Successo per il Press Tour del Consorzio Operatori Turistici Diamante & Riviera dei Cedri

Ha riscosso grande successo il Press Tour organizzato dal Consorzio Operatori Turistici Diamante & Riviera dei Cedri con giornaliste e giornalisti di Stampa italiana ed estera.

Una grande operazione di promozione turistica finalizzata alla redazione di articoli riguardanti il tratto calabrese alto-tirrenico. Tre giorni dedicati alla scoperta del territorio costiero e montano, fra Borghi del Lao e della Riviera dei Cedri assorbendo la cultura, le tradizioni, la storia e l’enogastronomia che rendono questa porzione di Calabria straordinariamente unica. 

Nella giornata di sabato 17 settembre, accompagnato dalla guida turistica Annunziata Bruno e dalla guida AIGAE Maria Teresa Gallelli, il gruppo è andato alla scoperta dell’archeologia magnificamente rappresentata dalla Grotta del Romito di Papasidero e l’insediamento risalente al Paleolitico superiore conservato in loco. Il tour è proseguito nel cuore del Parco del Pollino con tappa ad Orsomarso dov’è intervenuto il prof. Giovanni Russo, fine conoscitore della Magna Grecia e del Monachesimo Basiliano e calabro-bizantino.

Domenica 18 settembre alla volta dei Ruderi di Cirella e il Convento dei Minimi votato al culto di San Francesco di Paola accompagnati da una “guida” d’eccezione: il prof. Francesco Errico da sempre appassionato studioso della storia e delle testimonianze archeologiche del territorio che si è impegnato a tutelare e promuovere attraverso l’Associazione Cerillae di cui è Presidente Onorario. Nel pomeriggio tappa obbligata a Buonvicino, borgo aggregato alla rete dei Borghi più belli d’Italia, nei giorni della Festa Patronale di San Ciriaco alla scoperta di un culto religioso antichissimo, delle tradizioni custodite all’interno del Museo Arti Gusto Buonvicino, della cultura e del folklore con lo spettacolo “Canto e Cunto” del cantastorie Biagio Accardi.

Lunedì 19 settembre giornata dedicata al mare, sull’imbarcazione ibrida Elettra, la prima imbarcazione per trasporto passeggeri alimentata ad energia solare ideata da Francesca Galiano e Luca Grosso, per esplorare la costa fra San Nicola Arcella e Praia a Mare, da Isola Dino dove, attratti dall’azzurro mare cristallino, alcuni giornalisti non hanno resistito al richiamo di un tuffo, fino all’Arco Magno lungo il sentiero panoramico profumato dei sentori della macchia mediterranea. Nel pomeriggio tutti “coi nasi all’insù” per ammirare i Murales di Diamante e le imponenti opere di Street Art accompagnati dall’artista diamantese Antonino Perrotta.

Martedì 20 settembre, prima della ripartenza, un’ulteriore tappa presso il Museo del Cedro di Santa Maria del Cedro per conoscere il simbolo della Riviera alto-tirrenica, dalla sua coltivazione fino alla cultura religiosa ebraica che lega indissolubilmente il popolo calabrese e quello ebraico in un legame di fratellanza come sottolineato dallo stesso Presidente del Consorzio del Cedro di Calabria, Angelo Adduci, accompagnando i giornalisti lungo il tour.

Tanto grande la curiosità suscitata dal cedro da richiedere una tappa fuori programma presso una cedriera sita a Scalea, lungo il percorso della ripartenza verso Roma, dov’è stato possibile comprendere l’arduo lavoro dei cedricoltori che portano avanti la coltivazione del “Cedro Liscio Diamante”. (rcs)

 

L’approccio a questa Terra è avvenuto con grande curiosità, interesse, passione ma soprattutto allegria e voglia di divertirsi tanto da rendere la coralità il tratto distintivo di questo Press Tour 2022. Coralità testimoniata dalle parole che giornaliste e giornalisti hanno avuto per questo territorio e per il Consorzio Operatori Turistici Diamante & Riviera dei Cedri che glielo ha fatto conoscere. Intervenendo nel corso della cena di arrivederci, tutti hanno sottolineato lo stupore suscitato dai luoghi esplorati e il calore dell’accoglienza ricevuta che hanno reso il loro soggiorno a Diamante e in Riviera dei Cedri ancora più straordinario. 

Il “Trofeo senza Fine” del Giro d’Italia nella sede del Consorzio Operatori Turistici Diamante & Riviera dei Cedri

Il prezioso Trofeo Senza Fine, che celebra il Centenario del Giro d’Italia, è stato ospitato per tre giorni nella sede del Consorzio Operatori Turistici Diamante & Riviera dei Cedri di Diamante.

Grande soddisfazione è stata espressa dal presidente del Cot Diamante & Riviera dei Cedri, Gianfranco Pascale, che ha sottolineato di come sia stato un privilegio e di come «l’arrivo del Trofeo nella nostra città ci proietta già ai giorni del 12 e 13 maggio 2022 in cui il 105esimo Giro d’Italia farà doppia tappa sulla Riviera dei Cedri con l’arrivo a Scalea e la partenza, il giorno successivo, da Diamante. Sarà un’occasione importantissima per la promozione turistica derivante da un evento così importante, seguito e amato in tutto il mondo».

Un fuori programma all’interno dei momenti espositivi previsti dall’Amministrazione Comunale diamantese: sul lungomare cittadino e nelle scuole diamantesi dove il Trofeo è stato accompagnato da Mario Labadessa, collezionista di bici storiche e grande appassionato di questo sport intramontabile.

«Ringraziamo l’amministrazione comunale di Diamante – ha concluso – e in particolare il Presidente del Consiglio, Francesco Bartalotta, per essersi adoperati affinché il Trofeo arrivasse nella nostra città per la gioia di tanti appassionati e tanti curiosi. Una collaborazione che dimostra l’ottima sinergia tra amministratori e operatori turistici locali e il comune intento di lavorare per il bene del territorio». (rcs)