SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – l’Abbazia Florense si candida a Luogo del Cuore del Fai

L’Abbazia Florense di San Giovanni in Fiore si è candidata a I Luoghi del Cuore del Fondo Ambiente Italiano.

L’Abbazia, «testimone di un’eredità culturale riconosciuta a livello internazionale» è stata scelta dal Fai per essere inclusa nel censimento nazionale dei luoghi italiani da non dimenticare e «se arriverà ad ottenere 2mila voti, potrà accedere a rilevanti finanziamenti per la sua valorizzazione e tutela. Si tratta di un riconoscimento importante per uno dei più  belli e prestigiosi beni storico-culturali della Calabria che merita di essere sostenuto da tutti i calabresi» ha dichiarato Milena Lopez, assessore alla Cultura del Comune di San Giovanni in Fiore, invitando i calabresi a votare per il complesso badiale.

«Il grande apprezzamento del Fai per la nostra abbazia – ha proseguito l’assessore Lopez –  si è manifestato ampiamente già nel corso della celebrazione della 27° edizione delle giornate Fai di primavera, che abbiamo ospitato lo scorso anno insieme al Centro Internazionale di Studi Gioachimiti,  ai Licei di città con la disponibile del parroco Don Ruben e della curia di Cosenza, rappresentando, quindi, un’ottima occasione per la candidatura alla campagna nazionale “I Luoghi del Cuore”».

«Grazie a quella iniziativa, infatti – ha proseguito la Lopez – il complesso badiale si è mostrato in tutta la sua bellezza, pregna di inestimabile valore. Con gli apprendisti Ciceroni dei Licei di San Giovanni in Fiore  si è svolta un’approfondita e complessa esplorazione dell’ imponente edificio religioso che, costruito fra il 1215 e il 1234, è pregno della simbologia del pensiero del grande Abate calabrese. Al contempo è stato possibile visitare i matronei e i locali che ospitano il Centro Internazionale di Studi Gioachimiti  e, grazie al prezioso contributo del presidente Riccardo Succurro, sono state illustrate le preziose ristampe anastatiche di testi gioachimiti. Le guide messe a disposizione dal Comune, infine, hanno accompagnato i numerosissimi visitatori Fai all’interno della mostra fotografica permanente del fotografo Saverio Marra e  del Museo Demologico dell’economia, del lavoro e della storia sociale silana, che ospita in modo permanente importanti testimonianze delle tradizioni e della vita agricola e produttiva silana, all’interno del quale  per l’occasione sono stati ospitati gli orafi di San Giovanni con  le loro originali creazioni».

«Da quella esperienza che ha visto la collaborazione di segmenti importanti della comunità florense – ha concluso l’assessore Lopez – è nata, dunque, una importante occasione per l’Abbazia florense e per la nostra città, che adesso dobbiamo saper cogliere. Uniti, pertanto, esprimiamo un voto ed un sostegno convinto per questa grande Abbazia, simbolo non solo di un passato illustre  ma anche testimone di una eredità culturale riconosciuta a livello Internazionale». (rcs)

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – Protocollo d’intesa per la prevenzione della violenza di genere

È stato firmato, su impulso di Giuseppe Biafora, presidente del Rotary Club Florence, un importante protocollo d’intesa tra il Rotary Club Florence di San Giovanni in Fiore, l’Associazione Nazionale Interculturale Mediterranea, l’ Associazione Yure, la Parrocchia Santa Maria volto alla prevenzione della violenza di genere.

Presenti all’iniziativa anche i Carabinieri della locale stazione. Il Protocollo si estrinseca in una serie di attività ed incontri diretti a sensibilizzare gli studenti e non solo. Inoltre, previste un insieme di pratiche utili in caso di denuncia.

Primo incontro con studenti ed autorità, fissato per mercoledì 8 luglio, l’incontro sarà erogato in modalità online in diretta Facebook, dalla Pagina I won’t die for love. Il Protocollo è patrocinato dall’Ufficio di Presidenza del consiglio comunale e dall’Assessorato alle politiche sociali di San Giovanni in Fiore. (rcs)

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – Il progetto “Il Novecento, il secolo delle donne”

Il Comune di San Giovanni in Fiore celebra la Festa della Repubblica con il progetto Il Novecento, il secolo delle donne, organizzato in collaborazione con l’Istituto per la Storia del Risorgimento Italiano-Comitato provinciale di Cosenza, con l’Istituto calabrese per la Storia dell’antifascismo e dell’Italia contemporanea, con le Scuole e le altre Associazioni culturali.

Il progetto, dunque, è consistito in una video intervista del prof. Giuseppe Ferraro, storico e dottore di ricerca, condotto dal prof. Giuseppe Barberio, già dottore di Storia e Filosofia.https://www.facebook.com/583499428455920/videos/2693294350952862/

«L’idea – ha spiegato l’assessore alla Cultura, Milena Lopez – è di creare non solo un’occasione di riflessione e di stimolo sui temi che hanno portato alla nascita della Repubblica Italiana, ma anche un momento di arricchimento della coscienza sociale attraverso un focus sull’evoluzione del ruolo della donna nella scena civile e politica del nostro Paese. Un tema utile anche a trarre stimoli e suggestioni da parte delle Scuole, in vista degli esami di maturità». (rcs)

Partiamo dalla conoscenza della storia per arrivare alla coscienza che la storia siamo noi.Buona Festa della Repubblica

Posted by Comune di San Giovanni in Fiore on Tuesday, 2 June 2020

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – Si riparte, ma sostenendo l’economia locale

«Le imprese, il commercio, gli artigiani, le attività produttive di San Giovanni in Fiore siamo noi. Senza di loro, non saremmo noi. Aiutiamo i commercianti, gli artigiani e le imprese e tutte le attività produttive a ripartire». Si chiude così il video promozionale che l’Amministrazione comunale di San Giovanni in Fiore ha lanciato in occasione della ripartenza delle attività economiche e produttive.

La campagna, ideata e scritta da Blablalab – Servizi per la comunicazione e con le riprese a cura di Lu.Ma CReative Studio, è un invito alla comunità a sostenere l’economia locale, e sarà proposta ai cittadini attraverso le Tv locali, sul Web, utilizzando i canali istituzionale del Comune, e con l’affissione di poster 6×3 sull’intero territorio comunale. L’amministrazione comunale, inoltre, metterà a  disposizione degli operatori commerciali che lo vorranno, l’App del Comune per accogliere i loro messaggi promozionali, in modo da ampliare il loro spazio di visibilità. L’App del Comune è, infatti, uno strumento che ha già più di 12.000 utenti  ed è capace di raggiungere non solo i nostri concittadini ma anche chi, oltre i confini comunali, regionali e nazionali,  in linea con i tempi utilizza questi mezzi per prendere informazioni sui luoghi che intende scegliere per vacanza o per compiere acquisti online.

Ora è più che mai necessario sentirsi una Comunità!Domani si RIPARTE, facciamolo insieme per arrivare ad essere più forti.SENZA DI LORO, NON SAREMMO NOI!Il Comune di San Giovanni in Fiore è con le attività produttive. #forza#ripartiamoinsiemeIdeato e scritto da Blablalab – Servizi per la comunicazioneRiprese e Montaggio Lu.Ma. Creative Studio

Posted by Comune di San Giovanni in Fiore on Sunday, 17 May 2020

«In questa fase è più che mai importante – affermano il sindaco, Pino Belcastro e l’assessore alle attività produttive, Milena Lopez – pensare al futuro della nostra città, facendo ripartire l’economia locale attraverso un forte sostegno agli operatori  economici,  pesantemente colpiti dalla crisi determinata della pandemia da Coronavirus. Sono proprio la solidarietà e la collaborazione reciproca i sentimenti che tutti dovremmo far emergere in questo momento particolare delle nostre vite, perchè l’unione e la condivisione rappresentano elementi essenziali su cui puntare per vincere le nuove sfide che l’emergenza sanitaria ci ha inaspettatamente posto davanti».

«Sarà il momento della ripartenza – hanno proseguito Belcastro e Lopez – in cui  dovremo saper convivere con il coronavirus mantenendo un comportamento responsabile per il quale si dovranno rispettare le regole imposte dal Governo di utilizzo dei dispositivi di sicurezza e di osservanza  della distanza sociale. Al contempo, dovremo fare i conti con la crisi economica che stiamo vivendo e che rischia di indebolire il nostro territorio. Affinchè ciò non accada dobbiamo fare rete e puntare sulle nostre eccellenze, sui nostri prodotti tipici, sui nostri artigiani, sui nostri operatori economici che rappresentano i gangli vitali della nostra comunità e della nostra economia. Scegliendo loro, daremo valore al nostro passato, al presente e, soprattutto, al nostro futuro».

« I nostri artigiani –  concludono  gli amministratori florensi –  hanno ereditato tradizioni antiche e preziose che hanno mantenuto vive in città. Alcuni  hanno scelto di proseguire l’opera dei genitori a servizio dei propri concittadini, altri ancora hanno deciso semplicemente di puntare ex novo su San Giovanni in Fiore per far nascere e crescere nuove attività. Queste loro scelte hanno irrobustito e difeso, nel tempo, il nostro tessuto economico e produttivo, hanno consentito alla nostra città di difendere la sua autonomia e di non farsi inghiottire dai grossi centri urbani ed economici, tanto che San Giovanni in Fiore  resta ancora il centro abitato più popoloso dell’altopiano silano, mantiene e difende i suoi servizi. Oggi è la nostra comunità tutta che deve scegliere di puntare su di loro. E’ questa la sfida che insieme dobbiamo raccogliere, consapevoli che  solo uniti la possiamo vincere». (rcs)

 

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – Al via il “Natale esagerato”

Ha preso il via, a San Giovanni in Fiore, a Via Roma, la quinta edizione del Natale Esagerato, la festa di Natale promossa dall’Assessorato alle Attività Produttive che, fino a domenica 22 dicembre, prevede un cartellone ricco di eventi.

A Via Roma, si potranno trovare Artisti di strada, musica e stand enogastronomici, mentre, per la giornata di oggi, in programma, alle 17.00, lo show cooking a cura di lady chef Denisia Congi, responsabile giovani chef Calabria per la Federazione Italiana Cuochi e lo show eat con Anna Loi. A seguire, il concerto di Daniele De Martino e, alle 21.00, quello di Lady Mad & The Gentleman.

Domenica 22 dicembre, oltre all’animazione e giochi per bambini e gli scatti fotografici nella casetta di Babbo Natale, da non perdere la sfilata Disney di Natale al Fantasy Park, alle 11.00 e, alle 18.00, la sfilata storica Pacchiane a cura dell’Orafo GB Spadafora.

Alle 18.30, la degustazione di pitta mpigliata dei produttori di San Giovanni in Fiore a cura di dell’Istituto Alberghiero Da Vinci e dell’Associazione Cuochi.

Chiude in bellezza la tre giorni la Grande Festa di Natale con la musica di Pino Leto e la partecipazione dei Babbi Natale in Quad.

«In 5 anni – ha dichiarato l’Assessore alle Attività Produttive, Milena Lopez – il Natale esagerato ha messo radici nella comunità, diventando un appuntamento atteso e partecipato. L’iniziativa è nata certamente per festeggiare il Natale, ma anche per celebrare e valorizzare le nostre tradizioni, la sangiovannesità. Un obiettivo che riteniamo di aver centrato, andando anche oltre. Non solo i nostri concittadini rimangono in città a vivere questi giorni di festa, ma ospitiamo in questi tre giorni tanti visitatori attratti dalle luci e dai colori della festa ma anche dai nostri prodotti tipici che mostrano di apprezzare e che quindi acquistano. Un fattore importante, perchè contribuiamo a rendere attrattive le nostre attività commerciali che altrimenti verrebbero fagocitate dai due centri commerciali che ci circondano e che sono Cosenza e Crotone».

«Questa manifestazione – ha dichiarato il sindaco, Pino Belcastro – rappresenta anche un momento importante di aggregazione per la comunità, tant’è che quest’anno ne l’abbiamo procrastinata per dare la possibilità di vivere questa festa anche a quanti sono via per motivi di studio e di lavoro, ma che ritornano per trascorrere in famiglia la festività. Sono assai soddisfatto per il successo che sta ottenendo il Natale esagerato e che sta andando oltre ogni più rosea aspettativa, prova ne è la presenza massiccia di partecipazione già in questa prima serata inaugurale. Sarà, pertanto, ne sono certo, una tre giorni davvero importante ed esaltante per San Giovanni in Fiore». (rcs)

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – La Festa di San Martino

Questo pomeriggio, nel centro storico di San Giovanni in Fiore, dalle 18.00, la nona edizione della Festa di San Martino – In vinto felicitas.

La manifestazione, organizzata dall’Amministrazione Comunale, prevede stand di enogastronomia, musica popolare e live music. Chiude la serata, alle 23.30, il Dj Set. (rcs)

COSENZA (CS) – Il IX Congresso Internazionale di Studi Gioachimiti

Questa mattina, a Cosenza, alle 10.00, alla sede ex Inapli, la presentazione del IX Congresso Internazionale di Studi Gioachimiti “Ordine e disordini in Gioacchino da Fiore”, in programma a San Giovanni in Fiore dal 19 al 21 settembre.

Il congresso è ideato e promosso dall’Amministrazione Comunale di San Giovanni in Fiore, e prevede una serie di eventi culturali a corollario ed a supporto dell’importante momento di attività scientifica e di studio al fine di ampliarne la fruizione, interessando un pubblico sempre più variegato ed eterogeneo.

«Il lavoro – ha dichiarato l’Assessore alla Cultura, Milena Lopez – svolto dal Centro Internazionale di Studi Gioachimiti per la divulgazione del pensiero teologico e profetico di Gioacchino da Fiore in quasi quarant’anni di attività è stato straordinario, diventando un punto di riferimento e di propulsione della ripresa d’interesse verso Gioacchino da Fiore».

«I Congressi – ha proseguito l’Assessore Lopez – che sono stati organizzati sino ad oggi hanno rappresentato vere e proprie punte di diamante, raggiungendo livelli di altissimo valore scientifico grazie anche al coinvolgimento di università ed istituzioni italiane e straniere di grande prestigio. Riconoscendo questi altissimi meriti al Centro Internazionale di Studi Gioachimiti, l’amministrazione comunale ha pensato di dar vita quest’anno ad una serie di iniziative culturali per rendere ancora più partecipe l’intera città all’evento congressuale e per contribuire a diffondere la figura dell’abate “di spirito profetico dotato” anche tra le giovani generazioni».

«Le iniziative pensate e proposte dall’Amministrazione Comunale – ha concluso l’Assessore Lopez – e l’intero programma scientifico del IX° Congresso Internazionale di Studi Gioachimiti “Ordine e disordini in Gioacchino da Fiore”, che gode dell’alto patrocinio del Senato della Repubblica e della Camera dei Deputati, saranno presentati alla stampa, nell’ambito di un’apposita conferenza prevista per venerdì prossimo 13 settembre alle ore 10 presso la sede ex Inapli a Cosenza in via Cesare Gabriele».

Alla conferenza stampa saranno presenti, oltre all’Assessore Lopez, il sindaco di San Giovanni in Fiore, Pino Belcastro, il direttore del Centro Internazionale di Studi Gioachimiti, Riccardo Succurro, il Maestro Luigi Benincasa, che presenterà una lavoro inedito tratto dall’opera poetica di S.E. Monsignor Antonio Staglianò L’annuncio è una scintilla, l’assessore alla cultura della Regione Calabria, Maria Francesca Corigliano ed il Presidente della Regione Calabria, Gerardo Mario Oliverio. (rcs)

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – La guida “San Giovanni in Fiore”

Questo pomeriggio, a San Giovanni in Fiore, alle 18.00, al Centro Internazionale di Studi Gioachimiti, la presentazione della guida San Giovanni in Fiore – Alla scoperta della città di Gioacchino e dintorni.

Intervengono Rosa Fabiano, della casa editrice Publisfera, Pierluigi Oliverio, della casa editrice Publisfera, i consulenti storici Saverio Basile, Giovanni Greco e Pasquale LopetroneMilena Lopez, Assessore alla Cultura di San Giovanni in Fiore, e Riccardo Succurro, presidente del Centro Internazionale di Studi Gioachimiti.

Saranno presenti autorità, Enti e i Comuni partner del progetto.

La guida è edita da Pubblisfera. (rcs)

SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – Il concerto dei Sabatum Quartet Opera Symphony

Questa sera, a San Giovanni in Fiore, alle 21.30, al Piazzale Simet, il concerto dei Sabatum Quartet Opera Symphony.

L’evento rientra nell’ambito dell’Estate florense 2019.

«Siamo orgogliosi – ha dichiarato l’Assessore al Turismo e Spettacolo del Comune di San Giovanni in Fiore, Leonardo Straface – di ospitare, all’interno della kermesse estiva “Estate florense”, i Sabatum Quartet Opera Symphony. Il nuovo progetto musico-teatrale del gruppo Sabatum Quartet, formazione che da oltre un decennio ormai calca i teatri e le piazze nazionali ed internazionali più prestigiose valorizzando e promuovendo la cultura etnico-popolare calabrese, è imponente e prestigioso perché tradizione e innovazione si fondono dando vita ad una vera e propria trasformazione musicale, capace di vincere le sfide della modernità. Crediamo fortemente in questo appuntamento/evento, certi che sarà seguito ed apprezzato da un pubblico variegato ed appassionato rappresentando l’ennesimo successo dell’edizione 2019 della nostra “Estate florense».

«Riuscire – ha concluso l’Assessore Straface – a competere dignitosamente con le proposte musicali e di spettacolo provenienti dall’intero territorio provinciale crotonese e cosentino non era e non è scontato. Riuscire addirittura a vincere la sfida su molti appuntamenti, come con la “Notte in fiore” e con il pianista sospeso, mi riempie di orgoglio, soprattutto perché l’intera Kermesse è stata pensata ed ideata con la collaborazione indispensabile e preziosa di molti protagonisti del territorio, tra esercenti commerciali ed associazioni varie. Insieme siamo riusciti già a lasciare un segno positivo di una sinergia che può e deve andare altro, sempre a favore della nostra città e della nostra comunità». (rcs)