CAPISTRANO (VV) – Consegnato il Premio Renoir

Si è svolta, a Capistrano, la cerimonia di consegna del Premio Renoir, promosso dall’Amministrazione comunale guidata dal sindaco Marco Martino. A ricevere il prestigioso riconoscimento, Antonio Arone, noto cardiologo che vive proprio a Capistrano.

Alla cerimonia hanno preso parte anche il consigliere comunale Totò Pisani, l’assessore alla cultura Francesco Sgotto, il presidente dell’ordine dei medici di Vibo Valentia Tonino Maglia, il responsabile del 118 area Calabria centro Antonio Talesa, il governatore per la Calabria Franco Petrolo, il medico di famiglia Mimmo La Serra, Giuseppe Rivolta dell’ordine dei medici di Como e il consigliere regionale Michele Comito.

Tutti i relatori hanno elogiato l’impegno del dottor Arone nella medicina e l’assistenza ai pazienti. Nella lettura del curriculum è stata evidenziata l’alta professionalità e la disponibilità che quotidianamente il dottore Arone ripone verso chi ne ha bisogno, esaltando il principio di Ippocrate. Il premio che il comune ha consegnato al medico che attualmente esercita nella clinica Villa dei Gerani, altro fiore all’occhiello del Vibonese, ancora una volta pone l’accento sul valore della medicina di casa nostra, con ottimi professionisti che arricchiscono l’assistenza sul territorio. Sulle motivazioni per il rilascio del premio è intervenuto il primo cittadino Marco

«Il premio che consegniamo oggi – ha detto il sindaco Martino – è il segno di gratitudine che la comunità tutta vuole offrire al dottore Arone. Siamo orgogliosi avere quotidianamente in mezzo a noi un grande professionista che ha a cuore il bene dei suoi concittadini. Non è stato difficile scegliere il premiato per questo Renoir 2023, l’amministrazione comunale ha votato all’unanimità la candidatura presentata».

Visibilmente commosso, il dottor Antonio Arone ha ringraziato il sindaco per il premio ricevuto, la comunità di Capistrano che numerosa era presente alla cerimonia e i colleghi che con i loro interventi hanno rimarcato la lunga carriera sempre in corsia e al servizio degli altri.

Dunque, ancora una volta Capistrano ha premiato una propria eccellenza, valorizzando ancora di più le proprie risorse. Il premio, che realizzato dall’orafo Michele Affidato è stato consegnato al cardiologo Capistranese dal primo cittadino Marco Martino e dal consigliere regionale Michele Comito. (rvv)

 

CAPISTRANO (VV) – Si consegna il Premio Renoir

Domani sera, a Capistrano, alle 21.30, si terrà il Premio Renoir, riconoscimento che viene assegnato dall’Amministrazione comunale, guidata da Marco Martino, a un’eccellenza che lavora sul territorio. Quest’anno, a essere insignito del prestigioso riconoscimento è il dottor Antonio Giovanni Arone, dirigente medico legione Guardia di finanza, nonché  dirigente medico dell’Asp di Vibo Valentia e medaglia d’oro per i 45 anni di carriera ordine medici.

Prima di Arone a esser insigniti del premio erano stati: Pippo Callipo per l’imprenditoria, l’artista Franco Natale, il noto cardiologo Enzo Pasceri, docente scientifico in Giurisprudenza Giovanni Pasceri e il procuratore di Vibo Valentia Camillo Falvo. L’appuntamento in programma in piazza Renoir, si aprirà con i saluti istituzionali del sindaco Marco Martino e dell’assessore allo sviluppo economico della Regione Calabria, Rosario Varì.

Alla premiazione coordinato dal direttore di Kalabriatv.it Nicola Pirone, interverranno anche il Presidente dell’ordine dei medici di Vibo Valentia, Antonio Maglia, il direttore del dipartimento emergenza e urgenza 118 area centro Antonio Talesa, il medico di famiglia Domenico La Serra e il presidente della Commissione Sanità della Regione Calabria Michele Comito. Concluderà l’appuntamento il dottor Antonio Giovanni Arone, che riceverà il premio confezionato dall’orafo Michele Affidato. (rvv)

 

CAPISTRANO (VV) – Incoronata la Vergine della montagna di Polsi con le corone di Affidato

Si è svolta, venerdì 21 luglio, nella Chiesa matrice In Piazza Renoir a Capistrano (Vv), l’incoronazione della statua lignea della B.V. della Montagna di Polsi.

Le due nuove corone d’oro, realizzate dal maestro orafo Michele Affidato, vanno ad impreziosire il simulacro della Madonna della Montagna di Polsi. Un incarico di grande prestigio, che la Parrocchia di San Nicola ed il suo parroco Don Antonio Calafati, hanno conferito al maestro orafo, vero e proprio punto di riferimento nel campo dell’arte sacra. Le due corone sono il risultato della fusione dei monili in oro di ex voto, donati da generazioni di capistranesi.

La fusione dell’oro si era svolta, nel mese di agosto dello scorso anno, proprio nella ricorrenza della solennità dedicata alla Madonna della Montagna. In quell’occasione avevano partecipato un gran numero di fedeli, che hanno potuto assistere ad uno dei riti più antichi e suggestivi, che si perde nella notte dei tempi. Ogni singolo gioiello è stato fuso nel crogiuolo, assieme a tanti altri, per dar vita ad una nuova ed unica opera. Insieme ai suoi collaboratori, Affidato, ha poi dato avvio alle varie fasi di progettazione e lavorazione per la creazione delle opere. Le corone sono state realizzate interamente a mano con cesellatura di elementi floreali e lavorazioni a rilievo.

A queste, sono state incastonate pietre naturali suddivise in topazi azzurri, ametiste e quarzo citrino. La cerimonia di incoronazione della statua della Madonna della Montagna insieme al restauro della “Cappella della Vergine di Polsi”, ovvero l’Altare Maggiore della Chiesa Matrice (risalente al ‘700), testimoniano ancora una volta il forte legame di fede della comunità capistranese che si perpetua da oltre 260 anni. Venerdì, davanti a numerosi fedeli, si è dunque concluso il percorso che ha portato all’incoronazione della Madonna della Montagna, officiata da Don Nunzio Maccarone, Vicario Generale di Mileto – Nicotera – Tropea, insieme al parroco della parrocchia di San Nicola, padre Antonio Calafati, ed altri sacerdoti della Diocesi.

Michele Affidato, al termine del rito, ha proceduto all’illustrazione dell’iter che ha portato alla creazione delle due corone. Una creazione di arte sacra, questa, che si aggiunge alle tantissime altre, realizzate da Affidato per le Madonne in varie parti del mondo. Infatti come si ricorda, il maestro orafo ha realizzato i nuovi diademi per la Madonna polacca di Czestochowa e quelli per l’Effige della B.V. del Santuario di Doylestown negli Stati Uniti d’America. Ha anche dato forma a due fermagli da piviale raffigurante lo Stemma Papale realizzati per Papa Benedetto XVI e Papa Francesco.

Ed ancora il prestigioso incarico ricevuto dalla Ccee in occasione del 50° Anniversario dell’istituzione del Consiglio delle Conferenze Episcopali d’Europa dove ha realizzato dei bassorilievi raffiguranti i Santi Patroni d’Europa consegnati a Papa Francesco, Papa Benedetto ed al Presidente On. Sergio Mattarella. Senza poi tralasciare le diverse opere che realizza per il Vaticano insieme a tante insegne episcopali per Cardinali e Vescovi. Da anni, ormai, al maestro vengono commissionati opere che vanno a valorizzare sempre di più il vasto patrimonio artistico della Chiesa e non solo. (rvv)

CAPISTRANO (VV) – Ad agosto al via l’Estate Capistranese 2021

Il 1° agosto, a Capistrano, prende il via l’edizione dell’Estate Capistranese, organizzata dall’Amministrazione comunale in collaborazione con l’Associazione di Cultura Musicale “San Francesco” e Amici Capistranesi.

Si parte, il 1° agosto, con il concerto dell’Ensemble Tchaikovsky (Musica Classica)  a Piazza Renoir ore 21:30; il 2 agosto, la Notte dei bambini: Gonfiabili bambini + Giro in Quad, a Piazza del Popolo alle 22; a Piazza Renoir, alle 22, il 3 agosto, giochi popolari bambini in piazza, mentre il 4 agosto, sempre a Piazza Renoir, alle 22, giochi popolari per gli adulti.

Il 5 agosto, alle 21.30, nel cortile della Scuola Materna, il Concerto Cameristico Ottetto di Fiati; il 7 agosto, è in programma la Festa degli Emigrati e il concerto di Letizia Pagano, a Piazza del Popolo alle 22. L’ 8 agosto, alle 22, a Piazza del Poolo, lo spettacolo di Cabaret di Tonino Pironaci, mentre il 9 agosto, a Piazza Renoir, alle 22, la consegna del Premio Internazionale.
Il 10 agosto, il Baby Tour con Mascotte Walt Disney, a Piazza del Popolo alle 22; l’11 agosto, il concerto Bandistico “San Francesco, a Piazza Renoir, alle 22; il 12 agosto, alle 22, sempre a Piazza Renoir, serata dance latino-americano con balli di gruppo.
Il 13 agosto, a Piazza Renoir, alle 22, Cersejo in concerto; il 14 agosto, a Piazza del Popolo, alle 22, è in programma la “Serata Babies”: notte dedicata ai bambini, con proiezione film di animazione Coco.
Il 16 agosto, al Cortile della scuola materna, alle 21.30, i Piccoli Grandi Talenti in Concerto; il 18 agosto, sempre al cortile della scuola materna, alle 21.30, il concerto del Quintetto di Fiati e Pianoforte.
Il 19 agosto,  al cortile della Scuola Materna, alle 21.30, il recital solistico. A chiudere la rassegna, il 20 agosto, alle 22, a Piazza del Popolo, il concerto de La Combriccola del Basco, Cover di Vasco Rossi. (rrv)

Diamante e Capistrano si candidano a essere ‘Capitale Italiana della Cultura 2024’

Diamante e Capistrano sono tra le 24 città che si candidano a diventare Città Italiana della Cultura 2024, il progetto nato nel 2014 dal ministro Dario Franceschini, a seguito della proclamazione di Matera, nel 2019, di Capitale Europea della Cultura 2019.

L’obiettivo, è quello di «sostenere, incoraggiare e valorizzare la capacità progettuale e attuativa delle città italiane nel campo della cultura, affinché venga recepito in maniera sempre più diffusa il valore della leva culturale per la coesione sociale, l’integrazione, la creatività, l’innovazione, la crescita, lo sviluppo economico e il benessere individuale e collettivo».

Le città che si sono candidate, hanno «quasi identica distribuzione geografica tra le diverse zone del Paese con 7 città al centro, 7 al nord e 10 tra sud ed isole», e dovranno «presentare il proprio progetto che sarà sottoposto alla valutazione di una commissione di sette esperti di chiara fama nella gestione dei beni culturali».

La città vincitrice, grazie anche al contributo statale di un milione di euro, potrà mettere in mostra, per il periodo di un anno, i propri caratteri originali e i fattori che ne determinano lo sviluppo culturale, inteso come motore di crescita dell’intera comunità.

«La storia pluriennale di questa sfida ha dimostrato tutta la capacità della cultura di mettere in moto dei meccanismi virtuosi e percorsi di valorizzazione di tutte le città al di là della vincitrice» ha dichiarato il Ministro della Cultura, Dario Franceschini.

Insieme a Diamante, si sono candidate Ala (Trento); Aliano (Matera); Ascoli Piceno; Asolo (Treviso); Burgio (Agrigento); Chioggia (Venezia); Cittadella (Padova); Conversano (Bari); Gioia dei Marsi (L’Aquila); Grosseto; La Maddalena (Sassari); Mesagne (Brindisi); Pesaro (Pesaro e Urbino); Pordenone; Saluzzo (Cuneo); Sestri Levante (Genova); Siracusa; Unione Comuni Montani Amiata Grossetana (Grosseto); Unione Comuni Paestum-Alto Cilento (Salerno); Viareggio (Lucca); Vicenza; Vinci (Firenze).

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco di Diamante, Ernesto Magorno, sottolineando che si tratta di un «traguardo straordinario, che sono uniti potremo raggiungere».

Per il sindaco di Capistrano, Marco Martino, si tratta di «una sorta di rivincita sociale – ha detto al Meridio – oltre che culturale, dedicata a territori sconosciuti dalla maggior parte degli italiani».

Su Twitter, il candidato alla Regione Calabria, Roberto Occhiuto, ha voluto dare il suo ‘in bocca al lupo’ a Diamante e a Capistrano, «due perle della Calabria, due realtà che meritano la ribalta nazionale».

«Tutta la Regione farà il tifo per voi». (rrm)

CAPISTRANO (VV) – Restaurata la statua di San Francesco

È festa a Capistrano, per la conclusione dei lavori di restauro della statua lignea di San Francesco che, nella giornata di venerdì, è stata “riconsegnata” ai suoi fedeli.

La statua, realizzata nel 1838 dal Maestro Venanzio Pisani di Serra San Bruno, è stata restaurata dal restauratore Nicola Mazzitelli sotto le direttive e il controllo della Soprintendenza per i Beni Culturali e Architettonici di Reggio Calabria tramite la responsabile Maria Cristina Schiavone.

Per l’occasione, inoltre, il parroco Antonio Calafati, ha organizzato un evento per illustrare i lavori eseguiti, a cui hanno partecipato il restauratore Mazzitelli, il sindaco Marco Martino e Padre bGiovanni Cazzalino, frate dell’Ordine dei Minimi.

Inoltre, sono stati annunciati nuovi lavori di ristrutturazione, che interesseranno il campanile e il ripristino dell’intonaco della Chiesa. (rvv)

In copertina, foto di Antonio Pasceri.

CAPISTRANO (VV) – Al via l’Estate Capistranese 2019

Prende il via oggi, a Capistrano, l’Estate Capistranese 2019.

La manifestazione, che terminerà il 20 agosto, prevede una serie di iniziative, che animeranno il borgo vibonese.

Si parte questa sera, alle 21.30, a Piazza Renoir, con il karaoke; domani sera, invece, in programma La notte dei gonfiabili.

Ancora, in programma la sagra della salsiccia e del tartufo di Pizzo, spettacolo folkloristici, la notte bianca, una serata dedicata agli emigrati, i concerti dell’Associazione San Francesco, ed esibizioni di culturisti.

Il programma, reso noto dal sindaco Marco Martino, prevede, il 7 agosto, la Festa dell’amicizia, convention pubblica con la partecipazione di politici, anche nazionali, ed un concerto conclusivo.

Ancora, l’8 agosto il giornalista ed editore Gianfranco Natale presenterà il suo libro, dedicato al padre, ed è prevista, per il 13 agosto, la consegna, al cardiologo Vincenzo Pasceri, del Premio Internazionale “Renoir 2019”. (rvv)

CAPISTRANO (VV) – La benedizione di due porte bronzee della Chiesa Matrice

Questo pomeriggio, alle 18.00, a Capistrano, il vescovo mons. Luigi Renzo, benedirà due porte laterali bronzee della Chiesa matrice della città.

Le due porte bronzee laterali, a due battenti, sono state realizzate dall’artista e scultore Giuseppe Farina di Monterosso Calabro, e raffigurano le Nozze di Cana e i Simboli Eucaristici. Il portone bronzeo, sempre realizzato dal Maestro Farina, invece, rappresentano scene della vita parrocchiale e sociale capistranese.

Presenti alla benedizione, il parroco don Antonio Calafati, il sindaco di Capistrano, Marco Martino, i sacerdoti e i fedeli dei paesi vicini. (rvv)

CAPISTRANO: LA PRESENTAZIONE DI ERNESTO – GENESI DI UN EROE

1° agosto – Sarà presentato stasera, a Capistrano, alle 18.00, presso la Sala Consiliare del Comune, il libro “Ernesto – Genesi di un eroe” di Francesco Nucera.
Intervengono Marco Pio Martino, sindaco del Comune di Capistrano, Luigi Vellone, vicesindaco del Comune di Capistrano, e Antonio Pisani, Assessore al Comune di Capistrano.
Il libro è edito da Augh!, e racconta di Johnny, un giovane giornalista, si ritrova a intervistare Ernesto, eroe dallo straordinario carisma che ha riunito l’Italia sotto un’unica bandiera dopo la costituzione di una Repubblica del Nord, tirannica, razzista e oppressiva. Il Comandante racconterà la storia della sua vita nei minimi dettagli, in una sorta di confessione lucida; eppure, qualcosa nelle sue parole non convincerà il giornalista che si ritroverà a indagare sul suo mito.
Alle 21.30, invece, presso la Scuola Materna “Agazi”, si svolgerà il concerto di musica classica a cura dell’Associazione di Cultura Musicale “San Francesco”. (rvv)