Elezioni / il candidato a sindaco di Cosenza Caruso espone il progetto “Co.Re”

Il candidato a sindaco del centrodestra, Francesco Caruso, ha esposto le sue linee programmatiche sul tema della mobilità sostenibile, sottolineando come «negli ultimi dieci anni, la nostra città è diventata un esempio nell’ambito della mobilità sostenibile, per cui non possiamo fermarci, anzi, Cosenza nella prossima consiliatura deve continuare a progredire grazie al Progetto Co.Re».

L’attuazione dell’idea che prevede la realizzazione di una piattaforma integrata di mobilità sostenibile (car pooling, car sharing e bike sharing) attraverso la creazione di 14 hub di scambio collocate in punti strategici di accesso all’area urbana Cosenza-Rende, dà modo al candidato a sindaco Francesco Caruso di fare alcune precisazioni riguardo alle istanze raccolte dai cittadini.

«Siamo consapevoli – ha spiegato – che ogni cambiamento inizialmente destabilizza, ma occorre ricordare – afferma Francesco Caruso – che ogni nostra scelta è frutto di una visione complessiva di città che guarda a una migliore qualità della vita e alle future generazioni. Le decisioni di un’amministrazione comunale sulla viabilità a ogni latitudine sono sempre quelle più impopolari e discusse, ma a Cosenza abbiamo poi puntualmente constatato che superato l’impatto iniziale arriva la fase del gradimento generale».

Non solo, quello attuale è soprattutto un momento di passaggio ed è bene ricordarlo: «Stiamo attraversando una configurazione transitoria della rete stradale cittadina e di conseguenza della mobilità – ha sottolineato Francesco Caruso – Si tratta di interventi già appaltati e in corso di esecuzione per andare verso una configurazione ben definita della città, ispirata ai principi della sostenibilità e della mobilità dolce».

Ancora: «Doteremo gli spazi urbani di parcheggi di interscambio alle porte della città con la possibilità di pacchetti quotidiani. Da ogni hub, dopo aver parcheggiato la propria auto, sarà possibile prendere pullman elettrici o mezzi alternativi sempre ecosostenibili. È bene, inoltre, ricordare – ha aggiunto Francesco Caruso – che abbiamo predisposto interventi proprio per i percorsi pedonali che dai punti hub di interscambio consentono di noleggiare mezzi quali bici e auto. Ciascun hub prevede, ripeto, aree di parcheggio e stazioni di ricarica».

«Senza dimenticare – ha concluso – la strada che sarà una bretella con il Parco del benessere, quale percorso alternativo per consentire di decongestionare il traffico rispetto allo stesso Viale Mancini. La tendenza nelle grandi città europee è quella di una mobilità sostenibile avviata anche a Cosenza. Non possiamo e non vogliamo tornare indietro». (rcs)

Elezioni comunali, Confesercenti Cosenza giovedì incontra i candidati a sindaco

Giovedì 16 settembre, alle 15.30, all’Hotel Royal di Cosenza è in programma il forum dal titolo Le Pmi e l’area urbana alle prese con il post covid– Alla ricerca di soluzioni comuni, organizzata da Confesercenti Cosenza.

All’iniziativa, organizzata in vista delle elezioni comunali di Cosenza, sono stati invitati tutti i candidati a sindaco, per discutere di idee e proposte per lo sviluppo del territorio, affidando istanze e punti di vista a chi si accinge ad amministrare a Palazzo di Città.

«Quello del 16 settembre – ha spiegato Dino De Santo, presidente provinciale della Confesercenti di Cosenza – per noi di Confesercenti è un momento molto importante perché avremo la possibilità di esporre le tematiche e le problematiche che vivono quotidianamente i commercianti e gli imprenditori del turismo e dei servizi della città di Cosenza, alle prese con un traumatico post Covid».

«Noi siamo convinti – ha concluso De Santo – che, insieme alle amministrazioni comunali, riusciremo a trovare  delle soluzioni comuni  che possano aiutare le differenti categorie e salvaguardare la capacità economica dello stesso comune. Chiederemo un importante aiuto a livello di servizi  e di assistenza per quelle che sono le necessità delle categorie che fanno capo alla città dei bruzi». (rcs)

REGGIO – Brogli elettoriali, Falcomatà: Giornata triste per la città

Il sindaco di Reggio, Giuseppe Falcomatà, è intervenuto in merito alla vicenda dei brogli elettorali di Reggio Calabria, dichiarando che «è una giornata triste per la città».

«Ringrazio – si legge in una nota – la Procura di Reggio Calabria, la Questura e gli organismi inquirenti per il lavoro di accertamento condotto su alcune specifiche circostanze che si sono verificate in occasione del primo turno delle scorse elezioni amministrative reggine».
«L’indagine condotta – si legge ancora – come ha specificato lo stesso Procuratore, focalizza singoli fatti e circostanze che, stando a quanto appreso dalle dichiarazioni degli inquirenti, riguarderebbero alcuni seggi, e non si riferisce in alcun modo all’impianto amministrativo delle elezioni. Fatti che vanno pienamente sviscerati ed accertati per amore di giustizia ed a tutela delle istituzioni democraticamente elette e soprattutto delle migliaia di cittadini che hanno liberamente espresso il loro voto. È una giornata triste per la città. Personalmente sono molto addolorato per questa vicenda che non deve in alcun modo distogliere il consiglio, la giunta e l’intera amministrazione dagli obiettivi di risanamento e di crescita che i cittadini meritano e che ci hanno chiesto con il voto. Se le circostanze descritte dovessero essere accertate sarebbe una vicenda molto grave anche sul piano etico oltre che giudiziario».

«Ho piena fiducia – conclude la nota – nella magistratura e negli organismi inquirenti e spero che si possa fare piena luce al piu presto su questa vicenda. Non è una frase di circostanza, credo realmente che il lavoro promosso dalla Procura sia a tutela di tutti, e spero che le persone coinvolte, a cominciare dal Consigliere Antonino Castorina, siano in grado di dimostrare la propria estraneità rispetto alle accuse contestate, ma intanto è chiaro che fin da subito sarà sospeso dal Consiglio e dovrà lasciare ogni altro incarico». (rrc)