MILETO (VV) – Il “Concorso di poesia miletese”

Si potranno inviare fino al 21 marzo le poesie per partecipare alla 23esima edizione del Concorso di poesia miletese, organizzato dal Maestro Lino Bulzomì in collaborazione con l’Associazione Anziani “San Michele”.

Il concorso, riservato agli alunni delle Scuole Elementari, Medie e Superiori della provincia di Vibo Valentia, è suddiviso in tre sezioni: sezione A, per gli alunni delle Elementari; sezione B per gli alunni delle Medie; sezione C per gli alunni degli Istituti Superiori.

La cerimonia di premiazione si svolgerà, in data ancora da definire, nella sala conferenze “Monsignor Vincenzo De Chiara” del Seminario Vescovile di Mileto.

Inoltre, è stato assegnato un premio speciale a Nino Varì, scomparso prematuramente nei mesi scorsi.

Per partecipare al concorso, gli studenti dovranno inviare le proprie poesie, scritte in lingua o in vernacolo con tema libero, all’indirizzo “XXIII Concorso di poesia miletese”, c/o professor Lino Bulzomì, via Nicola Lombardi 48, 89852 Mileto VV. (rvv)

MILETO (VV) – La mostra “Around the world … without words “

Questo pomeriggio, a Mileto, alle 15.30, nel Cantiere Musicale Internazionale, la mostra fotografica Around the world … without words – Emotions and charm through the lens di Giulia Fresca a cura di Ghislain Mayaud.

L’evento è stato voluto fortemente dall’Accademia Milesia, presieduta da don Filippo Ramondino con l’obiettivo di rendere omaggio alla «già concittadina miletese, recentemente premiata con la Medaglia al Merito del Senato della Repubblica».

L’inaugurazione sarà anticipata da un incontro nel Salone della Curia, dove intervengono S.E. Luigi Renzo, vescovo della Diocesi Mileto-Nicotera-Tropea, Salvatore Fortunato Giordano, sindaco di Mileto, Faustino Negrelli, direttore del Museo Statale di Mileto, il Maestro Roberto Giordano, direttore del Cantiere Musicale Internazionale, Francesco Gangemi, architetto e vicepresidente della Proloco di Mileto, Mario Bozzo, della Fondazione Carical, il Maestro Giacomo Vercillo, ideatore del Premio Galarte, e il Maestro Blasco Giurato, Premio Oscar per la fotografia 1990 per il film Nuovo Cinema Paradiso.

Ghislain Mayaud, critico francese e curatore della mostra, illustrerà i contenuti artistici della mostra.

«Attraverso gli scatti che hanno il sapore del reportage – si legge in una nota – Giulia Fresca racconta il suo personale sguardo nei luoghi dove ha vissuto, mettendo in relazione i paesaggi, le persone, le opere d’arte con le emozioni e le suggestioni che ogni scatto genera».

«Emozioni – prosegue la nota – spesso in opposizione all’immagine stessa che necessita, per poter essere compresa, di una narrazione ma che, a volte, per volere dello stesso autore, intende rappresentare un elemento per tentare di andare oltre il visibile».

L’esposizione è divisa in tre sezioni tematiche: Mixed emotions, che pone in contrapposizione immagini apparentemente definite e quasi classiche, per restituire emozioni contrastanti non certamente prevedibili; A different kind of truth, ovvero una differente verità che non emerge dalla fotografia ma solo grazie alla narrazione è possibile comprendere il vero senso dello scatto; The world in B&W, dove luci e ombre diventano le più grandi alleate della fotografia avendo un duplice compito, quello di far percepire alla mente umana anche i colori, nonostante essi non ci siano, e quello di ricreare l’effetto dell’eternità e la percezione del tempo bloccato attraverso le emozioni che l’osservatore prova inconsapevolmente di fronte allo scatto.

La mostra si potrà visitare fino al 19 gennaio 2020. (rvv)

 

 

MILETO (VV) – Martedì arriva il “Trofeo senza fine” del Giro d’Italia

Il Trofeo senza fine del Giro d’Italia arriverà, martedì 17 dicembre, al Museo Statale di Mileto, e sarà consegnato alla dott.ssa Antonella Cucciniello, direttore del Polo Museale della Calabria, che sarà esposto nelle sale del Museo fino al 30 dicembre.

Il programma, che terminerà con la consegna del Trofeo e la premiazione di personalità che si sono distinte nel settore del ciclismo e dello sport in genere, prevede, alle 9.30, la consegna da parte del sindaco di Mileto, Salvatore Fortunato Giordano, del Trofeo al commissario tecnico della Nazionale Ciclistica Italiana, Davide Cassani. Poi, partirà il corteo ciclistico, diretto al Museo, facendo tappa alla Basilica Cattedrale, consegnando il Trofeo a mons. Luigi Renzo, vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea, per poi ripartire.

«Occasione propizia per visitare il Museo Statale di Mileto – si legge in una nota del Museo – strumento prezioso ed imprescindibile per la lettura critica della storia millenaria e nobile della città di Mileto, già capitale del Regno Normanno e prima sede episcopale latina del Meridione».

Ospitato in un edificio ottocentesco ubicato a fianco della Cattedrale, il Museo espone un cospicuo e rilevante patrimonio di opere d’arte, che abbraccia un arco temporale compreso fra l’età tardo imperiale e l’Ottocento. La raccolta, ordinata in diverse sale espositive disposte su due piani, è divisa in sezioni a loro volta organizzate secondo una sequenza cronologica. (rvv)

 

MILETO (VV) – La presentazione della rivista “Il Sipario”

Domani pomeriggio, a Mileto, alle 17.00, nella sala consiliare di Palazzo dei Normanni, la presentazione della rivista Il Sipario diretto da Vincenzo Varone.

Dopo i saluti di Salvatore Fortunato Giordano, sindaco di Mileto, intervengono Marialucia Conistabile, redattore de La Gazzetta del Sud, il giornalista Nicola Rombolà, Mimmo Famularo, direttore del quotidiano online Zoom 24.it, la giornalista Nadia Macrì, l’antropologo Pino Cinquegrana, il condirettore de Il Sipario, Mimmo Mazzeo e il direttore responsabile, Vincenzo Varone. Coordina il giornalista Tonino Fortuna.

Il Sipario tratta, nelle sue 50 pagine, di politica con tematiche legate al Mezzogiorno, della Calabria e della crisi, oltre che degli aspetti positivi.(rvv)

MILETO (VV) – Il libro di Mons. Luigi Renzo

Questo pomeriggio, a Mileto, alle 18.00, all’Auditorium “Experimentum Mundi”, la presentazione del libro Codex Purpureus Rossanensis e Settimana Santa Bizantina di Mons. Luigi Renz, vescovo della Diocesi di Mileto-Nicotera-Tropea.

L’evento è promosso dal Cantiere Musicale Internazionale diretto dal pianista Maestro Roberto Giordano, dalla Pro Loco di Mileto, presieduta da Antonietta Clemente, e dall’Accademia Milesia, presieduta da don Filippo Ramondino.

Relaziona l’ingegnere Giulia Fresca, socia dell’Accademia Milesia e nota studiosa di fonti storiche, che si confronterà con l’autore sull’importanza della ricerca condotta e sulle possibilità concrete che il prezioso Evangeliario custodito nel Museo diocesano di Rossano, iscritto dal 2015 nel registro della Memory of the World dell’Unesco, possa essere riscoperto seguendo proprio la chiave di lettura fornita da Monsignor Renzo che accosta il Codex Purpureus Rossanensis, con le sue miniature, alla liturgia della Settimana Santa bizantina.

Il volume è arricchito dalla presentazione di Sua Eminenza Cardinale Gianfranco Ravasi, Presidente del Pontificio Consiglio della Cultura e dalla riflessione di Monsignor Bruno Forte, Vescovo di Chieti-Vasto.

Il codice, con il frontespizio illustrato dei quattro Evangelisti, riporta in lingua greca i Vangeli di Matteo e Marco, anche se in origine doveva contenere anche quelli di Luca e Giovanni.

L’autore, tenendo presente il respiro spirituale tra Oriente e Occidente, con rigore critico e storico, proponendo una nuova chiave di lettura attraverso l’accostamento delle miniature del Codex Purpureus alla liturgia della Settimana Santa bizantina, richiama la ritualità riproposta nel linguaggio iconografico del Codex che, per Monsignor Renzo «offre certamente un buon motivo per dare all’Evangeliario una destinazione prettamente liturgica, pur senza escludere quella dell’ostentazione e dello “status symbol” in una casa nobiliare dell’ambiente cortigiano di Bisanzio, come lascerebbe intendere la preziosità del materiale scrittorio del manoscritto».

«Le 15 miniature – scrive Mons. Renzo – non restano puro e semplice divertimento pittorico, ma toccano e interpellano il lettore-fruitore accompagnandolo verso una comprensione più profonda del racconto e insieme verso quel contatto diretto col divino che si fa rapporto comunicativo con l’Assoluto e l’Invisibile».

Ad arricchire l’evento, l’Ensamble “Mater Jubilaei” che, attraverso la voce del Soprano Caterina Francese, accompagnata al violino dal Maestro Giuseppe Tallarico e al pianoforte dal Maestro Giuseppe Stillitano, celebrerà un viaggio sulle note del tempo nella bellezza dell’Arte. (rvv)

Le Giornate Europee del Patrimonio 2019: tutti ai Musei calabresi, si entra con 1 euro

Oggi e domani, in Italia si festeggiano Le Giornate Europee del Patrimonio. Una iniziativa che vede coinvolti tutti i Musei, che aprono le loro porte ai turisti, agli amanti della cultura e dell’archeologia al prezzo simbolico di 1 euro.

Queste giornate, con lo slogan Un, due, tre… Arte! Cultura e intrattenimento, è «una festa popolare».

«È un importante appuntamento – ha dichiarato il ministro della Cultura Dario Franceschini – per avvicinare e far conoscere a tutti la ricchezza e la diversità del patrimonio culturale. Un modo per incoraggiare la partecipazione e trasmettere alle nuove generazioni i valori della tutela e dell’identità europea».

In Calabria, al Museo Archeologico Nazionale di Reggio Calabria è prevista, alle 21.00, una conferenza sul tema Reggio e le sue monete. Una storia straordinaria nel cuore della Magna Grecia del prof. Daniele Castrizio; sempre a Reggio, l’Ipogeo di Piazza Italia Odeon saranno aperti dalle 9.00-13.00 e dalle 19.00 alle 22.00 – domani dalle 9.00 alle 13.00. All’Ipogeo, inoltre, oggi e domani si potrà visitare la mostra personale di Nuccio Schepis Memorie riflesse.

Motta Sant’Agata, domani, ripartono le Domeniche agatensi con l’evento organizzato dalla Pro Loco dal titolo Una scala tra terra e cielo.

A Rosarno, il Museo e Parco Archeologico di Medma sarà aperto alle 9.00 alle 22.00.

Il Museo e Palazzo Nieddu del Rio di Locri saranno aperti dalle 20.00 alle 23.00; il Museo e Parco dell’Antica Kaulon di Monasterace dalle 20.00 alle 23.00; a Lamezia Termeil Museo Archeologico sarà aperto dalle 21.00 alle 24.00.

A Borgia, il Museo e Parco di Scolacium sarà aperto dalle 20.00 alle 23.00; a Crotone, aperti dalle 20.00 alle 23.00 il Museo e il Museo e Parco di Capo Colonna; a Cosenza, dalle 20.00 alle 23.00 sarà aperta la Galleria Nazionale; a Scalea dalle 20.00 alle 23.00 si potrà visitare l’Antiquarium di Torre Cimalonga. A Cassano allo Ionio, il Museo della Sibaritide sarà aperto dalle 20.00 alle 23.00.

Ancora, il Museo Statale di Mileto, sarà aperto dalle 19.00 alle 22.00, con la possibilità di visitare il Museo. (rr)

MILETO (VV) – Il libro “I Due Leoni”

Oggi pomeriggio, a Mileto, alle 18.00, a Museo Statale, la presentazione del libro I Due Leoni. Il romanzo di Roberto e Ruggero D’Altavilla di Francesco Grasso.

L’evento p stato organizzato dalla Proloco di Mileto in collaborazione con il Museo di Mileto e il patrocinio del Comune di Mileto in occasione delle Giornate Europee del Patrimonio.

Dopo i saluti di Faustino Nigrelli, direttore del Museo di Mileto e di Salvatore Fortunato Giordano, sindaco di Mileto, intervengono Giuseppe Calzone, curatore del sitoweb di studi normalli e l’autore del libro.

Inoltre, per l’occasione, il Museo sarà aperto, in via straordinaria, dalle 19.00 alle 22.00. (rvv)

 

MILETO (VV) – La mostra “Giuseppe Occhiato Arte e Scrittura”

Da visitare, a Mileto, al Museo Statale, s’inaugura la mostra Giuseppe Occhiato Arte e Scrittura curata da Mimmo CorradoGiulia Fresca, Franco GalanteFranco Valente.

Il percorso espositivo è diviso in tre sezioni: La Storiacon l’esposizione dei reperti archeologici recuperati e studiati dallo stesso Occhiato e per la prima volta in mostra, il manoscritto restaurato di Uriele Maria Napolione di proprietà dell’Archivio Storico Diocesano e di un Registro abbaziale ed i miracoli di San Fortunato, manoscritto del XVII; La scritturadedicata alla presentazione delle principali opere dell’Autore tra le quali anche lettere e manoscritti nonché revisioni di opere ripubblicate; e L’artededicata alla presentazione delle principali opere dell’Autore tra le quali anche lettere e manoscritti nonché revisioni di opere ripubblicate.

Interverranno all’iniziativa Faustino Nigrelli, direttore del Museo Statale di Mileto; S. E. mons. Luigi Renzo, vescovo di Mileto-Nicotera-Tropea, Salvatore Fortunato Giordano, sindaco di Mileto, Francesco Gangemi, Proloco di Mileto; Francesco Calzone, Accademia Milesia, mons. Filippo Ramondino, direttore Archivio Storico Diocesano e presidente Accademia Milesia e Giulia Fresca, co-curatore della mostra.

La mostra si potrà visitare fino al 13 ottobre. (rvv)

 

 

 

 

 

 

 

MILETO (VV) – La mostra “Uno scatto per volare”

Inaugurata, a Mileto, presso il Museo Statale, la mostra fotografica Uno scatto per volare di Nicola Scordamaglia.

L’allestimento è a cura di Nadia BrbalaceFrancesca MangoneNunzia Papatolo con la collaborazione dello staff del Museo di Mileto.

Le didascalie in vernacolo sono a cura di Pippo Prestia.

La mostra si potrà visitare fino al 31 luglio. (rvv)