CASTROVILLARI (CS) – Lunedì lo spettacolo di fine anno “BeautyinArt”

Lunedì 13 luglio, a Castrovillari, alle 21.00, al Castello Aragonese, lo spettacolo di fine anno accademico dal titolo BeautyingArt organizzato dal Centro di Formazione per la Danza.

Lo spettacolo è una rappresentazione di danza classica, danza modern/contemporanea, danza flamenca e hip hop con le coreografie dei maestri Tilde e Daniele Nocera.

«Questo spettacolo – si legge in una nota – che vede all’opera le giovani danzatrici del Centro diretto dalla maestra Nocera, vuole essere di buon auspicio per la ripartenza di tutto il comparto artistico e di conseguenza delle maestranze del nostro territorio, ad esso correlate».

«Vuole essere, altresì – continua la nota – un momento di relax e spensieratezza per tutte le persone che vorranno partecipare ad ingresso gratuito, naturalmente nel pieno rispetto di tutte le regole previste dai regolamenti governativi. L’Associazione C.E.A. ringrazia apertamente l’Amministrazione Comunale di Castrovillari e personalmente il sindaco Domenico Lo Polito per aver riconosciuto la professionalità e le competenze messe in campo e di contro per aver contribuito alla realizzazione dello spettacolo che, sicuramente, sarà la prima pietra per la ripresa ed il rifiorire di tutte le attività artistiche professionali presenti nel nostro territorio ma in generale di tutta la nostra amata Calabria». (rcs)

 

CATANZARO – Mercoledì il progetto “Tragedia” del Teatro di Calabria

Anche il Teatro di Calabria, che quest’anno compie 10 anni di attività, è ripartito dopo i mesi di stop, proponendo un nuovo format, il Progetto Tragedia, «una forma nuova di incontro, all’aperto e sempre facendoci portare dal Vento della parola antica».

Andato in scena nella giornata di ieri al Museo Marca, il progetto sarà riproposto mercoledì 8 e mercoledì 15 luglio, sempre al Museo Marca, su invito (basta scrivere al 338.3800703), ed è un percorso di circa un’ora e venti, dedicato alla scoperta dei pilastri filosofici su cui si basa la struttura e il cuore della Tragedia Greca, supportato dall’interpretazione di alcuni brani recitati dagli attori della compagnia del Teatro di Calabria, guidato da Anna Melania Corrado, Luigi La Rosa e Aldo Conforto. (rcz)

 

RENDE (CS) – In scena “Lucciole” del Teatro Rossosimona

Questa sera, a Rende, alle 21.00, al Palacultura, in scena in prima nazionale lo spettacolo Lucciolo. D’insetti, punk e Calabria paranoica del Teatro Rossosimona.

Lo spettacolo, scritto e diretto da Francesco Aiello, rientra nell’ambito della rassegna organizzata in collaborazione con Palacultura Lab e Creativa, è con Maria Canino, Salvo Caira, Cesare Vitaliano, Alessandra Curia e Giovan Battista Picerno.

Per garantire il rispetto delle norme di prevenzione, inoltre, è necessario prenotare al 392/3946821.

Lo spettacolo racconta di un gruppo di punk, di un non meglio precisato paesino della provincia calabrese, decide di occupare uno stabile, al posto del quale l’amministrazione comunale vorrebbe costruire un parcheggio, sterminando così le lucciole che abitano quel luogo.

Quando, dall’esterno, gli staccano la corrente elettrica, portare avanti la loro azione politica diventerà difficile, soprattutto perché una degli occupanti ha bisogno della sua dose di insulina per tenere sotto controllo il diabete. Di comune accordo, decidono di chiedere aiuto a un uomo vicino al “Partito”, di cui tutti si fidano poco ma è, comunque, l’unico che gli darebbe retta in quel momento. Altri avvenimenti metteranno a dura prova la tenuta del gruppo. (rcs)

TAVERNA (CZ) – All’Albergo delle Fate arriva “Cluedo” con la Compagnia del Brigantino

Sono tre le date – 19 e 26 luglio e 2 agosto – che animeranno il Grande Albergo delle Fate di Villaggio Mancuso, Taverna, con il gioco-spettacolo Cluedo: omicidio all’Albergo delle Fate con la Compagnia CineTeatrale del Brigantino.

Lo spettacolo, creato in collaborazione con MyTour Sila, agenzia di servizi turistici operante all’interno del territorio del Parco Nazionale della Sila, si ispira al famoso gioco da tavolo Cluedo, che riproduce l’ambientazione del giallo e il cui fine è lo smascheramento di un omicidio.

Durante il gioco-spettacolo, gli spettatori saranno accompagnati nelle stanze dell’albergo dove incontreranno otto personaggi, invitati all’albergo dal ricco Signor Blake per una cena benefica. Durante la serata, però, gli otto si troveranno coinvolti in un omicidio: a essere ucciso è lo stesso Signor Blake. Chi è l’assassino? Con quale arma e in quale stanza ha ucciso Blake?

Il gioco è un’intera escape room della durata di un’ora. I partecipanti si trasformeranno in detective e dovranno risolvere il delitto, interagendo con i personaggi, ascoltando le loro storie e cercando di capire gli indizi nascosti nelle loro parole. Inoltre, dovranno risolvere degli enigmi, degli indovinelli e dei giochi per poter acquisire prove fondamentali per trovare il colpevole della storia, l’arma e la stanza del delitto.

La Compagnia, sicura che momenti di convivialità e di spensieratezza siano necessari per la crescita e il benessere della comunità, ha deciso di tornare in scena nel pieno rispetto delle misure di prevenzione e distanziamento anti Covid-19 previste dalla normativa vigente, con il desiderio vivere nuovamente la socialità, l’intrattenimento e il divertimento in sicurezza e tranquillità. Gli ingressi allo spettacolo saranno contingentati e i gruppi divisi in otto persone munite obbligatoriamente di mascherine per dieci turni al giorno.

Il costo del biglietto è €10. Per la partecipazione è obbligatoria la prenotazione chiamando il numero +39 3283680582. (rcz)

Il progetto dell’Associazione “La Ribalta”: un monologo al giorno

L’Associazione Culturale La Ribalta – Laboratorio Teatrale ha lanciato una bella iniziativa, dal titolo Un monologo al giorno.

Ogni giorno, dunque, viene proposto un monologo interpretato dagli attori de La Ribalta, che si può vedere comodamente sulla loro pagina Facebook.

Ad oggi, i monologhi portati online sono: Tutto su mia madre (Pedro Almodovar), monologo di Agrado con Giusi FanelliIl grande dittatore (Charlie Chaplin) con il monologo Discorso all’umanità con Emilio Stagliano; il monologo Il vostro perché da Collateral Beauty (David Frankel) con Antonello Gattuso; il monologo Fuck You da La 25° ora (Spike Lee); il monologo sul Tevere da La grande bellezza (Paolo Sorrentino) con Francesco Graziano; il monologo Il vestito a fiori rossi da Non ti muovere (Sergio Castellitto) con Anna Portaro; il monologo di Capodanno da Harry ti presento Sally (Rob Reiner) con Giusy Cicciò.

E ancora, il monologo Mi presento da Vi presento Joe Black (Martin Brest) con Rosario Gattuso; il monologo del Joker da The killing joke (Alan Moore) con Emilio Stagliano; il monologo Sono finita anch’io da Monster (Patty Jenkins) con Eleonora Rombolà; il monologo sull’amore da Il mandolino del capitano Corelli (John Madden) con Francesco Graziano; il monologo La paura da Happy family (Gabriele Salvatores) con Antonio Fortuna; il monologo Un giorno capirete da American Beauty (Sam Mendes) con Antonio Gattuso; il monologo Fissa lo sguardo da Il divo (Paolo Sorrentino) con Rosario Gattuso; il monologo Io voglio tutto da L’amore ha due facce con Giusi Fanelli; il monologo Messaggio al padre da Blow (Ted Demme) con Francesco Graziano; il monologo Codice rosso da Codice d’onore (Rob Reiner) con Antonio Fortuna.

Il monologo di Sofia da Due partite (Enzo Monteleone) con Eleonora Rombolà; il monologo Regole fondamentali da Hitch (Andy Tennant) con Antonio Fortuna; il monologo di Jimmy Porter da Ricorda con rabbia (John Osborne) con Emilio Stagliano; il monologo A proposito di Dio da L’avvocato del diavolo (Taylor Hackford) con Rosario Gattuso; il monologo A colloquio col barman da Shining (Stanley Kubrick) con Antonio Fortuna. (rvv)

 

SOVERATO (CZ) – Ad agosto 2021 alla Summer Arena “Notre Dame de Paris”

La tappa calabrese di Notre Dame de Paris il Musical alla Summer Arena di Soverato si farà, ma non a settembre come annunciato precedentemente, bensì il 27 e il 28 agosto 2021.

Lo spettacolo, nella versione italiana di Pasquale Panella, con le musiche di Riccardo Cocciante, le liriche di Luc Plamondon, e la regia di Gilles Maheu, vedrà esibirsi il cast originale nell’opera moderna più famosa al mondo tratta dall’omonimo romanzo di Victor Hugo.

«Lo avevamo detto che era solo un arrivederci e lo vogliamo dimostrare con i fatti – ha commentato Maurizio Senese, della Esse Emme Musica che organizza le due serate in Calabria di Notre Dame de Paris, e che ha ideato e gestisce la Summer Arena–. Non possiamo farlo che nel migliore dei modi con l’evento record di incassi in tutto il mondo. Il mostro invisibile non ci fa paura e tiriamo diritti per la nostra strada. Vi garantiamo che saremo più forti e daremo ai calabresi e non solo una struttura più bella e più sicura, la Summer Arena continuerà ad essere punto di riferimento per i grandi eventi di tutto il Centro Sud». (rcz)

Su Youtube “Se stiamo insieme ci sarà un perché” (Officina dell’Arte)

Molti consensi per.la  bella iniziativa, quella di Officina dell’Arte di Reggio Calabria: la trasmissione in streaming, su Youtube, dello spettacolo teatrale Se stiamo insieme ci sarà un perché.

Lo spettacolo è una commedia scritta e diretta da Marco Cavallaro con Peppe PiromalliGennaro Calabrese, Antonio Malaspina, Fabiana Latella Alessia Maio, che racconta le vicende di una celebre coppia di comici che, dopo 11 annoi, si rincontra in occasione di uno show televisivo che li vuole commemorare come star. (rrc)

TEATRO
di Rocco Familiari

Pubblicato da Gangemi Editore questo libro raccoglie tutti gli scritti teatrali di Rocco Familiari, regista teatrale, drammaturgo e saggista.

Il volume, che contiene ventinove lavori (otto drammi, quattro commedie, quattro atti unici, nove monodrammi, tre adattamenti e un saggio sulla drammaturgia di Karol Wojtyla), oltre a due scritti di Aldo Trionfo (relativi al lavoro di Familiari), ha una presentazione del regista Krzysztof Zanussi e un’introduzione critica del prof. Dario Tomasello dell’Università di Messina.

«Rocco Familiari – scrive Zanussi – è calabrese. Nell’Italia unita da malapena 100 anni (o poco più), questo suo radicamento regionale è di fondamentale importanza. La Calabria, parte del Regno delle Due Sicilie, vive profondamente nella storia, più profondamente, suppongo, di qualsiasi regione del nord (a parte, forse, Venezia). Quando parlo di profondità, intendo semplicemente la profondità temporale della memoria – in Lombardia risale a il regno degli Asburgo, in Calabria sono “ieri” i tempi degli Hohestaufen. Rocco Familiari è uno scrittore affascinato dalla cultura germanica – traduce dal tedesco, colleziona opere d’arte di artisti tedeschi e sospetto che debba la sua fascinazione alla profonda memoria del Sud, già centro di uno straordinario impero che ha saputo riunire sotto un’unica corona contrasti più forti che nell’odierna Europa unita… Ha la mia stessa età, figli adulti, tanti nipoti, abita nel centro della Roma dei papi e possiede tutte le caratteristiche dell’abitante delle montagne calabresi: è riservato, taciturno, con un senso dell’umorismo discreto, colmo di passioni nascoste, sempre calmo e misurato, solo nella scrittura diventa passionale ed irruente, e tuttavia attento a mantenere un difficile equilibrio». (rl)

Teatro di Rocco Familiari
Gangemi Editore, ISBN 9788849291711

 

 

RENDE (CS) – Il 29 maggio Teo Teocoli in “Restyling”

Lo spettacolo Restyling di Teo Teocoli, in programma al Teatro Garden di Rende, andrà in scena il prossimo 29 maggio, sempre alle 21.00.

Lo spettacolo rientra nell’ambito della 17esima edizione della rassegna di Teatro e Musica Primafila, organizzata dall’Associazione Teatrale Novecento Teatri.

Inoltre, fanno sapere il presidente Luisa Giannotti e il direttore artistico, Benedetto Castriota, i biglietti acquistati per lo spettacolo del 6 marzo saranno validi per questa nuova data e non rimborsabile. (rcs)