Il Comune di Crotone aderisce al Distretto del Cibo “Terre di Pitagora”

Il Comune di Crotone ha aderito al comitato promotore del costituendo Distretto del Cibo “Terre di Pitagora”, su proposta dell’assessore alle Attività Produttive, Luca Bossi.

Il Comune di Crotone, con l’adesione al comitato promotore, vuole testimoniare l’impegno diretto nella costituzione del Distretto del Cibo “Terre di Pitagora” e nella costruzione di nuove opportunità di sviluppo e lavoro, in un ambito che negli ultimi anni è divenuto sempre più uno dei principali marcatori identitari della nostra regione e dell’Italia tutta.

Il Distretto del Cibo “Terre di Pitagora” si propone come uno strumento fondamentale per la strategia di rilancio del territorio crotonese ed è promosso da Confindustria CrotoneComitato di Piccola Industria – sezione Agroalimentare, in collaborazione con la locale Camera di Commercio e la Diocesi di Crotone-Santa Severina. Un modello basato su un equo e qualificato sistema di governance multilivello, strutturato sul territorio con mirate e trasparenti azioni di promozione, individuazione e rappresentanza diffusa di tutti i comparti trainanti dell’economia rurale e delle produzioni agroalimentari tipiche della provincia crotonese.

Si tratta di un valido strumento di Amministrazione per la crescita collettiva degli aderenti, oltre a una concreta opportunità di promozione commerciale dei prodotti e di miglioramento del posizionamento sui mercati nazionali ed esteri, ma soprattutto di una scelta innovativa per i sistemi rurali e produttivi del crotonese che, in tempi brevissimi, partendo dalla costituzione di un qualificato tavolo tecnico operativo, sta già delineando le future linee di programmazione e intervento su cui costruire l’impegno e il successo di questo importantissimo strumento, messo a disposizione per la valorizzazione e lo sviluppo socio-economico del territorio. (rkr)

 

CROTONE – Lunedì incontro con il compositore Vincenzo Palermo

Lunedì 26 luglio, a Crotone, alle 21, al Museo di Pitagora, l’incontro con il compositore Vincenzo Palermo.

L’evento si inserisce nel impegno degli Incontri Musicali Mediterranei di valorizzare le novità dei compositori d’oggi.

L’incontro sarà dedicato al notturno per pianoforte e sarà moderato dal  prof. Francesco Stumpo. Nel corso della serata, i notturni per pianoforte del compositore saranno eseguiti al pianoforte da Rodolfo Saraco.

L’ingresso è libero, ma con prenotazione. (rkr)

 

CROTONE – La terza edizione del concorso fotografico “Le storie del Lacinio”

Ha preso il via, a Crotone, la terza edizione del concorso fotografico Le storie del Lacinio, promosso dal Museo e Parco archeologico nazionale di Capo Colonna, diretto da Gregorio Aversa, su proposta dalla struttura afferente alla Direzione regionale Musei Calabria, guidata da Filippo Demma, in collaborazione con il gruppo Fotoamatori Crotone, l’Associazione Krotografia e l’azienda Michele Affidato Orafo srl.

L’iniziativa, il cui tema è Navigando nella storia, rientra nel progetto “La rotta di Enea”, percorso culturale cui i Musei di Crotone e Capo Colonna aderiscono assieme al Comune di Crotone, prevede che, alla fine della selezione, le tre migliori foto saranno esposte nell’ambito della mostra che sarà inaugurata il 19 agosto, al Museo di Capo Colonna.

La partecipazione è gratuita, e si potranno inviare, al massimo, tre foto all’indirizzo e-mail lestoriedellacinio@gmail.com entro e non oltre il 7 agosto 2021. (rkr)

CROTONE – Emergenza rifiuti, nuova ordinanza del sindaco Voce

Il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, ha emesso una ordinanza contingibile e urgente a tutela della salute pubblica per il servizio di trattamento e smaltimento dei rifiuti solidi urbani.

Nello specifico, il sindaco ordina alla società Sovreco di provvedere dal 20 luglio 2021 al 31 luglio 2021 (compreso) – e comunque entro il limite complessivo abbancabile nella discarica di Crotone pari a circa 4.000 tonnellate – allo svolgimento del servizio di smaltimento dei rifiuti solidi urbani nel proprio impianto, ubicato in Crotone- loc. Columbra, di rifiuti non pericolosi individuati e prodotti dall’impianto di trattamento dei rifiuti urbani sito in Crotone alla località Ponticelli a servizio dell’ambito territoriale ottimale.

Alla società Ekrò di provvedere ad effettuare dal 20 luglio al 31 luglio 2021 e comunque entro il limite complessivo abbancabile nella discarica di Crotone pari a circa 4.000 tonnellate – il conferimento degli scarti di lavorazione eccedenti i quantitativi stabiliti dall’Ato 3 Crotone in esecuzione dei provvedimenti emergenziali regionali presso la discarica di Columbra – Crotone di proprietà della società Sovreco s.p.a.

Con questo provvedimento si fronteggia l’emergenza che si è creata in città, a seguito della difficoltà di conferimento.
Intanto, resta ferma la determinazione dei sindaci della provincia: l’ordinanza regionale che prevede il conferimento dei rifiuti di tutta la Calabria nella discarica privata di Crotone va rispedita al mittente. Se dovessero passare i criteri di questa ordinanza i rifiuti della Calabria finirebbero in una discarica per rifiuti speciali, esaurendola e mettendo in ginocchio i comuni della provincia non solo dal punto di vista igienico – sanitario ma anche finanziario.
I costi per lo smaltimento salirebbero alle stelle, i servizi primari sarebbero a rischio, i comuni rischierebbero il dissesto.
Con questo fermo intendimento è proseguita questa mattina, presso l’impianto Sovreco, la mobilitazione che ha visto presenti e compatti i sindaci del territorio. Una prima soluzione all’emergenza, che si è creata, è quella di utilizzare la discarica per rifiuti non pericolosi di Columbra per poter ripulire le strade invase dai rifiuti. (rkr)

CROTONE – Consegnati i premi della 2° edizione del Concorso regionale “I giovani e la legalità”

Matteo GiacquintaGabriele ManicaBenedetta AdamoSara Azhari sono i vincitori della seconda edizione del Concorso regionale “I Giovani e la legalità” in memoria di Giuseppe Parretta, istituito dall’Associazione Libere Donne del presidente Caterina Villirillo, l’Associazione Ad un passo da te, di Benedetta Parretta, insieme al comitato Donne di Cutro.

Al concorso hanno partecipato 10 scuole, le cui poesie, dipinti artistici e gli altri lavori degli studenti sono stati selezionati dal Presidente dell’Associazione Libere donne e da un rappresentante del comitato  Donne di Cutro.
«Riparte la cultura, riaprono  i musei e ripartono i concorsi letterari – si legge in una nota –: così abbiamo deciso di premiare una poesia e un disegno, un messaggio forte che parte dai giovani per sensibilizzare altri giovani, hanno espresso i valori importanti che ormai si sono persi, il valore della famiglia, la cultura, la Legalità. Negli elaborati dei ragazzi abbiamo raccolto il dramma di una violenza nascosta, la paura che cresce anche online.  Le tante e diverse forme del bullismo prendono forma in una serie di termini che testimoniano le angosce di migliaia di adolescenti che si trovano difronte alle cattiverie dei loro coetanei e tra le parole della paura ci sono : “mi fai schifo”, “non sei nessuno”, “devi suicidarti”, “so tutto di te”, “ho le tue foto”. Il bullismo è un dramma che si vive in solitudine».

«No all’indifferenza, No al bullismo, no alla violenza – conclude la nota – esercitando i principi fondamentali come ad esempio la sicurezza, i valori importanti, la difesa della famiglia, del rispetto e l’amore verso il prossimo.  La cultura e la condivisione possono aiutare i più giovani a conoscere se stessi e gli altri.  Un processo importante nella crescita che li aiuta anche a capire fenomeni sociali importanti tra questi il bullismo e il cyber-bullismo. Per debellare questa piaga importante ci vuole l’ascolto e la prevenzione». (rkr)

Conferimento dei rifiuti a Crotone, il sindaco Voce fa ricorso al Tar

Il sindaco di Crotone, Vincenzo Voce, fa ricorso al Tar per l’ordinanza del presidente f.f. Nino Spirlì che impone il conferimento dei rifiuti di tutta la Calabria nella discarica privata di Crotone, chiedendone l’annullamento.

Inoltre, presso la discarica di Sovresco la conferenza dei sindaci dell’Ambito Territoriale Ottimale della provincia. Presenti la giunta comunale di Crotone, consiglieri comunali e numerosi cittadini. I sindaci sono compatti nel ritenere inaccettabile l’ordinanza, che penalizza ancor di più un territorio dove le problematiche ambientali sono già profondamente avvertite, e confermano la loro valutazione in ordine alla conclamata illegittimità del provvedimento ed al palese pregiudizio che l’esecuzione della stessa determinerà in capo ai singoli territori costituenti la comunità d’ambito di Crotone, sia dal punto di vista ambientale che dell’enorme, negativo, impatto finanziario.

Tutti i sindaci sono stati concordi in ordine all’opportunità di adottare ogni provvedimento possibile, anche eventualmente attraverso l’esercizio di poteri extra ordinem ai fini della rimozione urgente dei rifiuti presenti sul territorio. Pertanto, hanno autorizzato il sindaco Voce, presidente dell’Ato, di proporre ricorso al Tar Calabria al fine di ottenere l’annullamento, previa sospensione dell’efficacia dell’ordinanza regionale nonché al fine di interporre domanda risarcitoria in relazione a tutti i pregiudizi subiti dall’esecuzione del provvedimento.
Inoltre, hanno dato mandato al sindaco Voce, ai fini dell’adozione di ogni provvedimento amministrativo ritenuto opportuno, ai fini del superamento dell’emergenza ambientale nei comuni della provincia di Crotone. Inoltre, hanno dato mandato al sindaco Voce di richiedere al prefetto l’indizione di un tavolo tecnico urgente.
I sindaci si sono costituiti in assemblea permanente presso la Sovreco sino al superamento dell’emergenza ambientale al fine di porre in essere tutte le azioni consentite dalla legge. (rkr)

CROTONE – Lo spettacolo “Bella n’zalata”

Domani sera, a Crotone, alle 21, al Museo e Giardini di Pitagora, è in programma lo spettacolo Bella n’zalata, a cura di Roberta Sestito, con la partecipazione di Chiara Ranieri.

Si tratta di uno show frizzantino, ironico che si basa su una serie di riflessioni in chiave comica sulla donna e sulla vita quotidiana di coppia.
Un tributo alle figure teatrali e musicali della scena italiana, il tutto accompagnato dalla live music di Emmanuele Sestito, Boto Sissoko, Ivan De Luca, Giovanni Viscome.
È necessaria la prenotazione. (rkr)

CROTONE – La presentazione della campagna “Rispetta la tua città”

Domani sera, a Crotone, alle 19, al Museo di Pitagora, la presentazione della campagna di sensibilizzazione civica Rispetta la tua città, organizzata da Akrea per promuovere e diffondere la cultura del decoro urbano.

L’evento è stato realizzato in collaborazione con alcune Associazioni ambientaliste tra le più attive sul territorio – Wwf, Plastic Free, Trashchallenge Kr– e con il supporto di “testimonial del civismo”, volti noti e meno noti della città di Crotone che hanno inteso lanciare un messaggio di impegno civico a difesa dell’ambiente e di responsabilità individuale e collettiva per migliorare il rispetto per lo spazio pubblico nella nostra città. (rkr)

CROTONE – I concerti dell’Orchestra degli Incontri Mediterranei

Il 20 luglio, a Crotonr, alle 21, al Museo e Giardini di Pitagora, il concerto dell’Orchestra degli Incontri Mediterranei, diretta dal Maestro Daniele PaolilloLodi Luka.

Il 22 luglio, sempre alle 21, al Museo e Giardini di Pitagora, il concerto dell’Orchestra degli Incontri Mediterranei con Manuel Arlia, violino, e Francesco De Siena, pianoforte. Dirige il Maestro Gianfranco Russo.

L’evento rientra nell’ambito dell’ottava stagione concertistica Incontri Musicali Mediterranei(rkr)

Lettera Aperta di Hera Lacinia alla politica calabrese e ai populismi vari

Cara Crotone ti scrivo… Ti ricordo… che la terra in cui decisi di far sorgere il mio Tempio era la culla della civiltà e non dell’inciviltà.

Sono passate lune, teoremi da questa terra e voi la state distruggendo, riducendola in un cumulo di rifiuti e di bugie.

L Europa, il mondo ha compreso che l’ambiente deve essere tutelato e salvaguardato e voi, voi politica Calabrese, sordi e miopi  state costringendo la mia Crotone a diventare un discarica a cielo aperto incuranti del New Deal e delle sanzioni in cui incorrerete.

Eppure il tempo per evitare, questo scempio lo avete avuto, ma non lo avete saputo utilizzare, troppo presi dai vostri Slogan e poco attenti alle azioni.

Ed oggi, caro sindaco Voce ti ereggi a difensore dell’ambiente e dei crotonesi, scendendo da un “pero”?

Sapevi benissimo che questo giorno sarebbe arrivato e nulla hai fatto per evitarlo, forse troppo preso dalle emergenze che anche esse hai lasciato irrisolte.

Tremo per la mia Crotone umiliata e mortificata dalle vostre incompetenze e per i Calabresi, che dovranno ancora una volta pagare loro tributi più alti per la vostra non gestione.

L’emergenza non nasce, diventa tale quando si rinnega l’ordinaria amministrazione e quando volutamente si azzerano le scelte prese a favore della mia Crotone dalla precedente classe politica regionale e comunale.

Caro Presidente Spirlì e caro Sindaco Voce è troppo facile, firmare un’ ordinanza e protestare dinnanzi ad una discarica quando i responsabili delle nefandezze siete voi.

Cara politica,  vi ricordo che  di casa a Crotone vi è anche il mio amico matematico Pitagora al quale ho chiesto di fare due conti  ed  è balzato subito a gli occhi come il costo per tonnellata sia aumentato in maniera vertiginosa passando da 105 euro a tonnellata a 180 euro a tonnellata, la fluttuazione ci ha lasciato sgomenti la borsa  calabrese di  Wall Street ha avuto un indice mai registrato prima di oggi!

Non vorrei disturbare altri miei cari amici, per comprendere ancor meglio, lo scempio che i paladini della Calabria stanno compiendo a i danni della nostra Crotone!

Vorrei ricordare al sindaco Voce paladino senza macchia e senza ricordi, che la precedente giunta Oliverio e il sindaco Pugliese avevano fatto passare in conferenza dei servizi l’accordo (siglato dal ministero, Ispra, Asp, Comune, Regione) in base al quale tutti i rifiuti della bonifica di Crotone sarebbero stati conferiti fuori regione, salvaguardando il territorio e la salute dei calabresi.

Oggi scopriamo proprio dalla sua “Voce” che erano stati riservati degli spazi proprio per la bonifica del sito industriale.

Cari Crotonesi per costoro che son bravi a far proclami senza neanche leggere gli atti dovrò disturbare Apollo, possiamo e vogliamo  veramente fidarci di loro?

A voi cari  Calabresi  l’ardua sentenza! (Hera Lacinia)