CAMIGLIATELLO SILANO (CS) – Successo per gli Adultissimi di Conflenti

Successo a Camigliatello Silano per la gita organizzata dalle Associazioni Una Voce Tante Voci e Centro Studi Futura. Protagonisti di questa giornata emozionante gli Adultissimi di Conflenti che, accompagnati da giovani volontari, hanno vissuto un’esperienza che ha unito generazioni diverse in una giornata all’insegna della condivisione e della cultura.

La prima tappa del viaggio li ha condotti a San Giovanni in Fiore, dove hanno avuto l’opportunità di visitare l’antica abbazia Florense, un luogo di grande valore storico ed architettonico, edificata nel lontano 1215. Questa visita ha permesso agli anziani di riscoprire la loro storia e condividere con i giovani volontari la bellezza di questo sito storico.

Il viaggio è poi proseguito verso Camigliatello Silano, una località montana situata nella Sila Grande, nel comune di Spezzano Albanese. Qui, i partecipanti hanno potuto godersi una rilassante passeggiata per le suggestive vie di questo borgo turistico. Camigliatello Silano è noto per la sua bellezza naturale e la vivace scena commerciale che offre prodotti tipici silani, dando l’opportunità agli anziani di acquistare prelibatezze locali, compresi i rinomati prodotti caseari.

La giornata ha raggiunto il suo culmine con un delizioso pranzo presso il ristorante tipico “La Pignanella”, dove il maestro Giuseppe Gallo ha animato l’atmosfera con canti e suonate tipiche calabresi. Questa esperienza musicale ha scatenato il divertimento, con volontari e Adultissimi che si sono uniti in danze tradizionali sulle note coinvolgenti della musica calabrese.

Ma il vero spirito di questa gita va oltre il paesaggio pittoresco e il buon cibo. L’importanza dello scambio intergenerazionale è stata sottolineata dai dirigenti delle due associazioni. Questa giornata ha rappresentato un’occasione preziosa per unire la memoria storica degli anziani con la vita contemporanea dei giovani. È un’opportunità per condividere storie, esperienze e tradizioni, creando un ponte tra le generazioni e consolidando i legami tra la comunità.

In definitiva, la gita a Camigliatello Silano organizzata da “Una Voce Tante Voci” e il “Centro Studi Futura” è stata un’iniziativa che ha reso omaggio alla storia e alla cultura calabrese, mentre ha promosso l’importanza del dialogo intergenerazionale. Queste esperienze aiutano a mantenere vive le radici della comunità e a costruire legami durevoli tra le diverse generazioni, dimostrando quanto possa essere preziosa la condivisione di esperienze e tradizioni tra giovani e anziani. (rcs)

CAMIGLIATELLO SILANO (CS) – Tutto pronto per la Festa della Madonna Assunta

Prendono il via domani, a Camigliatello Silano, i festeggiamenti per la Festa della Madonna Assunta, organizzata dal Parroco padre Raffaele Di Donna insieme al comitato festa della parrocchia con il patrocinio del Comune di Spezzano della Sila e in programma fino al 15 agosto.

Anche quest’anno si respirerà l’aria di festa grazie alle luminarie presenti sul corso principale del paesino montano che saranno accese fino alla fine dei festeggiamenti.

Si inizia con la parte liturgica alle 18. A coordinare le celebrazioni sarà il parroco Padre Raffaele Di Donna, insieme ad altri sacerdoti che celebreranno. Il primo agosto ci accompagnerà nelle meditazioni mons. Leonardo Bonanno. Il 2 agosto don Raffaele Di Donna, il 3 agosto don Pasquale Panaro. Dal 4 al 6 agosto ci accompagnerà nelle meditazioni don Luca Perri sul “Senso della Preghiera”. Sempre il primo agosto inizieranno gli eventi musicali e gli spettacoli. Alle 19.30 sfilata e spettacolo del gruppo Sbandieratori Besidias.  Mercoledì 2 agosto alle 19 A Barracchella ‘E Muccune (poesie e prose in vernacolo) di Rinaldo Salatino. Il 5 agosto alle 21.15 spettacolo musicale con i Taranta Folk su corso principale di Camigliatello. (rcs)

 

CAMIGLIATELLO (CS) – Grazie a Be Alternative arrivano in Sila Nu Genea e Baustelle

Sarà il Parco Nazionale della Sila ad ospitare la due giorni di musica, arte e natura, cuore pulsante della XIV edizione di Be Alternative Festival, kermesse promossa dall’Associazione Be Alternative e punto di riferimento a Sud nella mappa dei più importanti eventi live open-air dedicati alla scena musicale contemporanea. Un festival diventato negli anni un appuntamento di calibro nazionale e internazionale per la musica dal vivo in Calabria e la valorizzazione in chiave turistico-culturale del territorio di riferimento.

Negli incantevoli scenari dell’Altopiano Silano, sabato 29 e domenica 30 luglio in arrivo una due giorni unica, in programma sulle rive del Lago Cecita, a Camigliatello Silano (CS), in una splendida venue completamente immersa nella natura, nei pressi della chiesetta di San Lorenzo e a pochi chilometri di distanza dal centro visite Cupone.

Nella prima giornata saliranno al tramonto sul palco i Nu Genea, progetto artistico dei musicisti/dj Massimo Di Lena e Lucio Aquilina, la cui ispirazione nasce da un’indagine storiografica sulla musica dance fin dai suoi primi passi e seguendo poi le rotte musicali del mondo. Dalla Napoli sotterranea al Bar Mediterraneo: nel cuore verde della Sila la live band dei Nu Genea porterà sul palco un’originale equazione groovy completamente pervasa da disco, funk, boogie, elettronica, dub, folk e molto altro. In apertura il funk-soul dei The Tangram e in chiusura il dj set della dj messicana Coco Maria.

Ad aprire la seconda giornata la giovane cantautrice toscana Emma Nolde, una delle voci più interessanti del nuovo panorama musicale italiano; spazio poi a Dente, una delle colonne portanti del cantautorato più puro degli ultimi 15 anni, fresco di uscita discografica con “Hotel Souvenir”. In chiusura di giornata i Baustelle: band iconica dell’alternative italiano, che torna a distanza di cinque anni dall’ultimo disco con “Elvis” il loro nono album in studio. Un lavoro che guarda alle loro origini ma con gusto rivolto sempre alla scoperta del contemporaneo: raffinati, veri, credibili. Canzoni che si muovono lungo sonorità inesplorate e si mischiano sapientemente alla sensibilità costitutiva della band, il cui risultato è una forma di glam rock tipicamente baustelliana.

Previste in questo appuntamento per il pubblico la possibilità di godere di itinerari naturalistici di assoluta bellezza all’interno del Parco Nazionale della Sila: visitare il giardino geologico, l’orto botanico, il Museo del Lupo e il Museo dell’Albero, i recinti faunistici, senza dimenticare i percorsi eno-gastronomici rigorosamente a km 0 all’interno dell’area food promossa da Gal Sila.

Be Alternative Festival si conferma un appuntamento imperdibile e unico in la Calabria, che rinnova anno dopo anno la sua formula vincente: quella di essere un festival fortemente evocativo che attraverso un percorso itinerante porta la musica dal vivo nei luoghi più suggestivi del territorio, costruendo veri e propri itinerari fra arte, natura, scoperta dei luoghi. (rcs)

Calabria Film Commission: La Sila protagonista con il film “Home education”

La Sila è protagonista con il film Home Education prodotto dalla Warner Bros Entertainment Italia, Indiana Production e BlackBox Multimedia, con il supporto di Calabria Film Commission e SquareOne Production.

Il Film è realizzato con il sostegno della Fondazione Calabria Film Commission – Programma di Azione e Coesione (PAC) Regione Calabria avviso pubblico 2022 per l’Audiovisivo.  Le vendite internazionali saranno gestite da SquareOne e il film verrà distribuito nelle sale italiane da Warner Bros. Pictures.

Il Film vanta un cast internazionale che vede come protagonisti Julia Ormond (Vento di Passioni, Reunion, Ladies in Black), Lydia Page (Blue Jean) e Rocco Fasano (SKAM Italia). Il regista-scrittore italiano, di base a Londra, Andrea Niada ha sviluppato la sceneggiatura del lungometraggio partendo dal suo cortometraggio di diploma alla London Film School, acclamato dalla critica.

Sinossi: Fino a che punto si può spingere il delirio di una mente isolata, privata di qualsiasi contatto con il mondo reale?

Rachel è un’adolescente cresciuta in una casa isolata nei boschi, istruita secondo i principi di un culto esoterico di cui la sua famiglia è seguace. Alla morte del padre Philip, l’oppressiva madre Carol costringe la figlia a vivere con il cadavere, priva di contatti con il mondo esterno, ad eccezione di alcune brevi incursioni esoteriche nel bosco circostante, nella convinzione che il corpo senza vita si rianimi. Ma se dentro la casa tutto scorre secondo le rigide regole di Carol, fuori la sparizione di Philip desta sospetti ed ecco che nella folle tranquillità di quella casa si palesa Dan, un ragazzo che inizia un’amicizia con Rachel, ma che per la madre Carol rappresenta una severa minaccia.

Il cast tecnico include: Direttore della Fotografia Stefano Falivene (Still Life, Pasolini), Scenografie Marcello Di Carlo (La mafia uccide solo d’estate), Costumi Sara Fanelli (La caccia), Montaggio Matteo Bini (Top Boy, Prevenge) e Musiche Originali di Andrea Boccadoro (Violation). 

Post-produzione e VFX a cura di Proxima Milano (Curon).

Daniel Campos Pavoncelli, Marco Cohen, Benedetto Habib e Fabrizio Donvito producono per Indiana Production (L’ultima notte di Amore, Ella & John – The Leisure Seeker), Giuliano Papadia e Chiara Cardoso per BlackBox (This Time Next Year). Alex Proyas (Dark City) e Al Munteanu (Hinterland, The keeper – la leggenda di un portiere, Vostro Onore) partecipano in qualità di Produttori Esecutivi. 

Andrea Niada ha dichiarato: «Questo film è un lavoro collettivo di passione, creatività e dedizione. Mi sento incredibilmente grato per l’opportunità di collaborare con un cast e una troupe così talentuosi e generosi, che stanno dando il massimo per dare vita a questa visione. L’accattivante bellezza della Regione Calabria, con i suoi paesaggi aspri e i suoi boschi selvaggi, è stata una fonte di ispirazione durante tutto il processo di lavorazione del film e sicuramente tornerò a girare qui!».

Square One: «Alle persone ansiose piacciono i film ansiogeni, in particolare quelli in cui accade qualcosa di strano in una soffitta. Ecco perché siamo stati attratti da questo progetto fin dall’inizio, perché il film, sotto la direzione creativa di Andrea Niada, ha il cuore e l’anima di una dinamica familiare con un occhio molto attento a incutere un senso di terrore. Home Education ha il DNA per essere un successo». (rcs)

CAMIGLIATELLO SILANO (CS) – Sabato l’intitolazione del Centro Sociale Ase a Mons. Nolè

Sabato 22 aprile, alle 18, si terrà la cerimonia di intitolazione del Centro Sociale Ase a mons. Francesco Nolè, il compianto vescovo dell’Arcidiocesi di Cosenza – Bisignano. Nel corso dell’evento sarà scoperta una targa offerta dal Convegno di cultura Maria Cristina di Savoia della presila, con la presenza della presidente Luigia Granata e dei soci. Seguirà la celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Giovanni Checchinato.

Costruito con le offerte del popolo e all’interessamento di padre Vittorino, questa struttura ha accolto nel tempo convegni culturali-sociali; presentazioni di numerose pubblicazioni…Il parroco attuale don Raffaele ha ritenuto opportuno riprendere la centralità di questa struttura nella vita dei camigliatellesi e farla rivivere facendola vivere a partire da adulti, giovani e ragazzi e per questo motivo dare anche un esempio a tutto questo e cioè ripartire da una figura come quella del vescovo Francesco Antonio Nolè che tanto ha amato la nostra terra, una persona umile che incarnava lo spirito francescano, quello alla quale la nostra parrocchia si rifà da ormai sessant’anni.

«Il vescovo – si legge in una nota – che incarnava lo spirito di San Francesco d’Assisi e allo stesso tempo del bambino Gesù nato a Betlemme, e meritava un ricordo che partisse proprio dalla sua Diocesi che ancora lo piange e si rivolge a lui per intercedere presso il Padre Celeste, il padre di tutti».
Parteciperà il coro “Regina Caeli” di San Pietro in Guarano, diretto dal maestro Fabrizio Marsico. Inoltre sempre presso il centro sociale sarà anche inaugurata la Sila in Miniatura, una riproduzione di tutti i posti più significativi e suggestivi della nostra Sila. Come la chiesetta di Campo San Lorenzo, il treno a vapore  e la chiesa di SS. Roberto e Biagio. Un progetto che sarà sempre in aggiornamento e ampliamento. L’Italia in miniatura è stata fortemente voluta dal parroco di Camigliatello, Raffaele Di Donna ed è stato realizzata dall’artista Francesca Altimari. (rcs)

CAMIGLIATELLO SILANO (CS) – Il 21 gennaio s’intitola il Centro Sociale a mons. Nolè

Sabato 21 gennaio, a Camigliatello Silano, alle 16, il Centro sociale adiacente la Parrocchia dei SS. Roberto e Biagio, sarà intitolato al compianto Mons. Francesco Antonio Nolè, vescovo dell’Arcidiocesi di Cosenza-Bisignano.

Nel corso dell’evento sarà scoperta una targa offerta dal convegno di cultura Maria Cristina di Savoia della Presila, con la presenza della presidente Luigia Granata e dei soci. Seguirà la celebrazione Eucaristica presieduta da Mons. Giuseppe Piemontese, vescovo della Diocesi di Cosenza – Bisignano.

Costruito con le offerte del popolo e all’interessamento di padre Vittorino questa struttura ha accolto nel tempo convegni culturali-sociali; presentazioni di numerose pubblicazioni…Il parroco attuale don Raffaele ha ritenuto opportuno riprendere la centralità di questa struttura nella vita dei Camigliatellesi e farla rivivere facendola vivere a partire da adulti, giovani e ragazzi e per questo motivo dare anche un esempio a tutto questo e cioè ripartire da una figura come quella del vescovo Francesco Antonio Nolè che tanto ha amato la nostra terra, una persona umile che incarna lo spirito francescano, quello alla quale la nostra parrocchia si rifà da ormai sessant’anni.

Il vescovo che incarna lo spirito di San Francesco d’Assisi e allo stesso tempo del bambino Gesù nato a Betlemme meritava un ricordo che partisse proprio dalla sua Diocesi che ancora lo piange e si rivolge a lui per intercedere presso il Padre Celeste, il padre di tutti. (rcs)

SPEZZANO DELLA SILA (CS) – È arrivata la Befana

A Camigliatello Silano è arrivata la Befana che, fino al 9 gennaio, regalerà dei momenti magici a tutti i bambini. L’iniziativa è promossa dal Parroco Raffaele Di Donna, insieme al comitato festa con il patrocinio del comune di Spezzano della Sila.

Giornate da non perdere dedicate alla tradizione.
Continueranno le attività presso la parrocchia di Ss. Roberto e Biagio con serate giochi e cabaret, sempre presso il salone del centro sociale dalle ore 21:00. Resterà aperto per tutto il periodo il mercatino con prodotti realizzati a mano dalle mamme dei ragazzi del catechismo.
Il giorno 6 gennaio per i più piccini la tombolata animata con la befana, un momento da non perdere.
L’obiettivo è quello di consentire ai bimbi di incontrarsi e divertirsi in un luogo suggestivo, trascorrendo del tempo insieme in attività ricreative gratuite a cui potranno liberamente partecipare. Sarà possibile anche visitare ancora all’interno della chiesa la Sila in miniatura, una riproduzione fedele di tutto l’altopiano Silano, dal trenino della Sila alla chiesetta di campo San Lorenzo passando dalla chiesetta d’alta quota dedicata alla Madonna della Neve e San Gualberto. Si tratta dell’opera realizzata da Francesca Altimari, il tutto utilizzando materiali poveri e di riciclo.
Si continua con questa fantastica atmosfera magica, dove tutti i bambini potranno scrivere anche la letterina alla befana così da trovare nella calza tanti dolcetti e non carbone. (rcs)

CAMIGLIATELLO SILANO (CS) – S’inaugura il presepe della Parrocchia dei SS. Roberto e Biagio

Domani, a Camigliatello Silano, s’inaugura il Presepe della Parrocchia dei SS. Roberto e Biagio, realizzato da Francesca Altimari.

Ma non si finisce qui. Dal 20 dicembre si aprirà la “casa di Babbo Natale” A Camigliatello Silano. Si svolgerà l’Inaugurazione dell’evento dedicato al “Il Villaggio di Babbo Natale ed Epifania” con iniziative ed attività tematiche sul magico Natale, in cui i veri protagonisti saranno i bambini e le loro famiglie.

L’obiettivo è quello di consentire ai bimbi di incontrarsi e divertirsi in un luogo suggestivo, trascorrendo del tempo insieme in attività ricreative gratuite a cui potranno liberamente partecipare.

Contrapposto a tutto questo dei mercatini con prodotti realizzati a mano dedicati al Natale e tante altre iniziative dedicate anche hai più golosi con giornate a tema.

Si parte come detto prima il 20 dicembre e si continua fino al 7 gennaio un programma ricco di iniziative rivolte ai più piccoli ma con uno sguardo anche hai grandi. Si inizia al mattino con l’apertura della casa di babbo natale è si prosegue la sera con animazione e tombolate. Il tutto si terrà presso la parrocchia di Camigliatello Silano.

Il 24 sarà dedicata alla musica tipica del Natale, canti popolari, e poi vi aspetterà lui Babbo Natale nella sua casa per ascoltare i più piccoli con le loro richieste. Il 25 dicembre Babbo Natale sarà nella sua bella casa per riposarsi insieme agli elfi dopo le fatiche della notte. Nel pomeriggio vi aspetterà il cantastorie di Natale e in serata presso il salone della parrocchia un’animata tombolata.

Il tutto continuerà fino al 2 gennaio poi ospite della casetta anche la Befana che rimarrà fino al 7 gennaio. L’iniziativa è promossa dal Parroco Raffaele Di Donna, insieme al Comitato festa con il patrocinio del comune di Spezzano della Sila. (rcs)

CAMIGLIATELLO SILANO (CS) – Domenica appuntamento con “Ottobre in Festa”

Domenica 16 ottobre, nell’ambito dell’Ottobre in Festa, è in previsto uno show cooking dedicato al riso di Sibari con i funghi porcini.

Gli chef Francesco Luci e Raffaele Oliverio prepareranno un risotto utilizzando il risotto Magisa prodotto nella piana di Sibari, abbinandolo ai funghi porcini della Sila. Verranno illustrate passo passo tutti i procedimenti per preparare un risotto da chef.
Si parte con la tostatura del riso che avvera a secco senza grassi aggiunti , poi sfumato con il vino delle Antiche Vigne, per poi procedere bagnando il riso con un brodo realizzato utilizzando la moka del caffè. Per poi passare ad una mantecatura con la patata della Sila igp e dell’olio d’oliva Torchia.
La festa, poi, continuerà con animazione da strada e gruppi folkloristici. Tanti gli stand dove poter degustare i funghi preparati in tanti modi diversi ed abbinati alla gustosissima patata della Sila igp.
Ma non si finisce qui durante la settimana verranno proposti dai ristoratori silani dei menù a tema sul fungo e le patate prodotti principe di questo periodo sull’altopiano Silano.
Ma sulla pagina Facebook sarà anche possibile seguire delle piccole pillole di gastronomia dedicate ai funghi curate dallo chef e gastronomo Piero Cantore. (rcs)

Da oggi in Sila la sagra del fungo e show cooking

Da oggi, venerdì 7 e fino a domenica, torna l’appuntamento a Camigliatello Silano con la sagra del fungo, una delle più antiche ed apprezzate manifestazioni della Calabria. Si è, difatti, arrivati alla 53 esima edizione. Come sempre ad allietare i turisti saranno presenti gli stand sul corso, l’animazione da strada dedicata al folklore ma anche ai più piccoli con giocolieri.

Non mancherà lo strazio dedicato alla mostra micologica, dove si potranno scoprire tante varietà di funghi presenti sull’altopiano Silano.
Ma come ogni anno il vero protagonista sarà lui il re del sottobosco il fungo porcino che verrà preparato da chef e ristoratori silani veramente in mille modi , oltre al classico risotto ai funghi o alle tagliatelle si potranno degustare abbinamenti nuovi e più particolari.
Da non perdere domenica 9 ottobre lo show Cooking a cura dell’Accademia Italiana Saggiatori con gli chef Francesco Luci e Raffaele Oliverio, si parlerà di abbinamenti tra funghi e carne di agnello, i due chef vi prepareranno delle gustosissime lagane con ragù d’agnello e funghi porcini con quel tocco gourmet.
Da non perdere poiché potrete anche scoprire come realizzare il brodo ai funghi in modo più particolare così da renderlo più intenso.

Il tutto si completerà con una degustazione guidata a cura delle Tenute Paese.

E non finisce qui durante la settimana la sagra continua sia nei ristoranti di Camigliatello , dove si potrà continuare a degustare i piatti a base di funghi che su Facebook con le pillole di gastronomia sui funghi a cura dello chef Piero Cantore un appuntamento molto gustoso da non perdere.
Quindi appuntamento a Camigliatello Silano per la 53 edizione della Sagra del Fungo giorni 7 8 9 ottobre ma poi la festa continua per tutti i fine settimana successivi.