BOVA MARINA (RC) – Il libro “La Diocesi di Bova dalle origini al 1986”

Oggi pomeriggio, a Bova Marina, alle 17.00, al Parco Archeolderi, la presentazione del libro La diocesi di Bova dalle origini al 1986 di Antonio Chilà.

L’evento è stato organizzato dall’Associazione Bova Life – Vùa Zoì, e comincerà con i saluti della dott.ssa Orsola Laura Delfino, direttore del Museo e Parco Archeologico Archeoderi, di Saverio Zavettieri, sindaco di Bova Marina e del dott. Massimo Mariani, prefetto di Reggio Calabria.

Intervengono Giuseppe Caridi, presidente Deputazione Storia Patria per la Calabria, il prof. Pasquale Amato, storico e docente dell’Università per stranieri Dante Alighieri, il prof. Pasquale Tuscano, dell’Università degli Studi di Perugia, il dott. Nino Spirlì, vicepresidente della Regione Calabria. Modera il giornalista Giorgio Neri. Le conclusioni sono affidata all’autore.

Il libro è edito da Rubbettino Editore(rrc)

BOVA MARINA (RC) – Riapre la Pinacoteca dell’Area Grecanica

Da oggi, fino al 15 agosto, a Bova Marina, riapre la Pinacoteca dell’Area Grecanica con l’evento Ventuno/Ventiquattro.

Lo rende noto Giuseppe Livoti, presidente dell’Associazione Le Muse di Reggio Calabria e direttore della Pinacoteva dell’Area Grecanica, che ha spiegato gli eventi collaterali all’apertura dell’Ente, che si può visitare dalle 21.00 alle 24.00: nella sala conferenze, infatti, si potrà ammirare la collettiva d’arte Tregiorni degli artisti reggini Pierfilippo Bucca, Cristina Benedetto, Daniela Campicelli, Pino Gattuso, Mimma Gorgone, Antonella Laganà, Adele LeanzaManuela LugaràFrancesco Logoteta, Santa Maria MilardiMarisa Scicchitano con le loro ultime produzioni e la proiezione di messaggi visivi legati al concetto di bello

La Pinacoteca, per Livoti, deve subire una trasformazione: abbiamo tante richieste di consegna di opere ma tutto deve rivivere in una ottica di ampliamento e di rinnovamento; avendo spazi maggiori, una adeguata segnaletica esterna e un adeguato percorso informativo, didattico, storico artistico con un maggiore investimento da parte dell’amministrazione che è guidata con lungimiranza dall’attuale sindaco Saverio Zavettieri, sensibile alla tematica della cultura e dell’arte.

Inoltre, l’assessore alla Cultura, Silvio Cacciatore, ha annunciato, pubblicamente, il trasferimento anche della Pinacoteca presso un bene confiscato alla mafia e che le procedure per tale acquisizione sono in corso.

Oggi, in Pinacoteca vi sono tra le altre le opere di Marisa Scicchitano, Saro Lucifaro, Cristina Benedetto, Mimmo Meduri, Pino Gattuso, Rosario La Seta, Carmelo Tenio, Antonella Laganà allieva di Alfonso Frangipane, o ancora Pietro Tedesco, Demetrio Verduci, Anna Lauria veri e propri maestri dell’arte calabrese ed alcuni anche con le radici grecaniche che hanno formato intere generazioni alla cultura del bello, della tradizione e dell’innovazione, in determinati periodi in cui, la formazione artistica era lavoro, sacrificio e laboratorio.

L’impegno c’è da parte di Giuseppe Livoti, gli artisti benevoli nei confronti dei messaggi culturali ci sono, è necessario dialogare per riportare un ordine nel caos dell’offerta di luoghi deputati della provincia di Reggio Calabria, luoghi piccoli ma non per questo rappresentativi di messaggi di poco interesse. Tutto deve ripartire e le amministrazioni comunali hanno ed avranno sempre un grande compito nei confronti delle nuove generazioni. (rrc)

ROGHUDI (RC) – Al via la 22esima edizione del Paleariza

Il Paleariza, il Festival della Musica e delle Tradizioni popolari della Calabria Greca si farà, ma in forma ridotta: la rassegna, infatti, sarà composta da tre appuntamenti in programma a Roghudi e a Bova Marina, e prenderanno il via domani, giovedì 13 agosto.

Questi eventi, con la direzione artistica di Aldo Gurnari, saranno un “antipasto” del Festival vero e proprio che, dal 1° al 30 settembre, proporrà una serie di eventi culturali nei borghi e nei centri storici della Calabria greca.

Si parte domani, a Roghudi, alle 22.00, con il concerto di Gabriele AlbaneseMusic impeachment con Peppe Sapone. Si prosegue il 18 agosto, sempre a Roghudi, alle 22.00, con il concerto del Carmelo Salemi Trio – Hyblon Cafè.

Il 22 agosto, il Paleariza si chiude a Bova Marina, sempre alle 22.00, con il concerto dei Quartaumentata.

La partecipazione agli eventi in programma ed ai concerti sarà possibile solo previa registrazione da effettuare accedendo al sito ufficiale www.paleariza.it. (rrc)

 

BOVA MARINA (RC) – Lo spettacolo “Bollari – Memorie dallo Jonio”

In scena questa sera, a Bova Marina, alle 22.00, a Capo San Giovanni d’Avalos lo spettacolo Bollari – Memorie dallo Jonio di e con Carlo Gallo.

Lo spettacolo apre la seconda edizione di Teatro Mare, festival di arte, musica e storie dal mondo.

Lo spettacolo narra la contesa di mare tra due anziani pescatori e le vicissitudini di quella che fu la “Cecella”, il miglior peschereccio dello Jonio, negli anni del fascismo fino alle porte della seconda guerra mondiale. Tratto da racconti orali di anziani calabresi, “Bollari” è una storia di mare che si chiude sopra il deserto dei valori di un mondo travolto dal regime e dalla guerra. (rrc)

In copertina, foto di Christian Maria Parisi

BOVA MARINA (RC) – Con Le Muse si parla di fotogiornalismo e narrazione

Questa sera, a Bova Marina, alle 19.30, al Cortile della Biblioteca Timpano, incontro con Stefano Costantino, fotografo professionista che parlerà di fotogiornalismo e narrazione.

L’evento, a cura dell’Associazione Culturale Le Muse – Laboratorio delle Arti e delle Lettere, rientra nell’ambito del Book Festival, la rassegna organizzata dall’Amministrazione comunale di Bova Marina, guidata dal sindaco Saverio Zavettieri.

«Un evento non nuovo per “Le Muse” in queste zone – ha dichiarato il presidente Giuseppe Livoti – poiché già presenti da anni sul territorio con la Pinacoteca dell’Area Grecanica, vero e proprio osservatorio sulle linee guida di artisti calabresi, realtà diretta dal sottoscritto sin dalla sua fondazione e che attualmente è ospitata presso i locali dell’eclettico Palazzo del Comune».

Le attrici Emanuela Barbaro e Clara Condello leggeranno testi sul ruolo e sulle differenze tra narrazione e fotografia nel suo senso storico mentre fotografie divise per settori ed argomenti faranno da corollario alla tematica trattata. (rrc)

BOVA MARINA (RC) – Al via il “Bova Marina Book Festival”

Prende il via domani, a Bova Marina, alla Biblioteca Comunale “Pietro Timpano”, la prima edizione del Bova Marina Book Festival – A Piccoli Passi.

Si parte, domani pomeriggio, alle 18.00, con l’inaugurazione del Festival con l’apertura degli stand e mostra di pittura e scultura degli artisti Nella ConiglioRosario La SetaCarmela MafricaPietro Tedesco.

A seguire, Angeli senz’ali di Rocco Criseo. Dopo i saluti del sindaco di Bova Marina, Saverio Zavettieri, coordina Domenica Stellitano, dell’Associazione Culturale “Pietro Timpano”. Intrattenimento musicale a cura di Tony MagroTela di Ragno.

Alle 21.30, Aspromuntis Karma di Tommaso Iaria. Dopo i saluti del sindaco Saverio Zavettieri, intervengono Saverio Zuccalà, direttore de La Voce del Sud e Franco Arcidiaco, editore de La Città del Sole edizioni. Coordina Giuseppe Cilione, de La Voce del Sud.

Giovedì 30 luglio, in programma dalle 18.00 alle 23.30, la mostra di scultura Mitici e Fantastici di Domenico Carteri, e la premiazione del concorso fotografico Quanto è bello il mio paese della Pro Loco.

Alle 18.30, La vera origine delle fiabe con Paolo Battistel a cura del Circolo Culturale Delia, e alle 21.30 Credetemi è accaduto con la poetesse Teresa Carmine RomeoIl posto del Vento di Mario Alberti a cura della Pro Loco Bova Marina e l’Associazione Culturale Thetis con Teresa Larizza.

Venerdì 31 luglio, è in programma dalle 18.00 alle 23.30 la mostra di pittura Il ritratto di me di Teresa Carmine Romeo.

Alle 18.30, Fotogiornalismo e narrazione di Stefano Costantino a cura dell’Associazione Culturale Le Muse; alle 21.30, La stella del Madagascar con Antonella Genova.

Il 1° agosto, dalle 17.30 alle 23.30 la mostra fotografica a cura dell’Associazione Culturale Donne Insieme e la mostra di pittura di Domenico Mauro.

Alle 18.00, la 25esima edizione del Premio Internazionale di Poesia “Delia” a cura dell’Associazione Culturale Ute-Tel-Be di Deliapress.it.

A seguire, Nel possesso delle mie facoltà io ti scelgo con Daniela ZemaLa vita continua con Vincenzo Lagrotteria(rrc)

BOVA MARINA (RC) – Carolina Bova vince il concorso “Quant’è bello il mio paese”

È Carolina Bova a vincere, con la foto Alba al tramonto, il concorso fotografico Quant’è bello il mio paese promosso dalla Pro Loco di Bova Marina, guidata da Maria Luisa Napoli.

«La decisione – si legge in una nota della Pro Loco – è stata difficile e combattuta per i nostri giudici che ringraziamo, Gabriele Tringali, Caterina Iiriti e Davide Orlando. La scelta finale è stata tra due foto e abbiamo scelto di premiare entrambe, così da avere un primo e secondo posto».

Insieme alla foto scattata da Carolina Bova, la cui soggettività «è data dalle nuvole che si affacciano sul paese e rendono la luce morbida ed avvolgente. I colori vividi ed intensi catturano l’attenzione facendo entrare il pensiero di chi guarda dentro la fotografia», vince, al secondo posto, lo scatto Guardare oltre di Vincenzo Loiero, la cui originalità «sta nel saper raccontare una visione differente del proprio paese che attraverso trame, dettagli e presenza umana cattura l’interesse dello spettatore e lo coinvolge nella narrazione».

«Complimenti ai vincitori! – conclude la nota –.Ringraziamo tutti i partecipanti. Avete condiviso con noi delle bellissime foto». (rrc)

BOVA MARINA – La Villa Liberty Malgeri candidata al FAI

La Villa Liberty Malgeri di Bova Marina è candidata al Fondo Ambiente Italiano, la fondazione che tutela e valorizza il patrimonio storico, artistico e paesaggistico italiano.

A renderlo noto, Giuseppe Livoti, presidente de Le Muse di Reggio Calabria, che spiega come  Villa Malgieri sia stata «la prima dimora storica che è rientrata nel Progetto Casa Reale in partenariato con Melito tv, grazie a una vera e propria catalogazione televisiva, mostrandone bellezze e difficoltà nel mantenimento dei beni».

«Il merito – ha proseguito Livoti – grazie all’interessamento, attenzione e volontà di una delle due proprietarie la signora Marinella Malgeri, imprenditrice e docente che si è dedicata nel tempo, alla valorizzazione del bene che ha subito importanti restauri nella sua facciata con gli eclettici decori, così come sono ritornati a nuova vita gli interni che riportano a nuova vita anche, per gli oggetti conservati e riorganizzati, la storia imprenditoriale della famiglia che tra l’altro si distingue per la copiosa produzione di essenza del bergamotto dell’area ionica reggina». 

«La scorsa estate – ha proseguito il presidente de Le Muse – presso il sontuoso Giardino del Palazzo alla presenza del sindaco di Bova Marina, Saverio Zavettieri, della vice presidente Muse, Francesca d’Agostino e dei soci Muse,  era avvenuta la consegna di una targa informativa, oggi posta sulla facciata, nell’ambito di un evento che rientrava nel progetto di lettura storico-artistica sulle Dimore storiche calabresi. Una pannellonistica dal valore turistico per un percorso, che vuole essere un invito alla conoscenza di aspetti architettonici e decorativi che diano un’identità ritrovata sui territori e sulle principali realtà che riconducono all’identificazione di stili e andamento di gusto dal 1700 alla prima metà del 1900».

Marinella Malgeri parte attiva  di tale progetto di valorizzazione, ricorda come tale idea sia nata per tramandare alle nuove generazioni l’andamento di gusto e la sensibilità di edifici importanti non storicamente riconosciuti e di avere aderito sin da subito a questa prima vera e propria mappatura fatta con un primo step nell’ambito di Casa Reale, documentario realizzato in 12 puntate, grazie all’impegno dell’ing. Bruno Taverna.

Livoti, inoltre, ribadisce come «Palazzo Malgeri si trova ubicato su Corso Umberto 1, via importante nel centro di Bova Marina. Fu costruito, quale residenza di Antonino Malgeri su sua idea progettuale e, oggi, abitata dalle eredi», ma su richiesta visitabile dal pubblico proprio per mostrarne raffinatezza e gusto eclettico. 

«Occorre dunque – si legge in una nota – aiutare questo luogo del cuore a scalare la classifica: invitando reggini e non solo, amici e conoscenti a votarlo, perché solo così, il FAI riuscirà a portare questo luogo all’attenzione locale e nazionale». (rrc)

BOVA MARINA (RC) – Celebrata la Giornata Mondiale della Lingua Greca

A Bova Marina, grazie all’impulso della Comunità Greca del Circolo Delia, si è celebratala terza Giornata Mondiale della Lingua Greca.

Istituita dal Parlamento Ellenico nel 2017, la Giornata viene festeggiata da tutte le Comunità greche nel mese di febbraio in quanto, il 9 febbraio, ricorre la morte del poeta nazionale Dionysos Solomòs.

Dionysios Solomos

La manifestazione, moderata dal responsabile culturale dell’Associazione, Salvatore Dieni, è cominciata con i saluti di Giacomo Stelitano, presidente del Circolo. Poi, sono intervenuti i relatori Daniele Macrìs, presidente della Comunità Ellenica dello Stretto “Reggio-Messina”, che ha tracciato la figura del poeta Dionìsos, Fortunato Aloi, già sottosegretario alla Pubblica Istruzione e presidente del Circolo “Giuseppe Calogero”, che, con un excursus storico-culturale, ha illustrato la passione, l’amore e le profonde doti che ogni artista possiede.

E ancora, sono intervenuti Gianfranco Procopio, avvocato e presidente dell’Accademia Filarmonica di Serra San Bruno, che ha parlato dell’arte di Domenico Cartieri – la cui attività artista è stata oggetto di discussione e riflessione nel corso della manifestazione -.

Proprio il presidente Procopio si è soffermato molto sulla figura di Cartieri, le cui opere prendono forma e vivono poiché assunte a simbolo di questa terra.

«Nel nostro caso – ha spiegato il presidente Procopio – potremmo dire che l’autore è un tutt’uno con l’opera che si appresta a realizzare o che sta realizzando».

La serata, inoltre, è stata arricchita dall’esposizione di sculture a tema mitologico con riferimento alla mitologia greca del territorio ellenofono. Il poeta vernacolare Rocco Criseo, poi, ha declamato alcune poesie. (rrc)

In copertina, la statua dedicata a Somòmos a Zacinto, una copia di quella realizzata da Georgios Vroutos; foto di Christara A.

BOVA MARINA (RC) – Al via “Un Thé col Docente”

Uno spazio di dialogo e confronto interamente dedicato ai docenti. È questo l’obiettivo del mini ciclo di incontri letterari dal titolo Un Thé con i Docenti, organizzato dall’Istituto Superiore “Euclide” di Bova Marina, guidato da Carmen Lucisano.

Il primo appuntamento è in programma per questo pomeriggio, alle 16.00, presso la Biblioteca dell’Istituto. Tema dell’incontro, Il diritto di crescere, il dovere di educare, e prenderà in esame il lavoro di Susanna Tamaro, dal titolo Alzare lo sguardo.

Interviene Alessia Logorelli, psicologa e docente di Scuola Primaria.

Ad accompagnare gli incontri, i thé e i dolci realizzati dai ragazzi dell’indirizzo Alberghiero.

«L’idea – ha spiegato la preside Lucisano – nata da un’intuizione della prof.ssa Margherita Festa, coordinatrice del Dipartimento di Lettere ed immediatamente recepita ed approvata dall’intero Dipartimento, nasce dall’esigenza di uno spazio di dialogo e confronto interamente dedicato ai nostri docenti, uno spazio che vada al di la della già nutritissima offerta formativa e delle attività curricolari ed extracurricolari riservate ai nostri ragazzi».

«Personalmente – ha proseguito la preside Lucisano – ritengo che l’iniziativa rivesta un valore eccezionale, certamente dal punto di vista pratico ma ancor più da un punto di vista simbolico, accendendo i riflettori sull’importanza dei docenti e sulla necessità di una maggiore attenzione rispetto ad una professione spesso incredibilmente vituperata. La formula è semplice ma di sicuro effetto, si individua un testo di riferimento che verrà letto ed analizzato dai docenti, una lettura che darà la stura ad un dibattito su temi di volta in volta proposti dal libro individuato».  (rrc)