REGGIO – Esistenze, in scena “Spingi e respira”

Questa sera, a Reggio, alle 19.00, all’Osservatorio sulla ndrangheta, in scena Spingi e respira di e con Lorenzo Praticò.

L’evento rientra nell’ambito della rassegna di teatro e musica 2019/2020 Esistenze del Teatro Proskenion.

Spingi e Respira è un racconto teatrale in prima persona ambientato nel mondo del ciclismo. È una gara, contro avversari in carne e ossa come il bellissimo e seguitissimo Campione che vuole la strada libera in discesa ma anche contro rivali meno solidi ma altrettanto temibili come la paura, il dolore e la rabbia e a tratti contro se stessi. (rrc)

RENDE (CS) – Al Teatro Garden “Belle ripiene”

Questo pomeriggio, a Rende, alle 18.00, al Teatro Garden, in scena la in scena Belle Ripiene, la gustosa commedia dimagrante di Giulia Ricciardi e Massimo Romeo Piparo.

Lo spettacolo, tutto al femminile, vedrà sul palco Rossella BresciaTosca D’AquinoRoberta Lanfranchi ed Emanuela Sardo, e i cui protagonisti sono il cibo e gli uomini.

«Le quattro performers (ci piace definirle così perché oltre a recitare saranno costrette, “da copione” ad esprimersi anche nell’arte culinaria) – si legge in una nota di regia – cucineranno delle reali ricette – ognuna con la propria estrazione geografica, dal Salento a Napoli, da Roma all’Alta Padana- mentre, “accenderanno” anche un confronto sul loro rapporto coi rispettivi uomini e le rispettive più-o-meno-realizzate esistenze.

Durante questo racconto “dimagrante” toccherà ad alcuni del pubblico condividere con le attrici il cibo cucinato ma non certo i loro uomini che rimarranno relegati tristemente nella lista dei “cibi proibiti” dal… dietologo dell’amore. (rcs)

COSENZA – Flavio Insinna in “La macchina della felicità”

Questo pomeriggio, a Cosenza, alle 18.00, al Teatro Rendano, in scena Flavio Insinna in La macchina della felicità – Ricreazione.

Lo spettacolo, di Marco PerroneMarco PrestaFranco BertiniFabio Toncelli e Flavio Insinna, e prevede la partecipazione straordinaria della Piccola Orchestra composta da Martina Cori (voce), Vincenzo Presta (saxes), Angelo Nigro (piano,keyboards), Filippo D’Allio (chitarre), Giuseppe Venezia (basso&contrabbasso)e Saverio Petruzzellis (batteria, percussioni). (rcs)

ISOLA CAPO RIZZUTO (KR) – “Il silenzio degli innocenti”

Questo pomeriggio, a Isola Capo Rizzuto, alle 18.30, nella sala Rosmini, in scena Il silenzio degli innocenti della Compagnia Palermiti Artem.

Lo spettacolo, una commedia brillante scritta e diretta da Igor Gullà, rientra nell’ambito della rassegna teatrale Primo Premio Isola, organizzato dalla Compagnia Teatrale “Il Sorriso”. (rkr)

COSENZA – Al Teatro Morelli “L’albero di Pepe”

Questo pomeriggio, a Cosenza, alle 18.00, al Teatro Morelli, in scena L’albero di Pepe della Compagnia Teatro Pirata di Jesi per la rassegna Famiglie a Teatro organizzata dal Centro R.A.T.

Lo spettacolo, con la drammaturgia e regia di Simone Guerro, è con Agostino GambaLucia Palozzi, racconta la storia di Pepe, una bambina a cui è caduto il pepe sui piedi: non sta ferma un attimo! Nella sua famiglia non riesce più a stare; troppo caos e nessuno che la comprenda!

Così, un giorno, a pranzo, davanti a un disgustoso piatto di lumache, decide di scappare di casa. Dopo una difficile fuga, si ritrova davanti ad un grande albero; si arrampica sulle sue fronde e… decide di non scendere più! Sull’albero Pepe sperimenta la sua libertà. Caccia via tutti gli animali che incontra sulla pianta per stare finalmente da sola.

Presto, però, arriva l’inverno e saranno proprio i simpatici abitanti dell’albero che torneranno per aiutarla a superare il freddo, la fame e le difficoltà, insegnandole l’abilità di dare e ricevere. Con questa nuova consapevolezza deciderà di tornare a casa, ma prima dovrà affrontare nuove realtà e conquistare nuove e inimmaginabili tappe per la sua crescita! (rcs)

CHIARAVALLE CENTRALE (CZ) – In scena “La Giuria”

Domani pomeriggio, a Chiaravalle Centrale, alle 18.00, al Teatro Impero, in scena La Giuria dell’Associazione Culturale La Ribalta di Vibo Valentia.

L’evento rientra nell’ambito del Concorso Regionale Unione Italiana Libero Teatro.

Lo spettacolo, un libero adattamento del testo La parola ai giurati di Rose Reginald, è con la regia di Rosario Gattuso.

«Nove giurati – si legge nelle note di regia – sono riuniti per decidere della sorte di un accusato d’omicidio. Otto lo ritengono colpevole. Soltanto uno lo considera innocente, ma per salvarlo dalla condanna a morte serve l’unanimità. Lo spettatore è da subito informato del fatto che si è di fronte ad un processo per omicidio di primo grado: un uomo è morto e suo figlio è accusato di essere l’assassino».

«In accordo con la legislazione americana – si legge ancora nelle note di regia – il verdetto deve essere espresso all’unanimità: un verdetto non unanime porterebbe infatti alla ripetizione del processo. La giuria è, inoltre, informata che un verdetto di colpevolezza condannerà certamente il ragazzo alla sedia elettrica, poiché il giudice rifiuterà qualsiasi richiesta di grazia. I nove giurati si dirigono verso la stanza in cui svolgeranno il proprio lavoro e dove, discutendo il caso, conosceranno la personalità l’uno dell’altro. All’inizio il raggiungimento dell’unanimità sembra semplice: per votazione esplicita otto giurati si dichiarano a favore della colpevolezza; solo il giurato numero 7 vota per l’assoluzione, ma si dichiara in realtà dubbioso. Si passano rapidamente in rassegna le prove. A mano a mano che si analizzano gli indizi si rifanno le votazioni e il numero degli innocentisti aumenta». (rcz)

REGGIO – Al Cilea “Alice in Wonderland e le geometrie del sogno”

In scena, domani sera, alle 21.00, al Teatro Comunale “Francesco Cilea”, lo spettacolo Alice in Wonderland e le geometrie del sogno del Circus Theatre Elysium.

L’evento rientra nell’ambito della rassegna teatrale 2019/2020 Le Maschere e i Volti organizzata da Catona Teatro.

Si tratta di uno spettacolo unico al mondo, dove un cast di 30 atleti, acrobati e ballerini professionisti racconterà attraverso la più innovativa delle arti circensi la fiaba di Alice nel paese delle meraviglie.

Un progetto artistico sofisticato ed elegante capace di raccontare l’onirico intrecciando molteplici discipline: la ginnastica acrobatica, la recitazione, la danza.

I personaggi – Alice, il Cappellaio Matto, il Coniglio, il Gatto del Cheshire e la Regina Nera – appariranno davanti al pubblico nella loro interpretazione circense, sullo sfondo di impressionanti scene 3D.

La storia di Alice si arricchisce nella linea dell’amore – la ragazza si innamora del Principe Azzurro ed entrambi gli eroi devono superare ostacoli inimmaginabili. (rrc)

REGGIO – Al Cilea arriva “Belle Ripiene”

Questa sera, alle 21.00, al Teatro “Francesco Cilea”, in scena Belle Ripiene, la gustosa commedia dimagrante di Giulia RicciardiMassimo Romeo Piparo.

Lo spettacolo, tutto al femminile, vedrà sul palco Rossella BresciaTosca D’AquinoRoberta Lanfranchi ed Emanuela Sardo, e i cui protagonisti sono il cibo e gli uomini.

«Le quattro performers (ci piace definirle così perché oltre a recitare saranno costrette, “da copione” ad esprimersi anche nell’arte culinaria) – si legge in una nota di regia – cucineranno delle reali ricette – ognuna con la propria estrazione geografica, dal Salento a Napoli, da Roma all’Alta Padana- mentre, “accenderanno” anche un confronto sul loro rapporto coi rispettivi uomini e le rispettive più-o-meno-realizzate esistenze.

Durante questo racconto “dimagrante” toccherà ad alcuni del pubblico condividere con le attrici il cibo cucinato ma non certo i loro uomini che rimarranno relegati tristemente nella lista dei “cibi proibiti” dal… dietologo dell’amore. (rrc)

VILLA SAN GIOVANNI (RC) – “Mi abbatto e sono felice”

Questa sera, alle 21.00, al Teatro Primo di Villa San Giovanni, in scena  Mi abbatto e sono felice di Daniele Ronco.

Lo spettacolo, un monologo eco-sostenibile di e con Daniele Ronco e con la regia di Marco Cavicchioli, rientra nell’ambito della rassegna teatrale Entra e Sogna! organizzato dall’Associazione Culturale Teatro Primo.

Disagio, crisi, scarsa produttività, povertà, inquinamento, surriscaldamento globale, etc.. Ma come, nell’era del benessere ci sono tutti questi problemi?! La felicità dell’uomo occidentale pare essere direttamente proporzionale a quanto produce e quanto consuma: producendo si ottiene denaro e più denaro si possiede, più si consuma e ci si sente felici.

Siamo certi di questa affermazione? Molti di noi avrebbero la risposta pronta, ma a parole siamo bravi tutti. Sono i fatti quelli che contano. Pensiamo per un attimo alla tensione che scorre all’ora di punta nei centri delle città, quando basta un clacson per far scoppiare una rissa.

Lo spettacolo sarà replicato domani pomeriggio, domenica 16 febbraio, alle 18.15. (rrc)

REGGIO – In scena “Sanremo siamo noi”

Domani pomeriggio, a Reggio, alle 18.00, al Cine Teatro Metropolitano, in scena Sanremo siamo noi dell’Associazione Culturale L’Amaca.

Lo spettacolo, che rientra nell’ambito della rassegna del dopolavoro ferroviario, è con Domenico CreaSebastian TrunfioSalvatore AnnaloroSalvatore CrucittiGiuseppe CondelloDaniela D’AgostinoAlessandra Vadalà. (rrc)