LAMEZIA TERME – Domenica il Galà della Gratitudine

Domenica 26 dicembre, al Teatro Grandinetti di Lamezia Terme, è in programma la 12esima edizione del Galà della Gratitudine, ideata dall’Associazione Culturale St Television, presieduta da Giovanni De Grazia, e patrocinata dal Comune di Lamezia Terme.

La kermesse, ogni anno, premia personalità illustri calabresi che hanno fatto delle loro origini, professioni e attività motivo di orgoglio per la nostra magnifica regione, spesso martoriata dalle difficoltà politiche, ‘ndranghetistiche e sanitarie. Quest’anno il riconoscimento speciale, realizzato ancora una volta dal maestro Maurizio Carnevali, vede la sua importanza nella lotta alla criminalità organizzata. Una lotta che può essere portata avanti attraverso la legalità, l’impegno sociale, la cultura, lo sport, la valorizzazione del territorio, la medicina, l’imprenditoria e tante altre iniziative capaci di dare lustro alla nostra terra.

Conduce l’evento la giornalista Ketty Riolo e il giornalista Mediaset Guglielmo Mastroianni.

A essere premiati, l’Associazione Calcio Gatto e Lio, il prof. Gianni Speranza, il dott. Giuseppe Colangelo, gli imprenditori Loredana, Antonio e Pasquale Rocca, il comandante della Sezione aerea della Guardia di Finanza, Nicola Picerno, gli ingegneri Fabio Aiello e Anna Filardo, l’imprenditore Claudio Arpaia, l’atleta Finp della Arvalia Nuoto Lamezia Gianvittorio Longo, il Vice Comandante della Polizia Locale Aldo Rubino, la dott.ssa Caterina Carbone, la prof.ssa Marisa Lucchino, il dott. Francesco Manfredi e il dott. Ennio Calabria.

«Sono 12 anni che crediamo in questo progetto e quest’anno abbiamo deciso di dedicarlo ad Antonio Saffioti – ha detto il presidente Giovanni De Grazia durante l’incontro con la stampa –. Lui è stato anche uno dei fondatori della nostra emittente St Television, attualmente Globo Tv. A un anno dalla sua scomparsa vogliamo che si ricordi per sempre Antonio per quello che era e per ciò che ha dato alla sua città».

Anche il sindaco Paolo Mascaro ha voluto rivolgere un pensiero speciale a Saffioti, descrivendolo come una «persona innamorata della vita, sempre pronto a combattere per i bisogni dei più deboli. Questo premio è segno di grande sensibilità da parte dell’associazione – ha aggiunto il primo cittadino –. Sarà sicuramente una serata speciale, con premi in favore di tanti che quotidianamente lottano perché la nostra terra possa trasmettere un messaggio importante».

 Il Premio Antonio Saffioti sarà destinato a tre talenti autorevoli della nostra città: la giornalista Maria Scaramuzzino, lo stilista Anton Giulio Grande e il regista Mario Vitale. Proprio loro saranno protagonisti di tre piccole interviste realizzate dalla giornalista Maria Chiara Caruso in occasione della serata del 26.

«Ti ringraziamo, come Amministrazione, perché anche quest’anno ci darai la bellezza di uno spettacolo, ma soprattutto l’occasione per poter dire “grazie” a persone e realtà associative che fanno grande la nostra città», ha detto poi l’assessore comunale Luisa Vaccaro, rivolgendosi all’ideatore dell’evento, seguita dal main sponsor Vincenzo Ferraro di UnipolSai Assicurazioni: «Noi da diversi anni sponsorizziamo questa manifestazione, ci crediamo e continueremo a farlo perché è un modo per ringraziare tutte quelle persone che cercano di portare lustro alla nostra terra e alla nostra regione».

Così la giornalista Maria Chiara Caruso: «Abbiamo pensato non solo di premiare chi porta avanti il nome della Calabria nel mondo, ma anche chi lotta da tantissimo tempo, chi si è speso per questa regione, perché più che mai quest’anno la Calabria ha visto un mutamento. Abbiamo, ad esempio, un Maxiprocesso in corso proprio qui a Lamezia Terme, per cui il Galà quest’anno avrà anche una finalità culturale, sociale, sportiva». 

Ad animare la serata ci saranno momenti di comicità, grazie al cabarettista Piero Procopio; sarà poi presentato il nuovo palinsesto di Globo Tv e due nuove testate giornalistiche: Globo Tv News e Percorsi di Nuoto. 

Un ringraziamento speciale da parte dell’ideatore è andato a chi ha lavorato e sta lavorando tutt’ora dietro le quinte per la realizzazione dell’evento, quindi: Mario De Grazia, Gianluca Cristiano, Donatella Lucia, i giornalisti Paolo Giura, Salvatore D’Elia e Francesco Sacco, e l’ufficio stampa del XII Galà della Gratitudine Jessica Mastroianni.

Ma soprattutto agli sponsor che hanno reso possibile tutto ciò: UnipolSai Assicurazioni, Avis Autonoleggio, Ryanair, Maggiore AmicoBlu, l’Ottica di Enzo Augello e l’Università Telematica Pegaso. (rcz)

LAMEZIA – Un successo il Gala della Gratitudine

Un vero e proprio successo, a Lamezia Terme, per l’undicesima edizione del Gala della Gratitudine, organizzato dall’Associazione culturale ST Television con il patrocinio del Comune di Lamezia Terme e con Unipol Sai come main sponsor.

Una manifestazione nata con l’obiettivo di mettere in evidenza le realtà positive del territorio in vari ambiti, dall’imprenditoria allo sport, dalla musica all’arte in tutte le sue forme. L’UnipolSai è stata rappresentata per l’occasione da Giovanna Gigliotti, amministratore delegato Unisalute, che ha ritirato il proprio riconoscimento insieme a quello destinato a Carlo Cimbri, amministratore delegato UnipolSai assente per motivi di lavoro, ringraziando quanti si sono impegnati a realizzare l’evento di grande prestigio.

Nell’edizione 2020 sono stati consegnati riconoscimenti a quanti durante il difficile periodo del lockdown, che ha coinvolto l’intero Paese, hanno contribuito fattivamente per aiutare ad affrontare l’emergenza sanitaria dovuta al Covid 19 in tutto il territorio lametino. Grande assente per problemi di salute il Vescovo della città, Mons. Giuseppe Schillaci, che ha comunque partecipato con un video messaggio in cui ha spiegato quanto sia importante il sentimento della gratitudine in una comunità cristiana.

Anche il noto attore Beppe Fiorello ha salutato i presenti con un video, ricordando che prossimamente sarà proprio a Lamezia, città che ospiterà le riprese del lungometraggio L’Afide e la Formica, diretto da Mario Vitale, giovane e promettente regista premiato in occasione del Gala.

A condurre la serata la giornalista Ketty Riolo e il campione di nuoto Massimiliano Rosolino. Sul palco si sono avvicendate le istituzioni del territorio, che in veste di premianti hanno consegnato i riconoscimenti realizzati, anche per questa edizione, dal Maestro Maurizio Carnevali.

Le premiazioni sono state intervallate dal cabaret di Sergio Viglianese, noto meccanico di Zelig Circus, e da momenti musicali che hanno dato la possibilità ai giovani cantautori Francesco Strangis e Renato Failla (McKenzie) di potersi esibire in una location suggestiva come quella di corso Numistrano e presentare due brani inediti. La sezione musicale è stata conclusa da una cover cantata da Alina Caruso.

Riconoscimenti speciali sono stati poi consegnati a Vincenzo Ferraro, responsabile UnipolSai Lamezia Terme e a Giovanni De Grazia, in qualità di editore di ST Television, riconoscimento quest’ultimo voluto e consegnato dal Comune di Lamezia Terme per il suo impegno costante sul territorio nel campo dell’informazione. Riconoscimento che De Grazia ha voluto condividere con tutto il gruppo di lavoro che lo supporta, a partire da Maria Chiara Caruso e Francesco Sacco che, per l’occasione, hanno curato i collegamenti dal backstage, intervistando e raccogliendo curiosità sui personaggi presenti.

Premiati gli imprenditori Rocco Aversa e Tonino Marchio, il tenore Leonardo Caimi, l’odontoiatra Ennio Calabria, la scrittrice Laura Calderini, l’ammimistrazione delegato UnipolSai, Carlo Cimbri, l’imprenditore Agostino Cosentino, il poeta e scrittore Salvatore De Biase, l’editore Nella Fragale, l’amm. delegato UniSalute Giovanna Gigliotti, l’ingegnere biomedico Marianna Milano, l’imprenditore Ferruccio Paradiso, l’imprenditore Antonio Rocca, l’imprenditore Felice Saladini, il cardiologo Giovanni Sirianni, il regista Mario Vitale, l’Associazione Malgrado tutto, l’Associazione Nazionale Polizia di Stato, l’Emporio della Solidarietà Comunità Masci Lamezia Terme 2 Don Pasquale Luzzo, la Radio Club Lamezia.

Premio speciale a Vincenzo Ferraro, agente generale UnipolSai Lamezia Terme e all’Associazione Culturale St. Television. (rcz)

LAMEZIA – Il “Gala della Gratitudine”

Domani sera, a Lamezia Terme, alle 21.00, a Corso Numistrano, l’undicesima edizione del Gala della Gratitudine, la manifestazione ideata da Giovanni De Grazia e promossa dall’Associazione culturale St Television, in collaborazione con il Comune di Lamezia Terme e la Regione Calabria.

L’evento è una serata all’insegna del coraggio e della gratitudine nei confronti di chi, durante la pandemia da Covid-19, si è messo al servizio della comunità nel tentativo di aiutare e, perché no, esorcizzare il lockdown dei propri concittadini, alle prese con un’emergenza sanitaria senza precedenti.

Nel corso della serata, infatti, saranno premiati Giovanna Gigliotti, Carlo Cimbri, Felice Saladini, Ennio Calabria, Salvatore De Biase, Pietro Greco, Giovanni Sirianni, Marianna Milano, Rocco Aversa & Tonino Marchio, Agostino Cosentino, Leonardo Caimi, Nella Fragale, Laura Calderini, l’Associazione Culturale San Nicola, l’Associazione Malgrado Tutto, l’Emporio della Solidarietà Comunità Masci Lamezia Terme 2 “Don Pasquale Luzzo“, la Croce Rossa e Radio Club Lamezia.

La manifestazione è stata presentata alla presenza di  Maria Chiara Caruso, Francesco Sacco, membri dell’organizzazione, dell’editore Giovanni De Grazia, del dott. Vincenzo Ferraro (Agente Generale UnipolSai Lamezia, main sponsor), della conduttrice Ketty Riolo, che condividerà il palco con il campione di nuoto Massimiliano Rosolino, dell’assessore allo Sport e allo Spettacolo Luisa Vaccaro e del sindaco Paolo Mascaro, che ha ha sottolineato il «grande coraggio dell’Associazione nell’organizzare, in un periodo simile, una manifestazione che è chiara testimonianza della tanta voglia di fare e del grande impegno profuso nel contribuire alla rinascita del nostro territorio».

«Sono ormai tante le edizioni di questa splendida iniziativa – ha proseguito il primo cittadino – ed è bello che in ogni singola edizione gli organizzatori abbiano dato merito a chi, nell’ombra o sotto i riflettori, ha fatto qualcosa di importante. Per qualche oscuro motivo, viviamo purtroppo nella terra dell’ingratitudine, nella terra dell’invidia, e ci tengo a complimentarmi con l’editore Giovanni De Grazia e tutti i membri dell’organizzazione per aver fatto in modo che per ben undici anni sia stata utilizzata questa parola stupenda: gratitudine. Tutti noi dobbiamo esser grati a chi, poco o tanto, mette impegno in ciò che fa, e tutte le persone premiate quest’anno hanno fatto tantissimo per il nostro territorio, a partire dalle associazioni che, durante la pandemia, si sono date da fare in modo incessante, stimolate anche dagli appelli partiti dalla vostra emittente, nella persona di Giovanni De Grazia, e di questo vi ringrazio ulteriormente. Sono certo sarà una splendida serata e spero aiuti i lametini a ritrovare quello spirito di aggregazione un po’ perso dopo l’emergenza Coronavirus».


Anche l’assessore Vaccaro ci ha tenuto a ringraziare gli organizzatori, evidenziando soprattutto l’impegno di De Grazia durante il lockdown: «Quest’anno l’organizzazione dell’evento è stata particolarmente complessa, con un inter burocratico molto ostico a causa del Covid-19, ma Giovanni De Grazia non si è dato per vinto, come ha fatto durante la pandemia contribuendo alla distribuzione di mascherine protettive, e ha continuato a credere fermamente nell’idea di regalare alla nostra città un evento in grado di riunire tutti dietro la parola “grazie”. Credo sia questa la sintesi più bella».


Nell’ottica di una rivitalizzazione di Lamezia, l’assessore ha poi lanciato un invito a tutti i lametini e non solo: «Chiunque avesse il sogno di regalare un momento di gioia a Lamezia Terme, come Giovanni e l’associazione culturale St Television, troverà sempre porte aperte al Comune. Insieme troveremo il modo più congeniale per realizzare qualsiasi tipo di evento  che possa dare lustro alla  nostra città».

 «UnipolSai ha messo in campo tante iniziative a livello nazionale e collaboriamo con Giovanni da ormai quattro/cinque anni – ha dichiarato Vincenzo Ferraro, in rappresentanza di UnipolSai, main sponsor dell’iniziativa –. Quest’anno, però, abbiamo sentito quest’edizione in modo particolare. Abbiamo cercato di valorizzare ulteriormente quel senso di gratitudine nei confronti di chi si è adoperato, soprattutto in mesi tanto drammatici, per aiutare la comunità, non solo a livello locale. Ecco perché quest’anno abbiamo voluto dare il massimo per sponsorizzare l’evento, anche perché quello di gratitudine è un concetto che spesso passa in secondo piano o si dà per scontato, ma non è assolutamente così».


In chiusura anche Ketty Riolo ha poi rimarcato l’importanza del messaggio alla base della manifestazione: «dire grazie è gratificante da ambo le parti, non solo per chi lo riceve ma anche per chi lo dice con sincerità» e il prestigio derivato dal condividere il palco con un campione, nonché consumato showman, come Massimiliano Rosolino, segnale evidente di una kermesse cresciuta di anno in anno.

«Avere accanto un personaggio come lui – ha spiegato Ketty Riolo – è per me un grande onore e sono certa riusciremo a intrattenere la platea in modo piacevole, perché dev’essere anche un momento di gioia».


E a proposito di intrattenimento, previsti anche collegamenti dal backstage curati da Maria Chiara Caruso e Francesco Sacco, gli showcase di stampo cantautorale di alcuni talenti lametini (ma non solo) come Francesco Strangis (in arte Strangis) e Renato Failla, frontman del trio post hardcore McKenzie, e gli interventi di prestigiosi ospiti appartenenti al mondo dello sport e dello spettacolo, tra i quali il noto cabarettista Gennaro Calabrese, apprezzato in diverse trasmissioni televisive come Made In Sud. Nel segno della continuità, poi, anche quest’anno i premi sono stati realizzati dal Maestro Maurizio Carnevali. Tutta la grafica è stata curata, invece, da Arturo De Rosa. (rcz)