ROCCELLA JONICA (RC) – Riconfermata la Bandiera Verde

Per il nono anno, è stata confermata la Bandiera Verde dei pediatri alla spiaggia di Roccella Jonica.

La spiaggia, infatti, è rientrata in una selezione di 144 località europee ed italiane che offrono una “spiaggia a misura di bambino”, e si è riconfermata tra le località marine più adatte ai bambini grazie alla presenza di sabbia fine per costruire torri e castelli, acqua limpida e bassa vicino la riva, attrezzature ludiche, assistenza bagnanti, spazio fra ombrelloni per giocare, presenza di strutture ricettive e di svago anche per gli adulti nelle vicinanze.

«È un riconoscimento – ha dichiarato Fabrizio Chefari, assessore alle Politiche Ambientali del Comune di Roccella Jonica – che accogliamo con grande soddisfazione perché premia l’impegno profuso  da parte di tutta l’Amministrazione comunale per la tutela dell’ambiente e, in particolare, per garantire la qualità della balneazione e per valorizzare le caratteristiche del litorale costiero con l’offerta di servizi e attrezzature che garantiscano a tutti una piena e sicura fruibilità della spiaggia”, ha dichiarato Fabrizio Chiefari. “Questo ci stimola a proseguire con maggiore incisività su questo fronte –  ha aggiunto l’Assessore –  per ampliare attraverso una programmazione di sviluppo sostenibile e aperta all’adozione di buone pratiche ambientali, sempre più anche l’attrattività turistica della nostra cittadina». (rrc)

ROCCELLA JONICA – La II edizione della “Settimana della Memoria”

Dal 26 al 2 febbraio, a Roccella Jonica, si celebra la seconda edizione della Settimana della Memoria, ideata e promossa dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Roccella Jonica, diretto da Bruna Falcone, in collaborazione con le Istituzioni scolastiche locali, associazioni  culturali e cittadini  per omaggiare tutte le vittime delle persecuzioni razziali, etniche e politiche.

Il progetto, il cui filo conduttore è Ieri, oggi e domani per non dimenticare, è finalizzato, oltre che alla commemorazione delle migliaia di  vittime della Shoah, a favorire una riflessione comune, a partire dalle più giovani generazioni, sull’importanza di non dimenticare  i tragici risvolti dell’indifferenza, dell’antisemitismo e della discriminazione razziale che caratterizzarono quell’epoca storica, le cui radici sono ancora,  purtroppo, drammaticamente presenti nella società odierna.

«La seconda edizione della Settimana della Memoria – ha dichiarato l’assessore Falcone – allargherà il campo di riflessione all’importanza di ricordare quanto di più brutale l’uomo è riuscito a compiere contro vittime innocenti, spinto da atteggiamenti di insensibilità e violenza, aggravati da assurde leggi razziali, affinché questo non si ripeta mai più».

«L’obiettivo – ha proseguito l’assessore Falcone – è quello di stimolare un atteggiamento che combatta la dilagante tendenza all’indifferenza verso la sofferenza degli altri, reagendo contro l’ingiustizia e i diritti negati all’umanità. Sull’esempio di testimoni come il compianto ex deportato Pietro Terracina, al quale sarà riservato un particolare omaggio nel corso della Settimana, dobbiamo  diventare noi stessi testimoni della necessità di non chiudere gli occhi di fronte al male».

Il calendario degli eventi della manifestazione, infine, sarà presentato questo pomeriggio, alle 18.00, all’ex Convento dei Minimi.

Intervengono il sindaco di Roccella Jonica, Vittorio Zito, Bruna Falcone, assessore alla Cultura, Emanuela Cannistrà, dirigente scolastico dell’Istituto Comprensivo “Coluccio-Filocamo”, Rosita Fiorenza, dirigente scolastico dell’Istituto d’Istruzione Superiore “Pietro Mazzone” e Domenico Scali, curatore del progetto Omaggio a Pietro Terracina. (rrc)

ROCCELLA JONICA – Il concerto del Parto delle Nuvole Pesanti

Questa sera, a Roccella Jonica, alle 21.00, il concerto del Parto delle Nuvole Pesanti.

L’evento fa parte degli appuntamenti della 39esima edizione del Roccella Jazz Festival – Pop&Jazzy Christmas, con la direzione artistica di Vincenzo Staiano.

Sul palco, Salvatore De Siena (voce, chitarra acustica, tamburello), Amerigo Sirianni (chitarra elettrica, mandolino, voce, cori), Antonio Rimedio (fisarmonica), Enzo Ziparo (chitarra battente), Mimmo Crudo (basso elettrico), e Manuel Franco (batteria e percussioni). (rrc)

ROCCELLA JONICA (RC) – Il Gran Concerto con Francesco Caligiuri Orchestra

L’anno nuovo, a Roccella Jonica, comincia in grande, con il concerto, in programma per mercoledì 1° gennaio, alle 21.00 all’Auditorium Comunale, della Francesco Caligiuri Orchestra.

L’evento fa parte dell’edizione invernale del Roccella Jazz Festival – Pop&Jazzy Christmas, con la direzione artistica di Vincenzo Staiano.

Il concerto, dal titolo Arcaico Mare, vedrà esibirsi Francesco Caligiuri (sax soprano, sax baritono, clarinetto basso, flauti dolci), Federica Perre (voce e elettronica), Alessandro Castriota Scandebeg (voce), Luigi Paese (tromba), Paolo Bennardo (tromba), Giuseppe Oliveto (trombone), Gianluca Bennardo (trombone), Mario Gallo (tuba), Giuseppe Santelli (tastiere), Carlo Cimino (contrabbasso) e Francesco Montebello (batteria). (rrc)

ROCCELLA JONICA – Il concerto degli Old Dixie & Swing Band

Questa sera, a Roccella Jonica, alle 19.00, all’ex Convento dei Minimi, il concerto della Old Dixie & Swing Band.

L’evento apre l’edizione invernale del Roccella Jazz Festival- Pop&Jazzy Christmas, organizzato dal Comune di Roccella Jonica e diretto da Vincenzo Staiano.

Gli Old Dixie & Swing Band sono una classica formazione stile New Orleans composta da sei elementi che eseguirà dei brani sia in stile Dixie che Swing. La band laziale ripercorrerà la storia del Jazz dalle sue origini, intercalando nel suo concerto anche notizie e aneddoti sulla sua nascita e sul contributo determinante dato dai musicisti di origine Italiana. (rrc)

ROCCELLA JONICA (RC) – Torna l’edizione invernale del Roccella Jazz Festival

Al via, a Roccella Jonica, al via la quinta edizione invernale del Roccella Jazz Festival – Rumori Mediterranei.

Organizzato dal Comune di Roccella Jonica e diretto da Vincenzo Staiano, per questa edizione, dal titolo Popo & Jazzy Christmas, il Festival non propone sono jazz in quanto, visto il successo dell’edizione scorsa, ma anche proposte non prettamente jazzistiche.

Nel programma ci saranno anche due produzioni originali e prime assolute e la presentazione del nuovo Cd del Parto delle Nuvole Pesanti Sottomondi.

Si parte con il concerto degli Old Dixie & Swing Band, una classica formazione stile New Orleans composta da sei elementi che eseguirà dei brani sia in stile Dixie che Swing. La band laziale ripercorrerà la storia del Jazz dalle sue origini, intercalando nel suo concerto anche notizie e aneddoti sulla sua nascita e sul contributo determinante dato dai musicisti di origine Italiana. Il concerto all’Ex Convento dei Minimi sarà preceduto da un’esibizione della stessa formazione come Street Band per le vie di Roccella alle ore 18.00.

Giorno 29 dicembre all’Auditorium Comunale sarà ospite il Sergio Caputo Quartet con un concerto all’insegna del pop-jazz e della canzone italiana d’autore. Il cantante romano, che di recente è vissuto per circa 12 anni negli Stati Uniti, dove ha collaborato con i grandi del jazz mondiale, presenterà un suo progetto che avrà come temi predominanti il quotidiano, l’amore, e le nevrosi metropolitane.

Il 1° gennaio, sempre all’Auditorium, ci sarà il Gran Concerto di Capodanno della Francesco Caligiuri Orchestra. Sarà un evento all’insegna della festa (con relativo brindisi augurale) che vedrà protagonista una formazione inedita allestita appositamente per l’evento e diretta da Francesco Caligiuri che si sta confermando uno dei più validi giovani talenti del jazz italiano. L’ensemble guidato dal giovane sassofonista proporrà un repertorio di brani noti della tradizione jazzistica e composizioni originali ricche di contaminazioni culturali del bacino del Mediterraneo. Mare arcaico, infatti, il nome del progetto, che includerà anche gli arrangiamenti di alcune composizioni famose che hanno fatto la storia del Festival e apriranno  le celebrazioni del suo quarantennale.

Giorno 2 gennaio, ancora all’Auditorium, sarà riproposto un approccio che ha riscosso grandi consensi nella precedente edizione della rassegna. Nella forma narrazione/concerto sarà presentato, infatti, il libro Something. Il 1969 dei Beatles e una canzone leggendaria (GM Press) di Donato Zoppo, raffinato critico e storico della musica rock. Sarà una prima assoluta e una produzione originale del Festival. La performance vedrà Donato Zoppo presentare, come voce narrante, i fermenti musicali, artistici e culturali di quell’anno straordinario e l’Abbey Road Orchestra, una formazione inedita di 5 elementi, eseguire il percorso musicale introdotto dal critico beneventano.

La rassegna sarà conclusa il 3 gennaio, sempre all’Auditorium, dal Parto delle Nuvole Pesanti che torna a Roccella dopo tanti anni per presentare il nuovo album Sottomondi. Il recente progetto del Parto, elaborato con la supervisione artistica di Tony Canto, racconta il mondo dell’immigrazione e cerca di dare voce e rappresentanza a soggetti che di solito non ce l’hanno. Quello di Sottomondi è un Parto inedito e con un linguaggio nuovo che supera la tradizionale forma canzone per approdare a forme espressive e stilistiche finora inesplorate dalla band. (rrc)

ROCCELLA JONICA (RC) – Al Castello di Roccella ci sarà un Museo Multimediale

Un finanziamento per il recupero, il restauro e tutela dell’ala sud-ovest del Palazzo Feudale dei Principi Carafa, conosciuto anche come Castello di Roccella, è quello che la Regione Calabria e il Mibac hanno assegnato al Comune di Roccella Jonica nell’ambito del bando per la realizzazione di progetti strategici sui beni culturali.

Il progetto, redatto dalla responsabile dell’Area Tecnica, Lorenzo Surace, prevede interventi di rifunzionalizzazione di una parte del Palazzo Carafa  e la realizzazione di un Museo narrante multimediale. 

La sottoscrizione della convenzione, alla presenza del presidente della Regione, dell’Assessore ai Beni culturali, del componente del segretariato regionale del Mibac e dei dirigenti generali dei Dipartimenti regionali ai Beni culturali e alla Programmazione  comunitaria, si è svolta il 17 dicembre scorso alla Cittadella regionale di Catanzaro dove a rappresentare il Comune di Roccella, su delega del sindaco Vittorio Zito, è stata l’assessore alle Politiche per la Qualità della vita Bruna Falcone.

«Vorrei ringraziare il Presidente e la Giunta regionale – ha dichiarato l’Assessore Falcone – per l’attenzione prestata al Comune di Roccella che attraverso questo rilevante finanziamento potrà procedere in maniera ottimale nell’azione di recupero, già avviata negli anni scorsi, del Castello Carafa ed allestire un museo innovativo che raccoglie la storia e l’identità di Roccella raccontandola,  dalle sue origini fino ai giorni nostri, con l’utilizzo di nuove tecnologie multimediali avanzate, realtà virtuale ed ologrammi».

«L’Amministrazione comunale – ha proseguito l’Assessore Falcone – è fermamente convinta che quanto è stato restaurato e ancora si dovrà restaurare del Palazzo Carafa  richieda una o più chiavi di accesso per una consapevole fruibilità, in primis l’utilizzo delle più moderne tecnologie. Da qui è nata l’idea del Museo narrante multimediale che  consentirà alle nuove generazioni di accedere al patrimonio storico e artistico attraverso una ricostruzione tridimensionale dei luoghi e dei personaggi storici. Il benvenuto ai visitatori all’antico Palazzo verrà curato dal fondatore Gualtieri De Collepietro, cavaliere normanno, che introdurrà gli ospiti alla conoscenza delle origini. La visita proseguirà poi con gli altri personaggi – i principi Carafa –  i cui ologrammi faranno da padroni di casa e da guide virtuali». (rrc)

ROCCELLA JONICA (RC) – I libri “Cose storte” e “Gotha”

Questo pomeriggio, a Roccella Jonica, alle 16.30, all’ex Convento dei Minimi, la presentazione di due libri: Cose storte. Documenti, fatti e memorie attorno alle “navi a perdere” di Andrea CarnìGotha. Il legame indicibile tra ‘ndrangheta, massoneria e servizi deviati di Claudio Cordova.

L’evento rientra nell’ambito della manifestazione Metanatura. L’ambiente tra mafie, legge e società civile, organizzata dallo spazio culturale Mag. La ladra di libri, dall’Associazione Culturale Insieme si può di Roccella Jonica, Legambiente Reggio Calabria, dal sindacato di polizia Siulp e dal Comune di Roccella Ionica.

Conduce il giornalista de Il Quotidiano del Sud, Michele Albanese.

Il libro Cose storte è edito da Falco Editore, mentre Gotha è edito da PaperFirst. (rrc)

ROCCELLA JONICA (RC) – Il programma di “Natale al Castello Più”

Presentato, a Roccella Jonica, il programma della terza edizione di Natale al Castello Più, in programma dal 7 dicembre al 6 gennaio 2020.

Ideato, programmato e sviluppato dall’Amministrazione Comunale di Roccella Jonica, la manifestazione prevede attività pensate per grandi e bambini: dall’intrattenimento, alle mostre; dagli eventi di beneficenza, all’enogastronomia; dai convegni culturali, alle serate disco music.

Il tutto dislocato in più punti della cittadina, affinché  in ogni quartiere si possa vivere la magia unica del periodo più bello dell’anno.   

Al Palazzo Carafa, infatti, ogni sabato e domenica prima di natale, i più piccoli, insieme ai loro genitori, potranno godere di spettacoli di magia, di giocoleria, di teatro dei burattini, senza dimenticare la casa di Babbo Natale e la mostra di opere d’arte di artisti locali. 

Alla Chiesa di San Giuseppe, saranno esposti i presepi costruiti dai bambini delle scuole della cittadina per la 2° mostra “Un presepe d’insieme – edizione riciclata, ed ospiterà anche  un concerto di canti natalizi. 

Al Rione Borgo, in programma la rievocazione del Presepe Vivente e serate enogastronomiche con intrattenimento musicale e degustazione della tradizionale pignolata.

Piazza San Vittorio, il salotto principale della città, farà da cornice all’apertura del Pop e Jazzy Christmas, alla partenza del Fit-Christmas e alla chiusura di questo magico mese di eventi con il Villaggio della Befana.

All’ex Convento dei Minimi si potrà vivere la suggestione della Natività grazie alla seconda edizione della Mostra dei presepi artistici e all’allestimento di un grande presepe elettromeccanico.

Lo storico edificio sarà anche il luogo dove si potrà assistere a concerti, caffè letterari, cinema per bambini, alla cerimonia del Premio “Cavaliere di San Vittorio” ed al Torneo di burraco di beneficenza.

L’Auditorium Comunale “Unità d’Italia” ospiterà i concerti più importanti della rassegna Pop e Jazzy Christmas, che vedrà tra gli altri l’esibizione di Sergio Caputo, il Gran Concerto di Capodanno e la presentazione del nuovo cd del Parto delle nuvole pesanti.

Via Tenente Carella diventerà per due giorni isola pedonale ed un grande luna park con intrattenimento, area food, musica e divertimento.

Il Circolo del Tennis Club, oltre a fare da location alla terza edizione del Football Christmas, sarà lo spazio dove verrà allestita, per la prima volta, una tendostruttura che ospiterà serate all’insegna della disco music ed il consueto atteso evento di Capodanno The winter is… (rrc)

ROCCELLA JONICA – Il libro “Lotte e libertà”

Questo pomeriggio, a Roccella Jonica, alle 17.30, al Convento dei Minimi, la presentazione del libro Lotte e libertà – Storie di donne e uomini antifascisti di Giorgio Castella.

L’evento rientra nell’ambito dei Caffè artistico-letterari promossi dal Circolo di lettura dell’Aras in collaborazione con il Comune di Roccella Jonica.

Dialoga con l’autore il prof. Giuseppe Certomà.

Il libro, edito da Città del Sole Edizioni, racconta, tramite le testimonianze dirette di chi ha vissuto, in prima persona, l’esperienza dei campi di concentramento, l’oppressione fascista, le sommosse popolari al grido di “Pane, non guerra” e le brigate partigiane. (rrc)