RENDE (CS) – Il concerto di Rossana Casale

Questa sera, a Rende, alle 22.00, al Palacultura, il concerto di Rossana Casale.

L’evento rientra nell’ambito della 55esima edizione del Settembre Rendese.

Tra le voci femminili più intense del panorama musicale italiano, la cantante di origini veneziane vanta prestigiose collaborazioni con gli artisti della storia della nostra musica: Mina, Roberto Vecchioni, Riccardo Cocciante, Ornella Vanoni, Edoardo Bennato, Vasco Rossi, Zucchero, Mia Martini, Loredana Berté, Alberto Fortis e molti altri.

Sarà la PFM- Premiata Forneria Marconi a produrre il suo album d’esordio con il quale vince a Riva del Garda la “Vela d’Argento”. (rcs)

RENDE (CS) – La presentazione del libro “Arte Contemporanea. Oriente e Occidente”

Domani pomeriggio, a Rende, con la presentazione del libro Arte Contemporanea. Oriente e Occidente di Ada Lombardi al Museo Civico, prende il via la 55esima edizione del Settembre Rendese.

Una edizione, dunque, che partirà dal centro storico che, come ha spiegato in una nota il sindaco di Rende, Marcello Manna, «è una scelta precisa: il nostro borgo antico rappresenta appieno lo spirito di ripartenza di cui è intrisa questa edizione. Le nostre radici, il nostro patrimonio identitario, storico, culturale, sono la trama del progresso verso un futuro che vogliamo riscrivere con il coraggio delle idee».

L’appuntamento, dunque, è per le 18.00 nella Sala Convegni del Museo Civico. Dopo i saluti istituzionali da parte del primo cittadino e dell’assessore alla Cultura, Marta Petrusewicz, a presentare il volume sarà il critico d’arte Ghislain Mayaud. Interverranno al dibattito moderato dalla giornalista Simona De Maria, Salvatore Anelli, artista e presidente del Centro Vertigoarte, Associazione che cura dell’iniziativa, Roberto Bilotti, direttore artistico del Museo Bilotti Ruggi D’Aragona all’interno del castello Normanno, lo storico Vittorio Cappelli, Gianluca Covelli, storico e critico d’arte e Maria Cristina Parise Martirano, presidente della Dante Alighieri Cosenza.

Il volume, scritto con la finalità di rendere più chiara e comprensibile la lettura dell’arte contemporanea per un pubblico più vasto, è stato suddiviso come un manuale di storia dell’arte e scritto in una forma narrativa agile e veloce. Originale, poi, il punto di vista attraverso cui si analizza l’arte contemporanea: uno sguardo interculturale e contemporaneo che vede e studia il contesto artistico nel suo vero aspetto globale, sintesi tra cultura occidentale e orientale.

«Sarà questa occasione – ha concluso il sindaco Manna – per discutere intorno ai luoghi dell’arte, di cui il nostro centro storico è ricco, e della sua fruizione. Rende vanta una rete museale che poche città posseggono. Questo patrimonio va valorizzato e sostenuto per ricostruire un nuovo disegno di sviluppo che valorizzi il capitale culturale come opportunità di ricrescita». (rcs)

A Rende torna il “Settembre Rendese” con la 55esima edizione

Partenze e ripartenze. È questo il leitmovit della 55esima edizione del Settembre Rendese, promossa dall’Amministrazione comunale, che prenderà il via venerdì 25 settembre a Rende.

Obiettivo della kermesse, la realizzazione di eventi culturali realizzati all’interno di beni culturali ed ambientali ed a manifestazioni che rafforzano il legame fra identità del territorio, cultura e turismo sostenibile.

Una edizione, dunque, «differente dalle altre – si legge sul sito della manifestazione – più intima, ma aperta ai nuovi linguaggi che, in questi mesi di lockdown, ci hanno fatto sentire più vicini e partecipare in maniera più dinamica e interattiva a ciò che accadeva e mutava intorno a noi».

«Siamo partiti dalla sicurezza – si legge ancora – non riempiremo le piazze della città con la consueta marea di persone festanti, ma, distanziati, siederemo a guardare gli artisti esibirsi. Useremo i dispositivi di protezione personali, gli ingressi nei luoghi del festival saranno contingentati con percorsi separati per ingresso e deflusso, gli spazi sanificati tra evento ed evento. Avremo bisogno, però, anche della vostra collaborazione: le prescritte misure ci consentono di tenere il festival tutelando la salute di tutti, nel pieno rispetto delle attuali normative. Affinché si possano seguire gli eventi in cartellone, faremo le dirette streaming sui nostri canali social: saremo così di nuovo insieme, ma nella massima sicurezza».

«Ripartiamo, dunque – si legge ancora – da quello che ci ha tenuto uniti in questi mesi, da quello vissuto insieme e, insieme, ripartiamo narrando attraverso diversi linguaggi la comune idea di un Sud diverso: aperto, umano e solidale, sospeso tra il locale ed il globale, consapevole del valore che ogni forma di arte e cultura porta in quanto punto d’incontro tra territori e culture differenti».

Si parte, venerdì 25 settembre, alle 22.00, a Piazza Museo del Presente, con il concerto di Samuel. Il 26 settembre, alle 18.00, al Museo Civico, la presentazione del libro Arte Contemporanea – Oriente e Occidente dal 1945 ad oggi di Ada Lombardi. Alle 22.00, a Piazza Borromeo, il concerto di Rossana Casale.

Il 27 settembre, alle 18.00, al Museo Civico, il convegno Fabbriche creative al Sud a cura di Me.de.a.; alle 22.00, a Piazza Borromeo, il concerto di Nino Buonocore. Il 28 settembre, al Museo del Presente, alle 19.30, al via a Geni Comuni, mentre il 29 settembre, alle 18.00, sempre al Museo del Presente, il convegno Beni culturali e cooperazione fra soggetti pubblici e privati. Il 30 settembre, alle 18.00, al Parco Robinson, la presentazione del libro Febbre di Jonatha Bazzi, alle 22.00, a Piazza Matteotti, il concerto dei Calibro 35 feat. Tau Orchestra.

Il 3 ottobre, alle 18.00, alla Piazza del Museo del Presente, la presentazione del libro Vita, morte e miracoli di Liborio Bonofiglio di Remo Rapino; dall’8 al 10 ottobre, il Palazzetto dello Sport ospiterà l’arte di Jorit(rcs)

RENDE (CS) – Al via la “Campagna Amica… della bici”

Prende il via domani, a Rende, la Campagna Amica… della bici, una iniziativa promossa da Coldiretti Calabria in collaborazione con la Federazione Italiana Ambiente e Bicicletta, presieduta da Marcello Carbone.

L’iniziativa, dunque, partirà da Rende alle 9.30, da San Carlo Borromeo e, percorrendo la ciclopolitana, arriverà al Mercato Coperto di Campagna Amica in Piazza Matteotti a Cosenza dove ci sarà una degustazione di prodotti locali, freschi, salutari e genuini.

Con questa salutare proposta frutto di un protocollo tra Campagna Amica e Fiab coincidono almeno due aspetti: la promozione e l’uso costante di mezzi di trasporto ad impatto zero e la sensibilizzazione, ormai avviata da anni, del consumo di prodotti agroalimentari a Kmzero.

«La sostenibilità – ha dichiarato Mario Ambrogio, responsabile regionale di Campagna Amica Calabria Coldiretti – è il tema dei temi e per i riflessi che ha, è fondamentale per la nostra regione, per i suoi cittadini, per il tessuto produttivo, per la mobilità urbana. Coldiretti annette grande importanza a questo tema che impatta in modo evidente con la qualità della vita e il benessere».

«Siamo entusiasti che anche a Cosenza si consolidi la collaborazione nata a livello nazionale fra due realtà che hanno come denominatore comune la tutela dell’ambiente e della salute – ha dichiarato Marcello Carbone – la bici oltre ad essere il mezzo più sicuro è sostenibile ci permette di fare la spesa quotidiana in negozi di prossimità, riscoprendo i prodotti locali, sani e genuini e coltivando la socialità. In programma ci sono attività future che partendo dall’aspetto cicloturistico, ci porteranno alla scoperta dei territori interni e borghi calabresi, attraverso la conoscenza e l’ospitalità negli agriturismi di Terranostra Calabria». (rcs)

RENDE (CS) – L’iniziativa “Disputatio: verso il referendum”

Domani pomeriggio, a Rende, alle 17.00, al Museo del Presente, l’iniziativa Disputatio: verso il referendum. Si o no? No o si? Le ragioni.

Promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Rende,  l’evento sarà un vero e proprio dibattito, che comincerà con i saluti istituzionali del sindaco Marcello Manna e di Marta Petrusewicz, assessore alla Cultura. Discutono, delle ragioni del  e del No, il deputato del Movimento 5 Stelle Alessandro MelicchioLuigi Caputo, del Comitato NoiNo. Modera la giornalista Simona De Maria.

«La disputatio – ha spiegato l’assessore Petrusewicz – è un formidabile metodo di dibattito che presuppone una solida conoscenza dei testi e la comprensione profonda degli argomenti dalle due parti. Il testo costituzionale – la base della discussione – è un pretesto per un ragionamento sulla forma della nostra democrazia».

«Lo strumento referendario – ha dichiarato il sindaco Manna – è esempio concreto di democrazia diretta. L’incontro si pone infatti nella promozione di politiche volte al coinvolgimento dei cittadini nella cosa pubblica». (rcs)

Il capitano Mariachiara Soldano è il primo comandante donna dell’Arma in Calabria

Incarico di prestigio e di responsabilità per il capitano Mariachiara Soldano, che è la prima donna, in Calabria, ad assumere il comando di una Compagnia dei Carabinieri.

Il capitano Soldano, infatti, subentra nell’incarico di comandante della Compagnia Carabinieri di Rende al capitano Sebastiano Maieli, trasferito presso il Nucleo Investigativo dei carabinieri di Lucca.

L’ufficiale, di origini pugliesi, ha frequentato l’accademia militare di Modena, completando il percorso di studi alla Scuola ufficiali di Roma, dove ha conseguito le lauree in Giurisprudenza e Scienze della Sicurezza interna ed esterna.

Il sindaco di Rende, Marcello Manna, è entusiasta «che alla guida della caserma della nostra città ci sia da oggi una donna, segno tangibile che la presenza femminile in contesti decisionali sia sinonimo di un reale cambiamento culturale».

«I miei migliori auguri – ha proseguito il primo cittadino – per la nomina del capitano Mariachiara Soldano alla guida della compagnia dei carabinieri del nostro comune. Bisogna garantire, in ogni ambito, ma soprattutto nelle istituzioni, l’acquisizione di una coscienza di genere per offrire risposte non solo formali in termini di parità effettiva.
Siamo certi che il comandante Soldano saprà ben operare e garantire quel dialogo sinergico ormai instaurato per la sicurezza tra la nostra amministrazione e l’Arma».
«La aspettiamo – ha concluso Manna – nella casa comunale per augurarle di persona buon lavoro a servizio della nostra comunità». (rcs)

RENDE (CS) – La performance “Sine Die”

Oggi, a Rende, alle 18.00, al Museo del Presente, la performance Sine Die di Mauro Maurizio Palumbo.

L’evento rientra nell’ambito degli appuntamenti di Intrecci Contemporanei a cura di Roberto Sottile.

Nella sua performance, l’artista riflette sullo spazio e sul tempo, sull’importanza dell’essere presente qui e ora. (rcs)

RENDE (CS) – Sono aperte le iscrizioni per il “Premio “Un libro amico per l’inverno”

Sono aperte le iscrizioni per partecipare alla decima edizione del Premio Letterario Nazionale “Un libro amico per l’inverno”, organizzato dall’Associazione Culturale GueCi di Rende, presieduta da Anna Laura Cittadino.

L’Associazione prosegue con impegno la promozione di questa iniziativa, «convinta che possa contribuire a dare energia al mercato editoriale italiano, rilanciando la cultura letteraria, stimolando la creatività dei giovani e dei meno giovani, nonché di scoprire nuovi talenti».

Il concorso  che ha visto avvicendarsi negli anni prestigiosi ospiti  ed autori provenienti da vari paesi del mondo, case editrici emergenti  e grandi marchi editoriali, si è fregiato  negli anni del Patrocinio Unesco, della Medaglia del Senato, Medaglia della Camera dei Deputati, Salone del Libro di Torino, Istituto Italiano della Cultura di Napoli, nonché del Patrocinio Città di Rende.

Novità di quest’anno, è il Premio Speciale intitolato a Leonardo Sciascia per il Centenario dalla nascita, che sarà conferito al miglior romanzo di denuncia sociale.

I partecipanti, dunque, potranno candidarsi entro l’8 gennaio 2021 per le sezioni Narrativa EditaPoesia Edita. Un comitato di lettura farà una prima selezione, che porterà a una quindicina di finalisti, mentre una giuria composta da otto personalità del mondo culturale e giornalistico, i cui nomi si renderanno noti a conclusione dei lavori, curerà la selezione finale. 

La cerimonia conclusiva, infine, è prevista a Rende per il 23 aprile 2021, Giornata Mondiale del Libro e del Diritto d’Autore(rcs)

 

RENDE (CS) – Il Comune beneficiario del fondo emergenze del Mibact

Il Comune di Rende è rientrato tra i beneficiari della misura del Fondo emergenze imprese e istituzioni culturali, che consiste in un contributo alle biblioteche per l’acquisto di libri.

Il finanziamento, di 10.000 euro, è «un traguardo prestigioso, segno tangibile dell’ottimo lavoro che stiamo svolgendo in ambito culturale» ha dichiarato il sindaco di Rende, Marcello Manna.

«Con questa ulteriore misura – ha aggiunto – potremo sostenere l’editoria libraria garantendo all’utenza delle nostre biblioteche una maggiore possibilità di scelta tra i testi disponibili».

«Sono fiera – ha dichiarato l’assessore alla Cultura, Marta Petrusewicz – che il Sistema Bibliotecario rendese si trovi tra i beneficiari, al livello nazionale, del contributo stanziato dal Mibact e in particolare dalla Direzione Generale delle Biblioteche».

«Il bando in questione – ha proseguito l’assessore – è modello d’azione culturale giusta, mirata a sostenere insieme, in un circolo virtuoso, le biblioteche e l’editoria libraria, tramite la scelta di circa 5.000 biblioteche qualificate: si potrebbe dire una pioggia benefica».
«A Rende – ha concluso l’assessore Petrusewicz – questo contributo ci permetterà, in collaborazione con editori e librai locali, di costituire il primo fondo librario per la Biblioteca dei Ragazzi al Villaggio Europa». (rcs)

RENDE (CS) – Nuovi appuntamenti artistici con “Intrecci Contemporanei”

Domani sera, a Rende, alle 20.00, al Museo del Presente, s’inaugurano le mostre Secondo di Marco Da RoldCongiunzioni di Gabriele Ferrari, e due installazioni Di Natura Sterile di Calì La RebelleDomenico GrossoSocial Distortion di Visionimiopi.

L’evento rientra nell’ambito di Intrecci Contemporanei, la rassegna a cura di Roberto Sottile e  promossa dall’Amministrazione comunale di Rende, Assessorato alla Cultura.

Inoltre, in collaborazione con Gaia – Galleria Arte Indipendentr Autogestita, si discuterà insieme agli artisti e al pubblico presente di Immagine e Contenuti. Arte pubblica e privata. Allestimenti e fruizione.

Secondo di Marco Da Rold è una mostra incentrata sull’utilizzo e la sperimentazione di tecniche fotografiche e di stampa, che si fondono tra moderne ed antiche. Infatti, al Museo del Presente l’esposizione on è pensata in sezioni ma è scandita da “frazioni di secondi” che diventano momenti che ritornano, attimi che preferiamo rivivere, seconde possibilità che vogliamo concedere e concederci oppure semplicemente tempo infinitesimamente breve che scorre e non riusciamo ad afferrare.

Il percorso in “frazioni di secondi” è costituito da una serie di opere realizzate per la mostra di Rende, oltre 100, tre le diverse opere realizzate spicca la sezione “Cianotipi – Blu specialmente” lavori in stampa cianotipica su carta che rende omaggio alle facce della nostra società contemporanea, e celebra anche le donne calabresi impegnate nelle Istituzioni con i ritratti in stampa cianotipica di Jole Santelli, Anna Laura Orrico, Sandra Savaglio, Evelina Catizone, Marta Petrusewicz.

Poil ci sono le Congiunzioni di Gabriele Ferrari, opere scultoree selezionate, che nascono dalla congiunzione di uno o più elementi che convivono e sussistono l’uno grazie alla presenza dell’altro. Una mostra di sculture che ci accompagna a conoscere e comprendere meglio il legame tra forma e materia scultorea e la forza dell’immagine.

Spazio anche all’installazioni d’arte con il progetto Social Distortion di visionimiopi che indaga il modello estetico attraverso i social e come questi mezzi di comunicazione possono distorcere un ideale di bellezza. L’istallazione “social distortion” di visionimiopi nasce come riflessione su questo aspetto sociale. Il pubblico può fotografare la persona oggetto della installazione attraverso degli schermi distorsivi, che ne alterano i tratti. Condividerà l’immagine sui social con un apposito #museodelpresente, si otterrà quindi un “mosaico” di immagini “distorte” dello stesso soggetto.

Altra installazione Di Natura sterile un progetto artistico di Cali la Rebelle e Domenico Grosso che creerà l’illusione di una nuova idea di “bellezza” come sintomo del benessere e della felicità e il cui significato subirà impercettibilmente un cambiamento fatale. Il trionfo di una realtà irreale e inautentica in una visione prospettica di una società molto poco indagata seppur conosciuta. I valori sono attributi di esperienze momentanee e una società cannibale non ha né intelligenza né libertà. (rcs)