CATANZARO – Successo per lo spettacolo “Far finta di…”

Non è stato un semplice “saggio” teatrale, quello andato in scena domenica scorsa al Teatro Comunale di Catanzaro, che ha visto protagonisti gli allievi della Scuola di Teatro “Enzo Corea”, sede di Pentone e Fossato Serralta, nello spettacolo Far finta di…”, dimostrando una grande maturità personale.

Non semplicemente un “saggio” teatrale, ma una occasione – che arriva dopo mesi di studio di testi complessi -per aprire una riflessione profonda sul momento difficile che stiamo attraversando. Dopo i due anni trascorsi lontano dalle attività culturali, rinchiusi in un isolamento prospettato come salvifico ma che comunque ha finito per chiuderci in noi stessi e nelle paure di essere noi stessi, con gli altri, la guerra nel cuore dell’Europa scolora le certezze di una quotidianità che non si può più dare per scontata.

Da un momento all’altro, può cambiare tutto e sicuramente sta succedendo mentre lontano da qui, mentre noi prendiamo un caffè in un altrove lontano la realtà si sgretola per lasciare spazio al buio. Lo racconta il telegiornale di TeleBombaNetwork, canale unico della Tv di uno Stato che non conosce altra normalità della guerra, dove si sussegue il grottesco evolversi della situazione militare che diventa spettacolo oltre il dramma;  oppure un moderno Peter Pan inseguito dall’incubo delle esplosioni che distruggono gli affetti di un’isola che non c’è, che gli allievi mettono in scena con prontezza e preparazione.

L’organizzazione è stata di “Edizione Straordinaria”, la direzione artistica di Salvatore Emilio Corea e di Claudia Olivadese, la regia di Pasquale Rogato che anche il responsabile dei corsi e dei laboratori delle due sedi di Pentone e Fossato.

«Mi è piaciuto lo spettacolo – ha detto soddisfatto e orgoglioso Rogato –. I ragazzi sono stati in gamba nonostante l’età e la difficoltà nell’interpretare testi che non erano semplici come si può pensare. È stata quindi una prova molto dura, ma è stato bello vedere la loro gestione sul palcoscenico, sapevano cosa dovevano fare, la loro autonomia. Sembravano davvero una compagnia rodata».

Rogato ha anche invitato i rappresentanti delle amministrazioni comunali presenti ad essere orgogliosi dei loro piccoli concittadini che hanno saputo reinterpretare e fare propri con grande sensibilità temi di grande spessore dimostrando una notevole capacità di analisi e coscienza civile.

Un grande applauso, quindi, a tutti gli allievi e le allieve andate in scena al “Comunale”. Per la sede di Pentone: Alice Greco; Raffaella Mirielli; Benedetta Mirielli; Gaia Paonessa; Angelica Gigliotti; Rebecca Cerreto; Luisa D’Antonio; Luca Rotella; Nicole Merante; Francesca Merante; Beatrice Costa; Francesco Capicotto; Francesca Pullano. Per la sede di Fossato Serralta: Maria Paonessa; Lidia Raffaele; Giulia Capicotto; Mariantonia Sirianni; Tommaso Comità; Ilenia Comità; Samuele Franco; Ingrid Pulitanó; Yasmine Ezzaari; Vittoria Butera. (rcz)

 

REGGIO – Si presenta il primo centro di aggregazione giovanile

Lunedì 23 maggio, a Reggio, alle 18 presso la sede del centro, in v.le Laboccetta trav. Vico Ferruccio, si presenta Noi, ragazzi di oggi, il primo Centro di Aggregazione Giovanile, realizzato dalla Cooperativa “Libero Nocera” e che sarà inaugurato nel quartiere di Modena.

Prima del taglio del nastro, la cooperativa, aggiudicataria dell’avviso pubblico” per la concessioni di contributi agli enti del terzo settore per la realizzazione di interventi a sostegno dell’inclusione e coesione sociale Reggioresiliente – PON Città Metropolitane 2014-2020 – Asse 3 Servii per l’inclusione sociale”, presenterà la nuova realtà in una conferenza stampa che vedrà anche la partecipazione delle istituzioni e di due delle più importanti realtà educative del quartiere: la chiesa e la scuola.

Al tavolo, moderato dal direttore di CityNow.it Vincenzo Comi, saranno presenti: il presidente della Coop Gaetano Nucera; una delegazione di animatori del centro di aggregazione; l’assessore al welfare Demetrio Delfino; l’assessore alle politiche giovanili Giuggi Palmenta; una delegazione del gruppo Scout RC 14; il dirigente scolastico dell’istituto Montalbetti, prof.ssa Marisa Maisano; don Giovanni Licastro, parroco di Modena.

Noi ragazzi di oggi si propone, attraverso la nascita di un luogo di aggregazione, come punto di riferimento per i giovani al fine di mettere a frutto le proprie capacità ed attitudini.

Verranno organizzati laboratori artistici, teatrali, di danza e attività sportive, completamente gratuiti, che hanno l’obiettivo di rafforzare il tessuto della comunità locale, sostenere relazioni e legami sociali, distogliere i ragazzi dalla tentazione di cedere alla criminalità o all’illegalità diffusa. Come supporto al ruolo educativo della famiglia.

A beneficiarne, in primo luogo, sarà il quartiere della zona sud di Reggio Calabria, in cui saranno attuate tutte le attività progettuali e che, da anni, manifesta l’esigenza di ricevere strumenti idonei a far si che i ragazzi possano comprendere l’importanza di investire le risorse personali nel proprio territorio.

«Il nostro è un territorio che ha bisogno di cure – ha spiegato il Presidente Nucera – di attenzioni e di veri protagonisti del cambiamento. Questi non possono essere altro che i “Ragazzi di oggi”. Solo mettendoli di nuovo al centro della società e dando loro i giusti strumenti per crescere si potrà costruire insieme la società di domani. E un modo per rivitalizzare e rigenerare il quartiere». (rrc)

 

CATANZARO – Successo per l’ottavo Premio Città Solidale

Grande successo, a Catanzaro, per l’ottava edizione del Premio Città Solidale, organizzata dalla Fondazione Città Solidale in collaborazione con Radio Ciak, sodalizio iniziato proprio con la pandemia, permettendo così a Città Solidale di prendere una nuova forza e viaggiare con un linguaggio ancora più fruibile alle giovani generazioni.

Un tema importante quello trattato quest’anno, che rappresenta un focus di un percorso che l’ente guidato da Padre Piero Puglisi porta avanti ormai da tempo: la disabilità intesa come opportunità.

Il progetto ha previsto il coinvolgimento, non solo di persone ed esperienze che rappresentano una buona prassi in questa direzione, ma anche la partecipazione di alcune scuole di ordine superiore della Provincia di Catanzaro: l’IIS Ferrari di Chiaravalle guidato dal prof. Candelieri, l’IIS Petrucci Ferraris Maresca diretto dalla prof.ssa Zaccone, l’IIS De Nobili con a capo il prof. Gagliardi, IIS Montalcini di Sersale della prof.ssa Lupia e il CPIA con la sede di Santa Caterina diretto dal dott. Caroleo. Gli alunni si sono cimentanti nella realizzazione di podcast, spot radiofonici o cover sul tema della disabilità, intesa come diversità ed unicità da apprezzare e valorizzare.

Tutti lavori di eccellenza, valutati da una giuria di esperti, tutti personaggi del mondo dello spettacolo e della comunicazione che hanno prestato la propria esperienza per questa occasione: Ivan Colacino, Raffaella Capria, Mimmo Macario, Domenico Gareri e Romina Mazza. Tre i lavori arrivati in finale, un podio costituito da un terzo posto per l’IPSIA Ferraris e il suo podcast La storia di Francesco; secondo posto per lo spot radiofonico del Maresca, indirizzo odontotecnico, e il primo posto per il Liceo Artistico dell’IIS De Nobile e per il suo podcast, realizzato per raccontare l’autismo visto da chi lo vive in prima persona. Tutti i lavori saranno valorizzati e resi pubblici sui canali di Fondazione Città Solidale e su Radio Ciak perché non c’è modo migliore per arrivare ai giovani se non attraverso loro stessi.

Il Premio Città Solidale è, inoltre, da sempre anche momento per assegnare tale riconoscimento a persone che si sono impegnate per dare una risposta ed un’immagine diversa della disabilità. Tante le personalità che si sono susseguite ai microfoni di Radio Ciak e i racconti ascoltati rispetto ad attività o testimonianze di vita.

L’Edizione 2022 del Premio istituito da Padre Piero Puglisi ha  avuto l’onore di ospitare e di assegnare questo riconoscimento a Iacopo Melio, giornalista e attivista politico per i diritti civili, che ha parlato dell’importanza della comunicazione per un cambiamento culturale nell’ottica della disabilità; a Luca Trapanese e sua figlia Alba, premiati per aver donato un immagine diversa di famiglia e aver fatto della loro esperienza di amore un punto di forza per se stessi e per gli altri; alla Locanda dei Girasoli, realtà romana che si occupa di inserimento lavorativo di persone con disabilità.

Tanti anche i riconoscimenti rimasti in regione: il giovane Manuel Sirianni, premiato per aver regalato nel suo libro un’immagine  nuova e reale della persona con autismo; Luca Viapiana, artista catanzarese, per aver trovato la forza di ricominciare con creatività ed ingegno dopo un brutto incidente; Enza Petrilli, campionessa olimpica di Tiro con l’Arco alla paralimpiadi, per aver dimostrato come attraverso lo sport si possa “volare anche in carrozzina”; Radio Ciak e al suo direttore Nino Mirante Marini per aver sposato e ospitato nella sua creatura una social radio condotta da ragazzi con disabilità. Una giornata ricca di emozioni, quanto sottolineato anche da Romina Mazza e Raffaella Capria, membri di giuria intervenuti in diretta, come tante emozioni hanno regalato gli elaborati realizzati dagli studenti, tutti meritavano il podio per la bellezza e per la sensibilità e la delicatezza con cui hanno affrontato l’argomento.

Un evento, sottolinea Padre Piero, che per il secondo anno consecutivo ha utilizzato uno strumento molto affine alle giovani generazioni e che sa superare qualsiasi confine e barriera. Il Presidente di Città Solidale, nel ringraziare gli ospiti, la Radio e gli Istituti scolastici, ha sottolineato come queste iniziative sono un pilastro della mission di Città Solidale e di come trovino poi concretezza in servizi e attività che la Fondazione ha attivi o sta cercando di avviare sul territorio; «la solidarietà cambia il mondo, la diversità lo colora e noi questo lo sappiamo bene, perché accogliamo la diversità e ne amiamo la bellezza, ogni singolo giorno, dal 1999». (rcz) 

REGGIO – Al Metropolitano in scena “Tutto sul nulla”

Domani pomeriggio, a Reggio, alle 18, al Cine Teatro Metropolitano, in scena lo spettacolo Tutto sul nulla… e intanto noi ce la ridiamo con Alessandro Sparacino, per la stagione teatrale dell’Officina dell’Arte di Peppe Piromalli.

«Un monologo divertente, mai banale – ha spiegato Piromalli – un pregevole esempio di comicità che non annoia e che fa, anche, pensare. Domenica sera, 29 Maggio, invece, chiuderemo al teatro Cilea con la commedia “Italiani brava gente”, un omaggio ad Arthur Miller ed Eduardo De Filippo grazie al quale, catapulteremo il pubblico in un’America di emozioni e storie. Racconteremo il fenomeno migratorio italiano e, anche attraverso l’ironia, metteremo in luce l’essenza dei sentimenti nostrani». (rrc)

 

CATANZARO – Benedetta Villani coordinatrice cittadina di Fratelli d’Italia

Importante incarico per Benedetta Villani, che è stata nominata coordinatrice cittadina di Catanzaro di Fratelli d’Italia.

Grande soddisfazione è stata espressa dal consigliere regionale Antonio Montuoro, sottolineando come la nomina «rappresenta il giusto riconoscimento al valore della militanza, al merito, alla passione oltre che alla coerenza. Qualità che la neo coordinatrice cittadina, alla quale auguro buon lavoro, incarna da sempre con autenticità e determinazione».

«Benedetta è cresciuta nel Partito che senza mai perdere di aderenza con i propri ideali e la propria storia è diventato Fratelli d’Italia – ha proseguito –. Lo ha fatto sempre con grande generosità mettendo l’impegno e la coerenza davanti a scelte di carattere personali, l’ho ha fatto facendo passi indietro per consentire a FdI di andare avanti, contribuendo a far crescere un gruppo che ha portato risultati importanti, e che dimostra la propria compattezza anche in questo difficile momento della vita politica cittadina. Benedetta, oltre ad essere preparata, portando con sé il ricco bagaglio di un’importante esperienza politica, ha le qualità – prima tra tutte la capacità di ascolto – che la sosterranno nel garantire la sintesi e il raccordo territoriale di cui FdI ha bisogno per crescere ancora e guardare al futuro con rinnovato ottimismo». (rcz)

BADOLATO (CZ) – Successo per il Friday for Future con le scuole

Grande successo, a Badolato, per la giornata ecologica che ha visto protagoniste le classi delle scuole medie dell’Istituto Comprensivo “T. Campanella” di Badolato – Santa Caterina dello Jonio, in occasione del Friday for Future.

L’iniziativa è stata organizzata nel contesto del progetto nazionale di Legambiente (grazie al patrocinio di Legambiente Calabria), con la collaborazione sinergica dell’ASD Mondo Parallelo, dell’Associazione di Promozione Sociale “MaMa”, della Pro Loco Badolato APS/Unpli Calabria, col patrocinio istituzionale ed il supporto tecnico del Comune di Badolato.

Le studentesse e gli studenti partecipanti, grazie all’organizzazione di due gruppi di volontari e con l’ausilio di docenti ed accompagnatori delle varie Associazioni ed Istituzioni presenti, hanno raccolto decine e decine di sacchi di spazzatura pulendo un lungo tratto di arenile della cittadina ionica.

A chiusura della “passeggiata ecologica”, presso la sede sociale dell’ASD Mondo Parallelo (centro diving e pesca sportiva), si è tenuta una breve lezione informale di ecologia e di biologia marina con “Plastic Free” curata dal responsabile dell’omonima associazione.

«Abbiamo bisogno di un cambiamento radicale, una vera rivoluzione ecologica, culturale, sociale, economica e politica. Un cambiamento di sistema per ottenere soluzioni efficaci per salvare il nostro caro Pianeta». (rcz)

 

CATANZARO – Esplorando lo Spazio Celeste, incontro con Zuffi e Savaglio

Domani pomeriggio, a Catanzaro, alle 17, al Complesso Monumentale del San Giovanni, è in programma l’incontro con la Professoressa Sandra Savaglio e il Professor Stefano Zuffi, accompagnati da alcune classi dell’I.C. Materdomini di Catanzaro.

L’evento rientra nell’ambito della rassegna Esplorando lo Spazio Celeste – La Natura dello Spazio, progetto sostenuto dalla Regione Calabria, per il Sila Science Park & FATA Museum.

Il prof. Zuffi parlerà di Arte e Stelle, mentre la prof.ssa Savaglio di Dante nel Cielo.

Nell’occasione sarà visibile la bella e gradita donazione di un’opera dell’artista Giorgia Catapano al museo FATA. (rcz)

REGGIO – Si presentano le “Giornate della Legalità”

Domani mattina, alle 10.30, al Comando di Polizia Municipale “Macheda-Marino” di Reggio Calabria, sarà presentato il programma delle Giornate della Legalità, organizzate in occasione del Trentennale dalla strage di Capaci dal Comune di Reggio Calabria in collaborazione con il Comando di Polizia Locale dell’Ente, con l’Orchestra scolastica comunale del Teatro F. Cilea e gli Istituti Scolastici cittadini ad indirizzo musicale della Città, con la Fondazione A. Scopelliti e l’Associazione Libera.

Saranno presenti il sindaco facente funzione del Comune di Reggio Calabria Paolo Brunetti, le Assessore alla Legalità, alla Sicurezza e alla Polizia Locale, Giuggi Palmenta, e all’Istruzione e ai Diritti Umani, Lucia Nucera, il Consigliere delegato ai Grandi Eventi Marcantonino Malara, il Comandante della Polizia Locale Salvatore Zucco, insieme ai rappresentanti della Fondazione Antonino Scopelliti e dell’Associazione Libera. (rrc)

BADOLATO (CZ) – Successo per “Dialoghi Diversi”, il dibattito informativo sull’autismo

Nei giorni scorsi, a Badolato, si è svolto un importante dibattito formativo sull’autismo, promosso dall’assessore Russo e tenuto dalla prof.ssa Marianna Monterosso, persona adulta autistica e attivista Autism-Awareness.

All’evento, svoltosi nella Scuola Secondaria dell’Istituto Tommaso Campanella, alla presenza degli studenti e che ha registrato grande partecipazione, l’assessore Russo ha sostenuto che aver conosciuto la prof.ssa Monterosso ha impreziosito la sua vita, e che l’obiettivo è quello di «dare la giusta informazione, nutrire la mente e iniziare dai più piccoli».

La prof.ssa Monterosso ha evidenziato come «la scuola è il luogo dove i ragazzi trascorrono la maggior parte del tempo e per questo è fondamentale farli crescere consapevoli che la diversità appartiene a tutti, e che bisogna imparare a convivere nel rispetto reciproco».

«È importante – ha proseguito – conoscersi e conoscere, è fondamentale che questa realtà come lo spettro autistico sia veicolata dalle persone dirette interessate. È sempre meglio che di autismo ne parlino le persone autistiche. Ascoltiamoli per capirne di più e per abbattere stereotipi e discriminazioni».

Un ringraziamento, poi, è stato fatto al dirigente scolastico, Michele Marzana, che ha voluto fortemente l’incontro, al sindaco Giuseppe Nicola Parretta, che sostiene «questi progetti sociali importantissimi», gli insegnanti e, ovviamente, gli studenti. (rcz)

 

REGGIO – Il 24 si inaugura la mostra “Itinerari culturali del Consiglio d’Europa”

Il 24 maggio, a Reggio, al Museo Archeologico Nazionale, s’inaugura la mostra sui 29 Itinerari Culturali del Consiglio d’Europa in Italia, organizzata in occasione della conclusione del semestre di Presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa.

Ciascun itinerario culturale (in totale 45) nasce come progetto di cooperazione turistica, finalizzato allo sviluppo e alla promozione di un percorso, o una serie di percorsi, basati su un cammino storico, un concetto culturale, una figura o un fenomeno di rilevanza transnazionale e significativo per la comprensione e il rispetto di valori europei comuni. Il Ministero della Cultura è membro dell’Accordo parziale allargato sugli itinerari culturali del Consiglio d’Europa fin dalla sua istituzione, nel 2010, e ha in atto una collaborazione con la Fondazione Scuola per i beni e le attività culturali mirata allo sviluppo di una strategia per la promozione degli itinerari culturali certificati che attraversano l’Italia.

«I paesaggi culturali sono un patrimonio straordinario, che va promosso e assolutamente tutelato – ha dichiarato il direttore del Museo, Carmelo Malacrino –. L’art. 9 della nostra Costituzione ci ricorda l’importanza dell’ambiente, della biodiversità e dei suoi ecosistemi, in cui noi essere umani abbiamo una posizione determinante. Con questa mostra il Museo conferma il suo carattere di luogo inclusivo e dinamico, in cui i temi del passato si affiancano alle prospettive del futuro».

L’esposizione sarà inaugurata il prossimo 24 maggio e resterà visitabile fino a domenica 12 giugno, secondo gli orari di apertura del Museo. Il percorso espositivo, curato dalla dottoressa Roberta Alberotanza, collaboratrice del Ministero degli Affari Esteri, task Force per la Presidenza italiana del Comitato dei Ministri del Consiglio d’Europa, sarà allestito nella Sala conferenze e affronterà, in 29 pannelli, temi che vanno dall’arte all’architettura, dai pellegrinaggi ai percorsi di artisti, scrittori, condottieri e imperatori, e attraverso i quali vengono illustrati alcuni dei principi fondamentali dell’Europa, quali i diritti umani, la democrazia, il dialogo, lo scambio reciproco e il superamento dei confini. 

«Questo “viaggio” virtuale tra decine di diversi itinerari culturali sarà ricco di suggestioni per il pubblico – ha proseguito Malacrino –. Sono certo che in tanti avranno la voglia di partire e apprezzare i colori, gli odori e i sapori di questi paesaggi intrisi di tradizioni. Ringrazio la dott.ssa Alberotanza per la proposta di questa mostra al Museo, e il nostro funzionario architetto Claudia Ventura per l’impegno profuso per la sua realizzazione».

«Sono grato – ha concluso – anche alla giornalista Emanuela Martino, per il suo supporto durante la cerimonia di inaugurazione». (rrc)