CATANZARO – Omaggio all’attore Michel Piccoli con la proiezione de “L’inviata”

Un evento per ricordare l’attore Michel Piccoli, icona del cinema francese con la proiezione –  nell’arco della stagione estiva, compatibilmente con le disposizioni governative – de L’inviata, film del 1970 con Piccoli e diretto da Vittorio De Seta, regista particolarmente legato alla Calabria.

L’iniziativa è stata voluta dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Catanzaro in collaborazione con la Cineteca della Calabria e la Casa del Cinema di Catanzaro a seguito della recente scomparsa dell’artista.

«Con Michel Piccoli scompare un pezzo di storia del cinema europeo, non solo francese – commentano i promotori dell’iniziativa–. Nella sua lunga carriera ha recitato per tutti i grandi registi francesi del suo tempo, da Renoir, a Buñuel e Godard, illuminando le scene anche a teatro. Amico intimo del filosofo Jean Paul Sartre è stato un grande artista ma anche un uomo colto e impegnato, senza grottesche sovraesposizioni. Attore molto amato dai registi italiani come Marco Ferreri, Elio Petri, Nanni Moretti e anche Vittorio de Seta nella sua esperienza produttiva d’oltralpe. A seguito di “Un uomo a metà”, Vittorio de Seta, in Francia, anche grazie all’amico Jacques Perrin, attore di nota fama, diresse questo film intimista, “L’invitata” con appunto Michel Piccoli e Joanna Shimkus. All’epoca, Michel Piccoli era all’apice della sua carriera d’attore perché in quell’anno verrà diretto anche da Marco Ferreri in “Dillinger è morto”, considerata non a caso una delle sue più alte interpretazioni. Giudicato da molti come un De Seta da riscoprire, il film vinse il Premio OCIC (Organizzazione Cattolica Internazionale per il Cinema e gli Audiovisivi) nel 1970».

«Molti anni dopo – proseguono – al Festival di La Rochelle in Francia, Piccoli e De Seta si incontreranno nuovamente dopo una trentina d’anni, ricordando questa esperienza comune tra i due che aveva fatto nascere una lunga amicizia. La proiezione del film potrà essere certamente una possibilità di omaggiare l’artista e di focalizzarsi sul rapporto che il nostro territorio e i nostri artisti hanno saputo costruire nel tempo con il cinema italiano e internazionale». (rcz)

CATANZARO – Al reparto di Ematologia del Ciaccio, donati computer, tv, giochi e stampanti

Il gruppo imprenditoriale Doria di Catanzaro ha donato al reparto di Ematologia dell’Ospedale “Pugliese-Ciaccio” una smart tv 4k, tre computer, tre stampanti all in one, una playstation, giochi e pigiami per i bambini.

«Dopo aver fatto una grossa donazione al Comune – ha dichiarato il sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo – per l’acquisto di derrate alimentari da distribuire alle famiglie più colpite dalla crisi causata dal coronavirus, la famiglia Doria si è distinta per un altro nobile gesto di attenzione verso gli altri».

«Regalare computer, tv, stampanti e giochi a questi reparti che svolgono un ruolo fondamentale nella lotta a gravi patologie – ha proseguito il primo cittadino – vuol dire contribuire a strappare almeno un piccolo, ma importante sorriso ai pazienti giovani e giovanissimi, ma significa pure aiutare una realtà d’eccellenza riconosciuta, unica in Calabria, che in questi mesi difficilissimi ha continuato a svolgere la propria, essenziale funzionale grazie all’impegno di medici, infermieri e Oss».

Le apparecchiature sono state montate nei reparti di Ematologia e Oncologia pediatrica e di Oncologia medica alla presenza delle direttrici facente funzioni, rispettivamente Maria Concetta Galati e Rosanna Mirabelli, della dirigente del personale infermieristico del dipartimento, Ornella Rania, del direttore sanitario di presidio, Francesco Talarico, e del coordinatore scientifico del dipartimento di Ematologia, Stefano Molica(rcz)

LAMEZIA – Il prof. Caligiuri incontra gli studenti del Galileo

Una importante “lezione”, quella tenuta virtualmente dal prof. Mario Caligiuri, prof. di Pedagogia della Comunicazione dell’Università della Calabria, agli studenti del Liceo Scientifico “Galilei” di Lamezia Terme.

Caligiuri, infatti, ha tenuto un seminario dal titolo Educazione e disinformazione ai tempi del Coronavirus, coordinato dalla giornalista Dora Anna Rocca, aperto e introdotto dalla dirigente scolastica Teresa Goffredo.

Miriam Rocca, introducendo il relatore, ha ricordato come «internet abbia moltiplicato gli i segnali informativi ma gli utenti non spesso non riescono a selezionare le informazioni».

L’incontro si è aperto con la distinzione tra disinformazione e fake news, dove il prof. Caligiuri ha sostenuto che «la disinformazione è la manipolazione di massa compiuta dai media e dalle istituzioni mentre la fake news sono l’aspetto minimale del problema, quello più facile da smascherare ed in definitiva quello che fa meno danni».

«Quelle che servono – ha proseguito il prof. dell’Unical – sono le competenze culturali per analizzare criticamente le informazioni, che rappresentano il risultato di una formazione matura e responsabile assicurata dalla scuola e dall’Università. Ma oggi nel nostro Paese è elevatissimo il numero di analfabeti funzionali e di persone che non riescono a comprendere un semplice testo nella nostra lingua».

Secondo il docente, questa è la conseguenza del facilismo che, a partire dal Sessantotto, ha progressivamente abbassato il livello culturale, tanto che ha sostenuto che la crisi attuale del coronavirus che ha ricadute sanitarie, economiche, politiche e sociali ha come causa i limiti educativi di chi sta affrontando il problema nei diversi ambiti.

Tante le domande degli studenti, che hanno chiesto chiarimenti in merito alle responsabilità politiche della disinformazione, al deleterio binomio tra fake news e coronavirus che può generare comportamenti irresponsabili per l’intera collettività, sulla necessità che il web si autoregoli con strumenti di selezione delle notizie, sulla modifica delle abitudini e la riscoperta di calori legati al distanziamento forzato, sugli eventuali rischi della “fase 2”.

Caligiuri ha concluso invitando gli studenti soprattutto a leggere libri per riconnettersi con la realtà, in modo da integrare i mondi in cui contemporaneamente vivono: fisico, virtuale e aumentato. (rcz)

CATANZARO – Talarico: bene riapertura palestre e impianti sportivi, ma i costi sono ancora alti

Il consigliere comunale  di Catanzaro, Fabio Talarico, ritiene che l’apertura delle palestre e degli impianti sportivi, previsti per il 25 maggio, siano una buona notizia.

Tuttavia, come ha rilevato l’assessore, si tratta di un comparto che è allo stremo, e «che secondo le stime dà lavoro a 1 milione di persone e “serve” una 20 di milioni di iscritti di tutte le età. Chiuso da circa 2 mesi e mezzo, e con la previsione logica che i prossimi mesi saranno ancora molto duri, rendere possibile la riapertura è un primo passo. Importante, certo, ma non esaustivo. Non si può pensare che i problemi delle palestre o dei centri sportivi si risolvano dalla sera alla mattina con la semplice riapertura».

«Le prescrizioni da seguire – distanze di sicurezza, capienza massima, turnazioni, disinfezione – sono obiettivamente necessarie – ha proseguito Talarico – e nessuno si sognerebbe mai di sostenere il contrario. Allo stesso tempo, però, impongono ai gestori e ai proprietari costi aggiuntivi che, probabilmente, si sommeranno ai mancati introiti dovuti alla fisiologica riduzione degli iscritti e alla perdita già registrata da marzo fino ad ora».

«A Catanzaro – ha proseguito l’assessore comunale Talarico – ci sono tante palestre che in questi due mesi e mezzo hanno visto salire il livello dell’acqua fino ad arrivare alla gola. In molti casi si tratta di centri storici, attivi da decenni, che sono diventati col tempo punti di riferimento per i cittadini e gli appassionati, e che d’altro canto hanno sempre dato lavoro a centinaia di persone garantendo un introito sicuro ad altrettante famiglie. Accanto a queste, negli ultimi anni sono nate in città diverse altre palestre, che hanno sfruttato l’onda lunga di nuovi modi di tenersi in forma e star bene attirando iscritti e, di conseguenza, ampliando il proprio parterre di istruttori e insegnanti. È ovvio pensare che tutte queste palestre non potranno mantenere gli stessi standard precedenti in relazione all’offerta per gli utenti, ed è altrettanto ovvio ritenere che questo possa incidere sui livelli occupazionali».

«Ed è proprio per evitare una catastrofe del genere – ha concluso Talarico – che i Comuni dovrebbero essere affiancati dalla Regione per trovare soluzioni. Un Municipio come Catanzaro, in base alle proprie risicate risorse, sta già studiando soluzioni finalizzate ad alleggerire i costi (come per esempio quelli per la sanificazione), ma per essere più incisiva un’amministrazione ha bisogno del supporto dei governi, nazionale e regionale. Altrimenti assisteremo a un aggravarsi della crisi che renderebbe ancora più difficile il ritorno alla normalità». (rcz)

CATANZARO – Tour virtuale tra le opere di Maria Luigia Gioffrè

È ormai imminente la riapertura dei Musei e, nell’attesa, il Museo Marca di Catanzaro propone un viaggio virtuale tra le Memorie di un giardino di Maria Luigia Gioffrè, in mostra dal 24 febbraio.

Per quanto riguarda la riapertura, prevista per lunedì 18 maggio, per Rocco Guglielmo, direttore artistico del Marca, «avviamo un percorso che conduce alla ripresa delle attività culturali attraverso misure sperimentali che sono funzionali a un ritorno alla normalità della fruizione culturale nella nostra città. E ci prepariamo ad affrontare questo momento con un nuovo approccio che può essere fattore di crescita personale e collettivo».

L'immagine può contenere: 1 persona, con sorriso

«Da questa drammatica esperienza – ha dichiarato il direttore artistico – è emerso che il mondo dell’arte ha trovato un valido modo di cui avvalersi: il mondo digitale, per divulgare notizie e immagini, musei, gallerie potranno fidelizzare artisti, pubblico, mercanti e appassionati, proprio attraverso le nuove piattaforme che si sono ulteriormente moltiplicate in questo periodo. Questo sistema permette a quanti ne sentano il bisogno, l’opportunità di soddisfare il desiderio di “visitare” un luogo, ammirare un’opera d’arte e poterlo fare in ogni momento. Ma la vitalità, il fermento che regna nei luoghi dove si fa cultura si percepisce meglio fisicamente, respirandone anche solo l’aria». (rcz)

In attesa di riaprire le nostre stanze il prossimo 18 maggio, godetevi un giro virtuale tra le opere di Maria Luigia Gioffrè in mostra al MUSEO MARCA

Posted by Marca – Museo delle Arti di Catanzaro on Monday, 4 May 2020

CATANZARO – La Camera di Commercio stanzia 1,1 milioni di fondi per le imprese

1,1 milioni per le imprese. Sono questi i fondi che la Camera di Commercio di Catanzaro ha stanziato – dopo il primo bando Affrontiamo l’emergenza che ha messo in campo 1,5 milioni di euro per l’erogazione di finanziamenti interamente garantiti dalla Cciaa – per le imprese per favorire la ripartenza del sistema produttivo della provincia di Catanzaro.

Il primo strumento ad essere avviato nelle prossime settimane sarà un bando, su un modello nazionale predisposto da Unioncamere, per l’erogazione di voucher a copertura degli interessi che le imprese dovranno corrispondere sui finanziamenti di qualsiasi natura attivati nel corso dell’emergenza Covid-19. In particolare saranno erogati voucher che copriranno un montante di circa 6 milioni di euro di credito. L’intervento consentirà, di fatto, una immediata immissione di liquidità nelle casse delle imprese che saranno complementari alle altre misure messe in campo dal governo e dalla Regione Calabria.

Ulteriori misure di intervento saranno messe in campo con uno stanziamento di 250 mila euro a favore del settore turistico e con ulteriori 250 mila euro per l’agricoltura, due comparti determinanti nel sistema economico della provincia di Catanzaro che saranno supportati con strumenti ad hoc in via di definizione. La giunta ha inoltre indicato ulteriori misure a supporto del digitale con un programma triennale per l’erogazione di voucher per un totale di 360 mila euro e ha destinato ulteriori 100 mila euro annuali sul comparto turismo attraverso la creazione di un brand ‘Catanzaro’ che servirà da motore promozionale per i prossimi 3 anni e che sarà realizzato con il supporto dell’Istituto nazionale ricerche turistiche (Isnart).

Insieme agli interventi a favore delle imprese, l’azienda speciale Promocatanzaro lavorerà sull’erogazione di voucher destinati ai consumatori per un importo totale di 100 mila euro che serviranno ad incoraggiare la spesa presso gli esercizi commerciali del territorio. La giunta camerale ha, inoltre, riservato una quota di circa 300 mila euro da modulare nelle prossime settimane in base alle azioni messe in campo a livello centrale e a livello regionale.

«La giunta camerale – a cui va il mio più sincero grazie per il gran lavoro fatto e per il supporto – ha inoltre riservato una quota di circa 300 mila euro da modulare nelle prossime settimane in base alle azioni messe in campo a livello centrale e a livello regionale» ha scritto su Facebook Daniele Rossi, presidente della Camera di Commercio di Catanzaro. (rcz)

SQUILLACE (CZ) – Torna l’evento “Buongiorno ceramica”

Torna, con una edizione straordinaria, Buongiorno Ceramica, la manifestazione organizzata dall’Associazione Italiana “Città della Ceramica” che vede protagoniste le 46 “Città della Ceramica”, di cui fa parte anche Squillace, in programma oggi, sabato 16 maggio, e domani, domenica 17 maggio, sul portale http://www.buongiornoceramica.it/

«Vi proporremo – si legge sul sito – una programmazione online di contenuti fotografici e video a cui tutti potranno dare un contributo, seguendo alcune semplici linee guida. Il piacere di creare, modellare, smaltare, stare insieme passerà dalla rete e si diffonderà attraverso l’Italia. Sarà possibile seguire un tour ideale da soli, in famiglia, invitando gli amici a farlo insieme».

«Quest’anno – si legge ancora sul sito – ancora di più Buongiorno Ceramica è un viaggio, ideale ma non solo, attraverso l’Italia che anche nel chiuso di ogni laboratorio, di ogni studio d’artista, di una piccola bottega, non si è mai fermata in questi mesi duri che ci hanno accomunato. In solitudine, da soli, in silenzio ma il lavoro, la creatività, l’ispirazione ha continuato a dare speranza agli artigiani, agli artisti. I maestri e i giovani makers. Buongiorno Ceramica sarà di nuovo il momento della festa, della partecipazione di tutti per quanto ancora a distanza».

Tantissimi i video pervenuti all’Associazione, che saranno visibili sul loro canale YouTube solo questo weekend.

Squillace, che è in programma per domani, domenica 17 maggio alle 15.30, propone un video per ciascuna delle sette botteghe artigianali presenti in città.

View this post on Instagram

Aspettando Buongiorno Ceramica 2020 Edizione Straordinaria, arriviamo a Squillace, in Calabria, dove la tradizione della #ceramica graffita risale all'epoca della colonizzazione greca. L'ingobbio graffito, in colori caldi come il rosso scuro, è ancora oggi la tipica produzione ceramica del territorio. #buongiornoceramica . . Buongiorno Ceramica 2020 – Edizione Straordinaria Quest'anno il festival diffuso della #ceramicaitaliana sarà digitale! 16-17 maggio 2020 Ceramisti e artisti possono contribuire con un video: sul nostro sito trovate tutte le info! . . #ceramics #ceramica #ceramicart #ceramicartist #pottery #instapottery #ceramicstudio #loveceramica #loveceramics #instapottery #madeinitaly #madebyhand #madewithlove #handcraft #craft #handmade #instaclay #clay #argilla #potteryart #claylovers #clayart #clayartist #squillace #calabria #igerscalabria @massimo.isola

A post shared by Buongiorno Ceramica (@buongiornoceramica) on

«Abbiamo scelto di privilegiare – ha dichiarato Franco Caccia, assessore comunale al Turismo – una comunicazione diretta, lasciando spazio all’autopresentazione dei Maestri artigiani per un’illustrazione autentica sulle origini delle singole botteghe e sulle caratteristiche e varietà della produzione di ceramiche artistiche squillacesi. I nostri artigiani hanno fornito una prova brillante, fornendo indicazioni chiare e immagini suggestive, con concrete dimostrazioni su come viene ideato un prodotto di artigianato artistico a Squillace». (rcz)

 

 

LAMEZIA – Al Borrello-Fiorentino al via “Il Maggio dei Libri”

Al via, mercoledì 20 maggio, all’Istituto Comprensivo “Borrello- Fiorentino” di Lamezia Terme, su piattaforma online, il primo appuntamento per la rassegna de Il Maggio dei Libri. 

La rassegna, improntata sulla virtualità e sulle sue sfaccettature, si aprirà con Marcello AffusoJessica Mastroianni, autori del libro A un passo da te, edito da Linee Infinite Editore, che discuteranno con gli alunni delle classi prime Secondaria di I grado.

L’incontro, in programma per mercoledì 20 maggio alle 10.00, sarà moderato dalla giornalista Sarah Incamicia e vedrà la partecipazione di Giorgia Gargano, assessore alla Cultura del Comune di Lamezia Terme, il prof. Tommaso Cristofaro, dirigente scolastico dell’ISS “Majorana” e del prof. Raoul Elia, dirigente scolastico dell’IC “A. Scopelliti”.

La scelta della dirigente scolastica, Angela De Carlo, sui due autori, non è casuale: i due, infatti, si sono conosciuti online tramite blog, e hanno redatto il loro romanzo senza mai incontrarsi, se non a romanzo concluso.

«Una vicenda – si legge in una nota – decisamente particolare, originale, una sorta di “romanzo nel romanzo”, che ha entusiasmato e convinto la dirigente De Carlo a sfruttare questa storia come emblema da cui prendere spunto, specie in un momento così particolare in cui il mezzo di internet ha assunto un ruolo centrale nella vita di tutti noi».

«I nostri studenti – ha dichiarato la dirigente De Carlo – spesso fagocitati dallo strumento tecnologico, conoscendo l’esperienza di Jessica e Marcello, potranno scoprire un nuovo gusto di utilizzo dei social; un gusto che ne faccia assaporare la possibilità di crescita, non diventando passivi fruitori, ma conquistando il ruolo di protagonisti attivi». (rcz)

CATANZARO – Il Comune di prepara a rinviare la tassa sul suolo pubblico

L’idea lanciata dal sindaco di Catanzaro, Sergio Abramo, di rinviare la tassa sul suolo pubblico è stata accolta dal capogruppo di Catanzaro Giuseppe Pisano che ha chiesto ai presidenti delle Commissioni consiliari al Patrimonio, Fabio Talarico e alle Attività Economiche, Antonio Ursino, una riunione congiunta.

L’idea, per il capogruppo Pisano, «è senz’altro utilissima, e credo che troverà sponde amplissime oltre a quelle già ricevute dal presidente del Consiglio, da alcuni assessori, dalle Vostre commissioni».

«Accanto a questa proposta – ha proseguito il consigliere – credo che sarebbe fondamentale riunirsi, in modo congiunto, per discutere anche di alcune possibili soluzioni sulla viabilità in via Nicea, nel quartiere Lido, e su corso Mazzini e in via XX settembre nel centro storico. Aumentare le aree pedonali potrebbe essere molto importante per gli esercenti. Le misure previste per la ripartenza, soprattutto in relazione all’utilizzo di spazi all’aperto, andrebbero dunque valutate, a mio avviso, con estrema cura e uguale velocità».

1L’amministrazione Abramo, nell’ambito delle proprie competenze, si è fin qui mossa in modo esemplare e non ho dubbi – ha concluso Pisano rivolgendosi a Talarico e Ursino -, che grazie alla Vostra riconosciuta sensibilità anche le commissioni competenti sapranno dare una risposta concreta ed efficace mirata a tutelare il bene generale come potrebbe essere, per esempio, un nuovo regolamento ad hoc da sottoporre all’attenzione del Consiglio comunale». (rcz)

SOVERIA MANNELLI (CZ) – Festa della Madonna di Fatima, mercoledì Santa Messa e incontro sul tema

Mercoledì 13 maggio, nel Santuario diocesano di Soveria Mannelli si celebra la Madonna di Fatima, le cui iniziative saranno trasmesse sulla pagina Facebook della Chiesa o sul sito dell’arcipretura di Soveria www.arcipreturasoveria.it

Inoltre, alle 19 dello stesso giorno, il vescovo di Lamezia, Mons. Giuseppe Schillaci, presiederà la Santa Messa. A seguire, un incontro sul tema – online – con il giornalista vaticanista de La StampaGiacomo Galeazzi.  (rcz)