REGGIO – Presentata la Giornata Nazionale del Si all’Aido

È stata presentata, a Reggio, a Palazzo Alvaro, la Giornata del Sì all’Aido – donazione di organi, tessuti e cellule.

«Noi dobbiamo ripensare il nostro modo di vivere e di relazionarci all’interno della nostra comunità. Solidarietà e donazione devono essere due cardini del nostro agire civile, smetterla di piangerci addosso e di criticare solamente, costruire valori positivi, sostenere la solidarietà ed il volontariato. È un approccio positivo che deve nutrirsi di belle iniziative come quella di Aido. Siamo onorati di poterla ospitare a Palazzo Alvaro e di esser stati scelti per la presentazione nazionale della Giornata del Si alla donazione di organi, tessuti e cellule», ha dichiarato il sindaco f.f. della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Carmelo Versace.

All’incontro, insieme al sindaco ff Versace, hanno preso parte la Presidente nazionale Aido Flavia Petrin, il Presidente regionale Nicola Pavone, il Direttore del Centro Trapianti Calabria Pellegrino Mancini ed il sindaco ff di Reggio Calabria Paolo Brunetti.

«La nostra collaborazione con Aido comincia molto indietro nel tempo – ha aggiunto Versace – avere qui oggi i vertici nazionali dell’Associazione, con la presidente Flavia Petrin, significa che c’è una grandissima attenzione per il nostro territorio. Ed è una cosa che ci inorgoglisce davvero e che ci offre un’ulteriore occasione di raccontare le tante cose belle che abbiamo e che a volte passano un po’ in secondo piano. A cominciare dalla straordinaria capacità dei reggini di donare e di donarsi, di fare della solidarietà una bussola per il proprio agire quotidiano».

«Lo dimostrano i dati delle donazioni sempre in continua crescita – ha concluso – lo dimostra l’attenzione dell’Aido nazionale nei confronti di Reggio e della Calabria, lo dimostra l’ottimo lavoro portato avanti dall’Aido regionale con il suo presidente Nicola Pavone. Siamo davvero felici di questa bella giornata e di questa occasione per il nostro territorio, apriamo il nostro palazzo accogliendo la solidarietà ed il lavoro meritorio di chi quotidianamente si mette a disposizione donandosi per il bene della comunità». (rrc)

REGGIO – Successo per la conferenza “Donare è una scelta naturale”

C’è un valore profondo contenuto nel gesto umano com cui si  decide di donare i propri organi perché un altro possa continuare a vivere. È quanto ha dichiarato Pasquale Conti, presidente provinciale Aido, nel corso della conferenza Donare è una scelta naturale, organizzata dalle Associazioni “Amici del Museo” e Aido, Sezione provinciale di Reggio Calabria, e che ha visto le relazioni del dott. Pellegrino Mancini, Direttore U.O.C. Centro Regionale Trapianti – G.O.M. Reggio Calabria.

Dopo il messaggio del Presidente regionale Aido, Nicola Pavone, letto dalla Cerimoniera Patrizia Liberale, è intervenuto Pasquale Conti, Presidente provinciale Aido e, poi, il presidente Amici del Museo, Francesco Arilotta, che ha sottolineato la concordanza di intenti dimostrata dalle due Associazioni promotrici dell’iniziativa, per riaffermare il bisogno di solidarietà, quando è finalmente possibile riprendere quei momenti di vita sociale che la pandemia sembrava voler cancellare. 

A sua volta, presa la parola, il direttore Mancini si è inizialmente soffermato nell’illustrare tutta la struttura ospedaliera cittadina, regionale e nazionale cui è affidata la gestione di questo così importante e delicato settore medico.Servendosi anche di opportuni riferimenti video, egli ha passato in rassegna tutto il complesso di organismi operativi diversi che sovrintendono a tutto il sistema.

Ed ha efficacemente richiamato l’attenzione degli astanti sulle minuziose procedure che vengono seguite in tutti i momenti: dalla dichiarazione di disponibilità alla donazione fino al momento dell’effettivo trapianto degli organi dorati; a totale garanzia della migliore riuscita di così delicata operazione. Mancini ha poi richiamato le proprie, specifiche esperienze scientifiche e umane, con la testimonianza diretta dei genitori di un giovanissimo donatore e di un “trapiantato”, che ha potuto riprendere una vita normale grazie ad un trapianto di rene perfettamente riuscito. 

Sono seguiti una serie di interventi da parte dei presenti, che hanno chiesto all’illustre conferenziere chiarimenti ed approfondimenti, sull’argomento, che tanto intimamente coinvolge le coscienze di tutti.

Alla conferenza hanno presenziato anche le rappresentanti dell’Associazione Adisco, Franca Tuccio e Renata Melissari, che hanno voluto così dimostrare l’attenzione anche di quella loro benemerita Associazione verso l’attività del Direttore Pellegrino Mancini e del suo eccellente staff ospedaliero.   

A conclusione della manifestazione, l’Associazione “Amici del Museo” ha fatto dono al Direttore Mancini di un’artistica ceramica, realizzata dalla vicepresidente Minella Bellantonio. (rrc)