TROPEA – Si presenta lo spot di Amaro del Capo

Martedì mattina, alle 11, a Palazzo Santa Chiara, si presenta, in anteprima, il nuovo spot di Amaro del Capo, le cui riprese sono in corso.

Si tratta di un omaggio alla terra dove tutto è cominciato e dalla quale Vecchio Amaro del Capo trae le materie prime per la sua ricetta: piante, fiori, frutti, erbe, spezie tutti calabresi che lo hanno reso celebre nel mondo. Il nuovo spot è un viaggio nei colori, nei sapori, nei profumi della Calabria che parte dal promontorio di Capo Vaticano, raffigurato nell’etichetta della bottiglia, e accompagna lo spettatore esattamente nel centro della piazza di Tropea.

Le riprese impiegheranno cinquanta persone della troupe e centocinquanta comparse con cinque giorni di lavorazione tra Tropea e Capo Vaticano, due location tra le più note e affascinanti della Calabria.

Lo spot è una nuova occasione per dare visibilità alla Calabria, una regione che ha molto da offrire e vuole farsi conoscere nella sua luce migliore.

Alla presentazione parteciperanno le autorità territoriali e i vertici di Gruppo Caffo 1915. (rvv)

Grande successo a Tropea per il 2° Forum sul Grande Medioevo in Calabria” del Rotary

Si è svolto, a Tropea, il 2° Forum Interclub Rotary sul tema Un grande racconto: il Medioevo in Calabria, ideato e curato dalla Commissione “Beni Culturali e Storici” e promosso dal Governatore del Distretto Rotary International 2102, Fernando Amendola.

L’evento ha visto il coinvolgimento dei Club Rotary di Tropea, di Gioia Tauro, di Nicotera Medma, di Palmi e di Polistena.

I componenti della Commissione “Beni Culturali e Storici”– Professoressa Marilena de Sanctis del Club Corigliano-Rossano Sybaris; Giornalista Eleonora Gitto del Club Sibari Magna Grecia Cassano All’Ionio; l’Architetto Giuseppe Lonetti del Club di Tropea -, coordinati dal Presidente Francesco Cosco, Deputato della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, storico e dialettologo del Club di Petilia Policastro Valle del Tacina Centenario, con questo progetto culturale-divulgativo, intendono puntare i riflettori sull’immenso patrimonio medievale della Calabria scarsamente valorizzato, quando non è del tutto ignorato. Il fine ultimo del progetto è spingere alla tutela e alla valorizzazione di questa ricchezza storico-artistica-archeologica, affinché diventi un volano di sviluppo di primaria importanza capace di generare risorse dirette, indirette e indotte.

Il convegno di Tropea si è svolto in due sessioni introdotte entrambe dal Presidente del Rotary Club di Tropea, Giuseppe Purita. Nella sessione mattutina il Presidente Francesco Cosco ha spiegato le finalità del progetto che la Commissione Distrettuale sta portando in giro per la Calabria. Poi la parola è passata all’Architetto Giuseppe Lonetti, già docente di Disegno e Rilievo dell’Architettura presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria e autore della pregevole opera Tropea: il rilievo della città. Il Professor Lonetti, con l’aiuto di un video, ha affrescato la storia di Tropea diventata, a partire dall’Alto Medioevo, una roccaforte protesa sul Tirreno difesa con alte mura, porte fortificate e Castello. Una disamina puntuale che ha mostrato ai presenti la città com’era prima del devastante terremoto del 5 febbraio 1783 e la sua evoluzione fino ai tempi nostri.

La sessione pomeridiana, introdotta sempre dal Presidente del Club ospitante, dott. Giuseppe Purita, si è aperta con i saluti del Presidente del Club di Gioia Tauro, Antonio Castellano, cui hanno fatto seguito quelli del Presidente del Club di Nicotera Medma, Mario Romano; del Presidente del Club di Palmi Sofia Ciappina; del Presidente de Club di Polistena Gaetano Vaccari.

Anche il sindaco di Tropea, Giovanni Macrì, non ha fatto mancare la sua presenza ed è intervenuto per i saluti istituzionali.

Nel vivo del tema si entrati con il Professore Francesco Cuteri, Archeologo medievista, Docente presso l’Accademia delle Belle Arti di Catanzaro, introdotto dalla giornalista Eleonora Gitto chiamata a moderare l’incontro. Scrittore e grande divulgatore, il Professor Cuteri, da poco anche Direttore del Museo di Arte Contemporanea a Bivongi, nel suo intervento ha illustrato “i percorsi e gli insediamenti Normanni da Tropea allo Stretto”.

Subito dopo è stata la volta del Professore Giuseppe Caridi, Presidente della Deputazione di Storia Patria per la Calabria, Ordinario di Storia Moderna Facoltà di Scienze della Formazione dell’Università di Messina. Noto per essere uno dei massimi esperti del Mezzogiorno dal Basso Medioevo all’Ottocento, il professor Caridi nel suo intervento ha parlato della Calabria dei Normanni.

Poi, con la Prof.ssa Marilisa Morrone, Archeologo e docente, Deputato della Deputazione Storia Patria Calabria Presidente Circolo di Studi Storici “Le Calabrie”, i presenti sono stati accompagnati nella Mileto Normanna alla scoperta dei “frammenti ricomposti di una illustre civiltà scomparsa”.

Al dott. Marco Stefano Scaravilli, Direttore del Parco Archeologico Taureani “Antonio De Salvo” di Palmi, nonché funzionario archeologo della Sabap RC-VV – Soprintendenza Archeologia, Belle Arti e Paesaggio per la città metropolitana di Reggio Calabria e la Provincia di Vibo Valentia – è toccato il compito di parlare del territorio di Taureana, oggi frazione del comune di Palmi, tra tardo-antico e alto Medioevo.

A chiudere gli interventi è stato il professor Mario Panarello, dottore in Conservazione dei Beni Architettonici e Ambientali e Storico dell’Arte, docente di Storia dell’Arte presso l’Università della Calabria e presso l’Università Mediterranea di Reggio Calabria e l’Accademia di Belle Arti di Bari. Direttore responsabile della rivista scientifica “Esperide. Cultura artistica in Calabria” nata per valorizzare i beni culturali, e socio fondatore dell’Associazione “Arete”, il Professor Panarello ha fatto conoscere agli intervenuti i “manufatti d’arte del tardo Medioevo nelle cattedrali del territorio vibonese”.

Erano presenti in sala anche Sonia Falcone, Presidente del Club di San Marco Argentano che ha ospitato il 1° Forum Interclub Rotary organizzato dalla Commissione Distrettuale “Beni Culturali e Storici”; e Francesco Lasso, Presidente del Rotary Club Corigliano Rossano Sybaris che nel prossimo mese di giugno ospiterà il 3° Forum sul tema “Un grande racconto: il Medioevo in Calabria”. (rvv)

TROPEA – Il simposio “Ri(e)voluzione Urbanistica”

Domani, e sabato 30 aprile, a Tropea, a Palazzo Santa Chiara, è in programma il simposio Ri(E)voluzione Urbanistica: città e ambiente un rapporto indissolubile, a cura di Inu Calabria – Istituto Nazionale di Urbanistica in collaborazione con il Comune di Tropea.

Si tratta di un dibattito formativo di un contesto scientifico-culturale ri-evolutivo, attraverso sessioni di lavoro nelle quali si svilupperanno tematiche di pianificazione urbana e territoriale, suscettibili di assicurare una programmazione urbana partecipativa, altamente coordinata e interdisciplinare, che trovino conferma a livello europeo nel Green New Deal e il Programma Horizon Europe (EC, 2021/27) attraverso il PNRR.

Obiettivo è quello di avviare in Calabria il dibattito per una necessaria riEvoluzione tecnico-scientifica dell’Urbanistica che, nel solco dell’Ecologia integrale ri-concepisca lo Spazio territoriale in una diversa dimensione, urbana e ambientale unitaria, per una effettiva e concreta Sostenibilità ambientale ed Equità sociale.

Previsti, dunque, una due giorni di scambi tecnicoscientifici sui seguenti temi di cui alle Sessioni: S1 – Gestione integrata delle zone costiere e contratti di fiume.; S2 – Rigenerazione urbana e Cambiamento climatico. Strumenti e politiche innovative; S3 – Infrastrutture e mobilità sostenibili; S4 – Le città per tutti: eque ed accessibili; S5 – Nuovi principi per il governo del territorio: governance, salute, welfare urbano; S6 – Aree Urbane e Agricoltura sostenibile. Soluzioni integrate per nuove traiettorie di sviluppo. L’evento si concluderà con una seduta plenaria i cui atti saranno oggetto di una futura pubblicazione scientifica. Sarà prodotto inoltre un documento di sintesi che, in linea con la mission statutaria di INU, promuoverà gli indirizzi generali e di coordinamento per una “Strategia simbiotica di Sviluppo sostenibile e Transizione ecologica equa per la Calabria”. (rvv)

TROPEA – Martedì il concerto “I fermenti di una nuova Poetica Musicale”

Martedì 26 aprile, al Palazzo Santa Chiara di Tropea, alle 19, il concerto I fermenti di una nuova Poetica Musicale fra tensioni religiose e rivoluzione scientifica dell’Ensemble Queene’s Musick diretto da Riccardo Parravicini.

Voci: Maria-Lisa Geyer, Charlotte Sleet, William Glendinning, Matthew Pope, Henry Page. Violini: Cristiano Brunella, Antonella Curcio; violoncello: Maria Chiara Arena. Saranno eseguite musiche di A. Gabrieli, G. Gabrieli, S. d’India, C. Gesualdo da Venosa, C. Monteverdi. (rvv)

TROPEA – Riparte la “Domenica del Villaggio”

Domenica 24 aprile, a Tropea, riparte La Domenica del Villaggio, promosso dal Comune di Tropea di concerto con Camera di Commercio di Vibo Valentia, GAL Terre Vibonesi, Coldiretti Calabria e Campagna Amica Calabria.

L’obiettivo dell’iniziativa, che vedrà la partecipazione delle aziende agricole di Campagna Amica Calabria, promuovere imprese e prodotti calabresi di eccellenza, favorendone la commercializzazione locale in un contesto storico contrassegnato da un crescente interesse verso l’utilizzo e il consumo di prodotti agroalimentari italiani di origine contadina. L’ultima indagine Coldiretti/Censis sulle abitudini alimentari degli italiani nel post Covid, rileva infatti che ben 8 cittadini su 10 ricorrono agli agricoltori per acquistare cibo di qualità e dall’origine garantita.

Sarà una grande opportunità di promozione di imprese e prodotti calabresi di eccellenza che contribuirà ad esaltare gli elementi attrattivi caratteristici del territorio. L’evento è stato, infatti, pensato per far incontrare residenti, turisti italiani e stranieri, con le aziende locali di qualità del settore dell’enogastronomia, al fine di promuovere l’interesse crescente all’utilizzo e al consumo di prodotti made in Calabria.
Un aspetto questo che assume una valenza oltremodo significativa in una regione altamente vocata alle produzioni agroalimentari tradizionali e di qualità nonchè ad un turismo internazionale molto attento alla filiera alimentare. (rvv)

Tropea “porge” lo scettro di “Borgo dei Borghi” alla città di Soave

Tropea ha consegnato lo scettro di Borgo dei Borghi a Soave, borgo in provincia di Verona vincitore di questa edizione e si unisce al gioiello veronese augurandogli di vivere le sue stesse emozioni, opportunità e gioie.

«Come sindaco del Borgo dei Borghi 2021 – si legge in una nota del sindaco, Giovanni Macrì – sono felice di porgere le più vive congratulazioni a Gaetano Tebaldi, Primo Cittadino del Borgo vincitore, a tutta l’Amministrazione Comunale e ai Soavesi perché una vittoria così prestigiosa è sempre frutto dell’impegno di tutti.  Auguri anche all’intera Regione e al Presidente Zaia perché il primato ottenuto è certamente un successo e una gratificazione per l’intero territorio veneto. Sappiamo per esperienza vissuta quanto lavoro c’è dietro la conquista e quanto ancora ne occorrerà per metterla a frutto ottenendo i meritati benefici ecco perché Tropea si sente vicina a Soave e auspica un anno fruttuoso sul piano della crescita della comunità».

«Chi ha il privilegio di essere individuato come Borgo numero uno – continua la nota – conserva per sempre il segno dell’esperienza vissuta e si sente legato alle località sorelle per il privilegio comune, nel nostro caso a unirci è anche il voto determinante di un giurato d’eccezione, il grande Storico dell’Arte Jacopo Veneziani, ecco perché Tropea, da lui splendidamente definita Un velo di storia adagiata sul tufo, si rivolge a Soave con la gioia della condivisione e la disponibilità a collaborare». 

«Auguri Soave – conclude la nota – che tu possa godere la preziosa vittoria e arricchirti sempre di più grazie all’autorevole riconoscimento, Tropea gioisce con te!». (rvv)

 

TROPEA – Il 22 aprile il concerto per violoncello e pianoforte

Il 22 aprile, all’Auditorium Santa Chiara di Tropea, alle 21, il concerto di Giovanni Sollima (violoncello) e Carlotta Maestrini (pianoforte), per la stagione concertistica Armonie della Magna Graecia.

Vivace e al tempo stesso dolce e malinconico il programma, che spazia da Beethoven a musiche dello stesso Sollima, che vanta il primato di essere il compositore italiano più eseguito al mondo.
Sarà il primo di una lunga serie di concerti che allieteranno le serate tropeane fino al prossimo Natale. (rvv)

TROPEA – La mostra Timeless

Fino al 26 giugno, al Palazzo Santa Chiara di Tropea si potrà visitare la mostra Timeless.. Manufatti di un futuro passato di Vinicio Momoli e a cura di Emanuele Bertucci.

Artista internazionale Momoli ha esposto in tutto il mondo. Dalle biennali del Kuwait a quelle di Pechino e Venezia. Dall’esposizione alla Galleria Harrison club di New York allo spazio Bovin dell’Unesco a Parigi. (rvv)

TROPEA – Il 12 aprile l’incontro “Salviamo il mare”

Il 12 aprile, a Tropea, alle 16.30, a Palazzo Santa Chiara, l’incontro per Salvare il mare, organizzato dall’Associazione “Mare pulito Bruno Giordano”, insieme al Comune di Tropea.

Previsti gli interventi del sindaco Giovanni Macrì, del presidente dell’associazione Francesca Mirabelli, del dirigente dell’Istituto superiore di Tropea Nicolantonio Cutuli, del biologo marino della stazione zoologica “A.Dohrn” di Amendolara Silvio Greco, del direttore generale dell’Arpacal Domenico Pappaterra. Insieme a loro apporteranno un importante contributo alla causa comune anche il direttore del reparto di oncologia dell’ospedale Annunziata di Cosenza Serafino Conforti, il comandante della Capitaneria di Porto di Vibo marina Massimiliano Pignatale, il generale comandante dei Carabinieri della Legione Calabria Pietro Salsano, il procuratore della Repubblica di Lamezia Terme Salvatore Curcio e quello di Vibo Valentia Camillo Falvo. È atteso anche il governatore della Regione Roberto Occhiuto. Presente certamente anche il Vescovo della diocesi di Mileto, Nicotera-Tropea, Attilio Nostro.

Francesco Braccio porterà i presenti alla scoperta degli “antichi suoni” mentre Rossella Galati, giornalista di LaC news 24, condurrà l’incontro. (rvv)