Arberia e l’Albania sempre più vicine con la visita istituzionale del sindaco di Valona a Frascineto

Tessere e sviluppare legami culturali che uniscono e arricchiscono i rapporti tra due comunità dalle stesse radici. È stato questo l’obiettivo della visita istituzionale del sindaco di Valona, Dritan Leli, a Frascineto, accolto dal sindaco, Angelo Catapano, e i consiglieri comunali, Caterina Adduci e Alessandro Zaccaro.

Questo incontro, organizzato dalla pianista Aksinja Xohoja, conferma e consolida il rapporto tra le due comunità già attivo, e che proseguirà con progettazioni concrete e attività sui bandi nazionali ed europei della Cooperazione. L’evento, inoltre, è stato anche l’occasione per aumentare i legami tra Frascineto e l’Albania, sia dal punto di vista turistico e della lingua.

«Valona ha fatto importanti passi avanti in ambito turistico e credo – ha affermato il sindaco Catapano –, che questo sia un tema su cui provare a ragionare insieme. Siamo a disposizione per saldare solidi rapporti a livello istituzionale rispetto anche alla crescita turistica, per costruire insieme proposte concrete al fine di connettere le due realtà».

Al termine della visita, i due sindaci, sono convenuti di proseguire con un prossimo gemellaggio tra le due importanti realtà. Gli ospiti hanno visitato tra l’altro, il museo delle icone e della tradizione bizantina di Frascineto. (rcs)

FRASCINETO (CS) – Al via agevolazioni per le attività commerciali

Il Comune di Frascineto ha messo a disposizione delle attività commerciali, la modulistica per le richieste di concessione di spazi ed aree pubbliche.

In particolare,si prevede l’esonero a decorrere dall’1 Giugno e fino al 31 Dicembre 2021 dal pagamento della tassa per l’occupazione di spazi ed aree pubbliche (Tosap) per le imprese di pubblico esercizio, titolari di concessioni o di autorizzazioni concernenti l’utilizzazione del suolo pubblico allo scopo di promuovere la ripresa delle attività turistiche, danneggiate dall’emergenza epidemiologica da Covid-19.

Sono esonerati: gli esercizi di ristorazione, per la somministrazione di pasti e di bevande, comprese quelle aventi un contenuto alcoolico superiore al 21 per cento del volume, e di latte (ristoranti, trattorie, tavole calde, pizzerie, birrerie ed esercizi similari); gli esercizi per la somministrazione di bevande, comprese quelle alcooliche di qualsiasi gradazione, nonché di latte, di dolciumi, compresi i generi di pasticceria e gelateria, e di prodotti di gastronomia (bar, caffè, gelaterie, pasticcerie ed esercizi similari); gli esercizi di cui in cui la somministrazione di alimenti e di bevande viene effettuata congiuntamente ad attività di trattenimento e svago, in sale da ballo, sale da gioco, locali notturni, stabilimenti balneari ed esercizi similari; gli esercizi nei quali è esclusa la somministrazione di bevande alcooliche di qualsiasi gradazione.

«Per usufruire dell’esenzione – informa l’amministrazione comunale – è necessario presentare le domande per l’occupazione del suolo pubblico relative a nuove concessioni ovvero di ampliamento delle superfici già concesse in via telematica all’ufficio protocollo: protocollo@comune.frascineto.cs.it , utilizzando la modulistica disponibile, senza applicazione dell’imposta di bollo. Ciò premesso, si invitano le imprese/attività commerciali a produrre le richieste di concessione di spazi ed aree pubbliche al fine di poter istruire le pratiche in tempi brevi, alla luce delle normative vigenti, confidando nella fattiva collaborazione da parte dei destinatari delle concessioni sul rispetto dei limiti degli spazi concessi, anche in virtù delle agevolazioni e semplificazioni previste dalla normativa per l’annualità vigente 2021». (rcs)

FRASCINETO (CS) – Dal bando dei borghi un milione e mezzo di euro

Il Comune di Frascineto è beneficiario di un finanziamento di quasi un milione e mezzo grazie al bando dei borghi della Regione Calabria.

«Finalmente con soddisfazione si concretizza uno dei progetti piloti di questa amministrazione, che vede Frascineto, come Borgo della Spiritualità Bizantina, attività iniziata sin dall’allestimento del Museo delle Icone e della Tradizione Bizantina» ha dichiarato, con soddisfazione, il sindaco Angelo Catapano, aggiungendo che «con questo ulteriore finanziamento, il comune di Frascineto si doterà di una nuova opportunità e di una visione del futuro, pur rimanendo legati alle tradizioni» e annunciando la sottoscrizione della convenzione con la Regione.

«Con questo progetto – ha spiegato – doteremo il nostro Comune di ulteriori servizi per il turismo, investimenti produttivi e per tutto ciò, che riguarda la salvaguardia della tutela del patrimonio culturale di Frascineto. Solide realtà, frutto di lavoro di anni, di una visione strategica e non di parole sterili da social».

Il primo cittadino ha evidenziato come il «Comune di Frascineto, sin dal primo momento, è risultato  tra i primi posti in graduatoria, con un ottimo punteggio, grazie ad un lavoro di più sinergie effettuato nel corso degli ultimi anni, che ha prodotto un’idea progettuale volta a rilanciare e valorizzare la storia, i costumi e le tradizioni del piccolo comune arbëreshë, teso nel recupero e rifunzionalizzazione di alcune emergenze architettoniche di particolare interesse culturale, in quanto testimonianze, uniche e irripetibili, della tradizione rurale calabrese».

«Un progetto – ha aggiunto il sindaco – che prevede tra l’altro, il potenziamento dell’offerta turistica e culturale, attraverso un’operazione di marketing territoriale finalizzata ad offrire occasioni di sviluppo e nuove opportunità occupazionali. Insieme agli aspetti legati al recupero architettonico, l’essenza del progetto è infatti rappresentata da una “filiera” di eventi che sono l’asse portante su cui si fonda l’idea di rivitalizzazione dell’antico borgo. Attraverso un unicum di attività sociali, culturali, gastronomiche, religiose, folcloristiche, con un investimento di circa 1.500.000,00 di euro, si metterà in rete una naturale progressione di iniziative volte a richiamare l’attenzione sulle caratteristiche di straordinaria bellezza e sul riconosciuto fascino dell’antico borgo di Frascineto». 

«Diamo atto – ha concluso Catapano – alla giunta regionale di aver garantito il buon esito della procedura del bando e siamo pronti ad avviare il percorso attuativo delle idee progettuali, che darà lustro e prospettive di sviluppo a tutta la nostra comunità». (gsp)

FRASCINETO (CS) – La presentazione di “Yes I start up Calabria”

Domani pomeriggio, alle 17, nella Sala Consiliare del Comune di Frascineto, è in programma la presentazione di Yes I Start Up Calabria: un modello per la promozione dell’autoimpiego.

L’evento è stato organizzato dall’Ente Microcredito con il patrocinio del Comune di Frascineto, e comincerà con i saluti del sindaco Angelo Catapano e del presidente del Consiglio comunale Francesco Grisolia.

Coordinati dalla giornalista Alessia Rausa, intervengono Antonello Rispoli, Ente Nazionale Microcredito, Francesco Beraldi, direttore generale Associazione Informa, Giovanni Magliocchi, docente dei corsi “Yes I Start Up Calabria”, Giuseppe Tripicchio, imprenditore e consigliere del comune di Villapiana e l’assessore con deleghe al Lavoro della Regione Calabria, Fausto Orsomarso che concluderà iniziativa.

L’evento, organizzato nel pieno rispetto delle attuali normative per il contrasto all’emergenza Covid 19, si potrà seguire sulla pagina      www.facebook.com/YesIstartUpCalabria.

L’iniziativa nasce dall’esigenza di approfondire il dibattito sui modelli per la promozione dell’imprenditorialità al Sud e per presentare il progetto dell’Ente Microcredito destinato ai giovani Neet calabresi: Yes I Start Up Calabria. Progetto che – come dichiarato da Rispoli, responsabile Microcredito Calabria- prevede  un percorso di accompagnamento all’avvio di impresa e supporto allo start up di impresa, ed un finanziamento a tasso Zero fino a 50 mila euro per i giovani Neet che vogliono intraprendere un’esperienza imprenditoriale.

«Il giovane Neet – ha detto Rispoli – sarà accompagnato a saper riconoscere e sviluppare le proprie attitudini imprenditoriali, formato sulle nozioni generali di management d’impresa, ed informato sulla rete degli attori istituzionali e sugli strumenti utili per fare impresa. L’obiettivo è quello di permettere al giovane Neet di strutturare in maniera compiuta la propria idea di impresa formalizzandola in un business plan, anche al fine della successiva presentazione della domanda di finanziamento sul portale Invitalia, per l’accesso alla misura 7.2. del Pon Iog – Selfiemployment».

«In Calabria – ha aggiunto – quasi settecento  ragazzi hanno partecipato gratuitamente ai corsi di accompagnamento all’autoimpiego e all’autoimprenditorialità. Giovani che hanno ricevuto la formazione, l’esperienze e le competenze necessarie a trasformare un’idea imprenditoriale in realtà».

Il progetto riguarda anche lo start up degli studi professionali e l’accompagnamento dei giovani candidati alla professione e , a breve, sarà rivolto anche alle donne e ai disoccupati.

«Il programma “Yes I Start Up Calabria” – ha detto Orsomarso – è un’occasione da non perdere per la crescita dei livelli di occupazione della Regione. Ad oggi, con 428 nuove imprese finanziate che hanno generato oltre seicento opportunità di lavoro, la Calabria risulta la prima regione in Italia per utilizzo di risorse rivolte all’autoimpiego. L’amministrazione regionale, nell’ambito del progetto “ Yes I Start Up” ha dato priorità a quei settori a forte vocazione territoriale come ad esempio la filiera del turismo su cui si sta concentrando gran parte delle attività. Accanto a questo importantissimo strumento per la promozione di nuove imprese sono stati messi in campo, affinchè nessuno resti indietro, misure per il mantenimento occupazionale rivolte alle attività già costituite che, a causa della pandemia del Covid-19 stanno pagando un prezzo altissimo». (rcs)

FRASCINETO (CS) – Il Comune ospiterà la Stazione del Soccorso Alpino

Il Comune di Frascineto, ospiterà la sede della stazione del Soccorso Alpino e Speleologico della Calabria e il Centro di formazione per tutto il territorio del meridione.

Per l’occasione, presso la sede municipale, è stata firmata una convenzione, a cui hanno preso parte, il sindaco Angelo Catapano, il suo vice con delega alla protezione civile, Angelo Prioli e Giacomo Zanfei, presidente del Soccorso Alpino della Calabria. 

«Ospitare questa prestigiosa associazione – ha dichiarato il primo cittadino -, è per noi motivo di soddisfazione, è un servizio di pubblica utilità, una componente di cui andare fieri, specializzata ed in continua formazione per essere sempre pronti in ogni emergenza, che si dovrebbero verificare». 

Il vicesindaco Angelo Prioli, con delega alla protezione civile ha sottolineato «che è stato centrato un altro importante obiettivo, dopo l’approvazione del Piano di Protezione Civile, e che l’amministrazione comunale, al fine di garantire la sicurezza della popolazione e del territorio che ricade in gran parte in un ambiente montano ed ipogeo, rivolge particolare attenzione verso questo settore». 

Il Soccorso Alpino e Speleologico della Calabria – ha evidenziato – si è sempre contraddistinto per attenzione e cura particolare, alla formazione tecnica ed operativa del proprio personale cammina in un percorso preciso che traccia in maniera chiara e inequivocabile l’evoluzione, la maturazione tecnica e operativa di ogni singolo componente dell’organizzazione. Livelli tecnici diversi, con diverse specializzazioni e peculiarità, accomunati da una costante azione di formazione-informazione seguita da una periodica, programmata e vincolante fase di verifica mantenimento operativo di tutte le qualifiche tecniche».

«Elemento, questo – ha aggiunto – di forte impegno e investimento da parte di tutti i componenti, ma di assoluta garanzia di alto livello tecnico e di Servizio Operativo che il Soccorso Alpino è in grado di mettere in campo quotidianamente».

«La prevenzione è uno dei passaggi fondamentali – ha spiegato Zanfei – e più riusciamo a penetrare all’interno dei fruitori della montagna per far capire loro che devono essere preparati, meno noi siamo impegnati nelle attività di intervento. Sicuramente la montagna, e soprattutto quella calabrese, sta registrando un trend esponenziale; ci sono decine di associazioni di trekking e le persone amano questa attività. La formazione è fondamentale perché consente alle persone di riuscire a gestire al meglio un imprevisto e uno tra tutti è il meteo». (rcs) 

 

FRASCINETO (CS) – Il Comune premiato da Legambiente come ‘Comune Free’

Frascineto è stata premiata da Legambiente come comune free per il 2020, ed è il primo comune, in Calabria, nella raccolta differenziata, con una percentuale dell’86,42% e del 41,5% procapite per il secco residuo.

«L’importante risultato raggiunto – si legge in una nota del sindaco, Angelo Catapano – ci incoraggia ad andare avanti nel percorso intrapreso, ed esprimo grande soddisfazione, non solo per le alte percentuali di raccolta differenziata ma per la continuità negli anni di un processo in cui tutti sinergicamente sono stati protagonisti in un prezioso quotidiano impegno: i cittadini per la sensibilità dimostrata,  la giunta, i consiglieri, i tecnici, il personale dipendente, la società Ecology Green e l’intera amministrazione comunale per il lavoro svolto».

Per l’assessore all’ambiente, Antonio Gaetani, i risultati raggiunti «sono il frutto di un lavoro di squadra e di una visione strategica, e oggi, più che mai, questo risultato ci spinge ad andare oltre per conseguire il 100% nella raccolta differenziata. Tanti passi sono stati fatti ma ancora tanti bisognerà farne per un cambio culturale faticoso ma indispensabile per passare da un modello lineare ad un modello di economia circolare: riduzione dei rifiuti alla fonte, raccolta differenziata, riciclo e riuso. I rifiuti da problema, possono trasformarsi in una preziosa risorsa, generando anche possibilità occupazionali». 

La tutela dell’ambiente e del territorio sono prioritari per l’assessore all’ambiente Gaetani che, con il sostegno della consigliera Rosetta Perrone, ha introdotto, in questi anni di amministrazione, nuove metodologie di controllo sui rifiuti e ridotto notevolmente la produzione del rifiuto secco indifferenziabile, contribuendo così ad aumentare le percentuali delle ‘risorse’ da riciclare.

«A breve – ha concluso Gaetani – saranno anche distribuiti alla cittadinanza i nuovi kit per la raccolta differenziata e sarà introdotto il compostaggio domestico, con l’auspicio che i risultati raggiunti fino ad ora siano sempre in ascesa, che rendono la comunità arberesche, comune ecosostenibile». (rcs) 

I sindaci di Frascineto e Buonvicino nel consiglio direttivo del Parco del Pollino

Prestigioso incarico per Angelo Catapano, sindaco di Frascineto, e per Angelina Barbiero, sindaco di Buonvicino, che è sono stati eletti nel Consiglio direttivo del Parco Nazionale del Pollino.

L’organo assembleare della Comunità del Parco del Pollino, che riunisce tutti i Sindaci del territorio ricadenti nell’area protetta, le Province (Potenza, Matera e Cosenza), le Regioni, Basilicata e Calabria, si è riunito a Castrovillari e attraverso votazione a scrutino segreto, ha proceduto al rinnovo per la designazione dei componenti dei rappresentanti della Comunità del Parco il seno al Consiglio Direttivo.

Hanno votato l’85,2% degli aventi diritto al voto: 21 sindaci lucani, 28 calabresi, le due province di Matera e Potenza e la Regione Calabria.

Eletti, insieme a Catapano e a Barbiero, i sindaci di Chiaramonte, Viola Valentina e di San Paolo Albanese, Troiano Mosè Antonio.

Domenico Pappaterra, presidente dell’Ente Parco Nazionale del Pollino, ha espresso grande soddisfazione per la straordinaria partecipazione democratica alla votazione, della quasi totalità degli aventi diritto al voto tra Comuni, Province e Regioni, e soprattutto per aver espresso un voto che, nel rispetto delle norme statutarie, ha da un lato rispettato la legge sulla parità di genere e dall’altro l’equilibrio geopolitico che presiede ai rapporti tra le due regioni sin dall’istituzione del Parco.

Dal canto suo il presidente della Comunità del Parco, Renato Iannibelli, ha espresso soddisfazione per la nomina dei quattro amministratori calabresi e lucani, ed ha ringraziato i funzionari del Parco per la collaborazione data nel corso delle operazioni di voto. Ha augurato ai neo eletti un buon lavoro per proseguire nell’azione fin qui svolta dall’ente Parco al servizio del territorio.

Il sindaco Catapano, nell’accingersi a svolgere questo importante incarico, ha inteso ringraziare il presidente Pappaterra che, in questi anni, sta guidando con equilibrio e spirito unitario una Comunità che oggi si dimostra matura e consapevole del suo ruolo nel processo di crescita dell’intera area del Pollino, i colleghi sindaci, le Regioni Basilicata, Calabria e le provincie di Matera, Cosenza e tutte le persone che hanno sostenuto questa mia candidatura.

«Spero – ha dichiarato Catapano – di poter espletare al meglio questo mandato e di poter dare il mio contributo all’interno della comunità per sostenere sempre più i valori dell’Area Protetta e della conservazione della Natura, quali agenti di progresso e di crescita della nostra amata montagna del Pollino. È un compito di grande responsabilità quello a cui sono stato chiamato, ma darò il meglio per essere incisivo al massimo».

«Il Parco è, senza dubbio – ha aggiunto – una risorsa enorme. Dobbiamo continuare a creare ulteriori condizioni perché diventi tale per tutta la comunità, anche di Frascineto, che nel Pollino ha le sue radici, la sua storia e le sue tradizioni.  E come sia fondamentale in tale contesto, supportare l’importante azione amministrativa del Presidente, capace in questi anni di stravolgere ogni stereotipo sulla nostra montagna esaltandone gli aspetti positivi e mostrando grande vicinanza al territorio». 

«Di certo – ha concluso – non mancherà il nostro impegno e l’entusiasmo necessario per fare in modo che tutte le identità vengono valorizzate, attraverso un progetto di filiera per incrementare il turismo e nuove opportunità di sviluppo».

Infine, Catapano, ha riservato un ringraziamento particolare, ai sindaci dell’arberia, per aver sostenuto la sua candidatura e con quali, intende portare avanti un piano di lavoro unitario per la valorizzazione delle risorse culturali, religiose e della gastronomia. (rcs)

 

FRASCINETO (CS) – Sbloccati quattro finanziamenti per ambiente e cultura

La Regione ha sbloccato quattro importanti finanziamenti, destinati alla programmazione locale del Comune di Frascineto, per un valore totale di circa 50 mila euro.

I fondi erano da tempo fermi a Catanzaro a causa di un cavillo burocratico, superato grazie al lavoro di squadra compiuto dall’Amministrazione comunale e la Giunta regionale per il tramite del Presidente dell’Udc in Consiglio regionale, Giuseppe Graziano.

È quanto fa sapere il vicesindaco di Frascineto, Angelo Prioli, precisando che, grazie allo sblocco di questi finanziamenti, la piccola comunità arberëshë del Pollino potrà avviare nuovi ed importanti progetti destinati alla sensibilizzazione ambientale e al rilancio delle attività culturali.

«Si tratta – ha spiegato Prioli – del risultato raggiunto grazie ad un gran lavoro di squadra. Quando la filiera istituzionale tra i comuni e gli enti sovracomunali funziona ne beneficiano tutti i cittadini. 

Nonostante il momento difficile che sta attraversando la comunità a causa del covid, continua incessante il lavoro della Giunta guidata dal sindaco Angelo Catapano e delll’Amministrazione comunale.

«Avere recuperato questi soldi – ha aggiunto – che andranno a rimpinguare due importanti capitoli di bilancio come l’ambiente e la cultura, con quattro distinti progetti, è un risultato importante, raggiunto grazie all’impegno del Consigliere regionale Giuseppe Graziano e dell’assessore regionale al Bilancio, Franco Talarico, ai quali va la riconoscenza dell’intera Amministrazione Comunale». (rcs)

FRASCINETO (CS) – Il Comune è tra i più virtuosi nella raccolta differenziata

Per il terzo anno consecutivo, il Comune di Frascineto si conferma la città più virtuosa nella Provincia di Cosenza nella raccolta differenziata, con una percentuale dell’ 86,42% per l’anno 2019.

A dirlo il report di Arpacal, che descrive lo scenario della raccolta dei rifiuti, tipizzati comune per comune, in cui emerge chiara la costante crescita dedicata alle politiche ambientali e sostenibili e, in particolare, per l’impegno nel differenziare correttamente i rifiuti.

Tale traguardo è stato possibile grazie all’impegno e alla sinergia tra la cittadinanza, l’Amministrazione comunale e la società Ecology Green, che ha coaudiuvato l’ente con il supporto logistico ed operativo per l’anno di riferimento.

La tutela dell’ambiente e del territorio sono prioritari per l’assessore all’ambiente Gaetani che, con il sostegno della consigliera Rosetta Perrone, ha introdotto, in questi anni di Amministrazione, nuove metodologie di controllo sui rifiuti e ridotto notevolmente la produzione del rifiuto secco indifferenziabile, contribuendo così ad aumentare le percentuali delle ‘risorse’ da riciclare.

Un ringraziamento, l’assessore Gaetani, lo ha rivolto ai cittadini, per aver contribuito fattivamente al raggiungimento di questi risultati importanti, attraverso la preziosa collaborazione su un tema, che richiede un grande sforzo culturale e personale.

A breve, saranno anche distribuiti alla cittadinanza i nuovi kit per la raccolta differenziata e sarà introdotto il compostaggio domestico, con l’auspicio che i risultati raggiunti fino ad ora siano sempre in ascesa, che rendono la comunità arbërëshë, comune dall’animo green. (rcs)

 

FRASCINETO (CS) – Dal bando dei borghi 1 milione e mezzo

Al Comune di Frascineto arriverà un finanziamento di 1 milione e mezzo di euro per valorizzare il territorio grazie al bando dei borghi della Regione Calabria.

Grande soddisfazione è stata espressa dal sindaco Angelo Catapano: «è un risultato importante, che premia il lavoro di una seria ed attenta programmazione svolta in questi anni e che andrà ad incidere in maniera incisiva sullo sviluppo infrastrutturale e sociale del territorio di Frascineto».

«Il primo cittadino – ha evidenziato – come il Comune di Frascineto, risulta  tra i primi posti in graduatoria, con un ottimo punteggio, grazie ad un lavoro di più sinergie effettuato nel corso degli ultimi anni, che ha prodotto un’idea progettuale volta a rilanciare e valorizzare la storia, i costumi e le tradizioni del piccolo comune arbëreshë, teso nel recupero e rifunzionalizzazione di alcune emergenze architettoniche di particolare interesse culturale, in quanto testimonianze, uniche e irripetibili, della tradizione rurale calabrese».

«Un progetto – ha aggiunto il sindaco – che prevede tra l’altro, il potenziamento dell’offerta turistica e culturale, attraverso un’operazione di marketing territoriale finalizzata ad offrire occasioni di sviluppo e nuove opportunità occupazionali. Insieme agli aspetti legati al recupero architettonico, l’essenza del progetto è infatti rappresentata da una “filiera” di eventi che sono l’asse portante su cui si fonda l’idea di rivitalizzazione dell’antico Borgo».

«Attraverso un unicum di attività sociali, culturali, gastronomiche, religiose, folcloristiche – ha aggiunto – con un investimento di circa 1.500.000,00 di euro, si metterà in rete una naturale progressione di iniziative volte a richiamare l’attenzione sulle caratteristiche di straordinaria bellezza e sul riconosciuto fascino dell’antico borgo di Frascineto».

«Diamo atto – ha concluso Catapano – alla giunta regionale di aver garantito il buon esito della procedura del bando e siamo pronti ad avviare un percorso attuativo delle idee progettuali che darà lustro e prospettive di sviluppo a tutta la nostra comunità». (rcs)