CATANZARO – “Pesce e vino a San Martino” si va avanti fino a domani

Per favorire la migliore fruizione degli eventi previsti nell’ambito di “Pesce e Vino a San Martino, il festival degli antichi sapori”, da venerdì 17 novembre fino a domenica 19 novembre è istituita l’isola pedonale nell’area del quartiere Lido interessata dalle attività.

In particolare, è previsto il divieto di transito e sosta con zona rimozione in Piazza Dogana, Via Nicea, Via Amalfi e Via del Mare nel tratto compreso tra l’intersezione di Via del Mare e l’intersezione di Via T. Gulli. Il traffico veicolare proveniente dal lungomare, direzione Porto-Corace, sarà deviato per Via Otranto, mentre i mezzi provenienti da Via del Commercio-Via del Mare avranno l’obbligo di proseguire in direzione Crotone.

L’iniziativa, patrocinata dall’amministrazione comunale, vedrà un ricco e variegato programma di eventi incentrati sulla promozione dell’enogastronomia del territorio e la valorizzazione del mare e della pesca, accompagnati da momenti di spettacolo, intrattenimento e animazione. (rcz)

CATANZARO – Nel weekend l’evento “Pesce e vino a San Martino”

Si terrà nel fine settimana da venerdì 17 a domenica 19 novembre l’evento “Pesce e Vino a San Martino, il festival degli antichi sapori” patrocinato dall’Amministrazione comunale. Un ricco programma di attività che vede al centro la promozione delle eccellenze enogastronomiche del territorio e la valorizzazione della risorsa mare con spettacoli, animazioni a tema e convegni sull’importanza del comparto pesca.

I dettagli della manifestazione saranno presentati in una conferenza stampa prevista per domani giovedì 16 novembre, alle ore 13, nello spazio antistante il bar Dolci Emozioni in Piazza Garibaldi quartiere Lido.

Saranno presenti il sindaco Nicola Fiorita, la vicesindaco Giusy Iemma, l’Assessore all’Agricoltura della Regione Calabria, Gianluca Gallo, il presidente del Flag Jonio2, Ernesto Alecci, la presidente dell’associazione Calidea, Vittoria Tucci, e il presidente di Catanzaro Vista Mare, Antonio Alfieri. (rcz)

CATANZARO – Centro fieristico intitolato a Giovanni Colosimo

Domani giovedì 16 novembre, alle ore 12, si terrà la cerimonia di intitolazione del Centro fieristico del quartiere Lido al Cav. Giovanni Colosimo.

Presiederà la scopertura della targa commemorativa il sindaco Nicola Fiorita, alla presenza dei familiari del compianto imprenditore, già cittadino onorario di Catanzaro, e delle autorità invitate. (rcz)

CATANZARO – Nel quartiere Lido “Pesce e vino a San Martino”

Tre giorni di buona cucina tradizionale, di musica e incontri che avranno come filo conduttore il pescato dello Jonio e “il nettare degli Dei”. In piazza Dogana, nel quartiere Lido, venerdì 10, sabato 11 e domenica 12 novembre si terrà “Pesce e Vino a San Martino, il festival degli antichi sapori”, evento fortemente voluto e patrocinato dall’amministrazione comunale. Un’occasione per celebrare l’estate di San Martino, ovvero il periodo autunnale in cui, dopo i primi freddi, si verificano sovente condizioni climatiche di bel tempo e relativo tepore così da rendere piacevole il tempo trascorso all’aperto.

Dalle ore 18.30 in poi, nell’area adiacente il lungomare e nelle vie limitrofe, saranno allestiti diversi stand enogastronomici che faranno degustare le prelibatezze del mar Jonio, abbinate con il pregiato vino locale delle principali cantine calabresi. Il tutto accompagnato da spettacoli, animazioni a tema e convegni sull’importanza del comparto pesca.

«Un programma che il Comune di Catanzaro, nell’ambito delle politiche del mare, ha inteso supportare con la filiera istituzionale del Flag Jonio2 e della Regione Calabria – che ha investito risorse in questo progetto – e con la collaborazione dell’associazione Vista mare, dei ristoratori, degli operatori commerciali e della cooperativa dei pescatori del quartiere marinaro», commenta la vicesindaco Giusy Iemma.

«Un appuntamento che rientra all’interno del calendario delle iniziative promosse per celebrare la Bandiera Blu assegnata al capoluogo di regione dalla Fee Italia. La volontà è quella di proseguire l’impegno lungo il solco della valorizzazione della risorsa mare e di tutte le eccellenze che vi ruotano intorno. In tal senso, il patrimonio enogastronomico del territorio rappresenta un forte elemento di attrazione e di identità attorno a cui costruire opportunità di promozione, puntando alla destagionalizzazione dei flussi turistici e all’ampliamento dell’offerta di eventi. L’amministrazione è al fianco di operatori e realtà che intendono sposare questo obiettivo per contribuire insieme alla crescita del Capoluogo». (rcz)

CATANZARO – Torna al Lido il bike tour che promuove il territorio

«Dal centro storico fino a Lido, i percorsi all’insegna del trekking e del bike tour rappresentano un’opportunità originale per promuovere e conoscere il territorio coniugando cultura, divertimento e benessere».

Lo afferma l’assessore al turismo, Antonio Borelli, nell’informare la cittadinanza che l’appuntamento con il Bike tour in serale a Lido proseguirà venerdì 4 agosto con un’altra “pedalata” tra storia e tradizione.

«Il riconoscimento di Città Bandiera Blu che interessa Catanzaro – afferma Borelli – ha offerto l’occasione per rilanciare l’attenzione verso le bellezze naturalistiche e il patrimonio culturale che orbitano nel litorale. Grazie alla cooperativa Artemide e alla collaborazione con l’Amc, sarà possibile effettuare un percorso di 13 km a bordo di comode biciclette a pedalata assistita per una emozionante immersione tra le luci e i colori mediterranei, narrando la storia dei luoghi e le loro specificità. In particolare, sono previste delle tappe al chiosco di Kalabrian H20 sul lungomare di Giovino, nell’area delle dune e al Museo del Mare all’ombra della Tonnina realizzato dall’Istituto “Grimaldi-Pacioli”. Un’iniziativa che, dopo il successo dell’urban trekking alla scoperta di San Vitaliano, unisce tutto il territorio in un abbraccio ideale, grazie all’entusiasmo e alla passione dei giovani organizzatori».

CATANZARO – Quattro nuovi agenti della Municipale al Lido

Hanno preso ufficialmente servizio i quattro agenti di Polizia locale che, grazie alla volontà dell’amministrazione Fiorita, andranno a supportare l’organico già operativo per tutto il periodo estivo con attenzione particolare sul quartiere Lido.

Ne dà notizia il consigliere comunale Antonio Barberio che commenta così la notizia: «L’assunzione stagionale dei vigili urbani si è perfezionata ieri con la firma dei contratti e le relative procedure. Gli agenti saranno subito al lavoro, affiancando gli operatori già presenti andando a rafforzare il pattugliamento nel quartiere marinaro. Infatti, nell’arco degli ultimi mesi si è passati dalla sola squadra impegnata sul campo a due fino ad arrivare a tre pattuglie garantendo una turnazione spalmata su mattina, pomeriggio e sera. E proprio nella fascia serale sarà dedicata particolare attenzione per quanto riguarda i controlli sulla “movida” e il presidio in occasione dei numerosi eventi che caratterizzeranno il calendario di luglio e agosto e per cui si prevede un notevole afflusso turistico. In generale, la presenza di più agenti sarà di fondamentale importanza per la corretta gestione della viabilità, per garantire una fruibilità più ordinata degli spazi comuni e del lungomare, per assicurare la vigilanza sul corretto utilizzo di parcheggi e aree destinate ai disabili e controlli sulle attività commerciali. Un lavoro certosino – conclude Barberio – reso possibile grazie alla volontà del sindaco Fiorita e dell’assessore alla sicurezza Marinella Giordano, che servirà anche a predisporre la migliore accoglienza possibile per l’estate alla Marina di Catanzaro».

CATANZARO – Il 23 e il 30 giugno “Un mare di sport” nell’Area Teti a Lido

Un doppio appuntamento nel quartiere Lido all’insegna dello sport, del divertimento e dello stare insieme all’aperto per salutare l’arrivo della stagione estiva. L’assessore allo sport, Nino Cosentino, annuncia che venerdì 23 e venerdì 30 giugno, nell’area Teti, sarà allestito un grande spazio per lo svolgimento di attività e dimostrazioni di varie discipline ,grazie alla partecipazione delle federazioni che hanno assicurato il proprio supporto per l’organizzazione degli eventi.

“Un mare di sport” è il titolo della manifestazione aperta a tutti: calcio, basket, pallavolo, atletica, arti marziali, tennis, danza sportiva e tanto altro saranno al centro delle giornate ideate dall’amministrazione comunale, per volontà del sindaco Nicola Fiorita, e che avranno inizio, dalle 16.30 in poi, nel cuore del quartiere marinaro.

«Un’iniziativa che nasce in diretta collaborazione con le associazioni attive sul campo nel nostro territorio e che, per l’occasione, coinvolgeranno i propri giovani iscritti per vivere due giornate di promozione dello sport e dei valori dell’aggregazione e del fare comunità», commenta l’assessore Cosentino.

«Un programma di sensibilizzazione rivolto specialmente alle nuove generazioni e ai diversamente abili e che continua, dunque, anche in vista dell’estate, per caratterizzare in maniera incisiva e significativa l’anno di Catanzaro Città europea dello sport che ha visto impegnati in maniera proficua tutto il personale del settore». (rcz)

A Catanzaro conclusa l’iniziativa Triathlon a cui hanno partecipato i Plessi di S. Caterina e Badolato

Nei giorni scorsi, a Catanzaro Lido, si è conclusa l’iniziativa progettuale Triathlon, promossa dall’Usr Calabria – Servizio di Coordinamento per l’Educazione Motoria, Fisica e Sportiva e che ha visto protagoniste le Istituzioni scolastiche di I grado, tra cui il Plesso di Santa Caterina e Badolato, che hanno conquistato, rispettivamente, il 2° e 5° posto.

L’idea progettuale è motivata dal fatto che i ragazzi frequentanti la prima media, difficilmente sono coinvolti nelle attività sportive extracurricolari e raramente sono impegnati nelle rappresentative di istituto, in quanto il Progetto Tecnico dei Campionati Studenteschi per la scuola di primo grado favorisce, di fatto, i ragazzi di seconda e terza. 

«L’Ufficio ritiene, di contro – si legge in una nota – che siano proprio gli alunni più piccoli, maggiormente bisognosi di un’attività sportiva che possa costituire quell’elemento di continuità con la Scuola Primaria e favorisca il loro inserimento nella nuova realtà, attraverso lo sport, in modo semplice, ludico e formativo. Le attività sono rivolte alle scuole che hanno deliberato l’adesione alle iniziative progettuali programmate a supporto dei Campionati Studenteschi per l’anno scolastico 2021/2022. In particolare, ad essere coinvolti sono gli alunni della 1^ classe delle Scuole secondarie di I grado nati nel 2010 e 2011 (in anticipo di un anno)». (rcz)

NON SPESI E PERDUTI I FONDI UE DI LAMEZIA
PER COLLEGARE AEROPORTO E CATANZARO

La Commissione Europea dice di no al collegamento multimodale fra l’Aeroporto di Lamezia Terme e Catanzaro Lido. Una bocciatura che ‘brucia’ per la Calabria, che vede sfumare una importantissima opera che, tramite i fondi Por e dal costo di 135 milioni di euro, avrebbe «migliorato la mobilità regionale, nonché per garantire la qualità, l’interconnessione e la funzionalità del sistema dei trasporti in Calabria».

A rendere noto questo triste esito, da parte della Commissione Europea, l’europarlamentare del Movimento 5 Stelle, Laura Ferrara, a seguito della risposta scritta a una sua interrogazione, in cui chiedeva «alla Commissione europea se fosse a conoscenza di un cronoprogramma dettagliato sui tempi necessari al completamento dell’opera, e l’ammontare della spesa relativa al progetto, già certificato».

«La risposta giunta qualche giorno fa evidenzia ancora una volta l’assoluta incapacità di spesa e di programmazione da parte della Regione Calabria» ha detto la Ferrara, che nei mesi scorsi aveva ribadito che «la Calabria non può permettersi di perdere anche il progetto multimodale fra l’Aeroporto di Lamezia Terme e Catanzaro Lido», sottolineando la necessità di portare a compimento tale opera, in quanto, altrimenti, sarebbe «un’opportunità sottratta alla nostra terra, a causa, ancora una volta, di una classe politica regionale assolutamente incapace» conclude la parlamentare europea».

Nella sua risposta la Commissaria alla Coesione, Elisa Ferreira, ha scritto: «il progetto di collegamento multimodale Aeroporto – Stazione di Lamezia Terme Centrale – Germaneto – Catanzaro Lido è stato ritirato dal programma operativo regionale Calabria 2014-2020 del Fondo europeo di sviluppo regionale – Fondo sociale europeo. Fino ad allora non era stata certificata alcuna spesa alla Commissione».

«Il ritiro dell’importantissimo progetto da parte della Regione Calabria è avvenuto in occasione della riprogrammazione delle risorse non spese nel quadro dell’Iniziativa di investimento in risposta al coronavirus Plus. Risorse di cui, purtroppo, la nostra Regione abbonda considerati i ritardi su tantissimi progetti e fra questi proprio il collegamento multimodale Lamezia Terme – Catanzaro Lido, fermo all’anno zero. I calabresi dovranno rinunciare ancora per molto ad un intervento strategico volto ad una migliore funzionalità del principale scalo aeroportuale calabrese. Un progetto a cavallo di due programmazioni e cioè la 7/13 e la 14/20 e che quindi si sarebbe dovuto completare già da tempo. Il ritiro di questo progetto non può assolutamente passare in sordina e né essere banalizzato come fatto dall’autorità di gestione che ha comunicato che “gli investimenti per il progetto saranno coperti dai fondi nazionali (Fondo Sociale di Coesione 2014-2020 e 2021-2027)”. Tradotto bisognerà attendere, semmai il progetto verrà concretamente avviato, almeno un’altra decina di anni».

«In questa risposta, così come in quelle precedenti – ha detto Ferrara – in cui si certifica il fallimento di altri progetti, si manifesta tutta l’incapacità delle amministrazioni regionali succedutesi negli anni. Giunte e maggioranze che zoppicano nella realizzazione delle opere utili allo sviluppo del territorio inserite nelle programmazioni comunitarie, ma efficientissime e rapidissime nella contrattualizzazione e nelle assunzioni di natura politica, ancora oggi, nonostante l’Assemblea regionale sia formalmente sciolta. Non bastano più i moti d’indignazione, di fronte ai quali i nostri amministratori regionali rimangono, evidentemente, inermi continuando a ripetere sempre gli stessi errori».

«Chi oggi guida la nostra Regione – ha concluso – deve prendersi le responsabilità di questo fallimento, e chi si propone di amministrarla domani, deve garantire e promuovere un necessario cambiamento rispetto al passato».

A ‘provare’ a rimediare, l’assessore regionale alle Infrastrutture, Domenica Catalfamo che, dopo aver «stigmatizzato i forti ritardi con cui procede l’intervento di elettrificazione della tratta ferroviaria Lamezia Terme-Catanzaro» a nome della Regione, ha chiesto di rivedere il cronoprogramma. Stessa richiesta è stata fatta dall’Agenzia per la Coesione.

 

Un appello, quello dell’eurodeputata, che fa riflettere, sopratutto se, quando quest’opera fu presentata nel 2018, l’allora presidente della Regione, Mario Oliverio, aveva dichiarato che Lamezia Terme «e i suoi cittadini non meritano di pagare altri ritardi», e che la città è considerata «il punto centrale, il nodo della nostra visione di sviluppo regionale». Dichiarazioni, quelle di Oliverio, che oggi sanno di grottesco, sopratutto se, allo stato attuale e paradossalmente, Lamezia Terme, oggi – e il suo aeroporto – è molto più considerata rispetto ad altre città considerate strategiche, come Crotone e Reggio Calabria che, invece, sono lasciate in balia di sè stesse, così come sono nella stessa situazione i piccoli borghi o qualsiasi altra città e gli stessi capoluoghi di Provincia. Non c’è chi merita o non merita, c’è che la Calabria non merita i ritardi di cui è ripetutamente vittima, perché è questo uno dei tanti problemi che affliggono la nostra terra. I ritardi. Ritardi su infrastrutture, su sanità, su qualsiasi cosa, perdendo treni importantissimi che sarebbero una boccata d’ossigeno per una terra che ha bisogno di rinascere.

L’esperienza di questa ennesima bocciatura, da parte della Commissione Europea, dovrebbe essere un monito e un input, per la futura Giunta regionale, che è necessario non solo un cambio di passo, ma anche di visione, per il futuro di una terra che ha tanto da offrire e su cui si può e si deve investire. (rrm)

Il libraio Nunzio Belcaro di Catanzaro conquista la prima pagina di Repubblica

Grande eco e molti complimenti ha suscitato il servizio di ieri di Cristina Nadotti e Giuseppe Smorto su Repubblica, con richiamo in prima pagina, dedicato a Nunzio Belcaro, consigliere comunale di Catanzaro, ma soprattutto libraio a Lido e appassionato animatore culturale. Il suo esempio dei libri “a domicilio” emerge in una città che sta in fondo alle classifiche per i consumi culturali, però durante il lockdown è uno dei 17 librai che ha incrementato le vendite del 20%, mentre il mercato perdeva l’85%. Ha detto Belcaro a Repubblica: «Ascoltavo, consigliavo e consegnavo a domicilio. Soprattutto i classici». La sua libreria a Catanzaro Lido, la Ubik, è un vivace centro di incontri culturali che, causa emergenza, sono stati sospesi. Riprenderanno appena possibile e in libreria, Belcaro dovrà necessariamente appendere la pagina del quotidiano romano, il titolo di “rider dei libri che riscatta il sud” è troppo bello, quanto azzeccatissimo. Complimenti, a nome di tutti i calabresi. (s)