STRONGOLI (KR) – Il Rotary Club Strongoli celebra tre anni di attività

Sabato 26 giugno, nella suggestiva cornice del Resort Le Castella Village, il Rotary Club di Strongoli spegne la sua terza candelina. Un compleanno celebrato dalla presenza di tutti i soci, con una bellissima serata di gala.

Un gruppo ancora giovane quello di Strongoli, che da subito si è contraddistinto per il profuso e costante impegno sul territorio affermando i valori fondanti del Rotary.

La serata è stata aperta con il Passaggio del Collare tra il presidente uscente Fabrizio Fauci e la nuova presidente Maria Novella Lo Giudice, i quali hanno presentato – l’uno – le attività e i service svolti durante l’anno rotariano trascorso e – l’altra – i progetti che intende realizzare nel corso della sua presidenza, assieme alla propria squadra.

Sono stati inoltre assegnati vari riconoscimenti a personalità che all’interno del gruppo si sono contraddistinti per impegno e merito. Premio Petelia, al professor Antonio Ereditato, per il fondamentale apporto al progetto Excellent Summer Stage.

Riconoscimento di merito al professor Michele Weber, Direttore del prestigioso Laboratorio per la Fisica delle Alte Energie di Berna, in Svizzera, dove si svolgerà lo stage dei tre ragazzi calabresi vincitori della selezione finale dei corsi propedeutici tenutisi durante l’anno scolastico nell’ambito del progetto Excellent Summer Stage.

Per il contributo al progetto “Cittadinanza e Costituzione” sono stati premiati Serafina Cavaliere, Mario Siniscalco, Michele Loprete, Aurelio Tricoli, Alessandro Tricoli, e il dottor Emilio Cellini.

Per le “Giornate Fai di Primavera” invece riconoscimenti a Giuseppe De Tursi e a Giuseppe Cirulli Irelli.

La più alta onorificenza del Rotary – “Paul Harris Fellow” – è stata conferita a Maria Novella Lo Giudice, Stefania Leotta, Rosalba Cotrone e Gianfranco Russo.

I premi e i riconoscimenti assegnati sono stati disegnati e realizzati dal Maestro Orafo Michele Affidato.

Il sindaco di Strongoli, dottor Sergio Bruno, presente alla manifestazione, ha ricordato la vicinanza del Club alla popolazione di Strogoli in difficoltà, nei momenti tragici dell’alluvione che ha colpito la città, cui è stata donata un’idrovora.

Una serata insomma, all’insegna dell’amicizia rotariana e del servizio alla comunità. (gsc)

CROTONE – La presentazione del libro “La sfida riformista di un presidente scomodo”

Lunedì 5 luglio, a Crotone, alle 19, al Parco Pignera, è in programma la presentazione del libro La sfida riformista di un Presidente scomodo di Michele Drosi su Mario Oliverio.

Intervengono Salvatore Audia, giornalista e direttore di Esperia TvAntonella Stefanizzi, segretaria cittadina PD Crotone, Virgilio Squillace, giornalista, Gino Murgi, già sindaco di Melissa, Pino Greco, membro direzione nazionale Articolo 1, Maria Grazia Vittimberga, sindaco di Isola Capo Rizzuto. Modera Carmine Talarico, giornalista. Saranno presenti sia Michele Drosio che Mario Oliverio.

La presentazione del libro sarà l’occasione anche per consentire un confronto aperto all’apporto di più voci e soggetti sulla attuale fase politica in vista delle elezioni regionali. Una fase particolarmente difficile e complessa per il centro sinistra, che richiede un coinvolgimento largo ed una vasta partecipazione democratica per rimettere in campo un progetto di governo delle forze riformiste e di progresso.

ù
Oggi più che mai è necessario rimettere in campo una sinistra in grado di porsi come riferimento di un largo schieramento di forze sane, animate da un leale sentimento di rispetto e valorizzazione del bene comune, dall’orgoglio di essere calabresi e di servire la propria terra per rendersi artefici del suo futuro.

Per questo alla sinistra ed alle forze riformiste è richiesto uno scatto di dignità per sconfiggere ogni forma di rassegnazione e di ripiegamento per costruire un clima nuovo nel quale, alle grigie e fallimentari gestioni commissariali ottusamente imposte da Roma, possa sostituirsi la volontà popolare e l’autogoverno di chi vive ed opera in Calabria.

Il libro, edito da Rubbettino, sarà presentato poi l’8 luglio a Corigliano Rossano, (area Rossano) presso il Lido Sabbia d’Oro Lungomare Momena.  (rkr)

CROTONE – La visita del Garante regionale dei detenuti Agostino Siviglia in città

Il garante regionale dei detenuti, Agostino Siviglia, è stato a Crotone, accompagnato dal garante comunale, Federico Ferraro, dove ha parlato con il sindaco, Vincenzo Voce, dei profili inerenti le problematiche del mondo carcere e  anche dei vari luoghi di restrizione della libertà personale: le Rems, le camere di sicurezza, il C.a.r.a.

La disanima delle situazioni in essere ha consentito di aggiornare  il primo cittadino  sugli sviluppi futuri e sui recenti interventi ministeriali su temi vari quali ad esempio  la ripresa dei colloqui  tra detenuti e familiari a pieno regime.

L’insorgenza del Covid-19, come evento imprevisto ed imprevedibile, ha amplificato le  criticità  del sistema penitenziario ed ha costretto tutti ad un vero e proprio fermo di alcune attività e modifica degli assetti ordinari. Nonostante ciò, l’atteggiamento della popolazione detenuta calabrese , ed in specie a Crotone ha mantenuto  sempre un atteggiamento responsabile e collaborativo, volto alla cooperazione nella soluzione delle criticità pandemiche.

Al termine della visita di cortesia in Comune il Garante Regionale, accompagnato dal Garante Comunale, si è recato presso l’Istituto penitenziario di Crotone  per una visita  ispettiva,  specie alla luce del monitoraggio Covid-19 avviato da tempo nei 12 istituti penitenziari della Calabria.

La visita ha consentito, anche, un incontro diretto con la popolazione detenuta a Crotone nelle sezioni media sicurezza, ed un sopralluogo nelle celle  e negli altri ambienti penitenziari.

Importante è stata,  infine, l’interfaccio con la direzione sanitaria penitenziaria con cui sono in essere già da tempo importanti interlocuzioni   e monitoraggio periodico che coinvolgono anche il Garante comunale Ferraro. (rkr)

ROCCABERNARDA (KR) – Chiuso con successo il 3° concorso per solisti banda under 35 calabresi

Si è chiuso, con successo, a Roccabernarda, la terza edizione del Concorso per solisti banda under 35 calabresi, organizzato dall’Associazione Musicale Verdi Aps in collaborazione con l’Istituto Musicale Vinci e il Comune di Roccabernarda.

 Le audizioni erano iniziate nel corso dell’inverno e proseguite fino a primavera. Grande entusiasmo da parte dei partecipanti. Il Direttore Artistico, Maestro Francesco Castagnino, nel ringraziare tutti i partecipanti e la collaborazione dell’Amministrazione Comunale per la proficua partecipazione, ha espresso vive congratulazioni ai ragazzi vincitori: «É stata una serata emozionante da parte di tutti, con entusiasmo e voglia di ricominciare a fare musica».

«È la prima manifestazione pubblica post pandemica – ha continuato – ma con le giuste accortezze, e nel rispetto delle normative, si possono organizzare eventi anche con la partecipazione del pubblico. È innegabile che l’adrenalina e l’emozione che trasmette il pubblico è ineguagliabile, ed è quel qualcosa in più che spinge l’artista a fare meglio. Quest’anno abbiamo avuto davvero ragazzi molto bravi, non è stato semplice per la commissione individuare i più meritevoli».

La commissione ricordiamo, era composta dai professori Fabio Pepe, Maurizio Managó, Domenico Giannetta e Simone Pasculli. Durante le esibizioni, i solisti in gara, sono stati accompagnati dall’ Orchestra dell’Istituto Musicale L. Vinci diretta dal prof. Alessandro Facente

Per la categoria A, il primo posto è andato a Sara De Bonis, flauto. Al secondo posto c’è stato un ex equo, Francesco Algieri, al Clarinetto, e Francesco Grano, alla Tromba. Terzo Posto invece, per Tito Torchia, al flauto.

Per la Categoria B, il primo posto è andato a Carmine Zuccarelli, al Flauto, secondo posto a Pietro Bisciglia, al sassofono, ed infine, terzo posto ad Alessia Pedace, al sassofono. Ai vincitori in palio è andata una borsa di studio.

La serata è stata brillantemente condotta dall’insegnante Rosalba Zumpano. All’inizio della serata si è voluto osservare un minuto di silenzio a ricordo di due amici della comunità Rocchisana morti a causa del covid, la prof Maria Zumpano e il dott Antonio Pugliese. Il ricordo commosso dell’intera comunità per due concittadini che hanno sempre operato nell’associazionismo al fine di promulgare l’arte, la musica e la cultura. (rkr)

CROTONE – L’iniziativa “Nonno Vigile”

Il Consiglio comunale di Crotone ha approvato l’iniziativa Nonno Vigile, proposto dalla consigliera comunale Antonella Passalacqua e che intende coinvolgere tutti i cittadini nella fascia di età tra i 55 e 75 anni in attività di volontariato a supporto della Polizia Locale come ad esempio la vigilanza davanti alle scuole cittadine negli orari di entrata e di uscita o altre attività di istituto del Comando.

«Con questa iniziativa – ha dichiarato la consigliera – abbattiamo uno stereotipo consumato ed ingiusto che relega i nonni al margine della società. I nonni non sono i pensionati che siedono sulle panchine dei parchi o osservano i lavori dei cantieri. Sono parte attiva ed importante del contesto familiare e di riflesso dell’intera comunità. È importante restituire loro il ruolo centrale che gli spetta per esperienza, per dignità personale, per gratitudine per quanto hanno fatto nel corso della loro vita lavorativa e familiare».

Chi intende partecipare può inviare la propria disponibilità utilizzando l’apposita modulistica pubblicata sul sito dell’Ente ed inviarla al Comando di Polizia Locale all’indirizzo protocollocomune@pec.comune.crotone.it
Coloro che presenteranno la propria disponibilità saranno invitati a sostenere un breve corso di formazione presso il comando di Polizia Locale. (rkr)

 

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – Presentata la stagione estiva 2021

È stata presentata il cartellone degli eventi estivi di Isola Capo Rizzuto, che prenderà il via nel mese di luglio su tutto il territorio.

 Durante la conferenza stampa, è stato il sindaco, Maria Grazia Vittimberga, ad introdurre la discussione mettendo in evidenza, prima di tutti gli atti già messi in pratica per l’avvio della stagione estiva: «Stiamo ripristinando le discese al mare, lo scorso anno ne abbiamo realizzato 32 nuove e quest’anno stiamo procedendo con la sistemazione delle stesse più l’installazione di nuove».

«Non è facile – ha aggiunto – coprire tutto, perché abbiamo una costa lunga quasi 40 chilometri, al contempo abbiamo avviato le pulizie delle spiagge e delle località costiere. Sempre in tema turistico e anche per un maggiore decoro urbano e sicurezza, abbiamo chiesto ed ottenuto la gestione delle rotonde sulla Statale 106 e la riattivazione dell’illuminazione pubblica sulle provinciali. Inoltre, abbiamo ottenuto la disponibilità della capitaneria per una postazione estiva sul territorio di Le Castella e abbiamo chiesto a Prefettura e Questura l’installazione di un’unità mobile sulle frazioni di Capo Rizzuto e Castella di Carabinieri o Polizia».

Successivamente, ha preso la parola l’assessore Salvatore Friio, che ha descritto nel dettaglio gli eventi estivi: «È stato impegnativo riuscire a stilare questo calendario, perché fino alla fine siamo stati appesi ad un filo per la situazione Covid, prima di parlare del calendario però voglio evidenziare che quest’anno installeremo degli infopoint turistici sulle frazioni Capo Rizzuto e Le Castella e, forse per la prima volta nella storia di questa comune, ci sarà una navetta che farà in varie fasce orarie percorrerà la nostra costa per far ammirare la bellezza di tutto il nostro territorio».

«Per quanto riguarda gli eventi – ha spiegato Friio – abbiamo voluto rafforzare le attrattive con eventi di richiamo, soprattutto per dare un segnale di ripartenza immediata. La maggior parte delle manifestazioni si terranno sulle frazioni di Le Castella, Le Cannella e Capo Rizzuto: Tra questi cito i concerti di Massimo Ranieri e dei Modena City Ramblers, poi spettacoli di cabaret con gli Arteteca, Mariano Bruno, Max Cavallari (Fichi d’India), I ditelo voi, Enzo e Sal e quant’altro. Poi, ci sarà spazio per le eccellenze locali, come gli Astiokena, i Luna Nera e i talenti di Pino Corda. Infine, ma non per ultimo, il Premio Aragona, un evento curato dal vicesindaco Maria Micalizzi, che diventa sempre più importante». (rkr)

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – Istituita la Consulta per le politiche a favore delle persone con disabilità

È stato approvato, nel corso del Consiglio comunale di Isola Capo Rizzuto, il regolamento della consulta per le politiche a favore delle persone con disabilità.

Un atto importante frutto di un grande lavoro messo in campo dalla consigliera di maggioranza, Alessandra Stillitano, che ha cercato di trovare una soluzione idonea alla proposta fatta dalla consigliera di minoranza, Luigina Vallone che, nei mesi scorsi, aveva chiesto la nomina di un Garante per la Disabilità.

L’accordo comune è stato trovato all’interno della commissione statuti e regolamenti, presieduto dalla stessa Stillitano, che ha decisamente preso a cuore la vicenda e l’ha portato a compimento, anche se con non poche discussioni perché inizialmente la consulta non veniva vista come la soluzione ideale. Gli argomenti e le motivazioni messe in campo dalla Stillitano, però, hanno convinto tutti e alla fine il regolamento è stato portato in consiglio e approvato all’unanimità.

«La procedura – ha spiegato Stillitano – è partita da una mozione della consigliera Luigina Vallone che aveva proposto l’istituzione di un garante per la disabilità, abbiamo valutato questa figura  ma non ne siamo stati pienamente convinti e abbiamo guardato ad altri strumenti che potessero garantire al meglio l’inclusione sociale delle persone che vivono con disabilità. Abbiamo fatto un lavoro meticoloso, frutto di tanto studio che di conseguenza ci ha portato ad allungare i tempi: ci tengo a ringraziare soprattutto il responsabile dei servizi alla persona Francesco Notaro e il Sindaco per la straordinaria collaborazione. Istituiamo un organismo che per come concepito sarà un punto di dialogo, confronto, idee e tanto lavoro, sarà propositivo e coinvolgerà sia l’ente comunale con gli uffici preposti, sia la parte politica, sia, soprattutto, le associazioni di categoria e le figure professionali del territorio. Sono convinta che questa sia la chiave ideale, una chiave trasversale, in quanto essendo un organismo collegiale consente il confronto di diverse figure che operano tutti i giorni con le problematiche della disabilità, la nostra idea era questo e non un unico garante».

«Questo perché, a nostro avviso – ha aggiunto – la disabilità non può essere racchiusa in un unico settore, non deve toccare solo le politiche sociali, ma anche i settori urbanistica, cultura, sport, tempo libero, integrazione lavorativa e quant’altro, la disabilità deve essere intensa nella sua totalità e in tutte le sue problematiche. Sono tanti i settori che dovranno intervenire, queste figure dovranno dialogare all’interno della consulta, tra di loro anche la parte politica con un consigliere di maggioranza ed uno di minoranza. La figura apicale di questa assemblea sarà il presidente, questo avrà un ruolo di coordinamento all’interno e di rappresentanza all’esterno, sarà una persona scelta con una manifestazione d’interesse e sarà valutata da una commissione esterna».

Sul punto è poi intervenuto la stessa Luigina Vallone che ha evidenziato il lavoro di gruppo e la volontà di trovare una soluzione all’interno di tutta la Commissione e in generale del Consiglio; mentre il consigliere Gaspare Cavaliere ha voluto sottolineare che Isola Capo Rizzuto, in tema disabilità, non è mai stata inferiore a nessuno, come qualcuno ha voluto lasciare intendere. Anzi, ha ribadito Cavaliere, è sempre stata d’esempio per i comuni limitrofi soprattutto con il grande lavoro svolto dal mondo associativo, ricordando, tra gli altri, lo storico Centro Matteo 25 che per anni è stato punto di riferimento di tutta la provincia e non solo.

Il consigliere Gareri, invece, ha voluto evidenziare anche il lavoro del suo gruppo all’interno della commissione. Sul tema è intervenuto anche il consigliere Maurizio Piscitelli, e ha poi concluso il sindaco Maria Grazia Vittimberga, che ha voluto ringrazia la consigliera Alessandra Stillitano per il grande lavoro svolto nell’istituzione di questa consulta ma al contempo ne ha approfittato per ringraziare la sua consigliera per la grande mole di lavoro che sta mettendo in campo, su diversi settori, sin dal suo insediamento, oltre a sottolineare le capacità professionali e umane della stessa. Il primo cittadino ha poi voluto sottolineare che tanti progetti messi in campo a favore della disabilità, a partire dagli accessi al mare e dall’abbattimento delle barriere architettoniche. (rkr)

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – Riattivati i mercati serali

Nell’ultimo consiglio comunale di Isola Capo Rizzuto, sono stati riattivati i mercati serali e lo spostamento da Via del Porto alla storica area mercatale, situata nei pressi del porto peschereccio.

L’assise, convocata dal presidente Luigi Rizzo in seduta Straordinaria, ha iniziato i lavori intorno alle ore 16.00 partendo, come consuetudine, dall’approvazione dei verbali della seduta precedente. Successivamente, si è aperta la discussione sulle “modifiche al piano per il commercio delle aree pubbliche approvato con delibera della commissione straordinaria” per i mercatini estivi serali nella frazione di Capo Rizzuto e Le Castella”.

Lo stesso Liò ha anche dichiarato che l’obiettivo dei mercati serali è quello di allungare la passeggiata dei turisti e valorizzare l’area portuale. Infine, lo stesso consigliere di maggioranza, ha voluto sottolineare che quest’anno, causa pandemia e per favorire l’incremento degli ambulanti, le postazioni saranno gratuite ma verranno privilegiate le attività di prodotti tipici.

Sul punto sono intervenuti anche i consiglieri Gareri, Vallone, Maida e Cavaliere, con quest’ultimo che ha sottolineato che è intenzione dell’amministrazione valorizzare anche Le Cannella ma che, purtroppo, ci sono difficoltà a convincere i commercianti.

Ha concluso il sindaco Maria Grazia Vittimberga, che ha sottolineato la collaborazione con gli ambulanti, riprendendo poi il discorso Le Cannella sottolineando la grande attenzione dell’amministrazione verso questa località troppo spesso dimenticata e annunciando, allo stesso tempo, alcuni grandi progetti per la piccola frazione. 

Successivamente, si è discusso di una richiesta di scambio di area, poi un riconoscimento fuori bilancio, un’alienazione di terreno e riorganizzazione dell’assetto istituzionale. Infine, nell’ultimo punto all’ordine del giorno è stato approvato il all’unanimità il regolamento della consulta per le politiche a favore delle persone con disabilità del comune di Isola Capo Rizzuto.

Un punto che ha confermato la maturità del consiglio che, partendo da una proposta della consigliera Luigina Vallone che chiedeva a gran voce un garante per la disabilità, si è raggiunto un accordo comune grazie all’ottimo lavoro della consigliera di maggioranza Alessandra Stillitano che ha proposto. Da sottolineare anche la condivisione del gruppo “Isola che Vorrei”. Si segnala, infine, che tutti i punti all’ordine del giorno sono stati approvati senza alcun voto contrario. (rkr)

CROTONE – La fiaccolata dell’Ass. Libere Donne per tutte le vittime di reato

Domani sera, alle 20.30, dal Duomo di Crotone partirà la fiaccolata Giustizia  alle vittime di reato e diritti per i Sopravvissuti dimenticati dallo Stato organizzata dall’Associazione Libere Donne in Memoria di tutte le Vittime di reato, e che si fermerà davanti il Palazzo di Giustizia.

«L’invito – si legge in una nota – è rivolto a tutti gli organi d’informazione, in quanto è importante continuare a fare memoria delle vittime, e così facendo solidarietà ai familiari che vivono nelle aule di tribunali ancora dei processi aperti. Non sarà una semplice fiaccolata, perché manifesteremo con il canto e il ballo e con il lancio delle lanterne per raggiungere i nomi della lista delle vittime che nomineremo. Con noi ci sarà anche la vedova D’Arca che giorno 24 aspetterà la sentenza della Corte D’Assise di Catanzaro». (rkr)

 

CROTONE – Le Associazioni presentano un documento condiviso sull’autismo

“Anmic” Crotone, “Abacadabra”, Sper, Sabir e Insieme per te hanno presentato, nella sede della Cooperativa Sociale Abracadabra, un documento condiviso sull’autismo.

L’incontro è stato introdotto da Paolo Guerriera, del Csv Calabria Centro, che ha spiegato come il documento sia il frutto di un percorso messo in campo dal Csv – sede territoriale di Crotone – nell’ambito delle attività istituzionali che riguardano l’animazione territoriale, che ha consentito agli enti coinvolti di attivare un processo di confronto, scambio, condivisione rispetto ad un tema particolarmente sentito nel nostro territorio quale quello dell’autismo. Guerriera ha sottolineato, inoltre, come i dati contenuti nel piano sociale regionale e relativi all’ambito territoriale di Crotone evidenzino una carenza di servizi e di risorse cui bisogna porre rimedio.

Anche Antonella Diano, presidente di “Abacadabra”, ha sottolineato l’importanza di creare reti e sinergie con tutti gli enti che operano nel campo dell’autismo, perché solo attraverso una visione d’insieme ed un impegno condiviso diventa possibile ottenere risultati importanti, sia per le persone con disturbo dello spettro autistico che per le loro famiglie. È necessario, ha proseguito, raggiungere una effettiva inclusione implementando i servizi e supportando con metodologie adeguate le famiglie.

Teresa Chiarello, dell’Anmic Crotone, ha, invece, insistito sull’opportunità di promuovere spazi e luoghi dove sia possibile usufruire di percorsi di carattere ricreativo, sportivo, ludico ed aggregativo proprio per ricomporre una dimensione relazionale e sociale sempre più compromessa dalle difficoltà che incontra chi vive questa condizione di disagio.

La rete che prende avvio con l’iniziativa di Anmic Crotone, Abacadabra, Sper, Sabir e Insieme per te, si ispira, dunque, ad una visione d’insieme che va oltre le specificità per dare una risposta collettiva ad un bisogno che coinvolge appieno la nostra comunità. (rkr)