GIOIOSA JONICA (RC) – Il reading-concerto ” Della Grecìa perduta”

Questo pomeriggio, a Gioiosa Jonica, alle 18.30, a Palazzo Amaduri, il reading-concerto Della Grecìa perduta con Ettore Castagna, autore dell’omonimo libro.

L’evento è stato organizzato dal Club per l’Unesco con il patrocinio dell’Amministrazione comunale di Gioiosa Jonica e, al termine della presentazione, è previsto un aperitivo a base di rustici.

Il libro è edito da Rubbettino(rrc)

GIOIOSA JONICA (RC) – Al via il “FilMuzik Arts Festival”

Al via, oggi, a Gioiosa Jonica, al Giardino Meridiano di Palazzo Amaduri, l’edizione 2020 del FilMuzik arts festival.

La rassegna, dal titolo Where’s the revolution, è organizzato dall’Associazione Culturale Bird Production in collaborazione con la Consulta delle Associazioni di Gioiosa Ionica Re.Co.Sol; Gei Bonsai – En. & Chokkan Club Bonsai Calabria; Flexi Brass Quintet; Caucaso factory; Eurokom & Europe direct e con il patrocinio del Comune di Gioiosa Jonica, propone un festival di cinema musicale con la proiezione di film e documentari su gruppi musicali o singoli artisti che hanno segnato la storia della musica; film con proiezione e colonna sonora eseguita dal vivo e ancora videoclip musicali e video arte con musica dal vivo. Collaboriamo con tante realtà e ci piacerebbe conoscere altri artisti con i quali intraprendere nuove esperienze.

Il festival ha inoltre una sezione dedicata all’arte Bonsai, ovvero: Bonsai Experience. Insieme ad esperti bonsaisti e maestri di questa antica arte, presenteremo delle opere viventi, alle ore 21 di ogni giovedì di agosto; inoltre, solo in occasione degli incontri, offriremo consulenze sulla cura e la coltivazione della tua pianta. Svolgeremo un percorso di avvicinamento a questa pratica guidati anche da professionisti vasai e lo faremo dedicandovi un po’ di pazienza e di tempo; passo dopo passo come vuole la lenta evoluzione del Bonsai. Questa esperienza ti farà conoscere un mondo di pace e serenità. 

Un’ altra sezione è dedicata all’Arte della Moda in collaborazione con Antichi Tessitori, che fin dalla sua fondazione ha imposto come pietra angolare dei propri valori, la ricerca del bello, la Riscoperta delle tradizioni e delle arti del sud Italia. L’azienda espone per l’occasione una collezione sartoriale MadeInCalabria interamente fatta a mano che ripercorre la storia sartoriale e tessile del territorio attraverso i colori, i canoni estetici e le tecniche di lavorazione. 

Inoltre, durante la manifestazione, si potrà visitare la mostra d’arte Human lives matter (I can’t breathe) a cura di Re.Co.Sol.

Si parte sabato 1° agosto, alle 22.00, con la presentazione del Festival con Erles Modafferi e, a seguire, la conferenza-spettacolo di Nino Racco dal titolo Cantastorie in celluloide.

Il 6 agosto, alle 21.00, l’evento Il significato del Bonsai a cura di Gei Bonsai – En & Chokkan Club Bonsai Calabria e, alle 22.00, la proiezione del film Bohemian Rapsody (Queen) di Bryan Singer.

Sabato 8 agosto, dalle 22.00, la proiezione del film The sentry di Enrico Carnuccio in collaborazione con Luigi Tassone. A seguire, la proiezione del film L’uomo con ma macchina da presa di Dziga Vertov con musica dal vivo con Marco Messina e Sasha Ricci(rrc)

BOVA MARINA (RC) – Con Le Muse si parla di fotogiornalismo e narrazione

Questa sera, a Bova Marina, alle 19.30, al Cortile della Biblioteca Timpano, incontro con Stefano Costantino, fotografo professionista che parlerà di fotogiornalismo e narrazione.

L’evento, a cura dell’Associazione Culturale Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere, rientra nell’ambito del Book Festival, la rassegna organizzata dall’Amministrazione comunale di Bova Marina, guidata dal sindaco Saverio Zavettieri.

«Un evento non nuovo per “Le Muse” in queste zone – ha dichiarato il presidente Giuseppe Livoti – poiché già presenti da anni sul territorio con la Pinacoteca dell’Area Grecanica, vero e proprio osservatorio sulle linee guida di artisti calabresi, realtà diretta dal sottoscritto sin dalla sua fondazione e che attualmente è ospitata presso i locali dell’eclettico Palazzo del Comune».

Le attrici Emanuela Barbaro e Clara Condello leggeranno testi sul ruolo e sulle differenze tra narrazione e fotografia nel suo senso storico mentre fotografie divise per settori ed argomenti faranno da corollario alla tematica trattata. (rrc)

REGGIO – Salvatore Tripodi è il nuovo presidente del Lions Club RC Città del Mediterraneo

Con il passaggio della campana, Salvatore Tripodi è il nuovo presidente del Lions Club RC Città del Mediterraneo, succedendo al dott. Vincenzo Romeo.

La cerimonia si è svolta nella Terrazza “Le Rosa” di Bocale alla presenza di Ettore Tigani, presidente dell’ XI circoscrizione e dell’avv. Massimo Serranò, presidente di zona 27, e con la presenza, online, del governatore del distretto YA ing. Nicola Clausi.

Vincenzo Romeo ha illustrato le attività svolte durante l’anno malgrado le difficoltà legate al Covid-19 dell’ultimo periodo; dalle manifestazioni a Piazza Italia ai webinar sul Covid.

Salvatore Tripodi, dopo il passaggio della campana, ha illustrato il programma; oltre ai temi internazionali ed istituzionali del Club quali diabete, vista, che verranno sicuramente trattati, i service affronteranno tematiche quali la storia del nostro territorio, la situazione economico finanziaria di un territori ormai allo stremo, la valorizzazione delle risorse naturali, storiche ed artistiche, per esempio l’arte iconografica dell’aria greco-ortodossa del territorio, tematiche sanitarie di rilevante importanza, dal Covid alla Tbc ai disturbi comportamentali e dell’apprendimento dell’ età infantile, le problematiche legate al lavoro.

Ha ribadito, inoltre, il significato del concetto guida dell’azione lionistica “We serve”; “Noi serviamo”, che vuol dire dare il meglio nell’azione di servizio verso la gente e non servire la propria ambizione. Il club nella sua azione di continuità con quanto è stato fatto fino ad ora, si avvarrà della collaborazione fattiva di tutti i soci, sfruttando le grandi competenze che hanno tutti dimostrato in tantissimi campi; sarà sempre pronto a collaborare con gli altri club Lions e con altre associazioni di servizio.

Inoltre, ha presentato la squadra, composta da Ettore Tripedi, Corrado Savasta, Angela Vigoroso ed Egidio Imbalzano.

Il presidente di zona 27, Massimo Serranò, ha elogiato il Club per l’attività svolta e per le doti di leadership e di membership che sono emerse all’interno del club.

Il presidente di Circoscrizione XI Ettore Tigani ha elogiato il club per il percorso che ha fatto negli ultimo anni sia in termine di service sia in termine di nuove adesioni. Augurando un grande anno lionistico al neo presidente Salvatore Tripodi, ha ringraziato tutti i convenuti per lo splendido anno che lo ha visto presidente di Circoscrizione. (rrc)

REGGIO – Il sindaco Falcomatà incontra i vertici del Mef

Il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà, ha incontrato al Ministero dell’Economia e delle Finanze i vertici del Mef per discutere della situazione dello stato finanziario dei Comuni in stato di predissesto ed in particolare del Comune di Reggio Calabria, alla luce della recente sentenza della Corte Costituzionale che ha annullato la possibilità di dilazionare il piano di riequilibrio per il ripiano delle perdite prodotte durante le precedenti gestioni finanziarie e contabili.

Presenti all’incontro, oltre al sindaco Falcomatà, Irene Calabrò, assessore alle Finanze del Comune di Reggio Calabria, il direttore dell’Ente, Giuseppe PutortìCristina Maltese, dell’Ufficio di Gabinetto del Ministro Roberto Gualtieri, l’ispettore generale Capo del Ministero, Salvatore Bilardo e il ragioniere dello Stato, Biagio Mazzotta.

La riunione è servita a fare il punto sull’attuale situazione finanziaria del Comune di Reggio Calabria, messa a rischio insieme a quella di centinaia di altri Municipi italiani, dalla recente sentenza della Corte Costituzionale che ha annullato gli ultimi provvedimenti governativi adottati in tema di finanza degli Enti Locali in regime di piano di riequilibrio.

Durante la riunione il sindaco Falcomatà ha chiesto al Governo, anche in ottemperanza della stessa pronuncia della Corte Costituzionale, un intervento straordinario per il ripiano del debito dei Comuni.

«In particolar modo – ha spiegato il sindaco Falcomatà – dei Comuni del Mezzogiorno che, come evidenzia la stessa Corte, si trovano ad operare in un contesto territoriale economicamente depresso».

Il tavolo si è aggiornato, in attesa di individuare soluzioni tecniche utili al superamento delle problematiche evidenziate e proseguirà già nei prossimi giorni.

Già dalla giornata di oggi, il sindaco Falcomatà sarà impegnato in ulteriori incontri finalizzati ad approfondire, anche con i vertici dell’Associazione Nazionale Comuni Italiani, la situazione relativa allo stato finanziario degli Enti in regime di predissesto. (rrc)

REGGIO – L’incontro “A 50 anni dalla scomparsa di Giuseppe Ungaretti”

Domani pomeriggio, a Reggio, alle 18.00, nel giardino della Villetta De Nava, l’incontro A 50 anni dalla scomparsa di Giuseppe Ungaretti: l’ultimo poeta antropocentrico dell’occidente.

L’evento è stato organizzato dal Centro Internazionale Scrittori della Calabria con il patrocinio della Città di Reggio Calabria nell’ambito dell’Estate reggina 2020.

Dopo i saluti delle istituzioni, converserà con il pubblico presente, il prof. Giovanni De Girolamo, docente a Firenze e critico letterario. Lettura di brani scelti a cura delle poetesse Loreley Rosita Borruto e Clelia Montella.

Il 1° giugno 1970 moriva Giuseppe Ungaretti, una delle voci più significative della poesia italiana del Novecento. Il poeta con i suoi versi si è impegnato a creare un linguaggio poetico nuovo, scavandone e dilatandone i significati più intimi. Giuseppe Ungaretti nacque ad Alessandria d’Egitto nel 1888 da genitori lucchesi. (rrc)

REGGIO – Fierce Woman, l’incontro sul tema “Savoir Faire”

Questa sera, a Reggio, alle 20.30, a L’A Gourmet Accademia, il primo appuntamento della seconda stagione di Fierce Woman, il format di appuntamenti artistico-culturali ideato e promosso da Laura Pizzimenti.

Tema della serata, il savoire faire, con la partecipazione di Adele Briganti, consulente finanziaria, e Nancy Stilo, giurista e mediatrice, entrambe saranno accompagnate dalle ‘madrine’, ossia Angela Farone, avvocato e Mary Sciarrone, social media manager.

Una delle novità di questa seconda stagione sarà proprio la figura delle ‘madrine” (12 delle protagoniste della prima stagione) che sono state selezionate da Laura Pizzimenti per creare continuità tra le due stagioni, per continuare ad allargare la rete ed il network. Inoltre, ad arricchire gli appuntamenti uno ‘special guest friend’ perché, come ci spiega Laura Pizzimenti, «le Fierce Woman non sono in lotta con gli uomini, ma prediligono figure maschili che non abbiano paura di loro». Nella serata di domani, l’ospite è Benvenuto Marra.

«Noi donne Fierce – ha dichiarato Laura Pizzimenti – abbiamo creato una rete di sostegno tra noi e questa rete è una rete elastica che, dopo averti accolta durante la caduta ti fornisce la spinta per risalire tutto questo con un incredibile “Savoir faire”, che non a caso è il titolo del primo episodio di Fierce Woman 2.0».

Nel team del progetto ci sarà infine, Luigi Regolo per la selezione musicale, Alfredo Muscatello per il reportage e le foto, Angela Panzera ufficio stampa, Dario Caminiti make up artist, Giovanni Scopelliti sesto senso hairstylist, Loredana Guinicelli, idee e grafica e Paola Redi per la comunicazione e grafica. (rrc)

 

 

ROCCELLA JONICA (RC) – La prima edizione di “Solo la cultura ci salverà dalla ‘ndrangheta”

Al via oggi, a Roccella Jonica, fino al 1° agosto, al Teatro al Castello, la prima edizione della manifestazione Solo la cultura ci salverà dalla ‘ndrangheta – Tre serate per parlarne e riflettere.

L’evento, organizzato dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Roccella, guidato da Bruna Falcone, e si articolerà indue Caffè Letterari  e uno spettacolo in prima nazionale che vedranno protagonististudiosi del fenomeno‘ndranghetistico, testimoni della cultura della legalità e del lavoro, rappresentanti delle istituzioni,scrittori e artisti.

«È un’iniziativa – ha spiegato l’assessore Bruna Falcone – che si innesta sul solco di un impegno per la diffusione della cultura della legalità assunto da tempo dal Comune di Roccella, attraverso il patrocinio e l’organizzazione di eventi, anche in collaborazione con le scuole, mirati a creare opportunità di riflessione e di dibattito, nella consapevolezza che la società civile non può permettersi di abbassare la guardia di fronte all’attività in costante evoluzione del fenomeno ‘ndranghetistico ed ha anche il dovere di difendere il diritto dei propri giovani alla speranza in futuro migliore nella propria terra».

Si parte il 30 luglio, alle 19.30, al Teatro Castello, con la presentazione del libro Costruire insieme legalità: la testimonianza di Mons. Giancarlo Maria Bregantini di Carmela Palumbo. L’evento è organizzato in collaborazione con il Circolo della Lettura dell’Aras.

Dopo i saluti istituzionali del sindaco di Roccella, Vittorio Zito, intervengono l’autrice, Maria Carmela Palumbo l’Arcivescovo Metropolita di Campobasso – Boiano, mons. Giancarlo Maria Bregantini, il Procuratore della Repubblica di Palmi, Ottavio Sferlazza. Modera il prof. Francesco Rosa.

Il 31 luglio, alle 21.30, la presentazione del libro Alle origini della nuova ‘ndrangheta. Il 1980 di Enzo Ciconte.

Partecipano il sindaco di Roccella Jonica, Vittorio Zito, l’autore, Ottavio Sferlazza, Procuratore della Repubblica di Palmi, lo scrittore Gioacchino Criaco, l’on. Marco Minniti, deputato della Repubblica, il referente di Libera, don Pino De Masi. Modera il giornalista Gianfranco Manfredi.

La manifestazione si chiude il 1° agosto con la prima nazionale dello Spettacolo dell’Opera dei Pupi e delle Pupe Antimafia dedicato a Lea Garofalo, giovane testimone di giustizia calabrese e vittima della ‘ndrangheta, che vede in scena il puparo Angelo Sicilia, la Marionettistica Popolare Siciliana di Palermo e la cantastorie Francesca Prestia che eseguirà, dal vivo, le musiche da lei stessa composte per la rappresentazione.

 

 

REGGIO – Sul Lungomare Falcomatà l’installazione permanente “Opera”

Si chiama Opera l’installazione permanente di arte pubblica di Edoardo Tresoldi che sarà posizionata sul Lungomare Falcomatà e la cui inaugurazione è prevista per settembre 2020.

L’installazione, voluta fortemente dal sindaco Giuseppe Falcomatà, nasce per celebrare la relazione contemplativa tra il luogo e l’essere umano attraverso il linguaggio architettonico classico e la trasparenza della Materia Assente, espressa tramite la rete metallica. Si tratta di un’architettura aperta – composta da un colonnato di 46 elementi che raggiungono gli 8 metri di altezza, posti all’interno di un parco di 2.500 mq – che offrirà un nuovo monumento attraversabile e completamente fruibile a cittadini e visitatori. L’installazione si inserisce all’interno di uno dei più ampi spazi pubblici europei e si propone come un nuovo landmark del territorio.

Opera delinea una sorta di spazio immaginario, un’agorà mentale che trasporta i visitatori in una dimensione percettiva mutevole tramite giochi di altezze e profondità con il parco.

«Opera – ha spiegato Edoardo Tresoldi – nasce per rimarcare il carattere del luogo attraverso il costruito, proponendone così un’ulteriore chiave di lettura. Ho cercato di creare un luogo della contemplazione e indagare il ruolo dell’arte pubblica oggi, che ritengo debba saper accogliere il presente».

«Identità, visione, prospettiva – ha dichiarato il sindaco Falcomatà –. L’opera di Edoardo Tresoldi sarà un simbolo per la nostra Città. Posizionata in un luogo strategico sul Lungomare sarà il segno della naturale congiunzione tra il tessuto urbano ed il mare, un richiamo alle origini della città, alla sua tradizione magnogreca, alla grandezza dell’antica Rhegion e alle prospettive di sviluppo che abbiamo immaginato e per le quali lavoriamo ogni giorno».

«Sono felice che sarà Edoardo Tresoldi a realizzare l’opera monumentale sul nostro Lungomare – ha aggiunto –. Tresoldi è uno dei creatori più stimati a livello internazionale. La sua opera costituisce per la nostra città una grande vetrina, rappresentando con la sua prospettiva moderna coniugata in senso classico un’ulteriore importante attrattiva, anche dal punto di vista turistico, integrandosi in un contesto di rara bellezza come il nostro Lungomare».

Opera è la seconda installazione di Tresoldi in Calabria dopo Il Collezionista di Venti a Pizzo, del 2013, e la seconda grande opera pubblica permanente in Italia dopo la Basilica di Siponto in Puglia, commissionata dal MiBACT nel 2016. (rrc)

 

REGGIO – Premi Rhegium Julii, la rosa dei finalisti

Si avvicina il giorno della cerimonia di premiazione del Premio Rhegium Julii Inedito per la Poesia ineditaRacconto, in programma il 31 luglio, alle 21.00, al Circolo “Rocco Polimeni” di Reggio Calabria.

La commissione per la poesia inedita e la silloge, presieduta dal presidente del Circolo, Pino Bova e composta da Benedetta Borrata, Maria Florinda Minniti, Daniela Pericone ed Elio Stellitano ha già definito il quadro dei finalisti alla edizione 2020.

Si contenderanno la palma del primo premio per la poesia inedita: Rosario Aveni (Venetico), Vittorio Di Ruocco (Pontecagnano), Vincenzo Filardo (Reggio Calabria), Alessandro Lanucara (Reggio Calabria), Elisabetta Liberatore (Pratola Peligna), Mimma Licastro (Reggio Calabria), Carmela Palumbo (Reggio Calabria), Michele Pochiero (Polistena), Caterina Silipo (Reggio Calabria). Al vincitore di questa sezione andrà un premio di 400 euro, la targa e il diploma.

Per la silloge, la medesima Commissione ha selezionato la seguente rosa: Bruno Giovannelli (Reggio Calabria), Lucia Lo Bianco (Palermo), Maurizio Maisano (Reggio Calabria), Francesco Mazzitelli (Policoro), Oreste Kessel Pace (Palmi), Gregorio Vigliarolo (Cosenza). Al vincitore di questa sezione sarà pubblicata l’intera silloge.

Infine la Commissione presieduta dal già Dirigente scolastico Franco Cernuto e composta da Maria Rosa Falduto, Teresa Scordino, Rosaria Surace e Ilda Tripodi ha definito la rosa dei finalisti alla sezione racconto: Pina De Felice (Reggio Calabria), Antonino Greco (Milano), Stanislao Liberatore (Chieti), Lucia Lo Bianco (Palermo) Giulia Malinverno Ricceri (Follonica), Patrizia Alessio (Taurianova), Francesco Ravenda (Reggio Calabria), Angelo Vazzana (Reggio Calabria). Anche al vincitore di questa sezione andrà un premio di € 400 oltre la targa e il diploma. (rrc)