;
Commercio Virtuoso

‘Commercio Virtuoso’ apre la sua piattaforma di e-commerce anche alla Calabria

Commercio Virtuoso, la piattaforma di e-commerce italiana nata a marzo durante il lockdown, ha aperto le iscrizioni per produttori e negozianti per 10 città in Calabria, tra cui Reggio, Cosenza, Lamezia Terme e Acri.

Si tratta di un progetto ideato dal giovane ingegnere Gabriele Conti Taguali, con l’obiettivo di fornire un canale di vendita online a tutte quelle attività costrette alla chiusura per effetto del Dpcm che, a sei mesi dal lancio, aggrega oltre 200 attività commerciali in tutta Italia, produttori del Made in Italy ma soprattutto commercianti di prodotti di largo consumo.

«L’idea di un marketplace – ha spiegato Conti Taguali – fatto di soli imprenditori italiani mi è venuta guardando le molte interviste al Tga tanti piccoli negozianti, costretti ad abbassare la saracinesca, che non sapevano come arrivare a fine mese. Mi ha poi molto colpito come, spontaneamente, siano nate catene di solidarietà che hanno permesso all’Italia di andare avanti e stringersi ancora più forte».

«Ho pensato – ha aggiunto – che tutto questo dovesse essere supportato anche da scelte e possibilità di consumo consapevole. L’idea di Commercio Virtuoso è quella di andare in contrasto con gli algoritmi che controllano piattaforme come Amazon che favoriscono i prodotti al prezzo più basso, con i profitti più alti spesso da venditori che risiedono al di fuori del nostro paese. Così è nato il concetto di “Acquistare locale per sostenere persone”».

«L’obiettivo di sviluppare più a fondo il nostro marketplace in alcune aree metropolitane – ha proseguito l’ideatore di Commercio Virtuoso – è legato principalmente al traffico dei pacchi che la nostra piattaforma sta generando. Oggi stiamo consegnando prodotti anche di uso comune da nord a sud e viceversa che sommano più di 2 milioni di chilometri l’anno su gomma. Il principio del sostegno ai produttori e ai commercianti italiani, che è il cardine del progetto, non può esimere dai valori della sostenibilità ambientale che abbiamo molto a cuore».

«Riuscire ad avere il prodotto in prossimità del cliente – ha spiegato – non solo ci permetterà di ridurre del 60% l’impatto ambientale legato alla consegna dei nostri prodotti ma darà ancora più supporto alla realizzazione dell’obiettivo primario del progetto e cioè quello del supporto ai commercianti di prossimità».

In questa fase di espansione nelle dieci città calabresi selezionate, si procederà a video incontri con i soggetti interessati alla  vendita online per capire come integrare al meglio vendite offline e online in ciascuna realtà.

«Commercio Virtuoso – ha spiegato ancora Conti Taguali – è una piattaforma con un’anima, una piattaforma democratica che mette al primo posto la formazione dei venditori e l’assistenza ai venditori meno esperti. Tutto ciò senza perdere di vista l’attenzione sul cliente finale. L’obiettivo è quello di formare i venditori e farli recuperare il terreno perso sui temi dell’online. Lo facciamo già, tutti i giorni, intrattenendo un rapporto ancora umano con chi rende grande la nostra piattaforma: i venditori e i produttori che danno lavoro a giovani e famiglie nel nostro paese».

Tutti i commercianti e i produttori di Commercio Virtuoso, infatti, possono realizzare gratuitamente una vetrina online personalizzata con la propria immagine e i propri prodotti in vendita.

«Non costa nulla per i commercianti – ha concluso – creare il proprio negozio virtuale e iniziare a vendere online. Mentre i colossi dell’e-commerce chiedono spese di sottoscrizione mensili e commissioni che arrivano fino al 30% noi chiediamo ai commercianti di corrispondere per ciascuna vendita una percentuale del 3% che serve esclusivamente a coprire i costi dei sistemi di pagamento e della piattaforma». (rrm)