TREBISACCE (CS) – Successo per la Giornata della Raccolta del Farmaco

Grande successo, a Trebisacce, per la Giornata della Raccolta del Farmaco organizzata dalla Confraternita di Misericordia in collaborazione con la Farmacia Calvosa della città.

Numerosi farmaci destinati a chi vive situazioni di disagio economico e di povertà sono stati raccolti grazie alla generosità dei cittadini dell’Alto Ionio e al lavoro dei volontari della Misericordia, realtà che già da qualche anno sta portando avanti un progetto legato al Banco Farmaceutico, mettendo a disposizione medicinali gratuiti per chi non ha la possibilità finanziaria di accedere all’acquisto dei medesimi.

Il progetto di Banco Farmaceutico è strettamente connesso, nella gestione, all’iniziativa dell’Emporio Solidale Le Dodici Ceste e al progetto Tendiamo Le mani, finanziato dalla Regione Calabria con risorse del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali a valere sull’Avviso per il sostegno di progetti di rilevanza locale promossi da organizzazioni di volontariato, che con grande impegno la Misericordia di Trebisacce porta avanti a fine di poter andare ad agir concretamente sul tessuto cittadino in soccorso delle fasce sociali più deboli.

«Non possiamo che prendere atto – ha dichiarato Vincenzo Liguori, governatore della Confraternita Misericordia di Trebisacce – di due elementi: da un lato della grande generosità del territorio, che tanto in merito al sostegno in occasione del Banco Alimentare e del Banco Farmaceutico, non fanno mancare il proprio contribuito. Dall’altro lato, quanto viene fatto continua a non essere sufficiente per far fronte alle innumerevoli richieste di aiuto che giungono e che in questo momento stiamo gestendo, quanto meno e non solo, sotto il profilo logistico-organizzativo attraverso l’Emporio Solidale».

«Continua ad essere indispensabile – ha concluso – l’aiuto di tutti perché la povertà e i bisogni primari nelle fasce più deboli e a rischio continuano a crescere. Vorrei, infinite, ringraziare la Farmacia Calvosa per il sostegno accordato, che anche quest’anno non è mancato». (rcs)

TREBISACCE (CS) – Domani concerto del duo Pollice-Matarazzo alla sala Mahler dell’Accademia Gustav Mahler

Domani, alle 20, concerto del duo Pollice-Matarazzo alla sala Mahler dell’Accademia Gustav Mahler di Trebisacce. Organizzato da Ama Calabria, in collaborazione con l’Accademia Gustav Mahler, il concerto vedrà esibirsi il soprano Giulia Pollice accompagnata dal pianista Antonio Matarazzo. La manifestazione è organizzata con il sostegno del Ministero della Cultura – Direzione generale spettacolo e dell’assessorato regionale alla Cultura.

Di particolare interesse il programma dal titolo La volta celeste La voce dei poeti romantici fra la Luna e le Stelle che prevede l’interpretazione di arie e liriche da camere di Vincenzo Bellini, Franz Schubert, Robert Schumann, Clara Schumann, Ludwig van Beethoven, Nicola Antonio Manfroce, Francesco Paolo Tosti, Franco Faccio, Ottorino Respighi, Claude Debussy, Umberto Giordano, Saverio Mercadante e Gioacchino Rossini.
Ulteriori informazioni sull’evento al link https://www.amaeventi.org/evento/duo-pollice-matarazzo-iimf24/ (rcs)

TREBISACCE (CS) – Parte la riqualificazione delle aree degradate

Pronta a partire la riqualificazione per le aree degradate di Trebisacce. Finanziati per oltre un milione e trecento mila euro con decreto del Presidente del Consiglio dei ministri (2015) nell’ambito del Piano nazionale per la riqualificazione sociale e culturale delle aree urbane degradate, i lavori partiranno a breve.

Migliorare la qualità del decoro urbano; trasformare le aree più degradate in centri e luoghi di aggregazione; promuovere il recupero di beni pubblici, lo sviluppo dei servizi sociali, le attività culturali, didattiche e sportive. Rimuovere i rischi per l’incolumità e la salute pubblica. Creare luoghi di ritrovo per favorire l’integrazione e l’inclusione. Sono, questi, gli obiettivi degli interventi che interesseranno via Evangelista Torricelli, via Enrico Fermi e viale della Libertà.

Un’area verde in via Torricelli. Gli interventi di riqualificazione in quest’area prevedono, tra le altre cose, la messa in sicurezza della viabilità antistante l’asilo comunale De Amicis e la sistemazione del cortile. Qui saranno rifatti i marciapiede ed i camminamenti per consentire anche l’abbattimento delle barriere architettoniche. Saranno installati nuovi giochi e arredi.

Sarà ristrutturato il cavalca ferrovia, elemento di collegamento tra il centro ed il Lungomare. Saranno installati lampioni per la pubblica illuminazione e realizzata un’area parcheggio.

Gli interventi prevedono, inoltre, la demolizione del corpo di fabbrica abbandonato, un’adeguata illuminazione della piazza e della via che la collega alla strada principale; l’area Free Wi-Fi Zone, la realizzazione di una gradinata, di nuove pavimentazioni e arredo urbano.

Gli interventi prefissati per l’Area B consisteranno, tra le altre cose, nella riqualificazione del parco adiacente gli edifici scolastici mediante realizzazione di percorsi pedonali attrezzati; nel posizionamento dell’illuminazione a Led; nella realizzazione di una rotatoria all’incrocio di Via Volta-Via Mottarone- Via Fermi; nel miglioramento del sistema di raccolta delle acque piovane dell’intera area d’intervento; nel recupero e sistemazione della strada via Enrico Fermi e nell’istallazione di un impianto di Videosorveglianza.

Per l’Area C sono previsti interventi di riqualificazione per ridare importanza e funzionalità all’area ma soprattutto per consentire la fruizione dell’infrastruttura anche per le persone meno abili: dalla realizzazione di un’adeguata area parcheggi alla messa in sicurezza e riqualificazione del cavalcavia esistente mediante risanamento del calcestruzzo, realizzazione di pavimentazione, rifacimento della barriera anti-lancio e installazione di adeguata illuminazione. (rcs)

TREBISACCE (CS) – La Confraternita Misericordia potenzia il servizio di trasporto ammalati

La Confraternita Misericordia potenzia il servizio di trasporto ammalati grazie al progetto Tendiamo le mani. La Confraternita di Misericordia di Trebisacce opera da oltre vent’anni nel volontariato, con una particolare attenzione e dedizione al sostegno per le fasce più deboli che vivono disagi in ambito sanitario, anche a causa della complessa e articolata situazione che il territorio affronta nell’ambito della sanità.

Grazie al progetto Tendiamo le mani, finanziato dalla Regione Calabria con risorse del Ministero del lavoro e delle Politiche sociali a valere sull’Avviso per il sostegno di progetti di rilevanza locale promossi da organizzazioni di volontariato, la Confraternita Misericordia di Trebisacce ha potuto potenziare un servizio già in essere, cioè quello relativo alla logistica e al trasporto di ammalati, spesso impossibilitati a raggiungere i luoghi di cura o costretti a costanti viaggi della speranza e ripetuti appuntamenti in luoghi che chi non è dotato di autonomo trasporto, soprattutto gli anziani, ha difficoltà a raggiungere, generando così frustrazione e impedendo un pieno accesso al proprio diritto alla salute.

A fronte di un servizio già esistente che la Confraternita di Misericordia di Trebisacce ha negli anni perfezionato, dotandosi di automezzi idonei al trasporto, formando personale e volontari, ma anche operando per creare una solida continuità soprattutto per tutti coloro che devono affrontare un percorso cronico di dialisi, l’associazione ha scelto, nell’ambito di una delle attività del progetto Tendiamo di mani, di rafforzare i servizi di trasporto in essere con ulteriori unità di volontari formati per poter garantire maggiore sicurezza, supporto, sostegno e assistenza per i malati.

Ciò ha permesso sicuramente una crescita dell’attività e soprattutto ha fornito una possibilità di lettura di dati molto dettagliata, che permette di tracciare un quadro dell’attuale situazione legata al contesto.

Se da un lato emerge chiarissima la persistenza di gravi situazioni di disagio legate al trasporto socio sanitario, un fabbisogno cronico di supporto soprattutto per il trasporto dei dializzati, la necessità di prendere atto che oltre al disagio fisico si aggiunge al contesto un disagio psicologico per i pazienti in cura, dall’altro appare fondamentale mettere in evidenza l’assoluto bisogno di incrementare le attività di volontariato legate al trasporto dei malati, soprattutto a supporto degli anziani che molto spesso, timorosi dei disagi per il trasporto, scelgono di non farsi curare piuttosto che affrontare i timori degli spostamenti.

«Il progetto Tendiamo le Mani, finanziato dalla Regione Calabria a valere sul bando per le realtà di volontariato del terzo settore, declinato su diversi attività – ha dichiarato Vincenzo Liguori, governatore della Misericordia di Trebisacce – ha permesso anche il potenziamento di questa nostra attività, consentendoci un’attenta registrazione e analisi dati dal quale emerge, inequivocabile, una realtà di cui eravamo già a conoscenza e che ora viene confermata, cioè l’importanza di investire sul trasporto socio sanitario dato che l’accessibilità alle cure è forse il primo passo per tutelare maggiormente il diritto alla salute. Sotto questo punto di vista, continueremo come realtà associativa, con l’impegno dei nostri volontari, ad operare in questo contesto con l’abnegazione e la passione di sempre, certi del supporto delle istituzioni, dei cittadini e del territorio». (rcs)

TREBISACCE (CS) – A Porta e sutte si rifà il look

Nuovi lavori nel cuore della cittadina jonica. Antico Borgo Marinaro, si recupera e riqualifica il percorso sulla cosiddetta Via del mare che conduce alle suggestive scalinate della Porta dell’Annunziata, A porta e sutte (la porta di sotto).

Destinata a preservare il patrimonio artistico e monumentale e migliorarne la fruibilità tanto per i residenti che per i turisti, il progetto riguarda la riqualificazione dell’area nel tratto compreso tra il Monumento dei Caduti e l’arco originario, risalente, insieme alle mura di cinta, al 1538.

Finanziato nell’ambito del Fondo per lo sviluppo e la coesione – programmazione 2014-2020 attraverso l’assegnazione di contributi ai comuni situati nei territori delle Regioni Abruzzo, Basilicata, Campania, Calabria, Molise, Puglia, Sardegna e Sicilia da destinare a investimenti in infrastrutture sociali, l’intervento prevede, in particolare, la creazione di un percorso in basolato (nella zona iniziale del percorso in prossimità del Monumento ai Caduti); la sistemazione delle scalinate tramite interventi di risarcimento murario e pulitura; l’installazione di un sistema di illuminazione a Led con segna-passi a terra; la valorizzazione dei punti di interesse culturale tramite l’apposizione di insegne in corten. (rcs)

TREBISACCE (CS) – Terminati i lavori di riqualificazione del pontile

Il pontile si illumina di blu. Riqualificazione e messa in sicurezza del pontile sul lungomare Mariano Bianchi, sono terminati gli interventi. Per una migliore fruizione, l’intero perimetro della passerella è stato dotato di una balaustra in acciaio, di un corrimano e di luci a led blu.

I lavori sono stati finanziati per oltre 243 mila euro dalla Regione Calabria nell’ambito dei fondi Feamp 2014/2020.

La misura sostiene investimenti volti a migliorare le infrastrutture preesistenti, contribuire alla protezione dell’ambiente e migliorare la sicurezza. (rcs)

Trebisacce sulla rivista della Camera di Commercio di Nizza

È dalla rivista Visitez l’Italie della Camera di Commercio di Nizza che arriva l’invito a scoprire Trebisacce, l’antico borgo marinaro della Calabria.

La Città dell’Arancio Biondo Tardivo, infatti, è apparsa sulle pagine dello strumento di promozione turistico-esperienziale realizzato dall’Ente camerale attraverso il Progetto 10 Comuni. Trebisacce insieme a Tropea ed a Sorrento fa parte della sezione Perle del sud. Completano la rivista le città di Ventimiglia, Bordighera, Sanremo, Taggia, Imperia, Alassio, Genova, Levanto, Cuneo, le Valli Stura, Grana e Maira, Bra, Mondovì, Cherasco, Parma, Ferrara, Viterbo, Pisa, Livorno, Isola di Capraia, Urbino, Senigallia e la Val Mivola, Sant’Elpidio a Mare e Servigliano.

Sono tre le pagine dedicate all’immagine dell’Antico Borgo Marinaro che, sempre nell’ambito del progetto, nei mesi scorsi ha viaggiato sui tram di Nizza in occasione della Settimana internazionale della cucina italiana. La Città aveva partecipato al Salone del turismo Id – weekend ospitato al porto della cittadina francese.

Tra gli approfondimenti della rivista destinata ai viaggiatori della Costa Azzurra vi è la Chiesa dedicata a San Nicola di Mira di origine bizantina che offre una ricca testimonianza artistica con un Crocifisso ligneo del XV secolo.

Il mare, influenzando l’offerta gastronomica – si legge su Visitez l’Italie – offre piatti tipici a base di pesce fresco, mentre vasti giardini di agrumi, gioiello verde della la città, offrono passeggiate rilassanti. Sul colle di Broglio, i resti protostorici testimoniano un passato accattivante. (rcs)

TREBISACCE (CS) – 16 strutture per Ambito sociale

Strutture residenziali e semiresidenziali per l’Ambito territoriale con Trebisacce Comune Capofila, dopo la fase di accurata verifica l’Ufficio di Piano ha provveduto a confermare le autorizzazioni al funzionamento dei servizi per 16 realtà. Rispetto alle 18 già autorizzate dalla Regione Calabria, due hanno presentato istanza di cessazione in quanto carenti, secondo la normativa vigente, dei requisiti minimi strutturali.

È quanto fa sapere la responsabile Carmela Vitale informando che per gli adempimenti imposti dalla Riforma del Welfare, con scadenza al 31 dicembre, vista la mole di lavoro richiesto, si è reso necessario dotarsi di un gruppo tecnico esperto.

Ne hanno fatto parte, insieme alla Vitale, Rosa Amerise del Comune di Trebisacce, Erica Sarubo e Maria Claudia Fasanella del Comune di Cassano allo Jonio, Francesco Calà, consulente progettista, che in collaborazione con i tecnici dei comuni dove insistono le strutture hanno verificato e attestato il rispetto dei requisiti minimi professionali, organizzativi e strutturali previsti dalla normativa vigente.

Lo sforzo messo in atto ha dato la possibilità di superare le criticità ereditate dal passato e soprattutto offrire servizi residenziali e semiresidenziali di qualità, rispettosi delle norme minime di organizzazione e sicurezza. Il risultato raggiunto è frutto di un lavoro sinergico tra gli uffici e le strutture che sono state accompagnate nel percorso sin dall’inizio della riforma per poter continuare a svolgere nel territorio un servizio importante.

L’Ambito di Trebisacce che comprende anche i comuni di Albidona, Alessandria del Carretto, Amendolara, Canna, Cassano Jonio, Castroregio, Cerchiara di Calabria, Francavilla Marittima, Montegiordano, Nocara, Oriolo, Plataci, Rocca Imperiale, Roseto Capo Spulico, San Lorenzo Bellizzi e Villapiana è uno dei 32 ambiti territoriali regionali nel quale insistono un numero maggiore di strutture socio assistenziali e ha sempre rappresentato un insieme variegato di servizi cui concorrono all’erogazione una pluralità di soggetti pubblici e privati, compresi gli istituti religiosi.

Ospitalità, assistenza e occasioni di vita comunitaria rappresentano le tipologie di intervento tipiche di queste strutture che si rivolgono soprattutto ad anziani, minori e adulti in permanente stato di bisogno. Ogni anno in queste strutture vengono accolti più di 200 ospiti e rappresentano un variegato mondo lavorativo che sostiene l’economia del territorio. L’Ufficio di Piano, grazie al lavoro costante dei dipendenti, ha completato il pagamento delle spettanze relative al 2023 a tutte le strutture che hanno ospitato utenti in regime di accreditamento. (rcs)

TREBISACCE (CS) – Arrivano i sostegni per le famiglie in difficoltà

Sostegno alle famiglie in difficoltà, sono stati pubblicati due distinti bandi destinati uno all’assegnazione del contributo annuale per locazione, l’altro alla fornitura dei libri di testo per l’anno scolastico 2023-2024.

Sull’albo pretorio on line accessibile dal portale istituzionale dell’ente (www.comune.trebisacce.cs.it) sono disponibili regolamento e domande per accedere.

Contributi fitti casa – Gli uffici comunali provvederanno a formare una graduatoria di aspiranti al contributo annuale, erogato attraverso un fondo finanziato dalla Regione Calabria, in base ad un serie di criteri che dovranno essere indicati nel form allegato al bando. Per richiedere il sostegno economico bisogna godere, tra gli altri, di cittadinanza italiana o di uno Stato appartenente all’Unione Europea; essere titolari di un contratto di locazione ad uso abitativo, essere residenti nel comune di Trebisacce; non essere assegnatari di alloggi popolari o comunali e non avere titolarità, nemmeno parziale, su altri immobili a uso abitativo; avere un patrimonio mobiliare non superiore a 25mila euro e un Indicatore della Situazione Economica (Ise) non superiore a 17mila euro annui.

I candidati aventi diritto saranno suddivisi in due fasce: quelli in Fascia A avranno diritto a un contributo fino ad un massimo di 3.100 Euro; quelli in Fascia B, invece, ad un contributo non superiore a 2.325 Euro. Le domande dovranno pervenire entro Martedì 20 Febbraio.

Fornitura gratuita o semigratuita dei libri di testo – Il secondo avviso è destinato alle famiglie degli alunni che frequentano la secondaria di primo grado (scuole medie) ed il biennio delle scuole di istruzione superiore. Gli alunni del triennio, invece, potranno beneficiare della forma di comodato gratuito dei libri. Il modello di domanda è reperibile, oltre che sul portale istituzionale dell’ente, anche all’ufficio pubblica istruzione e nelle segreterie didattiche delle scuole di frequenza.

Possono accedere ai benefici i nuclei familiari che posseggono un Indicatore della Situazione Economica Equivalente (Isee) non superiore a 10.632,94 Euro.

Gli importi per l’erogazione del bonus saranno erogati in rapporto alla somma assegnata dal Ministero dell’Interno, dividendole in base al numero di istanze ricevute e nei limiti delle somme disponibili. Qualora i fondi necessari non dovessero consentire il rimborso totale a tutti gli aventi diritto si procederà alla liquidazione in percentuale da stabilire in base alle domande pervenute. (rcs)

TREBISACCE (CS) – Concerto del Duo Zuccarelli-Marcone all’Auditorium ex Fornace

Sabato 25 novembre 2023 presso l’Auditorium Ex Fornace di Trebisacce alle ore 20,30 avrà luogo, organizzato da Ama Calabria, in collaborazione con l’Accademia Gustav Mahler, un concerto del duo composto dal flautista Carmine Zuccarelli e dalla pianista Manuela Marcone. La manifestazione è organizzata con il sostegno del Ministero della Cultura Direzione Generale Spettacolo e con i fondi delle risorse Psc Piano di Sviluppo e Coesione 6.02.02 erogate ad esito dell’Avviso “per il finanziamento di Programmi di Distribuzione Teatrale” dalla Regione Calabria – Dipartimento Istruzione Formazione e Pari Opportunità – Settore Cultura”.

Carmine Zuccarelli nasce a Crotone il 14 novembre del 2000. Frequenta i corsi preaccademici in Flauto presso l’Accademia musicale “Gustav Mahler’’ di Trebisacce sotto la guida del maestro Francesco Martino, diplomandosi col massimo dei voti. Primo classificato in concorsi internazionali e nazionali: V Concorso Internazionale di musica “Gustav Mahler’’, VI Concorso Nazionale di musica “Magna Grecia”, III concorso per solisti under 35 “L. Vinci’’.

Partecipa inoltre a numerosi seminari e masterclass tenuti dai più alti esponenti del panorama flautistico europeo, tra cui Roberta Presta, Francesco Loi, Jean-Claude Gerard, Michele Marasco, Mario Caroli, Philippe Pierlot e altri ancora. Durante l’anno accademico 2021/22 consegue la laurea triennale in Flauto col massimo dei voti e la lode presso il conservatorio “Fausto Torrefranca” di Vibo Valentia, e seguentemente ottiene un posto nella classe del maestro Mario Caroli presso il conservatorio di Strasburgo in Francia.

Ѐ inoltre partecipe di numerosi concerti con l’orchestra sinfonica “Crr – Conservatoire à rayonnement régional” di Strasburgo diretta dal maestro M. Mendoza, saggi presso “Cité de la Musique et de la Dance”, e di concerti in formazione da camera presso “Musée des Beaux-Arts” di Tours. Di grande rilievo nella carriera del giovane flautista vi è la partecipazione all’audizione e la relativa vittoria presso la rinomata accademia orchestrale “Ojc – Orchestre des Jeunes du Centre” prendendo così parte alla stagione concertistica che ha avuto luogo nel Centro-Valle della Loira, dove si è esibito in luoghi di grande importanza storico/culturale come le cattedrali di Orléans e di Blois, i castelli di Plessis e Saumur.

Manuela Marcone si diploma al Conservatorio “Claudio Monteverdi” di Bolzano col massimo dei voti sotto la guida di Lucia Passaglia. Sin da giovanissima si è distinta in vari concorsi pianistici, tra cui: Concorso “F. Liszt” (1° Premio), Concorso “Città di Treviso” (3° Premio), Concorso di Esecuzione Musicale Caltanissetta (1° Premio). Si è esibita per importanti Associazioni Musicali, tra cui: “Accademia Filarmonica Romana”, “Amici della Musica” di Firenze, “Agimus”, “Estate Musicale” di Alghero, “Società Umanitaria” Milano. Si è perfezionata con i Maestri: Sergio Fiorentino, Alexander Lonquich, Konstantin Bogino. Si è dedicata con particolare attenzione alla Musica da Camera collaborando, tra gli altri, con i Maestri: Mario Ancillotti, Andrea Oliva, Giampaolo Pretto, Rien de Reede e Paolo Taballione. Attiva anche come camerista, è stata ospite della Giovane Orchestra d’Abruzzo a Dakar ed ha effettuato tourneè in Europa suonando in duo col flautista Tommaso Pratola, nonché suo figlio, a Colonia, Lussemburgo, Vilnius, Budapest, Varsavia, Bucarest, Berlino, Koblenz. Ѐ stata docente presso il Conservatorio “A. Casella” de L’Aquila e presso il Conservatorio “Luisa D’Annunzio’’ di Pescara.

Durante il concerto saranno eseguite Syrinx di Claude Debussy, la Sonata in Sol maggiore H.564 “Hamburger’’ di Carl Philipp Emanuel Bach, il Madrigale per flauto e pianoforte di Philippe Gaubert, la Sonata per flauto e pianoforte, A. 503 di Gaetano Donizetti, l’Andante in Do maggiore, K.315 di Wolfgang Amadeus Mozart, la Suite per flauto e pianoforte, op. 34 di Charles-Marie J. A. Widor e Il Pastore Svizzero di Pietro Morlacchi. (rcs)