PRAIA A MARE (CS) – Il concerto di Francesca Alotta

Sabato 26 settembre, a Praia a Mare, alle 21.30, a Piazza Italia, il concerto Anima mediterranea di Francesca Alotta.

L’evento è il primo appuntamento della manifestazione Il valore della Bandiera Blu organizzata e promossa dall’Associazione Calabriartes, presieduta da Enzo De Carlo con il patrocinio e collaborazione del Comune di Praia a Mare.

Il concerto sarà anticipato dalla proiezione di video e cortometraggi sul mare e sull’ambiente.

In caso di pioggia, l’evento si terrà al Palazzo delle Esposizioni.

RENDE (CS) – Il concerto di Samuel rimandato al 2 ottobre

È stato rimandato, al 2 ottobre, il concerto di Samuel, che avrebbe dovuto aprire il Settembre Rendese domani sera, nella Piazza antistante il Museo del Presente.

 Le prenotazioni sin ora fatte per assistere al live del frontman dei Subsonica rimangono confermate.

I concerti di Rossana Casale e Nino Buonocore previsti sabato 26 e domenica 27, in caso di pioggia si svolgeranno all’interno dell’auditorium Palacultura Giovanni Paolo II in via Rossini n.188. (rcs)

COSENZA – Il concerto del Klavier Trio

Sabato 26 settembre, alle 18.00, a Cosenza, al Museo dei Brettii e degli Enotri, il concerto del Klavier Trio.

L’evento rientra nell’ambito della 21esima edizione della stagione concertista internazionale Autunno Musicale, con la direzione artistica del Maestro Luigi Santo.

Il Trio è composto da Marco Reiss (violino), Marcel Korner (violoncello) e Jonathan Alder (pianoforte) e si esibirà in un concerto per i 250 anni dalla nascita di Beethoven. (rcs)

COSENZA – Venerdì al Castello Svevo omaggio a Lucio Dalla

Venerdì 25 settembre, a Cosenza, alle 21.00, al Castello Svevo, l’evento Aspettiamo senza avere paura, domani. Intorno a Lucio Dalla.

L’evento è stato organizzato dalla Fondazione Lilli per rendere omaggio al compianto cantautore calabrese riproponendo il tradizionale binomio musica-solidarietà nell’appuntamento annuale organizzato per riavvicinare, attraverso il linguaggio universale della musica, gli appassionati al mondo della cooperazione e del volontariato.

Sul palco, Sasà Calabrese (voce, chitarra), Dario De Luca (voce narrante), Daniele Moraca (chitarra, voce), Roberto Risorto (piano), Roberto Musolino (basso), Francesco Montebello (batteria).

 

REGGIO – Il concerto dell’Orchestra del Teatro Cilea

Questa sera, a Reggio, alle 20.00, all’Auditorium “Zanotti Bianco”, il concerto dell’Orchestra del Teatro Cilea, con la direzione del Maestro Franz SchottkyJordis Bergmann (violino solista).

L’evento è il primo concerto dell’Orchestra dopo il lockdown.

Il programma della serata prevede quattro brani: “On Hearing the first cuckoo in spring” di Frederik Delius; “Ouverture” in Do min per archi di Franz Schubert; “Poeme” op.25 per violino e orchestra di Ernst Chausson; e “Sinfonia” nr 5 in Sib magg. di Franz Schubert. (rrc)

 

COSENZA – Al via il progetto “Dirette Urbane”

Domenica 20 settembre, a Cosenza, prende il via Dirette Urbane, il progetto musicale online che vuole valorizzare il territorio e diffondere messaggi positivi e di speranza.

Il progetto “Dirette Urbane” è patrocinato dal Comune di Cosenza. Ideatore e direttore artistico del progetto è Francesco Andrieri che è anche uno dei fondatori di Line, progetto di musica elettronica che da circa tre anni si impegna a diffondere nella città dei Bruzi la cultura della musica underground.

Ogni dj locale, dunque, si esibirà ogni domenica in un luogo d’interesse della città, come il Duomo, il Castello Normanno Svevo, il Planetario G.B. Amico e il Teatro Alfonso Rendano, accompagnati dalle performance di artisti che spazieranno dalla pittura alla danza, con installazioni o estemporanee e saranno trasmesse sui canali social di Line.

«Il covid – ha sottolineato Francesco Andrieri, ideatore di “Dirette Urbane” – ha messo in ginocchio l’intero sistema economico e sociale del nostro territorio. Oggi più che mai, dunque, abbiamo bisogno di valorizzare la nostra terra, contribuendo al suo rilancio economico, sociale e culturale. Per questo abbiamo deciso di realizzare “Dirette Urbane”, una serie di appuntamenti volti a diffondere le bellezze della città di Cosenza attraverso la musica e altre forme d’arte».

Il primo artista che si esibirà è dj set di Vinz, davanti al Duomo di Cosenza, alle 17.00. (rcs)

LAMEZIA – Chiostro in Jazz, il concerto del Quartetto d’Archi

Domani sera, a Lamezia Terme, alle 20.30, al Chiostro, il concerto del Quartetto d’Archi.

L’evento rientra nell’ambito del Chiostro in Jazz, giunto alla terza edizione.

Il Quartetto è composto da Valentina Iocca (violino), Federica Santoro (violoncello), Federica Mazza (violino) e Marco Catracchia (viola).

L’ingresso è gratuito con consumazione obbligatoria. (rcz)

TROPEA – La 15esima edizione del Tropea Blues Festival

Al centro storico di Tropea torna, con la 15esima edizione, dal 17 al 19 settembre, e dal 24 al 26 settembre il Tropea Blues Festival, l’evento musicale più atteso della Calabria e di tutto il Sud Italia, organizzato dall’Associazione Tropea Blues con la direzione artistica di Christian Saturno e voluto fortemente dall’Amministrazione comunale, guidata da Giovanni Macrì.

La manifestazione, che vuole sensibilizzare un pubblico sempre più crescente all’ascolto di questo genere musicale e nel contempo di sviluppare un turismo culturale creando un momento di attrazione forte per il paese, per tutto il territorio della Costa degli Dei e per l’intera Regione Calabria.

Un’edizione, quella di quest’anno, dedicata alle Buskers Band, «un ritorno alle origini – hanno scritto su Facebook gli organizzatori – sarà un festival tra la gente e per la gente, sarà un festival senza palchi senza luci ed effetti speciali, ma sarà il festival che ci farà meglio assaporare la magia della musica blues che, nonostante tutto, ritorna tra le vie, le piazze e i vicoli del centro storico di Tropea».

«Il Tropea Blues Festival, arrivato ormai alla sua 15° edizione – ha spiegato il direttore artistico – vorrebbe, in questo momento particolare, essere non solo un evento culturale interamente dedicato alla riscoperta della musica di genere, ma anche un’occasione per dimostrare come si possa fare animazione, fare blues, e rispettare le regole del distanziamento sociale, adottare le precauzioni necessarie e proteggersi».

Il sindaco Macrì, dal canto suo, ha rimarcato come tutta la macchina amministrativa sarà di supporto all’evento per garantire la sicurezza di spettatori ed artisti.
«Di concerto con l’organizzazione – ha dichiarato – provvederemo a monitorare ogni situazione, al fine di tutelare i tanti visitatori che, anche quest’anno, siam o certi vorranno premiare Tropea e la sua bella programmazione culturale».
1Per l’occasione – ha concluso il primo cittadino – distribuiremo delle mascherine sanitarie a tutti gli spettatori delle esibizioni live. Questa non vuole essere una manifestazione in sordina, ma in sicurezza. E lo sarà, confermando Tropea una capitale del turismo animata, ma capace di garantire il pieno rispetto delle regole. Per il bene dei turisti, e soprattutto dei suoi abitanti».

A Tropea, quindi, arriveranno una ventina gli artisti provenienti da ogni parte d’Italia che si alterneranno nel centro storico cittadino, dando modo ai visitatori di approfondire la conoscenza della profonda e validissima scena musicale nazionale. Particolare attenzione verrà data alle band Mediterranee Made in Sud.

«Come in ogni edizione, anche e soprattutto quest’anno – ha spiegato il direttore artistico Saturno – l’obiettivo del nostro festival rimane quello di dare spazio ai musicisti emergenti, e rafforzare il bel movimento musicale calabrese, e mediterraneo».

Primo appuntamento, il 18 settembre a partire dalle ore 19 in piazza Ercole, cuore già negli anni passati delle esibizioni dei Buskers. (rvv)

CATANZARO – Il concerto per arpa di Elena Gorna

Venerdì 18 settembre, a Catanzaro, alle 18.00, nella Sala Concerti di Palazzo De Nobili, il concerto per arpa di Elena Gorna.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Amici della Musica di Catanzaro, aderente ad AMA Calabria, presieduta da Daniela Faccio che si avvale della consulenza musicale del Maestro Graziella Provedel.

«Amici della Musica – ha dichiarato Daniela Faccio – ancora una volta presenta un talento del nostro panorama musicale. In fondo è questa la nostra mission ed abbiamo voluto rispettarla anche in un momento difficile come questo. L’affetto del nostro pubblico ci gratifica facendoci proseguire su una strada che oramai è consolidata».

Nel corso della serata, la musicista si cimenterà con brani composti da autori come Antonio Valente, Antonio de Cabezòn, Marcel Lucien Tournier Carlos Salzedo, tra gli altri, che hanno dedicato all’arpa pagine ricche di contenuti per uno strumento che, successivamente, ha visto il graduale inserimento nelle orchestre.

Per il concerto, l’Associazione Amici della Musica di Catanzaro, attenendosi alle norme di sicurezza previste dal DPR, ha previsto una capienza massima di 33 posti.  Considerata tale limitazione, i soci che vorranno assistere alla performance dell’artista dovranno prenotarsi inviando una mail all’indirizzo amicimusicacz@gmail.com o con un messaggio WhatsApp. Ai non soci l’ingresso sarà consentito in caso di posti disponibili. Per accedere alla Sala Concerti di Palazzo “De Nobili” è richiesto l’obbligo della mascherina. (rcz)

LAMEZIA – A ottobre la 43esima edizione di “MusicAma Calabria”

L’11 ottobre, a Lamezia Terme, prende il via la 43esima edizione della stagione concertistica di MusicAma Calabria, diretta da Francescantonio Pollice, che si dividerà tra il Teatro Grandinetti e il Teatro “Franco Costabile”.

In programma, dunque, dieci giorni di grandi eventi che esalteranno la Calabria intera, promuovendola a livello nazionale e internazionale. Una scelta importante che riporta la musica classica al centro dell’attenzione generale con la presenza di artisti che sono considerati universalmente icone nel loro genere. 

Presenti, alla conferenza stampa di presentazione, Paolo Mascaro, sindaco del Comune di Lamezia Terme, Giorgia Gargano, assessore alla Cultura del Comune di Lamezia Terme, Luisa Vaccaro, assessore allo Spettacolo del Comune di Lamezia Terme, Eliseo Bevivino, presidente LameziaMultiservizi SpA, Emilio Cataldi, presidente Terme Caronte SpA, Fabrizio D’Agostino, presidente Federalberghi Calabria, Giacinto Gaetano, direttore Sistema Bibliotecario Lametino, Vittorino Naso, direttore Conservatorio Statale di Musica di Vibo Valentia, Francesco Bevilacqua, ambientalista, l’Artista Maurizio Carnevali, il filosofo Filippo D’Andrea, Annunziata Coppedè, presidente di Fish Calabria Onlus, Giacomo Panizza, presidente Associazione Comunità Progetto Sud di Lamezia Terme, i dirigenti scolastici Nicolantonio Cutuli (Liceo Classico di Lamezia Terme), Teresa Goffredo (Liceo Scientifico di Lamezia Terme), Susanna Mustari ( Liceo Tommaso Campanella di Lamezia Terme), Teresa Bevilacqua (IC Perri-Pitagora di Lamezia Terme).

«In questi mesi abbiamo lavorato alacremente – ha dichiarato il direttore artistico – con l’idea di creare una rassegna che prevedesse la presenza di ospiti di caratura internazionale e di produzioni originali. Al tempo stesso abbiamo pensato ad un coinvolgimento della comunità locale e alla connessione fra proposta artistica e luogo in cui si svolge. E riteniamo di aver centrato l’obiettivo assicurandoci in esclusiva alcuni di musicisti di prima grandezza riconosciuti a livello mondiale, alcuni dei quali per la prima volta si esibiscono nell’Italia meridionale. Voglio sottolineare che questo progetto non è soltanto artistico ma ha anche l’obiettivo di creare il brand Lamezia, con una sua identità culturale pro attiva volta a generare economia, lavoro e quindi crescita».

«Durante la fase di preparazione della rassegna – ha dichiarato il sindaco Mascaro – ho incontrato più volte il Maestro Pollice. Ma ascoltare, oggi, la presentazione del cartellone in maniera completa mi ha fatto capire la grande qualità artistica di questa edizione. Senza ombra di dubbio posso affermare che un bouquet di artisti ed eventi di tale importanza non ha eguali in Italia. Merito va ad AMA Calabria che ha grande rispetto per la cultura. Sicuramente oggi si scrive una pagina bellissima, da esportare e da elogiare». Dello stesso parere Giorgia Gargano e Luisa Vaccaro.

Ad arricchire questa edizione, 24 concerti in programma alle Terme di Caronte, al Complesso Monumentale San Domenico e il Palazzo Nicotera-Severisio.

Si parte, l’11 ottobre, con il soprano Nino Machaidze, una delle voci più brillanti a livello internazionale, accompagnata al pianoforte da Mzia Bakhtouridze.

La presenza di grandi nomi continua con il concerto del Maestro Mischa Maisky (15ottobre) considerato il più grande violoncellista vivente, che recentemente ha reinaugurato, dopo il lockdown, il Teatro La Scala di Milano e che proprio a Lamezia Terme terrà il suo secondo e ultimo concerto italiano. Accanto a lui la figlia Lily, che lo accompagnerà al pianoforte.

In questa edizione non è stata trascurato l’aspetto originalità e innovazione. The music we love (15 ottobre) è un interessante progetto incentrato su un confronto generazionale: Viktoria Mullova, una delle più famose e acclamate violiniste del nostro tempo, si metterà in gioco condividendo la scena con il contrabbassista e compositore Misha Mullov-Abbado, il figlio che la musicista russa ha avuto da Claudio Abbado. Due artisti di generazioni diverse che propongono un programma che va da Bach a Tico-Tico, dalla musica latino-americana alle composizioni originali di Misha, dal Sogno di Schumann al jazz. 

A chiudere il Festival, il pianista Evgenij Kissin. Anche lui, per la prima volta, si esibirà nell’Italia meridionale con un recital solistico. Si tratta di un evento assolutamente eccezionale che richiamerà pubblico da tutta Italia e per il quale la Fondazione Società del Concerti di Milano ha già aderito con la partecipazione di circa 50 fra i suoi abbonati. 

Punto focale del progetto artistico sono le celebrazioni dei grandi anniversari 2020 che partiranno con la Camerata Strumentale di Prato (12 ottobre), per l’occasione diretta da Luigi Piovano 1° violoncello dell’Orchestra Nazionale di Santa Cecilia di Roma, con lo spettacolo Omaggio a Federico Fellini nel centenario della nascita del regista riminese. Una coproduzione AMA Calabria – Camerata Strumentale di Prato – CIDIM che circolerà in Italia e all’estero con appuntamenti già confermati da Amsterdam, Copenhagen e Stoccolma. La produzione è stata inserita la le produzioni originali dell’anno felliniano. 

Non mancherà la celebrazione dell’anniversario Beethoveniano con l’esecuzione da parte del leggendario Duo Pianistico Bruno Canino – Antonio Ballista (14 ottobre) della IX Sinfonia di Beethoven nella versione per 2 pianoforti di Franz Liszt. In questa occasione sarà realizzata una produzione televisiva da parte di Kairos group, altra eccellenza lametina, e il concerto sarà mandato in onda sui canali social degli Istituti Italiani di Cultura di Italiani di Cultura di Washington, Parigi, Abu Dhabi, Amsterdam, Atene, La Valletta, Montevideo, Stoccolma, Copenhagen, Seul, Santiago, Città del Messico, Istanbul, Lione, New Delhi, Tunisi e Rabat.

Prevista, anche una sezione teatrale con due presenze tra le più prestigiose come Gabriele Lavia (13 ottobre) e Violante Placido (17 ottobre). Il primo presenterà Lavia dice Leopardi, nel quale “riverserà” sul pubblico, in un modo assolutamente personale nella forma e nella sostanza, le più intense liriche leopardiane: dal Sabato del Villaggio al Canto notturno di un pastore errante dell’Asia, da A Silvia a L’Infinito, dal Passero solitario a La sera del dì di festa, da A sé stesso a Le ricordanze. La seconda sarà la protagonista Per Elisa, un personale omaggio a Beethoven, nel quale indagherà sul ruolo delle donne e dell’amore nella vita del grande compositore. 

A questi eventi che saranno tenuti al Teatro Grandinetti si aggiungono quelli di scena al Teatro Costabile: un omaggio a Ennio Morricone con protagonista Nello Salza (19 ottobre), la tromba del cinema italiano, uno dei musicisti preferiti dal compositore romano e a Lui più vicino. Omaggio che è anche un atto dovuto verso un grande artista che si schierò pubblicamente a favore di AMA Calabria molti anni fa quando un’altra amministrazione cancellò il sostegno all’associazione. 

Per ultimo ma non ultima la produzione AMA Calabria del Musical La Via degli Ulivi (18 ottobre) produzione originale che, in prima assoluta, vede impegnati alcuni artisti lametini guidati da Chiara D’Andrea, in un’opera musicale e teatrale imperniata sulle liriche del poeta Franco Costabile. Lo spettacolo, che vede impegnati 18 artisti (7 cantanti/attori, 6 musicisti e 5 ballerini), si dipana in un’originale trama costruita su 9 liriche del grande poeta ermetico lametino. (rcz)