Esce il 16 gennaio il brano d’esordio di mantovano

Da martedì 16 Gennaio 2024 sarà disponibile su tutte le piattaforme di streaming digitale “Tempi Interessanti”, il singolo d’esordio di Antonio Mantovano (il progetto musicale è firmato solo con il cognome in minuscolo: “mantovano”). La composizione è figlia del nostro tempo, è una ballata alternative rock che paradossalmente trae linfa vitale dalla non vita che siamo stati – e siamo – costretti a subire negli ultimi anni: eventi estremi come la pandemia e le guerre ci hanno condotto ad un vero e proprio senso di baratro imminente, di vuoto cosmico. Le liriche si lasciano fecondare da suggestioni quali solitudine, rabbia, distacco e disincanto, è un voler prendere le distanze da tutto ciò che di più disumano ci sta attanagliando.

«Viviamo tempi molto interessanti», afferma Christian Slater nei panni di Mr. Robot, nell’omonima serie televisiva – frase da cui mantovano si lascia ispirare traendo il titolo della sua canzone – che descrive una società individualista, che fa del denaro il fine ultimo, tratta tematiche di anarchia, rivoluzione e ribellione verso un mondo perduto: un luogo fisico che è stato abbattuto da reti digitali che aprono intorno a esse spiragli distopici. Mantovano è un artista indipendente, cantautore e musicista polistrumentista calabrese, laureato in Musicologia a Bologna dove presenta una tesi di laurea sull’alternative rock anni Novanta e le sue ripercussioni artistiche e culturali in Italia.

C’è particolare attesa per l’uscita del singolo anche a Sersale, in provincia di Catanzaro, dove è cresciuto e in parte sono radicate le origini dell’artista seppure nato a Cariati ma che si sente cittadino del mondo. In diverse occasioni, la Presidenza del Sindacato Libero Scrittori Italiani sezione Calabria, per voce di Luigi Stanizzi, ha messo in rilievo proprio le opere di artisti sersalesi che si distinguono nel panorama internazionale nel campo della musica, della pittura, della poesia, della scultura.

Il climax esplicativo del singolo si manifesta con acuta intensità soprattutto nel ritornello, spazio in cui viene citato e parafrasato un passo de All’amato me stesso di Vladimir Majakovskij. Non è un caso: l’opera del poeta futurista descrive perfettamente il senso di sconfitta, impotenza ed inutilità dinnanzi all’essenza duale del mondo diviso tra bene e male, tra materiale e spirituale. Tempi Interessanti si porta avanti in un crescendo emotivo e sonoro facilmente percettibile, che giunge al suo culmine massimo nella parte finale, momento in cui l’autore non si risparmia dal porre una domanda e far riflettere il proprio interlocutore: “Tu sai fare altrimenti?”.

L’artista riguardo al brano commenta così: “È un processo introspettivo in cui si cercano risposte e si pongono domande, in cui tutto rimane sospeso, in attesa”. Mantovano in passato è frontman della band “Sebo” con cui pubblica due Ep – Ombre (2015) e SMAC (2016) – e conquista importanti traguardi come la condivisione del palco con artisti quali Rachele Bastreghi (Baustelle), Modena City Ramblers, Paolo Vivaldi, etc. Il mood sonoro di mantovano riflette un carattere antitetico, rivela un sound diretto e violento ma anche etereo e sognante, il tutto corroborato da atmosfere piacevolmente dark.

La sua penna tende ad uno stile molto spesso criptico, elegante e sarcastico, ma che di certo non denigra la leggerezza narrativa di una forma decisamente più diretta. Tempi Interessanti è il singolo d’esordio di Mantovano disponibile su tutte le piattaforme digitali di streaming da martedì 16 gennaio. (rcz)

SERSALE (CZ) – Successo per l’evento dedicato a Levato

Conclusa a Sersale con rilevante successo di pubblico e di critica la suggestiva mostra del maestro Mario Levato, organizzata e curata dall’Amministrazione comunale capeggiata dal sindaco Carmine Capellupo.

L’evento, che ha registrato un numero consistente di presenze nonché la visita di scolaresche e varie Associazioni Culturali, è stata definita magistrale con grande soddisfazione dell’artista e degli organizzatori. La presidenza del Sindacato Libero Scrittori Italiani sezione Calabria, attraverso Luigi Stanizzi, ha fortemente evidenziato il costante impegno del Comune di Sersale nel promuovere iniziative di grande valenza culturale, in particolare del sindaco Carmine Capellupo che favorisce e sostiene un fittissimo e variegato programma, messo in atto in ogni periodo dell’anno.

Levato, che vive e lavora a Modena come docente nel prestigioso Liceo Artistico “A. Venturi”, ha affermato più volte di essere onorato di essere stato invitato ad esporre nel suo paese natìo, e che, nonostante il prestigio raggiunto anche fuori dai confini nazionali, «La terra con cui hai diviso il freddo mai più potrai fare a meno di amarla» (V. Majakovskij). Da più parti sono pervenuti ringraziamenti al Comune di Sersale, al Liceo Artistico “A. Venturi”, alle testate giornalistiche che hanno pubblicizzato l’evento, alle scuole, alle Associazioni Culturali e a tutti i fruitori che hanno presenziato alla mostra. (rcz)

SERSALE (CZ) – Le opere del maestro Levato fra le iniziative natalizie

Vanno avanti le iniziative per le festività natalizie programmate dall’amministratore comunale di Sersale, guidata da Carmine Capellupo.

Partite il 5 dicembre, si protrarranno fino al 7 gennaio. A grande richiesta torna in Calabria il maestro Mario Levato e, questa volta, nel suo paese d’origine, Sersale appunto. Levato, che già a Gennaio 2023 aveva riscontrato successo esponendo, per la prima volta in Calabria, a Catanzaro, nella galleria d’arte Ex Stac la sua suggestiva collezione di opere sul tema classico dal titolo “Ombre Magnogreche”, torna con una nuova importante personale dal titolo “Note d’Arte”, allestita con dipinti per la maggior parte già esposti in diversi contesti nazionali e internazionali, alcuni dei quali anche premiati con risalto da una critica di alto livello settoriale.

La presidenza del Sindacato libero scrittori italiani sezione Calabria, attraverso Luigi Stanizzi, coglie l’occasione per evidenziare il costante forte impegno del Comune di Sersale nel promuovere iniziative di grande valenza culturale. L’evento, che prende il via lunedì 18 dicembre, non ha scopo di lucro ma soltanto di promozione culturale. La Mostra sarà visitabile gratuitamente nella Sala Consiliare del Palazzo Comunale di Sersale. L’inaugurazione si terrà lunedì 18 dicembre 2023, alle ore 17, l’esposizione si protrarrà fino al 22 dicembre 2023.

L’Amministrazione Comunale si ritiene onorata nell’esporre all’interno dei propri locali le opere di questo grande artista, che con il suo immenso talento contribuisce a dare lustro al proprio paese a livello internazionale. La mostra di Levato si svolge all’interno della serie di eventi programmati dal Comune per le festività natalizie, “Natale Sersalese 2023”, dal 5 dicembre al 7 gennaio. (rcz)

Sersale ha ricordato Vittorio De Seta

A Sersale si è svolta una giornata culturale dedicata al grande regista Vittorio De Seta. Un evento che si è svolto la mattina al Liceo Scientifico e, il pomeriggio, al Comune, con protagonisti i ragazzi delle classi quarte e quinte.

Ad intervenire il regista Eugenio Attanasio, il giornalista Luigi Stanizzi, la dirigente scolastica Giovanna Moscato e la professoressa Giovanna Pettinato come moderatrice. Ad avvicendarsi la  visione di documentari, domande, curiosità e intermezzi musicali. Lo stesso Attanasio, conoscitore profondo delle tecniche cinematografiche desetiane e del messaggio che tale cinema intende trasmettere, ha  accennato al libro che ha curato Vittorio De Seta/Lettere dal Sud.

Una pagina del Neorealismo italiano sicuramente, da questo momento, più apprezzata. Attanasio ha collocato l’opera di De Seta nella storia della letteratura italiana ed ha commentato i documentari proiettati agli studenti, sulla pesca del pesce spada e sulle miniere di zolfo. La dirigente Moscato, attentissima ad ogni fermento culturale, ha spiegato il senso dell’ iniziativa, confermando ancora una volta le “porte aperte” della scuola al mondo esterno. Il giornalista Stanizzi si è soffermato sulla biografia di De Seta, riferendo particolari inediti. La professoressa Giovanna Pettinato ha anche messo in luce la didattica adottata al liceo, per spronare gli strumenti ad interessarsi delle grandi personalità culturali di cui è ricco il territorio.

Nel pomeriggio, il secondo evento meritoriamente promosso dall’ Amministrazione comunale guidata dal sindaco Carmine Capellupo. La presentazione del libro su De Seta è stato lo spunto per parlare a tutto tondo del grande regista, delle sue opere, della vita privata, della madre Principessa Pignatelli, di Michele Bianchi, Martin Scorsese, della Sila, di Sersale dove De Seta andava spesso e dove sono tumulati la madre e i fratelli, di Sellia Marina dove viveva. Il sindaco Carmine Capellupo, dopo i saluti istituzionali e i ringraziamenti, ha ricordato tutto quello che il Comune ha promosso e intenderà portare avanti per ricordare De Seta; l’assessore comunale alla Cultura e Istruzione Serafina Pettinato, cihe ha lavorato per organizzare l’evento, si è soffermata dettagliatamente sull’opera del grande regista e sulle attività dell’assessorato; il presidente della Proloco di Sersale, Alessandro Galeano, con il suo consueto entusiasmo ha colto l’occasione per esaltare il regista e assicurare l’impegno dell’ associazione nel promuovere la sua figura.

Eugenio Attanasio ha presentato il libro che racchiude i mille volti del regista, soffermandosi su tanti particolari della sua vita e dei suoi film. Il moderatore Luigi Stanizzi ha messo in rilievo l’operosità dell’Amministrazione comunale e la sensibilità del primo cittadino verso i temi della cultura e del turismo, ricordando anche un altro famoso figlio di Sersale, il fotografo Tommaso Le Pera che vive a Roma ed opera nei teatri di tutto il mondo.

Il maestro e poeta Serafino Schipani ha posto domande che hanno portato ad ulteriori approfondimenti; l’ex sindaco Salvatore Torchia ha peraltro ricordato che Sersale è l’unico Comune che ha intitolato una strada a Vittorio De Seta. Dal pubblico sono stati stimolati a dare il loro prezioso contributo Antonio Bianco, presidente del Circolo Anziani, che ha ricordato come l’instancabile De Seta aveva predisposto il taglio di alberi nel suo bosco proprio una settimana prima di morire; Franco Carrozza, dipendente per tanti anni nell’ azienda agricola di De Seta, ha narrato alcuni episodi della vita del regista di cui è stato diretto testimone; il geometra Mameli Buccafurri ha rimarcato le personalità decisa e intransigente di De Seta; Renato Atzeni, presidente del circolo Nuovo Cinema Aurora, ha dato il suo contributo di ricordi legati al regista e ai suoi lavori.

Le conclusioni sono state magistralmente tratte dal primo cittadino Carmine Capellupo, che ha sintetizzato la vita e le opere del grande regista, particolarmente complesse, con parole efficaci che il pubblico e i relatori hanno molto apprezzato, ringraziandolo con un lungo applauso. (rcz)

SERSALE (CZ) – Al Liceo Scientifico una mostra originale su Calvino

È stata inaugurata, al Liceo Scientifico di Sersale, la mostra artistico-letterario Meraviglioso Calvino, dedicata al grande autore della letteratura italiana, nel centenario dalla sua nascita.

Ideata dalla professoressa Giovanna Pettinato, in collaborazione con la docente di arte Professoressa Rita Bressi, coadiuvata dal Prof. Pasquale de Luca e dalla prof.ssa Anna Talarico  Bracciorosso e dai ragazzi delle classi quarte e quinte, la mostra si propone di celebrare la grandezza di Calvino, sottolineando i suoi rapporti con l’ arte, anche attraverso molteplici rappresentazioni di storie e personaggi delle sue opere.

I primi a visitarla sono stati gli studenti delle terze medie dell’ IC “Bianco” di Sersale, in seno al progetto Orientamento, per il quale hanno  partecipato anche ai laboratori di programmazione e informatica, con i professori Pietro Damiani,  Anna Maria Condito e  Francesco Comberiati dopo i saluti della dirigente Scolastica Giovanna Moscato.

La Presidenza del Sindacato Libero Scrittori Italiani sezione Calabria, per voce di Luigi Stanizzi, ha colto l’occasione per rimarcare l’impareggiabile funzione culturale portata avanti dal Liceo Scientifico “Rita Levi Montalcini” di Sersale, grazie all’autorevolezza e al costante impegno della dirigente scolastica Giovanna Moscato, della professoressa Giovanna Pettinato e di tanti altri docenti.

Moscato e Pettinato, peraltro, sono promotrici e protagoniste dei prestigiosi Salotti Culturali meritevolmente ideati e portati avanti a Botricello dal coltissimo parroco don Rosario Morrone. Indimenticabili gli aneddoti e gli incontri con Calvino narrati in casa Foresta, a Catanzaro, dal compianto segretario nazionale del Sindacato Libero Scrittori Italiani, Francesco Grisi.

Scrittore partigiano, autore versatile di fiabe e di racconti in cui l idea del favoloso, dell’ immaginario e del meraviglioso viene tradotta abilmente in termini più che concreti, Italo Calvino è tanto amato anche oltreoceano, negli Stati Uniti, dove tra l’ altro, si è recato per tenere alcune rinomate lezioni su temi cruciali dell’ esistenza umana e della letteratura.

La ricerca della leggerezza come reazione al peso di vivere”. É attraverso questa riflessione profonda, rintracciabile appunto in “Lezioni Americane”, che il Liceo Scientifico di Sersale ha ideato il percorso tematico della mostra, con l’ augurio che possa essere fruibile e fungere da stimolo alla lettura di questo autore accattivante. (rcz)

SERSALE (CZ) – Domani una giornata dedicata al grande regista De Seta

Giornata dedicata al grande regista Vittorio De Seta, osannato anche da Martin Scorsese, martedì 5 Dicembre 2023 a Sersale, cittadina Presilana dove peraltro sono stati tumulati la madre (la famosa Principessa Pignatelli) e i fratelli.

Alle ore 10.30, al Liceo Scientifico “Rita Levi Montalcini” sede principale, il primo evento intitolato “Vivere De Seta”. La scuola ha voluto così organizzare l’incontro con Eugenio Attanasio, presidente della Cineteca della Calabria, per conoscere da vicino le opere cinematografiche del grande regista siculo-calabrese.

I saluti saranno a cura della dirigente scolastica Giovanna Moscato, modererà la prof. ssa Giovanna Pettinato, interverranno il giornalista Luigi Stanizzi e il regista Eugenio Attanasio che ha curato il libro “Vittorio De Seta – Lettere dal Sud”. L’evento culturale coinvolgerà le classi quarte e quinte del Liceo Scientifico Rita Levi Montalcini.

«Una realtà senza filtri – precisa una nota del Liceo Scientifico – la ricerca del vero anche attraverso sonorità e tecniche cinematografiche insolite, sono solo alcune delle molteplici caratteristiche con le quali il cinema di De Seta si mostrerà ai giovani discenti». Gli studenti interverranno per porre delle domande mirate a conoscere meglio l’opera e la vita di De Seta.

Nel pomeriggio, sempre martedì, meritoriamente promosso dal Comune di Sersale, secondo evento con la presentazione del libro “Vittorio De Seta – Lettere dal Sud”. L’appuntamento è fissato per le ore 17 nella Sala Consiliare del Comune. Interverranno il sindaco Carmine Capellupo, l’assessora comunale alla Cultura e Istruzione Serafina Pettinato, il presidente della Proloco di Sersale Alessandro Galeano, il regista Eugenio Attanasio; moderatore Luigi Stanizzi giornalista professionista. La cittadinanza è invitata a partecipare nella sala consiliare. (rcz)

SERSALE (CZ) – Una campagna contro i mozziconi lasciati all’interno delle Riserva “Valli Cupe”

La Riserva naturale regionale “Valli Cupe” è al fianco dei volontari del Servizio civile digitale del Comune di Sersale che lo scorso 5 giugno, nella Giornata mondiale dell’ambiente, hanno avviato la campagna di sensibilizzazione “Basta mozziconi a terra” con l’obiettivo di responsabilizzare le persone che spesso sottovalutano il danno causato dall’abbandono anche involontario nell’ambiente dei mozziconi di sigaretta. E per farlo, i volontari hanno realizzato anche delle brochure informative ed acquistato dei posaceneri portatili che saranno distribuiti in occasione dell’evento “La città della Riserva” che si terrà a Sersale (Cz) il 2 ed il 3 settembre prossimi.

«Si tratta di una lodevole iniziativa a favore dell’ambiente – afferma il direttore della Riserva “Valli Cupe”, Antonio Falcone – che non può che trovare il nostro pieno supporto. L’Ente gestore della Riserva è Legambiente Calabria ed anche se l’Associazione porta già avanti diverse campagne di sensibilizzazione su questi temi, ha voluto comunque sostenere un’idea nata da un gruppo di giovani volontari che hanno a cuore la propria terra». (rcz)

SERSALE (CZ) – La prima edizione del Premio “Repubblica Scuola”

Domani mattina, dalle 10.30, al Liceo Scientifico “Rita Levi Montalcini” di Sersale, si terrà la prima edizione del Premio “Repubblica Scuola”. Nel corso dell’evento, inoltre, sarà conferito il Premio Giornalismo al miglior articolo presentato dagli studenti. La giuria è composta dai giornalisti Luigi Stanizzi, Saverio Simone Puccio, Vincenzo Bubbo e dalla Dirigente Scolastica Giovanna Moscato.

Gli studenti mostrano tanta attenzione alla pubblicazione di articoli, didascalie e fotografie, al punto  che la docente di lettere del Liceo Scientifico, professoressa Giovanna Pettinato, assieme ad un collega, prof. Piersanto Gallo, docente dell’ Ipsceoa, ha presentato il progetto giornalismo “Repubblica Scuola”.

Riscoprire l’arte della scrittura attraverso un’analisi critica degli avvenimenti di cronaca e attualità, migliorare le proprie competenze lessicali, confrontarsi con i coetanei sui profondi cambiamenti della società moderna,  sono solo alcuni degli obbiettivi che il  percorso si propone. Il progetto è rivolto ai discenti più desiderosi di esprimere le proprie riflessioni e considerazioni, sui temi proposti delle testate giornalistiche e su altri spunti di riflessione “lanciati” dai docenti, come quello inerente ai cambiamenti climatici e ai recenti fatti dell’Emilia Romagna. (rcz)

SERSALE (CZ) – Al liceo scientifico si sceglie il giornalista dell’anno

Il prossimo martedì 30 maggio 2023, al liceo scientifico “Rita Levi Montalcini” di Sersale, si terrà la prima edizione del Premio “Repubblica scuola”. Gli studenti mostrano tanta attenzione alla pubblicazione di articoli, didascalie e fotografie, al punto che la docente di lettere del liceo scientifico, professoressa Giovanna Pettinato, assieme ad un collega, prof. Piersanto Gallo, docente dell’Ipsceoa, ha presentato il progetto giornalismo “Repubblica scuola”.

Riscoprire l’arte della scrittura attraverso un’analisi critica degli avvenimenti di cronaca e attualità, migliorare le proprie competenze lessicali, confrontarsi con i coetanei sui profondi cambiamenti della società moderna, sono solo alcuni degli obbiettivi che il percorso si propone. Il progetto è rivolto ai discenti più desiderosi di esprimere le proprie riflessioni e considerazioni, sui temi proposti delle testate giornalistiche e su altri spunti di riflessione “lanciati” dai docenti, come quello inerente ai cambiamenti climatici e ai recenti fatti dell’Emilia Romagna.

Proprio il 30 maggio, sarà conferito da una giuria di qualità, composta dai giornalisti Luigi Stanizzi, Saverio Simone Puccio, Vincenzo Bubbo e dalla dirigente scolastica Giovanna Moscato, il premio giornalismo “Repubblica scuola” al miglior articolo presentato dai ragazzi. Dalle ore 10.30 alle ore 12.30, quindi, l’attesissima sfida per la proclamazione del giornalista dell’anno. (rcz)

Carenze Suem di Sersale, Lo Schiavo presenta interrogazione a Occhiuto

Il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo ha presentato una interrogazione, a risposta immediata, al presidente della Regione e Commissario ad acta, Roberto Occhiuto, per sapere «quali interventi urgenti intende mettere in atto per garantire un corretto ed efficace servizio del 118 ai cittadini dell’Alto Jonio e della Presila catanzarese afferenti al Distretto di Sersale».

L’iniziativa di Lo Schiavo prende le mosse dalle gravi carenze che caratterizzano i servizi di emergenza-urgenza in una vasta area del territorio della provincia di Catanzaro, comprendente 11 comuni della Presila e dell’Alto Ionio catanzarese che fanno capo al Distretto sanitario di Sersale.

In particolare, come si legge nel testo dell’interrogazione, «il servizio di emergenza Suem del 118 del comprensorio di Sersale presenta un’ambulanza da tempo de-medicalizzata e non in grado di garantire pienamente il servizio di emergenza; negli ultimi tempi, la situazione si è aggravata in quanto il personale del presidio Sersale viene dirottato in altre sedi e questa circostanza determina un serio pericolo per la popolazione dei comuni interessati che rischiano, in caso di emergenza, di non essere correttamente soccorsi; in caso di emergenza contestuale allo spostamento del personale Suem di Sersale in altri distretti, l’ambulanza più vicina dovrebbe arrivare da Sellia Marina o Catanzaro Lido allungando i tempi di percorrenza su distanze che possono arrivare addirittura a 60 chilometri tra i comuni interessati ed il Pronto soccorso di Catanzaro; il rischio concreto è che l’ambulanza non arrivi in tempo per prestare soccorso al malcapitato di turno».

Quindi Lo Schiavo, ha concluso dicendo come «di fronte a questo stato di cose è necessario porre rimedio alle gravi carenze organizzative, al fine di garantire il sacrosanto diritto alla salute dei cittadini di questo vasto comprensorio». (rrc)