A Maida e Lamezia Terme il convegno “L’area istmica lametina tra Bizantini, Arabi e Normanni”

Domani, venerdì 13 e sabato 14 maggio, tra Lamezia Terme e Maida, si terrà il convegno L’area istmica lametina tra Bizantini, Arabi e Normanni, organizzato e ideato dall’Associazione culturale “La Lanterna”, con il patrocinio del Ministero della cultura, della Regione Calabria, dell’Università della Calabria, del Comune di Lamezia Terme con il Chiostro e Sistema bibliotecario, del Comune di Maida, del Comune di Filadelfia, del Comune di Settingiano.

È la prima volta che viene proposta l’attenzione su questa fase storicamente cruciale per il territorio, che si ritrovò al centro di invasioni, conquiste, incursioni e riconquiste da parte di popoli diversi, che hanno lasciato in esso tracce architettoniche e documentali, memorie storiche, tradizioni religiose, relitti toponomastici e lessicali, ed altro ancora.

Molti saranno i relatori che interverranno nei due giorni di convegno, ogni contributo ha lo scopo preciso di indagare gli snodi storici che hanno coinvolto il territorio e a ribadire la vocazione della Calabria in generale, e dell’area istmica lametina nello specifico, ad essere luogo di scambio e osmosi fra culture e civiltà diverse, in un’ottica mediterranea, fra Oriente e Occidente.

Storici e archeologi, docenti di Università italiane (Roma “Sapienza”, Roma “Tor Vergata”, Università della Calabria, Università di Messina) e studiosi del territorio dialogheranno in questa sede sui temi della conoscenza, della valorizzazione e dello sviluppo dell’area istmica lametina, nella consapevolezza che la conoscenza e lo studio del passato sono lo strumento più importante per la valorizzazione dell’area e per la sua crescita sia sotto l’aspetto culturale sia sotto quello socio-economico.

Domani, si parte alle 17 al Chiostro di San Domenico. Presiede Giovanna De Sensi Sestito (Università della Calabria). Intervengono Gioacchino Strano (Università della Calabria), Marco Di Branco (Università di Roma “Sapienza”), Vera von Falkenhausen (Università di Roma “Tor Vergata”) e Cristina Torre (Università della Calabria).

Sabato, a Maida, nel Salone Biblioteca Scolastica, alle 9.30, al convegno presieduto da Vera von Falkenhausen (Università di Roma “Tor Vergata”), intervengono Eugenio Donato (Università di Messina), Giorgia Gargano (Ispettore onorario ai Beni numismatici della Calabria), Stefania Mancuso (Università della Calabria).

Programmati gli interventi di Cinzia Citraro, (Dottore di ricerca  in Linguistica e Glottologia) e Alessandro Ciliberto (Dottore di Ricerca in Pianificazione e Progettazione della Città Mediterranea). (rcz)

LAMEZIA – Il concerto di musica medievale

Questa sera, alle 19, alla Chiesa del Carmine di Sambiase a Lamezia Terme, il concerto  L’Offerta Musicale di Venezia proposto all’Amministrazione Comunale di Lamezia Terme, dal gruppo Ars Cantus Mensurabilis.

In particolare, il gruppo “Ars Cantus Mensurabilis” costituisce una sezione specializzata nella storia del contrappunto ed è attivo nel campo esecutivo di musiche polifoniche misurate, supportando tale attività con una consistente ricerca musicologica affiancata ad uno studio della paleografia musicale: prende infatti il suo nome dal celebre trattato di Francone da Colonia. 

 L’esibizione proporrà una selezione brani polifonici per voci e strumenti composti prevalentemente in Francia, ma anche in Spagna e nelle isole britanniche nell’arco del XIII secolo. Le forme sono costituite prevalentemente da mottetti con differenti testi cantanti simultaneamente, organa (generalmente a carattere religioso), danze strumentali, rondeaux, carole e un conductus. 

Il principale compositore è Magister Perotinus della Cattedrale di Notre Dame a Parigi assieme a Adan de la Hale che costituisce, nell’ambito dei “trovieri”, l’unica figura storicamente rilevata e che si dedicò anche, in maniera consistente, alla composizione polifonica. In ragione della grande suggestione e del fascino di questo repertorio, di così rara esecuzione, la Chiesa del Carmine di Sambiase è sembrata un luogo ottimale dove tenere il concerto, sia per le sue sonorità sia per la grande spiritualità che emana.

 Rivolgendosi all’amministrazione comunale, il parroco, Don Pasquale di Cello, ha commentato: «Grazie per aver scelto la chiesa del Carmine, questo spazio destinato a innalzare a Dio la preghiera dell’animo. L’uomo di tutti i tempi con le varie arti, tra cui la musica e il canto, trova il modo di esprimere la profondità del suo essere assetato di Dio e del bello che guida la sua esistenza. In questo luogo tutte le vicissitudini dell’umanità possono essere ascoltate nelle note del canto tradotto in preghiera». (rcz)

LAMEZIA – L’8 luglio la cerimonia di premiazione “Un Anthurium per Francesco”

L’8 luglio, alle 21, sul Sagrato del Complesso Interparrocchiale di S. Benedetto a Lamezia Terme, si terrà la cerimonia di premiazione della terza edizione di Un Anthurium per Francesco, evento culturale promosso dall’omonima Associazione.

«L’evento di quest’anno avrà come tema “La Speranza” e sarà dedicato ai giovani», fa sapere la professoressa Giuditta Crupi, presidente dell’Associazione culturale “Un Anthurium per Francesco”.

Il Premio “Un Anthurium nel Cuore alla Memoria” andrà ad Antonio  Saffioti per far rivivere il messaggio di amore alla vita e alla libertà di Antonio per una società più giusta e solidale. Oggi è vivo il suo esempio di impegno civile e di amore alla propria comunità alla quale si è dato fino alla fine senza scoraggiarsi mai.

Il Premio Anthurium  “Lamezia nel Cuore” verrà consegnato al regista lametino Mario Vitale che con il suo film L’Afide e La Formica, ambientato nella sua Lamezia, ha narrato una storia di integrazione ma anche di rinascita ben raccontando le emozioni e i sentimenti umani dei protagonisti, i quali si mettono in gioco definendo fino in fondo la loro identità.

Il Premio Anthurium “La Calabria nel Cuore” andrà alla giovane ricercatrice calabrese Alessandra Mascaro. Il suo impegno e la sua passione verso la natura e gli animali, in particolare quelli selvatici e gli scimpanzè, è certificato da fatti concreti. Per lei, infatti, è arrivata, dopo anni di studio, una consacrazione a livello internazionale: gli articoli pubblicati sul New York Times per le sue particolari scoperte, che fanno riferimento alle modalità con le quali le madri di scimpanzè curano i loro piccoli tramite gli insetti, sono una testimonianza palese del suo operato.

Il Premio “Anthurium nel Cuore per l’Associonismo”, verrà consegnato all’Associazione “Il Girasole” di Lamezia Terme, costituita da diversamente abili e dai loro genitori e da gruppi di aiuto e operatori sociali. L’associazione il Girasole si è distinta per la capacità di gestire disabilità gravi e per dare quanto più possibile sollievo a percorsi di vita accidentati e segnati da difficoltà oggettive.

La cerimonia dei premiati sarà accompagnata dall’annuncio dell’ingresso di nuovi soci onorari nell’Associazione culturale, da momenti di letteratura e poesia, ma anche da intrattenimento musicale in cui sarà protagonista Domenico Scarcello, voce e autore del complesso calabrese I VillaZuk(rcz)

LAMEZIA – Il Comune approva i progetti utili alla collettività

La Giunta comunale di Lamezia Terme, guidata dal sindaco Paolo Mascaro, ha approvato i progetti utili alla collettività (PUC) e si è preso atto delle proposte progettuali elaborate dai comuni afferenti all’ambito socioassistenziale del lametino (Cortale, Curinga, Falerna, Feroleto Antico, Gizzeria, Jacurso, Maida, Pianopoli, San Pietro a Maida).

Gli ambiti di intervento che sono stati privilegiati sono: ambiente, sociale e tutela dei beni comuni.

I progetti che interesseranno i percettori del reddito di cittadinanza che saranno coinvolti a supporto del personale impiegato dall’ente sono finalizzati al perseguimento di importanti finalità.

Tra queste, si sono individuate in particolare, quegli obbiettivi mirati a garantire una esperienza che guardi anche, all’acquisizione di competenze trasversali da poter investire successivamente sul mercato del lavoro, da quelle comunicative, relazionali, allo sviluppo della capacità di operare in gruppo, coordinando le proprie azioni con quelle degli altri, nel perseguimento dunque, della cooperazione di squadra.

Non sono stati tralasciati quegli aspetti rilevanti che possano fungere da stimolo per l’acquisizione del senso civico, di nozioni generali relative alla sicurezza sui luoghi di lavoro, sui fattori di rischio, ecc.

I progetti selezionati si sono soffermati inoltre su quegli obbiettivi funzionali all’ente e dunque: manutenzione ordinaria; tutela delle arre verdi; gestione dell’accoglienza pubblico, accompagnamento e animazione sociale, con una particolare attenzione per anziani e per le persone più fragili.

Le progettualità che si intraprenderanno consentiranno di dare incisività in termini di contenuti, ai patti per l’inclusione sociale che di volta in volta, vengono sottoscritti con i percettori del reddito di cittadinanza a cura del personale servizio sociale del comune.

Un’azione intrapresa dall’amministrazione comunale nell’ottica di rendere un servizio alla collettività, investendo le preziose risorse umane nella causa comune. (rcz)

LAMEZIA – Riunito il consiglio di amministrazione di Lameziaeuropa Spa

Si è riunito, presieduto da Leonardo Chieffallo, il consiglio di amministrazione della Lameziaeuropa Spa, a cui hanno partecipato i consiglieri di amministrazione Enzo Bifano ed Annamaria Mancini, per il Collegio Sindacale il presidente Mario Antonini ed i sindaci effettivi Gregorio Tassoni ed Alberto Gigliotti, il dirigente Tullio Rispoli.

Il Consiglio ha deliberato l’utilizzazione del maggior termine statutario di 180 giorni per la convocazione dell’assemblea deputata ad approvare il Bilancio d’esercizio 2021 che pertanto si svolgerà a fine giugno 2022. Tale deliberazione è legata al fatto che il Consiglio sta lavorando per riproporre agli Azionisti, in forma straordinaria, l’operazione di aumento del capitale sociale e per definire importanti e decisive attività promosse dalla società, insieme agli Enti competenti, riguardanti il progetto waterfront e porto turistico (definizione e pubblicazione Avviso Pubblico su primo lotto funzionale con darsena da 440 posti barca per concessione aree demaniali mediante Project Financing da circa 39 milioni di euro interamente risorse finanziarie private sulla base dello Studio di Fattibilità Tecnico – Economico presentato da Coipa Italia spa) ed il progetto green economy con Ubh Solar srl nell’ambito di un Accordo Quadro in fase di sottoscrizione insieme al Corap su un macrolotto di 22 ettari di proprietà.

Tali attività in corso porteranno, entro il 30 maggio prossimo, alla sottoscrizione di atti amministrativi e societari di particolare rilevanza ai fini della loro concreta realizzazione e per l’apprezzamento di fatti che appartengono alla competenza del bilancio di esercizio 2021.

«A nome della società Lameziaeuropa – hanno dichiarato il Presidente ed il dirigente Leopoldo Chieffallo e Tullio Rispoli – esprimiamo pieno apprezzamento per la nomina, da parte del Presidente della Giunta Regionale, on. Roberto Occhiuto, di Anton Giulio Grande a Commissario della Fondazione Calabria Film Commission. Siamo certi che anche attraverso questo nuovo e prestigioso ruolo Anton Giulio Grande, con il suo impegno e la sua grande professionalità, che gli hanno permesso di diventare un protagonista della Moda a livello nazionale ed internazionale, saprà, con il supporto della struttura tecnica e gestionale della Fondazione, traghettare la Film Commission Calabria verso nuovi successi in ambito televisivo e più in generale di promozione turistica della Calabria. Successi che saranno legati anche alla concreta realizzazione a breve proprio all’interno dell’area industriale di Lamezia Terme dei nuovi Studios Televisivi promossi dalla Regione».

«Gli Studios – hanno concluso – con tutto l’indotto economico ed occupazionale che potranno determinare, sono una delle iniziative in itinere, insieme al Progetto Waterfront e Porto Turistico, al Centro di Ricerca Internazionale Dulbecco, al Centro Servizi per le Imprese e ad Agriexpo, inserite nel Masterplan di Sviluppo dell’Area 2021 – 2027 che, in piena condivisione con il Sindaco di Lamezia Terme Paolo Mascaro e tutti gli Azionisti, la società Lameziaeuropa sta portando avanti per permettere il rilancio definitivo del territorio lametino quale Area di Sviluppo e Servizi Innovativi per l’intera Calabria ed il Mezzogiorno d’Italia». (rcz) 

LAMEZIA – Si presenta il libro “Un Sud diverso e migliore”

Domani pomeriggio, a Lamezia Terme, alle 18, alla Libreria Gioacchino Tavella, la presentazione del libro Un Sud diverso e migliore di Nicola Irto.

L’iniziativa è stata organizzata da Luigi Muraca e vede la partecipazione del presidente del Tribunale di Lamezia, Giovanni Garofalo e del presidente della Comunità Progetto Sud, don Giacomo Panizza. Coordina il giornalista Ugo Florio.

«Il Mezzogiorno ha bisogno di politiche lungimiranti e innovative per risollevarsi e recuperare il gap con il resto del Paese – ha detto Nicola Irto – ed è necessario porre una nuova questione Meridionale  che sappia mettere il Sud al centro del Mediterraneo e proiettarlo verso la modernità dell’Europa». (rcz)

LAMEZIA – In scena Alice in Wonderland

Domani sera, a Lamezia Terme, alle 21, al Teatro Grandinetti, in scena lo spettacolo il Circus Musical Alice in Wonderland del Circus-Theatre Elysium, presentato da AMA Calabria al proprio pubblico in esclusiva regionale.

Lo Spettacolo teatrale, proposto in tour europeo, è un progetto artistico sofisticato ed elegante capace di raccontare l’onirico intrecciando molteplici discipline: la ginnastica acrobatica, la recitazione, la danza.

Basato sulla leggendaria storia di Lewis Carroll, i diversi personaggi – Alice, il Cappellaio Matto, il Coniglio, il Gatto del Cheshire e la Regina Nera – appariranno davanti al pubblico nella loro interpretazione circense, sullo sfondo di impressionanti scene 3D. La storia di Alice si arricchisce nella linea dell’amore – la ragazza si innamora del Principe Azzurro ed entrambi gli eroi devono superare ostacoli inimmaginabili al loro amore.

Alice in Wonderland è nato dall’ispirazione di Oleg Apelfed che è stato capace di raccogliere intorno a sé un cast di professionisti di respiro internazionale. Ha dato vita ad un circo moderno mostrandone per primo le mille sfaccettature e le possibilità di rappresentazione scenica.

Lo spettacolo alterna momenti di alta tensione con altri più leggeri e coreografie eleganti e ben equilibrate. La colonna sonora è composta da una serie di brani tratti da diverse colonne sonore che spaziano da Game of Thrones a Batman. Lo show assai emozionante è unanimemente considerato come uno dei migliori della presente stagione sia dal punto di vista tecnico che coreografico Ne risulta un ottimo show emozionale, intenso, con un interessante profilo tecnico, soprattutto dal punto di vista coreografico. (rcz)

LAMEZIA – Domenica si presentano le poesie giovanili e saggi di Felice Mastroianni

Domenica 21 novembre, a Lamezia Terme, alle 16.30, al T-Hotel, la presentazione delle Poesia giovaniliSaggi di Felice Mastroianni. L’evento è stato organizzato dall’Associazione Mastroianni che ha curato la pubblicazione delle raccolte edite da Rubbettino, in occasione dei 10 anni di attività.

Nel corso dell’evento il professore Benito Vittorio Paola, autore delle prefazioni critiche delle due pubblicazioni, introdurrà alla loro lettura. Il professore Daniele Macris, docente di latino e greco presso il liceo classico “Maurolico” di Messina si soffermerà sulla figura di Mastroianni come raffinato intellettuale e testimone del suo tempo, mentre il professore Antonio D’Elia, presidente dell’Accademia cosentina, relazionerà sulla poesia calabrese del ‘900.

Durante la serata Andrea Mariano declamerà versi delle poesie di Mastroianni mentre “Gli scalzi musici silvani” li eseguiranno in musica.  (rcz)

LAMEZIA – Libriamoci, il 18 novembre la presentazione del libro di Patrizia Fulciniti

Giovedì 18 novembre, alle 9, all’Istituto Comprensivo “Sant’Eufemia Lamezia”, è in programma la presentazione del libro Storie di lacci, baci e abbracci di Patrizia Fulciniti, edito da Bibler.

L’evento rientra nell’ambito dell’ottava edizione di Libriamoci. Giornate di letture nelle scuole a cui l’Istituto lametino partecipa con le classi quinte della scuola primaria.

L’iniziativa sarà introdotta dalla dirigente scolastica Fiorella Careri e prevede gli interventi della stessa scrittrice, tra l’altro lettrice volontaria per Cepell, e dello scrittore Gianni Paone, che proporranno letture di brani estrapolati dal libro della Fulciniti e di favole classiche  nonché  riflessioni sulla struttura specifica della favola come testo narrativo che facilita  e accompagna la costruzione del sé  e del pensiero morale.

D’altra parte, come sottolinea la stessa scrittrice, conoscere la struttura della favola classica è il primo passo necessario per ragionare sulle possibilità di intervenire su di essa e per smantellare una visione stereotipa della realtà. Alla Fulciniti, infatti, interessa  scompaginare la   favola, “ disattendendo- come lei stessa spiega-  i principi della brevità, della netta  distinzione morale tra  vizi e virtù, della vaghezza dei luoghi  e della mancanza descrittiva”, così come ha fatto nel suo libro in cui racconta “ avventure di animali che sciolgono  i lacci dei pregiudizi e degli stereotipi in un abbraccio che va oltre l’essere pronti a combattere o al restare congelati  di fronte ad una scelta, per provare invece a spiccare il volo”. 

I laboratori di scrittura creativa, attuati in ogni singola classe, saranno il naturale sviluppo operativo di quanto presentato ed esplicato dai due scrittori e saranno incentrati sulla produzione di favole o sulla manipolazione di alcune favole classiche con sconvolgimento della morale in esse contenuta. (rcz)

LAMEZIA – Il 27 novembre incontro con Lilli Gruber

Il 27 novembre, a Lamezia Terme, alle 18, al Teatro Grandinetti, Lilli Gruber presenta il suo libro La guerra dentro –  Martha Gellhorn e il dovere della verità, edito da Rizzoli.

L’evento è organizzato con la  collaborazione di Rizzoli, Sistema Bibliotecario Lametino, Comune di Lamezia Terme – Città che legge, Polo Biblioteche scolastiche Liber Cords, Libreria Tavella, e con la partecipazione degli alunni delle scuole superiori cittadine.

A dialogare con l’autrice, i giornalisti Maria Chiara Caruso e Jacques Charmelot .

La voce di Martha Gellhorn, la più grande corrispondente di guerra del Novecento, intreccia quella di Lilli Gruber che con il nuovo romanzo “La guerra dentro – Martha Gellhorn e il dovere della verità” edito da Rizzoli racconta, di battaglia in battaglia, la bellezza e la responsabilità del giornalismo in un tempo che ha più che mai bisogno di verità. (rcz)