SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) – L’incontro “Il sistema difensivo costiero tra la Marina di Catanzaro e Punta Stilo”

Domani pomeriggio, a Santa Caterina dello Ionio, alle 18.30, a Torre Sant’Antonio, è in programma l’incontro sul tema Il sistema difensivo costiero tra la Marina di Catanzaro e Punta Stilo nel Codice Romano Carratelli.

L’evento rientra nell’ambito del ciclo di incontri Uno Sguardo dalla Torre, che si propone di mostrare la realtà che ci circonda aprendo la struttura alla visita anche da parte di ospiti esterni. Quello sul Codice Carratelli è infatti il secondo incontro dopo l’inaugurazione dei Segnacoli dell’artista Alberto Timossi.

Torre Sant’Antonio è una delle circa 50 Torri Saracene ancora in buono stato, facente parte di un più ampio sistema difensivo della nostra costa di circa 350 costruzioni, presente anche all’interno del famoso “Codice delle Meraviglie di Romano Carratelli”.

Per l’occasione, inoltre, saranno esposte le Tavole del Codice Romano Carratelli e il reportage fotografico sulle torri costiere di Giuliano Guido.

La serata si aprirà con il saluto dell’Amministrazione di Santa Caterina dello Ionio che ha patrocinato l’evento. Introduce Angela Maida, presidente Italia Nostra “Paolo Orsi” Soverato – Guardavalle.

Intervengono Teresa Saeli (Fai Vibo Valentia) sul Codice Romano Carratelli; Il prof. Vincenzo Cataldo (Deputazione Storia Patria Calabria su Pirati, schiavi e torri costiere nel ‘600 calabrese; il prof. Giuseppe F. Macrì (Deputazione Storia Patria Calabria) su La difesa costiera nello Jonio fra la marina di Catanzaro e Punta Stilo, nelle immagini di ieri e quelle di oggi, e Giuliano Guido, fotografo escursionista sullo stato attuale delle torri costiere tra la marina di Catanzaro e Punta Silo.

In ottemperanza alle norme anti-Covid, l’iniziativa culturale che si svolgerà a partire dalle ore 18,30 si svolgerà all’aperto, osservando distanziamento e indicazioni igieniche previste. Inoltre, essendo a numero chiuso, sarà necessario dare conferma della partecipazione al n. 3930773954. (rcz)

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) – Il 4 luglio s’inaugura il progetto di scultura “Segnacoliper”

Il 4 luglio, a Santa Caterina dello Ionio, nella Dimora storica Torre Sant’Antonio, s’inaugura il secondo trittico dell’opera ambientale Segnacoli di Alberto Timossi, realizzata nel 2019 e tramutata in Segnacoliper.

Si tratta di un progetto di scultura diffusa sul territorio, da un’idea di Alberto Timossi con il progetto di geomapping a cura di Marco Badolato, in collaborazione con Fondazione G. Whitaker di Palermo, con Sapienza Università di Roma – Missione archeologica a Mozia e con Dimora Storica Torre Sant’Antonio e Lanificio Leo, che è fornito di geolocalizzazione per rintracciare le installazioni sul territorio, è caratterizzato da un QR code specifico per ognuna di esse, per migliorare la conoscenza dei siti che li accolgono. 

Nella lungimirante visione di un futuro collegamento con altri operatori culturali e imprenditoriali, in Italia e all’estero,si intende valorizzare il tessuto produttivo e imprenditoriale, con l’attenzione al sostenibile, accostando ad esso le realtà culturali, dai siti archeologici alle raccolte di arte contemporanea 

Durante l’inaugurazione del giorno 4 luglio interverrà l’archeologo Francesco Cuteri che dialogherà con l’artista sui temi della contemporaneità in relazione alle stratigrafie storiche. 

Successivamente verrà offerto un brindisi dalle Tenute Ferrocinto e un concerto del pianista Pasquale Morgante.

Il terzo trittico, infine, sarà inaugurato il 10 luglio al Lanificio Leo di Soveria Mannelli. (rcz)

 

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) – Il libro “In Media Stat Virus”

Oggi, alle 19.30, a Torre Sant’Antonio di Santa Caterina dello Ionio, l’imprenditore Massimiliano Capalbo presenta il suo libro In Media Stat Virus – Cronaca di una psicosi collettiva chiamata Covid 19.

L’evento apre la rassegna Uno sguardo dalla Torre, organizzato da Torre Sant’Antonio, e vedrà l’intervento di Giacomo De Rosa e del prof. Francesco Santopolo.

L’incontro, infine, avverrà rispettando le disposizioni per il Covid 19, ed è gradita la prenotazione al 3930773954.

La gran parte degli italiani ha vissuto, fortunatamente, l’esperienza col Sars-CoV-2 in maniera virtuale, attraverso la cronaca distorta veicolata da un sistema dell’informazione che ha da tempo smarrito etica e deontologia. Di fronte ad un evento prevedibile e previsto, quella che continua a definirsi la settima potenza mondiale si è trovata impreparata, sprovvista di strumenti, equipaggiamenti, competenze e buon senso.

In media stat virus è un diario straordinariamente profetico e illuminante che anticipa di alcuni mesi gli accadimenti e racconta come siano stati sufficienti 60 giorni di panico generalizzato per paralizzare un intero paese, scopertosi estremamente fragile e vulnerabile, e creare una crisi economica e sociale senza precedenti. Una testimonianza preziosa, che da voce a chi è stato costretto a subire decisioni irrazionali e antiscientifiche, che l’autore lascia come monito per le future generazioni. (rcz)

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) -#Vacanzaprotetta, l’offerta turistica degli operatori

A Santa Caterina dello Ionio, gli operatori rilanciano la loro offerta turistica con la formula #vacanzaProtetta, nella convinzione che «questa stagione calabrese possa e debba essere salvata».

Con la campagna #vacanzaProtetta – a cui hanno aderito la dimora storica e resort “Torre Sant’Antonio”, il villaggio “Riva del Sol”, il B&B “La Cuttura”, l’azienda agrituristica “La Sena”, la residenza “Domus Otiorum”, il B&B “Perla del borgo”; gli appartamenti di “Astonishing Calabria”, la casa vacanza “Home sweet home” ed il tour operator “Antoior Travel & Events” – sarà possibile prenotare subito un appartamento per il periodo estivo, senza caparra, e pagare l’acconto dopo la fine del lockdown.

La Calabria è, tra l’altro, una delle regioni che ha reagito meglio all’emergenza con pochissimi casi, tanto che, negli ultimi giorni, stanno già ricominciando ad arrivare le prime richieste dai turisti.
Le stime dell’Osservatorio sulla salute tra l’altro stimano l’assenza di nuovi casi in Calabria per i primi giorni di maggio: bisogna allo stesso tempo frenare la fretta di ripartire, ma comunicare un messaggio di speranza per l’estate alle porte.

La volontà degli operatori turistici del Comune di Santa Caterina dello Ionio è quindi quella di scommettere su una stagione che punta sulle sue spiagge ampie e sulla possibilità di vacanze con grandi spazi a disposizione di chi verrà in vacanza qui.

Santa Caterina dello Ionio si trova infatti nel comprensorio del nascente Distretto Turistico Regionale “Riviera e Borghi degli Angeli”: un’area che sta puntando molto sulla vacanza a dimensione umana dove il turista diventa un esploratore dei vasti e incontaminati territori del basso Ionio Calabrese. Un progetto che anticipa quelle che sembrano essere il modo di fare vacanza dei prossimi anni, ma che nasce da molto lontano: dall’esigenza di riscoprire delle tradizioni sane e a misura d’uomo.

«Alla luce dello stato di incertezza che caratterizza il particolare momento storico – ha dichiarato Stella Rudi, titolare dell’azienda agrituristica “La Sena” – abbiamo deciso di andare incontro a chiunque avesse voglia di trascorre una splendida vacanza a contatto con la natura, in aperta campagna, senza rinunciare alle acque cristalline del mar Ionio, dando la possibilità di prenotare la propria vacanza senza alcun vincolo di spesa. Pertanto non chiediamo alcuna caparra anticipata, solo la voglia di far rinascere la nostra splendida terra. Il calore del Sud vi aspetta!». (rcz)

S. CATERINA DELLO IONIO (CZ) – Incontro con il prof. Alberto Dambruso

Questa sera, a Santa Caterina dello Ionio, alle 19.00, ai giardini di Torre Sant’Antonio, incontro con il prof. Alberto Dambruso.

L’evento rientra nell’ambito degli incontri letterari di Torre Sant’Antonio, una delle circa 50 Torri Saracene ancora in buono stato facente parte di un più ampio sistema difensivo della nostra costa di circa 350 costruzioni presente anche all’interno del famoso “Codice delle Meraviglie di Romano Carratelli”.

A dialogare con il prof. Dambruso, SART, Graffiti writer.

Il Professor Alberto Dambruoso, docente dell’Accademia di Belle Arti di Frosinone, già direttore artistico dei BoCs a Cosenza e ideatore dei Martedì Critici a Roma, è autore dei libri BoCs art. Residenze d’artista e I Martedì Critici. La parola all’Arte. (rcz)

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) – La 2° edizione del concorso di pittura estemporanea

A Santa Caterina dello Ionio, a Palazzo di Francia, si è svolta la cerimonia di premiazione della seconda edizione del Concorso di pittura estemporanea.

L’evento s’inserisce nell’ambito della manifestazione culturale BorgoEstate2019.

La serata, condotta dalla giornalista e scrittrice Daniela Rabia, è stata allietata dall’Associazione musicale Livadìa, dai maestri Tony Samà e Daniela Tommaso Mellace. Ad accompagnarli nel terzo brano e sul finale Maria Mellace. 

Le opere sono state realizzate il 3 agosto nel borgo ispirandosi alla tematica del concorso “Il borgo: storia, arte e vita”. Il sindaco del Comune di Santa Caterina dello Ionio, Francesco Severino ha sottolineato in apertura che l’Amministrazione da lui guidata ha puntato sin dall’inizio sulla cultura, motore di rinascita dei luoghi.

Ha rammentato, altresì, l’importante appuntamento svoltosi il 27 luglio nel borgo alla presenza del Governatore Mario Oliverio, avente ad oggetto la nascita del polo culturale in questo paese ridente. L’assessore alla cultura e turismo Federica Carnovale ha, invece, posto l’accento sulla manifestazione BorgoEstate, un vero successo che valorizza, come il concorso di pittura, il binomio luoghi – bellezza.

A seguire la professoressa Angela Fidone, ordinaria dell’Accademia delle Belle Arti di Catanzaro e Presidente di giuria del concorso, ha spiegato ai presenti le finalità dello stesso e l’avv. Sandro Scoppa, Presidente della Fondazione Vincenzo Scoppa, ha sottolineato l’importanza della valorizzazione del territorio attraverso la cultura.

Presenti anche alla consegna dei premi le consigliere comunali Maria Criniti e Vincenzina Fiorenza.

Come ha precisato il sindaco Severino «Oggi di questo paese si parla dallo Stretto al Pollino». L’augurio, ha concluso la conduttrice Daniela Rabia, è «che se ne parli in Italia e altrove».

Tra gli scroscianti applausi ci si è dati appuntamento al prossimo anno per la II edizione del concorso di pittura estemporanea che nella volontà dell’amministrazione comunale va storicizzato. (rcz)

In copertina l’opera che si è classificato al primo posto al concorso di pittura estemporanea.

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) – “Il viaggio delle nuvole”

Questo pomeriggio, a Santa Caterina dello Ionio, alle 19.00, a Torre Sant’Antonio, Giusy Staropoli Calafati presenta il suo libro Il viaggio delle nuvole.

L’evento rientra nell’ambito degli incontri letterari organizzati dal Resort Torre Sant’Antonio.

Il libro è edito da Laruffa Editore.

Un romanzo in cui a decidere la direzione delle cose è il vento. Il solo responsabile del viaggio, quando non te lo aspetti, quando spira d’un tratto e non te ne accorgi. Il vento di mare che il primo luglio del ’98 spinge un veliero fino tagliare le acque di Riace. Il mare da cui sono riemersi i Bronzi, i Santi Medici e da cui arriva la gente nuova che con nomi e facce diverse, come esseri umani, concede a se stessa e a Riace, una seconda possibilità.

Un viaggio che porta sulle tracce di don Natale Bianchi, quelle del mugnaio Rocco Gatto ucciso dalla mafia. La strada di un sindaco curdo, Mimì, Mimmo Lucano, che nel mondo della repressione odierna, resiste, insiste accoglie e non respinge,perchè sa che rosso come il sangue è l’amore.
La scrittrice Giusy Staropoli Calafati, presentata dalla giornalista Genny Pasquino, ripercorrerà il percorso di speranza che ha accompagnato le varie fasi del piccolo centro di Riace, di cui ha parlato tutto il mondo. (rcz)

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) – Il libro di Francesco Bevilacqua

Oggi, a Santa Caterina dello Ionio, alle 19.30, presso i giardini del Resort Torre Sant’Antonio, Francesco Bevilacqua presenta il suo libro Le fantasticherie del camminatore errante.

L’evento, organizzato in occasione della Settimana della Restanza, rientra nell’ambito degli incontri letterari organizzati dal Resort Torre Sant’Antonio.

Conversa con l’autore Massimiliano Capalbo.

Il libro è edito da Rubbettino Editore.

Le fantasticherie del camminatore errante è un’affascinante narrazione di viaggi, che ci conduce per mano in terre favolose, ma anche nell’intimità più riposta di ciascuno di noi. Nella prima parte,

“Per una archeologia del cammino”, l’autore declina la sua personale idea del camminare come scavo, scoperta, preghiera, ascesi. In commossa consonanza con Rousseau, Hesse, Thoreau, von Humboldt, Wordsworth. La seconda parte, “Le erranze e le fantasticherie”, è un alternarsi di brevi racconti di viaggio e di riflessioni sulla vita, sui luoghi, sul creato, sull’uomo. Il risultato è un magma fluido, onirico, di paesaggi, avventure, emozioni, raccolti come nel diario di un pellegrino del Medioevo.

Un po’ monaco errante, un po’ sciamano, un po’ eremita, che anela ad una clausura nel tempio immaginifico delle montagne, delle valli, delle foreste. Tanto lontano dal mondo, eppure sempre nel cuore del mondo. (rcz)

SANTA CATERINA DELLO IONIO (CZ) – La nuova stagione letteraria 2019

Al via, venerdì 25 giugno, a Santa Caterina dello Ionio, presso i giardini di Torre Sant’Antonio, la Nuova stagione letteraria 2019.

Organizzata dalla Torre di Sant’Antonio, gestita da Marco Badolato, la rassegna comincerà con Francesco Bevilacqua, che presenterà il suo libro Fantasticherie di un camminatore errante. Dialoga con l’autore Massimiliano Capalbo, creatore del Parco Avventure “Ombre nel parco”.

I venerdì successivi, ospiti Walter Lazzarin, Ulderico Nisticò, Piergiorgio Iannacaro, Giusy Staropoli, Silvana Franco, Nicola Casile, Alberto Dambruoso, Piergiorgio. (rcz)