Cavaliere Costantiniano, Alessandro Cuomo – è un lavoro di rete di aiuti e di mutuo soccorso che dimostra come la città di Crotone sia ultima solo nelle cosiddette graduatorie di carattere economico e ambientale, mentre di sicuro è tra le prime in termine di solidarietà, comprensione e accoglienza del prossimo, specie se meno abbiente e in difficoltà. Con le azioni solidali dell’Ordine Costantiniano, l’Ordine equestre più antico della Cristianità, di cui mi onoro far parte, continuiamo a rivolgerci con umile attenzione e cura alle tante persone italiane e straniere che si rivolgono alla Mensa dei Poveri di Crotone, magari perché non riescono ad arrivare alla fine del mese, oltre alle tante persone rimaste sole, spesso anziane, che non riescono a gestirsi per il pranzo».

L’impegno preso con monsignor Ezio Limina è quello di riproporre, con cadenza periodica, iniziative di supporto alla struttura caritatevole.

«Le tante solidarietà natalizie dei crotonesi si fanno presenti – ha detto don Ezio nel ritirare il pentolone ricevuto in dono – e io sono profondamente grato a quanti, con i loro gesti e le loro attenzioni, fanno sentire meno soli le persone, anche se soli non lo siamo mai. Dal giorno in cui la mensa è stata aperta c’è sempre stato qualcuno, grazie al cuore grande di questa città: Crotone, anche se è piegata dalle tante difficoltà che vive, è sempre una città solidale e generosa. Questo Natale è il Natale della Speranza, il Natale di un mondo nuovo da costruire, e questi sono i gesti che ci fanno pensare che è possibile un altro modo di rapportarci fratelli tutti, così come dice il nostro Santo Padre, perché tutti siamo fratelli».

Le parole di don Ezio dimostrano come la Mensa dei Poveri non lavora da sola, e a dare supporto a tutte le persone bisognose c’è una vera e propria rete di sostegno, spesso rappresentata dalle aziende presenti sul territorio.

È il caso della Stagionello Food Factory di Crotone, che ha contribuito nell’acquisto del pentolone professionale e che ha donato 120 hamburger di carne di manzo, in rispetto dei tanti fratelli musulmani che si rivolgono alla Mensa dei Poveri: «Purtroppo, non possiamo risolvere tutti i problemi di chi si rivolge a questa importante struttura per un pasto, però possiamo ascoltare e dare una mano a trovare una soluzione per dare un sostegno quotidiano a chi opera in favore dei bisognosi. Tutti noi abbiamo il dovere civile e sociale di aiutare questa struttura, che dona sollievo quotidiano a chi è in difficoltà».

«A nome dell’Ordine Costantiniano – le parole dei Cavalieri di Grazia, Antonio Oliverio e Nicola Oliverio – plaudo alla nuova donazione dell’amico e confratello Alessandro. Ha dimostrato che, al netto delle classifiche nazionali in cui Crotone è sovente buon’ultima, la città è ricca di spirito solidale verso i più bisognosi. Ciò incarna uno dei tre pilastri su cui regge questa Sacra Milizia: la costante proposizione di opere di carità. Lungo il solco della carità cristiana, un importante banco di prova è stato rappresentato, purtroppo, dall’emergenza sanitaria in corso, che ha visto la Charity onlus dell’Ordine raccogliere cospicui fondi e donare attrezzature alle strutture sanitarie particolarmente del Mezzogiorno, segno di un legame mai sopito con la dinastia dei Borbone delle Due Sicilie, che detiene il Gran Magistero dell’Ordine Costantiniano». (rkr)

CROTONE – Il Leo Club Crotone e il Lions donano al Reparto di Pediatria del S. Giovanni di Dio

Il Leo Club Crotone ed il Lions Club Crotone hanno donato al reparto di Pediatria dell’ospedale S. Giovanni di Dio di Crotone quattro aste per flebo e un televisore completo di asta da muro.

La donazione, coordinata dalla dott.ssa Anastasia Cirisano, è avvenuta alla presenza di una piccola delegazione dei due Club, composta dal presidente del Leo Club Crotone, Stefano Arcuri e del Leo Advisor Federico Ferraro.

A completare il bel gesto, una scatola di pandorini per allietare il Natale dei piccoli degenti. In questo periodo così delicato, abbiamo pensato ai bambini che trascorreranno il Natale lontani da casa e dai loro affetti, perché anche loro possano almeno in parte percepire la magia del Natale.

CROTONE – Al via la rassegna “Echoes Festival 2020”

Prende il via oggi l’iniziativa culturale Echoes Festival 2020 – Arte e Cultura, promossa dall’Associazione Culturale Sfrat-Art e  patrocinata e sostenuta dall’Amministrazione comunale di Crotone.

Lo ha reso noto l’assessore alla Cultura Rachele Via.
L’innovativa iniziativa, in programma fino al 10 gennaio, prevede una “Esposizione artistica urbana”, finalizzata anche ad una riqualificazione visiva di aree cittadine centrali.
Il progetto artistico si esprime attraverso la creazione di immagini vettorializzate, la cui divulgazione avviene nella forma innovativa di“poster-art”, e vedrà la partecipazione di artisti già affermati sul territorio nazionale e locale, nonché di giovani artisti emergenti: Ilaria Miriello, Stefano Pullano, Elisa Trapuzzano, Lidia Riganello, Bislak, Paola Loprete, Moesle, Matteo Policastrese, Davide Otranto, Gianluca Ferraro, Jole Adamo, Marco Stefanelli, Enzo Fabbiano, Erika Caruso, Piero Cuomo, Francesco Giordano, Teresa Riganello, Valentina Siniscalchi, Lucy Mey.
«La promozione culturale e artistica dell’Amministrazione non si ferma – si legge in una nota – e si adatta necessariamente all’emergenza sanitaria».
L’evento viene attuato attraverso modalità alternative a quella ordinarie, particolarmente adatte ad un momento di emergenza epidemiologica che ha fortemente compromesso i tradizionali luoghi dell’arte e della cultura, depauperandone al tempo stesso i canali divulgativi.
Le opere saranno fruibili nelle seguenti vie cittadine: via Poggio Reale, via Roma e in corso Mazzini (nei pressi della Chiesa di San Domenico), e attraverso appositi QR Code daranno accesso ad approfondimenti e racconti sonori. (rkr)

CROTONE – Il presidente di Piccola Industria Cuomo ha incontrato il commissario Calabretta per emergenza idrica

Il presidente di Piccola Industria di Confindustria Crotone, Alessandro Cuomo, ha incontrato il commissario liquidatore della Sorical, Cataldo Calabretta, presso la sede istituzionale dell’organismo regionale, per affrontare le criticità della condotta di 18 km, gestita dal Corap, che consente l’approvvigionamento dell’acqua nell’area industriale di Crotone e nell’intera città.

L’incontro si è svolto dopo la convocazione, nel luglio scorso presso il Dipartimento competente della Regione Calabria, del tavolo tecnico promosso dal Presidente Cuomo, per individuare interventi mirati sulla condotta, insieme ai tecnici Corap Consorzio di Bonifica e Sorical.

«Nei mesi scorsi – ha detto Cuomo – abbiamo raccolto le segnalazioni delle aziende associate a Confindustria Crotone, che lamentavano forti disagi generati dalle continue interruzioni della fornitura dell’acqua motivate dalla necessità di riparare la condotta gestita dal Corap e realizzata ormai negli anni settanta. Un’infrastruttura ormai obsoleta, che non può rispondere più alle esigenze delle imprese, che hanno minacciato di abbandonare il sito produttivo, oltre che della comunità crotonese».

Durante l’incontro di luglio scorso il dirigente generale reggente del Dipartimento Infrastrutture, Lavori Pubblici e Mobilità della Regione Calabria, Domenico Pallaria, ha aperto una discussione tecnica con i rappresentanti di Sorical, Sergio De Marco, del Corap, Rosario Arconte e Giovanni Iannotta, e del Consorzio di Bonifica Ionio Crotonese, Vittorio Gangale e Salvatore Ammirati, da cui è emersa l’obsolescenza di tutta l’adduttrice di 18 km, che va dal partitore della località Particello di Rocca di Neto al potabilizzatore di San Giorgio di Crotone.

Lo stesso dirigente, appresa la gravità in cui versa questa fondamentale opera pubblica e valutato il rischio che essendo questa l’unica adduttrice idrica, in caso di ulteriori rotture è alto il rischio di far rimanere un’intera comunità senza “acqua potabile”, “chiarificata” e “tal quale”, ha richiesto un progetto di intervento per effettuare la sostituzione delle saracinesche e delle valvole di sfiato per regolarizzare le pressioni lungo il tratto.

Proprio nei giorni scorsi, il Corap ha fatto pervenire, al Dipartimento Ambiente della Regione, un progetto di intervento urgente di manutenzione, come rimedio utile a consentire la riduzione temporanea e significativa di future possibili rotture all’unica condotta adduttrice.

Al tavolo regionale, Confindustria Crotone ha chiesto di prevedere anche la realizzazione  di una nuova adduttrice idrica come soluzione confacente e definitiva, unica condizione per trattenere le aziende ancora insediate nella provincia crotonese, ma sopratutto come intervento indispensabile che garantisca il diritto dei cittadini di ricevere una costante fornitura d’acqua, bene essenziale alla salute e all’igiene pubblica, che nel 2020 non può restare più appesa alla mercé di inefficienze amministrative o di scelte politiche inique, tanto meno di improvvisi eventi atmosferici o di rotture dettate dalla vecchiaia della rete di distribuzione.

«È opportuno e urgente, che la Regione Calabria si impegni ad individuare le risorse necessarie a realizzare uno studio di fattibilità della nuova adduttrice, magari inserendo il costo dell’intera opera nel quadro degli interventi da prevedere nel Recovery Plan. Non farlo ora significherebbe veder sfumata l’ultima occasione per tutta la comunità crotonese», ha concluso il presidente Alessandro Cuomo, impegnandosi in prima persona affinché si metta la parola fine alla continua odissea che devono vivere e subire gli imprenditori della provincia, con la richiesta di un serio investimento economico e progettuale. (rkr)

 

CROTONE – Presentato il cortometraggio “La voce del mare”

S’intitola La voce del mare il cortometraggio realizzato, nell’ambito di un progetto Pon, da un gruppo di 17 studenti dell’Istituto Nautico “M. Ciliberto” di Crotone.

A dirigere gli studenti, il regista Matteo Russo, nel progetto col ruolo di Esperto esterno e la prof.ssa Eleonora Stellatelli docente dell’istituto – Tutor e coordinatrice delle attività all’interno e all’esterno della scuola.
Il cortometraggio è stato presentato dagli alunni protagonisti, nel corso di una iniziativa a cui hanno partecipato l’assessore alla Pubblica Istruzione Rachele Via, il dirigente dell’Istituto Nautico, Girolamo Arcuri, e il presidente dello Yachting Club, Domenico Mazza(rkr)

CROTONE – Il 22 dicembre il webinar sulle misure di mitigazione del rischio idrogeologico

Il 22 dicembre, alle 15, è in programma il webinar Misure di mitigazione del rischio idrogeologico: attività di monitoraggio, manutenzione e profili di responsabilità della Pa promosso dall’Ordine degli Ingegneri della Provincia di Crotone.

Il focus del webinar è legato all’individuazione dei doveri e delle responsabilità incombenti sugli amministratori pubblici e sulla Pa in generale, in relazione all’obbligo di manutenzione delle opere pubbliche e delle infrastrutture, con un approfondimento sulle best practices in tema di controllo e monitoraggio.
I pubblici funzionari che svolgono azione amministrativa nella progettazione, realizzazione, gestione e monitoraggio di opere pubbliche ed infrastrutture sono investiti, alla luce del quadro normativo vigente, da un complesso regime di responsabilità. Tali responsabilità in particolare riguardano gli obblighi relativi alle attività di monitoraggio e manutenzione, profilandosi in capo agli amministratori pubblici, in casi di inadempimento, elementi caratteristici della culpa in vigilando, con le peculiarità connesse al contesto pubblico. Scopo del webinar è approfondire queste tematiche, sempre attuali e fortemente attenzionate dagli addetti ai lavori, soprattutto al fine di gestire correttamente le attività di manutenzione ordinaria e straordinaria delle opere pubbliche nel rispetto degli obblighi di legge.
Apre i lavori Antonio Grilletta, presidente Ordine degli Ingegneri della Provincia di Crotone. Si parte con i saluti istituzionali di Vincenzo Voce, sindaco di Crotone e di Rossella Muroni, vicepresidente Commissione Ambiente, Territorio e Lavori Pubblici della Camera dei Deputati.
Intervengono Carmelo Gallo, presidente Federazione Ordini degli Ingegneri della Calabria, Alfonso Aliperta, presidente Ordine dei Geologi della Calabria, Giovanni Menduni, associato di rischio idrogeologico e Protezione Civile, Maurizio Riverditi, associato di Diritto Penale all’Università di Torino, Fortunato Varone, dirigente Uoa Protezione Civile Regione Calabria, Francesco Tarsia, soggetto attuatore per il Commissario straordinario per la mitigazione del rischio idrogeologico nella Regione Calabria e Salvatore Ammirati, dirigente tecnico – Consorzio di Bonifica Ionio Crotonese. Modera il giornalista Alfonso Raimo.
Per partecipare al webinar è necessario registrarsi al webinar al link https://bit.ly/oikr-rischio-idrogeologico. (rkr)