Gli studenti del Liceo Artistico di Siderno premiati al Senato

di ARISTIDE BAVA – La classe 4 A del Liceo Artistico di Siderno risultata tra i  vincitori del concorso SenatoAmbiente per l’anno scolastico 2022-2023 è stata premiata a Roma nel corso di una importante manifestazione tenutasi nell’aula del Senato. 

L’iniziativa che ha portato alla premiazione, di carattere nazionale, nata al fine di promuovere tra i giovani i valori della tutela e della sostenibilità ambientale, prevedeva che gli studenti dovevano individuare una questione di interesse ambientale e quindi sviluppare, in classe e sul territorio, un’attività di approfondimento e analisi nelle forme dell’indagine conoscitiva per predisporre, poi, un documento conclusivo capace di inquadrare il problema e riepilogare il lavoro svolto, mettendo in luce le considerazioni effettuate e le proposte eventualmente maturate. Il titolo del progetto della scuola sidernese è stato Preservando gli alberi alimentiamo la speranza: il futuro della Locride attraverso il rispetto del verde pubblico.

Il lavoro è stato selezionato tra i migliori 12 d’ Italia ed è stata certamente una bella soddisfazione per gli studenti della Locride ai quali la vicepresidente del senato Maria Domenica Castellone, a Roma, ha detto ufficialmente «siete un esempio di cittadinanza attiva e di partecipazione efficace alla vita delle istituzioni di cui ha bisogno il nostro paese».

La premiazione ha avuto luogo alla presenza dei senatori Nicola Irto, Tilde Minasi e Gisella Naturale. Erano presenti tutti gli allievi della classe 4 A del Liceo Artistico di Siderno (associato all’Istituto di Istruzione superiore Oliveti-Panetta di Locri)  risultati vincitori  del Concorso  promosso dal Senato e dal Ministero dell’Istruzione e del Merito. Gli studenti erano accompagnati dalla dirigente scolastica  Carla Maria Pelaggi, e dai due docenti referenti del progetto, Francesco Mollace, docente di filosofia e storia  e Arianna De Paola, docente di progettazione architettonica e  sono stati invitati a Roma dal Senato anche per una intensa due giorni (lunedì e martedì)  vissuta tra Palazzo Madama e Palazzo Giustiniani.

Due giornate di formazione, approfondimento dei temi dell’indagine, visita ai palazzi del Parlamento e premiazione ufficiale, conclusa con la presentazione di una apposita risoluzione redatta dagli studenti in materia di salvaguardia del verde pubblico nella Locride, esposta ai senatori della ottava commissione permanente del Senato (che si occupa dei temi dell’Ambiente).

Una risoluzione che, hanno dichiarato i senatori Irto, Minasi e Naturale, «ci ha fornito indicazioni e stimoli utili all’attività legislativa in materia ambientale e ci ha aperto gli occhi su problematiche da approfondire».

Sulla stessa scia si è espresso il Consigliere parlamentare Edoardo Battisti segretario generale dell’Autorità di Regolazione per l’energia e  capo dell’Ufficio ricerche e studi del Senato che ha tenuto una lezione agli studenti in materia di legislazione ambientale. Durante l’esperienza romana  gli studenti dell’Artistico hanno infatti avuto la grande opportunità di partecipare a sessioni di formazione coordinate dalla dottoressa Michela Fonte che segue l’attuazione del Concorso, tra cui una lectio magistralis sulla Costituzione e sulla storia dei sistemi costituzionali tenuta da Massimo Martinelli, capo della Comunicazione Istituzionale del Senato.

Durante la prima giornata hanno inoltre visitato i palazzi del Senato tra cui la storica sala della Costituzione, mentre nella seconda giornata hanno sia esposto con grande successo l’indagine risulta vincitrice del concorso che avuto l’opportunità di fare domande dirette ai senatori della commissione Ambiente. Infine sono stati singolarmente premiati dalla vicepresidente del Senato, Castellone,  che ha manifestato il desiderio di far visita alla Locride e all’Istituto scolastico dopo aver ascoltato i ragazzi.

«È stata una esperienza davvero unica – ha dichiarato la dirigente scolastica dell’Oliveti-Panetta – che ci ha emozionato nell’ascoltare con quale passione gli studenti hanno presentato il loro lavoro, mostrando il volto di una Locride competente e desiderosa di futuro. Un particolare ringraziamento va ai docenti che hanno seguito tutto il progetto e al prof. Mollace che ha proposto al collegio docenti la partecipazione al concorso della classe dell’artistico». (ab)

Il sindaco Versace (Metrocity): Liceo Artistico e Istituto d’Arte patrimonio da tutelare

Il sindaco f.f. della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Carmelo Versace, ha evidenziato come «l’Istituto d’Arte e il Liceo Artistico rappresentano, non soltanto per la Città metropolitana ma credo per l’intera Calabria, un patrimonio che ritengo debba essere tutelato e, sotto alcuni punti di vista, raccontato meglio rispetto ancora a quanto di storico e di bello riesce a produrre».

«Oggi – ha aggiunto – abbiamo avuto modo di avere un importante confronto non soltanto con la dirigente, ma anche col corpo docenti, con il personale Ata, con gli studenti, proprio per verificare lo stato di avanzamento dei lavori di riqualificazione strutturale avviati dalla Città metropolitana».

«C’è la necessità – ha evidenziato – di un’attenta programmazione degli interventi per ridare decoro ai laboratori didattici, linfa vitale per i tanti studenti che frequentano i due istituti. Il Preti-Frangipane rappresenta un’eccellenza dell’offerta formativa della Città metropolitana reggina e della Calabria, tra i migliori d’Italia, che va tutelato come identità culturale e rilanciato anche per via di un museo di assoluta importanza storica e artistica».

«Come istituzioni dobbiamo impegnarci a trovare maggiori fondi per renderlo sempre più appetibile agli studenti e contribuire al rilancio dell’offerta formativa. In questo caso – ha concluso Versace – ci sentiamo di ribadire la nostra vicinanza al corpo docente, alle famiglie e alla dirigenza». (rrc)

CROTONE – Due studentesse dell’Artistico premiate con il Chiara Lubich

Venerdì 12 maggio alle 10.00 si è svolta la cerimonia di premiazione del concorso indetto dal centro Chiara Lubich dal titolo “Una città non basta. Chiara Lubich cittadina del mondo-terza edizione”, durante la quale due alunne del liceo artistico di Crotone, Veronica Vito e Tiffany Melicchio, hanno avuto una menzione speciale per le loro opere.

Le giovani artiste hanno partecipato con due dipinti molto significativi: “Le mani della pace” di Veronica Vito e “La marcia della pace” di Tiffany Melicchio. Entrambe allieve della prof.ssa e artista Mariangela Parisi, docente di discipline pittoriche al liceo artistico di Crotone, hanno testimoniato con le loro opere una grande sensibilità verso i temi trattati e una padronanza sapiente dell’espressione e della tecnica pittorica utilizzata.

«Una grande soddisfazione per le alunne e per l’istituto – ha dichiarato la dirigente scolastica, dott.ssa Annamaria Maltese dell’Iis Pertini–Santoni, presente alla cerimonia – siamo orgogliosi del riconoscimento ottenuto. Il liceo artistico Pertini–Santoni di Crotone presente sul territorio da ben 19 anni, ha la capacità e la competenza per regalare alla città grandi seppur giovanissimi talenti, grazie alla dedizione e alla sincera vocazione dei docenti che si spendono con passione, ogni giorno, per conseguire tali risultati».

SQUILLACE (CZ) – Al Liceo Artistico l’open Day Art Exhibition

Oggi e il 19 gennaio, al Liceo Artistico di Squillace Lido è in programma Open Day Art Exhibition. Si tratta di evento in cui la scuola  si trasforma in una galleria d’arte e le classi diventano sale espositive a tema, pronte ad accogliere i lavori dei giovani studenti dell’indirizzo Design.

In entrambe le date, dalle ore 16:00 alle ore 18:30, sarà possibile visitare la mostra e ammirare gli elaborati prodotti, in un percorso che si snoda tra opere pittorico-scultoree, progetti di design e gioielli realizzati nei laboratori del Liceo.

L’evento punta a far conoscere la realtà e l’offerta formativa del Liceo Artistico per fornire il giusto supporto nella scelta dell’indirizzo di studi. Nei due giorni sarà possibile, per gli studenti eventualmente in entrata, partecipare a dei laboratori a tema e sperimentare le diverse tecniche artistiche, guidati dai docenti di indirizzo e dagli studenti.

Il Liceo è ubicato nel comune di Squillace Lido, in viale dei Normanni: la sua posizione strategica permette di raggiungere facilmente la scuola dalle diverse località di provenienza.

L’offerta formativa, caratterizzata dagli indirizzi di Design del gioiello e Architettura e ambiente, mira all’acquisizione di conoscenze e allo sviluppo di competenze spendibili efficacemente nel prosieguo degli studi universitari e nel mondo del lavoro. (rcz)

 

Sainato (FI): Grave chiusura Liceo Artistico di Siderno per carenze strutturali dell’edificio

Il consigliere regionale di Forza Italia, Raffaele Sainato, ha denunciato la chiusura del Liceo Artistico di Siderno per carenze strutturali dell’edificio, definendolo un fatto «grave e che indigna».

«Grave – ha spiegato – perché non è possibile che per tanti anni, compreso quello in corso, l’immobile sia stato tranquillamente utilizzato da studenti, docenti, personale amministrativo e tecnico e solo a pochissimi giorni dalla fine delle lezioni ci si accorga, d’improvviso, delle criticità costruttive, peraltro in un bene di recente realizzazione. Grave perché è inconcepibile assumere una decisione di questo tipo, senza offrire una soluzione alternativa valida, che non sia la didattica a distanza. Grave perché dopo roboanti e sbandierati annunci su finanziamenti in materia di edilizia scolastica, quell’edificio non è stato adeguatamente attenzionato e tutelato».

«La Città Metropolitana di Reggio Calabria e la maggioranza di sinistra che da anni la amministra – ha proseguito il consigliere regionale – non possono lavarsi le mani e lasciare la scuola al suo destino. Il Liceo Artistico di Siderno rappresenta un eccellenza per il territorio, un imprescindibile punto di riferimento per la formazione nelle arti figurative, l’architettura, l’ambiente e la grafica e non può essere bistrattato in questo modo. Faccio appello ai Consiglieri metropolitani, Pasquale Ceratti e Rudi Lizzi, affinché facciano sentire la loro voce a difesa di questa istituzione culturale e artistica e del territorio. Ma non solo, si facciano parte attiva e incisiva per comprendere, fino in fondo, le dinamiche della vicenda, chiarendo tempi e modi che hanno portato a questo drastico risvolto».

«Il tutto avvenga in tempi rapidissimi – ha evidenziato Sainato – perché a settembre le lezioni riprendano in modo regolare, sicuro e nella sede di Siderno. Dal canto mio nelle prossime ore prenderò contatti con l’assessore regionale all’Istruzione, Sandra Savaglio, per condividere un percorso che salvaguardi questa realtà scolastica nella sua storica collocazione a Siderno». (rrc)