REGGIO – Il Comune avvia i tirocini extracurriculari della Bluocean’s

L’Assessorato alla Valorizzazione del Patrimonio Culturale del Comune di Reggio Calabria avvia i tirocini formativi extracurriculari previsti dal Bluocean’s Workshop Corso in Alta Formazione fotogiornalistica 2019/2020 in collaborazione con l’Università per Stranieri “Dante Alighieri” di Reggio Calabria.

I corsisti, selezionati da Bluocean nell’ambito delle proprie attività di Alta Formazione offerte in collaborazione con l’Università per Stranieri, animeranno per sei mesi spazi istituzionali sempre più importanti nell’economia degli Enti, e la loro attività sarà retribuita da voucher della Regione Calabria.

«L’esperienza maturata in aula sarà messa in pratica e diventerà operativa all’interno dei Settori dell’Amministrazione comunale potenziandone l’efficacia comunicativa» ha dichiarato l’assessore Irene Calabrò commenta l’avvio del periodo di tirocinio, sottolineando l’alta qualità del percorso formativo e della attività formativa specialistica nell’ambito della fotografia e del fotogiornalismo.

«Un plauso a Francesco Scarpino – ha proseguito l’assessore Calabrò – e a tutto lo staff di Bluocean s.r.l. che ha tradotto in chiave imprenditoriale una passione – quella per la fotografia – ed elevato il settore della comunicazione non solo a vantaggio della Città di Reggio Calabria, ma dell’intera Regione. Tale impegno si traduce in opportunità per tanti professionisti che vogliono integrarsi in un mercato vario e in continua trasformazione come esperti nei molteplici settori della comunicazione».

Il Comune, infatti, ha confermato e ratificato la collaborazione con Bluocean s.r.l. certificando, di anno in anno, la qualità dei tirocinanti ed il contributo registrato presso gli Enti coinvolti le cui attività potranno essere valorizzate con le nuove professionalità.

Nei sei mesi già svolti di attività didattica del Bluocean’s Workshop con moduli d’aula e sul campo i corsisti hanno avuto modo di formarsi attraverso confronti privilegiati con grandi maestri del fotogiornalismo contemporaneo come Randy Olson, Melissa Farlow, Paolo Petrignani, Mario Spada, Francesco Cito, Penny De Los Santos, Tony Gentile, Tiziana Faraoni, Daniele Zendroni, Marco Pinna, Lorenzo Pesce, Angelo Raffaele Turetta, Massimo Sestini, Daria Scolamacchia, oltre a sessioni tecniche dirette da esperti in psicologia, giornalismo, giurisprudenza e materie economiche. (rrc)

In copertina, i tirocinanti, Francesco Scarpino, Irene Calabrò e Daniela Neri (Responsabile P.O. Servizio Valorizzazione Comune di Reggio Calabria).

REGGIO – L’Anpi ricorda la Rivolta di Reggio e la Strage di Gioia Tauro

Domani pomeriggio, dalle 17.30 alle 19.30, sulla pagina Facebook del Comitato Provinciale Anpi di Reggio Calabria, il video dibattito per raccontare-interpretare quello che accadde, 50 anni fa, a Reggio Calabria (e in Italia).

L’evento, che si potrà seguire anche sulla pagina FB di Anpi Reggio Calabria e sul canale Youtube Anpi Reggio Calabria, vedrà la partecipazione di Vincenzo Macrì, magistrato, già Procuratore generale della Corte d’Appello di Ancona, Raffaele Malito, giornalista, Francesco Palaia, ricercatore della Fondazione Vittorio, Giuseppe Smorto, giornalista, Santo Strati, giornalista, editore e direttore di Calabria.Live e Gianfranco Turano, giornalista, scrittore e autore del libro Salutiamo, amico.

Introduce e coordina Sandro Vitale, presidente Anpi di Reggio Calabria. La regia tecnica è a cura di Antonino Malara(rrc)

REGGIO – Domenica incontro con Sandra Savaglio

Domenica 12 luglio, a Reggio, alle 21.30, nell’Arena del Circolo del Tennis “Rocco Polimeni”, incontro con Sandra Savaglio, astrofisica e assessore regionale all’Istruzione, autrice del libro Tutto l’Universo per chi ha poco spazio tempo (Mondadori).

L’evento apre la stagione 2020 dei Caffè Letterari organizzati dal Circolo Culturale Rhegium Julii.

«L’Universo nel quale siamo immersi –  ha dichiarato il presidente del Rhegium Julii, Pino Bova – ci affascina sempre per il suo mistero, per quanto d’incontrollato e di sconosciuto esprime. L’armonia del Creato, l’equilibrio tra i mondi, ha sempre un che di superiore, di divino, di metafisico che ci coinvolge e suscita emozioni, suggestioni e miti straordinari. E’ sempre un piacere, ogni anno ospitare personalità di una levatura così importante che coinvolgono ogni nostro senso e alimentano il fascino della scoperta».

Tutto l’Universo per chi ha poco spazio tempo è un libro «che racconta quello che sappiamo del mondo in cui viviamo e di quanto ci circonda, della sua origine, della sua storia, di come è arrivato a essere ciò che è oggi e di ciò che diventerà n futuro – scrive la Savaglio – Parla dei progressi delle nostre conoscenze… ma non trascuro di soffermarmi sulle cose che ancora non sappiamo». (rrc)

REGGIO – Il programma dei Tavoli di condivisione per il Piano Strategico

Sono 5 i Tavoli di condivisione del Piano Strategico della Città Metropolitana di Reggio Calabria dove cittadini, imprese, Istituzioni e Associazioni si uniscono per disegnare il futuro della Città Metropolitana.

Si parte il 9 luglio, alle 10.30, all’Access Point di Roghudi per il Tavolo di condivisione Area Grecanica, nello stesso giorno, alle 17.00, nella sede del Consiglio comunale di Palmi, il Tavolo di condivisione Area della Piana; il 10 luglio, alle 10.30, all’ex Sanatorio “Vittorio Emanuele III”, località Piani di Zervò, Santa Cristina d’Aspromonte – Tavolo di condivisione Area Aspromonte; alle 17.00, a Palazzo Amaduri di Gioiosa Jonica, il Tavolo di condivisione Area della Locride; l’11 luglio, alle 10.00, al Forte Batteria Siacci, Campo Calabro –  Tavolo di condivisione Area dello Stretto.

Nel corso degli incontri, che saranno occasione per rinsaldare il processo di costruzione “dal basso” e di progettazione condivisa del documento di pianificazione strategica, le istanze e le suggestioni già espresse dalla comunità saranno sottoposte ad un ulteriore confronto finalizzato alla stesura definitiva del Piano Strategico della Città Metropolitana di Reggio Calabria. (rrc)

 

 

 

 

 

REGGIO – Sorgonà: Basta inquinamento. Mare di Reggio sia Bandiera Blu

Sasha Sorgonà, presidente dei Giovani di ConCommercio Reggio Calabria, torna a parlare della questione relativa all’inquinamento del mare sul territorio reggino, «un problema che si trascina da anni, in attesa di risoluzione».

«Non è accettabile per Reggio Calabria – ha dichiarato Sasha Sorgonà – in teoria città che dovrebbe puntare con forza sulla vocazione turistica balneare, che gran parte delle spiagge cittadine abbiano il divieto di balneazione. È come se reggini e turisti si trovassero di fronte ad un piatto succulento, ma senza poterlo addentare perché avvelenato».

Nel 2019 Arpacal denunciava come il 5,2% della costa della città metropolitana fosse di scarsa qualità. Anche per l’estate 2020 la situazione è rimasta pressoche’ immutata. Reggio Calabria dovrà ancora aspettare per vedere finalmente una qualità delle acque marine all’altezza delle proprie potenzialità. 

«Una seria e valida programmazione turistica – ha proseguito il presidente dei Giovani di ConfCommercio Reggio Calabria – deve passare dal risanamento della rete fognaria e dai depuratori. È tutta una conseguenza. Se c’è il mare ci sono i turisti, se ci sono i turisti le aziende prosperano, se le aziende prosperano aumenta il lavoro, se aumenta il lavoro i giovani restano nella nostra terra».

Qualità di mare e spiagge vuol dire Bandiera Blu, riconoscimento internazionale istituito nel 1987, anno europeo dell’Ambiente, assegnato ogni anno in 49 paesi. Si tratta di un attestato conferito dalla FEE alle località costiere europee che soddisfano criteri di qualità relativi a parametri delle acque di balneazione e al servizio offerto, tenendo in considerazione ad esempio la pulizia delle spiagge e gli approdi turistici.

Nel 2020 risultato incoraggiante per la Calabria che ha portato a casa 14 Bandiere Blu, confermando tutti i riconoscimenti dell’anno precedente più 3 nuovi ingressi: Rocca Imperiale, Siderno e Tropea. 

Nell’elenco manca (non è una sorpresa) Reggio Calabria. L’ideatore del Comitato ‘Spinoza’ si rammarica per l’assenza e rilancia, fissando uno degli obiettivi da raggiungere nel prossimo futuro.

«La nostra città – ha concluso Sorgonà – deve puntare con decisione all’ottenimento della Bandiera Blu. Non si tratta di un mero riconoscimento da appendere alla parete, ma di un passaggio fondamentale nel percorso di ricostruzione della nostra offerta turistica. In quanto a bellezze paesaggistiche e coste. Reggio Calabria non ha nulla da invidiare alle migliori località turistiche italiane. E’ arrivato il momento di valorizzarle nel migliore dei modi». (rrc)

REGGIO – La mostra “Reggio 1970-2020 Rivolta in bianco e nero”

Il 14 luglio, a Reggio, alle 18.00, nella Biblioteca Comunale Villetta “Pietro De Nava”, s’inaugura la mostra storico-documentaria Reggio 1970-2020 Rivolta in bianco e nero. 50° anniversario. Per non dimenticare a cura di Giuseppe Diaco.

La mostra è stata organizzata dalla Città di Reggio Calabria in collaborazione con il Comitato per la celebrazione del 50° anniversario della “Rivolta di Reggio Calabria”, l’Associazione Culturale Anassilaos e la Biblioteca Comunale “Pietro De Nava” in occasione del 50esimo anniversario della Rivolta di Reggio e si potrà visitare fino al 31 luglio.

REGGIO – Verso la seconda edizione degli Stati Generali delle Politiche Giovanili

Antonino Castorina, consigliere Comunale a Reggio Calabria e Consigliere Metropolitano delegato alle Politiche Giovanili, insieme alla presidente Maria Cristina Pisani ed al tesoriere Francesco Danisi, in un incontro svolto nella sede del Cng a Roma, ha affrontato gli aspetti programmatici della seconda edizione degli Stati Generali delle Politiche Giovanili, in programma a Reggio Calabria e che vorrà mettere al centro il tema del lavoro, della innovazione, del digitale e delle politiche ambientali e dell’Europa, come opportunità e non solo come spazio geografico.

L’appuntamento pensato insieme a Francesco Macheda, dirigente del settore Formazione della Città Metropolitana di Reggio Calabria, vedrà la partecipazione di Anci Giovani, del Consiglio degli Studenti della Università Mediterranea e dei tanti giovani che vogliono essere parte attiva nella creazione di contenuti programmatici, da sottoporre alle istituzioni sui temi sopra elencati.

«Ho chiesto alla Presidente Pisani – ha dichiarato Castorina – di farsi carico con il governo rispetto ad un piano straordinario per il Sud che non preveda solo assistenzialismo ma prospettive di lavoro per i giovani meridionali».

«Ho chiesto – ha proseguito il consigliere – di immaginare progettualità con l’Europa che possano premiare le migliori energie presenti nella nostra regione, coinvolgendo i giovani universitari ed i nostri amministratori che sono da sempre in prima linea a supporto della nostra città Metropolitana».

«C’è una classe dirigente – ha concluso Castorina – che vuole scommettere sul Sud, che vuole investire sulle migliori energie e sulle Università, come luogo di sviluppo culturale ed economico del nostro territorio». (rrc)

35 anni di Catonateatro, Polis Cultura festeggia ripartendo con la nuova stagione

«Tra tante difficoltà proviamo a ripartire. Ci sono i 35 anni da festeggiare. Ora mancate solo voi» così Catonateatro annuncia la 35esima edizione della sua rassegna estiva, con direzione artistica e organizzativa di Lillo Chilà che prenderà il via il 1° di agosto.

Un cartellone, quello in programma per, appunto, i 35 anni di attività della Polis Cultura, che prevede spettacoli di grande richiamo grazie ad artisti internazionali e non e che sarà affiancato, anche quest’anno, dal Festival del Cinema Mediterraneo Verso Sud, giunto all’undicesima edizione.

«Una stagione particolare, senza Nicola Petrolino ideatore e anima della rassegna per tutti questi anni – si legge in una nota –. L’impegno preso è stato di dare continuità alla manifestazione, mantenendo l’organizzazione sempre all’interno della famiglia della Polis Cultura e affidandone la direzione a Luciano Pensabene che di Petrolino ne era il collaboratore».

Tutti i film in programmazione avranno sempre tematiche ed ambientazioni che fanno riferimento al Sud Italia, con incursioni nel Sud del mondo come il Libano del bellissimo Cafarnao che chiuderà la rassegna il 30 Agosto. Durante la serata di apertura del 18 Luglio verrà reso omaggio a Nicola Petrolino e presentato il nuovo premio, che da questa edizione porterà il suo nome e sarà realizzato dal Maestro orafo Michele Affidato, orgoglio calabrese nel mondo, rinomato per la  realizzazione del premio del Festival di Sanremo.

Il Premio Verso Sud Nicola Petrolino sarà assegnato quest’anno al regista Mimmo Calopresti per il film Aspromonte, la terra degli ultimi, che sarà proiettato il 16 Agosto alla presenza dell’artista originario di Polistena.

Nessuna descrizione della foto disponibile.

Verso Sud, dunque, prenderà il via il 18 Luglio con Bangla, David di Donatello all’opera prima per il regista Phaim Bhuiyan, un racconto sugli italiani di seconda generazione, in questo caso bengalesi, con i toni della commedia romantica e un occhio alla questione dell’integrazione fra culture diverse. Stessa linea in Arberìa di Francesca Oliveri con l’attrice Caterina Misasi, una produzione tutta calabrese (Open Fields Productions) ambientata tra le realtà albanesi ai piedi del Parco Nazionale del Pollino, un film che parla di forti legami familiari, di ritorni e dell’eredità culturale di questa minoranza che vive in alcuni piccoli borghi della Calabria e della Basilicata.

L’importanza di questo film è legata soprattutto al fatto di essere forse il primo film che parla della comunità arbëreshë in Italia. Come sempre ammireremo scenari meravigliosi di Puglia, Sicilia, Campania, Calabria e seguiremo storie di forti legami, familiari e non (Lucaniaterra sangue e magiaSole18 regali con Edoardo Leo e una intensa Vittoria Puccini); delinquenti dal cuore tenero (Il Grande Spirito di e con Sergio Rubini, con un grande Rocco Papaleo, Il ladro di giorni con Riccardo Scamarcio, ma anche Il Sindaco del rione sanità che Mario Martone ha preso da Eduardo e trasposto ai giorni nostri con un grande cast). La memoria e il ricordo come tratto identitario di una comunità (i già citati Aspromonte Arberia, o Il Bene mio), il più volte premiato Martin Eden di Pietro Marcello con Luca Marinelli (Coppa Volpi a Venezia) e commedie sorprendenti come il sardo L’uomo che comprò la Luna.

L'immagine può contenere: 8 persone, testo

Per quanto riguarda, invece, la 35esima edizione di Catonateatro, la rassegna il 1° agosto con la commedia musicale Parlami d’amore Mariù, con  Paolo Conticini e Rocìo Munoz Morales. Il 5 agosto si continua con lo scoppiettante duo Gianluca RamazzottiAntonio Catania ne Il Prestito, una commedia divertente e ricca di gag, che ridicolizza il valore del denaro nella nostra società a dispetto di quello umano e dei rapporti tra le persone.

L’8 e il 9 di agosto il nuovo spettacolo di Massimo Ranieri, per festeggiare i 35 anni di Catonateatro. Lo spettacolo sarà in doppia data proprio per accontentare il maggior numero di persone visto che la platea dovrà seguire le normative vigenti per il distanziamento sociale. Un grande ritorno, il 13 Agosto, dopo il sold out al Teatro Cilea e tante richieste inevase, per Alessandro Siani col suo Felicità Tour  – special edition. Il 18 agosto, invece, sarà la volta di Enrico Guarieri con lo spettacolo Di nuovo insieme, con Salvo La Rosa, Vincenzo Volo e Nadia De Luca.

Il finale, in programma il 22 agosto, sarà affidato ad una delle più grandi voci del panorama musicale italiano, Simona Molinari, un’artista completa in grado di cantare qualsiasi genere, dal pop alla lirica passando per lo swing e che nella sua carriera ha collaborato e si è esibita con artisti del calibro di Al Jarreau, Gilberto Gil, Peter Cincotti, Andrea Bocelli, Ornella Vanoni, Renzo Arbore, Massimo Ranieri, Fabrizio Bosso, Franco Cerri, Stefano Di Battista.

La campagna abbonamenti è già iniziata per gli abbonati della passata stagione, il 9 e 10 potranno essere sottoscritti nuovi abbonamenti e da giorno 11 si darà il via alla vendita dei singoli biglietti. Dal 6 Luglio si aprirà la vendita dei biglietti solo per la seconda serata del concerto di Ranieri. (rrm)

In copertina, foto di Antonio Sollazzo.

REGGIO – La presentazione dei Caffè Letterari del Rhegium Julii

Questa mattina, a Reggio, alle 11.00, nella Biblioteca “Gilda Trisolini” di Palazzo Alvaro, la conferenza stampa di presentazione dell’edizione 2020 dei Caffè Letterari organizzati dal Circolo Culturale Rhegium Julii.

All’incontro saranno presenti il sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà, i presidenti del Circolo del tennis, Igino Postorino, del Panathlon Reggio Calabria, Tonino Raffa, del Rotary Club Reggio Calabria 2020/2021, Rosario Lofaro, della Fondazione Mediterranea, Enzo Vitale, del Lions Club Host, Giuseppe Strangio, del Lions Club Magna Grecia, Gabriele Quattrone, del Planetario Pyhtagoras Angela Misiano che hanno sponsorizzato l’iniziativa.

Come ogni anno, il Circolo ‘Rhegium Julii’ propone al proprio pubblico un parterre di personalità illustri riconosciute a livello nazionale ed internazionale nel campo dell’arte, della letteratura, del giornalismo e della scienza.

Due mesi intensi, ricchi di cultura e di grandi eventi tra i quali la cerimonia di consegna dei Premi Rhegium Julii Inedito 2020 dedicato alla poesia singola, alla silloge poetica e al racconto.

I Caffè letterari si svolgeranno presso la suggestiva sede del Circolo del tennis “Rocco Polimeni” a partire dal 12 luglio alle ore 21.30. (rrc)

REGGIO – Castorina: gli incontri per il Piano Strategico un passo avanti per il futuro della città

«Aver avviato in brevissimo tempo gli incontri con gli attori sociali, relativamente al piano strategico della città metropolitana di Reggio Calabria, è un primo incoraggiante passo in avanti verso il futuro che vogliamo per la nostra città» ha dichiarato il consigliere delegato al Bilancio della Città Metropolitana di Reggio Calabria, Antonino Castorina.

«Insieme alla Camera di Commercio, a Confesercenti, ai sindacati e alle Associazioni del territorio metropolitano – ha proseguito Castorina – vogliamo mettere le basi a una visione che non si limita ad oggi, ma che guarda allo sviluppo del nostro territorio nei prossimi venti anni. Stiamo lavorando senza sosta per poter assicurare alla nostra Reggio un futuro possibile ed una risposta concreta alla rassegnazione». 

«Insieme ai laboratori dell’area Grecanica, dello Stretto, della Piana di Gioia Tauro, con quello della locride e dell’area aspromontana – ha proseguito il consigliere – vogliamo creare un hub per l’innovazione, capace di generare impulsi verso tutta la città metropolitana, che sia un catalizzatore di proposte prestando particolare attenzione alla formazione, al patrimonio culturale, alle filiere agricole, all’innovazione. Il futuro che immaginiamo per la nostra Reggio metropolitana non può prescindere dalla tutela e salvaguardia delle nostre bellezze, della nostra biodiversità, per farla diventare un elemento capace di creare benessere all’interno della nostra comunità». 

«Vogliamo implementare una mobilità efficiente – ha aggiunto Castorina – che colleghi i nostri territori al resto del paese e li apra verso il mediterraneo, vogliamo una Reggio migliore, diversa, consapevole , più attenta ai bisogni dei cittadini e maggiormente proiettata verso un futuro sostenibile. Insieme, ci riusciremo. Lavorando uniti, remando verso un unico traguardo, renderemo reale e concreto il futuro che stiamo immaginando insieme a tutti gli attori sociali. Insieme ai cittadini, ai giovani. Insieme a tutti coloro che credono fermamente che un futuro migliore, normale, sostenibile è possibile per la nostra Reggio e per tutta la nostra città metropolitana». (rrc)