Addio a Geltrude Buffone Guarasci, vedova del compianto Antonio Guarasci

di FRANCO BARTUCCI – Si è spenta serenamente nella sua casa di Cosenza, in Via Idria, nella tarda serata di lunedì 26 dicembre 2022, la signora Geltrude Buffone Guarasci, vedova del compianto prof. Antonio Guarasci, primo Presidente della Giunta regionale della Calabria.

Per onorarne la memoria nel 1983 fondò la Fondazione Antonio Guarasci che si distinse per oltre un quarto di secolo, con il lavoro dei vari presidenti e  comitati direttivi, con il conferimento di borse di studio a favore di giovani studenti meritevoli e bisognosi del Liceo Scientifico “Antonio Guarasci” di Rogliano; nonché per l’ istituzione, in collaborazione con le Facoltà di Economia e di Lettere e Filosofia dell’Università della Calabria, delle Cattedre intestate alla memoria del marito, prof. Antonio Guarasci, che consentirono a circa duemila giovani laureati calabresi di seguire dei corsi di specializzazione in materia economica, sociale, politica ed umanistica abbastanza partecipate per effetto di valenti studiosi e docenti universitari dell’Ateneo Calabrese e da Altre sedi universitarie.

Non si può trascurare di citare gli innumerevoli incontri e convegni  promossi dalla Fondazione che hanno visto la partecipazione di Ministri e uomini politici di caratura e fama nazionale e regionale sempre disponibili a dare i loro consensi di partecipazione e adesione alle varie iniziative per dare lustro alla figura del Presidente Antonio Guarasci, suo stimato ed amato consorte.

Per farne memoria di tutte le iniziative volle  che la Fondazione si dotasse di un proprio giornale mensile, la cui testata fu regolarmente registrata come “Fondazione Antonio Guarasci”, la cui direzione fu affidata all’inizio al giornalista Anton Livio Perfetti e poi a chi in questo momento ne sta tracciando un breve profilo di ricordo e commemorazione.

Con la Fondazione ha sempre tenuto e si è impegnata con grande dedizione e mobilitazione a celebrare a Rogliano, in collaborazione con l’Amministrazione comunale, nella giornata del 2 ottobre di ogni anno l’evento più avvertito per se e la comunità roglianese che ricordasse la ricorrenza della scomparsa del marito, primo Presidente della Giunta regionale della Calabria, abbinando la consegna dei premi agli studenti meritevoli e bisognosi del locale Liceo Scientifico al grande convegno o giornata di studio su temi di grande attualità, legati allo sviluppo della Regione Calabria. Solo con la manifestazione della pandemia nel 2020 tale iniziativa non ha avuto luogo.

Il suo nome e il suo saper fare, a tutela della memoria del marito, era punto di riferimento e richiamo per i Sindaci della Città di Cosenza,  dei Presidenti dell’Amministrazione Provinciale e della stessa Regione, ai quali oggi, più che mai corre l’obbligo di continuarne l’opera che resta pur sempre un centro di aggiornamento, formazione, crescita culturale e di forte socializzazione. Era cercata, stimata ed amata come donna Geltrude.

Il funerale si è svolto nella mattinata di  mercoledì 28 dicembre nella Chiesa di San Pietro Apostolo di Rogliano, dove per anni nella giornata del 2 ottobre si è svolta la cerimonia celebrativa della scomparsa drammatica del marito, alla presenza di numerosi amici, familiari e tanti studenti delle Scuole Superiori di Rogliano. Da adesso in poi farà il suo riposo eterno accanto ai resti mortali del suo adorato marito Antonio Guarasci. Ai viventi, suoi estimatori, il compito di conservarne la memoria, la storia del loro profondo amore, quale segno di una vita che continua in pace, serenità ed amore nel contesto della società dove si è chiamati a vivere. (fb)