Sergio Cammariere: festa grande al porto di Catanzaro

Festa grande al porto di Catanzaro con Sergio Cammariere: una notte indimenticabile, da incorniciare e conservare nel cassetto dei ricordi. Al concerto di Sergio Cammariere  hanno partecipato oltre 10.000 spettatori che hanno riempito l’area portuale, assiepandosi persino sulla balconata del lungomare per assistere a quello che si è rivelato non solo un concerto, ma un’emozionante festa, un autentico tributo della Calabria ad uno dei suoi musicisti e artisti più amati in Italia e all’estero.

“Un musicista, compositore, autore e poeta, orgoglio della Calabria!”: con queste le parole di Ruggero Pegna ha presentato il Riccio d’Argento , opera dell’orafo Gerardo Sacco, assegnato a Cammariere, oscar dello spettacolo musicale dal vivo, Premio ai Migliori Live d’Autore dell’anno del suo storico Festival Fatti di Musica giunto alla 37° edizione. A consegnare il prestigioso riconoscimento sono intervenuti il Presidente del Consiglio Regionale Filippo Mancuso e l’Assessore Comunale al Turismo Antonio Borelli, in rappresentanza dell’Amministrazione Comunale che, con questo concerto, ha avviato nel migliore modo possibile il nuovo festival “Porto a Sud”. La serata è stata introdotta da Antonio Ursino di Carpe Diem, ideatore di “Sapore di mare”, il villaggio di promozione di eccellenze del territorio dotato di area concerti.

Un incrocio tra tre progetti suggellato col botto da un successo oltre ogni previsione. Un bagno di folla ha abbracciato Cammariere sin dalla sua entrata sul palcoscenico, accompagnando ogni brano con cori, applausi, ovazioni, fino ad una emozionante e lunghissima standing ovation spontanea alla consegna del premio. Immagini che resteranno indelebili nella memoria di chi ha partecipato, ma anche dello stesso artista e dei suoi straordinari musicisti: Amedeo Ariano alla batteria, Luca Bulgarelli al contrabasso e Daniele Tittarelli al sassofono. Seduto dietro al fedele pianoforte, compagno delle sue innumerevoli composizioni, Cammariere ha sfoderato un live di eccezionale e virtuosa musica vera, in tempi in cui autotune e basi hanno fatto dimenticare cosa siano strumenti e grandi musicisti.  In due ore di concerto sono arrivati molti dei successi della sua ricca discografia, da  “Cantautore piccolino” a “Dalla pace del mare lontano”, spaziando dal cantautorato più classico al pop, al jazz, con improvvisazioni e momenti che solo grandi musicisti possono offrire al loro pubblico. Con i diecimila a cantare l’ormai storica hit “Tutto quello che un uomo”, che lo fece esplodere al Sanremo 2003, il Porto è diventato un immenso coro in una notte davvero magica, accesa da brani che oramai fanno parte della storia della canzone d’autore italiana, come ha confermato anche la grande Mina che ha inserito questo brano nel suo album “Ti amo come un pazzo”.

Impossibile, a concerto terminato, non ripensarci e tornare sul palcoscenico all’incalzante richiesta di bis. Così sono arrivati altri due brani, con la poetica “Vita da Artista” a scrivere la parola fine ad un live memorabile. Nel backstage, foto e autografi fino a tarda notte. “Serata bellissima, che porterò per sempre con me, grazie a tutti!”, ha affermato il cantautore visibilmente emozionato.

Con “Porto a Sud” e “Sapore di mare”, inseriti nel più ampio e ricco programma di eventi “Vento d’Estate”, in collaborazione con le esclusive di Fatti di Musica, il Comune di Catanzaro e l’Associazione Carpe Diem, intendevano rafforzare l’immagine e la promozione del quartiere marinaro e, già dal debutto, l’obiettivo è stato pienamente centrato, come hanno sottolineato con soddisfazione Mancuso, Borelli e Ursino. La doverosa festa alla “Bandiera Blu 2023” del capoluogo è iniziata nel modo migliore. “Porto a Sud” ha visto domenica il concerto di Joe Bastianich e La Terza Classe e stasera (lunedì) con l’Orchestraccia, tutti ad ingresso libero, per concludersi a termine del concerto con un grande spettacolo pirotecnico di benvenuto al Ferragosto. Nell’area adiacente a quella dei live è stato allestito un elegante Food Village. Il Festival è realizzato con il contributo dei Flag e della Presidenza della Regione Calabria. (rs)

(La fotografia è di Massimiliano Natale)

CATANZARO: IL FESTIVAL D’AUTUNNO CELEBRA LA CALABRIA

11 agosto – La XVI edizione del Festival d’Autunno di Catanzaro, ideato e guidato da Antonietta Santacroce, presentato ieri nel capoluogo, costituisce un motivo d’orgoglio per tutta la Calabria. È una manifestazione diventata ormai matura che proietta sulla Calabria una grande luce di attenzione, a livello internazionale: è un appuntamento importante, con ospiti ugualmente di grande rilievo, la cui personalità riflette lo spirito di una riscossa culturale e di un fermento inarrestabile. Catanzaro e tutta la Calabria esprimono un potenziale di cultura che viene raccolto e celebrato in tutto il mondo: la musica, i libri, il cinema, il teatro, sono strumenti di diffusione della conoscenza, ma altresì risultano una ribalta straordinaria che attrae interesse e attenzione verso una terra che ha una storia millenaria ed è in grado – nei fatti – di scrivere presente e futuro nel solco della larghissima tradizione culturale che contraddistingue questo importante pezzo di Sud.
E, non a caso, il bel programma ideato dalla Santacroce parte proprio dalla Calabria, con due rappresentanti significativi di questa terra: Loredana Berté (che apre il 20 settembre) e Sergio Cammariere. Due calabresi che hanno scritto bellissime pagine nel mondo della musica leggera e costituiscono gli ideali rappresentanti di una continuità culturale che la Calabria continua, efficacemente, a proporre e mantenere. Questi protagonisti sono il simbolo del grandissimo talento dei figli di Calabria, non soltanto nella musica, ma anche nell’arte (Rotella), nella scienza (Dulbecco), nella letteratura (qui l’elenco diventa lunghissimo), nella politica. La Calabria è terra di emigrazione, adesso soprattutto intellettuale, ma i suoi figli le rendono, orgogliosamente, il giusto tributo d’onore. E sono gli eventi come il Festival di Antonietta Santacroce che ce lo fanno, meritoriamente ricordare. (s)

IL FESTIVAL. Un’alma brasileira” caratterizza questa XVI edizione del festival d’Autunno (Brasile-Calabria: terre di emigrazione e di accoglienza) , con personaggi di grande rilievo artistico come Toquinho (un’anteprima il 30 agosto nel Complesso Monumentale del San Giovanni, con un concerto gratuito, e poi lo spettacolo al Politeama il 6 ottobre) per un viaggio “carioca” straordinario tra choro, samba e bossanova. Il cartellone rivela anche il nome di Stefano Bollani (8 novembre) e molti eventi culturali di contorno.

Svelata la XVI edizione del Festival d'Autunno

Sarà un "alma brasileira" quella che caratterizzerà la XVI edizione del Festival d'Autunno, presentato ieri nella sala giunta della Camera di Commercio di Catanzaro. Il direttore artistico Antonietta Santacroce spiega il programma di questa stagione che si preannuncia davvero entusiasmante!

Pubblicato da Festival D'Autunno su Venerdì 10 agosto 2018

Perché Loredana Berté? «Ci sono artisti – dice il direttore artistico della rassegna, Antonietta Santacroce – che lasciano tracce indelebili della loro presenza grazie al carisma e alla forte personalità che possiedono. Loredana Berté è indubbiamente tra questi. Ho sempre desiderato riproporla al pubblico del Festival per far rivivere loro le vibrazioni suscitate dal memorabile concerto tenuto in occasione dei suoi quaranta anni di attività. Un ritorno gradito questo della cantante di Bagnara Calabra che inaugurerà una ennesima stagione che si preannuncia ricca di interessanti proposte».
Con la partecipazione al Festival d’Autunno Loredana Berté concluderà il suo “Amiche sì! Summer Tour” che sta raccogliendo grande successo di pubblico. (rcz)

FATTI DI MUSICA: L’11 AGOSTO SERGIO CAMMARIERE A CIRELLA

6 agosto – Sabato 11 agosto a Cirella di Diamante (CS) il concerto di Sergio Cammariere per la rassegna “Fatti di Musica” promossa e organizzata da Ruggero Pegna. L’attesissimo concerto si svolgerà in un’altra straordinaria Area Archeologica calabrese, quella dei Ruderi di Cirella Antica del comune di Diamante. In uno dei teatri all’aperto più belli d’Europa, con vista mozzafiato sul Tirreno, il cantautore crotonese Sergio Cammariere si esibirà con la sua band di eccezionali musicisti: Amedeo Ariano, batteria, Luca Bulgarelli, contrabbasso, Bruno Marcozzi, percussioni, Daniele Tittarelli, sax. Per lui, sarà l’unico concerto estivo nella sua amata regione.

Sergio Cammariere con la sua band

Dopo il concerto di Cammariere a Cirella, nuovo trasferimento del Festival in un’altra location incantevole, la centralissima Piazza Duomo  di Reggio, per due attesissimi appuntamenti unici in Calabria: venerdì 17 agosto l’esplosivo “DYC Tour2018” dei Negrita e domenica 19 agosto il concerto di Roberto Vecchioni.
La band aretina, che presenterà un mega show davvero imponente, sarà premiata come band dell’anno, mentre a Roberto Vecchioni sarà consegnato il Premio del Festival nella sezione  “Miti della musica d’autore italiana”. Per i due eventi, la Piazza sarà completamente delimitata e sarà consentito l’accesso all’interno solo ai possessori dei biglietti. Per il concerto del cantautore milanese sarà anche allestita una platea a sedere con posti numerati, che trasformerà Piazza Duomo in un grande teatro all’aperto. Entrambi i concerti sono realizzati in sinergia con il Festival “Alziamo il Sipario” dell’ Assessorato alla Cultura del  Comune di Reggio, nell’ambito del progetto “Reggio Live Festival”.
Dopo la parte estiva, “Fatti di Musica” ripartirà nei giorni 30 novembre e 1 dicembre  dal Palacalafiore di località Pentimele con il ritorno a Reggio Calabria, dopo dieci anni, dell’Opera musicale “La Divina Commedia” di Marco Frisina, con la regia di Andrea Ortis, una grande cast e la voce narrante di Giancarlo Giannini. Previsti due spettacoli serali alle ore 21 e due matinée per le scuole alle ore 10.15.
La chiusura di “Fatti di Musica 2018” è affidata al Musical originale Flashdance: 1 dicembre al Teatro Rendano di Cosenza, 4/5 dicembre al Teatro Politeama di Catanzaro e 7/8 dicembre al Teatro Cilea di Reggio Calabria.
«Fatti di Musica – ha dichiarato l’ideatore e direttore tecnico-artistico Ruggero Pegna – da 32 anni è il grande spettacolo in Calabria, uno dei festival più ricchi di eventi e di maggior qualità artistica del panorama nazionale, unico del genere per il suo storico premio ai migliori live d’autore,  innovativo per le sue molteplici interazioni e per avere come sede di svolgimento l’intera Calabria, con alcuni dei beni culturali e delle location più belle dell’intero Paese. Ancora una volta, apriamo nuovi spazi per la musica, come Piazza Duomo di Reggio che ospiterà il megaconcerto dei Negrita, per poi trasformarsi in teatro all’aperto con Roberto Vecchioni. Con la Città di Reggio e il suo Assessorato alla Cultura si stanno realizzando eventi davvero speciali. Mi auguro che il pubblico, come sempre, sia il vero protagonista!». (rs)

Il videopromo per il concerto di Cammariere:

Sergio Cammariere in concerto-Teatro dei Ruderi a Cirella Cs

#SERGIOCAMMARIERE in concerto sabato 11 agosto-TEATRO DEI RUDERI di Cirella (Cs).Sul palcoscenico Sergio Cammariere e la sua band: Amedeo Ariano, batteria, Luca Bulgarelli, contrabbasso, Bruno Marcozzi, percussioni, Daniele Tittarelli, sax. Prezzi dei biglietti: euro 35 poltrona numerata, euro 25 gradinata, punti Ticketone (Prevendite di zona – Diamante: Suoni e Ultrasuoni di Alfredo Pagano, lungomare, tel. 098581770; Edicola di Rossella, piazzetta di Cirella, tel. 3299769273. Cosenza: Inprimafila, via Marconi n. 140, tel. 0984795699; Lamezia Terme: Uffici Pegna, c.so G. Nicotera n. 237, tel. 0968441888; Scalea: Candy Sweet Jewelry, via Michele Bianchi n. 55, tel. 3299769273). Info: 0968441888 www.ruggeropegna.it – #FattidiMusica sabato 11 agosto a #Cirella!

Pubblicato da Suoni e Ultrasuoni – Musicheria E Libreria su Domenica 5 agosto 2018