SERSALE (CZ) – L’iniziativa “Pas 2020 – Porte d’artista Sersale”

Si chiama Pas 2020 – Porte d’Artista Sersale il nuovo progetto artistico ideato dall’artista calabrese Massimo Sirelli, che vedrà protagonisti 13 porte che saranno “firmate” da 13 artisti affermati, giovani esordienti e un importante quota rosa di ben 4 giovani donne.porte d'artista

Una iniziativa che nasce in occasione dei 400 anni dalla Fondazione del Comune di Sersale, «per merito di 13 coloni provenienti da un paese montano dell’entroterra calabrese» e che «negli anni ha saputo valorizzare il suo territorio e le bellezze naturalistiche che possiede, ma oltre a questa meravigliosa offerta manca di spunti culturali che offrano al turista la possibilità di restare e visitare il paese e il suo bellissimo centro storico».

«Porte d’Artisti Sersale – si legge in una nota – si propone di trasformare queste porte di materiali poveri, fuori contesto e in disuso, in oggetti d’arte attraverso l’intervento pittorico degli artisti che parteciperanno. Le porte, poi saranno inserite in una mappa distribuita nel paese di Sersale e nel Cit, il Centro di Accoglienza Turistica della Riserva Regionale delle Valli Cupe, invitando così tutti i turisti a visitare il Sentiero delle Porte 2020». (rcz)

SERSALE (CZ) – Presentate le Camminate Gioachimite 2020

È stata presentata, a Sersale, la sesta edizione della Camminate Gioachimite, la kermesse sportiva cin programma dal 14 al 17 e il 19 lugluihe promuove la figura dell’abate Gioacchino da Fiore su sentieri e percorsi sempre diversi.

Ideata e organizzata dal Comitato Uisp Catanzaro, la kermesse, quest’anno, si incentrerà su San Zosimo, pontefice, Sant’Umile da Bisignano, Carmela Borelli, Lea Garofalo, Mattia Preti e tanti altri, e consiste in un cammino di 70 km da fare in cinque giorni il cui arrivo è l’Abbazia di San Giovanni in Fiore (CS).

Un evento, per Riccardo Elia, presidente dell’Asd Calabriando di Catanzaro, che «permette di riscoprire a passo d’uomo diverse realtà territoriali e di valorizzare il patrimonio monumentale, artistico, storico, paesaggistico ed enogastronomico dell’intera Sila».

Inoltre, anche quest’anno la rassegna sarà plastic free, in quanto la Uisp aderito da anni alla campagna del Ministero dell’Ambiente Plastic free challenge e impegnandosi così alla non utilizzazione di materiale di plastica monouso; inoltre i partecipanti contribuiranno a pulire i sentieri attraversati raccogliendo i rifiuti di plastica trovati lungo il percorso.

Il 14 luglio si ritroveranno tutti per un saluto prima della partenza di questa nuova avventura che, come in passato, vuol dare visibilità, arricchimento culturale ed economia al comprensorio silano, custode di scenari naturalistici meravigliosi. (rcz)

SERSALE (CZ) – Il 29esimo Premio Sila 90

Domani, in località Stagli di Sersale, all’Auditorium Porta del Parco, la 29esima edizione del Premio Sila 90.

Organizzato dal promoter Giuseppe Pipicelli con la partnership del Parco nazionale della Sila (con il suo neopresidente Francesco Curcio), dall’UNCEM, dall’UNPLI, della Sadel, delle province silane di Catanzaro, Cosenza e Crotone, dei comuni silani di Sersale (con il Sindaco Salvatore Torchia a fare gli onori di casa), San Giovanni in Fiore, Taverna, Spezzano della Sila e Cotronei, il Premio punta ad attirare, ancora una volta, l’attenzione sulle risorse e sulle potenzialità della montagna silana.

L’edizione di quest’anno, supportata anche a livello logistico dalla locale Pro Loco guidata da Alessandro Galeano, sarà moderata dalla presentatrice storica Antonella Pezzetta. Per il sedicesimo anno consecutivo, il prestigioso encomio verrà realizzato dal Maestro orafo Michele Affidato.

A ricevere il Premio, per il turismo sportivo, Salvatore Calaminici, procuratore sportivo di calcio e organizzatore di eventi; il gruppo musicale Hantura, per il settore musica; il fotografo Tommaso Lepera per il settore Arte e Fotografia; il Gruppo Lico, famiglia di imprenditori turistici di Lorica per il turismo paesaggistico e sportivoDario Rondinella, giornalista e produttore televisivo per il settore comunicazioneRiccardo Succurro, presidente del Centro Internazionale dei Studi Gioachimiti per il settore Associazionismo e Tradizioni.

Ancora, Michele Traversa, già Assessore al Turismo della Regione Calabria per la politica a favore del turismo; Franca Trozzo, direttore della premiata Accademia di Moda “New Style” di Cosenza per il settore moda, spettacolo e artigianato.

Ad arricchire l’evento, il concerto degli Hantura e di Dorotea Li CausiMatt Ventura.

Il prestigioso Premio Sila ‘90 nasce nel 1990 da un pallino fisso degli organizzatori (coordinati dal promoter Giuseppe Pipicelli) nel cercare metodi e strumenti per diffondere e dare la massima visibilità al lato buono della Calabria, ed in particolare alle potenzialità immense ed inespresse del territorio silano, da molti definito come il Polmone verde nel Cuore del Mediterraneo. Da qui l’idea di conferire ogni anno (nella prima decade di Novembre) un riconoscimento a dei personaggi illustri, capaci di distinguersi nei loro rispettivi settori di attività, in giro per l’Italia e per il Mondo. Dal giornalismo alla televisione, dallo sport allo spettacolo, passando per la medicina, l’associazionismo, l’arte, la cultura, l’imprenditoria. Cercando di coinvolgere intorno al progetto sempre più esponenti politici ed istituzionali, oltre che partner privati.

Altra idea, quella di dare alla manifestazione, con il sostegno del Parco nazionale della Sila e dell’UNCEM, Unione Nazionale dei Comuni ed Enti Montani, la caratteristica di iniziativa itinerante, in modo da farla conoscere nei diversi centri montani più importanti della Sila, e tra questi San Giovanni in Fiore, patria dell’Abate Gioacchino da Fiore, e Lorica , definita la Perla della Sila, e poi ancora Spezzano della Sila con la sua località turistica di Camigliatello Silano, Capitale del turismo montano del Meridione.

E poi Villaggio Mancuso e Taverna, centro culturale della Sila che ha dato i natali all’artista Mattia Preti, Cotronei, con annessi i diversi villaggi turistici che si affacciano sul lago Ampollino, con in primis il Villaggio Palumbosila, che ha ospitato diverse edizioni.

Il Premio Sila non è da intendersi soltanto come una sorta di momento celebrativo legato alla consegna di un riconoscimento. All’iniziativa negli anni si sono infatti legati importanti progetti di marketing territoriale (con in testa “Sila in tour” ) con la realizzazione di pacchetti turistici e l’ organizzazione di eventi di spessore nel campo della musica, dello spettacolo, della cinematografia. (rcz)

SERSALE (CZ) – L’incontro “Welfare e sviluppo: si può fare!”

Questo pomeriggio, a Sersale, alle 18.00, presso il Centro Informazione Turistica, l’incontro Welfare e Sviluppo: si può fare!

L’evento è stato promosso dalla Cooperativa sociale “RAGA – Ricerca, Ambiente, Giovani, Agricoltura) con il patrocinio del Comune e della Riserva Naturale Valli Cupe.

Intervengono Salvatore Torchia, sindaco di Sersale, Antonio Spadafora, presidente Cooperativa Sociale Raga, Carmine Lupia, direttore Riserva Naturale Valli Cupe, Lorenzo Sibio, presidente Legacoop Calabria, Francesco Curcio, Commissario del Parco Nazionale della Sila, Angela Robbe, Assessore al Welfare e al Lavoro della Regione, e Romano Pitaro, giornalista.

«L’entroterra calabrese – ha dichiarato l’Assessore Robbe – costretto a fronteggiare problematiche complesse, ha necessità di utilizzare gli strumenti associativi per mettere insieme le intelligenze di cui dispone e utilizzare le risorse pubbliche attraverso una progettualità mirata». (rcz)

SERSALE – L’evento “De Andè, dal mio sguardo”

11 gennaio 2010 – Stasera a Sersale, alle 21.00, l’Auditorium Porta del Parco sarà intitolato a Fabrizio De Andrè.

L’evento è stato organizzato con il contributo dell’Associazione La Masnada e di Piergiorgio Caruso. La serata, sarà arricchita dall’interpretazione molto libera delle canzoni di De Andrè. (rcz)

SERSALE – Il convegno sulla riserva naturale regionale “Valli Cupe”

7 dicembre 2018 – Stamattina, a Sersale, alle 10.00, presso l’Auditorium di Porta del Parco, il convegno Un monastero naturale per il XXI secolo.

Promosso dalla Riserva Naturale Valli Cupe, il convegno si incentrerà sulla Riserva Naturale Valli Cupe, che è stata inserita, dall’Archivio della Generatività Sociale dell’Università Cattolica di Milano, tra i cento soggetti che in Italia producono nuove idee per fare sviluppo sostenibile, definendola un «monastero naturale per il XXI secolo».

Dopo l’introduzione a cura di Salvatore Torchia, sindaco di Sersale, intervengono Rosetta Falbo, dirigente Istituto di Istruzione Superiore, Nicola Cucci, comandante Reparto Carabinieri Biodiversità di Catanzaro, Patrizia Cappelletti, Archivio della Generatività Sociale dell’Università Cattolica di Milano, Carmine Lupia, direttore Riserva Naturale “Valli Cupe”,  Domenico Bevacqua, ornitologo, Antonio Nicoletti, responsabile Aree protette Legambiente, Francesco Curcio, presidente Parco Nazionale del Pollino, Mimmo Tallini, vicepresidente Commissione Regionale Ambiente, e Antonella Rizzo, Assessore Regionale all’Ambiente. Modera il giornalista Romano Pitaro.

Nel corso della giornata si discuterà dell’ effetto-Parco sulla società calabrese, a partire dalla relazione, a cura del direttore Carmine Lupia, che traccerà il bilancio delle attività realizzate dalla Riserva nell’anno che sta per chiudersi e indicherà le progettualità elaborate per il 2019. (rcz)

 

SERSALE: STASERA ‘DALLA PARTE DEL TORTO’

1 agosto – In scena stasera, a Sersale, alle 20.00, presso la “Piazzetta del Tiglio” del Municipio, “Dalla parte del torto”, lo spettacolo con teatro, canzoni e ballate.
L’iniziativa è stata promossa dall’Amministrazione Comunale di Sersale in collaborazione con la Pro Loco e la Riserva naturale regionale “Valli Cupe”.
Protagonisti di questa serata sono la cantastorie Francesca Prestia, accompagnata dai musicisti Sergio Uccello (chitarra) e Federica Santoro (violoncello e lira calabrese), l’attore Mariano Riccio, che interpreterà “L’Orlando de Valli Cupe”, e il cantautore Carmine Torchia. (rcz)

SERSALE: OGGI LA PRESENTAZIONE DI “BALLA COI LUPI”

5 luglio – Sarà presentato oggi, a Sersale, alle 18.00, presso Porta del Parco, il libro “Balla coi lupi – Storie, luoghi personaggi, nel romanzo calcistico di Sersale” del giornalista Pasquale Scalise.
Insieme all’autore, presenteranno il volume Salvatore Torchia, sindaco di Sersale, Romano Pitaro, capo Ufficio Stampa del Consiglio Regionale, Carmine Capellupo, presidente del Consiglio Comunale,Tommaso Stanizzi, delegato alla Cultura, Roberto Saverino, giornalista de “Il Quotidiano del Sud”, ed Ettore Gallo, presidente ASD Serale. Modera la giornalista Chiara Fera.
Il libro racchiude sessant’anni di storia calcistica della città di Sersale, ricostruita attraverso un lavoro meticoloso, partendo dalla sua nascita fino ad arrivare all’epilogo con la promozione di Serie D. (rcz)