;
reggio ail

L’idea della vendita delle stelle di Natale a favore dell’AIL è nata a Reggio

Dicembre 1989. Per le strade si inizia già a sentire aria di Natale. Le varie città iniziano a riempirsi di colori, luci e spirito natalizio. A Reggio, il presidente dell’AIL – Sezione “Alberto Neri” ebbe una intuizione: vendere le stelle di natale il cui ricavato sarebbe stato destinato all’acquisto di macchinari necessari all’ematologia locale.

Una idea riconosciuta e apprezzata, che fruttò, quell’anno, a Piazza Camagna, la vendita delle prime 500 stelle di natale per essere, poi, quattro anni più tardi, adottata dalle altre sezioni AIL, diventando il simbolo dell’Associazione Italiana contro le Leucemie.

Ad oggi, sono quasi 4.000 le piazze italiane che hanno aderito a questa iniziativa, con 16.000 volontari e oltre 800.000 stelle di natale offerte dall’AIL.

«Con le vostre donazioni – si legge sul sito dell’AIL Calabria – avete aiutato anche voi la nostra lotta e ci auguriamo che siate tornati a casa con qualcosa di immenso in cui la stella è solo il simbolo: il sorriso di chi vi dice “Grazie, mi hai donato una speranza in più!».  (rrc)