;
Bollettino medico della Regione Calabria

COVID-19 – Bollettino medico del 5 aprile
Dati ufficiali della Regione Calabria

UN CAUTO OTTIMISMO: VERSO LA RIDUZIONE DELL’INFEZIONE?

Calabria al bivio nella Settimana Santa nella lotta al coronavirus. Si capirà proprio in questi giorni cruciali se la nostra regione viaggerà verso il fattore R+0, come farebbe supporre il drastico calo di nuovi casi registrato ieri, appena 8, oppure se la diffusione dell’epidemia è stata solo rinviata, come farebbe supporre il dato di 54 nuovi casi oggi.
C’è molta prudenza anche perché la situazione continua a rimanere molto seria in tutto il Paese. La Calabria, rispetto ai dati forniti dalla Protezione Civile, registra due parametri molto favorevoli ad oggi: è la Regione che ha il migliore coefficiente tra casi positivi e popolazione (un caso ogni circa tremila abitanti) e la più bassa percentuale, appena il 6,8%, nel rapporto tra i tamponi effettuati (11.537) e i casi totali (795, che comprendono deceduti e guariti).
Se non ci fosse stato il triste focolaio della RSA di Chiaravalle, con i suoi 70 casi e 13 deceduti, il bilancio sarebbe stato ovviamente diverso.
Ora tocca a noi, ai calabresi, come tutti gli italiani, tenere altissima la guardia e rispettare le regole del distanziamento sociale. Sapremo presto se la Calabria si avvierà verso una riduzione dell’infezione oppure se dovrà prepararsi a tempi peggiori. Nei prossimi giorni sapremo verso quale strada ci avvieremo. (cd)

Il bollettino medico del 5 aprile, ore 17

In Calabria ad oggi sono stati effettuati 11.537  tamponi.

Le persone risultate positive al Coronavirus sono 795 (+54 rispetto a ieri), quelle negative sono 10.742.

Territorialmente, i casi positivi sono così distribuiti:

– Catanzaro: 57 in reparto; 7 in rianimazione; 73 in isolamento domiciliare; 12 guariti; 20 deceduti

– Cosenza: 53 in reparto; 2 in rianimazione; 151 in isolamento domiciliare; 6 guariti; 16 deceduti

– Reggio Calabria: 35 in reparto; 4 in rianimazione; 173 in isolamento domiciliare; 14 guariti; 11 deceduti

– Vibo Valentia: 7 in reparto; 47 in isolamento domiciliare; 1 guarito; 5 deceduti

– Crotone: 22 in reparto; 0 in rianimazione; 75 in isolamento domiciliare; 4 deceduti

A partire da oggi le persone decedute vengono indicate nella provincia di provenienza e non in quella in cui è avvenuto il decesso.

I soggetti in quarantena volontaria sono 8.534, così distribuiti:

– Cosenza: 2.546

– Crotone: 1.368

– Catanzaro: 1.269

– Vibo Valentia: 529

– Reggio Calabria: 2.822

Le persone giunte in Calabria che si sono registrate al sito della Regione Calabria sono 13.289.

Nel conteggio sono compresi anche i due pazienti di Bergamo trasferiti a Catanzaro, mentre non sono compresi i numeri del contagio pervenuti dopo la comunicazione dei dati alla Protezione Civile Nazionale.