Food Expo, le imprese di Catanzaro, Crotone e Vibo si preparano per la missione ad Atene

Ci sarà anche la Calabria al Food Expo di Atene, in programma dal 18 al 20 marzo 2023. La kermesse sarà l’occasione, per le imprese della provincia di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia potranno sperimentare e stringere nuovi accordi commerciali esplorando le opportunità offerte dal mercato ellenico.

La Camera di Commercio di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, con il supporto organizzativo della sua azienda speciale di promozione e la collaborazione con la Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene ha deciso di partecipare alla principale fiera del settore food & beverage del sud-est Europa, riconosciuta come punto d’incontro per oltre 75mila professionisti del settore della distribuzione organizzata, dell’ingrosso e della ristorazione.

I numeri fanno ben sperare, all’evento parteciperanno circa 1.300 espositori greci e internazionali e si prevede l’arrivo di circa 32mila visitatori. Un appuntamento che rappresenta una vetrina di particolare importanza per le aziende della ristorazione e del settore food e beverage.  

Mercoledì 1° febbraio l’ente camerale ha pubblicato una manifestazione per consentire a tutte le aziende di poter partecipare all’evento espositivo che prevede, inoltre, incontri B2B attivati con la collaborazione della Camera di Commercio Italo-Ellenica di Atene. Sinora si è registrato un particolare interesse da parte delle imprese delle tre province. Sarà possibile esprimere adesione fino alle ore 12:00 del 10 febbraio.

«Iniziamo a trasformare in azioni concrete i principi declinati nel programma operativo 2022/2027 che abbiamo approvato lo scorso dicembre» dichiarano il presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, Pietro Falbo, e il segretario generale, Bruno Calvetta.

«In quel piano abbiamo previsto specifiche strategie volte ad accompagnare le aziende delle province di competenza – ha concluso – del nuovo ente camerale verso percorsi di internalizzazione per favorirne l’espansione sui mercati nazionali e internazionali. La partecipazione al Food Expo di Atene rappresenta una occasione imperdibile per consentire alle nostre imprese di stringere nuovi rapporti commerciali». (rrm)

La Camera di Commercio CZ, KR, VV ha rinnovato il Cda dell’Azienda Speciale di promozione

La Giunta della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, ha proceduto a rinnovare il Consiglio di Amministrazione dell’azienda speciale di promozione che annovera tra le proprie finalità quelle di favorire e stimolare lo sviluppo delle attività imprenditoriali delle province di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia.

Con il provvedimento, reso necessario dal nuovo assetto dell’ente camerale, è stato nominato presidente Walter Placida, in rappresentanza del settore agricoltura, e in qualità di componenti del Cda sono stati designati i consiglieri: Antonio Casillo, Raffaele D’Ambra, Tiziana Muraca e Paola Perri.

Nello specifico, l’azienda speciale persegue finalità di interesse pubblico senza scopi di lucro e la sua istituzione si inquadra nell’ambito dei fini di promozione delle economie provinciali e nell’interesse esclusivo dello sviluppo del sistema produttivo, culturale e sociale del territorio. Per il perseguimento di tali fini, l’azienda può partecipare a progetti nazionali, comunitari e internazionali, nonché acquisire incentivi e finanziamenti agendo anche quale strumento operativo ed esecutivo di iniziative della Camera di Commercio. 

«Esprimiamo i nostri auguri di un buon lavoro al presidente e a tutti i componenti del Cda» hanno dichiarato il presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, Pietro Falbo, e il segretario generale, Bruno Calvetta.

«Con il rinnovo del Consiglio d’Amministrazione si aggiunge un ulteriore tassello alla complessiva strategia di sviluppo territoriale – hanno concluso –. L’azienda speciale rappresenta, infatti, il braccio operativo dell’ente camerale ai fini di un incremento della visibilità e della promozione delle nostre imprese sui mercati nazionali e internazionali in una logica unitaria di crescita». (rcz)

 

CROTONE – Da domani sarà operativa la nuova biglietteria di Trenitalia

Da domani, all’interno della stazione di Crotone, sarà operativa la nuova biglietteria del Regionale di Trenitalia.

I viaggiatori troveranno, dal lunedì al venerdì, dalle 7:30 alle 12:00 e dalle 12:30 alle 15:30, ambienti funzionali e accoglienti dove gli operatori saranno a disposizione per fornire informazioni, aiutare nell’acquisto di biglietti e abbonamenti. 

In stazione sono inoltre sempre disponibili le macchine self service per acquistare ogni giorno i biglietti h24. (rkr)

 

Giornata della Memoria, Liliana Segre ha scritto agli studenti del Pertini-Santoni di Crotone

di ELISABETTA BARBUTO – «Cari ragazze e ragazzi, amici docenti , signora Dirigente dell’lstituto Pertini – Santoni di Crotone. In questa giornata particolare condivido volentieri un sentimento racchiuso in una parola : Zakhòr – ricorda! – termine tra i più ricorrenti nel testo biblico. La Memoria è La funzione del Mondo, perché ci insegna a leggere il passato. Occorre far Memoria perché il passato ci chiarisce le idee. La Memoria è essenziale per intendere e accogliere la diversità di cui noi stessi siamo parte. Ma in fondo cosa è la Memoria? E’ un grande rammendo, un percorso di ricucitura civile. Ricordare non è un esercizio passivo, ma un impegno che rinnoviamo ogni giorno a garanzia per il domani. È, soprattutto, un’opera di manutenzione civile che ci consente di mantenere in forma la democrazia. Vi saluto con gratitudine perché in Voi giovani confidiamo e vi affidiamo il tesoro più prezioso: il futuro. Buona Memoria».

Ormai, da anni, Liliana Segre incontra gli studenti che definisce il suo specchio. «Uno specchio nel quale mi potevo vedere ma che nello stesso tempo riceveva le mie parole e se le metteva dentro: non sparivano quando io non gli ero più davanti», ed oggi vorrei condividere con emozione il testo del messaggio che la stessa Senatrice ha inteso far pervenire al Pertini – Santoni di Crotone in occasione del Giorno della Memoria.

Il messaggio è stato letto in occasione della manifestazione svoltasi nell’Auditorium dell’Istituto alla presenza del Dirigente Scolastico, dott.ssa Annamaria Maltese, che ha fortemente voluto questo momento intitolato, non a caso, con le parole di Liliana Segre, La memoria è la funzione del Mondo. Una studentessa del Liceo Artistico, autrice peraltro di un realistico quanto stupendo ritratto della stessa Segre, ha aperto con le parole della Senatrice gli interventi che hanno visto protagonisti gli studenti i quali sotto la sapiente regia delle docenti di lettere hanno preparato e, quindi, letto, commentato e riflettuto su brani tratti dai libri della Senatrice Segre La sola colpa di essere nati e Ho scelto la vita, condividendo la loro commozione nel ricordare le atrocità cui furono sottoposte milioni di persone innocenti ree soltanto di essere ebree nella pressochè totale indifferenza dei più, indifferenza che ha ucciso e uccide più dell’odio che animava i feroci carnefici di quegli anni lontani.

La memoria, allora, la Funzione del Mondo, va sempre tenuta viva per sapere affrontare  il Futuro, per evitare che mai più torni l’abisso in cui sprofondò l’Umanità in quel tempo, per imparare a vivere insieme, “diversi ma uguali”, come scriveva Anna Frank.

Anche nel più nero degli abissi si possono, tuttavia, intravedere delle luci che  inducono a sperare in una Umanità più giusta e solidale. E, così, alcuni studenti hanno inteso focalizzare, nei loro interventi, l’attenzione su coloro che in quegli anni tremendi non restarono indifferenti e si adoperarono, a rischio della loro stessa vita, per mettere in salvo tanti uomini, donne, bambini e che oggi sono stati proclamati Giusti tra le Nazioni.

Il loro nome è inciso per sempre, oltre che nei nostri cuori, anche nel giardino dei Giusti a Gerusalemme. Tra loro anche l’italiano Giorgio Perlasca che, fingendosi un diplomatico spagnolo, salvò oltre 5000 ebrei da morte certa. Le note musicali del pianoforte del prof. Maurizio Guerra, in sottofondo, hanno sottolineato il pathos di questo incontro e hanno reso questo momento di condivisione ancora più significativo. 

Zakhòr … ricorda, ci dice Liliana Segre. Non solo oggi. Ma anche domani, dopodomani, sempre. E forse il Futuro ci apparterrà davvero.  (eb) 

In copertina, il ritratto eseguito dalla studentessa del Pertini-Santoni di Crotone

Falbo (Camera Commercio CZ, KR, VV) incontra le associazioni di categoria di Crotone

Il presidente della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, Pietro Falbo, ha incontrato le Associazioni di categoria di Crotone per parlare di strategie di sviluppo e rilancio del territorio.

La riunione ha avuto luogo nella sede di Crotone dove il presidente – affiancato dalla vicepresidente dell’ente camerale, Emilia Noce, e dai neo consiglieri Giovanni Ferrarelli, Antonio Casillo, Salvatore Mazza – ha incontrato i presidenti delle associazioni di categoria: Giovanni Mazzei di Ance, Vincenzo Saggese di Confindustria, Gaetano Potenzone di Cia, Diego Zurlo di Confagricoltura, Antonio Casillo di Confcommercio, Domenico Arilli e Francesco Pellegrini di Confartigianato.

L’incontro si è focalizzato sul rilancio del territorio e, in particolare, sulle tematiche cruciali per le imprese e l’intera collettività: dalla bonifica dell’area industriale all’utilizzo delle risorse del Pnrr fino al potenziamento delle infrastrutture, nello specifico quella portuale ed aeroportuale. Particolare attenzione è stata posta sul tema della realizzazione della statale 106 e della rifunzionalizzazione della tratta ionica ferroviaria, arterie strategiche in una logica di sviluppo per trarre il territorio crotonese fuori dall’isolamento in cui si trova. Solo attraverso una mobilità moderna ed efficiente è possibile aprire il tessuto imprenditoriale verso nuove opportunità di crescita. 

Unanime la volontà delle associazioni presenti di continuare a confrontarsi per intraprendere strade nuove e fruttuose, al fine di contribuire con azioni concrete e propositive alla realizzazione di un progetto unitario di sviluppo e di crescita. Al termine dell’incontro si è infatti convenuto sulla necessità di adottare un metodo di lavoro condiviso con la calendarizzazione periodica di tavoli per aree tematiche. Questi rappresenteranno la naturale premessa alla predisposizione di azioni e progetti da intraprendere dall’ente camerale in maniera unitaria sui territori.   

«È stato un incontro tanto necessario quanto proficuo per esaminare le criticità del territorio crotonese e mettere in campo le strategie idonee a rilanciare il tessuto produttivo attraverso un percorso di condivisione con le associazioni di categoria e le istituzioni locali» ha dichiarato il presidente della Camera di Commercio Pietro Falbo.

«Ringrazio i presenti – ha aggiunto – sono entusiasta degli argomenti trattati e vedo risorse intellettuali di altissimo livello. Accolgo con grande piacere le istanze portate dai partecipanti al tavolo dell’incontro, dove è emersa una chiara volontà di procedere con un confronto costante a beneficio delle imprese e del territorio. È necessario superare l’individualismo e pensare alla nuova Camera di Commercio come un’unica entità, di un unico grande territorio, che trae la sua forza proprio dall’unione, diventando modello di sviluppo e trait d’union con i diversi attori locali». 

La parola è poi passata alla vicepresidente e ai neo consiglieri camerali, i quali hanno confermato la volontà e l’impegno a rappresentare le istanze del territorio in armonia con il nuovo contesto unitario. (rkr)

CROTONE – Domenica la Fiaccolata per Davide Ferrerio

Domenica 29 gennaio, a Crotone, alle 18, è in programma una iniziativa per Davide Ferrerio, il giovane bolognese aggredito a Crotone e ridotto in coma per uno scambio di persona. Sarà celebrata una Santa Messa a cui seguirà una fiaccolata fino al Tribunale.

L’iniziativa è organizzata da Libere Donne Crotone.

«Davide è anche figlio di Crotone, e la parte buona di Crotone – scrive Caterina Villirillo – quella onesta, perbene, altruista, che pensa e si muove sempre col cuore, domenica sera sarà sicuramente insieme a noi, con e per Davide Ferrerio, la cui vita purtroppo, a causa di un inverosimile agguato di una efferatezza spietata, è appesa solo ad un filo. Ed è proprio a questo filo, sottilissimo ma ancora presente, che ci dobbiamo aggrappare, con tanta forza, con tanta speranza e con tanta fede, affidando a Dio tutte le nostre preghiere affinché possano essere esaudite».

«Ma chiederemo anche – continua – che sia fatta giustizia, e che chi ha commesso un così atroce atto criminoso, venga punito con una severa condanna.  Conosco molto bene il dolore di Giusy, la mamma di Davide, la sento ogni giorno, e so cosa si prova in questi terribili ed interminabili giorni e, da mamma a cui hanno brutalmente ucciso un figlio, conosco i sentimenti che da mesi albergano nel suo cuore e nei suoi pensieri. A Giusy dico di essere forte, per Davide, per suo marito e per suo figlio, ma anche e soprattutto per se stessa.
Deve continuare a sperare, a lottare ed a vincere».
«Io sarò al suo fianco – conclude – e con me tutti coloro i quali credono sempre che un miracolo possa ancora avvenire, e che chi è chiamato a decidere in un’aula di Tribunale, lo faccia con lucidità e professionalità, giudicando semplicemente i fatti. Hanno quasi ucciso un ragazzino. Io mi aggrappo fortemente a quel quasi, pensando al mio Giuseppe, e pregando e lottando per Davide». (rkr)

Alla Camera di Commercio al lavoro per la pianificazione urbana

Alla Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia si sono tenuti degli incontri per rafforzare la cooperazione tra enti al fine di programmare al meglio attività e progetti che vedranno nei prossimi mesi protagonista la città di Catanzaro.

A partire dall’organizzazione della XV edizione delle Convittiadi, evento a carattere nazionale che porterà dal 30 aprile al 7 maggio nel capoluogo di regione oltre 1.500 studenti da tutta Italia. Su impulso della dirigente scolastica del Convitto “Galluppi”, Stefania Cinzia Scozzafava, e del responsabile del progetto, Davide Lamanna, si sono studiate possibili strategie in vista dell’iniziativa che coinvolgerà la città in tutte le sue articolazioni. In particolare, si è ragionato delle modalità di interazione e preparazione del complessivo sistema dei servizi per farsi trovare pronti all’evento.

Focus sul settore urbanistico, invece, nell’incontro avuto con il vicesindaco del Comune di Catanzaro, Giusy Iemma, e con il presidente di Ance Catanzaro, Luigi Alfieri. Il presidente della Camera di Commercio, Pietro Falbo, ha accolto con favore l’idea di coinvolgere l’ente camerale e tutte le associazioni di categoria nella fase di predisposizione del Piano Strutturale Comunale (Psc). Il documento programmatico necessita del prezioso apporto e della partecipazione di tutte le articolazioni sociali in una visione che dovrà tendere ad uno sviluppo armonioso ed equilibrato di ciascun quartiere valorizzandone le intrinseche potenzialità. In ragione di ciò, si è convenuto di strutturare questa attività preparatoria in un urban lab da insediarsi nella sede della Camera di Commercio. 

I temi della legalità e del contrasto ai fenomeni criminali hanno innervato, infine, l’incontro avuto con la coordinatrice dell’associazione Antiracket Calabria, Maria Teresa Morano, accompagnata dal responsabile dell’associazione Antiracket Lamezia Terme, Simone Aiello. La Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia si schiera al fianco dei sodalizi quotidianamente impegnati nel contrasto al racket e all’usura. Si è discusso dei percorsi da avviare, in sinergia tra i due enti, a sostegno dell’imprenditoria sana e al fine di contrapporsi efficacemente a quei fenomeni che rischiano di soffocare il tessuto economico e imprenditoriale della nostra regione.

«Obiettivo della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia è quello di rafforzare i rapporti con tutti gli enti istituzionali e le associazioni che hanno di mira la crescita e lo sviluppo delle nostre realtà territoriali» ha dichiarato il presidente dell’ente camerale Pietro Falbo.

«Sono convinto che in questa fase sia necessario adottare e perseguire una visione d’insieme, capace di tenere in debita considerazione tutti gli interessi in gioco e metterli a fattor comune», ha concluso.

«Le attività programmatorie coinvolgeranno in maniera sinergica e a tutti i livelli il nuovo assetto della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia» ha aggiunto il segretario generale, Bruno Calvetta.

«È nostra intenzione renderci portavoce di ogni istanza proveniente dal territorio. Condivido la necessità, già espressa dal presidente Pietro Falbo, di stringere nuove alleanze istituzionali. Vogliamo contribuire ad innescare virtuosi percorsi di crescita e sviluppo, possibili solo attraverso il reciproco scambio di idee e di esperienze». (rcz)

 

Caro bollette, Falbo (Camera CZ, KR, VV): La crisi non è ancora superata

Il presidente della Camera di Commercio Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, Pietro Falbo, ha evidenziato come «la crisi economica può tutt’altro che considerarsi superata».

L’Ente camera da lui presieduto, infatti, ha disposto il mandato di pagamento nei confronti delle 83 aziende ammesse al bando per un importo massimo di 1.000 euro. Le attività beneficiarie delle risorse sono microimprese che se da un lato rappresentano lo zoccolo duro del tessuto produttivo, dall’altro sono quelle maggiormente danneggiate dal rialzo dei prezzi di luce e gas. Una misura, dunque, ritenuta indispensabile a salvaguardia della tenuta economica.

Si tratta di una misura a sostegno del tessuto produttivo locale erogata sotto forma di aiuti economici una tantum per sostenere quelle attività imprenditoriali che occupano meno di dieci addetti nel pagamento delle fatture per la fornitura energetica, i cui costi hanno subito negli ultimi mesi un costante incremento.

«In considerazione di ciò, abbiamo già assunto l’impegno di adottare nuovi interventi a sostegno delle imprese – ha concluso – investendo ulteriori restanti risorse per continuare a fornire il nostro fattivo contributo e favorire una rapida ripresa delle attività produttive, in attesa di un auspicato attenuamento dei negativi effetti prodotti dalla crisi internazionale». (rcz)

Sistema universitario, Lo Schiavo: Crotone e Vibo non restino isolate

Il consigliere regionale Antonio Lo Schiavo ha chiesto che, nel sistema universitario in Calabria, Crotone e Vibo Valentia non restino isolate.

«Il tema della redistribuzione dell’offerta universitaria calabrese – ha detto – non può riguardare solo le città di Catanzaro e di Cosenza. Seguo con attenzione il dibattito sull’istituzione di una nuova facoltà di medicina nella nostra regione. È il momento giusto per affrontare il tema della ridistribuzione dell’offerta formativa universitaria su tutto il territorio calabrese».

«Non servono logiche di campanile – ha spiegato – ma tenere in considerazione le peculiarità dei territori e le loro potenzialità. Ci sono alcune zone della Calabria, penso ad esempio alla provincia di Crotone e a quella di Vibo Valentia, che sono totalmente escluse da ogni facoltà universitaria o corsi di specializzazione, e che hanno una necessità di partecipare al dibattito in corso rivendicando un ruolo nella riorganizzazione delle università calabresi».

«Mi piacerebbe – ha concluso – che la classe politica e le forze sociali di questi territori, al di là dei colori politici, alzassero lo sguardo e si occupassero di questo tema vitale per la loro sopravvivenza». (rrc)

La Camera di Commercio CZ, KR, VV: Segnalare tentativi di truffe ai danni di imprenditori

La Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia, guidata da Pietro Falbo, ha invitato gli iscritti a segnalare ogni episodio che risulti difforme dalle normali procedure di comunicazione dell’ente per evitare possibili tentativi di truffa.

Ciò a seguito della segnalazione da parte di una iscritta ad una importante associazione di categoria datoriale, per denunciare una inconsueta telefonata in cui l’interlocutore si è falsamente qualificato come addetto della Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia per carpire informazioni e dati sensibili. Secondo quanto riferito, nella telefonata sono state fornite false comunicazioni riguardo la posizione contributiva dell’iscritta all’ente camerale per ottenere informazioni riguardanti conti correnti e ulteriori dati della società. 

La Camera di Commercio di Catanzaro, Crotone e Vibo Valentia dopo aver ricevuto la segnalazione ha immediatamente avviato un accertamento interno che ha consentito di appurare l’anomalia e l’infondatezza delle comunicazioni riferite nel corso della interlocuzione telefonica riguardante il duplice pagamento del diritto annuale e la richiesta di informazioni bancarie per procedere ad un presunto rimborso.

L’Ente camerale, infine, ha assicurato che ogni episodio sarà trasmesso per conoscenza alle competenti autorità giudiziarie. (rcz)