VIBO VALENTIA – Al via il cartellone di eventi de “Il Maggio dei Libri”

È partito il 30 aprile e sta già riscuotendo successo, l’ampio cartellone proposto dal Club per l’Unesco di Vibo Valentia, dall’APS MedExperience e dall’associazione Promotors, in occasione de Il Maggio dei Libri, che vede protagoniste diverse comunità della Calabria, scolastiche e non.

Si è partiti, il 30 aprile, con La fattoria dei Libri parlanti, promossa e organizzata presso la fattoria didattica e sociale Junceum di Vibo Valentia, con la collaborazione dei volontari dell’Associazione “La Goccia”. Nello splendido scenario dei campi in fiore, degli animali della fattoria accuditi con amore, del calore dei giovani, e meno, giovani, accolti in un contesto di autentica rigenerazione umana, gli alunni delle scuole De Amicis e del I Circolo di Vibo Valentia, dirette da Alberta Capria e Mimma Cacciatore, hanno incontrato gli autori Marcostefano Gallo e Teresa Averta, per vivere un’esperienza di letture interattive, animate da Rosanna Gambardella.

Gli appuntamenti proseguono nell’Alto Jonio Cosentino, all’IPSSS “A. Gabriele” di Tortora in cui, sotto la guida della giornalista e docente Diletta Aurora della Rocca, gli studenti dell’intero istituto incontreranno, nelle giornate del 7, del 20 e del 21 maggio, gli scrittori calabresi Claudia Ambrosio, Felice Foresta, Marcostefano Gallo e Claudio Cavaliere

Il 14 maggio sarà la volta di Daniela Rabia, con un evento organizzato all’Istituto Nautico di Pizzo Calabro, guidato da Francesco Vinci, mentre il 27 maggio l’appuntamento è con Sandro Scoppa che incontrerà gli studenti dell’ITE “G. Galilei” di Vibo Valentia, presieduto da Genesio Modesti, con il coordinamento di Giusy Fortuna.

Il gran finale dei lavori è previsto per il 28 maggio con l’evento Ut pictura poiesis: Neo -Umanesimo en plein air, la letteratura poetica incontra l’arte. Estemporanee di lettura e pittura, in diretta sui luoghi. Protagonisti della giornata saranno gli studenti dell’IIS Morelli Colao, guidato da Raffaele Suppa, con il coordinamento dei docenti Titti Preta e Agostino Caracciolo.

La lettura, intesa come strumento per conoscere il presente, approfondire le circostanze che ne hanno determinato il senso e immaginare una direzione futura, è la riflessione che guiderà le attività messe in campo, anche in Calabria, a partire da Vibo Valentia, già dal 23 aprile, giornata consacrata dall’Onu, a livello mondiale, sin dal 1996, al libro e al diritto d’autore. 

Il gioco di parole “ContemporaneaMente”, scelto per IL Maggio dei Libri 2022 racchiude, in sé, il senso della dodicesima edizione, improntata sull’importanza che il libro riveste come chiave per conoscere il mondo che ci circonda, per contemplarne le origini e immaginarne il futuro. (rvv)

VIBO – La Camera di Commercio eroga servizi gratuiti di assistenza/consulenza digitale alle imprese

La Camera di Commercio di Vibo Valentia orienta l’erogazione di servizi gratuiti in ambito tecnologico offrendo  alle imprese la possibilità di approfondire strumenti e percorsi di digitalizzazione con soluzioni personalizzate che rispondano effettivamente alle esigenze di crescita di ogni singola realtà aziendale interessata al programma.

Nello specifico, l’Ente camerale vibonese, nell’ambito dei servizi Pid (Punto Impresa Digitale), ha predisposto un servizio di orientamento soggettivo one-to-one alle tecnologie Impresa 4.0 avvalendosi delle competenze specialistiche di FABLAB Reggio Calabria, partner in Atlante I4.0 

Si tratta, in sostanza, di assicurare alle imprese attività di assistenza/consulenza su argomenti di loro diretto interesse  come Additive manufacturing, comprendenti orientamento, consulenza e formazione sulle tecnologie di stampa 3d; Industrial IOT, sull’adozione delle nuove tecnologie, analisi di fattibilità, workshop e formazione di base e avanzata; Cloud computing, sull’adozione di soluzioni cloud full e ibride, affiancamento nei processi di migrazione e integrazione dei processi digitali verso il cloud, definizioni delle soluzioni ottimali di piattaforme e servizi; Cybersecurity con formazione e workshop su tecnologie e soluzioni servizi di analisi della sicurezza perimetrale e vulnerabilità dei sistemi. L’attività si concretizzerà nella redazione e consegna all’impresa di un rapporto di consulenza sintetico.  Il servizio gratuito potrà essere erogato in presenza e/o a distanza. Per partecipare le imprese dovranno possedere i requisiti di cui al relativo avviso pubblicato sul sito camerale www.vv.camcom.it – Home page sezione News o direttamente al link http://www.vv.camcom.it/1/news-1/09-03-2022-servizi-gratuiti-di-orientamento-personalizzato-sulle-tecnologie-impresa-4-0-avviso-alle-imprese/ dove trovare anche modalità e modulistica per la presentazione delle domande, la cui scadenza è fissata al 12 Aprile prossimo. 

«Un programma che intende favorire lo sviluppo e l’incontro tra l’offerta e la domanda locale di tecnologie digitali – hanno sottolineato il Commissario dell’Ente camerale Vibonese Sebastiano Caffo e il Segretario Generale Bruno Calvetta – in un’ottica di crescita aziendale moderna e dinamica, che tenga conto delle possibili variabili e delle loro potenzialità, per risultati immediati ma anche per consentire visione e strategie di sviluppo sempre più coerenti all’evoluzione dei mercati e, dunque, sempre più remunerative». (rvv) 

VIBO – Lo spettacolo “Dio è una signora di mezza età”

È con lo spettacolo Dio è una signora di mezza età con Emanuela Grimalda, in programma domani sera, alle 21, al Teatro Cinema Moderno di Vibo Valentia, che si chiude la rassegna Fughe di Primavera, promossa da Fughe Organizzate – Accademia e Scuola di teatro del Sistema Bibliotecario Vibonese.

«Ma se Dio fosse una donna? Quali sarebbero i suoi miracoli? Senz’altro trovare un asilo nido, mettere assieme la carriera di magistrato e la cagarella dei figli, entrare in un autobus con un passeggino all’ora di punta. Perché questi sono i miracoli, altro che camminare sull’acqua!». Emanuela Grimalda, nel surreale e divertente monologo da lei scritto e interpretato, immagina un dio con i pensieri, le preoccupazioni e le insicurezze da donna e alle prese con le preghiere femminili. (rvv)

VIBO VALENTIA – Piantato l’albero in ricordo di Peppino Impastato

Il 10 maggio 2012 i deputati di Strasburgo hanno accolto l’appello di Gariwo – sottoscritto da numerosi cittadini ed esponenti del mondo della cultura – istituendo la Giornata europea dei Giusti il 6 marzo, data della scomparsa dell’artefice del Viale dei Giusti Moshe Bejski.

Il Giardino dei Giusti è un giardino dedicato ai Giusti, ossia le donne e gli uomini che in ogni tempo e in ogni luogo, hanno fatto del bene salvando vite umane, hanno lottato per i diritti umani e hanno difeso la dignità della persona rifiutando di piegarsi ai totalitarismi e alle discriminazioni tra esseri umani. 

Anche quest’anno, come dal 2018 (escluso l’anno 2020, quello del primo lockdown dovuto all’emergenza sanitaria) il Liceo Statale V. Capialbi per l’occasione ha piantato un albero, nella giornata del 9 marzo, per ricordare e celebrare un Giusto del nostro secolo, Peppino Impastato. Peppino ci ricorda come e quanto sia importante battersi contro la mafia e ci impegna a dare il nostro contributo per una società più giusta ogni giorno e in ogni situazione.

Alla manifestazione erano presenti la Professoressa Anna Murmura coordinatrice del progetto, il Dirigente Ing. Antonello Scalamandrè, il Vicepreside Antonio Natale, Don Peppino Fiorillo, già presidente di Libera, l’Assessore del Comune di Vibo Valentia Michele Falduto e alcuni componenti del Comitato scolastico dei diritti umani istituto dalla Professoressa Murmura e composto da studenti di tutta la scuola.

Durante l’incontro, che si è svolto nel cortile del Liceo Capialbi, molti dei presenti hanno espresso un pensiero su questa importantissima giornata. Vogliamo ricordare soprattutto le parole di Don Fiorillo che afferma: “Gli alberi lavorano in silenzio e nell’umiltà, lavorano attraverso le radici, lavorano senza essere visti” e conclude il suo discorso dicendo: “Siamo in un mondo di spettacolo e dovremmo abituarci a lavorare in silenzio e profondità proprio come fanno gli alberi”.

È molto bello pensare che il ricordo di un uomo venga affidato ad un albero, che si possa attraversare questo giardino immaginando che quell’uomo continui ad esistere e a compiere del bene, tra i rami di quella pianta. 

Molto significativo è stato anche il discorso dell’assessore del quale ci ha particolarmente colpito una frase importantissima: “La mafia si deve sconfiggere e solo attraverso noi è possibile farlo”; devono essere proprio i giovani protagonisti di questo cambiamento perché se questo cambiamento ci sarà, ne potremo usufruire tutti e, soprattutto, le future generazioni.

Il nostro liceo e il nostro comitato sono molto contenti di partecipare a questa bellissima iniziativa e questo è stato possibile, soprattutto, grazie al Dirigente e alla Professoressa Murmura, coordinatrice dell’iniziativa nonché del Comitato Scolastico diritti umani. (Clelia MarinoSara Staropoli)

 

VIBO – La presentazione del libro “Terra Santissima” di Giusy Staropoli Calafati

Questo pomeriggio, a Vibo, alle 17.30, nell’Aula Magna dell’Istituto di Criminologia, a Palazzo Gagliardi, la presentazione del libro Terra Santissima di Giusy Staropoli Calafati, edito da Laruffa.

L’evento rientra nell’ambito della serie di eventi organizzati nell’ambito di Vibo Valentia Capitale Italiana del Libro, organizzato insieme all’Istituto di Criminologia e Promotors Clapper Aps.

Intervengono Saverio Fortunato, prof. e Rettore dell’istituto, Santo Gioffrè, medico e scrittore e Cosimo Sframeli, giornalista e scrittore. Sarà presente l’autrice. (rvv)

VIBO – Al via Vibook 2021

Prende il via domani, a Vibo, a Palazzo Gagliardi, la nuova edizione di Vibook, la fiera degli editori a “chilometro zero”, organizzata dall’Associazione Electa.

Un’edizione, quella in programma fino al 19 dicembre, che «in omaggio a a Vibo Capitale Italiana del Libro, si caratterizzerà  ancora una volta per l’innovazione delle proprie attività legate al libro e alla lettura. Offriremo, nei 5 giorni di eventi, una nuova esperienza di esposizione, lettura e consultazione dei libri della microeditoria».

Ad arricchire l’evento, la Fiera Artigianale di Confartigianato Imprese Calabria, dedicata, appunto, all’esposizione dei prodotti artigianali. Saranno presenti Rocco Consulo, arte e terracotta, Maurizio Priolo, ferro battuto, Tomana Pontoriero, salumi artigianali, Antonio Mesiano, Antonio’s Group, Antonietta Marzano, azienda agricola a Km0, Valerio Tripicchio, lavorazione fichi, Domenico Deodato, Il Pasticcino, Domenico Mazzotta, Indipendent Republic, Pugliese Andrea, azienda agricola e Tina Soriano, orafo.

Previsto, anche, il social media press room, uno spazio «pensato per facilitare il dialogo e l’incontro con gli autori e i protagonisti di Vibook VentiVentuno».

Tantissimi poi, i laboratori e le esposizioni artistiche in programma.

Ad aprire la kermesse, i Bikers Against Child Abuse, i motociclisti contro l’abuso sui bambini che, alle 17, saranno accolti dai bambini della Scuola elementare De Amicis.

Ad inaugurare la fiera, Nicola Genga, funzionario responsabile editoria e comunicazione del Cepell e Maria Limardo che, con i bambini del De Amicis, apriranno le porte della Fiera con “Il Muro” e Le Torri di Vibook VentiVentuno”, una mostra libraria innovativa dedicata alla microeditoria. Sarà presente anche S.A.R. la Principessa Soraya Malek d’Afghanistan.

Chiude la prima giornata la presentazione del libro Complici e Colpevoli  di Nicola GratteriAntonio Nicaso. Partecipa Camillo Falvo, Procuratore di Vibo Valentia. Modera Tonino Fortuna(rvv)

VIBO – Giovedì la presentazione del programma “Vibo Capitale Italiana del Libro”

Giovedì 30 settembre, a Vibo, nella Sala Consiliare, la presentazione del programma di Vibo Capitale Italiana del Libro, il cui calendario prevede eventi fino a dicembre. Poi, quest’ultimo sarà ulteriormente ampliato con altri eventi, in programma da gennaio a maggio.

Saranno presenti il sindaco, Maria Limardo, la Giunta e il presidente del Consiglio comunale, Nazzareno Purtrino. Coordina i lavori il direttore artistico di Vibo Capitale Italiana del LibroPietro Muscari.

Inoltre, presenzieranno i referenti delle Associazioni culturali che hanno già animato l’anteprima degli eventi, svoltosi questa estate, e le Associazioni che si sono già attivate per preparare le date dei prossimi eventi. (rvv)

VIBO – L’iniziativa “Cinema da leggere”

Prende il via domani, a Vibo Marina, a Piazzetta Satriani, l’iniziativa Cinema da leggere, organizzata dalla Rambaldi Promotions.

L’iniziativa, in programma fino al 12 settembre, prevede la partecipazione di tantissime personalità: si parte il 7 settembre con Alessandro Bonvissuto e Annalisa Insardà. L’8 settembre, Luca Martera. Il 9, incontro conCristina Rambaldi ed Enzo Ciconte, oltre che la premiér di Amelia.

Il 10 settembre, incontro con Vince Tempera e il film Yo-Rhad: un amico dallo spazio. L’11 settembre, incontro con Federico Riccardo Rossi e il film su Giovanni Parisi. A chiudere la rassegna, il 12 settembre, incontro con Roberta Mattei, con il cast di Cobra non c’è(rvv)

VIBO – Federmoda Vibo scrive alla sindaca Limardo: servono interventi adeguati e a breve scadenza

Antonella Petracca, presidente di Federmoda Vibo Valentia, ha scritto una lettera alla sindaca Maria Limardo esprimendo le perplessità e le preoccupazioni di un intero settore.

«La responsabilità del mandato che ricopro mi spinge ad appellarmi alla sua sensibilità e a porre la sua attenzione su un comparto, quello della moda, importantissimo per il territorio» ha scritto la presidente Petracca, aggiungendo che «le imprese sono stremate da questi mesi difficili, con la pandemia che ha aggravato l’effetto del calo dei consumi in atto già da anni».

«Lo sconforto delle piccole attività presenti sul territorio, delle famiglie che di esse si sostentano – ha  spiegato Petracca – è grande, ci si sente abbandonati a se stessi e tale situazione non è più sostenibile. Premettendo che la salute pubblica è priorità di tutti noi, sono necessarie adeguate misure di sostegno in assenza delle quali il rischio chiusura delle piccole e medie imprese è dietro l’angolo: imprese afflitte da fitti che incombono, da bollette da saldare, tributi comunali, da strisce blu non sospese, debiti nei confronti dei fornitori per le rimanenze di magazzino dovute al lockdown e, non ultimo, dalle spese sostenute in anticipo per la stagione corrente».

Episodi come quello dell’imprenditrice costretta a ‘barricarsi’ fra le mura della propria attività, «devono essere scongiurati in futuro – si legge nella lettera – e ciò può avvenire solo con l’aiuto delle istituzioni, che devono tutelare tutte le categorie al fine di evitare di ‘cadere’ nella trappola di approfittatori».

La situazione, “già di per sé pesante”, viene poi ulteriormente aggravata «dall’assenza di un assessore alle Attività produttive, che possa interpretare al meglio le esigenze delle imprese, garantendone appieno i diritti».

Facendo, poi, riferimento alla riunione tenutasi il 6 dicembre 2019 presso la sala giunta del Comune, il sindaco viene richiamata all’impegno assunto dallo stesso vicesindaco Primerano, per conto dell’Amministrazione comunale, teso alla realizzazione di un piano di sviluppo del commercio nel centro urbano ed all’impegno di indire altro incontro al fine aggiornare gli operatori economici sui progressi fatti. “Incontro che la sottoscritta ha più volte sollecitato, ma ad oggi mai avvenuto. Non si può più indugiare. È tempo – conclude la presidente di Federmoda Vibo – che le istituzioni si rendano conto dei gravi danni subiti dai negozi di moda che vivono di collezioni stagionali ed hanno investito ingenti capitali in prodotti che oggi sono fermi sugli scaffali. Aspettiamo, quindi, fiduciosi, interventi adeguati a breve scadenza». (rvv)

 

VIBO – Lunedì arriva Peppe Servillo Trio

Lunedì 31 agosto, a Vibo, alle 21.30, nel piazzale antistante Palazzo “Gagliardi”, il concerto del trio di Peppe Servillo.

L’evento rientra nell’ambito della rassegna Vibo in Scena, promossa dall’Amministrazione comunale.

La serata partirà con il ricordo del Capitano Nazareno Cremona, che si era volontariamente arruolato nello stesso reggimento dell’Ufficiale vibonese, con la lettura della poesia Il Capitano, inserita nella raccolta Il porto sepolto di Giuseppe Ungaretti dedicata, appunto, al capitano Cremona, recitata per l’occasione da Giuseppe Ingoglia.

A seguire, il concerto di Servillo, accompagnato dagli argentini Javier Girotto e Natalio Mangalavite. Il trio presenterà la personale ricerca musicale e letteraria “Parientes”, descritta come “un viaggio nei ricordi, nelle persone, nell’immaginario di un popolo migrante che ha dato vita ad un’altra cultura e, nel contempo, ha preservato la propria portandovi nuova linfa; è un arco che si tende fra le sponde e nel tempo. Intrecci sentimentali, ricordi e tra una milonga, un tango, una cumbia, emergono storie di vita vissuta, di fatiche quotidiane e voglia di riscatto. (rrv)