RENDE (CS) – A JazzAmore arriva la Eric Darius band domani, martedì 27 febbraio

Sarà la Eric Darius band a calcare le scene di JazzAmore per il secondo appuntamento al Teatro Auditorium Unical previsto per martedì 27 febbraio.

Giunta alla terza stagione, la rassegna promossa da Mk Live con il sostegno del Ministero della Cultura e dell’Università della Calabria, prosegue con il live del sassofonista, cantautore, produttore e interprete americano Eric Darius che, con la sua produzione e le sue performance in giro per il mondo, sta rompendo gli schemi del jazz moderno.

Ad accompagnare Darius saranno Emiliano Pari, Antonio Castrovillari, Alex Lofoco, Enzo Astone e le incursioni vocali di Roberta Gentile.

Con il suo salto iconico e caratteristico e l’energia accattivante della folla durante le sue esibizioni dal vivo, il sassofonista si contraddistingue per una visione artistica in continua evoluzione, spingendo senza paura tutti i confini musicali fondendo in modo innovativo il jazz con elementi di R&B, hip-hop, funk, pop e molto altro.

Con otto album acclamati a suo nome, Eric Darius continua a essere una forza singolare sulla scena musicale, aprendo nuovi percorsi e colmando i divari generazionali.

Ad oggi, ha collezionato cinque singoli di successo n. 1 e 17 successi radiofonici nella top 10 della classifica del jazz contemporaneo di Billboard. È stato il miglior artista jazz dell’anno del Sesac nel 2015, il miglior jazz, sassofonista, compositore, produttore e musicista dell’anno dei Citril Starz Awards nel 2017 e, più recentemente, è stato selezionato come artista dell’anno al Rehoboth Beach Jazz Festival per il 2022.

Dal condividere il palco con artisti vincitori del Grammy Award come Prince, Mary J. Blige, Jamie Foxx, David Foster e George Benson per citarne alcuni; alle apparizioni televisive in The X Factor di Fox e Mob City di Tnt, alla gestione del suo SagiDarius Etichetta musicale, ospite annuale del San Diego Smooth Jazz Festival, del Mexico Jazz Experience e del Paris Smooth Jazz Festival, l’impatto di Eric sull’industria musicale è innegabile.

Con i suoi innumerevoli riconoscimenti e il suo impegno nel fare la differenza attraverso l’educazione musicale nelle scuole, Eric Darius è un faro di talento e dedizione senza precedenti nel mondo dell’intrattenimento di oggi.

Appuntamento al TAU, dunque, martedì 27 febbraio alle 21,00. Biglietti in prevendita su: https://link.dice.fm/EricDariusBand. Sarà possibile acquistare i ticket anche presso Inprimafila, in via Guglielmo Marconi 140 a Cosenza, oppure direttamente ai botteghini la sera del concerto.
Ticket Ridotto UniCal per studenti, docenti e personale UniCal che esibiranno il tesserino UniCal. Apertura botteghino: 19, apertura porte: 20:30, inizio spettacolo: 21. Per altre info: info@mklive.it (rcs)

TREBISACCE (CS) – Domani concerto del Trio Marsili alla Sala Mahler

Organizzato dall’Accademia musicale Gustav Mahler e da Ama Calabria si terrà domani, domenica 25 febbraio, alle 18 nella Sala Mahler a Trebisacce, il concerto del Trio Marsili composto dal violinista Pino Murano, dal violoncellista Valeria Carnicelli e dalla pianista Antonella Calvelli.

La manifestazione è organizzata con il sostegno del ministero della Cultura – Direzione generale Spettacolo e dell’assessorato regionale alla Cultura.

Il Trio Marsili nasce a Cosenza nel 2006 e svolge da subito un’intensa attività esibendosi per importanti associazioni concertistiche. Il Quotidiano scrive di loro «… un trio molto ben assortito e già particolarmente affiatato … il pieno e sincero consenso del pubblico incoraggia un’unione che, prima d’essere musicale, è umana». Nel 2008 ha partecipato alla realizzazione del cd Musicisti calabresi prodotto dal “Quotidiano della Calabria”. È stato ospite della trasmissione radiofonica Rai “Piazza Verdi” di Radio Tre. Ha nel suo repertorio musiche di Franz Joseph Haydn, Wolfgang Amadeus Mozart, Ludwig van Beethoven, Franz Schubert, Felix Mendelssohn, Robert Schumann, Fryderyk Chopin, Johannes Brahms, Gabriel Fauré, Giuseppe Martucci, Claude Debussy, Maurice Ravel, Joaquin Turina, Alfredo Casella, Franco Margola, Maurizio Quintieri, Alfonso Rendano, Elina Cherchesova. (rcs)

COSENZA – Per “Fatti di musica” arriva al Rendano lo spettacolo di Stefano De Martino

Per “Fatti di musica” arriva al Rendano di Cosenza, il 4 marzo alle 21, lo spettacolo di Stefano De Martino “Meglio stasera”.

“Fatti di Musica 2024”, è la 38esima edizione dello storico festival-premio del live d’autore ideato e diretto da Ruggero Pegna, che si svolge in varie località della Calabria.

Con la sua formula di “oscar del live”, che presenta alcuni dei migliori concerti e spettacoli musicali di ogni anno, premiandoli con il Riccio d’argento dell’orafo Gerardo Sacco, è certamente uno dei festival più longevi e prestigiosi dello spettacolo dal vivo italiano. Nel suo albo d’oro vanta la storia dei grandi eventi in Calabria con autentiche gemme della musica d’autore sia italiane, da Fabrizio De Andrè a Paolo Conte, da Vasco Rossi a Ligabue, sia mondiali, da Carlos Santana a Sting e Tina Turner, dai Simple Minds ad Elton John e James Taylor, passando per centinaia di altre stelle, oltre a colossal come Notre Dame De Paris, grandi eventi televisivi e interazioni con altri festival.

Stefano De Martino sarà a Cosenza per l’unica tappa calabrese del suo nuovo spettacolo “Meglio Stasera”. Un “quasi one man show” scritto dallo stesso De Martino con il regista Marco Cassini, in cui il popolare ballerino e conduttore televisivo canta, recita e, ovviamente, balla, accompagnato dagli otto orchestrali della Disperata erotica band e dal suo gruppo di ballerini.

La nuova stagione di eventi di Ruggero Pegna presenterà subito dopo, dal 7 al 9 marzo al Teatro Politeama di Catanzaro l’altro suo grande progetto: “Opere d’arte”, un format consolidato che propone grandi opere musicali moderne dedicate ad opere letterarie o personaggi dell’arte. Questa edizione vedrà di scena il colossal originale “La Divina Commedia opera musical” con musiche di Marco Frisina e la regia di Andrea Ortis. Per la spettacolare opera, che si avvale di effetti speciali e immersivi 3D, imponenti scenografie, già esauriti i tre matinée per scuole ci si avvia ad un altro record di presenze anche per i serali. Vicino al sold out anche il live di Luigi Strangis, vincitore di Amici 2022, che sarà al Teatro Grandinetti di Lamezia, la sua città, il 25 maggio.

E’ confermato, intanto, lo storico concerto di Nick Mason, fondatore e batterista dei Pink Floyd, del 24 luglio al Teatro Il Castello di Roccella Jonica. Il mitico musicista, con il super gruppo composto da Gary Kemp, Guy Pratt, Lee Harris e Dom Beken, e una cornice scenotecnica eccezionale, ripercorrerà pagine memorabili della leggendaria band in alcune delle principali città europee, da Parigi a Berlino, da Amburgo a Roma, passando dalla Calabria per “Fatti di Musica”.
Reduce dal successo a Sanremo, il 3 agosto arriverà anche Irama, una delle stelle della nuova musica d’autore italiana, nella maestosa Piazza Castello di Reggio Calabria.

I progetti di Pegna, però, non si fermato ai suoi due format principali, come afferma lo stesso promoter: «Ho presentato al presidente Roberto Occhiuto, che ringrazio per il prezioso patrocinio allo straordinario concerto di Nick Mason, le nuove edizioni di grandi eventi che ho realizzato in passato, dalla Notte degli angeli per i 100 anni di Natuzza Evolo, trasmessa da Rai International nel 2007, alla Sera dei miracoli, che fu un evento Rai1, dalla Festa del sole per il benvenuto all’estate, format pirotecnico, teatrale e musicale da me ideato, al Ponte fra le stelle, trasmesso da Rai1 nell’Epifania del 2002 dal Teatro Rendano, dedicato ai bambini vittime di guerre e violenza, fino ad un grande evento sullo Stretto dedicato al progetto del Ponte e al potenziamento del Calabria Fest Rai tutta italiana, la cui edizione dello scorso ottobre a Cosenza è tutt’ora programmata su Rai Play».

Pegna, poi, chiude con un pensiero su grandi eventi e promozione turistica: «Gli eventi che contribuiscono realmente alla promozione del territorio sono quelli capaci di calamitare migliaia di presenze, altrimenti si tratta di occasioni di intrattenimento, magari anche di spessore culturale, ma cosa ben diversa da veri grandi eventi. In Calabria questo concetto non è chiaro, con uffici che polverizzano importanti risorse in centinaia di piccoli progetti che, spesso, sono uno la ripetizione dell’altro, con artisti visti e rivisti in ogni angolo della regione e con spettacoli che richiamano poche decine di persone. Ho letto di un tavolo regionale indetto sul tema. Buona idea, mi dispiace però che non siano stati invitati i professionisti ed esperti calabresi del settore, lasciando la discussione ad un livello puramente dilettantistico».

Per informazioni sugli eventi sono disponibili lo 0968441888, il sito ruggeropegna.it e le pagine ufficiali degli artisti. (rcs)

GIOIA TAURO – Il concerto del Trio De Feo

Domani sera, a Gioia Tauro, alle 19, nella Sala Le Cisterne, si terrà il concerto del Trio De Feo, composto dai fratelli Davide al clarinetto, Alessandro al violoncello e Gabriele al pianoforte.

L’evento inaugura la stagione musicale organizzata da Ama Calabria e dall’Associazione Musica Insieme.

La manifestazione è realizzata con il sostegno del Ministero della Cultura Direzione Generale dello Spettacolo, della Regione Calabria, della Città Metropolitana della Città di Reggio Calabria e con il patrocinio del Comune di Gioia Tauro.

Giovani musicisti, laureati con il massimo dei voti, lode e menzione al Conservatorio Domenico Cimarosa di Avellino, i tre fratelli hanno ottenuto il Diploma di Alto Perfezionamento in Musica da Camera presso l’Accademia Nazionale di Santa Cecilia a Roma nella classe del M° Ivan Rabaglia.

Il programma del concerto prevede l’esecuzione del Trio op.114 in La minore di Johannes Brahms, del Clarinet Trio di Christoph Croisé e del Trio di Nino Rota. (rrc)

COSENZA – Sabato al Rendano il concerto “Suoni e colori del Cinema”

Sabato 24 febbraio, al Teatro Rendano di Cosenza, si terrà il concerto Suoni e Colori del Cinema dell’Orchestra di Fiati di Laureana di Borrello, diretta da Maurizio Managò e con la voce solista Maria Tramontana e la tromba solista Michele Civitano.

L’evento rientra nell’ambito della 45esima Stagione concertistica dell’Associazione Musicale Quintieri.

Con il concerto Suoni e Colori del Cinemaì la compagine dei giovani musicisti darà vita ad uno spettacolo dove le più belle scene della cinematografia italiana e non, video proiettate sullo sfondo.

Nel ricco curriculum dell’orchestra spiccano i concerti diretti dalla prestigiosa bacchetta di Riccardo Muti e l’esibizione nella Piazza San Pietro in Roma al cospetto di Papa Francesco I. Per meriti artistici e sociali, l’Orchestra è stata insignita di importanti premi, quali il Premio Città del Sole 2010, il Premio Internazionale Città di Maratea 2014, Premio Anassilaos Giovani 2014 ed il Premio Note sullo Stretto 2015.

“C’era una volta in America”, “Nuovo Cinema Paradiso”, “Il Postino”, “Il Padrino”, “La vita è bella”, “Per un pugno di dollari”, queste alcune delle colonne sonore in programma e firmate da celebri compositori come Nino Rota, Ennio Morricone, Luis Bacalov, Nicola Piovani, Kennet J. Alford. (rcs)

LAMEZIA TERME (CZ) – Parte la rassegna Riapre il sipario – Musica d’autore al Teatro Costabile

Al Teatro Franco Costabile di Lamezia Terme si terrà, dal 23 marzo, la rassegna “Riapre il sipario – Musica d’autore”, una selezione di eventi eclettici e coinvolgenti catturerà l’attenzione degli amanti della musica e dell’arte per una serie di spettacoli indimenticabili che promettono di incantare il pubblico presente.

Si parte, appunto, il 23 marzo alle 20 Tammurriata nera: Tributo a Renzo Arbore, un omaggio emozionante al grande Renzo Arbore, con le sue indimenticabili melodie e ritmi coinvolgenti che trasportano gli spettatori in un viaggio attraverso la tradizione musicale italiana.

Il 7 aprile sarà la volta di L’Ora Zero Show: Tributo a Renato Zero, una straordinaria celebrazione del talento e della versatilità di Renato Zero, con interpretazioni che catturano lo spirito unico e inconfondibile delle sue canzoni.

Terzo appuntamento è Syd Floyd: Tributo ai Pink Floyd, il 20 aprile e sempre alle 20 come tutti gli spettacoli, un viaggio psichedelico nel mondo dei Pink Floyd, con performance che ricreano fedelmente l’atmosfera magica e sognante delle loro composizioni iconiche.

Il 27 aprile toccherà alla Baglioni Cover Band: Tributo a Claudio Baglioni, un omaggio affettuoso al cantautore italiano Claudio Baglioni, con reinterpretazioni appassionate dei suoi successi intramontabili che hanno conquistato il cuore di intere generazioni.

Il 4 maggio, alle 19.30, ci sarà Calabria D’autore: associazione Musica e Arte Coro Polifonico Aulòs diretto dalla maestra R. D’Audino in una serata magica di musica corale presentata diretta con maestria dalla talentuosa R. D’Audino, che porterà in scena un repertorio variegato e coinvolgente. Il Coro Polifonico eseguirà numerosi brani di artisti calabresi, quali: Mino Reitano, Rino Gaetano, Loredana Bertè e Mia Martini.

Ultimo appuntamento è Mina Vagante. Ascolta l’Infinito: Tributo a Mina e Fiorella Mannoia, un omaggio speciale alle icone della musica italiana, Mina e Fiorella Mannoia, con interpretazioni che catturano l’anima e l’essenza delle loro canzoni indimenticabili.

I biglietti singoli sono disponibili al costo di 10 euro, ridotto a 7 euro. Gli abbonamenti, che includono sei spettacoli, sono disponibili al costo agevolato di 40 euro. Per coloro che desiderano vivere appieno questa straordinaria esperienza culturale, è possibile usufruire del bonus docenti per l’acquisto degli abbonamenti.

Per ulteriori informazioni e prenotazioni, contattare Tonino Sirianni al numero 368 318 7350.

Tonino Sirianni della Music Art Service annuncia con fervore l’inizio di una nuova stagione ricca di bellezza e emozioni, che prenderà vita all’interno dell’incantevole cornice del Teatro Franco Costabile, nel cuore del centro storico di Lamezia Terme Sambiase. (rcz)

CATANZARO – Due borse di studio intitolate a Ennio Morricone

Due borse di studio intitolate ad Ennio Morricone saranno messe a disposizione dalla Fondazione Politeama e dal Conservatorio Tchaikovsky. Il successo del concerto tributo al maestro Ennio Morricone, promosso dal Teatro Politeama di Catanzaro con la partecipazione dell’Orchestra filarmonica della Calabria, ha rappresentato l’occasione anche per annunciare dal vivo questa iniziativa.

L’apprezzata proposta artistica della serata è stata, infatti, suggellata da un importante impegno istituzionale che vede Fondazione Politeama e Conservatorio Tchaikovsky confermare e rilanciare la propria sinergia. Il sindaco e presidente della Fondazione, Nicola Fiorita – insieme al direttore generale Aldo Costa e alla direttrice del Tchaikovsky, Valentina Currenti – ha annunciato l’attivazione di due borse di studio intitolate alla memoria di Ennio Morricone che saranno conferite a talenti calabresi in condizioni di difficoltà.

Una scelta che ha ricevuto anche il plauso della famiglia Morricone attraverso una lettera firmata da uno dei figli del maestro, Giovanni, ed indirizzata al primo cittadino di Catanzaro: «Gentilissimo sindaco, La ringraziamo dell’invito e per aver voluto organizzare un concerto dedicato alla memoria di nostro padre. Il medesimo ringraziamento lo rivolgiamo per la scelta di volergli intitolare due borse di studio da conferire a talenti che hanno difficoltà. Gran parte della nostra attività è tesa a tenere il ricordo del lavoro di nostro padre sempre presente. Il fatto che Lei e il Teatro Politeama abbiate deciso di voler continuare a portare avanti la sua musica, ne onora la memoria e ci aiuta enormemente nella nostra missione».

«Catanzaro custodisce un ricordo speciale del suo cittadino onorario Ennio Morricone, che ha calcato il palco del nostro teatro per ben tre volte», commenta il sindaco e presidente della Fondazione Politeama, Nicola Fiorita. «Un legame profondo che oggi si consolida con un’iniziativa simbolica e concreta, lungo il percorso di collaborazione che sta caratterizzando il rapporto tra le istituzioni accademiche del territorio, con l’obiettivo di rilanciare il ruolo di Catanzaro città pilota nel processo di crescita culturale della regione». (rcz)

CATANZARO – Al Politeama sold out e applausi a scena aperta per il tributo a Ennio Morricone

Al Teatro Politeama di Catanzaro sold out e applausi a scena aperta per il tributo a Ennio Morricone. Un teatro gremito per il tributo al grande maestro cittadino onorario del capoluogo catanzarese.

Al Politeama “Mario Foglietti” applausi a scena aperta per l’apertura della rassegna Musica & cinema con l’Orchestra filarmonica della Calabria, diretta da Filippo Arlia, che ha offerto un viaggio tra alcune delle pagine musicali più belle che il Premio Oscar ha scritto per il cinema. Dalla trilogia del dollaro a Nuovo Cinema Paradiso, da C’era una volta in America a Mission, il percorso di “Love Theme” si è snodato tra note, racconti e aneddoti sulla figura di Morricone e sul suo rapporto con Catanzaro e il palcoscenico del Politeama calcato per ben tre volte, tra il 2007 e il 2011, dal grande compositore e direttore d’orchestra. Ad affiancare i musicisti, anche le voci del Coro lirico siciliano, guidato da Francesco Costa, il soprano Maria Francesca Mazzara e il tenore Alberto Munafò Siragusa che hanno donato un trascinante impatto sonoro ed emotivo alla serata. Una produzione che aveva debuttato al Festival Lirico dei Teatri di Pietra, nei mesi scorsi, al Teatro Greco di Taormina e a Siracusa.

La proposta artistica della serata è stata suggellata anche da un importante impegno istituzionale che vede Fondazione Politeama e Conservatorio Tchaikovsky confermare e rilanciare la propria sinergia. Il sindaco e presidente della Fondazione, Nicola Fiorita – insieme al direttore generale Aldo Costa e alla direttrice del Tchaikovsky, Valentina Currenti, chiamati sul palco dal conduttore Domenico Gareri – ha annunciato l’attivazione di due borse di studio intitolate alla memoria di Ennio Morricone che saranno conferite a talenti calabresi in condizioni di difficoltà.

Una scelta che ha ricevuto anche il plauso della famiglia Morricone attraverso una lettera firmata da uno dei figli del maestro, Giovanni, ed indirizzata al primo cittadino di Catanzaro: «Gentilissimo sindaco, La ringraziamo dell’invito e per aver voluto organizzare un concerto dedicato alla memoria di nostro padre. Il medesimo ringraziamento lo rivolgiamo per la scelta di volergli intitolare due borse di studio da conferire a talenti che hanno difficoltà. Gran parte della nostra attività è tesa a tenere il ricordo del lavoro di nostro padre sempre presente. Il fatto che Lei e il Teatro Politeama abbiate deciso di voler continuare a portare avanti la sua musica, ne onora la memoria e ci aiuta enormemente nella nostra missione».

Inoltre, nei prossimi mesi il Politeama tornerà ad ospitare una nuova stagione sinfonica a cura dell’Orchestra filarmonica della Calabria e del Conservatorio Tchaikovsky che si è insediato stabilmente nel Palazzo Stella di Catanzaro.

Centinaia di studenti da tutta la città e provincia hanno assistito ieri mattina alle prove generali del concerto. A rispondere con grande entusiasmo e partecipazione, le ragazze e i ragazzi degli istituti comprensivi che hanno gremito la platea, grazie all’opportunità offerta loro nell’ambito delle attività previste dalla “Carta dei Comuni” della Fondazione Politeama. Tra i giovani spettatori erano presenti, infatti, gli studenti provenienti da Gasperina, Settingiano, Botricello, Simeri Crichi, Sellia Marina, Taverna, Magisano – oltre che degli istituti catanzaresi di Convitto Galluppi, Manzoni, Casalinuovo, Don Milani – accompagnati dai rispettivi docenti per una giornata speciale all’insegna della musica.

A dare il benvenuto al pubblico dei giovanissimi, il sindaco Nicola Fiorita: «Abbiamo voluto aprire il teatro alle diverse comunità limitrofe, nell’intento di rafforzare l’amicizia e creare un nuovo rapporto di collaborazione con le amministrazioni del territorio. Questo evento rappresenta un altro tassello verso la costruzione di una Catanzaro più grande, inclusiva e aggregante, con l’obiettivo di valorizzare le risorse e coltivare le bellezze di cui disponiamo. Partendo dalla cultura, dalla scuola, dai ragazzi».

Il programma della rassegna proseguirà al Teatro Politeama con tre appuntamenti per tutte le età. Il 2 marzo sarà la volta del musical “Shrek”, con la regia firmata da Graziano Galatone, performer di punta del fortunatissimo Notre Dame de Paris di Riccardo Cocciante, e protagonista Michele Savoia, vincitore del David di Donatello dello Spettatore assieme ai MeControTe per “Il mistero della scuola incantata”. Il 14 marzo ancora musical con la nuova produzione di un classico come “Peter Pan”, per la regia di Maurizio Colombi, e la colonna sonora cult di Edoardo Bennato. Nel cast il giovane performer Leonardo Cecchi, idolo indiscusso dei ragazzi che lo ha amato nella serie tv “Alex & Co”, Giò Di Tonno, nel ruolo del famigerato Capitan Uncino dopo il tour sold-out del ventennale di Notre Dame de Paris, e Martha Rossi, già talento di Amici di Maria De Filippi, di nuovo nelle vesti della dolce Wendy.

Infine, il 12 aprile Musica & cinema si chiude con “Il treno delle meraviglie”: l’Aetherium Theatrical Company – dopo il debutto al teatro di Spoleto – porterà in scena in esclusiva in Calabria un incredibile viaggio tra sogno e realtà, in cui tutte le arti si fondono, tra avventure, favole e storie, per regalare meravigliose emozioni a tutto il pubblico.

Per informazioni sui biglietti e promozioni, è possibile telefonare al numero 0961501818 o consultare il portale www.politeamacatanzaro.net. (rrc)

Successo in Marocco per il giovane fisarmonicista calabrese Lorenzo Albanese

Successo in Marocco per il giovane fisarmonicista calabrese Lorenzo Albanese che ha trionfato al festival Giovani talenti musicali italiani nel mondo promosso congiuntamente dall’Istituto italiano di Cultura di Rabat e dal Cidim – Comitato nazionale italiano musica con l’adesione dell’ambasciata d’Italia presso il regno del Marocco.

Lorenzo Albanese, originario di Cinquefrondi, si è esibito al Palais des Congres di Fès e all’Auditorium 4 dell’Al Akhawayn University di Ifrane il 5 e 16 febbraio 2024.

Protagonisti del festival, iniziato l’8 febbraio a Casablanca, sono stati il duo Gennaro Cardaropoli (violino) – Alberto Ferro (pianoforte), il duo Emanuela Mosa (violoncello) – Simone Sgarbanti (pianoforte), Tommaso Boggian (pianoforte) e Lorenzo Albanese (fisarmonica). «Il festival Giovani talenti musicali italiani nel mondo – è scritto in una nota – ha pienamente raggiunto, grazie – anche alla perfetta organizzazione da parte dell’Istituto italiano di Cultura di Rabat diretto dalla dottoressa Carmela Callea – gli obiettivi proposti volti a far conoscere al pubblico del Marocco la qualità interpretativa di alcuni tra i migliori giovani musicisti italiani e a diffondere nel paese la conoscenza del repertorio strumentale italiano».

Lorenzo Albanese si è particolarmente distinto non solo per le sue indubbie qualità strumentali ma soprattutto per la sua sensibilità interpretativa che ha coinvolto emotivamente il pubblico che sin dalle prime note della Ciaccona in fa minore di Johann Pachelbel ha compreso che avrebbe assistito ad un concerto memorabile. Il programma, nel quale sono state eseguiti Etudes di Franck Angelis e Nimrod di Edward Elgar ha avuto il suo punto di forza nell’ampia parte dedicata alla musica italiana declinata in tre sezioni: la prima con una formidabile trascrizione dell’Inverno tratta dalle Quattro stagioni di Antonio Vivaldi, la seconda dedicata alla musica da film con tre commoventi interpretazioni rispettivamente de La vita è bella di Nicola Piovani e La Califfa – C’era una volta il west di Ennio Morricone tutte presentate negli ottimi arrangiamenti elaborati da Cesare Chiacchiaretta. La terza parte con le trascrizioni dell’Ouverture dal Nabucco di Giuseppe Verdi e del Largo al Factotum da Il Barbiere di Siviglia di Gioacchino Rossini ha concluso in maniera trionfale il concerto con il pubblico che è scattato in piedi in una lunga standing ovation cui il giovane artista ha ringraziando concedendo un bis.

Il giovane è allievo del grande Mario Stefano Pietrodarchi presso il Conservatorio statale di musica Fausto Torrefranca di Vibo Valentia, ha vinto numerosi concorsi nazionali ed internazionali, tra cui il prestigioso premio Amadeus Factory 2017, con la quale gli è stata offerta l’incisione di un cd per la copertina Amadeus. Si è perfezionato con alcuni fra i maggiori fisarmonicisti del mondo tra cui Massimiliano Pitocco, Giuseppe Scigliano, Cesare Chiacchiaretta, Pavel Feniuk, Vojin Vasovic, Aleksandr Hurustevich, Gorka Hermosa, Petri Makkonen, Matti Rantanen, Owen Murray, Geir Draugsvoll, Grayson Masefield, Franck Angelis e Yuri Shishkin. Nel 2018 è stato ospite nella trasmissione televisiva Fatti vostri di Rai 2 condotta da Giancarlo Magalli, come miglior giovane talento dell’anno e in seguito è stato invitato dalla Fondazione Franco Zeffirelli esibendosi per il 96esimo compleanno del celebre regista.

In qualità di solista si è esibito presso alcune delle sale più importanti del territorio nazionale e all’estero presso la Royal academy of music di Londra e la Royal danish academy of music di Copenaghen ed ancora a Dublino, Istanbul e Oslo, grazie anche a varie istituzioni musicali tra cui il Cidim – Comitato nazionale italiano musica, la Società del quartetto e la Gioventù musicale d’Italia di Milano. (rrm)

CITTANOVA (RC) – Sabato 24 febbraio al Teatro Gentile arriva Fabio Concato

Il 24 febbraio 2024, al Teatro Gentile di Cittanova, nell’ambito della XX stagione teatrale organizzata dall’associazione Kalomena, si terrà il concerto di Fabio Concato che proporrà tantissimi dei brani del suo repertorio che conta ormai 23 album pubblicati, 160 canzoni e oltre 40 anni di onorata carriera.

Per il Musico ambulante tour 2024 sono ancora disponibili i biglietti dell’evento in numero limitato e possono essere acquistati in teatro il mercoledì e il sabato (info: 347.7191399 / 320.6184249 – email: kalomena@libero.it).

Si tratta di uno straordinario evento musicale con un grande protagonista della musica italiana, la cui presenza permetterà di riportare al Teatro Gentile, anche quest’anno, i grandi appuntamenti musicali di qualità.

In questo suo tour, Concato è accompagnato magistralmente dai suoi musicisti: Ornella d’Urbano (piano e tastiere), Gabriele Palazzi Rossi (batteria), Stefano Casali (basso) e Larry Tommasini (chitarre).

Le due ore di concerto sono scandite da una carrellata di successi, fotografie di momenti precisi che l’artista ha saputo cogliere e incastonare al meglio con la musica.

Un concerto nel quale propone, una dietro l’altra, “Ti ricordo ancora”, “Stazione Nord”, “Tienimi dentro te”, insieme a brani più intimistici farciti di semplicità del racconto, come “In trattoria”, o “Giulia”, brano considerato soprattutto da lui molto bello e dedicato alla seconda figlia.

“Domenica bestiale”, una hit di grande successo si inserisce con facilità e predisposizione all’ascolto, una canzone che tutti conoscono e che non si è dimenticata. Poi uno dei momenti dove l’emozione prende il posto da protagonista, con la canzone “051 222525”, il brano scritto per Telefono Azzurro, in omaggio ai bambini vittime di abusi e maltrattamenti. Poi, ancora, altre canzoni del suo repertorio che l’hanno reso popolare nel tempo, come “Sexy tango”, dove ci si diverte, per chiudere con “Fiore di maggio”, altra celeberrima canzone dedicata alla nascita della prima figlia.

Circondato da un gruppo di musicisti, che spiccano ognuno per precisione e ritmo, che non lo lascia mai solo, e che lo coccola, Concato conclude il concerto senza fretta verso i bis, con “Non smetto di aspettarti”, “Rosalina” e “Buonanotte a te”.

Un concerto elegante e raffinato, che il pubblico del Teatro Gentile assaporerà con gusto e leggerezza e che confermerà una volta di più quanto questo artista abbia dato al repertorio della musica italiana. (rrc)