SAN GIOVANNI IN FIORE (CS) – In scena “Spari e dispari”

Questa sera, a San Giovanni in Fiore, alle 21.00, all’Anfiteatro, lo spettacolo Spari e dispari del Teatro Rossosimona.

L’evento rientra nell’ambito del Transumanze Sila Festival.

Lo spettacolo, con Francesco Aiello e Paolo Mauro, e con la regia di Ciro Lenti, ironizza sulle dinamiche mafiose: tutti sembrano rincorrere  l’atto di vendetta perfetto, che confermi e consolidi gli equilibri tra le famiglie. Il meccanismo, però, si inceppa quando qualcuno osa domandare «Perché? Perché tutto è cominciato?». (rcs)

 

CAMIGLIATELLO SILANO (CS) РTransumanze, la Sila canta De Andr̬

Questa sera, a Camigliatello Silano, alle 21.30, a Corso Principale, il concerto Faber – La Sila canta De Andrè con i Faber Quartet e Domenico Scarcello.

L’evento, che rientra nell’ambito del Transumanze Sila Festival. Territorio, natura, cibo, cultura, musica, viaggio, sport, è una speciale notte per cantare insieme tutte le canzoni e ricordare attraverso musica , immagini e colori Fabrizio De Andrè, cantautore genovese che ha conquistato con le sua musica ogni generazione.

Nel pomeriggio, invece, dalle 16.00, nella sala espositiva della Pro Loco, Cromosomi illustra De Andrè, una mostra collettiva d’illustrazioni realizzate da giovani provenienti da tutta italia ed ispirata alle canzoni del cantautore genovese, con la direzione artistica Claudia Larì.

In programma, anche una estemporanea di pittura ed installazioni ispirate alle canzoni di De Andrè. (rcs)

 

CAMIGLIATELLO SILANO (CS) – In scena “Stessa spiaggia… stesso mare”

In scena questa sera, a Camigliarello Silano, alle 21.00, a via Roma, lo spettacolo Stessa spiaggia… stesso mare del Teatro dei Visionari.

L’evento rientra nell’ambito del Transumanze Sila Festival.

Lo spettacolo, una commedia brillante in due atti di Lindia Ivana e Giacomo Longo, racconta della Famiglia Cascamorto, che arriva dal Nord per trascorrere le vacanze al rinomato lido “ Stessa Spiaggia Stesso Mare” in Calabria, ma si presenta ai loro occhi un posto degradato senza alcun bagnante.

A frantumare ogni loro certezza di tranquillità ci penserà però una Famiglia calabrese, la famiglia Camposanto, con la quale si scontreranno con esilaranti battibecchi sulle diversità tra Nord e Sud. Sarà un extracomunitario a dare loro una lezione di grande umanità. (rcs)