REGGIO – Il 22 giugno la prima edizione di Musicittà

Sabato 22 giugno, a Reggio, si terrà la prima edizione di Musicittà, una manifestazione a cura dell’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria in collaborazione con il Conservatorio “Francesco Cilea” di Reggio Calabria a sostegno del Mu.Stru.Mu. (Museo dello Strumento Musicale).

L’evento è nato per presentare il lavoro di ricerca e documentazione legato all’esperienza del Mu.Stru.Mu. (Museo dello Strumento Musicale) proposto come attività corale dell’insegnamento in didattica della multimedialità presso l’Accademia di Belle Arti di Reggio Calabria, per l’anno accademico 2023/2024, a cura della scuola di Comunicazione e didattica dell’arte in collaborazione con le scuole di Pittura e Nuove Tecnologie dell’Arte.

Si parte, alle 10.30, davanti la Chiesa di San Giorgio al Corso; tappa successiva presso le scale del teatro “Cilea” alle 11.30 cui segue, un’ora dopo, l’ultima performance della mattinata, nei pressi del Mu.Stru.Mu. dove alle ore 18, l’iniziativa prosegue tra voci, visori e giochi. Previsti, poi, set musicali lungo il corso Garibaldi eseguiti dall’Hyle Saxophone Quartet incorniciati dall’intervento pittorico/performativo Telaeinspalla (camminare dipingendo, dipingere camminando) a cura degli studenti di pittura dell’Accademia supervisionati dal prof. Davide Mancini Zanchi.

L’attività pomeridiana ruota intorno alla riapertura simbolica del museo (chiuso dal 2013, a seguito di un incendio doloso) mediante un allestimento virtuale sulla piattaforma Artsteps – Il sogno del Mu.Stru.mu., la presentazione di un videogame dedicato – Il Ritmo del Mu.Stru.Mu, l’ascolto di un podcast – La voce degli strumenti, realizzati dalle studentesse e dagli studenti frequentanti il corso in didattica della multimedialità a cura del prof. Antonio Mastrogiacomo.

A conclusione della giornata, è prevista una jam session.

Per quanto riguarda il sogno del Mu.Stru.Mu., l’allestimento espositivo è a cura di Noemi Di Maio, Laura Liconti, Shadi Taheri, mentre il Ritmo del Mu.Stru.Mu, videogioco di Maria Concetta Forgione, Marica Giustra e Paolo Zampaglione, con la collaborazione di Gabriele e Giuliano Gambacorta e la supervisione del prof. Giacomo Tufano.

La voce degli strumenti, un podcast sulla Collezione, è seguito da Dario Zema, con la partecipazione di Demetrio Spagna.

TelaeinSpalla (camminare dipingendo/dipingere camminando) invece, vede la partecipazione di Mary Guarnera, Adriana Cosenza, Ferdinando Paviglianiti, Francesca Azzarà, Davide Scagliola, Asia Schipilliti, Federica Mazzeo, Giada Modafferri, Cris Skyler Arnese, Miryam Pepe, Andrea Albanese, Demetrio Spagna, Claudia Muscolino, Lilli Romano, Martina Bruzzese e Giorgia Foti.

TROPEA – Sabato riparte il Festival Armonie della Magna Graecia

È con il concerto della pianista Dana Andreea Nigrim che riparte, sabato 15 giugno, alle 21.3o, al Palazzo Santa Chiara di Tropea, la 27esima edizione del Festival Armonie della Magna Graecia.

La stagione concertistica, che si prolungherà fino ad ottobre, è realizzata grazie al contributo della Regione Calabria e del Comune di Tropea.

La pianista di Montreal Dana Nigrim, di origini rumene, offrirà al pubblico un programma ampio e variegato, con un repertorio classico – romantico di particolare bellezza e celebrità: dal Sogno d’amore di Liszt alle Polacche di Chopin, il poeta del pianoforte, fino all’impalpabile raffinatezza della musica di Debussy e delle sue Colline d’Anacapri.

Quello di sabato 15 sarà solo il primo dei circa 25 eventi che si protrarranno fino ad autunno inoltrato, con artisti di eccezionale fama internazionale quali I Solisti dell‘Accademia di S. Cecilia e della Tonhalle di Zurigo ed il Quartetto d’archi Janacek, una delle formazioni quartettistiche più importanti e storiche al mondo.

Di particolare rilievo all’interno della kermesse saranno le presenze dell’Ensemble dell’Orchestra Filarmonica di Bacau, del Quartetto Avantgarde del pianista Nicolas Bourdoncle, del Duo a quattro mani “Rossini”, oltre che programmi con celebre musica da film a cura del Trio De Salon (Romania) e del pianista Lucio Grimaldi, che suonerà in agosto anche a Girifalco, comune che come ogni anno partecipa con entusiasmo al Festival

Numerosi i concerti d’opera, con i tenori Federico Veltri e Raffaele Tassone e le soprano Sara Zito e Alessandra Basso, in duo con le pianiste Raffaella De Vita e Sara Zito.

Ritorneranno anche concerti candlelight del pianista Emilio Aversano, direttore artistico del Festival e ci sarà spazio per un concerto particolare a cura della pianista Liliana Parisi, che presenterà un interessante programma di musica contemporanea.

Da segnalare i concerti del violinista Renato Donà in Duo con il pianista Daniele Paolillo e quello del Quartetto Magna Graecia, formazione che esordirà nel 2025 nell’ambito della stagione delle Serate Musicali di Milano.

Il ritorno di Piano Time il prossimo 14 luglio, festival musicale itinerante attraverso il centro storico di Tropea, impreziosirà infine la già prestigiosa programmazione del Festival. (rvv)

RENDE (CS) – Al via il Be Alternative Festival

Prende il via domani, al Parco Fluviale di Rende, la 15esima edizione del Be Alternative Festival, promosso dall’Associazione Be Alternative e punto di riferimento a Sud nella mappa dei più importanti eventi live open-air dedicati alla scena musicale contemporanea.

Ad aprire la kermesse, una doppietta di date in collaborazione con il Mood Social Club: Venerus, cantautore eclettico e polistrumentista la cui “magia” sonora è il tratto distintivo della sua poetica, che presenterà per la prima volta dal vivo in Calabria il suo nuovo album, “Il segreto”. Opening act della serata saranno i Malvax.

Spazio, poi, martedì 18 giugno a Serena Brancale, polistrumentista, performer e compositrice, dal sound caleidoscopico che incorpora diversi generi musicali: dal soul al jazz, dal pop al R&B senza tralasciare i suoni dell’elettronica con cui sperimenta grazie a pad, tastiere e loop station, che torna in tour dopo il successo virale del singolo “Baccalà”. In apertura arrivano dal Giappone i Matsumoto Zoku Band, in chiusura il dj-set di Dj Kerò.

Il festival proseguirà a luglio negli scenari incantevoli della Riserva Fai i Giganti della Sila, località Fallistro di Spezzano della Sila (CS), con le armoniose melodie folk-pop degli svedesi Crying Day Care Choir e il concerto di gong e suoni ancestrali di Michele Nunnari, entrambi in scena domenica 7 luglio. E Il 23 luglio alla Rendano Arena di Cosenza in Piazza XV Marzo, in collaborazione con Restart Festival, sarà la volta dell’unica tappa calabrese, già sold out, di Calcutta e del suo Relax Tour Estivo 2024.

Be Alternative Festival continuerà, infine, la sua programmazione ad agosto nei centocinquantamila ettari di ricchezze naturali uniche nel loro genere, dell’altopiano della Sila: il 3 agosto, con la prima produzione BeColor,e il 4 agosto, per dei live che si preannunciano veramente unici, in un contesto spettacolare: Motorpsycho, Kula Shaker, Colapesce Dimartino, Marlene Kuntz, Timber Timbre, Marco Castello e tanti altri i protagonisti. In chiusura il 16 agosto a Maida (CZ) sarà la volta del secondo appuntamento targato BeColor, l’evento nato dalla sinergia tra Be Alternative e Color Fest, con gli Editors come headliner. (rcs)

COSENZA – Il concerto “Armonie del Cuore”

Domani sera, a Cosenza, alle 20, al Duomo, si terrà il concerto Armonie del Cuore, eseguito dai maestri Antonella Barbarossa e Fabio Falsetta.

L’iniziativa è stata organizzata dal Rotary Club Cosenza Nord, guidato da Natale Dodaro, che invita tutti gli amanti della buona musica a partecipare a un evento il cui ricavato sarà riservato alle attività di service del Club. (rcs)

Fatti di Musica, attesa per i concerti ad agosto di Irama e Gabry Ponte a Reggio

C’è grande attesa per i concerti di Irama e Gabry Ponte, in programma il 3 e il 9 agosto a Piazza Castello di Reggio Calabria per Fatti di Musica, lo storico Festival Premio del Live d’Autore ideato e diretto da Ruggero Pegna e giunto alla 38esima edizione.

L’attesa per i due concerti è enorme, come confermano i dati di prevendita dei biglietti. Reduce dal successo sanremese con il brano Tu no e dalla splendida accoglienza al nuovo singolo Galassie, con i record di 50 dischi di platino, quasi due miliardi di streaming e oltre 900 milioni di visualizzazioni per i suoi video, Irama si conferma stella assoluta della musica d’autore italiana di nuova generazione. A confermarlo anche il sold out dello scorso 15 maggio all’Arena di Verona, un’anteprima di quello che sarà lo strepitoso live estivo.

Di grande impatto l’allestimento scenotecnico che farà da cornice al concerto, con l’imponente palcoscenico coperto a ridosso del Castello Aragonese.  Stessa struttura anche per Gabry Ponte, il re della dance mondiale, che festeggia 25 anni di successi internazionali con la sua musica travolgente, tra effetti speciali e pirotecnici. Dopo i record di “Blue (da ba dee)”, il singolo di debutto con gli Eiffel 65 con oltre 8 milioni di copie vendute, una sequenza di successi stratosferici: 4 milioni di copie con l’album “Europop”, European Music Awards come “Miglior Artista Italiano nel mondo” nel 2000, oltre 378 milioni di stream su Spotify e oltre 150 milioni di visualizzazioni su Youtube per il suo ultimo singolo “Thunder”, ennesimo grandioso successo mondiale.

«La Piazza del Castello Aragonese di Reggio – ha detto Pegna – è oramai una delle location più suggestive e accoglienti del Festival, particolarmente idonea ad ospitare grandi eventi. Facilmente delimitabile, sarà ancora una volta trasformata in una suggestiva arena suddivisa in due aree per il pubblico: il Pit, come oggi viene chiamato il settore più vicino al palco, e subito dietro il settore Posto Unico. Sarà dotata di tutti i servizi igienici, sanitari e di ristoro necessari; l’ingresso sarà dal lato della biglietteria del Castello. Ringrazio il Sindaco Falcomatà per la preziosa collaborazione e la Città Metropolitana per il Patrocinio».

L’onda musicale di Fatti di Musica 2024, oltre a Reggio, toccherà altre location splendide. Il 23 giugno al Teatro dell’Abbazia Florense di San Giovanni in Fiore arriverà Ron, con il suo magico live ad ingresso libero per volontà del sindaco Rosaria Succurro. Il 28 giugno il grande cantautore e la sua band sono attesi su Corso Numistrano di Lamezia Terme, anche qui per volontà dell’Amministrazione Comunale.

Attesa febbrile per lo storico live sui Pink Floyd del leggendario fondatore e musicista della mitica band britannica, Nick Mason, che arriverà il 24 luglio al Teatro Al Castello di Roccella Jonica. Mason, in partenza per il suo tour europeo che toccherà metropoli come Londra, Parigi, Berlino, Monaco, Milano, Roma, sarà a Roccella grazie al Patrocinio della Presidenza della Regione Calabria. Con Nick Mason suonerà una super band composta da Gary Kemp (Spandau Ballet), Guy Pratt (Pink Floyd), Lee Harris (Blockheads), Dom Beken (Transit Kings). A Mason sarà consegnato il Riccio d’Argento di Gerardo Sacco nella sezione “Miti della Musica Mondiale”.

Tra gli eventi da sottolineare, una menzione speciale la merita il live di  Sergio Cammariere, che con la sua band sarà l’11 agosto nel Borgo Antico di Santa Severina (Kr), uno dei borghi più belli d’Italia, davanti alle mura del Castello Normanno che si potrà visitare con il biglietto del concerto. Altri eventi del Festival, “candidato all’Avviso Eventi di Promozione Culturale 2024 (Pac 2010/2020 az. 6.8.3) – Calabria Straordinaria”, sono previsti in altri luoghi d’eccellenza turistica della regione. (rrc)

FILADELFIA (VV) – Domenica il concerto del duo Fusaro – De Rosa Arcuri

Domenica 9 giugno, a Filadelfia, alle 18.30, all’Auditorium Comunale, si terrà il concerto del duo pianistico composto da Giuseppe Fusaro e Clarissa De Rosa Arcuri.

L’evento, organizzato da Ama Calabria con la collaborazione dell’Associazione Culturale Musicale Filagramma, è realizzato con il sostegno del Ministero della Cultura Direzione Generale dello Spettacolo e dell’assessorato alla cultura della Regione Calabria.

Il duo pianistico presenta un programma di sicuro interesse musicale che prevede l’interpretazione di opere di Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven, Johannes Brahms e Franz Liszt. (rvv)

GIOIA TAURO – Il concerto del duo pianistico Fusaro-Arcuri

Sabato 8 giugno, a Gioia Tauro, alle 18, nella Sala Le Cisterne, si terrà il concerto del duo pianistico composto da Giuseppe Fusaro e Clarissa De Rosa Arcuri.

L’evento, organizzato da Ama Calabria con la collaborazione dell’Associazione Musica Insieme, è realizzato con il sostegno del Ministero della Cultura Direzione Generale dello Spettacolo, dell’assessorato alla cultura della Regione Calabria e della Città Metropolitana di Reggio Calabria.

Il duo pianistico presenta un programma di sicuro interesse musicale che prevede l’interpretazione di opere di Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven, Johannes Brahms e Franz Liszt. (rrc)

LAMEZIA – Il 14 giugno il concerto del Trio De Luca, Mendicino e Mirabelli

Il 14 giugno, a Lamezia Terme, al Vecchio Mattatoio Tabacchi, si terrà il concerto del trio composto da Eugenio De Luca (voce e chitarra), Corrado Mendicino (organo) e Maurizio Mirabelli (batteria).

L’evento rientra nell’ambito della rassegna Jazz Today, con la direzione artistica del Maestro Andrea Brissa, una vetrina concertistica, che si presenta come una forma di riflessione sistematica ed innovativa sul jazz come forma di linguaggio artistico e musiche affini a questa forma, come sintesi di culture, fenomeno sociale che ha condizionato e suggestionato le coscienze collettive, non solo di tante generazioni di musicisti ma anche di tanta gente comune.

Il trio jazz/blues composto da Eugenio De Luca alla chitarra e voce, Corrado Mendicino all’organo e Maurizio Mirabelli alla batteria è un gruppo di talentuosi musicisti che si sono uniti per creare un’esperienza musicale unica. Eugenio De Luca, laureato in chitarra jazz con il massimo dei voti, è un virtuoso della chitarra e un cantante appassionato. La sua tecnica impeccabile e la sua voce calda e coinvolgente donano al trio un suono distintivo e coinvolgente. Corrado Mendicino, musicista diplomato in piano jazz, porta al trio la sua esperienza nel suonare l’organo. Con il suo tocco virtuoso, Mendicino crea atmosfere suggestive e contribuisce ad arricchire il sound del gruppo. Maurizio Mirabelli, batterista jazz, completa il trio con il suo talento e la sua sensibilità ritmica. La sua abilità nel creare groove e improvvisare dà al gruppo una solida base ritmica e una grande energia. Il trio si esibisce regolarmente in locali e manifestazioni culturali, portando il loro repertorio di jazz e blues in modo coinvolgente e appassionato. La loro musica è caratterizzata da improvvisazioni emozionanti, arrangiamenti originali e un mix di brani classici e composizioni originali. Eugenio De Luca trio Jazz/blues è un gruppo che non manca di affascinare il pubblico con la loro abilità strumentale e la loro passione per la musica. (rcz)

COSENZA – Il 4 luglio il concerto degli Estro Plays Genesis Seconds Out

Il 4 luglio, a Cosenza, alle 21, al Rendano Arena, si terrà il concerto degli Estro Plays Genesis Seconds Out.

L’evento è organizzato da L’Altro Teatro di Gianluigi Fabiano e Giuseppe Citrigno, e rientra nella storica “Rassegna L’Altro Teatro – #RestarLiveFest”, realizzata in collaborazione con l’amministrazione comunale di Cosenza e candidata all’Avviso “Eventi di promozione culturale 2024 finanziato con risorse Pac 2014/2020 – Az. 6.8.3. dalla Regione Calabria Dipartimento Istruzione formazione e pari opportunità – Settore Cultura”.

La band porterà in scena l’album Seconds Out della storica formazione inglese. Seconds Out fu un disco leggendario, secondo album live dei Genesis registrato a Parigi nel 1977 nonché primo concerto senza Peter Gabriel e con Phil Collins nella doppia veste di batterista e vocalist, appena prima della consacrazione internazionale della band. La particolarità del disco è l’utilizzo per la prima volta della doppia batteria con Chester Thomson, memorabile nei suoi duetti con Collins.

Gli Estro Genesis Tribute Band lo portano oggi dal vivo in un entusiasmante show. Sul palco del Rendano Arena il vocalist Roberto D’Amore; Pino Vecchioni alla batteria; Ugo Cosentino, batteria e chitarra 12 Str; Massimo Metalli, tastiere; Gianni Barbati, chitarra; Giampiero Sparagna, basso e bass pedal.

I biglietti possono essere acquistati sul circuito Ticketone e presso la biglietteria InPrimaFila a Cosenza. (rcs)

A Lamezia un trionfale ritorno di Luigi Strangis

Luigi Strangis è tornato nella sua Lamezia Terme con uno strepitoso concerto “unplugged” al Teatro Comunale Grandinetti.  Ad attenderlo un’autentica festa e fan arrivati da tutta Italia, consapevoli che il clima della serata nella sua terra sarebbe stato da autentico evento. Così è stato, grazie anche allo speciale “Bentornato a casa” su cartoncini sistemati sulle poltroncine dal suo fan club cittadino, prontamente tirati su da ogni spettatore al suo ingresso sul palcoscenico. Il concerto è iniziato puntuale, tra ovazioni, urla d’entusiasmo, applausi, un tributo di affetto davvero straordinario per un ragazzo che, nonostante l’improvviso successo nazionale, è rimasto umilmente legato alla sua Città. In teatro, presenti anche il sindaco Paolo Mascaro, l’assessore allo spettacolo Luisa  Vaccaro,  genitori e familiari.

Strangis, cantautore e polistrumentista, vero talento della musica italiana, è stato magistralmente accompagnato dai suoi bravissimi musicisti, Luca Monaldi, batteria e percussioni, e Nicolò Pagani, basso e contrabbasso. Lui, invece, si è diviso tra il pianoforte al centro della scena e svariate  chitarre, confermando il suo eccezionale virtuosismo di musicista eclettico.

Soddisfatto a fine serata Ruggero Pegna, organizzatore dell’evento, ennesimo appuntamento del ricco programma di “Fatti di Musica 2024”, la 38° edizione del suo Festival del Live d’Autore.

«Serata bellissima ed emozionante – ha detto Pegna –  riscaldata dal calore di un pubblico meraviglioso che ha fatto da coro ad ogni brano e ha offerto uno spettacolo nello spettacolo per entusiasmo e partecipazione. È la conferma che Lamezia ama questa sua stella, ma anche la grande musica dal vivo e merita l’apertura del nuovo palasport, capace di ospitare grandi eventi!».

«Quando Luigi venne con il papà nel mio ufficio per proporsi – ha ricordato –, non ebbi dubbi sul suo talento e gli consigliai di provare  subito con il talent della De Filippi. Avevo visto giusto, anche se non era difficile immaginarne il successo. E ancora è solo l’inizio!».

In circa novanta minuti, Luigi  ha eseguito tutti i brani che lo hanno imposto all’attenzione del pubblico televisivo e lo hanno consacrato tra le rivelazioni della musica d’autore italiana, dai singoli Tienimi Stanotte, un vera hit, a Stai Bene Su Tutto, che ha anticipato il disco di inediti Voglio la gonna, ad altri successi come  Adamo ed Eva,  Tulipani Blu, brano inciso con Matteo Romano, Stupida libertà, splendida canzone dalle atmosfere acustiche e dal testo profondamente riflessivo che rappresenta un’ulteriore maturazione del giovanissimo artista. Due anni ricchi di esperienze, in cui Luigi è stato anche chiamato ad interpretare le canzoni del coccodrillo Lyle, nel live-action Il Talento di Mr. Crocodile, film, prodotto da Sony Pictures e distribuito da Warner Bros Entertainment. Bis, ovazioni e standing ovation, hanno chiuso una notte davvero magica per Lamezia e per lo stesso festival Fatti di Musica, che continua a regalare emozioni e concerti da incorniciare.

I prossimi appuntamenti: il 22 giugno al Due Mari di Maida il concerto spettacolo di Nino Frassica e Los Plaggers Band per l’Anniversario della struttura commerciale, il 23 giugno il concerto di Ron al Teatro dell’Abbazia di San Giovanni in Fiore per volontà del sindaco Rosaria Succurro. Il celebre cantautore dovrebbe essere il 28 giugno a Lamezia, ma si attende la conferma dal Comune. Confermati, invece, lo storico live sui Pink Floyd del leggendario fondatore Nick Mason con una superband il 24 luglio a Roccella Jonica, i live di  Ron e Dargen D’Amico il 5 e 8 agosto a Isola Capo Rizzuto, Irama il 3 agosto e di Gabry Ponte il 9 agosto  in Piazza Castello di Reggio C., Sergio Cammariere l’11 agosto al Castello Normanno  di Santa Severina.  Fatti di Musica ha il Patrocinio della Regione Calabria, “Calabria Straordinaria”. (rcz)