BOVA MARINA (RC) – Si chiude il progetto “Odissea”. Racconti di un viaggio nella Calabria greca”

È stato un vero e proprio viaggio nella Calabria greca, quello offerto da Odissea. Racconti di un viaggio nella Calabria greca con la direzione artistica di Gigi Miseferi che ha animato e valorizzato per due mesi la Biblioteca Comunale “Pietro Timpano” di Bova Marina.

Un progetto che è stato promosso e realizzato dal Comune di Bova Marina con il cofinanziamento della Regione Calabria nell’ambito dell’avviso pubblico per il sostegno di attività di animazione nei beni culturali – annualita 2020  – Pac 2007/2013 e che ha portato gli spettatori in una full immersion  nell’arte e nello spettacolo che ha coinvolto noti artisti calabresie non solo, come la cantante Marinella Rodà con la sua band, l’attore Gigi Miseferi, il cantastorie Fulvio Cama e lo storico Daniele Castrizio, la compagnia Teatrale TeatroP, il comico calabrese Piero Procopio, la cantautrice persiana Farzaneh Jobahchi, gli attori Dario Zema e Carlo Colico, gli artisti di strada siciliani Circo Ramingo e i Fuocolesi.

E non sono mancate iniziative culturali e formative con incontri letterari, workshop e laboratori che hanno coinvolto nel mese di Settembre, bambini, famiglie, giovani e anziani. Tra i laboratori quello di teatro comico ideato dall’associazione “Calabria dietro le quinte” che ha visto alternarsi come docenti gli attori calabresi Gigi Miseferi, Gennaro Calabrese e Rocco Barbaro, un laboratorio di teatro-danza per i ragazzi disabili diretto dal coreografo reggino Giovanni Battista Gangemi, un laboratorio creativo di lettura animata per ragazzi curato dall’attore Silvio Cacciatore e uno sulle nuove tecnologie per il patrimonio culturale e il cinema con l’esperto di Vitaliano Gallo.

Interessanti anche i laboratori di grecanico curato dal docente Salvatore Dieni, creativo di street-art dell’Associazione Calliurghia, Consulta Giovanile e dall’artista Sara Tuscano, di Lira calabrese con l’artigiano bovese Francesco Siviglia, di riciclo ambientale e di lingua inglese per i bambini con l’imprenditore Mel Iiriti diretti dalla Proloco di Bova Marina.

E poi, incontri letterari della casa editrice Città del Sole edizioni, con la presentazione di testi di autori calabresi e suggestive letture sceniche interpretate da giovani attori. Inoltre, nell’ambito del progetto, è stata allestita la mostra fotografica “Viaggio nell’Aspromonte greco”, con scatti dei comuni dell’Aspromonte greco (Condofuri, Gallicianò, Roccaforte del Greco, Roghudi, Bova), che attestano le tracce della cultura magno-greca.

Tutti i partecipanti hanno fatto uno straordinario viaggio nella Calabria greca attraverso un metodo di narrazione sperimentale innovativo, esplicato nelle molteplici forme dell’arte scenica e visiva.

Entusiasta dell’iniziativa l’assessore alla cultura, Francesco Orlando che ha ribadito come «il progetto ha rappresentato un’importante opportunità di fruizione e animazione degli spazi della Biblioteca Comunale, coinvolgendo i cittadini in un processo di rilancio culturale avviato negli ultimi anni, sul territorio e che mira a promuovere e valorizzare i nostri beni culturali e le eccellenze artistiche calabresi».

«Grazie a questo progetto integrato che ha dato un concreto impulso alle iniziative estive dell’amministrazione comunale, abbiamo offerto ai numerosi turisti presenti sul territorio, momenti di svago e divertimento ma soprattutto, abbiamo permesso ai nostri giovani di fare e nutrirsi di cultura», ha concluso soddisfatto l’assessore al Turismo e spettacolo, Franco Plutino. (rrc)

 

BIVA MARINA (RC) – Gli appuntamenti della settimana col progetto Odissea

Proseguono, con successo, a Bova Marina, i laboratori e le iniziative del progetto Odissea. Racconti di un viaggio nella Calabria greca, promosso e realizzato dal Comune di Bova Marina con il cofinanziamento della Regione Calabria nell’ambito dell’“Avviso pubblico per il sostegno di attività di animazione nei beni culturali – annualità 2020  – PAC 2007/2013”.

Laboratori, workshop, spettacoli, mostre e incontri culturali che animeranno fino al 30 settembre la Biblioteca comunale “Pietro Timpano” nell’ottica di creare uno spazio aggregativo e culturale polivalente al centro della Città.

Il 19, il 20 e 26 settembre alle ore 16,00 nel cortile della Biblioteca, proseguono gli appuntamenti pomeridiani aperti a tutti con il laboratorio di Street Art “Art&Co dell’Associazione Calliurghia e dell’artista Sara Tuscano. Un laboratorio artistico innovativo per la creazione di opere pittoriche sulla Calabria greca, utilizzando materiali da riciclo da inserire all’interno del contesto urbano di Bova Marina e della biblioteca.

Il 19 e 20 settembre alle ore 17,00, doppio appuntamento con il laboratorio Dal Greco al grecanico tenuto dal prof. Salvatore Dieni e a cura del Circolo culturale Delia. 

Il laboratorio è volto alla scoperta della lingua, dei lessici antropo-toponimici, degli usi e dei costumi del patrimonio culturale immateriale della lingua dei greci di Calabria, parlata ancora da alcune famiglie all’interno dell’isola ellenofona dell’Area Grecanica, tra cui anche Bova Marina, la cui biblioteca contiene diversi testi.

Il 21 e 24 settembre dalle 15,00 alle 19,00 si svolgerà il laboratorio per bambini Ambiente & riciclo a cura della Proloco di Bova Marina. Un laboratorio creativo rivolto ai più piccoli per aiutarli a comprendere attraverso attività didattiche specifiche le buone pratiche per ridurre i rifiuti e limitare i consumi, ma anche per sviluppare l’amore e il rispetto per l’ambiente.

Il 22 e 28 settembre dalle 10,00 alle 12,00, si terrà un’altra iniziativa per i bambini delle scuole di Bova Marina con un laboratorio di lingua inglese dal titolo Let’s talk in English a cura della Proloco di Bova Marina. L’iniziativa è rivolta ai bambini dell’infanzia con lo scopo di renderli consapevoli dell’esistenza di lingue diverse dalla propria e di stimolarli all’apprendimento di semplici espressioni e vocaboli della lingua inglese attraverso attività divertenti, creative e di ascolto.

Dal 23 al 30 settembre presso la Biblioteca, sarà visitabile la mostra fotografica Viaggio nell’Aspromonte greco a cura di Calabria dietro le quinte con scatti di diversi fotografi della Provincia reggina, un percorso fotografico suggestivo per narrare paesaggi, luoghi e tradizioni dei centri ricadenti sulla fascia jonica del parco dell’Aspromonte (Condofuri, Gallicianò, Roccaforte del Greco, Roghudi, Bova, Bova Marina), dove permangono le più evidenti tracce della cultura magno-greca.

Il 22 e 23 settembre dalle 17,00, si terranno i nuovi appuntamenti del laboratorio creativo di Teatro e lettura animata diretto dal regista e attore Silvio Cacciatore. Sarà un modo originale per far riscoprire i libri conservati all’interno della Biblioteca e sviluppare nuove capacità attoriali dei partecipanti.

Venerdì 23 settembre alle ore 19,00, un nuovo incontro letterario con la presentazione del libro Pentidattilo 1686 , il grido del falco dell’autrice Tania Filippone.

Il libro è un romanzo storico che parte da una data fatidica per il borgo di Pentidattilo quel 1686 che vide consumarsi la strage degli Alberti contro gli Abenavoli. Una storia d’amore e di morte che aleggia sopra i resti del castello e delle case sventrate, sovrastate dalla gigantesca mano di pietra che il vento penetra urlando e piangendo all’unisono con il gracchiare dei corvi, come un lugubre lamento funebre. 

L’incontro è curato da Città del Sole edizioni, con l’autrice Tania Filippone interverranno l‘editore Franco Arcidiaco e lo scrittore Mario Alberti (discendente della famiglia Alberti), brani scelti dal libro saranno letti con un reading teatrale a cura di Carlo Colico. Durante l’incontro sarà presentato in anteprima un video Booktrailer realizzato dal fotografo e videomaker Maurizio Mallamaci.

Domenica 25 settembre, invece, dalle ore 15 alle 20, si terrà il secondo appuntamento del laboratorio di Teatro Comico a cura dell’Associazione Calabria dietro le quinte, tenuto dall’attore reggino Gigi Miseferi, attore della compagnia del Bagaglino e inviato del programma rai “Italia sì” con Marco Liorni. II laboratorio prevede attività per la sperimentazione del linguaggio teatrale ed in particolare del genere comico, a partire dallo studio delle principali tecniche di recitazione. L’ultimo appuntamento del laboratorio sarà il 30 settembre con il comico di Zelig Rocco Barbaro.

Per partecipare ai laboratori gratuiti è possibile inviare una e-mail a: cultura.bovamarina@gmail.com o chiamare i numeri: 349.5755258 / 324.9890472. (rrc)