“Calabria per la vita”, un grande concerto live in onore dei morti di Cutro

di PINO NANO – Ruggero Pegna non si ferma mai, e da straordinario giullare della vita, così come ha fatto in passato per altri grandi eventi di questo genere, lancia la sua bella provocazione culturale all’Europa. Del resto, chi altri meglio di lui? Che nel 2015 ha pubblicato un romanzo bellissimo, Il cacciatore di meduse, e che era la storia di un piccolo migrante somalo sbarcato a Lampedusa proprio dopo l’affondamento del suo barcone.

«Un grande concerto live» dice il promoter che si chiamerà Calabria per la Vita, e che Ruggero Pegna ha appena proposto al Presidente della Regione Calabria Roberto Occhiuto, interamente dedicato alle vittime di Cutro. L’evento dovrebbe effettuarsi, secondo il suo progetto, sabato 23 settembre al Palamilone di Crotone, il luogo che è stato per giorni la triste casa funeraria di decine di migranti morti nell’immane tragedia. Al posto delle bari di qualche giorno, una grande orchestra e tanti ospiti del jet set musicale internazionale.

«L’idea – dice il promoter dei grandi eventi in Calabria – è quella di lanciare un messaggio di solidarietà universale, nello spirito di accoglienza e vicinanza alle vittime e ai familiari che hanno dimostrato i calabresi nello stringersi intorno a loro, commuovendo il mondo. Un messaggio che, innanzitutto, arrivi dritto a tutte le istituzioni internazionali, affinché il primo obiettivo sia solo e sempre salvare vite umane in pericolo: donne, uomini, bambini. La musica, l’aggregazione gioiosa, la vita – aggiunge Pegna – devono tornare in un palasport che ci ha lasciato le terribili immagini di una distesa di bare, purtroppo anche bianche».

«Il ricavato – dice Ruggero Pegna – andrà ai familiari delle vittime e al Centro di Accoglienza Sant’Anna di Isola Capo Rizzuto. Mi auguro davvero di ottenere il sostegno al progetto, l’adesione di artisti sensibili verso questi temi e di una rete televisiva nazionale, come è stato in passato per altri eventi, da La Sera dei Miracoli al Porto di Gioia Tauro, al Concerto di Elton John per Versace a Reggio».

Dopo la tragedia, la grande musica live, che è segno di speranza e di luce per tutti. (pn)