COVID-19 – Il Bollettino del 15 ottobre: 94 nuovi casi in Calabria

Il bollettino medico del 15 ottobre 2021

in Calabria + 94 casi

In Calabria, ad oggi, il totale dei tamponi eseguiti sono stati 1.237.318 (+3.734).Le persone risultate positive al Coronavirus sono 85.452 (+94) rispetto a ieri.Questi sono i dati giornalieri relativi all’epidemia da Covid-19 comunicati dai Dipartimenti di Prevenzione delle AA.SS.PP. della Regione Calabria.

Territorialmente, dall’inizio dell’epidemia, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: CASI ATTIVI 85 (7 in reparto, 1 in terapia intensiva, 77 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 11.393 (11.237 guariti, 156 deceduti).

– Cosenza: CASI ATTIVI 1.276 (19 in reparto, 4 in terapia intensiva, 1.253 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 26.475 (25.826 guariti, 649 deceduti).

– Crotone: CASI ATTIVI 240 (5 in reparto, 0 in terapia intensiva, 235 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 8.119 (8.004 guariti, 115 deceduti).

– Reggio Calabria: CASI ATTIVI 806 (55 in reparto, 7 in terapia intensiva, 744 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 29.140 (28.740 guariti, 400 deceduti).

– Vibo Valentia: CASI ATTIVI 259 (6 in reparto, 0 in terapia intensiva, 253 in isolamento domiciliare); CASI CHIUSI 6.319 (6.219 guariti, 100 deceduti).

L’asp di Reggio Calabria comunica 36 nuovi soggetti positivi di cui 1 Fuori Regione.L’asp di Cosenza comunica 26 nuovi soggetti positivi di cui 1 Fuori Regione non più presente in Calabria.

IL REPORT DI OGGI 15 OTTOBRE

Ttg di Rimini, alla Regione Calabria il Premio “Covid Safety Index”

Prestigioso riconoscimento per la Regione Calabria che, nell’ambito della 58esima edizione del Ttg-Travel Experience di Rimini, è stata premiata dalla Società The Data Appeal Company con il Covid Safety Index.

Tale riconoscimento è stato conferito alla nostra regione per «la gestione dei protocolli Covid-19, come la sanificazione, le regole di distanziamento, gli orari, le modalità di accesso in fase di riapertura da parte degli operatori turistici. Soluzioni e misure anti contagio calabresi sono risultate quelle che più al sicuro hanno fatto sentire i turisti, con un indice di soddisfazione pari al 60,7%, in estate arrivato al 71,6%».

L’analisi ha preso in considerazione 390 mila punti di interesse e 15,7 milioni di tracce digitali, una mole inferiore di dati e informazioni del 28% rispetto agli anni scorsi a causa del minor movimento turistico e quindi di un minor numero di recensioni lasciate dagli utenti in rete.

A ritirarlo nella Italy Arena, durante la cerimonia ufficiale, Maria Antonella Cauteruccio, dirigente della Uoa Promozione della Regione Calabria.

«Questo premio – ha commentato Cauteruccio – è un riconoscimento al lavoro di tutti gli operatori del settore per essere riusciti ad organizzare in sicurezza la tanto sperata ed attesa ripresa dell’attività di accoglienza ed ospitalità».

«Siamo orgogliosi – ha aggiunto – di essere riusciti a trasmettere la percezione di un soggiorno sicuro ai propri ospiti e come Regione ci sentiamo gratificati per i risultati dello sforzo che abbiamo messo in campo attraverso sostegno e supporto agli operatori». (rrm)

Al Salone del Libro di Torino lo stand della Regione è tra i più belli

Inaugurato a Torino il XXXIII Salone del Libro. La Calabria è presente con un grande stand rosso, tra i più belli del padiglione Oval.

Progettato a tempo di record (la decisione di partecipare al Salone è stata sul filo del rasoio, data la provvisorietà del governo regionale uscente) lo stand, la cui responsabile è la dott.ssa Ilaria Minieri, ospita diversi editori calabresi che presentano una produzione di alto pregio, con nulla da invidiare a brand blasonati.

La presenza della Regione, vale ribadirlo, è importante e acquista un particolare significato visto che Vibo è stata eletta Capitale del libro per 2021. Il programma ufficiale degli eventi sarà infatti presentato domani mattina dalla sindaca di Vibo, Maria Limardo e dal direttore artistico Piero Muscari.

Anche Calabria.Live è presente al salone ospite della Regione. Con l’occasione è stato presentata l’edizione a stampa del quaderno monografico dedicato al Presidente Mattarella e le sue visite in Calabria.

Il programma di oggi, 14 settembre

Ore 15.00 – 16.00 la presentazione del libro A volo D’Angelo (Beroe edizioni) Autori vari. Chiara Genisio, giornalista, dialoga con Don Alessandro Paone, scrittore.

Ore 16.30 – 17.30 il libro Variabili non considerate (Beroe edizioni) di Renato Costa, autore e editore. Chiara Genisio, giornalista, dialoga con Renato Costa, autore e editore.

Ore 18.00 – 19.00 Lockdown Trip Episodio Calabria (Berore edizioni) di Renato Costa, autore e editore. Chiara Genisio, giornalista, dialoga con Renato Costa, autore e editore.

Venerdì 15 ottobre

Ore 10.30 – 11.30 I fari della Calabria. Tra natura e archeologia (La Vie edizioni) di Ivan Comi, autore – film del documentario La magia dei cristalli. Il coraggio di rimanere piccoli di Paloma & Barrett. Ivan Comi dialoga con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice.

Ore 12.00 – 13.00 Al castello d’estate. Cronache d’autore in un paese da favole (Compagnia Editoriale Aliberti), autori vari. Adolfo Barone, Presidente Accademia dei Caccuriani e del Premio Caccuri, Giordano Bruno Guerri, Presidente della Fondazione Vittoriale degli Italiani- Gardone Riviera, e Francesco Aliberti, fondatore della Compagnia Aliberti e cofondatore e azionista dal 2009 de Il fatto Quotidiano, dialogano con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice.

Ore 13:30 – 14:30 Completamente falso, praticamente vero” (Media&Books edizioni) di Aldo Mantineo, giornalista. Santo Strati, Direttore quotidiano Calabria.Live, dialoga con Aldo Mantineo, giornalista su fake news e infodemia.

Ore 15.00 – 16.00 la presentazione di Arriverai di Maurizio Gimigliano, poeta. Maurizio Gimigliano, poeta, dialoga con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice.

Ore 18.00 – 19.00 Anteprima scrittori presenti nel calendario di Vibo Capitale Italiana del Libro 2021. Interverranno Maria Limardo, sindaco di Vibo Valentia, Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte e Daniela Rotino, Assessore alla Cultura del Comune di Vibo Valentia. Modera Piero Muscari, Direttore Artistico di Vibo Capitale Italiana del Libro 2021.

Sabato 16 ottobre

Ore 10.30 – 11.30 Presentazione ufficiale del programma Vibo Capitale Italiana del Libro 2021. Ne parlano Piero Muscari, Direttore artistico Vibo Capitale Italiana del Libro 2021, e Maria Limardo, Sindaco di Vibo Valentia.

Ore 12.00 – 13.00 La casa del nonno (Collana Biblioteca della Proprietà – Rubbettino editore) di Sandro Scoppa, avvocato, Presidente di Confedilizia Calabria e autore. Sandro Scoppa, avvocato, Presidente Confedilizia Calabria e autore del libro, Giorgio Spaziani Testa, Presidente Confedilizia, Gianfranco Fabi, giornalista e Docente di tecniche e scenari della comunicazione economica all’Università Carlo Cattaneo (Liuc) di Castellanza, e Alessandro Vitale, Docente di Geografia economica e politica presso l’Università degli Studi di Milano, dialogano con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice.

Ore 15.00- 16.00 Il figlio del mare di Eliana Iorfida, archeologa e scrittrice. Eliana Iorfida, archeologa e scrittrice, dialoga con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice. (rcz)

Il 25 ottobre parte la campagna di vaccinazione anti-influenzale in Calabria

Prende il via in Calabria, il 25 ottobre, la campagna di vaccinazione anti-influenzale, che sarà  gratuita ai bambini di età compresa fra 6 mesi e 6 anni, agli adulti con età pari o superiore a 60 anni e agli operatori sanitari e socio sanitari particolarmente esposti al rischio di infezione.

La Stazione unica appaltante, a seguito della convenzione stipulata con la struttura commissariale, in esecuzione del decreto legge 150 del 2020 (“Misure urgenti per il rilancio del servizio sanitario della regione Calabria e per il rinnovo degli organi elettivi”), ha concluso la procedura di acquisto per i vaccini anti-influenzali 2021/2022, con la stipula di accordi quadro per un totale di 565mila dosi di vaccino.

La campagna di vaccinazione prevede il coinvolgimento dei medici di Medicina generale e dei pediatri di libera scelta, che avranno anche un ruolo attivo nell’implementazione del sistema di sorveglianza epidemiologico “influnet”, che fa capo all’Istituto superiore di sanità.

Anche nell’attuale stagione di vaccinazione anti-influenzale, visto il perdurare dello stato di emergenza legato alla diffusione  del virus Sars-Cov-2, la vaccinazione riveste notevole importanza, quale strumento di sperimentata efficacia non solo per la tutela della salute di migliaia di cittadini, e tra questi in particolare quelli più a rischio, ma anche nella prevenzione e contrasto della pandemia, perché consente di distinguere, con apprezzabile efficacia, la patologia influenzale da quella da Covid-19.

L’importanza della prevenzione e la necessità di adottare tutti gli strumenti utili al contrasto della pandemia inducono a raccomandare l’adesione massiva alla campagna di vaccinazione anti-influenzale, rivolgendosi ai medici di Medicina generale, ovvero ai pediatri di libera scelta. (rcz)

L’OPINIONE/ Orlandino Greco: Presidente Occhiuto, punti sulla Consulta dei calabresi nel mondo

di ORLANDINO GRECO –  Egregio Presidente Occhiuto,

nel formularle gli auguri per il lavoro che lo attende in Calabria e per leccellente risultato con cui i calabresi lhanno voluta a guida della nostra regione mi corre lobbligo di fare alcune considerazioni.

Sono  oltre 405mila i calabresi residenti allestero e iscritti allAire (Anagrafe Italiani Residenti allEstero) e che rappresentano quindi oltre il 20% della popolazione residente in Calabria mentre sono 7 milioni i nostri corregionali allestero, così come viene fuori da uno studio dei padri Scalabriniani, numeri che devono richiamare da subito la sua attenzione sul tema dei Calabresi nel Mondo.

Nel corso degli anni un enorme patrimonio di risorse umane (forza lavoro, competenze, conoscenze, cervelli, cuori, braccia, sentimenti) ha lasciato la regione per affermarsi altrove. Competenze, beni, capacità, professionalità che hanno contribuito al benessere delle realtà di cui sono diventati parte integrante e in moltissimi casi anche esponenti e rappresentanti istituzionali con ruoli importanti e di prestigio.

Un patrimonio umano che da sempre reclama una considerazione maggiore da parte della terra dorigine e chiede di non essere trattato come un dato statistico o moda” del momento. Una risorsa inestimabile ma ancora sottovalutata e che può essere, invece, una formidabile opportunità di crescita culturale ed economica, con quello che è stata definita uneconomia di ritorno e che negli ultimi anni ha visto soprattutto nellinternazionalizzazione e nel turismo un incremento notevole. Un export che si aggira intorno ai 400 milioni di euro e un turismo delle radici che muove milioni di persone ma fondamentale diventa investire”, riconoscendone il valore, sui giovani.

Per questo ho creduto da consigliere regionale fin dal primo momento nella funzione istituzionale, politica e culturale della Consulta dei Calabresi allEstero, attestata dallapprovazione della Legge organica in materia di relazioni tra la Regione Calabria, i calabresi nel mondo e le loro comunità che ha consentito di riportare lattenzione sul ruolo e sul funzionamento di un organo che per un certo periodo aveva conosciuto una sorta di stasi indotta da vicende esterne che ne avevano anche incrinato la credibilità agli occhi della pubblica opinione.

Un lavoro intenso, un impegno profuso soprattutto dai consultori, dalle associazioni, dalle federazioni di calabresi che da tutto il mondo hanno agito costantemente per mantenere alta limmagine della Calabria nelle proprie comunità.

Ecco perché Presidente le chiedo di guardare allorgano della Consulta come ad una delle opportunità più importanti e interessanti di crescita della nostra regione. Bene laver riconsiderato il ruolo della stessa e dei consultori dopo un iniziale momento di défaillance nei primi mesi di governo Santelli che aveva visto la cancellazione di tutto ciò che era stata fatto nella precedente legislazione.

Ma la solo nomina dei nuovi consultori non basta così come non basta investire quasi esclusivamente sullaspetto del turismo. È necessario riprogrammare una serie di azioni e di interventi tesi a supportare la creazione di relazioni istituzionali ed economiche, a favorire la nascita di opportunità e di processi virtuosi, a diffondere le tradizioni, la cultura, la conoscenza della Calabria ai tanti giovani di origine calabrese che lhanno conosciuta solo attraverso il racconto dei nonni.

Va da sé, quindi, che bisogno garantire quella capacità finanziaria di cui necessita, per promuovere occasioni di scambi, di studio, di esperienze reciproche che accrescano quellappartenenza. Divenendo poi loro stessi ambasciatori di una terra che ha una storia millenaria, ricchezze e peculiarità inestimabili e non replicabili, con un presente incerto ma che tende ad un futuro e quindi un destino diverso grazie anche al contributo di quel valore aggiunto che sono i nostri corregionali allestero.

Il mio augurio è che nel suo quinquennio si posso parlare di una vera e propria rinascita della Consulta. Linnovazione più importante riguarda le modalità di partecipazione e di governance, attraverso un processo di ripensamento delle forme di partecipazione e distribuzione dei ruoli interni alla Consulta.

Importante è anche considerare laspetto del diritto al voto. Anche in queste ultime elezioni regionali è stato messo in evidenza come questo non venga esercitato e come ciò influisce sui dati di quello che viene considerato astensionismo. Facilitare lesercizio del diritto al voto agevolando le procedure e trovando forme più adatte che superino gli impedimenti oggettivi, sarebbe un ulteriore passo avanti. Infatti, per le Politiche lesercizio del voto si fa per corrispondenza e nella circoscrizione Estero mentre per le Europee ci si reca in Consolato.

Soltanto per le regionali e le amministrative, invece, bisogna necessariamente rientrare in Italia, modalità che si manifesta del tutto fallimentare. Inoltre, in tutti i casi il diritto al voto è possibile esercitarlo solo ed esclusivamente se iscritti allAire.

C’è, quindi, ancora molto da fare per garantire la tutela delle comunità dei Calabresi che vivono allestero e riconoscerne il valore, così da promuovere al meglio la Calabria nel mondo. Sono sicuro che nella sua agenda di governo terrà conto di questo aspetto per costruire un futuro con traiettorie ancora più ambiziose che guardino alla Consulta come un soggetto capace di fare network, favorire forme di cooperazione e promuovere eventi che abbiano un impatto mediatico globale così da poter richiamare lattenzione sulla nostra splendida regione. (og)

In copertina, Salvatore Tolomeo, vicepresidente della Consulta

Biondo (Uil Calabria): Regione convochi parti sociali per politiche attive del lavoro

Il segretario generale della Uil CalabriaSanto Biondo, ha ribadito la necessità, da parte della Regione Calabria, di convocare un tavolo tecnico di confronto tra le parti sociali, il presidente della Giunta e il responsabile del Settore lavoro, per dare vita al progetto «concreto di politiche attive del lavoro».

«Il Governo – ha spiegato – attraverso la dote economica messa a disposizione con il programma Garanzia occupabilità dei lavoratori, offre al nostro territorio e a tutte le Regioni italiane un’opportunità importante per tutte quelle lavoratrici e quei lavoratori calabresi, per i disoccupati, per i neet e lavoratori in Cig, che sono rimasti ai margini del mondo produttivo o ancora non ci sono proprio entrati».

«Il tempo, però, è tiranno – ha proseguito –. Entro sessanta giorni, infatti, la Regione Calabria deve far avere ad Anpal il suo progetto finalizzato al corretto sfruttamento di una misura fondamentale per creare rinnovate condizioni di occupabilità».

«Comprendendo – ha detto Biondo – la necessità di rispettare i tempi tecnici della politica, per quanto attiene la formalizzazione della nuova Giunta regionale, siamo convinti della necessità di bruciare le tappe e convocare, come immediatezza, un tavolo tecnico di confronto approfondito fra le parti sociali, il Presidente della giunta regionale calabrese ed il responsabile del settore lavoro».

«Il momento è troppo importante – ha detto ancora – e l’appuntamento non può essere affrontato seguendo i tempi indicati dal governo. La Garanzia di occupabili dei lavoratori, rappresentata una misura fondamentale anche per la nostra regione, per realizzare l’obiettivo vitale per la Calabria di far crescere le percentuali di occupazione regionali, tra i più bassi d’Europa soprattutto nella componente giovani e donne».

«Pertanto, pur rispettando i tempi tecnici di composizione del governo regionale ed essendo consapevoli dei tempi ravvicinati all’ultima tornata elettorale per il rinnovo del Consiglio regionale – ha concluso – crediamo opportuno avviare un confronto approfondito, di merito e senza steccati di qualsivoglia natura con coloro che – come il Presidente della giunta regionale e il responsabile del Dipartimento lavoro – sono nelle facoltà politiche ed amministrative di poterlo fare». (rcz)

 

La Regione Calabria al 33esimo Salone del Libro di Torino

La Regione Calabria partecipa alla 33esima edizione del Salone del Libro di Torino, che prende il via domani, 14 ottobre, al Lingotto Fiere, e che quest’anno celebra i 700 anni dalla morte di Dante Alighieri con il tema Vita Supernova.

Nello spazio dedicato alla Regione Calabria presenteranno le loro iniziative editori e autori che hanno partecipato alla manifestazione d’interesse del dipartimento regionale Istruzione e Cultura.

Saranno presenti dodici case editrici: Compagnia Editoriale Aliberti, Beroe Edizioni, Callive Edizioni Srls, Falzea Editore, Ferrari Editore, Associazione Il Filo Rosso, Jonia Editrice, La Mongolfiera Editrice, La Rondine Edizioni, La Vie Edizioni, Pecore Nere Editorial, Grafichèditore.

Interverranno gli autori Gianluca Bellacoscia, Claudio Carallo, Eugenio Attanasio e Antonio Renda, Antonietta De Fazio, Maurizio Gimigliano, Eliana Iorfida, Sandro Scoppa e Giuseppe Alfredo Iannoccari.

Sabato 16 ottobre, è prevista la presentazione ufficiale del programma “Vibo Capitale Italiana del Libro 2021”.

Il programma

Giovedì 14 ottobre

Ore 15.00 – 16.00 la presentazione del libro A volo D’Angelo (Beroe edizioni) Autori vari. Chiara Genisio, giornalista, dialoga con Don Alessandro Paone, scrittore.

Ore 16.30 – 17.30 il libro Variabili non considerate (Beroe edizioni) di Renato Costa, autore e editore. Chiara Genisio, giornalista, dialoga con Renato Costa, autore e editore.

Ore 18.00 – 19.00 Lockdown Trip Episodio Calabria (Berore edizioni) di Renato Costa, autore e editore. Chiara Genisio, giornalista, dialoga con Renato Costa, autore e editore.

Venerdì 15 ottobre

Ore 10.30 – 11.30 I fari della Calabria. Tra natura e archeologia (La Vie edizioni) di Ivan Comi, autore – film del documentario La magia dei cristalli. Il coraggio di rimanere piccoli di Paloma & Barrett. Ivan Comi dialoga con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice.

Ore 12.00 – 13.00 Al castello d’estate. Cronache d’autore in un paese da favole (Compagnia Editoriale Aliberti), autori vari. Adolfo Barone, Presidente Accademia dei Caccuriani e del Premio Caccuri, Giordano Bruno Guerri, Presidente della Fondazione Vittoriale degli Italiani- Gardone Riviera, e Francesco Aliberti, fondatore della Compagnia Aliberti e cofondatore e azionista dal 2009 de Il fatto Quotidiano, dialogano con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice.

Ore 13:30 – 14:30 Completamente falso, praticamente vero” (Media&Books edizioni) di Aldo Mantineo, giornalista. Santo Strati, Direttore quotidiano Calabria.Live, dialoga con Aldo Mantineo, giornalista su fake news e infodemia.

Ore 15.00 – 16.00 la presentazione di Arriverai di Maurizio Gimigliano, poeta. Maurizio Gimigliano, poeta, dialoga con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice.

Ore 18.00 – 19.00 Anteprima scrittori presenti nel calendario di Vibo Capitale Italiana del Libro 2021. Interverranno Maria Limardo, sindaco di Vibo Valentia, Alberto Cirio, Presidente della Regione Piemonte e Daniela Rotino, Assessore alla Cultura del Comune di Vibo Valentia. Modera Piero Muscari, Direttore Artistico di Vibo Capitale Italiana del Libro 2021.

Sabato 16 ottobre

Ore 10.30 – 11.30 Presentazione ufficiale del programma Vibo Capitale Italiana del Libro 2021. Ne parlano Piero Muscari, Direttore artistico Vibo Capitale Italiana del Libro 2021, e Maria Limardo, Sindaco di Vibo Valentia.

Ore 12.00 – 13.00 La casa del nonno (Collana Biblioteca della Proprietà – Rubbettino editore) di Sandro Scoppa, avvocato, Presidente di Confedilizia Calabria e autore. Sandro Scoppa, avvocato, Presidente Confedilizia Calabria e autore del libro, Giorgio Spaziani Testa, Presidente Confedilizia, Gianfranco Fabi, giornalista e Docente di tecniche e scenari della comunicazione economica all’Università Carlo Cattaneo (Liuc) di Castellanza, e Alessandro Vitale, Docente di Geografia economica e politica presso l’Università degli Studi di Milano, dialogano con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice.

Ore 15.00- 16.00 Il figlio del mare di Eliana Iorfida, archeologa e scrittrice. Eliana Iorfida, archeologa e scrittrice, dialoga con Daniela Rabia, giornalista e scrittrice. (rcz)

La Regione Calabria e la Metrocity di Reggio presenti al Ttg-Travel Experience di Rimini

La Regione Calabria e la Città Metropolitana di Reggio Calabria partecipano alle 58esima edizione del Ttg-Travel Experience di Rimini, il marketplace del turismo in Italia che si concluderà venerdì 15 ottobre.

In uno stand di 300 metri quadrati, interamente personalizzato, in una posizione di strategica visibilità nel padiglione C3, saranno presenti 38 operatori turistici arrivati dalla Calabria e sarà la location ideale dove incontrare i buyer nazionali e internazionali, per promuovere le novità dell’offerta turistica e consolidare la vendita delle attrazioni già note e di successo.

Un’occasione imperdibile, specie dopo il periodo pandemico da Covid-19, per fare promozione in presenza in un contesto dal respiro internazionale sia dal punto di vista business che consumer.

Importante, poi, il supporto e il sostegno dato dalla Metrocity – in sinergia con la Camera di Commercio di Reggio Calabria, alle aziende del territorio metropolitano che potranno, così, incontrare centinaia di buyer provenienti da ogni parte del mondo, centinaia di giornalisti e di operatori del settore. 

Dopo mesi di sofferenza per il comparto turistico l’iniziativa vuole essere, dunque, un’opportunità di rinascita e di nuove prospettive per un territorio che ha tutte le carte in regola per offrire al mercato pacchetti turistici differenziati e integrati, che rispondono ad una domanda in forte crescita.

Il Piano di Marketing turistico, recentemente adottato dalla Città Metropolitana, riconosce quale strumento fondamentale le fiere di settore, attività che uniscono la promozione del territorio e il sostegno allo sviluppo economico. Le manifestazioni fieristiche, infatti, da una parte consentono di rafforzare l’immagine e dare visibilità e riconoscibilità al territorio e alla destinazione turistica e, dall’altra parte, permettono di intercettare nuovi clienti ed aprire nuove opportunità di business.

Si punterà alla destagionalizzazione, ai mercati internazionali e alla riconoscibilità delle eccellenze paesaggistiche e culturali, al fine di dare impulso ad un settore chiave per lo sviluppo futuro, valorizzando la bellezza della Città Metropolitana e le attività imprenditoriali del suo territorio.

«Si tratta di un appuntamento importantissimo per il territorio reggino che ha finalmente l’opportunità di tornare da protagonista all’interno dei più prestigiosi circuiti fieristici internazionali», hanno commentato il sindaco di Reggio Calabria, Giuseppe Falcomatà e il consigliere metropolitano con delega al Marketing territoriale, Carmelo Versace.

«Il Ttg Travel Experience di Rimini – hanno proseguito Falcomatà e Versace – è uno di questi e rappresenta il primo passo di un’azione corale e di lungo respiro che la Città metropolitana, su preciso indirizzo dell’amministrazione, sta portando avanti in materia di rilancio e valorizzazione delle eccellenze del territorio, nel quadro delle linee programmatiche che abbiamo fissato nel nuovo piano di Marketing di cui l’Ente si è dotato».

«L’obiettivo – hanno concluso il primo cittadino e il consigliere metropolitano – è quello di utilizzare al meglio queste straordinarie opportunità sostenendo la delicata fase di ripartenza attraverso tutti quegli strumenti che consentano ai nostri operatori del comparto turistico di poter lavorare nelle migliori condizioni e soprattutto dialogare ed interagire con i più qualificati network e player di settore, in ambito nazionale ed estero». (rrm)

Legambiente Calabria: Nuovo Governo regionale abbia visione strategica sul futuro

Legambiente Calabria, nell’augurare al neo presidente della Regione, Roberto Occhiuto e agli eletti un buon lavoro, ha chiesto che la nuova Giunta regionale abbia «una visione strategica sul futuro per prevenire i rischi che incombono sulla società calabrese combattendo il cambiamento climatico ed il consumo delle risorse del territorio».

Per affrontare le fragilità della Calabria – si legge in una nota – che si tramutano in crisi economica e disoccupazione, e realizzare una reale transizione ecologica, è necessario un dialogo effettivo tra la Politica e la società civile che includa le generazioni più giovani e che metta in campo idee e proposte  innovative».
Legambiente Calabria, insieme ad altre importanti associazioni ambientaliste, ha proposto, durante la campagna elettorale,  a tutti i candidati, il documento in dieci punti Vota al posto mio, chiedendo impegni precisi sui temi ambientali.
«Oggi, ad elezioni concluse – continua la nota – Legambiente ribadisce che in Calabria è vitale un cambio di paradigma e reitera le proprie richieste, elaborate anche in un documento sul Pnrr, in materia di gestione del ciclo dei rifiuti e di economia circolare, di depurazione, di dissesto idrogeologico, di agricoltura, di risparmio energetico, di energie da fonti rinnovabili, di infrastrutture della mobilità sostenibile, di tutela della biodiversità, di incentivazione delle aree protette e tanto altro».
«Non c’è più tempo – ha dichiarato Anna parretta, presidente di Legambiente Calabria –. La nuova Amministrazione regionale ha ed avrà una enorme responsabilità nei confronti di tutti i cittadini calabresi. La nostra regione ha grandi potenzialità su tutti i piani a partire da quello  ambientale, ma occorre  sviluppare una reale economia circolare ed agire nell’ottica del bene comune». (rcz)

Cugliari (Cna): Occhiuto attivi subito tavolo permanente con imprese e sindacati

Il presidente di Cna CalabriaGiovanni Cugliari, nel porre i suoi auguri al neo presidente Roberto Occhiuto, ha chiesto di «attivare, subito, un tavolo tecnico permanente con tutte le associazioni datoriali e i sindacati».

Sarà un luogo di confronto – ha spiegato Giovanni Cugliari – fondamentale per utilizzare presto e al meglio le somme del Pnrr e per allontanare dai fondi europei le imprese in odore di ‘ndrangheta». (rcz)