SCALEA (CS) – Antonio Pappaterra nuovo commissario cittadino di Italia del Meridione

Nei giorni scorsi, il segretario provinciale di Idm Annalisa Alfano, in sintonia con Graziella Longobucco, che ha ricoperto finora il ruolo di commissario cittadino a Scalea, e con il consigliere comunale Luigi Cirimele, ha provveduto a nominare il commissario cittadino Idm di Scalea nella persona di Antonio Pappaterra.

La nomina di Antonio Pappaterra è maturata nel tempo in quanto si tratta di un ritorno nella famiglia di Italia del Meridione, dove ha già svolto il ruolo di referente cittadino a Scalea, riprendendo un rapporto che non si è mai interrotto totalmente, conservando stima e apprezzamento per l’attività politica del partito e per le persone che ne fanno parte.

Pappaterra, con il suo stile intraprendente e carismatico, continuerà il lavoro di organizzazione del partito a Scalea, portato avanti con impegno da Graziella Longobucco che fa il suo ingresso nella Direzione Provinciale di IdM come Responsabile del Dipartimento Pari opportunità- Inclusione- Sport, contribuendo con le sue competenze professionali alla costruzione della linea politica della segreteria provinciale.

Luigi Cirimele, consigliere comunale di Scalea candidato alle scorse elezioni provinciali nella lista idm, all’interno della quale ha ottenuto un risultato eccellente, sarà il nuovo Coordinatore di Zona dell’Alto Tirreno per IdM, supportando l’attività politica della segreteria provinciale.

Giovanni Servidio, consigliere comunale di Grisolia, che in Italia del Meridione ha già svolto diversi ruoli, diventando punto di riferimento per il partito, sarà il nuovo Commissario cittadino di Grisolia.

Tutto questo rientra nel quadro della riorganizzazione territoriale di Idm, che prosegue senza soste, ascoltando le esigenze dei diversi territori della Provincia di Cosenza.

A Scalea, in modo particolare, il partito è ben strutturato e rappresentato sia a livello istituzionale, con la presenza del Segretario Provinciale e Vicesindaco Annalisa Alfano e con Luigi Cirimele consigliere comunale e neo coordinatore di zona, sia a livello territoriale con il Commissario cittadino Antonio Pappaterra e Graziella Longobucco della Direzione Provinciale. Questo consente di ascoltare e interpretare meglio il territorio e attivarsi per costruire e garantire una linea politica che risponda alle esigenze del posto. (rcs)

SCALEA (CS) – Sabato importante convegno sulle Patologie croniche

Sabato 23 marzo, dalle 8.30 al Parco dei principi a Scalea, avrà luogo un importante convegno medico dal tema “Prevenzioni e diagnosi precoce nelle patologie croniche: proposte operative”, organizzato dai responsabili scientifici, i dottori Antonio Capano, Laura Massaro e Sandra Paglionico.

Le malattie croniche rivestono un ruolo di primaria importanza e richiedono un approccio integrato multidisciplinare rappresentando la principale causa di morte a livello mondiale. Si tratta di un ampio gruppo di malattie, che comprende le cardiopatie l’ictus, il diabete, le malattie respiratorie croniche, i disturbi muscolo-scheletrici e dell’apparato genito-urinario, le malattie genetiche.

«Alla base delle principali malattie croniche ci sono fattori di rischio comuni e modificabili, tra
cui il fumo di tabacco gioca un ruolo di primissimo piano», asseriscono i tre responsabili, presentando il corso.

Ci sono, poi, fattori di rischio non modificabili, come l’età, il sesso o la predisposizione genetica. «Oltre ad avere un alto tasso di mortalità, le malattie croniche possono essere anche particolarmente invalidanti. Per questo necessitano di diagnosi precoce per consentire la migliore assistenza a lungo termine».

In questo scenario, la lotta alle malattie croniche rappresenta una priorità di salute pubblica. Da qui la necessità di investire nella prevenzione e nel controllo di queste malattie, «da una parte riducendo i fattori di rischio a livello individuale, dall’altra agendo in maniera interdisciplinare e integrata». (rcs)

SCALEA (CS) – Presentata l’associazione no profit “Una stella per il Sud”

Presentata, nella sala consiliare di Scalea, l’associazione no profit “Una stella per il Sud”. Alla serata, che ha visto la presenza di numerosi cittadini desiderosi di condividere con i membri del direttivo questo momento, hanno presenziato il sindaco di Scalea Giacomo Perrotta e gran parte dell’amministrazione comunale.

La serata si è aperta con la benedizione vescovile impartita da don Fiorino Imperio, su incarico di S.E. mons. Stefano Rega, vescovo della diocesi di San Marco Argentano-Scalea.

Subito dopo, dal tavolo dei relatori è intervenuta la presidente, Romana Guerrera che ha illustrato lo scopo della dell’associazione che è principalmente l’organizzazione di eventi che portino sul territorio “stelle” del cinema e dello spettacolo e ha poi presentato i membri del consiglio direttivo: Rosita Caputo, vicepresidente e tesoriere; Maria Luisa Vernì, segretaria; Fatima Kochtab, delegata alla comunicazione e social media; Salvatore Vilardo, supervisore degli addetti ai lavori nelle manifestazioni.

La presidente non ha mancato di parlare dell’evento in programma il prossimo 20 luglio a Scalea: “il Gran Galà del cinema e dello spettacolo”, che verrà condotto dalla stessa Romana Guerrera e dal giornalista Umberto Labozzetta.

Al termine dei lavori, l’associazione ha consegnato la tessera di socio onorario alla compianta poetessa Fiorina Papasidero, per il tramite dei suoi familiari; al giornalista, Umberto Labozzetta; a Marianna De Luca, giornalista di Radio Azzurra, e a Davide Barletta, event manager e promoter.

La serata è terminata con il taglio della torta ed il brindisi di augurio per la nuova associazione.

«I nostri doverosi e sentiti ringraziamenti – fanno sapere dal direttivo – vanno ai soci onorari, Umberto Labozzetta, Marianna De Luca, Davide Barletta; alla famiglia di Fiorina Papasidero; al sindaco di Scalea e all’intera amministrazione comunale; ai giornalisti intervenuti; alle associazioni presenti; a don Fiorino Imperio; a S.E. mons. Stefano Rega per la benedizione e a tutti coloro che hanno voluto condividere con noi questo nuovo inizio». (rcs)

SCALEA (CS) – Mercoledì 28 febbraio verrà presentata “Una stella per il Sud”

“Una stella per il Sud” è il nome dell’associazione che verrà presentata a Scalea mercoledì 28 febbraio alle ore 18.30 presso la sala consiliare.

“Una Stella per il Sud” è un’associazione no profit, nata dall’idea della presidente, Romana Guerrera, di esaltare la Calabria attraverso l’organizzazione di eventi culturali che portino sul territorio “stelle” del cinema e dello spettacolo.

Nel corso della serata, si parlerà anche del “Gran Galà del Cinema e dello Spettacolo”, in programma a Scalea per il prossimo 20 luglio.

Condotto da Romana Guerrera e dal giornalista, Umberto Labozzetta, il Gran galà del cinema e dello spettacolo, vedrà sul palco artisti dall’importante caratura nazionale e dal notevole talento artistico. Un cast stellare che regalerà al pubblico momenti di grande spettacolo.

«Riteniamo – afferma la presidente Romana Guerrera – che l’evento “Gran Galà del Cinema e dello Spettacolo” possa contribuire a migliorare l’immagine della nostra bella Scalea. La qualità che vogliamo offrire sarà di certo un attrattore turistico, in quanto capace di accendere i riflettori sulla comunità, sul paesaggio e sull’identità del nostro comune. Per questi motivi – prosegue Guerrera – offriamo anche la possibilità alle aziende interessate di usufruire di un importante spazio pubblicitario ed essere presenti in un’area adiacente l’evento con uno stand dedicato al proprio brand».

Dopo la presentazione, saranno consegnate le tessere di socio onorario a tre professionisti che sin dall’inizio, hanno dato all’associazione un prezioso contributo: all’events manager e art director Davide Barletta; al direttore marketing&commerciale di Casa Sanremo, Umberto Labozzetta e alla giornalista di Radio Azzurra, Marianna De Luca.

La serata – fa sapere l’associazione – si concluderà con il taglio della torta per celebrare insieme questo nuovo inizio. (rcs)

SCALEA (CS) – Al via fase operativa per progetto Biblioteca al centro

Nei giorni scorsi, a Scalea, un gruppo di studenti del Liceo Pietro Metastasio di Scalea, coordinati dall’Associazione L’Altra Casa, hanno partecipato alle giornate di formazione a cura della bibliotecaria dott.ssa Camilla Fusetti, organizzate nell’ambito del progetto Bilbioteca al centro.

Nella prima giornata è stato spiegato ai giovani liceali il funzionamento di una biblioteca e come realizzare la catalogazione attraverso l’utilizzo deisoftware “Clavis” e “DiscoveryNG”.

Il giorno seguente si è passati alla parte operativa e i ragazzi hanno iniziato ad inserire i dati dei volumi sulla piattaforma, partendo dalla catalogazione di quelli acquistati con i fondi del progetto “Biblioteca al Centro” – finanziato con l’avviso misure di sostegno per biblioteche e archivi storici del Por Calabria Fesr-Fse 2014/2020 Asse 6 – Azione 6.8.3 – che tra le altre attività prevedeva l’acquisto di nuovi libri.  

Sono stati acquistati circa 800 nuovi testi: 200 con i simboli utilizzati nella Comunicazione Aumentativa e Alternativa (CAA), uno strumento in grado di offrire strategie comunicative personalizzate e significative modalità interattive di fruizione della lettura che permetteranno l’utilizzo autonomo da parte di bambini molto piccoli e di quelli con disturbi specifici dell’apprendimento (DSA); 200 volumi relativi all’archeologia e all’architettura della Calabria che andranno a costituire una nuova sezione specifica della biblioteca; e il resto delle opere con argomenti vari (narrativa, libri per ragazzi, saggistica, etc.) che hanno fatto raggiungere alla biblioteca comunale “Gregorio Caloprese” un patrimonio librario di circa 6.000 volumi.

«L’attività di catalogazione – ha Evidenziato Nicola Viceconte, presidente dell’associazione L’Altra Casa – proseguirà con successivi incontri nella medesima forma e con lo stesso gruppo di studenti. Dopo aver terminato con i nuovi libri, i ragazzi del Metastasio si dedicheranno alla catalogazione di quelli già presenti in biblioteca».

«Il nostro obiettivo – conclude Viceconte – è quello di catalogare tutti i volumiche si trovano in biblioteca, rendendoli consultabili online e fruibili a tutti quei cittadini che vorranno consultarli o prenderli in prestito». (rcs)

SCALEA (CS) – Inaugurata la mostra “Gi apprestamenti difensivi nell’Alto Tirreno e Ionio Cosentino”

È stata inaugurata, a Scalea, alla  la biblioteca comunale Gregorio Caloprese, la mostra fotografica Gli apprestamenti difensivi nell’Alto Tirreno e Ionio Cosentino, promossa da: Atetelier du Faux Sembant, Associazione L’Altra Casa e Levante Aps nell’ambito del progetto “Biblioteca al Centro”.

Le foto esposte sono state scattate dall’Architetto Piero Di Giuseppe, e sono solo un saggio di quanto sarà realizzato con la pubblicazione dal titolo: Dal codice Carratelli ai giorni nostri 500 anni di Storia e fortificazioni. 

Nel corso della serata, che ha visto tra gli altri la partecipazione del sindaco di Scalea Giacomo Perrotta e dell’assessore alla cultura Adelina Carrozzini, si è svolta, nella sede della Pro Loco, una presentazione-lezione relativa agli apprestamenti difensivi nell’Alto Tirreno e Ionio Cosentino tenuta dall’Architetto Di Giuseppe seguita da un interessante dibattito durante il quale sono emerse diverse proposte per la valorizzazione e tutela delle torri presenti nell’Alto Tirreno Cosentino.

Il progetto Biblioteca al Centro è stato finanziato dalla Regione Calabria con l’Avviso “Misure di sostegno per Biblioteche e Archivi storici pubblici – 2023” e si trova nella sua fase finale di attuazione. Tra le attività previste dal progetto vi sono, oltre l’ammodernamento di alcuni spazi della biblioteca, la sostituzione di diversi arredi, l’acquisto di nuovi volumi e software per la catalogazione informatizzata del patrimonio librario.

Partecipano alla realizzazione del progetto, oltre al comune di Scalea in qualità di  capofila e attuatore, l’Associazione L’Altra Casa, soggetto ideatore del progetto e promotore del partenariato; L’Atelier du Faux Sembant, curatore della suddetta mostra e della pubblicazione; il Liceo Scientifico Metastasio di Scalea che con gruppo di studenti realizzerà la catalogazione informatizzata del patrimonio librario; l’Associazione Levante che cura la comunicazione e la promozione del progetto. Maggiori informazioni si potranno trovare sui canali social ufficiali e sul sito web: bibliotecascalea.it

«La sinergia tra questi soggetti – ha evidenziato Nicola Viceconte, presidente l’associazione L’Altra Casa – assieme naturalmente alla fattiva partecipazione della cittadinanza, permetterà di raggiungere l’obiettivo generale del progetto che è quello  di rilanciare e valorizzare la Biblioteca comunale Gregorio Caloprese, un bene comune che merita di essere messo al centro dell’attenzione dei cittadini di Scalea: “Biblioteca al Centro”, appunto». (rcs)

 

SCALEA (CS) – Progetto Kigo: in centinaia al Family Bike Tour che promuove la Settimana europea dello sport

Si è svolta Sabato 30 Settembre la ciclo pedalata in famiglia aperta a tutti i cittadini, promossa e organizzata dall’Istituto Comprensivo Caloprese e dalla Squadra Terùn Scalea, in qualità rispettivamente di ente capofila e di 2° partner italiano di progetto Kigo.

La manifestazione, infatti, rappresenta l’evento finale del progetto “Kids On the Go, cycling for health and environment” co-finanziato dall’Ue attraverso il programma Erasmus + Sport, che ha l’obiettivo di indirizzare i ragazzi tra gli 11 e 13 anni verso stili di vita sani, attraverso l’uso costante della bici come mezzo di trasporto e ricreativo, in contrasto ai fenomeni di sedentarietà infantile e isolamento sociale.

L’Istituto comprensivo Caloprese e la Squadra Terùn hanno scelto di far ricadere l’evento conclusivo del progetto all’interno della Settimana Europea dello Sport, che rappresenta una delle più grandi manifestazioni sportive europee per la promozione degli stili di vita sani e dello sport, alla quale Scalea partecipa per la prima volta attraverso il progetto Kigo.

La ciclo pedalata, che ha coinvolto centinaia di partecipanti, è partita dal piazzale antistante la scuola si è conclusa all’interno del Centro Storico, nella splendida cornice di Piazza Maggiore de Palma, con la premiazione dei giovani partecipanti e la proclamazione dei vincitori dei vari contest e challenge che sono stati parte integrante delle attività di progetto.

«Questo è soltanto l’inizio – ha dichiarato il sindaco di Scalea Giacomo Perrotta – proprio nella settimana europea dello sport termina il progetto Kigo ma questo deve essere il principio per vivere la città in un modo completamente diverso con la bicicletta. Ringrazio a nome dell’intera comunità gli organizzatori per aver ideato, portato avanti e realizzato il progetto».

«Una manifestazione conclusiva del progetto Kigo splendida – ha affermato, il dirigente scolastico Saverio Ordine – bambini, ragazzi e famiglie hanno colorato ancora una volta la città. Abbiamo visto in questi mesi, la scuola riempirsi di biciclette ogni mattina e speriamo che questo possa essere solo l’inizio. Pensiamo – ha aggiunto Ordine – di continuare il contest e premiare i ragazzi che continueranno a venire in bici a scuola e partire con altre iniziative che possano incentivare l’uso di questo mezzo e ogni altro stile di vita sano».

«La giornata di oggi, con il Family Bike Tour, chiude il progetto Kigo – ha sottolineato Rossano Bruno, presidente della Squadra Terùn Scalea – ma questo è solo un punto di partenza perché oggi la nostra città ha dimostrato che il messaggio di un uso costante della bici è passato, infatti non solo i ragazzi del progetto kigo, ma tanti studenti hanno iniziato ad usare la bicicletta per raggiungere la scuola e per muoversi quotidianamente ed oggi anche intere famiglie si sono unite alla ciclo pedalata».

«Tanto lavoro per un progetto che è durato 12 mesi – ha evidenziato l’europrogettista e coordinatrice del progetto Anna Rita Amoroso – mesi davvero intensi sia per la gestione che per la preparazione delle attività, che sono state svolte da nostri ragazzi con impegno e costanza». (rcs)

Tutto pronto per il Filmare Festival

Lunedì 31 luglio, a Scalea, prende il via il Filmare Festival, una kermesse con cortometraggi che raccontano il mare e l’ambiente” ha lo scopo di promuovere cortometraggi, documentari e video-clip che raccontano ed interpretano il mare e la tutela dell’ambiente con tutte le tematiche ad essi correlate.

Si parte a Scalea, alle 21.30, alla Villa Comunale, con focus su La promozione dei beni culturali: Torre Talao e sulla promozione del Territorio con il rappresentante del Flag “La Perla del Tirreno”, dell’Unpli Prov. Cs e del Gal “Riviera dei Cedri”. Momento musicale con Anteae poi grande attesa per Alessio Boni, uno dei più apprezzati attori italiani.

Nel corso della serata spazio a Un mare di libri, con la consegna del premio speciale Cultura Green alla Rubbettino editore e la presenza del prof. Paolo Palladino, autore del libro Meraviglie sommerse della Calabria: Guida alla biodiversità del mar tirreno e del mar jonio e, naturalmente, i primi quattro cortometraggi in concorso per contendersi l’accesso alla finale di Sanigneto che attribuirà i premi Filmare 2023.

Martedì 1° agosto, con il patrocinio del Comune, Filmare farà tappa a Soverato con una serata nel Teatro del Mare – lungomare Europa – prevista per le 22, dedicata alle tematiche ambientali con la realizzazione di un focus dibattito sull’efficienza energetica grazie alla proficua collaborazione con  l’Enea (agenzia nazionale per le nuove tecnologie, l’energia e lo sviluppo economico sostenibile) del Ministero  della Transizione Ecologica,  rappresentata  da Ilaria Sergi e con  la proiezione del il cortometraggio, fuori concorso, Salina Isole da sole – piccole isole e sostenibilità energetica, presentato al Festival del cinema di Venezia nel settembre del 2021.

Presente anche il Vice Presidente nazionale Confapi, Francesco Napoli che collabora attivamente alla campagna di formazione e informazione Italia in Classe A, promossa dal Ministero dell’Ambiente e della sicurezza energetica e realizzata dalla stessa Enea. Previsto la consegna di un riconoscimento Impresa Filmare Ambiente alla società “Ordine & Sicurezza” per il progetto “3 C Alter l’algoritmo che tutela il patrimonio boschivo”.

Si parlerà di Comunicazione ambientale con il premio speciale Filmare “Fausto Taverniti”– Comunicare l’Ambiente, intitolato al giornalista calabrese prematuramente scomparso 5 anni la cui figura verrà brevemente ricordata nel corso dell’evento. Il premio, realizzato dal maestro orafo Michele Affidato, sarà consegnato a Beppe Rovera, per oltre 25 anni ideatore e curatore della trasmissione  “Ambiente Italia su Rai 3”.

Anche a Soverato l’importante presenza artistica di Alessio Boni ed in rappresentanza del giovane cinema calabrese l’attrice Mariana Lancellotti. Momenti musicali con Antea. (rcz) 

SCALEA (CS) – Alla discoteca Acadie Club di Scalea arriva “Manicomio” con il dj Tommy Vee

Sabato 29 luglio nuovo appuntamento con la discoteca Acadie Club di Scalea (Cs), sarà la volta di “Manicomio” e il dj set di Tommy Vee, ingresso omaggio donna entro le ore 01:30.

Si accende l’estate calabrese e saranno ancora tanti gli eventi di spessore per Acadie, con un mese di luglio che si conclude positivamente e che ha visto tanti bei momenti, di svago e divertimento. La settimana scorsa i festeggiamenti per i 40anni di Acadie Club, una realtà che ha segnato una lunga e importante storia nella Riviera dei Cedri e che continua a portare sulla costa tante novità e ospiti importanti. Info e prenotazioni: 342 687 2300. (rcs)

SCALEA (CS) – Grande Festa per il 40esimo compleanno di Acadie Club

La “Regina della Notte” si prepara a festeggiare, come d’abitudine, in grande stile. Da quarant’anni l’elisir del divertimento della Riviera dei Cedri con uno storico di circa 1600 serate, la presenza di 1400 artisti,1920 deejay e migliaia di clienti provenienti da tutta Italia e non solo.

Una festa indimenticabile, un’occasione di divertimento assoluto in una delle location più esclusive del sud.

L’evento avrà inizio alle 21:30 con la cena spettacolo animata dal piano show di Luigi Benvenuto, dal Live Trumpet di Paolo Gravina e dal dj set di Luigi Tassone. Dalla mezzanotte fino alle prime luci dell’alba il divertimento prosegue con la disco paradise, impreziosita dal corpo di ballo Acadie e tutti i suoi dj resident.

Ingresso con e senza lista; uno speciale omaggio alle clienti donne fino alle ore 01:30; si possono prenotare i tavoli nelle aree privee vip contattando l’infoline al 342-6872300.

Un’intera notte di divertimento per una serata unica, dedicata a celebrare un momento speciale nella vita nella rinomata Acadie Club per questo straordinario momento di gioia e allegria. (rcs)